Se foste un giocatore della Lazio

0 Utenti e 14 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Se foste un giocatore della Lazio
« il: 19 Dic 2017, 11:24 »
Ciao a tutti.
Pensavo da tanto di condividere questa mia opinione, che non vuole essere una provocazione ma solo la risposta a una domanda che mi frulla da un po' nella testa, specie alla luce dei recenti fatti sportivi e non (e alludo alle voci di mercato che riguardano i nostri pezzi pregiati).
Se voi foste un giocatore della Lazio, andreste a giocare altrove anche con ingaggi non necessariamente più alti dei salari attualmente percepiti?
Io sì, di corsa.
E mi spiego: svesto i panni del tifoso e mi metto quelli del "professionista" che gioca a calcio.
Gioco in uno stadio in cui se ci sono 20000 spettatori è il grasso che cola.
Gioco per una squadra massacrata dagli arbitri, dal Var, dalle ingiustizie.
Per quanto legato alla maglia, io sono onesto: non ce la fare psicologicamente a giocare in una squadra il cui destino è già segnato regolarmente ogni fottuto dicembre.
Giocare per pochi intimi e dovermi sbattere il triplo di qualsiasi altro giocatore di serie A per far fronte alle decisioni arbitrali poco chiare. No, grazie.
Volevo sapere la vostra.
 :since :asrm


Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #1 il: 19 Dic 2017, 11:31 »
OT
Questo post sta avendo il medesimo successo di Sem e Sten a XFactor 2017.
EOT
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #2 il: 19 Dic 2017, 11:39 »
Dai, una risposta te la metto io  :=))

Il discorso che fai ha una sua logica e non ti nascondo che questi ragionamenti li ho fatti anche io.

La risposta che mi sono dato è stata: ma quali sono le squadre che ti garantiscono di vincere di più rispetto alla Lazio?
Inter? Milan? Napoli?

A me sembra che tutti quelli che sono andati la per vincere, non hanno fatto una bella fine, sia a livello di squadra che a livello individuale.

Qui da noi, casa Lazio, è vero che gli spettatori sono pochi, è vero che bisogna lottare 3 volte gli altri, ma almeno c'è un gruppo granitico in cui c'è armonia, voglia di migliorare, di lottare insieme!

Non sono cose da poco. Poi chiaro che se viene il real, il barcellona, il psg o lo united, li conta poco il discorso tuo...sono società a cui difficilmente si può dire di no!

Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #3 il: 19 Dic 2017, 11:44 »
Io cambierei solo per una squadra all'estero.

In Italia solo la Lazio, a qualunque ingaggio di mercato e contro tutto e tutti.

Offline shaolin

*
1619
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #4 il: 19 Dic 2017, 11:47 »
Se fossi io, bacerei ogni giorno il cancello di formello prima di andare al lavoro. Sarei il calciatore piu' orgoglioso del mondo, ma vabbe' io sono della Lazio.

Offline Buckley

*
2933
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #5 il: 19 Dic 2017, 11:49 »
ma quali sono le squadre che ti garantiscono di vincere di più rispetto alla Lazio?
Inter? Milan? Napoli?

A me sembra che tutti quelli che sono andati la per vincere, non hanno fatto una bella fine, sia a livello di squadra che a livello individuale.

Qui da noi, casa Lazio, è vero che gli spettatori sono pochi, è vero che bisogna lottare 3 volte gli altri, ma almeno c'è un gruppo granitico in cui c'è armonia, voglia di migliorare, di lottare insieme!

Non sono cose da poco. Poi chiaro che se viene il real, il barcellona, il psg o lo united, li conta poco il discorso tuo...sono società a cui difficilmente si può dire di no!

Mi sembra che tutti i giocatori che abbiano avuto proposte e mercato siano andati via, e non solo dalla Lazio. Dipende dal tipo di ambizioni e dunque dal valore del giocatore. Se puoi approdare in una big d'Europa, ci vai di corsa, cosi' come puoi essere tentato da una big italiana per via degli ingaggi che la Lazio non paga. Per me la porta dovrebbe essere sempre aperta per chi se ne vuole andare, mi basta che chi lascia ci permetta di monetizzare il giusto per reinvestire in giocatori funzionali al progetto. Uscite di ottimi giocatori a parametro zero sono eventualita' che non ci possiamo permettere, cosi' come trattenere giocatori che vogliono "anna' a vince".
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #6 il: 19 Dic 2017, 11:50 »

Gioco in uno stadio in cui se ci sono 20000 spettatori è il grasso che cola.
Gioco per una squadra massacrata dagli arbitri, dal Var, dalle ingiustizie.
Per quanto legato alla maglia, io sono onesto: non ce la fare psicologicamente a giocare in una squadra il cui destino è già segnato regolarmente ogni fottuto dicembre.
Giocare per pochi intimi e dovermi sbattere il triplo di qualsiasi altro giocatore di serie A per far fronte alle decisioni arbitrali poco chiare.


Gioco per una squadra la cui tifoseria è famosa nel mondo per essere una delle più fasciste e razziste.
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #7 il: 19 Dic 2017, 11:53 »
Mi sembra che tutti i giocatori che abbiano avuto proposte e mercato siano andati via, e non solo dalla Lazio. Dipende dal tipo di ambizioni e dunque dal valore del giocatore. Se puoi approdare in una big d'Europa, ci vai di corsa, cosi' come puoi essere tentato da una big italiana per via degli ingaggi che la Lazio non paga. Per me la porta dovrebbe essere sempre aperta per chi se ne vuole andare, mi basta che chi lascia ci permetta di monetizzare il giusto per reinvestire in giocatori funzionali al progetto. Uscite di ottimi giocatori a parametro zero sono eventualita' che non ci possiamo permettere, cosi' come trattenere giocatori che vogliono "anna' a vince".
SMS ha avuto offerte lo scorso anno...è rimasto qui
Ciro questa estate ha avuto offerte....è rimasto qui
FA 2/3 anni fa ebbe varie offerte....rimase qui

Il tuo discorso è giusto se si parla in generale! Ma esistono sempre le eccezioni, e probabilmente hanno fatto il ragionamento che ho fatto io: mi chiama il real? vado! mi chiama il milan? rimango qui e visto il mio potenziale provo a far bene in una squadra che ti permette di metterti in mostra in attesa di una chiamata dalle big europee!
Se questo ragionamento l'avesse fatto anche keita, fra 2/3 anni l'avremmo venduto anche a lui a una big europea, ne sono certo

 :beer:

Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #8 il: 19 Dic 2017, 11:58 »
Gioco per una squadra la cui tifoseria è famosa nel mondo per essere una delle più fasciste e razziste.
chissà perchè gli ex giocatori (veron, il cholo, dabo, ecc...) quando parlano della Lazio iniziano sempre con un pensiero verso i tifosi....

chi ha vissuto da Lazio da dentro e ha conosciuto i tifosi della Lazio, questi discorsi non li fa
chi si limita a giudicare i Laziali per quello che i media vogliono mettere in evidenza, parla come hai fatto tu ora.

Domenica a bergamo si sono sentiti benissimo gli uuuuu verso caicedo! Ne hai sentito parlare qualcuno?
L'inter contro l'udinese rischia qualcosa per i cori razzisti....lo sapevi?

Il problema della Lazio è che nessuno insabbia nulla! Non che sia una giustificazione a queste caxxate che negli anni si sono ripetute fin troppe volte, ma i giocatori certe cose le sanno, perchè giocano in tutti gli stadi e vedono che non è un problema solo della Lazio come ci vogliono far credere!
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #9 il: 19 Dic 2017, 12:00 »
Io ne faccio più un discorso di frustrazione.
Molto meno pubblico rispetto ad altre formazioni, che magari, malgrado le ambizioni non vincono una ceppa, un vomitatoio mediatico quotidiano (laddove viene insabbiato ciò che accade ad altre squadre), appeal televisivo pari allo zero assoluto e arbitraggi da scoglionamento.
E' un discorso che faccio togliendomi i panni del tifoso e indossando quelli dell' "uomo".
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #10 il: 19 Dic 2017, 12:01 »
Dai, una risposta te la metto io  :=))


 :beer:
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #11 il: 19 Dic 2017, 12:02 »
Io ne faccio più un discorso di frustrazione.
Molto meno pubblico rispetto ad altre formazioni, che magari, malgrado le ambizioni non vincono una ceppa, un vomitatoio mediatico quotidiano (laddove viene insabbiato ciò che accade ad altre squadre), appeal televisivo pari allo zero assoluto e arbitraggi da scoglionamento.
E' un discorso che faccio togliendomi i panni del tifoso e indossando quelli dell' "uomo".
anche io ho ragionato da professionista e non da tifoso.
ripeto, quello che dici è vero, ma numeri alla mano, i giocatori della Lazio sono quelli che negli ultimi 5 anni hanno incrementato maggiormente il loro valore di mercato

Non sottovalutare questa cosa. Non la sottovalutare perchè è fondamentale per ragazzi tra i 20 e i 25 anni che ambiscono alle top di europa.
Accontentarsi ora di un milan o di un inter, ti precluderebbe il salto vero verso le big europee.

Offline Palo

*****
11421
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #12 il: 19 Dic 2017, 12:03 »
Ringrazio Dio di non avermi fatto nascere donna. Avrei passato tutto il giorno a toccarmi le tette!

Parafrasando ...
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #13 il: 19 Dic 2017, 12:04 »
Ringrazio Dio di non avermi fatto nascere donna. Avrei passato tutto il giorno a toccarmi le tette!

Parafrasando ...
:lol: :clap:

Offline Palo

*****
11421
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #14 il: 19 Dic 2017, 12:06 »
Ringrazio Dio di non avermi fatto nascere donna. Avrei passato tutto il giorno a toccarmi le tette!

Parafrasando ...
Oh, mica è mia. È di Woody Allen.
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #15 il: 19 Dic 2017, 12:22 »
chissà perchè gli ex giocatori (veron, il cholo, dabo, ecc...) quando parlano della Lazio iniziano sempre con un pensiero verso i tifosi....

chi ha vissuto da Lazio da dentro e ha conosciuto i tifosi della Lazio, questi discorsi non li fa
chi si limita a giudicare i Laziali per quello che i media vogliono mettere in evidenza, parla come hai fatto tu ora.

Domenica a bergamo si sono sentiti benissimo gli uuuuu verso caicedo! Ne hai sentito parlare qualcuno?
L'inter contro l'udinese rischia qualcosa per i cori razzisti....lo sapevi?

Il problema della Lazio è che nessuno insabbia nulla! Non che sia una giustificazione a queste caxxate che negli anni si sono ripetute fin troppe volte, ma i giocatori certe cose le sanno, perchè giocano in tutti gli stadi e vedono che non è un problema solo della Lazio come ci vogliono far credere!

Quando vai in giro per il mondo e dici che sei Laziale e automaticamente ti dicono: "allora sei fascista!" tu giustamente dici che no, che è un luogo comune, che i media esagerano etc etc etc.
E ovviamente rimani tifoso della Lazio, perchè sei un tifoso della Lazio.
Ma un giocatore professionista, per quanto abbia toccato con mano tutte le cose belle invece
della tifoseria laziale, potrebbe non volerla questa nomea appiccicata addosso.

Offline Buckley

*
2933
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #16 il: 19 Dic 2017, 12:23 »
SMS ha avuto offerte lo scorso anno...è rimasto qui
Ciro questa estate ha avuto offerte....è rimasto qui
FA 2/3 anni fa ebbe varie offerte....rimase qui

Il tuo discorso è giusto se si parla in generale! Ma esistono sempre le eccezioni, e probabilmente hanno fatto il ragionamento che ho fatto io: mi chiama il real? vado! mi chiama il milan? rimango qui e visto il mio potenziale provo a far bene in una squadra che ti permette di metterti in mostra in attesa di una chiamata dalle big europee!
Se questo ragionamento l'avesse fatto anche keita, fra 2/3 anni l'avremmo venduto anche a lui a una big europea, ne sono certo

 :beer:

sono rimasti qui perche' sono giocatori intelligenti, giovani e di talento, possono aspettare una migliore occasione mettendosi in mostra nella Lazio. Io spero che Sergej rimanga anche il prossimo anno, fare il titolare da noi lo aiuterebbe a crescere ancora di piu'. Ciro e' gia' un discorso a parte, all'estero ci e' gia' andato e non fu esperienza gloriosa, forse la Lazio e' per lui la migliore opzione, poca concorrenza, livello piuttosto alto. Sono certo che tutti e tre (anche Felipe) vogliono bene alla Lazio, ma quando si incontrano domanda e offerta ogni affare e' possibile. Certi treni possono passare anche una volta sola, non si sa mai quello che puo' riservarti il futuro. Dovessero rimanere saro' il primo a gioirne ma prima o poi il momento di lasciare arriva per tutti.
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #17 il: 19 Dic 2017, 12:29 »
Io spero che Sergej rimanga anche il prossimo anno, fare il titolare da noi lo aiuterebbe a crescere ancora di piu'.

Lo speriamo tutti, ma è meglio che iniziamo ad abituarci.
E' una questione economica: Sergej ( al contrario di Ciro e Felipe e lo stesso De Vrji ) è nel range
delle squadre super-top ( PSG, Real, Barca, Mancity etc. ) e non avrebbe senso ne rifiutare una plusvalenza mostruosa, ne pagare un ingaggio troppo squilibrato rispetto alla media.

Offline bak

*
20155
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #18 il: 19 Dic 2017, 12:30 »
Io ne faccio più un discorso di frustrazione.
Molto meno pubblico rispetto ad altre formazioni, che magari, malgrado le ambizioni non vincono una ceppa, un vomitatoio mediatico quotidiano (laddove viene insabbiato ciò che accade ad altre squadre), appeal televisivo pari allo zero assoluto e arbitraggi da scoglionamento.
E' un discorso che faccio togliendomi i panni del tifoso e indossando quelli dell' "uomo".

Mi pare che l'anno scorso la differenza coi semi del cocomero era minima, il Napoli e il Milan giocano in stadi più vuoti del nostro. Il Città di Torino non riesce a riempire uno stadio di ventimila persone.
Mettici che il laziale anche quando vinceva coppe e scudetti arrivava massimo a 50000 anime, eccetto Lazio - Foggia, col Real Madrid in CL idem. C'è uno zoccolo duro che la seguirebbe in capo al mondo e la gran parte che e' molto refrattario a spostare il culo dalla sedia.
Detto questo, resterei alla Lazio anche gratis, come fecero quei pazzi guidati dal Maestro Gigi Simoni.
Re:Se foste un giocatore della Lazio
« Risposta #19 il: 19 Dic 2017, 12:47 »
I giocatori( e i procuratori) considerano, nell'ordine:
La solidità della Società;
L'ingaggio;
Le prospettive sportive;

e solo in ultima battuta la situazione ambientale e gli altri elementi di contorno.

Ergo, la Lazio è la situazione ideale per:
Giovani di grande prospettiva che aspirano al grande salto ( De Vrij, Milinkovic, Felipe Anderson, Keita, Lukaku, ecc...) e che per forza di cose considerano la Lazio solo un trampolino di lancio, anche se qui si trovano comunque benissimo.
Giocatori già di ottimo livello in cerca di rilancio( Immobile, Luis Alberto( almeno spero)) che sono inclini a mettere radici viste le brutte esperienze passate.
Professionisti esperti anche di livello internazionale che trovano il luogo ideale per la fase centrale/conclusiva della carriera ad alti livelli( Leiva, Parolo, Basta, Caicedo, Lulic, Radu) che si trovano in fase calante e che rischiano anche di rimanerti sul groppone tipo Djordjevic o Marchetti.
Giovani del vivaio e/o buoni mestieranti che vogliono mettersi alla prova in una squadra di livello europeo( Murgia, Di Gennaro, Patric, ecc...).

Tutto il resto o non fa al caso o è fuori dalla nostra portata.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod