Reato di tortura, la vergogna italiana

0 Utenti e 13 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online FatDanny

*****
18319
Reato di tortura, la vergogna italiana
« il: 20 Lug 2016, 11:55 »
Nell'anniversario dell'omicidio di Carlo Giuliani, della sospensione dello Stato di diritto avvenuto a Genova e della vergognosa irruzione nella scuola Diaz il Parlamento italiano non riesce nemmeno ad approvare una bozza di legge estremamente moderata e largamente insufficiente.
Non riesce a passare nonostante la definizione di tortura fosse estremamente limitata e caratterizzata da un'impostazione sbagliata come qui testimonia Manconi  ( http://www.huffingtonpost.it/luigi-manconi/il-disegno-di-legge-sulla-tortura-non-rende-giustizia-a-giulio-regeni-_b_10879326.html )
Il boicottaggio delle destre riesce nel suo intento di blocco con il consenso del PD.

Nel paese in cui non si può nemmeno parlare dei codici identificativi sulle divise (assurda l'argomentazione che metterebbe a repentaglio la sicurezza degli agenti), nel paese in cui ancora oggi si muore in fin troppi casi per gli abusi delle forze dell'ordine, si tutelano gli sciacalli in divisa che abusano del loro potere con argomentazioni farsesche.

Siamo veramente la repubblica delle banane.


Offline carib

*****
28258
Re:Reato di tortura, la vergogna italiana
« Risposta #1 il: 20 Lug 2016, 12:09 »
L'Italia offre riparo a decine di torturatori (e genocidi - due reati strettamente connessi) arrivati dal Sud America e dal Rwanda da metà anni 80 in poi.
I cr1minali latinoamericani per sfuggire ai giudici del loro Paese hanno utilizzato (a ritroso) oltre a una doppia cittadinanza 'miracolosamente' ottenuta gli stessi canali che permisero a circa 30mila nazisti di rifugiarsi in sud America nel corso degli anni 50 e oltre (P2 -Vat - servizi).
Quelli giunti dal Rwanda sono - in estrema sintesi - tutelati dalla tonaca che indossano.
A memoria conto almeno cinque casi di negazione dell'estradizione da parte delle autorità italiane mediante supercazzula (nella richiesta c'era sempre l'imputazione per tortura, tanto basta per invalidarla) o sulla base di documenti palesemente falsi.
IMHO Il blocco della legge (che cmq così com'è fa schifo) è solo in parte un omaggio all'ala destra della Polizia di Stato. Butterei un occhio a quel che resta della P2 (avvocato Sinagra mi sta leggendo?) e all'atavico senso di sottomissione dello Stato italiano agli omaccioni d'oltretevere.

Aggiungo che l'assenza del reato di tortura nel ns. ordinamento può creare grossi problemi agli investigatori italiani che stanno indagando sulla tragedia di Giulio Regeni.

Online FatDanny

*****
18319
Re:Reato di tortura, la vergogna italiana
« Risposta #2 il: 21 Lug 2016, 09:11 »
Re:Reato di tortura, la vergogna italiana
« Risposta #3 il: 21 Lug 2016, 09:59 »
A proposito di tortura, ricordiamo anche che per la morte di Stefano Cucchi non paghera' nessuno pur essendo state acclarate gravi responsabilita' di medici e carabbinieri
L'ospedale ha pagato circa 1 milione e 340 mila euro alla famiglia Cucchi di risarcimento
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod