Elezioni comunali Roma 2021

0 Utenti e 22 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Elezioni comunali Roma 2021
« il: 12 Giu 2020, 11:18 »
Mi pare che la campagna elettorale sia già iniziata.

Inizio con una provocazione: per me la Raggi ha fatto MALE, ma comunque
non PEGGIO dei suoi predecessori almeno dal 97' in poi.
Nel senso che: danni irreparabili non ne ha fatti, è comunque la giunta che ha rubato meno in assoluto, e qualche timido segnale verso una svolta ecologista (ciclabili) l'ha dato.


Offline Kappa

*
2408
http://space.tin.it/scienza/decos
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #1 il: 12 Giu 2020, 21:02 »
la penso come te, devo dire che ha iniziato in modo disastroso, scegliendo un team di collaboratori, tra l'incompetente ed il torbido, ma, una volta aggiustato il tiro è andata meglio. Diciamo che è stata una amministrazione mediocre, che, in città normali andrebbe bocciata alle prossime elezioni. Il problema è che le amministrazioni precedenti sono state da film dell'orrore. Diciamo che, se la Raggi non si fosse ripresentata (il secondo mandato l'ha fatto) e avesse presentato una Meleo, una Lozzi, una proposta M5S sarebbe stata valutabile.
Penso che la Raggi non avrà invece alcuna possibilità di vincere.
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #2 il: 20 Giu 2020, 08:55 »
Mi pare che la campagna elettorale sia già iniziata.

Inizio con una provocazione: per me la Raggi ha fatto MALE, ma comunque
non PEGGIO dei suoi predecessori almeno dal 97' in poi.
Nel senso che: danni irreparabili non ne ha fatti, è comunque la giunta che ha rubato meno in assoluto, e qualche timido segnale verso una svolta ecologista (ciclabili) l'ha dato.

Onestamente la battaglia delle ciclabili a Roma non mi appassiona affatto, non era tra le mie priorità, non ė certo un danno averle fatte , solo che i fondi potevano essere utilizzato per altro, visto i quasi sfracelli che quotidianamente facevo con lo scooter per andare al lavoro  ... mi pare invece che ultimamente ci sia un lieve cambio di rotta , sono ripartiti alcuni cantieri che parevano un miraggio, ha messo la faccia nelle questioni Casamonica e CasaPound (strano che abbiano metà del nome uguale )  ma spero in una minore miopia verso gli spazi sociali che molto hanno fatto  , anche in periodo pandemico a Roma , mi pare di capire che ci sia un nuovo interesse per quello che era il servizio giardini, anche se gli alberi continuano a crollare addosso alle persone e alle cose , inadatta per una città come Roma, dove serve più coraggio e meno improvvisazione, spero un un cambio di rotta politico totale a cui però non credo manco io

Offline olympia

*
6242
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #3 il: 20 Giu 2020, 15:33 »
Si ma io tanta mondezza in giro per Roma, con i cassonetti strabordanti con decine di sacchetti buttati per terra e non raccolti per settimane,  per non parlare delle condizioni pietose in cui si trovano tutti i giardini comunali e tutto il verde in generale lungo le strade, pieno di erbacce e schifezze varie, l' ho visto solo con questa amministrazione. Non la rivotero' neanche sotto tortura.

Offline genesis

*****
20123
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #4 il: 20 Giu 2020, 16:27 »
Trovare una persona capace e onesta che si accolli il compito più difficile che esista in Italia, un bel problema.

Offline zorba

*****
5420
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #5 il: 20 Giu 2020, 19:26 »
Trovare una persona capace e onesta che si accolli il compito più difficile che esista in Italia, un bel problema.

Sì è liberato il Dott. Palamara...

 8) 8) 8)
Re:Elezioni comunali Roma 2021
« Risposta #6 il: 20 Giu 2020, 19:32 »
Mondo di Mezzo, Buzzi a Radio Radicale: «Ho finanziato 'sti papponi e dopo arresto hanno detto "Roma liberata"»

Sabato 20 Giugno 2020
«Sono stato dipinto come il "grande corruttore", ma le persone non le ho corrotte, erano corrotte di loro. La sentenza della Cassazione che certifica l'entità delle corruzioni ammontano a 65mila euro, su un fatturato di 180 milioni. Allora dico, non è giusto corrompere, pagare tangenti, ma se io pago 65mila euro di tangenti su un fatturato di 180 milioni di fatturato sono stato bravo e lo rivendico. Tutti mi chiedevano soldi, favori, assunzioni: è la realtà imprenditoriale a Roma, lo abbiamo visto con Parnasi, lo vedremo successivamente con qualche altro disgraziato, ma un imprenditore che fa impresa a Roma, nei servizi con il Comune di Roma si ritrova con persone da assumere, manifestazioni da sponsorizzare e poi se tutto diventa corruzione...». Così Salvatore Buzzi a Radio Radicale, durante il lungo dibattito organizzato dall'associazione Nessuno Tocchi Caino, commenta l'inchiesta di Mafia Capitale, dissoltasi fino alla recente scarcerazione di Massimo Carminati.
E precisa: «Io tante corruzioni le ho avute perché non riuscivo a incassare i miei crediti legittimi: ogni mese mi servivano 5milioni di euro per pagare dipendenti, fornitori, ma se il Comune non pagava? - incalza retorico Buzzi - La famosa intercettazione nella quale avrei detto a una mia collaboratrice 'si guadagna più con la droga che con i migrantì è un falso, è stata montata ad arte. È un'intercettazione ambientale che dice ben altro - attacca - elaborata dal colonnello Russo dei Ros. C'è stato un attacco alla cooperazione sociale mettendo in bocca anche frasi non volute. In relazione alle intercettazioni ambientali che colpiscono oggi i magistrati, con le chat di Palamara, con il trojan, dicono che tra amici si dicono delle cose. E noi? Noi non possiamo dire stupidaggini? No, perché è come se parli davanti a un ufficio notarile».

Poi Buzzi nel dibattito di Nessuno Tocchi Caino entra nel merito delle accuse «politiche». «Tutta questa storia di Mafia Capitale che ha consentito la desertificazione della cooperazione sociale a Roma e alla Raggi di diventare sindaco, è stata un'operazione fatta a tavolino per colpire alcune parti politiche: la destra, Alemanno, Gramazio e Tredicine, e la sinistra, ma guarda caso tutti gli esponenti di Bersani, gli altri erano tutti innocenti. Questa è la cosa grave: poi vedendo le chat di Palamara si scopre che ci sono tante altre cose». E ancora: «Quando ci arrestano il 2 dicembre per mafia nessuno di tutti gli amici con i quali eravamo cresciuti ha detto a Pignatone che stava sbagliando, anzi, addirittura Orfini ha dichiarato che lo ringraziava per aver liberato Roma dalla mafia. La solidarietà vera l'ho avuta dal Partito Radicale, da Sansonetti, da Sgarbi, da pochissime persone ».

«Mi sono fatto da mafioso 5 anni e 18 giorni in alta sicurezza al confine con l'Austria - continua Salvatore Buzzi - mia moglie arrestata, 2 anni e 2 mesi ai domiciliari, mia figlia l'ho ritrovata come un'estranea, aveva 5 anni l'ho ritrovata a 10. Ho querelato tg 5 e tg La7, la Sciarelli perché a me del mafioso non me lo puoi dare più. Bisogna dare un segnale, incominciare a ribellarsi. Non mi sorprende quanto accaduto in altre aziende, quella di Cavallotti l'ho seguita alle Iene. Noi in cooperativa avevamo livelli retributivi elevatissimi, i soci prendevano 16 mensilità, con la legalità si sono ritrovati il cambio di contratto, 13 mensilità quando li pagava, la riduzione del 30% degli stipendi e ora che sono falliti la metà sono disoccupati. Questa è stata la legalità. E le cavallette che hanno depredato la nostra cooperativa, adesso stanno spolpando altre aziende».

«Sono stato condannato per corruzioni per versamenti pubblici - conclude il fondatore della cooperativa 29 giugno - Con Ozimo per 20mila euro messi a bilancio, con Tredicine 20mila euro messi a bilancio, con Gramazio 15mila euro messi a bilancio. Non li finanziavo in nero, ho sempre finanziato in chiaro: ad esempio con Tredicine, che non è che ha una nomea carina a Roma, non ho telefonate in 2 anni e 2 mesi, ma quale favore mi ha mai fatto se non l'ho mai incontrato? Finanzi la politica perché lo chiedevano. Quando stavo in carcere avevo il rimpianto di aver finanziato 'sti papponi. Trecento mila euro l'anno gli davo legalmente, più quelli illegali, e poi quando ci hanno arrestato per mafia Orfini andava a dire 'ho liberato Roma, ma da chi?'».


Allora, questa cosa sta passando sotto silenzio, ma la definitiva esclusione della connotazione mafiosa del gruppo di delinquenti associati nel sistema cd. di “mafia capitale” non è un dettaglio innocente.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod