Fukushima

0 Utenti e 89 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline cartesio

*****
18155
Sesso: Maschio
Fukushima
« il: 15 Set 2015, 11:34 »
Va bene, lo so, sono un monomaniaco e torno sempre sugli stessi argomenti - ooops, temi -  ma giusto oggi c'è una notizia che va evidenziata. Da http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2015/09/14/fukushima-dispersi-sacchi-radioattivi_a401d2c4-91ca-4fd7-8ebb-5b11c56dd032.html

Fukushima, dispersi sacchi radioattivi
Con materiale raccolto da decontaminazione intorno a centrale

L'alluvione che ha duramente colpito il nordest del Giappone, con un bilancio di 7 vittime e 15 dispersi, ha disperso nella prefettura di Fukushima decine di sacchi riempiti coi residui radioattivi raccolti coi lavori di decontaminazione seguiti alla crisi nucleare alla centrale di Fukushima Dai-Ichi. Nel villagio di Iitate diversi contenitori hanno riversato materiale. 293 sacchi sono finiti in un fiume, e solo 171 sono stati recuperati.


L'immagine di efficienza giapponese ne esce molto male, peggio di quanto accaduto in occasione dell'incidente, perché lasciare alcune centinaia di sacchi alla mercé delle intemperie dopo tutto quel che era successo è da idioti più che da irresponsabili.

Ci sono 122 sacchi allegramente dispersi in un fiume, chissà dove sono arrivati ora, e chissà se sono rimasti integri.



Online Rorschach

*****
9965
Sesso: Maschio
Re:Fukushima
« Risposta #1 il: 15 Set 2015, 11:42 »
La verità è che il nucleare lo puoi controllare solo con enormi investimenti senza ritorno economico, dal che deriva che si sceglieranno sempre soluzioni rabberciate per ridurre le spese.
Hi Belgium Pass

Offline cartesio

*****
18155
Sesso: Maschio
Re:Fukushima
« Risposta #2 il: 16 Set 2015, 11:19 »
Altra notiziola sulle conseguenze dell'incidente. Da http://www.repubblica.it/ambiente/2015/09/14/news/fukushima_in_mare_acqua_radioattiva-122844550/

TOKIO - La Tepco, che gestisce l'impianto nucleare di Fukushima, ha annunciato di aver iniziato lo sversamento in mare dell'acqua di falda radioattiva immagazzinata nella centrale danneggiata dal terremoto dell'11 marzo 2011. La società ha comunicato che prima dello sversamento l'acqua è stata filtrata, quindi sicura.

Il primo giorno sono state sversate in mare 850 tonnellate di acqua diventata radioattiva al passaggio vicino alla centrale. Dal 2011 è la prima volta che avviene lo sversamento per i timori dei pescatori sull'effetto del liquido radioattivo sull'ambiente marino. La Tepco ha dichiarato che l'acqua di falda è sicura perché è stata filtrata attraverso il sistema advanced liquid processing che rimuove le sostanze radioattive come lo stronzio e il cesio. Il processo non elimina, però, il tritio.


A questo proposito riporto parte di un altro articolo sulla purificazione dell'acqua. Da http://it.sputniknews.com/mondo/20150227/49641.html (non conosco il sito sputniknews)

Il Giappone vuole sbarazzarsi del trizio

Liudmila Saakyan

Nel 2014 il Giappone ha annunciato una gara d'appalto per lo sviluppo di tecnologie e sistemi per il trattamento dei rifiuti radioattivi liquidi di trizio, accumulati a seguito dell'incidente nella centrale nucleare "Fukushima 1".

Per partecipare alla gara d'appalto sono pervenute 29 domande. Le 3 società leader provengono dal Canada, Stati Uniti e Russia. La Russia è rappresentata dalla "RosRAO", impresa specializzata nel trattamento dei rifiuti radioattivi. Nel 2016 in Giappone verrà effettuata la presentazione dei modelli degli impianti per purificare l'acqua dal trizio. Il governo giapponese ha intenzione di mettere in produzione il progetto di maggior successo.
Una filiale della "Rosatom", l'impresa per la gestione dei rifiuti radioattivi "RosRAO", ha la possibilità di aiutare realmente i tecnici giapponesi per smaltire i rifiuti radioattivi liquidi a base di trizio accumulatisi nell'impianto di Fukushima. Nella centrale "Fukushima-1" si è sviluppata una situazione critica per l'accumulo di enormi volumi di rifiuti radioattivi liquidi, pari a circa 800mila metri cubi. Questa situazione ha attirato l'attenzione della commissione dell'AIEA, che questo mese ha monitorato le condizioni della centrale. Il problema dell'acqua radioattiva, secondo il rappresentante dell'agenzia, continua ad essere "il più delicato di quelli che devono essere affrontati a breve termine." Gli esperti dell'AIEA hanno indicato alla direzione dell'impianto la necessità di controllare lo scarico delle acque nell'oceano affinchè risultino il meno evidenti possibili le tracce di particelle radioattive.
Qui si racchiude la questione principale. Ora a "Fukushima-1" stanno testando il sistema di purificazione dell'acqua che viene utilizzata per raffreddare 3 reattori. Il sistema è pensato per 62 tipi di sostanze radioattive, ad eccezione del trizio. La concentrazione di trizio è di molte volte superiore ai limiti massimi ammissibili fissati dall'Organizzazione Mondiale della Sanità.

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod