Lazio in acqua modello Bilbao (Gazzetta dello Sport ed. Roma 12 Ottobre)

0 Utenti e 6 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Lazio in acqua modello Bilbao (Gazzetta dello Sport ed. Roma 12 Ottobre)
« il: 12 Ott 2012, 08:08 »
«Una squadra indigena, dove non c’è la punta di diamante, ma un gruppo di lavoratori. La salvezza è la nostra missione». Parola di un euforico Pierluigi Formiconi, che descrive così i propri ragazzi, impegnati domani a Savona nell’esordio in Serie A1.

Modello Bilbao
La Lazio, da neopromossa, torna tra le grandi della pallanuoto: attorno a questa squadra c’è grande attenzione, dopo un’estate ricca di dubbi e incertezze legate a risposte di sponsor e istituzione che tardavano ad arrivare (la prossima settimana è in programma un incontro tra il presidente Moroli e il Delegato allo sport di Roma Capitale, Cochi, alla presenza anche dei vertici di una società importante che potrebbe sponsorizzare il sodalizio). Il gruppo, composto da tutti romani, modello Athletic Bilbao, è quello storico con ragazzi di livello e prospettiva, il giusto mix tra esperienza e gioventù.

Protagonisti
Alla corte di Formiconi, che torna sulla panchina laziale dopo quattro anni, si rivede Antonio Vittorioso, giocatore di grande esperienza che risulterà utile sia a livello tecnico, sia a far maturare giovani interessanti come Matteo Gitto, difensore classe ’91 (di rientro dopo un anno in prestito a Brescia), e Nicholas Presciutti, attaccante del ’93, ex Camogli. Gli altri cavalli di ritorno rispondono al nome di Federico Colosimo, centrovasca dalla AS Roma 2007, e Luca Di Rocco, centroboa classe '89.

Spirito nuovo
«Quello che si è venuto a creare in questo  gruppo è uno spirito bellissimo — dice il presidente Massimo Moroli —. Si respira un’aria nuova, c’è grande entusiasmo catalizzato dall’arrivo del tecnico, elemento aggregante. Siamo la prima realtà in Italia, al vertice di un movimento che conta 300 squadre a Roma».  L’obiettivo primario della Lazio è quello di mantenere la categoria, in un campionato che vede sempre Recco, Brescia, Savona, Posillipo e Acquachiara pronte a spiccare il volo. «Non so dove potremo arrivare — spiega Formiconi —. Lo vedremo tra qualche partita, anche perché ancora non abbiamo i giusti meccanismi. C’è bisogno di tempo ma una cosa è certa: io non parto mai battuto e come Petkovic me la gioco con tutti. Venderemo cara la pelle». (gianluca scarlata)


 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod