Juve - Lazio pagelle

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline ES

*****
15434
Juve - Lazio pagelle
« il: 14 Ago 2017, 00:34 »
Du voti damoli, no?

I migliori per me Ciro, SMS, DV, Wallace, Strako, Leiva, voto 9.
Un'anticchia sotto Lulic, LA, Parolo, voto 8,5.
Gli altri 8.
I cambi Lukaku e Murgia 9, Marusic ingenuo, ma il ragazzo vale Lukaku.

Inzaghi 10.
Curva Nord 10.


Offline bak

*
20159
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #1 il: 14 Ago 2017, 13:07 »
Strakosha 7
Basta 6,5
Wallace 7
DV 7,5
Radu 6,5
Leiva 7
Parolo 7
Lulic 6,5
SMS 9
Immobile 10
Luis Alberto 8

Lukaku 10
Murgia 10
Marusic 6

Inzaghi 10
Curva Nord 10

Offline sorazio

*
9223
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #2 il: 14 Ago 2017, 13:09 »
siccome è una serata da arcobaleni e fegati degli altri spappolati per me 10 cum laude per tutti

Offline silvia84

*
16146
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #3 il: 14 Ago 2017, 13:12 »
Bene tutti, ma mi sono piaciuti in modo particolare Luis Alberto, Leiva, Strakosha, Immobile, Wallace, Lulic. A loro darei 9, agli altri 8/9
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #4 il: 14 Ago 2017, 13:13 »
A una certa mi sono tolto pure gli occhiali figuramose se posso dare i voti.
Però mi ricordo:
Strakosha eroico al primo minuto - 10
Immobile due gol - 10
Lukaku che scherza De Sciglio e la dà a Murgia- 10
Murgia che si avventa sulla palla e ci dà la Coppa - 10

Degli altri non so ma dò 10 volentieri a tutti, pure ai gobbi.

Offline Charlot

*
14127
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #5 il: 14 Ago 2017, 13:18 »
Strakosha 7
Basta 6,5
Wallace 7
DV 7,5
Radu 6,5
Leiva 7,5
Parolo 7
Lulic 7
SMS 8
Immobile 8,5
Luis Alberto 7,5

Lukaku 7
Murgia 7,5
Marusic 6,5

Inzaghi 9
Curva Nord 10

Arbitro 6,5 (non ammonire Piagnic è stato un errore da 1 punto)
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #6 il: 14 Ago 2017, 23:53 »
Le pagelle di un Alessandro Aquilino in formissima, e non poteva essere altrimenti

Strakosha 9: dopo due minuti mette il suo personale sigillo sulla vittoria con una parata degna de Benji Prise. Mentre lui se butta da una parte, lascia le gambe anda' dall'altra. E solo in quel momento parte la sigla iniziale della partita: "Ciro si allena...tirando i rigori...Strakosha si allena...parando i rigori!"🎶🎶🎶
Wallace 7: sembra uscito da un film de Sergio Leone. Je manca er poncho e er sigaro. Ma con le buone, le brutte e le cattive maniere, nun fa passa' un cazzo.
De Vrij 7,5: lui è come quell'amico tuo più forte de tutti che viene a gioca' co' te perché te vole fa un favore e solo se je paghi er campo. Sta lì. Bono bono. E fa er suo. Poi ad un certo punto, se rompe le scatole. Prende palla al limite dell'area sua e se smarca tutti. Ma solo pe' mette le cose in chiaro su chi è il più forte.
Radu 7: sulla corsia de sinistra, lui e Lulic so' come Totò e Peppino.
Basta 7: dopo il goal al Derby prova il bis con la Juve ma Buffon gli nega la gioia. A fine carriera, si dovrebbe buttare in politica. Dopo Berlusconi, infatti, è una delle poche certezze rimaste a destra.
Lulic 10: dopo il 26 maggio, solo lui poteva alzare nuovamente un trofeo a Roma. A sapello prima, je davamo la fascia direttamente il 27 maggio mattina. In campo, gioca la sua solita partita ordinatamente disordinata.
Lucas 9: Il break con cui fa partire l'azione del primo goal vale da solo il prezzo del biglietto. La stecca a Cuadrado carica di tigna e nonchalance è la ciliegina sulla torta della prestazione di un giocatore che mancava. E che è nato il 9 gennaio. Se è vero che dopo pochi giorni chiamava già i suoi compagni per nome, allora anche noi lo chiameremo solo così: Lucas. Quello vero.
Milinkovic-Savic 8,5: a volte ci mette quella sufficienza de chi sa de esse er più forte de tutti. Altre volte è talmente straripante che Zingaretti e la Raggi dovrebbero chiama' la Protezione Civile. Pare che Tare abbia un manuale dove trova i giocatori così forti: "Giocatori fantastici. E dove trovarli."
Parolo 8: in coppia con Lucas, sembrano i Bud Spencer e Terence Hill della Serie A. "Non passate da 'ste parti, altrimenti ci arrabbiamo" sembrano dire. Inoltre, sul secondo goal, pesca Immobile con la classe e la precisione di Sampei.
Luis Alberto 8: c'ha i piedi talmente educati che la mattina je danno er buongiorno.
Immobile 10: la doppietta alla Juve la sognava con la stessa intensità con cui io me sognavo la Fenech sotto la doccia da ragazzino. Monchi, Laziale vero con un anno d'anticipo, ce lo ha praticamente regalato. E noi ce lo godiamo.
Lukaku 9: ***Parental Advisory! Explicit content: sull'azione del goal, De Sciglio lo ha lasciato passa' pe' paura de pijallo ar culo.***
Marusic 8: il rigore è voluto. E fa parte di un disegno molto più ampio. La Lazio non avrebbe mai potuto battere la Juve in una partita dall'andamento normale e allora lui aggiunge quel pizzico di suspence che proietta questa partita tra le dieci più belle vittorie di sempre.
Murgia 96: te chiami Alessandro. Vieni dalla Primavera. E segni sotto la Nord il goal che permette alla tua squadra del cuore di vincere un trofeo. Ehi, chi ha detto "Deja vu"?!?
Inzaghi 10: talmente Laziale che vince un trofeo come solo un Laziale poteva fare. Con un capolavoro tattico ma soprattutto emotivo. Domina. Rischia di perdere tutto. Ma poi scrive una delle pagine più belle di questi 117 anni di Storia. Ha il merito di lasciare fuori Keita, promesso sposo juventino. E si incula Allegri con il gioco delle tre gambe (di Lukaku).

AVANTI LAZIO.
AVANTI LAZIALI.

Special guests:
Keita 4: l'unico giocatore che perde un trofeo pur giocando con la squadra che lo vince. Chapeau!
Biglia 10: "Menagramo di un menagramo!" (Cit)
Totti 10: la prima stagione dT (dopo Totti, cit. Alessandro Alciato) comincia con un trofeo della Lazio. E ce stanno pure Laziali che lo odiano. Pensa te.
Re:Juve - Lazio pagelle
« Risposta #7 il: 15 Ago 2017, 00:17 »
 :D :D :D :D :D :D :D
Le pagelle di un Alessandro Aquilino in formissima, e non poteva essere altrimenti

Strakosha 9: dopo due minuti mette il suo personale sigillo sulla vittoria con una parata degna de Benji Prise. Mentre lui se butta da una parte, lascia le gambe anda' dall'altra. E solo in quel momento parte la sigla iniziale della partita: "Ciro si allena...tirando i rigori...Strakosha si allena...parando i rigori!"🎶🎶🎶
Wallace 7: sembra uscito da un film de Sergio Leone. Je manca er poncho e er sigaro. Ma con le buone, le brutte e le cattive maniere, nun fa passa' un cazzo.
De Vrij 7,5: lui è come quell'amico tuo più forte de tutti che viene a gioca' co' te perché te vole fa un favore e solo se je paghi er campo. Sta lì. Bono bono. E fa er suo. Poi ad un certo punto, se rompe le scatole. Prende palla al limite dell'area sua e se smarca tutti. Ma solo pe' mette le cose in chiaro su chi è il più forte.
Radu 7: sulla corsia de sinistra, lui e Lulic so' come Totò e Peppino.
Basta 7: dopo il goal al Derby prova il bis con la Juve ma Buffon gli nega la gioia. A fine carriera, si dovrebbe buttare in politica. Dopo Berlusconi, infatti, è una delle poche certezze rimaste a destra.
Lulic 10: dopo il 26 maggio, solo lui poteva alzare nuovamente un trofeo a Roma. A sapello prima, je davamo la fascia direttamente il 27 maggio mattina. In campo, gioca la sua solita partita ordinatamente disordinata.
Lucas 9: Il break con cui fa partire l'azione del primo goal vale da solo il prezzo del biglietto. La stecca a Cuadrado carica di tigna e nonchalance è la ciliegina sulla torta della prestazione di un giocatore che mancava. E che è nato il 9 gennaio. Se è vero che dopo pochi giorni chiamava già i suoi compagni per nome, allora anche noi lo chiameremo solo così: Lucas. Quello vero.
Milinkovic-Savic 8,5: a volte ci mette quella sufficienza de chi sa de esse er più forte de tutti. Altre volte è talmente straripante che Zingaretti e la Raggi dovrebbero chiama' la Protezione Civile. Pare che Tare abbia un manuale dove trova i giocatori così forti: "Giocatori fantastici. E dove trovarli."
Parolo 8: in coppia con Lucas, sembrano i Bud Spencer e Terence Hill della Serie A. "Non passate da 'ste parti, altrimenti ci arrabbiamo" sembrano dire. Inoltre, sul secondo goal, pesca Immobile con la classe e la precisione di Sampei.
Luis Alberto 8: c'ha i piedi talmente educati che la mattina je danno er buongiorno.
Immobile 10: la doppietta alla Juve la sognava con la stessa intensità con cui io me sognavo la Fenech sotto la doccia da ragazzino. Monchi, Laziale vero con un anno d'anticipo, ce lo ha praticamente regalato. E noi ce lo godiamo.
Lukaku 9: ***Parental Advisory! Explicit content: sull'azione del goal, De Sciglio lo ha lasciato passa' pe' paura de pijallo ar culo.***
Marusic 8: il rigore è voluto. E fa parte di un disegno molto più ampio. La Lazio non avrebbe mai potuto battere la Juve in una partita dall'andamento normale e allora lui aggiunge quel pizzico di suspence che proietta questa partita tra le dieci più belle vittorie di sempre.
Murgia 96: te chiami Alessandro. Vieni dalla Primavera. E segni sotto la Nord il goal che permette alla tua squadra del cuore di vincere un trofeo. Ehi, chi ha detto "Deja vu"?!?
Inzaghi 10: talmente Laziale che vince un trofeo come solo un Laziale poteva fare. Con un capolavoro tattico ma soprattutto emotivo. Domina. Rischia di perdere tutto. Ma poi scrive una delle pagine più belle di questi 117 anni di Storia. Ha il merito di lasciare fuori Keita, promesso sposo juventino. E si incula Allegri con il gioco delle tre gambe (di Lukaku).

AVANTI LAZIO.
AVANTI LAZIALI.

Special guests:
Keita 4: l'unico giocatore che perde un trofeo pur giocando con la squadra che lo vince. Chapeau!
Biglia 10: "Menagramo di un menagramo!" (Cit)
Totti 10: la prima stagione dT (dopo Totti, cit. Alessandro Alciato) comincia con un trofeo della Lazio. E ce stanno pure Laziali che lo odiano. Pensa te.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod