La messa ovale (Mondiali di rugby)

0 Utenti e 108 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Sonni Boi

*****
14317
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #20 il: 21 Set 2015, 11:50 »
Il rugby é uno sport che sta evolvendosi in maniera esponenziale da poco meno di 20 anni.
E' passato da sport di nicchia praticato da amateurs con la puzza sotto al naso a sport di massa seguito da centinaia di migliaia di italiani e capace di riempire L'Olimpico e San Siro e soprattutto di portare, nelle casse di una federazione "minore", tanti tantissimi soldi. E questo vale non solo per l'Italia.

Sarebbe pure interessante capire che fine hanno fatto tutti sti soldini.

Perchè tra Olimpico sempre pieno (nonostante biglietti non proprio economici), diritti TV venduti in tutto il mondo e ascolti in crescita esponenziale in Italia, e sponsor che un tempo ci sognavamo soltanto parliamo di una somma ragguardevole.

Eppure, oggi come 20 anni fa, praticare rugby in gran parte del territorio italico è praticamente utopia. A livello di strutture stiamo messi male oggi come allora. A che è servito tutto sto ambaradam?


PS: l'Irlanda viene ritenuta unanimemente più forte della Francia e fra le 3-4 favoritissime per la vittoria finale (insieme a Inghilterra, Nuova Zelanda e Australia). Scordatevi una vittoria contro di loro. L'unico obiettivo per l'Italia è battere Canada e Romania, e non sarà affatto facile.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #21 il: 21 Set 2015, 11:52 »
Sarebbe pure interessante capire che fine hanno fatto tutti sti soldini.

Sono stati spesi male.

Offline Sonni Boi

*****
14317
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #22 il: 21 Set 2015, 12:00 »
Sono stati spesi male.

E qui c'ero arrivato  :D

Ma "male" che significa? Eccessivi bonus ai nazionali? Spese eccessive per finanziare le franchigie in Celtic? Dondi e Gavazzi che vanno a mignotte?
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #23 il: 21 Set 2015, 12:04 »
E qui c'ero arrivato  :D

Ma "male" che significa? Eccessivi bonus ai nazionali? Spese eccessive per finanziare le franchigie in Celtic? Dondi e Gavazzi che vanno a mignotte?

Le Zebre, che sono la franchigia federale, sono state spesso il cimitero degli elefanti dove giocatori dal grande passato sono finiti a prendere un dorato prepensionamento, come Bortolami, Mirko Bergamasco e altri. Il Benetton Treviso, i cui tifosi e dirigenti si credono decisamente stocazzo, rivendicano indipendenza e tradizione ma poi bussano a denari anche loro. E ormai pin di quello in Benetton non intendono investire.
SI sono create le accademie, dove le migliori promesse giocano insieme, qualcosa si sta vendendo, sono usciti fuori alcuni giovani interessanti.
Io credo che si debba, come lasci intendere tu, investire fortemente anche e soprattutto dove il rugby é terreno vergine.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #24 il: 21 Set 2015, 12:14 »
Quando furono create le due franchigie per giocare nella lega celtica (secondo me un'ottima idea) invece di fare la scelta logica di creare due squadre a Roma e Milano, che giocassero in impianti di livello si scelse di dare un posto al Benetton Treviso e di creare una franchigia federale prima a Viadana e poi a Parma. Scelta che si é rivelata fallimentare.


Si, ma ricorderai che più che scelta fu una via obbligata. Insomma si poteva anche fare ma avresti frustrato quel poco di tradizione nostrana. Le grida che si sollevarono erano di questo tenore. E, realisticamente, almeno allora, non potevi farvi fronte.


Magari il nostro futuro campione é già nato e vive a Bari, o a Potenza, o a Teramo. Bisognerebbe che la federazione ogni tanto scendesse sotto al rubicone per cercarli.


Non e che non l'hanno mai fatto. Lo Cicero ci ha fatto le "campagne". E' che la realtà lì è quella che descrive Latium88, para, para (molte strutture sono sotto il limite della decenza, non al limite). Prima ancora che cercarli si dovrebbe investire sui quei territori. Ma parliamo di infrastrutture pubbliche prima di tutto.
Sembra invece che si faccia strada (come sempre) la via privata: tanto per ridere, quest'estate alla Rugby Academy del Forte Village in Sardegna, hanno fatto degli stage per i bambini con Martin Johnson (dico Martin Johnson).
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #25 il: 21 Set 2015, 12:31 »
Si, ma ricorderai che più che scelta fu una via obbligata. Insomma si poteva anche fare ma avresti frustrato quel poco di tradizione nostrana. Le grida che si sollevarono erano di questo tenore. E, realisticamente, almeno allora, non potevi farvi fronte.

Se ricordi bene la prima scelta fu una franchigia a Roma. Cosa assolutamente logica, perché avrebbe creato un polo attrattivo nel centro sud comprendente anche L'aquila e Benevento, dove il rugby é uno sport molto seguito.
Con la possibilità di investire anche nel Flaminio.
Invece il "veneto" insorse dicendo che era impensabile non avere una franchigia sulle rive del Piave e si scelse, manu militari, di dare il posto alla Benetton.
La "tradizione nostrana" ormai é incancrenita in piccolo rivalità tra Padova e Rovigo, Treviso e Mirano...ormai é mummificata. In Francia hanno capito che non é possibile continuare a giocare in città con 10 000 abitanti,  come Mont de Marsan, Dax, o Bourgoin che sono state la storia del rugby francese. Ormai il rugby, professionista, va giocato nelle grandi città, per portare gente allo stadio e ragazzini nelle scuole rugby. Creare forti poli di attrazione per portare la gente a interessarsi a questo sport e soprattutto creare società capaci di attirare campioni.
Le nostre 2 franchigie distano tra loro 100 chilometri, fanno 1000 spettatori quando va bene, non se le incula nessuno e sono sempre gli stessi che se la suonano e se la cantano.

Lo scrivo, anche qui sopra, da anni. Due franchigie, una a Roma e una a Milano.
Padova, Treviso, Calvisano andassero affanculo.

Non e che non l'hanno mai fatto. Lo Cicero ci ha fatto le "campagne". E' che la realtà lì è quella che descrive Latium88, para, para (molte strutture sono sotto il limite della decenza, non al limite). Prima ancora che cercarli si dovrebbe investire sui quei territori. Ma parliamo di infrastrutture pubbliche prima di tutto.
Sembra invece che si faccia strada (come sempre) la via privata: tanto per ridere, quest'estate alla Rugby Academy del Forte Village in Sardegna, hanno fatto degli stage per i bambini con Martin Johnson (dico Martin Johnson).

Appunto, la federazione, invece di pagare la pensione a Mirko Bergamasco nelle Zebre dovrebbe seguire questi esempi.

Offline Lativm88

*
3574
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #26 il: 21 Set 2015, 12:33 »
Carlo Canna,
na parlano tutti bene.
A me uno che entra al Millenium e dopo neanche tre minuti piazza un drop mi piace già per default.

Ecco bravo!  :beer:

Sarà che ultimamente ho un po' mollato in quanto ad attenzione sui giovani nostrani, e quindi non lo conoscevo proprio, ma questo qua mi ha stupito per personalità! Non solo il drop, che già si prova di rado e noi non proviamo mai, ma anche le aperture al piede, il gioco arioso, la sfrontatezza dell'azione.

M'ha fatto esaltare quei minuti in campo.

Poi sì, Vai al millennium due minuti dopo drop, meriti almeno di essere titolare alla prossima.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #27 il: 21 Set 2015, 12:40 »
Sarebbe pure interessante capire che fine hanno fatto tutti sti soldini.


Caro MH, non esageriamo con tutti questi soldi, che poi si creano mitologie. Non è che siano poi cosi tanti, almeno comparati con gli investimenti fissi che servirebbero. Come immaginerai, in Italia (almeno per ora, speriamo che in futuro cambi, ma non sono quasi certo di no) non ti puoi nemmeno sognare di proporre un impianto esclusivo per il rugby. Ed ecco che sorgono subito problemi grossi: deve individuare sinergie con il calcio; patteggiare con i suoi interessi e priorità; allestire impianti multifunzionali, quindi manutenuti seriamente, quindi con personale dedicato. Sono problemi grossi, quanto i costi.
Il fatto che le discipline sportive diverse dal calcio si possano mantenere e sviluppare con introiti propri (sponsor, biglietti, ecc.) è una bella favola. L'investimento pubblico diffuso (o anche in ambito scolastico e universitario, ma sempre pubblico) è indispensabile.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #28 il: 21 Set 2015, 12:43 »

Padova, Treviso, Calvisano andassero affanculo.


Straquoto :)

Adesso li si potrebbe cominciare a spernacchiare.

Offline cartesio

*****
18576
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #29 il: 21 Set 2015, 14:43 »
Straquoto :)

Adesso li si potrebbe cominciare a spernacchiare.

Bistraquoto, specie per Padova e i padovani tutti.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #30 il: 21 Set 2015, 14:52 »
Bistraquoto, specie per Padova e i padovani tutti.

Io parlavo solo del rugby eh...
 :lol:

Offline gesulio

*****
19186
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #31 il: 21 Set 2015, 15:11 »

Offline chuck6

*
4499
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #32 il: 21 Set 2015, 17:44 »
Per la prima volta dopo anni il bilancio ha chiuso in rosso, avendo comprato una nuova sede F.I.R. non so dove (mi pare a Roma, con qualche impiccio immobiliare).

Dal punto di vista tecnico, vedo tanti ex giocatori nei ruoli chiave, ma con nessuna esperienza tecnica nè capacità (penso a Troncon). De Carli allena gli avanti dal 2013: quanti passi indietro abbiamo fatto a livello di mischia negli ultimi due anni?

Poi da non sottovalutare che il movimento di base non lavora per le nazionali. Cuttitta allena gli avanti della Scozia, e tempo fa parlava di una programmazione che comincia dalle singole realtà locali. Da noi, come al solito, ognuno guarda al proprio orticello.

Sulla programmazione giovanile, poi, basta vedere il "progetto altezza" di Ascione.

Offline cisky70

*
1017
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #33 il: 21 Set 2015, 18:10 »
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #34 il: 21 Set 2015, 20:30 »
Per la prima volta dopo anni il bilancio ha chiuso in rosso, avendo comprato una nuova sede F.I.R. non so dove (mi pare a Roma, con qualche impiccio immobiliare).

Dal punto di vista tecnico, vedo tanti ex giocatori nei ruoli chiave, ma con nessuna esperienza tecnica nè capacità (penso a Troncon). De Carli allena gli avanti dal 2013: quanti passi indietro abbiamo fatto a livello di mischia negli ultimi due anni?

Poi da non sottovalutare che il movimento di base non lavora per le nazionali. Cuttitta allena gli avanti della Scozia, e tempo fa parlava di una programmazione che comincia dalle singole realtà locali. Da noi, come al solito, ognuno guarda al proprio orticello.

Sulla programmazione giovanile, poi, basta vedere il "progetto altezza" di Ascione.

Ancora si sta in curva Nord. La nuova è a cinquecento metri da lì ma forse si dividerà col basket. Costerà meno del previsto alla fine. Non è proprio una porcata.

Offline chuck6

*
4499
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #35 il: 23 Set 2015, 06:44 »
Oggi interessantissimo Scozia Giappone, alle 14.30 (l'orario perfetto per non vederla), per capire le reali ambizioni dei nipponici.
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #36 il: 23 Set 2015, 15:02 »
Oggi interessantissimo Scozia Giappone, alle 14.30 (l'orario perfetto per non vederla), per capire le reali ambizioni dei nipponici.

Chi l'avrebbe mai creduto che il mondo intero (intendo gli appassionati) aspettasse con trepidazione una partita del Giappone.

Offline chuck6

*
4499
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #37 il: 26 Set 2015, 09:26 »
Oggi pomeriggio la triste Italia e stasera supersfida Inghilterra Galles, con il Galles che sembra la Lazio rejana con milioni di infortunati pesanti.

Offline surg

*
6870
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #38 il: 27 Set 2015, 08:20 »
Oggi pomeriggio la triste Italia e stasera supersfida Inghilterra Galles, con il Galles che sembra la Lazio rejana con milioni di infortunati pesanti.
L'Italia ce l'ha fatta soffrendo. Strano non aver trovato contromisure alla tattica dei canadesi di non contrastare in touché e di tallonare rapidamente in mischia, cosa che nessuno fa più.
Grande partita del Galles. Inglesi vicini al suicidio

Offline Sirius

*
5058
Re:La messa ovale (Mondiali di rugby)
« Risposta #39 il: 27 Set 2015, 10:20 »
Italia a livelli imbarazzanti.
Forse la peggior Italia che io abbia mai visto.
Il Canada sembrava una squadra di fenomeni.
Placcaggi alla panna cotta, difesa di budino, gioco inesistente.

Non e' possibile approcciare una rassegna mondiale cosi'.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod