La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline bak

*
20159
La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« il: 07 Mag 2015, 13:43 »


e questo è l'ennesimo capolavoro di Disegnello

Papa riceve polisportiva Lazio: non solo calcio anche altri sport
Squadra di calcio non c'è, ma tra i presenti cori sulla ****

Città del Vaticano, 7 mag. (askanews) - "In Italia, come anche
nel mio Paese, in Argentina, si rischia di parlare sempre del
calcio e di trascurare gli altri sport". Lo ha detto, tra gli
applausi, Papa Francesco, che ha ricevuto la polisportiva Lazio
in Vaticano: molti tifosi laziali (e qualche coro sulla ****),
vecchie glorie della squadra, ma assente, almeno ufficilmente,
l'attuale squadra di calcio.

"In questi 115 anni di vita - ha detto Bergoglio nel discorso
rivolto ai circa 7mila della polisportiva nell'aula Paolo VI - la
vostra polisportiva si è sforzata di mantenere vivi gli ideali
che ne hanno caratterizzato le origini. Nel 1900, infatti, un
gruppo di giovani prese l`iniziativa di creare una società
sportiva che fosse accessibile ai giovani del popolo e che
tramandasse i valori morali ed etici dello sport. A quei tempi lo
sport organizzato era prerogativa delle persone facoltose.
L`intento di quel gruppo fondatore era quello di diffonderlo a
tutti i livelli e in tutte le categorie sociali. Vi incoraggio
perciò a continuare ad essere accoglienti, a valorizzare i
diversi talenti. Che la vostra società sportiva sia sempre una
casa aperta, dove si possa sperimentare la fraternità e l`armonia
fra le persone, senza discriminazioni", ha proseguito tra gli
applausi. "Il vostro patrimonio morale e sportivo è
simbolicamente espresso da un motto latino, tratto da Sallustio:
'Concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur'.
Sarebbe interessante chiedere la traduzione a qualcuno dei vostri
ragazzi... Ma meglio di no! In realtà non è difficile: 'Nella
concordia le piccole cose crescono, nella discordia le più grandi
decadono'. La vostra lunga storia ha confermato quest`antica
sentenza: nata come piccola realtà podistica, la Lazio nel corso
degli anni si è arricchita di diverse attività associate e si è
articolata in numerose sezioni sportive. Esse vedono l`adesione
di tanti soci, atleti, e sostenitori di ogni età, uniti tra loro
dal comune spirito olimpico e dal desiderio di reciproca
solidarietà. E un merito della polisportiva Lazio è quello di
avere operato per dare pari dignità a tutti gli sport. In Italia,
come anche nel mio Paese, in Argentina, si rischia di parlare
sempre del calcio e di trascurare gli altri sport", ha chiosato
il Papa tra gli applausi. "Invece ogni disciplina sportiva ha un
suo valore, non solo fisico o sociale, ma anche morale, in quanto
offre la possibilità alle persone, specialmente ai ragazzi e ai
giovani, di crescere nell`equilibrio, nell`autocontrollo, nel
sacrificio e nella lealtà verso gli altri e quest'ultimo voglio
sottolineare: la lealtà verso gli altri, mentre - ha aggiunto il
Papa - si vede crescere un po' dappertutto l'abitudine del
tradimento. Invece serve la lealtà. La Bibbia ci insegna che la
persona umana è un tutt`uno, spirito e corpo. Per questo vi
incoraggio a coltivare sempre, insieme all`attività sportiva,
anche agonistica, la dimensione religiosa e spirituale. A volte
capita che un ragazzo o una ragazza, per gli allenamenti e le
gare, lasci perdere la Messa, la catechesi... Questo non è buon
segno, vuol dire che si è persa la scala di valori. Come pure non
bisogna trascurare lo studio, le amicizie, il servizio ai poveri.
Queste cose non vengono trascurate per soltanto fare una cosa,
tutto insieme. Grazie a Dio abbiamo degli esempi belli di uomini
e donne sportivi, anche grandi campioni, che non hanno mai smesso
di vivere la fede e il servizio al prossimo. In realtà, il vero
sport favorisce la costruzione di un mondo più fraterno e
solidale, contribuendo al superamento di situazioni di
ingiustizia e di disagio umano e sociale".

Il sito Lazialità informa che, in attesa che giungesse il
Pontefice, la "ricca platea" ha cantato, tra l'altro, "Non
mollare Mai" e "Chi non salta della **** è". Tra gli altri sono
presenti gli ex calciatori Antonio Buccioni, Felice Pulici e
Andrea Agostinelli, nonché i genitori di Gabriele Sandri, il
tifoso della Lazio ucciso nel 2007 in una stazione di servizio
nei pressi dello svincolo autostradale di Arezzo da un colpo di
pistola sparato dall'agente di polizia Luigi Spaccarotella ed il figlio di Vincenzo Paparelli.

Ska

071245 MAG 15


Online vaz

*****
43398
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #1 il: 07 Mag 2015, 14:21 »
famose levà er malocchio

Offline bizio67

*
12448
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #2 il: 07 Mag 2015, 16:16 »
Spettacolare il quadro di Disegnello e Cuomo ma non sono sorpreso
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #3 il: 07 Mag 2015, 16:52 »
Si è letto Lazio Patria Nostra prima dell'incontro.  :beer:

Offline GiPoda

*
3708
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #4 il: 07 Mag 2015, 17:09 »
Belissima iniziativa a parte  l'unica nota stonata, considerando il luogo e l'evento, ad opera del solito scarcelli.
Ma che c'entrava "chi non salta è della rioma"?
Coattata fuori luogo.
 
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #5 il: 07 Mag 2015, 17:55 »
Ma quando è partito  "chi non salta è della roma" scarselli è rimasto fermo, si?
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #6 il: 07 Mag 2015, 19:22 »
Belissima iniziativa a parte  l'unica nota stonata, considerando il luogo e l'evento, ad opera del solito scarcelli.
Ma che c'entrava "chi non salta è della rioma"?
Coattata fuori luogo.

Le note stonate sono state due: mancava la sezione calcio

Offline Mocambo

*
1170
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #7 il: 07 Mag 2015, 20:33 »
Credo che la nostra sezione calcio venga ricevuta insieme ad una rappresentativa dell'asFalliti1927  un paio di giorni prima del derby.
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #8 il: 07 Mag 2015, 20:38 »
Credo che la nostra sezione calcio venga ricevuta insieme ad una rappresentativa dell'asFalliti1927  un paio di giorni prima del derby.
Vanno i finalisti della Coppa Italia
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #9 il: 07 Mag 2015, 20:52 »
Je voleva alza la coppa in faccia pure il papa :)
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #10 il: 07 Mag 2015, 21:38 »
Comunque la si veda, e a parte la coattata, è una cosa che ci fa onore.
Secondo me.

aventiniano

aventiniano

Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #11 il: 08 Mag 2015, 09:22 »
Comunque la si veda, e a parte la coattata, è una cosa che ci fa onore.
Secondo me.

Non c'è dubbio. Un incontro fra due cose serie de 'sta città:le mie due religioni.
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #12 il: 08 Mag 2015, 18:56 »


e questo è l'ennesimo capolavoro di Disegnello

Papa riceve polisportiva Lazio: non solo calcio anche altri sport

Città del Vaticano, 7 mag. (askanews) - "In Italia, come anche
nel mio Paese, in Argentina, si rischia di parlare sempre del
calcio e di trascurare gli altri sport". Lo ha detto, tra gli
applausi, Papa Francesco, che ha ricevuto la polisportiva Lazio
in Vaticano: molti tifosi laziali (e qualche coro sulla ****),
vecchie glorie della squadra, ma assente, almeno ufficilmente,
l'attuale squadra di calcio.

"In questi 115 anni di vita - ha detto Bergoglio nel discorso
rivolto ai circa 7mila della polisportiva nell'aula Paolo VI - la
vostra polisportiva si è sforzata di mantenere vivi gli ideali
che ne hanno caratterizzato le origini. Nel 1900, infatti, un
gruppo di giovani prese l`iniziativa di creare una società
sportiva che fosse accessibile ai giovani del popolo e che
tramandasse i valori morali ed etici dello sport. A quei tempi lo
sport organizzato era prerogativa delle persone facoltose.
L`intento di quel gruppo fondatore era quello di diffonderlo a
tutti i livelli e in tutte le categorie sociali. Vi incoraggio
perciò a continuare ad essere accoglienti, a valorizzare i
diversi talenti. Che la vostra società sportiva sia sempre una
casa aperta, dove si possa sperimentare la fraternità e l`armonia
fra le persone, senza discriminazioni", ha proseguito tra gli
applausi. "Il vostro patrimonio morale e sportivo è
simbolicamente espresso da un motto latino, tratto da Sallustio:
'Concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur'.
Sarebbe interessante chiedere la traduzione a qualcuno dei vostri
ragazzi... Ma meglio di no! In realtà non è difficile: 'Nella
concordia le piccole cose crescono, nella discordia le più grandi
decadono'. La vostra lunga storia ha confermato quest`antica
sentenza: nata come piccola realtà podistica, la Lazio nel corso
degli anni si è arricchita di diverse attività associate e si è
articolata in numerose sezioni sportive. Esse vedono l`adesione
di tanti soci, atleti, e sostenitori di ogni età, uniti tra loro
dal comune spirito olimpico e dal desiderio di reciproca
solidarietà. E un merito della polisportiva Lazio è quello di
avere operato per dare pari dignità a tutti gli sport. In Italia,
come anche nel mio Paese, in Argentina, si rischia di parlare
sempre del calcio e di trascurare gli altri sport", ha chiosato
il Papa tra gli applausi. "Invece ogni disciplina sportiva ha un
suo valore, non solo fisico o sociale, ma anche morale, in quanto
offre la possibilità alle persone, specialmente ai ragazzi e ai
giovani, di crescere nell`equilibrio, nell`autocontrollo, nel
sacrificio e nella lealtà verso gli altri e quest'ultimo voglio
sottolineare: la lealtà verso gli altri, mentre - ha aggiunto il
Papa - si vede crescere un po' dappertutto l'abitudine del
tradimento. Invece serve la lealtà. La Bibbia ci insegna che la
persona umana è un tutt`uno, spirito e corpo. Per questo vi
incoraggio a coltivare sempre, insieme all`attività sportiva,
anche agonistica, la dimensione religiosa e spirituale. A volte
capita che un ragazzo o una ragazza, per gli allenamenti e le
gare, lasci perdere la Messa, la catechesi... Questo non è buon
segno, vuol dire che si è persa la scala di valori. Come pure non
bisogna trascurare lo studio, le amicizie, il servizio ai poveri.
Queste cose non vengono trascurate per soltanto fare una cosa,
tutto insieme. Grazie a Dio abbiamo degli esempi belli di uomini
e donne sportivi, anche grandi campioni, che non hanno mai smesso
di vivere la fede e il servizio al prossimo. In realtà, il vero
sport favorisce la costruzione di un mondo più fraterno e
solidale, contribuendo al superamento di situazioni di
ingiustizia e di disagio umano e sociale".

Il sito Lazialità informa che, in attesa che giungesse il
Pontefice, la "ricca platea" ha cantato, tra l'altro, "Non
mollare Mai" e "Chi non salta della **** è". Tra gli altri sono
presenti gli ex calciatori Antonio Buccioni, Felice Pulici e
Andrea Agostinelli, nonché i genitori di Gabriele Sandri, il
tifoso della Lazio ucciso nel 2007 in una stazione di servizio
nei pressi dello svincolo autostradale di Arezzo da un colpo di
pistola sparato dall'agente di polizia Luigi Spaccarotella ed il figlio di Vincenzo Paparelli.

Ska

071245 MAG 15

Il Presidente della polisportiva Lazio risponde al Papa: non solo cattolici anche altri approcci alla spiritualità

Città del Vaticano, 7 mag. (mrfanews) - "In Italia, non sappiamo se anche nel suo Paese, in Argentina, si rischia di parlare sempre del cattolicesimo trascurando le diverse realtà”. Lo ha detto, tra gli applausi, il Presidente della polisportiva Lazio in visita al Papa.
"In questi 2000 anni di vita - ha detto il Presidente in rappresentanza dei circa 7mila della polisportiva nell'aula Paolo VI – la vostra congregazione si è sforzata di mantenere vivi gli ideali che hanno caratterizzato le origini del Cristianesimo. Nei primi secoli, infatti, un gruppo di giovani cercò di trasformare la società in modo che fosse accessibile a tutti e che tramandasse i valori morali ed etici dell’uguaglianza. A quei tempi una vita che non fosse mera sopravvivenza era prerogativa delle persone facoltose.
Vi incoraggio perciò a continuare ad essere accoglienti, a valorizzare i diversi talenti. Che la vostra religione sia sempre una casa aperta, dove si possa sperimentare la fraternità e l'armonia fra le persone, senza discriminazioni", ha proseguito tra gli applausi. "Il nostro patrimonio morale e sportivo come da Lei ricordato è simbolicamente espresso da un motto latino tratto da Sallustio, 'Concordia parvae res crescunt, discordia maximae dilabuntur' che significa 'Nella concordia le piccole cose crescono, nella discordia le più grandi decadono'. Anche la vostra lunga storia ha confermato quest'antica sentenza: nato come piccola setta religiosa, il Cristianesimo nel corso degli anni si è arricchito di diverse attività associate e si è articolato in numerose confessioni di cui voi siete la più numerosa. Esse vedono l'adesione di tante persone di ogni età, unite tra loro dal comune sentimento di fratellanza e dal desiderio di reciproca solidarietà. E un merito del Cattolicesimo è quello di avere dichiarato la pari dignità a tutte le confessioni. Dispiace non aver tenuto nella stessa considerazione anche chi non aderisce a nessuna confessione religiosa, ma auspichiamo sia solo questione di tempo. In Italia, come forse anche nel suo Paese, in Argentina, si rischia di parlare sempre del cattolicesimo calcio e di trascurare gli approcci alla spiritualità", ha chiosato il Presidente tra gli applausi. "Invece ogni approccio alla spiritualità se rispettoso di quello degli altri ha un suo valore, non solo fisico o sociale, ma anche morale, in quanto offre la possibilità alle persone, specialmente ai ragazzi e ai giovani, di crescere nell`equilibrio, nell`autocontrollo, nel sacrificio e nella lealtà verso gli altri e quest'ultimo voglio sottolineare: la lealtà verso gli altri, mentre - ha aggiunto il Presidente - si vede crescere un po' dappertutto l'abitudine del tradimento e della prevaricazione. Invece serve la lealtà. La Costituzione ci insegna che tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Per questo La incoraggio a coltivare sempre, insieme alla preghiera anche il rispetto per le persone che non si riconoscono in nessuna divinità. A volte capita che un ragazzo o una ragazza, per il catechismo, per la messa, salti gli allenamenti e le gare, lasci perdere lo Sport... Questo non è buon segno, vuol dire che si è persa la scala di valori. Come pure non bisogna trascurare lo studio, le amicizie, il servizio ai poveri.
Queste cose non vengono trascurate per soltanto fare una cosa, tutto insieme, se vuoi credere in una divinità non per questo devi abbandonare lo sport o deridere la scienza. Abbiamo degli esempi belli di uomini e donne cattolici, anche praticanti, che nonostante questo non hanno mai smesso di vivere lo spirito sportivo e il rispetto per gli avversari di altre culture. In realtà, la vera spiritualità favorisce la costruzione di un mondo più fraterno e solidale, contribuendo al superamento di situazioni di ingiustizia e di disagio umano e sociale".

Mrfa
071071 MAG 26


La risposta che mi sarebbe piaciuto leggere

Online Tarallo

*****
94690
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #13 il: 08 Mag 2015, 21:00 »
Non ho letto il topic, perche' non mi piace che si associ la Lazio a una qualunque denominazione religiosa, l'ho aperto e ho deciso di leggere solo l'ultimo post.
Ho avuto quasi un infarto del quale MisterFaro sarebbe stato totalmente responsabile, fino alla fine credevo fosse la risposta vera e l'esultanza mi aveva sopraffatto. Stava per scendere una lacrima quando sono arrivato all'ultima frase.
MIsterFa', te possinammazza'.

Online carib

*****
28612
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #14 il: 09 Mag 2015, 09:29 »
Eh già...

Nel 'capolavoro' di Disegnello avrei voluto vedere un Onazi di spalle al posto dell'ariano n° 12. Sarebbe stato perfetto.

Offline Charlot

*
14124
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #15 il: 09 Mag 2015, 09:42 »
sbaglio o Francesco c'ha un Rolex???
 :^^

Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #16 il: 09 Mag 2015, 10:21 »
Eh già...

Nel 'capolavoro' di Disegnello avrei voluto vedere un Onazi di spalle al posto dell'ariano n° 12. Sarebbe stato perfetto.


evvabbeeeeeeeealloradillo :)

Offline bak

*
20159
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #17 il: 09 Mag 2015, 11:26 »
Vabbè scusate se ho aperto un topic non di gradimento da parte del forum.
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #18 il: 09 Mag 2015, 12:38 »
Vabbè scusate se ho aperto un topic non di gradimento da parte del forum.

 :?

A me sembra un topic molto interessante, grazie.

Online Tarallo

*****
94690
Re:La Polisportiva ricevuta da Papa Francesco
« Risposta #19 il: 09 Mag 2015, 13:56 »
Vabbè scusate se ho aperto un topic non di gradimento da parte del forum.

Hai fatto benissimo ad aprirlo, credo che interessi a tutti. La mancanza di gradimento non e' sul topic, se c'e'.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod