Sondaggio

Reja allenatore della S.S. Lazio 2014/2015 ?

Si
No

Il dopo Reja

0 Utenti e 35 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline andyco

*****
13362
Re:Il dopo Reja
« Risposta #900 il: 15 Mag 2014, 12:30 »
De Biase è stato allenatore di Tare nel Brescia e adesso è CT dell'Albania...
Preparatevi al peggio

Offline warren

*
3134
Re:Il dopo Reja
« Risposta #901 il: 15 Mag 2014, 12:32 »
De Biase è stato allenatore di Tare nel Brescia e adesso è CT dell'Albania...
Preparatevi al peggio

Ho questa paura anche io, ci stavo pensando proprio l'altro giorno....AIUTO!!!

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Il dopo Reja
« Risposta #902 il: 15 Mag 2014, 12:32 »
De Biase è stato allenatore di Tare nel Brescia e adesso è CT dell'Albania...
Preparatevi al peggio
Ho appena letto post fichissimi sul flaminio e ho avuto una botta d'entusiasmo, poi ho letto questo post ed ho avuto una controbotta allucinante. Cosa che manco i tossici. :lol:

Offline FatDanny

*****
19743
Re:Il dopo Reja
« Risposta #903 il: 15 Mag 2014, 12:37 »
Io vorrei sapè perché Guidolin piace alla piazza, è quello il vero mistero...

Cioè  vorreste affermare che Sinisa è un tecnico migliore di Guidolin?

No vabbé, c'è un limite a tutto...
Guardate regà che Mihajlovic non verrebbe qui a tirà le punizioni che mo tira Candreva eh...

Te lo spiego io perché Guidolin piace (o almeno, perchè piace a me):

Guidolin a mio avviso è un ottimo tattico.
Reja invece, come Mihajlovic, è un ottimo motivatore.
Se devo scegliere tra Reja e Mihajlovic non mi cambia tanto e quindi mi ritrovo a scegliere tra il PRO del nome legato alla piazza e il CONTRO dell'incognita adattamento e capacità ripetto al già rodato Reja.
Insomma, se ce dice bene, restiamo come mo'.
Non me pare tutta sta svolta solo per poter avere un allenatore più gradito alla piazza e che rimandi al passato cragnottiano.

Guidolin, inoltre, ha ben dimostrato di saper lavorare con i giovani, facendone crescere diversi in modo esponenziale.
Di cosenguenza rispetto a Reja ci sarebbe la peculiarità differente come allenatore (valore alla tattica, al gioco, più che alle motivazioni), nonché la capacità a lavorare con una rosa simile alla nostra.
A questo ci aggiungo che secondo me il 3-4-3 di Guidolin noi possiamo farlo alla perfezione.
Di contro il fatto che Guidolin potrebbe non reggere la pressione di Roma, è vero.

Come vedi però, mi pare una discussione sensata, al di là del valore che dai ai Pro e i Contro e quindi alla posizione finale che assumi.

Ma dire "insipegabile Guidolin, invece Sinisa..." me pare popo assurdo, fattelo dì.

Offline Riedle80

*
697
Re:Il dopo Reja
« Risposta #904 il: 15 Mag 2014, 12:37 »
Ragazzi il passato non è acqua fresca.
Resta Reja. Punto.

Offline Nex1

*
3368
Re:Il dopo Reja
« Risposta #905 il: 15 Mag 2014, 12:39 »
Io vorrei sapè perché Guidolin piace alla piazza, è quello il vero mistero...

Proprio per quello che dici tu, il fatto che piace alla piazza, Guidolin partirebbe con un grandissimo vantaggio : il rispetto.
Poi è pure bravo, sa far crescere i giovani, ha un buon gioco (anche se Di Natale gli ha dato una grossa mano) e gioca a testa alta anche in Europa.
E' pure moralizzato.

Offline Riedle80

*
697
Re:Il dopo Reja
« Risposta #906 il: 15 Mag 2014, 12:39 »
Cioè  vorreste affermare che Sinisa è un tecnico migliore di Guidolin?

No vabbé, c'è un limite a tutto...
Guardate regà che non verrebbe qui a tirà le punizioni che mo tira Candreva eh...

Te lo spiego io perché Guidolin piace (o almeno, perchè piace a me):

Guidolin a mio avviso è un ottimo tattico.
Reja invece, come Mihajlovic, è un ottimo motivatore.
Se devo scegliere tra Reja e Mihajlovic non mi cambia tanto e quindi mi ritrovo a scegliere tra il PRO del nome legato alla piazza e il CONTRO dell'incognita adattamento e capacità ripetto al già rodato Reja.

Guidolin, inoltre, ha ben dimostrato di saper lavorare con i giovani, facendone crescere diversi in modo esponenziale.
Di cosenguenza rispetto a Reja ci sarebbe la peculiarità differente come allenatore (valore alla tattica, al gioco, più che alle motivazioni), nonché la capacità a lavorare con una rosa simile alla nostra.
A questo ci aggiungo che secondo me il 3-4-3 di Guidolin noi possiamo farlo alla perfezione.
Di contro il fatto che Guidolin potrebbe non reggere la pressione di Roma, è vero.

Come vedi però, mi pare una discussione sensata, al di là del valore che dai ai Pro e i Contro e quindi alla posizione finale che assumi.

Ma dire "insipegabile Guidolin, invece Sinisa..." me pare popo assurdo, fattelo dì.

A parte che resta Reja, comunque meglio Sinisa che essendo giovane come allenatore ha margini di crescita che nè Reja e nè Guidolin hanno , inoltre nessuno dei 2 ha dimostrato in grandi piazze con squadre di livello.

Offline FatDanny

*****
19743
Re:Il dopo Reja
« Risposta #907 il: 15 Mag 2014, 12:42 »
A parte che resta Reja, comunque meglio Sinisa che essendo giovane come allenatore ha margini di crescita che nè Reja e nè Guidolin hanno , inoltre nessuno dei 2 ha dimostrato in grandi piazze con squadre di livello.

Mihajlovic ha margini di crescita perché giovane???
Guarda che l'allenatore lo puoi fare fino a settant'anni e i margini di crescita non dipendono dal tono muscolare, quanto da quello che hai in zucca e dal gioco che vuoi proporre.
"Sinisa il Giovane" è un non-argomento.

Per altro Sinisa mi pare proprio che più del gioco propone una certa gestione dello spogliatoio.
Il che non è un demerito eh, ci sono fior di allenatori che su sta cosa c'hanno costruito grandi carriere.
Però peppa pe peppa me tengo de sicuro la peppa mia, che già ha dimostrato di saper tenere il nostro spogliatoio alla grande.

Guidolin ha portato l'Udinese tre volte in zona CL in questi anni. Scusa se è poco eh, rivoluzionando la rosa ogni anno con nuovi giovani in cambio di quelli che esplodevano.

rispetto alle grandi piazze: nessuno dei tre, perchè pure Sinisa non ha dimostrato nulla. Anzi, al momento della verità ha sempre fallito finora.
Re:Il dopo Reja
« Risposta #908 il: 15 Mag 2014, 12:44 »
A parte che resta Reja, comunque meglio Sinisa che essendo giovane come allenatore ha margini di crescita che nè Reja e nè Guidolin hanno , inoltre nessuno dei 2 ha dimostrato in grandi piazze con squadre di livello.
premesso che di cuore dico Sinisa tutta la vita...ma quali sono queste grandi piazze dove hanno allenato Reja e Guidolin? Napoli della serie C, Vicenza, Udine...poi? Ha ragione FD: Guidolin è un ottimo allenatore, con sicuramente dei limiti (di testa/non regge lo stress/qui scoppia etc. etc.) ma veramente preparato.
A me non dispiacerebbe assolutamente

porgascogne

porgascogne

Re:Il dopo Reja
« Risposta #909 il: 15 Mag 2014, 12:45 »
A Udine e bravo, dove se ottieni qualsiasi cosa che sia meglio della lotta per la salvezza i tifosi sono contenti, e nonostante ciò è stressato pure là! Vorresti mettere Guidolin in una squadra di seconda fascia con una tifoseria più esigente di quella del Real Madrid?

allora: quando difendete reja portate la media punti e non i risultati
quando, invece, denigrate uno che la carriera sua reja SE LA SOGNA, allora ragionate per risultati

eppoi, vojo di': lo stress
altra favola

fermo restando che i friulani so' rompicoioni (vedi me? ecco), guidolin ha un caratterino niente male, incazzoso, ha litigato con tutti i presidenti ed ha sbattuto varie volte la porta in faccia, andandosene (no, facendo tira e molla mentre intanto si trattava zola)

l'immagine che da è strana, certo
ma tutti i suoi ex calciatori lo adorano e molti dirigenti lo stimano, visto che è uno che difficilmente se fa passa' la mosca sotto ar naso
Re:Il dopo Reja
« Risposta #910 il: 15 Mag 2014, 12:47 »
De Biase è stato allenatore di Tare nel Brescia e adesso è CT dell'Albania...
Preparatevi al peggio
:) no, sarebbe troppo: impossibile
Re:Il dopo Reja
« Risposta #911 il: 15 Mag 2014, 12:48 »
allora: quando difendete reja portate la media punti e non i risultati
quando, invece, denigrate uno che la carriera sua reja SE LA SOGNA, allora ragionate per risultati

eppoi, vojo di': lo stress
altra favola

fermo restando che i friulani so' rompicoioni (vedi me? ecco), guidolin ha un caratterino niente male, incazzoso, ha litigato con tutti i presidenti ed ha sbattuto varie volte la porta in faccia, andandosene (no, facendo tira e molla mentre intanto si trattava zola)

l'immagine che da è strana, certo
ma tutti i suoi ex calciatori lo adorano e molti dirigenti lo stimano, visto che è uno che difficilmente se fa passa' la mosca sotto ar naso

Paragonare Guidolin a Mihajlovic è imbarazzante.

a sto punto me riprendo Delio Rossi o faccio allenare Gregucci per davvero.

Mihajlovic si è dimostrato allenatore molto mediocre finora.
Re:Il dopo Reja
« Risposta #912 il: 15 Mag 2014, 12:48 »
Proprio per quello che dici tu, il fatto che piace alla piazza, Guidolin partirebbe con un grandissimo vantaggio : il rispetto.
Poi è pure bravo, sa far crescere i giovani, ha un buon gioco (anche se Di Natale gli ha dato una grossa mano) e gioca a testa alta anche in Europa.
E' pure moralizzato.

No vabbè... tutto ma non questo. :roll:

Offline sweeper77

*****
14227
Re:Il dopo Reja
« Risposta #913 il: 15 Mag 2014, 12:49 »
A Udine e bravo, dove se ottieni qualsiasi cosa che sia meglio della lotta per la salvezza i tifosi sono contenti, e nonostante ciò è stressato pure là! Vorresti mettere Guidolin in una squadra di seconda fascia con una tifoseria più esigente di quella del Real Madrid?

intanto due anni t'ha fregato la CL, ed è andato cmq in europa.
La stagione storta è questa, ma bisogna riconoscere che sono anni che è lì, alla lunga, nessuno tiene sempre risultati perfetti (vedi conte che infatti se guarda intorno).
La piazza non è esigente peggio del real madrid
almeno io quando vado allo stadio ci vado in primis per la lazio, ma ammetto che mi stuzzica vedere o il gioco, o i risultati. Quest'anno non abbiamo visto nè l'uno nè l'altro e ho paura che pure il prossimo sia sulla falsariga di questo.
Ma fondamentalmente... la società ha intenzione di fare una squadra giovane? Reja non è capace di valorizzarla, guidolin si, e lo fa anche con un sistema di gioco che sinceramente a me piace. (a verona j'hanno rotto er passerotto TUTTO il secondo tempo, c'era una sola squadra in campo, e stava con i giovani).
Re:Il dopo Reja
« Risposta #914 il: 15 Mag 2014, 12:50 »
De Biase è stato allenatore di Tare nel Brescia e adesso è CT dell'Albania...
Preparatevi al peggio

Ma è moralizzato?

Offline Riedle80

*
697
Re:Il dopo Reja
« Risposta #915 il: 15 Mag 2014, 12:52 »
Mihajlovic ha margini di crescita perché giovane???
Guarda che l'allenatore lo puoi fare fino a settant'anni e i margini di crescita non dipendono dal tono muscolare, quanto da quello che hai in zucca e dal gioco che vuoi proporre.
"Sinisa il Giovane" è un non-argomento.

Per altro Sinisa mi pare proprio che più del gioco propone una certa gestione dello spogliatoio.
Il che non è un demerito eh, ci sono fior di allenatori che su sta cosa c'hanno costruito grandi carriere.
Però peppa pe peppa me tengo de sicuro la peppa mia, che già ha dimostrato di saper tenere il nostro spogliatoio alla grande.

Guidolin ha portato l'Udinese tre volte in zona CL in questi anni. Scusa se è poco eh, rivoluzionando la rosa ogni anno con nuovi giovani in cambio di quelli che esplodevano.

rispetto alle grandi piazze: nessuno dei tre, perchè pure Sinisa non ha dimostrato nulla. Anzi, al momento della verità ha sempre fallito finora.

Per cambiare , evolversi ci vuole apertura mentale e più avanti si va con gli anni e meno se ne ha.
Quando è tornato Reja , qualcuno pensava che avrebbe modificato il suo credo "prima non prenderle?" , uno solo?
Discorso grandi piazze : vorrei puntare su uno che non c'è mai stato perchè è ad inizio carriera piuttosto che
uno che dopo 40 anni è stato solo in provincia .
Sinisa non fosse altro perchè almeno ravviverebbe un minimo l'ambiente , con Reja la depressione sarebbe totale.

Offline warren

*
3134
Re:Il dopo Reja
« Risposta #916 il: 15 Mag 2014, 12:53 »
Ho trovato la soluzione, cominciamo ad esaltare De Biasi così non lo prenderanno mai!!!

Offline Riedle80

*
697
Re:Il dopo Reja
« Risposta #917 il: 15 Mag 2014, 12:53 »
premesso che di cuore dico Sinisa tutta la vita...ma quali sono queste grandi piazze dove hanno allenato Reja e Guidolin? Napoli della serie C, Vicenza, Udine...poi? Ha ragione FD: Guidolin è un ottimo allenatore, con sicuramente dei limiti (di testa/non regge lo stress/qui scoppia etc. etc.) ma veramente preparato.
A me non dispiacerebbe assolutamente

Quali sono ste grandi piazze? Giusto!
Fatti una domanda e datti una risposta.

Offline charlie

*
9088
Re:Il dopo Reja
« Risposta #918 il: 15 Mag 2014, 12:53 »
Pure a me piacerebbe Guidolin.
Però immaginatevelo fare una delle sue partenze stile Udinese: toppa le prime 3 o 4 giornate e Roma (quella Laziale) esplode.
Secondo me non possiamo correre questo rischio adesso. Non possiamo permetterci un allenatore che ha bisogno di tempo, non oggi almeno.
Bisogna andare sul sicuro, con un occhio alla piazza e agli umori generali. Partire male l'anno prossimo sarebbe delittuoso.
Quindi o l'usato sicuro rejano o il grande nome, quello carismatico e universalmente riconosciuto.
Non dimentichiamoci poi che, secondo me almeno, uno dei nostri problemi principali sono certe strane dinamiche interne allo spogliatoio (guardatevi i primi mesi di Petkovic) e ci vuole un manico capace di gestirle/rovesciarle.

Ovvio che parallelamente va fatta una campagna acquisti coi controcatzi, altrimenti stiamo punto e a capo.

Offline Riedle80

*
697
Re:Il dopo Reja
« Risposta #919 il: 15 Mag 2014, 12:54 »
Ho trovato la soluzione, cominciamo ad esaltare De Biasi così non lo prenderanno mai!!!

De Biase = 0 abbonamenti.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod