Numeri su cui riflettere

0 Utenti e 40 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline DaMilano

*
6871
Numeri su cui riflettere
« il: 21 Mag 2018, 12:09 »
Due campionati con Simone alla guida:
2016/2017 punti 70 gol fatti 74 gol subiti 51
2017/2018 punti 72 gol fatti 89 gol subiti 49

guardiamo i due gironi a confronto:
2016/2017
andata: punti 37 gol fatti 33 gol subiti 21
ritorno: punti 33 gol fatti 41 gol subiti 30

2017/2018
andata: punti 40 gol fatti 46 gol subiti 22
ritorno: punti 32 gol fatti 43 gol subiti 27

Da tenere conto che quest'anno abbiamo in più avuto l'europa league.
All'andata eravamo quinti, al ritorno siamo sesti come punti fatti e abbiamo recuperato un punto sull'inter.
Tutte, tra le prime 5 tranne la Juve, hanno fatto peggio nel girone di ritorno, chi poco come napoli (1 punto), chi quasi poco (rioma 3 punti), chi di più (Noi 8 punti), chi ancora di più (inter 9 punti).
Guadagnano Milan e Atalenta se vogliamo estendere a tutte le qualificate in coppa.

Che ne pensate?

A me viene in mente che sono due anni che al ritorno si verifica un calo (è anche vero, non dimentichiamo, che lo scorso anno mollammo alla fine dopo la qualificazione in europa)....però mi pare evidente che nella seconda parte del campionato soffriamo di più, anche se è un dazio che non paghiamo solo noi.
Non siamo del tutto crollati, ma non abbiamo retto i ritmi della prima parte del campionato.

La cosa che mi lascia più perplesso è che alla fine il saldo tra gol fatti e subiti ha avuto un bel +17....con il quale però abbiamo fatto solo 2 punti in più rispetto all'anno passato.


Online LuloFr

*
1007
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #1 il: 21 Mag 2018, 12:13 »
leggendo le tue riflessioni, ha ragione chi chiedeva rinforzi a gennaio

Offline DaMilano

*
6871
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #2 il: 21 Mag 2018, 12:17 »
leggendo le tue riflessioni, ha ragione chi chiedeva rinforzi a gennaio

può essere, ma per esempio l'inter si è rafforzata ma ha fatto un punto in meno...

preparazione? turn over fatto in modo più spinto, soprattutto all'inizio della stagione?
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #3 il: 21 Mag 2018, 12:18 »
Per me vuol dire principalmente una cosa: che non abbiamo ricambi all'altezza dei titolari e, alla lunga, la paghi cara.
Se si fa male o viene squalificato Immobile, Caicedo non è assolutamente all'altezza di sostituirlo, soprattutto per le sue caratteristiche tecniche.
Idem per Strakosha, Radu, De Vrij (mortaccisua), Leiva, Savic.
Amen :(

Offline DaMilano

*
6871
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #4 il: 21 Mag 2018, 12:26 »
Per me vuol dire principalmente una cosa: che non abbiamo ricambi all'altezza dei titolari e, alla lunga, la paghi cara.
Se si fa male o viene squalificato Immobile, Caicedo non è assolutamente all'altezza di sostituirlo, soprattutto per le sue caratteristiche tecniche.
Idem per Strakosha, Radu, De Vrij (mortaccisua), Leiva, Savic.
Amen :(

necessità di cambiare il modulo in corsa? o averne due?
Io non ricordo....ma lo scorso anno facemmo sempre solo il 4-3-3?

Nessuno ha giocatori per fare due squadre di uguale livello....ma allora con il turn over si dovrebbero preveder due moduli?

Online vaz

*****
37301
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #5 il: 21 Mag 2018, 12:27 »
che la fase difensiva in questi lidi semplicemente non si fa.
e infatti in italia t'attacchi ar cazzo.

Online JoeStrummer

*****
12389
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #6 il: 21 Mag 2018, 12:29 »
che la fase difensiva in questi lidi semplicemente non si fa.
e infatti in italia t'attacchi ar cazzo.

...eh, però frutta in Europa!  8)
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #7 il: 21 Mag 2018, 12:32 »
che la fase difensiva in questi lidi semplicemente non si fa.
e infatti in italia t'attacchi ar cazzo.

Il problema è stato questo, ben più dei rincalzi davanti, che a conti fatti ti sono serviti in 3-4 partite, mentre la difesa è stata un disastro lungo 55 partite.
Per non semplificare troppo il tutto c'è però da dire che l'anno precedente, con gli stessi giocatori e lo stesso allenatore, la difesa era stata uno dei nostri punti forti.

Online vaz

*****
37301
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #8 il: 21 Mag 2018, 12:33 »
Il problema è stato questo, ben più dei rincalzi davanti, che a conti fatti ti sono serviti in 3-4 partite, mentre la difesa è stata un disastro lungo 55 partite.
Per non semplificare troppo il tutto c'è però da dire che l'anno precedente, con gli stessi giocatori e lo stesso allenatore, la difesa era stata uno dei nostri punti forti.

no, abbiamo preso sempre 51 goal.
e infatti sempre in EL sei finito.

Online JoeStrummer

*****
12389
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #9 il: 21 Mag 2018, 12:36 »
no, abbiamo preso sempre 51 goal.
e infatti sempre in EL sei finito.

Vero, però in qualche partita, tipo derbies, aveva dimostrato di saper anche gestire tatticamente la gara.

Capacità che quest'anno IMHO è stata interamente sacrificata ai desiderata del DS.

Offline Fabiano9mm

*
1904
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #10 il: 21 Mag 2018, 12:38 »
no, abbiamo preso sempre 51 goal.
e infatti sempre in EL sei finito.

Offline DaMilano

*
6871
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #11 il: 21 Mag 2018, 12:38 »
che la fase difensiva in questi lidi semplicemente non si fa.
e infatti in italia t'attacchi ar cazzo.

questo sembra essere un problema comune all'interno di una stagione (anche se quest'anno è migliorato il rapporto con i gol fatti)....la nostra differenza reti quest'anno è migliore rispetto alle due davanti a noi....
abbiamo una difesa peggiore dell'Atalanta ma abbiamo fatto 30 gol in più e riusciti a fare 12 punti in più di loro. Lo scorso anno con una differenza reti minima (un gol) loro hanno fatto un punto più di noi.

Offline blu73

*
1596
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #12 il: 21 Mag 2018, 12:38 »
Aggiungerei un altro dato importante: solo 5 punti negli scontri diretti tra le prime 5.
Siamo quelli con il punteggio più basso
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #13 il: 21 Mag 2018, 12:42 »
Vero, però in qualche partita, tipo derbies, aveva dimostrato di saper anche gestire tatticamente la gara.

Concordo. Quest'anno di partite come i tre derby dello scorso anno non ne abbiamo fatta neanche una.
Quest'anno è stata una montagna russa, sempre a rimontare, inseguire, ribaltare.
Alcune partite sono state assolutamente spettacolari, eh, anche più dei tre derby, ma capacità di gestione zero. Il dato dei gol presi in sé dice fino ad un certo punto. Per me lo scorso anno eravamo più solidi dietro (e se non sbaglio il dato dei gol presi venne inficiato dalle ultime 4-5 partite del campionato dove mollammo mentalmente e le perdemmo praticamente tutte).

Offline Brujita76

*
7187
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #14 il: 21 Mag 2018, 12:42 »
Il problema è che noi possiamo riflettere quanto ci pare, ma se non lo fanno il DS e il mister la vedo dura.
Come detto da un paio di anni in altre occasioni, investire pesantemente sul centrocampo. Uno o due mastini (capaci anche di attaccare) che proteggono la difesa, e, vista la partenza di DV, investire pesantemente su un difensore di livello che sappia guidare e richiamare i compagni di reparto.

Tutto questo abbinato ad una tattica difensiva diversa da quella attuale

Offline A.Nesta (c)

*
2674
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #15 il: 21 Mag 2018, 12:42 »
Aggiungerei un altro dato importante: solo 5 punti negli scontri diretti tra le prime 5.
Siamo quelli con il punteggio più basso
E con la juve rischi di pareggiare per colpa di Patric.

Online vaz

*****
37301
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #16 il: 21 Mag 2018, 12:43 »
questo sembra essere un problema comune all'interno di una stagione (anche se quest'anno è migliorato il rapporto con i gol fatti)....la nostra differenza reti quest'anno è migliore rispetto alle due davanti a noi....
abbiamo una difesa peggiore dell'Atalanta ma abbiamo fatto 30 gol in più e riusciti a fare 12 punti in più di loro. Lo scorso anno con una differenza reti minima (un gol) loro hanno fatto un punto più di noi.

L'inter ha fatto 23 (!!) goal meno di noi
lemmerde 28 (!!!!) meno di noi
il napoli 12.

ripeto, se vuoi aspirare a entrare nei primi 3/4 posti, devi prendere al max 30 goal.
lo dice la storia della serie A

Offline Aregai

*
1620
Sesso: Maschio
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #17 il: 21 Mag 2018, 13:52 »
Aggiungerei un altro dato importante: solo 5 punti negli scontri diretti tra le prime 5.
Siamo quelli con il punteggio più basso
è questo il dato più grave per me, e nn facile da invertire dato che anche negli anni migliori il nostro score con le top del campionato (strisciate in primis) nn era eccelso (considerati i valori in campo...)
aggiungendo anche milan e atalanta, quindi tutte le qualificate alle coppe, abbiamo uno score di sole due vittorie (milan disastroso di inizio stagione e miracolo a torino), 4 pareggi e ben 6 sconfitte...
troppo poco....dato pagato inesorabilmente ieri sera.

Offline sergione

*
2530
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #18 il: 21 Mag 2018, 16:43 »
Due campionati con Simone alla guida:
2016/2017 punti 70 gol fatti 74 gol subiti 51
2017/2018 punti 72 gol fatti 89 gol subiti 49

guardiamo i due gironi a confronto:
2016/2017
andata: punti 37 gol fatti 33 gol subiti 21
ritorno: punti 33 gol fatti 41 gol subiti 30

2017/2018
andata: punti 40 gol fatti 46 gol subiti 22
ritorno: punti 32 gol fatti 43 gol subiti 27

Da tenere conto che quest'anno abbiamo in più avuto l'europa league.
All'andata eravamo quinti, al ritorno siamo sesti come punti fatti e abbiamo recuperato un punto sull'inter.
Tutte, tra le prime 5 tranne la Juve, hanno fatto peggio nel girone di ritorno, chi poco come napoli (1 punto), chi quasi poco (rioma 3 punti), chi di più (Noi 8 punti), chi ancora di più (inter 9 punti).
Guadagnano Milan e Atalenta se vogliamo estendere a tutte le qualificate in coppa.

Che ne pensate?

A me viene in mente che sono due anni che al ritorno si verifica un calo (è anche vero, non dimentichiamo, che lo scorso anno mollammo alla fine dopo la qualificazione in europa)....però mi pare evidente che nella seconda parte del campionato soffriamo di più, anche se è un dazio che non paghiamo solo noi.
Non siamo del tutto crollati, ma non abbiamo retto i ritmi della prima parte del campionato.

La cosa che mi lascia più perplesso è che alla fine il saldo tra gol fatti e subiti ha avuto un bel +17....con il quale però abbiamo fatto solo 2 punti in più rispetto all'anno passato.
Un campionato cosi' come una singola partita e' fatta di momenti.
C'e' il momento in cui la squadra va a mille e li' devi affondare, aggredire. E li siamo bravissimi.
C'e' il momento in cui la squadra e' stanca o in difficolta' o perche' manca qualche titolare e li' devi stringere i denti e limitare i danni. In questo siamo pressoche' inesistenti.
Nel girone di andata ci e' stato impedito dagli arbitri (vedi partite contro Fiorentina, Torino e altre) dove pur non essendo brillantissimi avevamo poprtato a casa la vittoria.
Nel giorne di ritorno abbiamo fatto tutto da soli, vanificando tutti i momenti positivi con imbarazzanti cazzate  in pochi minuti.
Finche' l'allenatore non riterra' fondamentale crescere sotto questo aspetto (e sembra proprio che non se ne sia reso conto visto che continua a parlare di destino, di 7 minuti e di amenita' varie) non diventeremo mai una grande squadra.
Ed e' un vero peccato perche' ci siamo davvero vicino, vicino.
Re:Numeri su cui riflettere
« Risposta #19 il: 21 Mag 2018, 16:49 »
Penso che sarebbe ora di blindare la difesa.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod