La nostra fase difensiva.

0 Utenti e 56 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline RG-Lazio

*
1054
La nostra fase difensiva.
« il: 17 Feb 2020, 18:45 »
Ne parliamo troppo poco.

Singoli, movimenti, gestione degli spazi hanno avuto un upgrade mostruoso.

Acerbi é il miglior difensore della serie A in questo momento (anche in fase di costruzione)

Luiz Felipe sta diventando un grande

Radu é un Brunello

Patric é diventato un ottimo giocatore di calcio

Bastos...ok lui é restato un pó schizzofrenico.

Aldilá dei singoli é proprio l´insieme, nonché le connessioni con gli altri reparti, ad essere notevolmente migliorati.
Merito dei ragazzi e del mister...Grandi 


Nesta idolo

Nesta idolo

Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #1 il: 17 Feb 2020, 19:29 »
La forza della Lazio è il gruppo, non è una frase fatta. E' una famiglia, un gruppo unito e questo fa la differenza. Certo è importante avere giocatori di qualità (tanti), la bravura dello staff tecnico e la competenza a livello dirigenziale. Però se non si gioca con il collettivo dove tutti sono importanti, nessuno escluso, non si va da nessuna parte.
La fase difensiva parte dagli attaccanti, tutti hanno un ruolo fondamentale. La Lazio deve continuare su questa strada con umiltà, impegno e determinazione, giocando da squadra divertendosi.

Offline dario

*****
872
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #2 il: 17 Feb 2020, 19:40 »
Ne parliamo troppo poco.

Singoli, movimenti, gestione degli spazi hanno avuto un upgrade mostruoso.

Acerbi é il miglior difensore della serie A in questo momento (anche in fase di costruzione)

Luiz Felipe sta diventando un grande

Radu é un Brunello

Patric é diventato un ottimo giocatore di calcio

Bastos...ok lui é restato un pó schizzofrenico.

Aldilá dei singoli é proprio l´insieme, nonché le connessioni con gli altri reparti, ad essere notevolmente migliorati.
Merito dei ragazzi e del mister...Grandi
In realtà è il motivo "tecnico" per il quale siamo a questo punto.
Se la madre di tutte le ragioni è la metamorfosi mentale che ci ha portato ad una convinzione nei nostri mezzi incredibile, una forsennata fase difensiva è la differenza tra essere belli ed essere forti.
Anzi, Grandi.
La squadra che vince ha sempre la miglior difesa, o quasi.
Se poi aggiungiamo il secondo miglior attacco (secondo perché l'Atalanta ha vinto varie volte 5-0 o 7-0) abbiamo il terzo ingrediente: l'equilibrio.
Li amo senza freni.

Online Tarallo

*****
94478
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #3 il: 17 Feb 2020, 19:53 »
Senza i sacrifici eroici di LA e SMS, che provocarono la quieta rivolta di alcuni di noi Inzaghi sti militanti qui sopra, questo non sarebbe mai successo.
Quello che hanno fatto questi due quest'anno, insieme ovviamente alle performance dei difensori, dei quinti e di Strakosha (ma in realtà di tutti, perché difendono TUTTI), per me spiega perché la difesa è così solida. Se si fermano i centrocampisti ci esporremo a grossi rischi. Che iddio ce li conservi.

Online Ranxerox

*****
10695
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #4 il: 17 Feb 2020, 19:58 »
Saranno pure una grande famiglia ma in campo fanno movimenti perfetti ed ormai collaudatissimi.  :=))
Raddoppi, scalate, diagonali, recuperi, indietreggiamenti fino alla linea dell'area. Vanno in automatico.
Rispetto agli anni scorsi, Simone ed il suo staff hanno cambiato poco, aggiustando qualche particolare.
I quinti partono un pochino più bassi e si alzano più progressivamente rispetto a prima, in attesa della salita della linea dei tre difensori che impostano molto di più da dietro. Le verticalizzazioni forzate partono solo da oltre il centrocampo in su.
Quindi le linee sono più compatte, verticalizziamo meno dal basso e meno pericolosamente, cosi che abbiamo limitato di molto le infilate in mare aperto e riusciamo pressoché sempre a raddoppiare sui loro portatori di palla.
Quando prendiamo l'imbucata in velocità, i centrali non tentano più l'uscita spericolata in anticipo ma, indietreggiano ad accompagnare fino al limite dell'area cercando di mandare l'avversario sull'esterno facendogli forzare la conclusione visto che in porta c'abbiamo uno che tra i pali para tutto.
Avendo le linee centrocampo-difesa più attaccate, facciamo molta più densità rispetto allo scorso anno e chiudiamo meglio le linee di passaggio degli avversari perché riusciamo ad essere più compatti.
Sembra niente, ma se fate mente locale, vi accorgerete che tutti i gol che prendevamo d'infilata gli anni scorsi perché eravamo parecchio sbilanciati in avanti e i nostri difensori erano spesso distanti dagli altri centrocampisti, sono solo un vago ricordo.
Siamo una squadra quadratissima che suona a memoria uno spartito di grandissimo livello e va in automatico, sia in fase di possesso che in quella di non possesso.
A questo c'è solo da aggiungere che Lazzari è stato un acquisto della madonna perché è il nonplusultra del quinto moderno e che Acerbi, per capacità, esperienza e carisma ha dato quel quid in più a tutto il reparto e che, per certi versi, prima mancava. Non fa passare uno spillo e governa il reparto con una autorevolezza incredibile.

Offline Sonni Boi

*****
14797
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #5 il: 17 Feb 2020, 21:32 »
Un grande miglioramento, che ci costava tante situazioni pericolose in passato, è stato anche fatto nelle fasi in uscita dalla difesa. Prima si forzava spesso il passaggio dai difensori verso il centro del campo, che spesso veniva intercettato e portava a contrattacchi verso la difesa scoperta. Ora si vedono spesso e volentieri i centrali laterali salire palla al piede, con la mezzala di quella porzione di campo che rincula all'indietro per coprire. Ieri Radu e Luiz Felipe sono arrivati spesso praticamente a 40 metri dalla porta avversaria.

Offline claudio1

*
2663
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #6 il: 17 Feb 2020, 22:09 »
Senza i sacrifici eroici di LA e SMS, che provocarono la quieta rivolta di alcuni di noi Inzaghi sti militanti qui sopra, questo non sarebbe mai successo.
Quello che hanno fatto questi due quest'anno, insieme ovviamente alle performance dei difensori, dei quinti e di Strakosha (ma in realtà di tutti, perché difendono TUTTI), per me spiega perché la difesa è così solida. Se si fermano i centrocampisti ci esporremo a grossi rischi. Che iddio ce li conservi.

Pur essendo d'accordo, io menzionerei quello che non hai menzionato tu, Lucas. Secondo me molta della nostra solidità difensiva la dobbiamo a lui...

Online Tarallo

*****
94478
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #7 il: 17 Feb 2020, 22:10 »
Si si ma lui è lì per contratto :)
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #8 il: 17 Feb 2020, 22:12 »
Abbiamo dei difensori che si immolano come pochi altri.
Tanta attenzione
Tanta collaborazione
Tanto dialogo
E un signore di nome Leiva che è un valore aggiunto enorme alla fase difensiva

Online edge24

*
6978
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #9 il: 17 Feb 2020, 22:54 »
su Bastos non sono d'accordo. semplicemente, se ha il centravanti di nome da marcare te lo fa sparire dal campo, quando si sente troppo superiore c'ha i black out

Offline Vincelor

*
2240
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #10 il: 18 Feb 2020, 04:11 »
The importance of being Milinkovic Savic

Online sorazio

*
9176
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #11 il: 18 Feb 2020, 05:58 »
fase difensiva.... ho visto Ciro che rientrava al 90esimo come se fosse appena iniziata,  ho visto LA che tornava indietro x coprire il vuoto lasciato da Jony, penso che questa sia la nostra forza, la volontà di sacrificio

Offline asteN_A.

*
12628
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #12 il: 18 Feb 2020, 07:27 »
La forza della Lazio è il gruppo, non è una frase fatta. E' una famiglia, un gruppo unito e questo fa la differenza. Certo è importante avere giocatori di qualità (tanti), la bravura dello staff tecnico e la competenza a livello dirigenziale. Però se non si gioca con il collettivo dove tutti sono importanti, nessuno escluso, non si va da nessuna parte.
La fase difensiva parte dagli attaccanti, tutti hanno un ruolo fondamentale. La Lazio deve continuare su questa strada con umiltà, impegno e determinazione, giocando da squadra divertendosi.

Condivido in pieno.
Tant'è, che Luiz Felipe, conferma le tue parole in un intervista dove spiega che confronto l'anno scorso, la Lazio inizia a difendere compatta già dal pressing ed il ritorno delle punte.
Siamo più " armoniosi" che in passato.
Un corpo unico.

Online Tarallo

*****
94478
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #13 il: 18 Feb 2020, 07:32 »
C'è un rassegna un articolo che sottolinea un dato: con l'Inter, 102 recuperi contro i 51 dei milanesi.
Vedete voi perché prendiamo pochi gol.

Offline Aregai

*
2007
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #14 il: 18 Feb 2020, 08:05 »
era necessario migliorare per ambire a traguardi molto alti...
in italia lo scudetto 90 su 100 lo vince chi subisce meno gol (la lazio del 2000 se nn ricordo male eccezione alla regola, la juve, al solito, ne prese meno).
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #15 il: 18 Feb 2020, 08:38 »
C'è un rassegna un articolo che sottolinea un dato: con l'Inter, 102 recuperi contro i 51 dei milanesi.
Vedete voi perché prendiamo pochi gol.

Ottimo. Elemento decisivo, perfino Caicedo e Correa tornano per coprire spazi e pressare l’uomo con L a palla.

Ma io do moltissimi meriti individuali a Acerbi: la sua abnegazione spinge i compagni all’imitazione  e all’emulazione.

Il bello di questa squadra è che sono tutti comandanti, soldati semplici e .... sergenti!!!! :) :) :) :)

Online vaz

*****
43308
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #16 il: 18 Feb 2020, 08:39 »
questa Lazio gioca un calcio totale. tutti fanno tutto. il passo successivo sarà aumentare il ritmo, per giocarsela in Europa. step by step.

Online edge24

*
6978
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #17 il: 18 Feb 2020, 08:40 »
C'è un rassegna un articolo che sottolinea un dato: con l'Inter, 102 recuperi contro i 51 dei milanesi.
Vedete voi perché prendiamo pochi gol.

per "recuperi" che si intende? corse all'indietro?

Offline Monfre

*
110
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #18 il: 18 Feb 2020, 08:48 »
Tralasciando le crescite esponenziali dei singoli tutti, la differenza a mio parere la sta facendo lo switch mentale che ha fatto l'intero pacchetto difensivo.

Tendo sempre a notare le sottigliezze nel corso dei 90', due episodi mi sono rimasti impressi:
entrambi a risultato ampiamente acquisito, entrambi sul 5-0.
Notare l'incazzatura plateale sui gol della bandiera di Samp e Spal dei nostri giocatori. Si sbracciano e urlano stizziti.
Segno che quel gol, per quanto assolutamente ininfluente, non volevano proprio prenderlo.
Perchè stanno diventando dei perfezionisti, perchè un 5-0 è più bello di un 5-1. Perchè andare a macchiare il tabellino alla voce "reti subite" li fa incazzare.

Notare, inoltre, sull'errore di domenica sera sul finale di Luiz Felipe, quattro giocatori che in un battito di ciglia vanno a coprire le linee di passaggio e lo specchio della porta.
Ok, lì si rischiava di subire il pareggio dopo una partita pressochè perfetta, ma la foga con la quale rientrano tutti in un istante la dice lunga.

Lo scenario della Lazio di qualche anno fa sarebbe stato il seguente:
Luiz Felipe sbaglia il retropassaggio, i difensori circostanti vengono presi di sopresa, Strakosha esce alla disperata su Lautaro, viene anticipato. O lo atterra e concede rigore e rosso o Lautaro lo salta e insacca.

Adesso no, adesso per assurdo Strakosha è più veloce del Lautaro di turno, lo anticipa e si prende pure il lusso di " fingere" un infortunio per far trascorrere il tempo e spezzare le velleità avversarie.

MENTALITA'.
Re:La nostra fase difensiva.
« Risposta #19 il: 18 Feb 2020, 08:53 »
Voglia di correre di tutti.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod