Riflessioni Lazio 2015-2016

0 Utenti e 16 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Rugiule

*
5847
Riflessioni Lazio 2015-2016
« il: 22 Gen 2016, 13:31 »
Apro questo topic per cercare di analizzare ciò che è successo alla Lazio in relazione a quanto mostrato nella stagione precedente. Più o meno tutti siamo d'accordo che la Lazio di questa stagione sembra una lontana parente di quella dello scorso anno: meno punti, meno gol, molti gol subiti, meno gioco. Sul gioco, poi, possiamo evidenziare la mancanza di movimenti senza palla, che era il punto di forza dello scorso anno, con inserimenti tra le linee di Mauri, Parolo, Anderson e Candreva.

Quest'anno di questi inserimenti se ne è persa traccia, ad esempio un movimento come quello che ha fatto Mauri in occasione del suo gol nel primo derby dello scorso anno è una cosa che quest'anno non è proprio in programma.

Allora, cosa è successo a questa squadra? Io ci ho riflettuto un po' e son giunto a delle conclusioni tutte mie che vorrei condividere con voi, senza negare i problemi già evidenziati (e che alla fine probabilmente sono i responsabili diretti di questo rendimento), l'assenza di De Vrij, la fascia di capitano, l'eliminazione traumatica in Champions League, Mauri e Klose che hanno un anno in più sulle spalle, Anderson che non trova la condizione, un allenatore che una ne azzecca e due ne sbaglia, le insicurezze dei portieri, etc.

Cosa si diceva in estate? Due cose sostanzialmente, che continuano a frullarmi nella mente: rosa difficilmente migliorabile e nuova era. Questo mix di elementi lascia trasparire delle intenzioni che possono essere riassunte con la parola STRATEGIA. Quello che penso è che la Lazio abbia una strategia, e che questa debba essere perseguita nel tempo, e nel tempo va valutata. La strategia, si sa, porta risultati nel medio e lungo termine, all'inizio può sembrare fallimentare o insufficiente, ma se è stata ben costruita porterà a risultati certi. Credo dunque che quella di crescere i giovani sia una strategia concordata e voluta all'interno della Società, e credo che la scelta di acquistare soltanto elementi giovani come Milinkovic, Kishna, Hoedt, Patric e Morrison sia il frutto di questa strategia. Questa squadra ha un futuro, ma soltanto se la Lazio continuerà a credere in questa scelta e a non farsi prendere la mano vendendo gli elementi migliori. I giovani attuali vanno accuditi e devono crescere nella Lazio, riuscire ad avere continuità e iniziare a portare risultati. Lo sforzo più grande è stato fatto trattenendo i migliori durante l'estate. Ora occorre credere nei giovani, farli crescere all'ombra dei più esperti (vorrei ad esempio che fosse Cataldi il sostituto di Biglia durante l'infortunio, deve provare il ruolo per qualche partita di seguito) e durante il prossimo anno dovrebbe iniziare la fase di crescita, una crescita solida grazie all'acquisita esperienza dei nostri ragazzi di oggi. Solo a quel punto sarà possibile iniziare a fare cash per rinforzarsi, sempre nel rispetto della stessa strategia.

Questa è la mia interpretazione di nuova era alla luce di quanto avvenuto nel mercato estivo. Inutile dunque chiedere giocatori pronti, la Società non li vuole, li sta preparando in casa. Il tutto è suffragato anche dal progetto di sviluppo dell'area giovanile affidata all'olandese Joop Lensen.


Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #1 il: 22 Gen 2016, 14:08 »
sono in quasi totale disaccordo.
ti chiedo: perchè non hai venduto candreva, FA e Biglia a130 milioni e spesi almeno a metà in giovani alla SMS?

Offline alex73

*****
8259
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #2 il: 22 Gen 2016, 14:13 »
Sono perfettamente d'accordo su tutta l'analisi....aggiungo che manca un pezzo nella strategia...la società non ha previsto nulla per far credere la sua gente in questa strategia nel senso che deve "educare " i propri tifosi ripetutamente per far comprendere la strategia che trovo corretta in modo tale che tutto l'ambiente sia unito

Offline alex73

*****
8259
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #3 il: 22 Gen 2016, 14:14 »
sono in quasi totale disaccordo.
ti chiedo: perchè non hai venduto candreva, FA e Biglia a130 milioni e spesi almeno a metà in giovani alla SMS?
perche avresti speso quasi la stessa cifra con l'incognita dell'ambientamento...non avrebbe portato alla crescita del gruppo ma solo alla crescita delle finanze

Offline Rugiule

*
5847
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #4 il: 22 Gen 2016, 14:15 »
sono in quasi totale disaccordo.
ti chiedo: perchè non hai venduto candreva, FA e Biglia a130 milioni e spesi almeno a metà in giovani alla SMS?
Sarebbe stato da irresponsabili, avrebbe significato buttare nel cesso la stagione. Sono stati comunque comprati 5 giovani da inserire nella rosa con i giusti tempi, si doveva partire da una base solida

Offline alex73

*****
8259
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #5 il: 22 Gen 2016, 14:16 »
Cragnotti ad esempio coinvolgeva spiegava le scelte della società mentre lotito si è' proprio distaccato...questo se i risultati non vengono subito diventa un boomerang
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #6 il: 22 Gen 2016, 14:31 »
Sono d'accordo sulla filosofia del "puntare sui giovani"...in modo da crearsi in casa giocatori pronti, e non andarli a prendere alle cifre esorbitante del mercato di ora (anche perchè inacessibili in Italia. Anche la Juve che ha un super fatturato per crescere ha fatto cosi...Chiellini, Marchisio, Pogba, Vidal, Asamoah ad esempio non eran sicuramente top player appena arrivati a Vinovo!)
Ma i giovani pero' VANNO FATTI GIOCARE POI!
Se alterni ogni 2 partite Anderson, Keita e Kisnha per invece farle giocare tutte a Candreva, che senso ha?
Morrison 0 minuti praticamente, Parolo sempre titolare!
Cataldi praticamente simile!
Cosi come Patric!
Guerrieri chi???



Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #7 il: 22 Gen 2016, 14:36 »
perche avresti speso quasi la stessa cifra con l'incognita dell'ambientamento...non avrebbe portato alla crescita del gruppo ma solo alla crescita delle finanze

num me quadra (cit.)
prendi il napoli: vende cavani a 63 e prende Higuain a 45, non si poteva fare la stessa cosa con altri giocatori?
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #8 il: 22 Gen 2016, 14:41 »

Allora, cosa è successo a questa squadra?


In parte ti do ragione, sopratutto nel medio lungo termine.
Ma tornando ad oggi, a questa squadra manca la freschezza atletica di una preparazione fatta come si doveva.

E ne ho la conferma guardando Parolo , guardando FA , due tra tutti che fanno del fondo e dell'esplosività muscolare il loro cavallo di battaglia.

Offline Rugiule

*
5847
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #9 il: 22 Gen 2016, 14:47 »
Sono perfettamente d'accordo su tutta l'analisi....aggiungo che manca un pezzo nella strategia...la società non ha previsto nulla per far credere la sua gente in questa strategia nel senso che deve "educare " i propri tifosi ripetutamente per far comprendere la strategia che trovo corretta in modo tale che tutto l'ambiente sia unito
E' vero, se l'idea fosse veramente questa (in realtà è solo una congettura con diversi indizi a favore) Lotito però non ha fatto nulla per comunicarlo ai tifosi.
La comunicazione della Società è davvero molto carente, quando invece ci sarebbe bisogno di spiegare cosa si vuol fare per tenere l'ambiente unito.
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #10 il: 22 Gen 2016, 14:51 »
Si è fatta la preparzione ad Auronzo senza molti titolari, titolari poi mandati allo sbaraglio senza preparazione, con la conseguente demotivazione di chi aveva fatto la preparazione in ritiro.

Offline andyco

*****
13362
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #11 il: 22 Gen 2016, 15:08 »
Non sono d'accordo su niente, sei arrivato terzo, non dovevi  lavorare a lungo termine per fare il salto di qualità, dovevi rinforzare la squadra e non lo hai fatto. Tutto il resto sono chiacchiere

Offline alex73

*****
8259
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #12 il: 22 Gen 2016, 16:04 »
num me quadra (cit.)
prendi il napoli: vende cavani a 63 e prende Higuain a 45, non si poteva fare la stessa cosa con altri giocatori?
vero come sono anche vere le operazioni dei cugini che però non portano a nulla...in sintesi con la politica del Napoli alzi i rischi ad esempio se hoguain si rompe? Con la politica nostri tieni bassi i rischi...considerate poi che ad esempio napoli Roma Juve e milanesi hanno potenza economica e mediatica superiore alla nostra
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #13 il: 22 Gen 2016, 16:21 »
num me quadra (cit.)
prendi il napoli: vende cavani a 63 e prende Higuain a 45, non si poteva fare la stessa cosa con altri giocatori?

Attenzione pero', questo é un caso limite. E in qualche modo paradossale.
Al momento, ora, oggi, il cambio non é stato positivo. E non parlo del rendimento singolare di Higuain, che non é in discussione, quanto l'effetto sui risultati del Napoli come squadra.
IO credo che la strategia della Lazio sia stata quella che é stata descritta da Rugiule.
Il problema é che, al momento, ora, quella strategia é in fase di stallo e non funziona.

Offline Kappa

*
2441
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #14 il: 22 Gen 2016, 16:28 »
Tutto molto interessante, peccato che non regga, a partire dal richiamare Mauri
Re:Riflessioni Lazio 2015-2016
« Risposta #15 il: 22 Gen 2016, 16:32 »
Tutto molto interessante, peccato che non regga, a partire dal richiamare Mauri

Grandissimo buco nero della gestione della Lazio la scorsa estate.
Non si che cosa abbiano voluto fare.

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod