Reja allenatore coraggioso

0 Utenti e 31 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline gesulio

*****
19186
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #20 il: 23 Set 2010, 11:24 »
il problema più grave della Lazio degli ultimi anni è stato la mancanza di autostima e convinzione: reja attualmente sta lavorando per eliminare questo problema, lo considera prioritario e io direi che c'ha proprio ragione.
una squadra convinta e coesa può sopportare molto meglio l'affinamento progressivo del sistema di gioco senza subìre contraccolpi. i cambi di modulo, che già di per sé creano insicurezza, in squadre totalmente impaurite come le Lazio degli ultimi anni possono rivelarsi un cocktail micidiale.

reja sta lavorando per gradi: qual è il problema più importante? questo. lavoro per cercare di levarlo quanto prima. 7 punti in 4 partite non proprio semplicissime sono il frutto di questo lavoro. l'impiego di kozak e cavanda, come sottolineato dall'autore del topic sono una scelta che va totalmente in questa direzione. reja sembra voler dire alla squadra (ma anche a noi tifosi): vedete? potete vincere anche con due esordienti in campo, perché siete forti e non può abbattervi niente.

l'aspetto tattico può attendere: un campionato di serie A, spalmato su 9 mesi e 3 stagioni e mezza diverse,  richiede prestazioni regolari a fronte di un modulo consolidato. la discreta varietà del materiale a disposizione di reja non può che essere oggetto di esperimenti ed aggiustamenti in corso d'opera, è fisiologico e naturale che sia così, nell'attesa che si manifesti l'alchimia giusta, fatta di un migliaio di ingredienti. nell'attesa, e in previsione di periodi magri, l'importante è che questo collettivo acquisisca una sua autosufficienza mentale in grado di permettergli la gestione della tensione. reja sta lavorando in questa direzione, per ottenere queste risposte e si vede.
tanto di cappello.

Offline Bianchina

*
15810
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #21 il: 23 Set 2010, 11:31 »
reja sta lavorando in questa direzione, per ottenere queste risposte e si vede.
tanto di cappello.

e la capacita' di recuperare lo svantaggio, come a Firenze, ne e' la migliore dimostrazione.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #22 il: 23 Set 2010, 11:39 »
Per quest'anno va bene. Spero di avere un altro allenatore il prossimo anno che faccia giocare la Lazio.

nessuno è eterno e perfetto, nemmeno Reja... ora va benissimo lui...per il futuro si vedrà

al momento è inutile pensarci anche perchè siamo appena alla 4° giornata.


Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #23 il: 23 Set 2010, 11:45 »
Penso si possa giustamente dire la propria opinione in un senso o nell'altro, ma che, allo stesso tempo, i fatti ed i numeri siano sotto gli occhi si tutti.
Premetto che ieri sera avrei schierato 2 punte (Zarate-Floccari) dall'inizio, mandando in campo Zarate. Tuttavia giocando con il 4-5-1 si è portato a casa un punto contro una delle 2 pretendenti allo scudetto. Secondo me
osando di più si sarebbe potuto portare a casa la partita, ad ogni modo però Abbiati è stato il migliore in campo e la Lazio ha tirato più del Milan.
La realtà è che dopo 4 gare tra cui Milan, Samp e Florentia (le ultime 2 in trasferta) la squadra ha mostrato sempre ottima qualità e grande equilibrio. Ha conquistato 7 punti.
Non tutte scelte che il tecnico ha compiuto in questo inizio del campionato mi sono sembrate coraggiose o convincenti, però sono felice di ammettere che i numeri danno ragione a lui  :).

Offline gesulio

*****
19186
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #24 il: 23 Set 2010, 11:54 »

La realtà è che dopo 4 gare tra cui Milan, Samp e Florentia (le ultime 2 in trasferta) la squadra ha mostrato sempre ottima qualità e grande equilibrio. Ha conquistato 7 punti.

e non dimentichiamo la vittoria col bologna, che nelle altre 3 partite è uscita sempre imbattuta conquistando 5 punti con inter, roma e udinese.

Offline vaz

*****
39617
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #25 il: 23 Set 2010, 11:55 »

La realtà è che dopo 4 gare tra cui Milan, Samp e Florentia (le ultime 2 in trasferta) la squadra ha mostrato sempre ottima qualità e grande equilibrio. Ha conquistato 7 punti.

Questa è la cosa più importante. 2 trasferte tra le più difficili, 2 partite in casa contro una pretendente allo scudetto e una squadra che non è proprio facile da affrontare. Abbiamo dato sempre prestazioni di livello, soffrendo e creando gioco.
La prova del nove sarà il prossimo treno di partite con le "piccole", che veramente ci dirà dove potremmo arrivare.
Forza Lazio!
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #26 il: 23 Set 2010, 11:58 »
Non sono d'accordo con titolo del topic, Reja ha dimostrato di aver paura in alcuni frangenti, la formazione iniziale ci poteva stare, ma dopo il primo tempo che hai visto un milan che è poca cosa perchè il suo allenatore non gli ha dato ancora un gioco, dovevi osare, togliere Foggia, mettere dentro Rocchi e poi dopo zarate, invece abbiamo aspettato il gol incassato e non abbiamo avuto tempo per fargli il secondo gol, peccato.
Per me Reja ha ancora parecchia confusione.

Offline gesulio

*****
19186
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #27 il: 23 Set 2010, 11:59 »
giustamente hai scritto piccole tra virgolette: chievo e brescia sono seconde a una lunghezza dall'inter.

dalla loro avranno l'entusiasmo, dalla nostra una squadra più forte e soprattutto straconvinta. vediamo cosa accadrà e se possiamo incominciare a crederci davvero... sgrattone di rito, sicuramente.
ma io... mmmhhh... vabbe', non dico niente.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #28 il: 23 Set 2010, 12:00 »
per il solo fatto di aver capito che DEVE sfruttare i molti centrocampisti buoni a disposizione merita un plauso.

Mi sta sorprendendo, favorevolmente.

Offline dani2110

*
17867
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #29 il: 23 Set 2010, 12:01 »
Scelta sicuramente coraggiosa quella di far debuttare un classe '91 in casa all'Olimpico con 40k spettatori contro un fenomeno del calibro di Ronaldinho.

Tatticamente però ieri non ha avuto coraggio per niente,abbiamo subito il Milan per tutto il primo tempo in cui abbiamo lasciato a loro il campo contando sulle ripartenze pur non avendo in campo giocatori in grado di ripartire velocemente (a parte Foggia).Il Milan nel primo tempo forse è stato troppo fumoso ma a mio avviso è un caso che una squadra del genere,con tutta quella libertà di impostare,non abbia chiuso il match nel primo tempo.
Nel secondo tempo,nonostante un Milan alle corde già dopo 10 minuti,prima di cambiare atteggiamento abbiamo dovuto prende lo schiaffo...speriamo che ci serva da lezione perchè in futuro queste partite potremmo perderle.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #30 il: 23 Set 2010, 12:06 »
A inizio campionato sembrava un handicap, si è rivelato un valore aggiunto. Avanti cosi Edy..

Offline vaz

*****
39617
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #31 il: 23 Set 2010, 12:07 »
Nel secondo tempo,nonostante un Milan alle corde già dopo 10 minuti,prima di cambiare atteggiamento abbiamo dovuto prende lo schiaffo...speriamo che ci serva da lezione perchè in futuro queste partite potremmo perderle.

1 anno fa, una partita come quella di ieri, senza contare quella con la fiorentina, l'avremmo persa al 100%.

Offline anderz

*
8245
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #32 il: 23 Set 2010, 12:10 »
1 anno fa, una partita come quella di ieri, senza contare quella con la fiorentina, l'avremmo persa al 100%.

Straquoto. Reja ha un lato umano che sto apprezzando sempre di più.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #33 il: 23 Set 2010, 12:16 »
Contano i risultati. Io non mi sarei mai sognato all'inizio del campionato, con questo calendario, di ritrovarmi a 7 punti dopo 4 giornate. E' pacato ed educato. Mi piace che cambi modulo a seconda dei casi, mi piace che punti sui giovani anche in partite importanti mi strapiace la mentalità che trasmette alla squadra e mi piace pure il gioco che propone. Secondo me ieri abbiamo giocato bene, non abbiamo fatto catenaccio ed abbiamo adottato una tattica saggia (no perchè col milan se esageri c'è pure il caso che prendi 5 fischi come niente). Da notare peraltro che finora azzecca le sostituzioni. Non mi faccio condizionare dal palmares forse non così eclatante (ma che squadre ha allenato finora Reja). Mi sembra una persona pratica ed essenziale (e forse questo non essere personaggio agli occhi di qualcuno lo svantaggia, lo rende forse un pò anonimo). Mi ricordo con una sorta di tenerezza un'intervista passata in cui si parlava di Mourinho che lui continuava a chiamare Maurinho suscitando l'ilarità di Sconcerti. Mi piace come persona e per ora anche come tecnico.
E poi tutti 'sti geni in giro non è che li vedo.

Offline genesis

*****
19478
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #34 il: 23 Set 2010, 12:17 »
e la capacita' di recuperare lo svantaggio, come a Firenze, ne e' la migliore dimostrazione.

Offline dani2110

*
17867
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #35 il: 23 Set 2010, 12:21 »
1 anno fa, una partita come quella di ieri, senza contare quella con la fiorentina, l'avremmo persa al 100%.

Sono d'accordo,ma sono 12 anni che il Milan fa risultato all'Olimpico ragazzi...ieri abbiamo giocato per lo 0-0 e non possiamo accontentarci di questo visto l'entusiasmo che si è generato intorno a questa squadra e viste le potenzialità che abbiamo.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #36 il: 23 Set 2010, 12:27 »
ieri abbiamo giocato per lo 0-0 e non possiamo accontentarci di questo visto l'entusiasmo che si è generato intorno a questa squadra e viste le potenzialità che abbiamo.

Dopo le vicissitudini degli anni scorsi la squadra deve ancora prendere coscienza della sua forza e lo sta facendo un passo per volta. Ripeto che secondo me affrontare il milan a viso aperto e magari prendere una sonora sveglia avrebbe avuto un impatto psicologico negativo. Aspettiamo che si convincano dei propri mezzi. E ribadisco che per me ieri non c'è stato catenaccio. Se il ibra non sculava (e diciamo che è pure forte dai) ieri vincevamo.

Offline dani2110

*
17867
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #37 il: 23 Set 2010, 12:36 »
Dopo le vicissitudini degli anni scorsi la squadra deve ancora prendere coscienza della sua forza e lo sta facendo un passo per volta. Ripeto che secondo me affrontare il milan a viso aperto e magari prendere una sonora sveglia avrebbe avuto un impatto psicologico negativo. Aspettiamo che si convincano dei propri mezzi. E ribadisco che per me ieri non c'è stato catenaccio. Se il ibra non sculava (e diciamo che è pure forte dai) ieri vincevamo.
Franco,io non dico che dovevamo giocare a viso aperto...però una volta fatto sfogare il Milan dovevamo punirlo!I rossoneri erano cotti nel secondo tempo ragazzi e Reja a quel punto avrebbe dovuto capire che era ora di giocarsi la partita...invece abbiamo aspettato che i loro fuoriclasse tirassero fuori dal cilindro il gol.

Se non avessero segnato avremmo continuato in quel modo fino alla fine e ci saremmo portati a casa lo 0-0 e a mio avviso questo non è da Lazio,da questa Lazio.
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #38 il: 23 Set 2010, 13:03 »
bisogna ricordarsi che avevamo un inizio molto difficile e che quindi 7 punti sono al di sopra di quanto mi aspettassi...ora 4 punti nelle prossime due partite mi andrebbero bene visto il momento del CHievo

Offline thom

*
933
Re: REJA ALLENATORE CORAGGIOSO
« Risposta #39 il: 23 Set 2010, 13:14 »
Contano i risultati. Io non mi sarei mai sognato all'inizio del campionato, con questo calendario, di ritrovarmi a 7 punti dopo 4 giornate. E' pacato ed educato. Mi piace che cambi modulo a seconda dei casi, mi piace che punti sui giovani anche in partite importanti mi strapiace la mentalità che trasmette alla squadra e mi piace pure il gioco che propone. Secondo me ieri abbiamo giocato bene, non abbiamo fatto catenaccio ed abbiamo adottato una tattica saggia (no perchè col milan se esageri c'è pure il caso che prendi 5 fischi come niente). Da notare peraltro che finora azzecca le sostituzioni. Non mi faccio condizionare dal palmares forse non così eclatante (ma che squadre ha allenato finora Reja). Mi sembra una persona pratica ed essenziale (e forse questo non essere personaggio agli occhi di qualcuno lo svantaggia, lo rende forse un pò anonimo). Mi ricordo con una sorta di tenerezza un'intervista passata in cui si parlava di Mourinho che lui continuava a chiamare Maurinho suscitando l'ilarità di Sconcerti. Mi piace come persona e per ora anche come tecnico.
E poi tutti 'sti geni in giro non è che li vedo.

e per me ti meriti una "quotata" 101% :up:
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod