La ferita aperta dello sport romano

0 Utenti e 5 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline fish_mark

*****
15968
La ferita aperta dello sport romano
« il: 08 Ott 2015, 10:46 »
Flaminio, il degrado cancella la casa dello sport
Sporcizia, abbandono, tutto sbarrato. L’impianto che ha raccontato calcio, rugby e tanto altro è vuoto. Le chiavi restituite al Comune
di Fabio Massimo Splendore
giovedì 8 ottobre 2015 09:13

ROMA - Scarpini sbrindellati, scarpe vecchie, brande arrugginite, medicine scadute, siringhe - ahinoi, siringhe - lattine, bottiglie di alcolici spaccate, semivuote, pezzi di marciapiedi malmessi, tombini rumoreggianti di rigagnoli d’acqua e ampie pozze tra i marciapiedi e il manto stradale che tradiscono infiltrazioni da cui non resterà immune tutto ciò che c’è (ma cosa è rimasto di quel c’è?) sotto. E poi erbacce alte quasi un metro, uno scenario che un po’ sa di marana, un po’ di foresta rada e poi più folta. Circumnavigare lo stadio Flaminio significa passare attraverso tutto questo: e buttare l’occhio a quel che si vede dalle cancellate lucchettate fa emergere un paesaggio da discarica. E’ una macchia opaca dentro uno dei quartieri d’elite, il Flaminio-Parioli, pieno centro. E arrivare, continuando a girare, fino alle bancarelle del mercato, ti fa tirare un respiro di sollievo. C’è vita oltre quel tempio spettrale dello sport, c’è Tommaso che vende i melograni a un euro. Ma non c’è più sport.

SGOMENTO CITTADINO. I cittadini, quelli che vivono il quartiere, questo spettacolo lo respirano, lo subiscono, lo sentono sulla loro pelle. Passano, guardano il cielo verso la sommità di questa che negli Anni ©Riproduzioneriservata Sessanta fu una costruzione gioiello: e scuotono la testa per quella «cartolina del degrado» come la definisce una signora in procinto di andare a fare un po’ di spesa. «Qualcuno dovremo ringraziare anche di questo no?», la domanda ironica. Ci vedono, taccuino e macchina fotografica, una donna anziana ci ferma: «Il custode mi ha detto di non parcheggiare davanti al cancello perché devono passare. Ma chi?». Già, chi. Qualcuno dovrà passare. E verrebbe da dire meno male. Magari da quel qualcuno qualcosa ricomincerà. Un lucchetto e una catena a ogni cancello: e pensare che il lucchetto era diventato un must nella simbologia dell’amore giovanile tre metri sopra al cielo. Qui evoca la fine di un amore, perché nello sport ci sono amore e passione: della gente che lo pratica, delle gente che lo segue.

DENTRO. Era un polmone sportivo per Roma, il Flaminio. Oltre il calcio, oltre il rugby, oltre quel che avveniva sul campo. Un campo che a vederlo fa paura: erba alta che ci si perderebbe un bambino, una sedia buttata lì, un figro dismesso, seggiolini scoloriti e bucati. Ma c’era anche un mondo sotto il Flaminio, una piscina dove negli Anni Settanta - per dirne una - nuotavano i ragazzi del vivaio delle Fiamme Oro, palestre e ambienti per la scherma, la ginnastica, un vero e proprio ring per la boxe. Sono state le ultime federazioni a uscire queste, nel primo semestre 2014. In quei locali l’acqua si è infiltrata e ha fatto danni, si è presa gli spazi che gli ha lasciato lo sport. Da otto mesi le chiavi del Flaminio sono tornate al Comune, proprietario dell’impianto. O di quello che - ormai si può dire - era un impianto. Oggi fa rabbia a vederlo. Fuori anche i camion cinematografici: si gira una fiction. Questo, purtroppo però, non è un film.


E dopo l'ennesima inutile denuncia, facciamo parlare le immagini

http://www.corrieredellosport.it/foto/calcio/serie-a/2015/10/08-4762108/guardate_il_flaminio_com_ridotto_foto/#5


Offline gentlemen

*
12420
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #1 il: 08 Ott 2015, 11:27 »
Un Flaminio rimodernato, ampliato e completamente ricostruito sarebbe l'ideale per la Lazio, ma è un argomento vecchio come l'umanità.

Offline NEMICOn.1

*
5202
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #2 il: 08 Ott 2015, 11:29 »
Scusate ma non si potrebbe fare una petizione per salvare il Flaminio ?
magari far giocare le squadre Primavera di Roma e Lazio per riabilitarlo ??
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #3 il: 08 Ott 2015, 11:38 »
 :s
Scusate ma non si potrebbe fare una petizione per salvare il Flaminio ?
magari far giocare le squadre Primavera di Roma e Lazio per riabilitarlo ??

la petizione prevede l'internamento degli eredi?

Offline NEMICOn.1

*
5202
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #4 il: 08 Ott 2015, 11:46 »
:s
la petizione prevede l'internamento degli eredi?

Non lo so ...
sto chiedendo infatti come e cosa si possa fare per salvarlo e la prima cosa che mi è venuta in mente è quella ....
ricordiamoci che è uno stadio che sia Lazio che cani ricordano con affetto e dispiace questa fine oltre al fatto che è anche lo stadio dove l'Italia vinse la sua prima Coppa del Mondo nel '34

Offline mazzok

*****
4515
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #5 il: 08 Ott 2015, 12:21 »
Scusate ma non si potrebbe fare una petizione per salvare il Flaminio ?
magari far giocare le squadre Primavera di Roma e Lazio per riabilitarlo ??

più che una petizione serve una vagonata di milioni di euro per rimetterlo a posto, poi va mantenuto e sono altri costi. La soluzione migliore ad oggi (che ha comunque un costo) è interrarlo, una bella collina e ai posteri la decisione, così si avvera la profezia di fish mark....  :)

Offline fish_mark

*****
15968
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #6 il: 08 Ott 2015, 12:36 »
più che una petizione serve una vagonata di milioni di euro per rimetterlo a posto, poi va mantenuto e sono altri costi. La soluzione migliore ad oggi (che ha comunque un costo) è interrarlo, una bella collina e ai posteri la decisione, così si avvera la profezia di fish mark....  :)

tanto si è capito, è questione di ore, se non di minuti. Prossimamente ci saranno nuove elezioni.
Sarebbe interessante un incontro con esponenti di vari schieramenti sul tema.

Offline NEMICOn.1

*
5202
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #7 il: 08 Ott 2015, 12:42 »
E quanto potranno mai essere i costi su.....

Offline fish_mark

*****
15968
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #8 il: 08 Ott 2015, 12:47 »
E quanto potranno mai essere i costi su.....

Il Flaminio ti pò dare soltanto dei buoni incassi da stadio, ma non svolge alcun effetto leva ... su altri tipi di intervento. Non interessa a nessuno proprio per questo.
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #9 il: 08 Ott 2015, 13:01 »
E quanto potranno mai essere i costi su.....
Non sono di Roma, quindi non conosco la situazione, e quindi la mia idea è una colossale boiata, ma tant'è, una più una meno...
Dato che il nuovo stadio della Lazio probabilmente non si farà mai, possibile che non si riesce a convincere Lotito a prendere in considerazione l'idea Flaminio?
Seriamente.
Nel caso,i tifosi della Lazio seppelliscono l'ascia di guerra e garantiscono 30.000 abbonamenti...
E le istituzioni, di fronte a una reale volontà facessero il loro...
Ma mi sa che l'ho sparata grossa...

Offline MadBob79

*****
10118
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #10 il: 08 Ott 2015, 13:02 »
Ma dateme una ruspa, per Diana.

Offline NEMICOn.1

*
5202
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #11 il: 08 Ott 2015, 13:53 »
Non sono di Roma, quindi non conosco la situazione, e quindi la mia idea è una colossale boiata, ma tant'è, una più una meno...
Dato che il nuovo stadio della Lazio probabilmente non si farà mai, possibile che non si riesce a convincere Lotito a prendere in considerazione l'idea Flaminio?
Seriamente.

Nel caso,i tifosi della Lazio seppelliscono l'ascia di guerra e garantiscono 30.000 abbonamenti...
E le istituzioni, di fronte a una reale volontà facessero il loro...
Ma mi sa che l'ho sparata grossa...


No perché Lotito vuole costruire lo stadio su dei terreni di sua proprietà e credo come tutti gli altri presidenti vuole costruirci qualcosa accanto

Offline fish_mark

*****
15968
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #12 il: 08 Ott 2015, 13:57 »
Non sono di Roma, quindi non conosco la situazione, e quindi la mia idea è una colossale boiata, ma tant'è, una più una meno...
Dato che il nuovo stadio della Lazio probabilmente non si farà mai, possibile che non si riesce a convincere Lotito a prendere in considerazione l'idea Flaminio?
Seriamente.
Nel caso,i tifosi della Lazio seppelliscono l'ascia di guerra e garantiscono 30.000 abbonamenti...
E le istituzioni, di fronte a una reale volontà facessero il loro...
Ma mi sa che l'ho sparata grossa...

Le sparo grosse anche io ma si vede che non sei di Roma.
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #13 il: 08 Ott 2015, 17:41 »
Un Flaminio rimodernato, ampliato e completamente ricostruito sarebbe l'ideale per la Lazio,
Sono (da sempre) totalmente d'accordo. Ma pare che non sia aria...

Offline robylele

*****
31597
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #14 il: 08 Ott 2015, 19:27 »
Mi chiedo spesso perché il Flaminio sia stato abbandonato e perché non lo ammodernano immediatamente.

Così facendo potrebbe ospitare tante manifestazioni sportive, quali calcio e rugby ad esempio.


più che una petizione serve una vagonata di milioni di euro per rimetterlo a posto, poi va mantenuto e sono altri costi.

sì, ma con le manifestazioni sportive e i concerti rientri delle spese e ti rimane anche un buon guadagno.


Cialtron_Heston

Cialtron_Heston

Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #15 il: 08 Ott 2015, 20:08 »
Ma dateme una ruspa, per Diana.

Donna al volante pericolo costante ( cit.)
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #16 il: 08 Ott 2015, 21:48 »
...ma si vede che non sei di Roma.
Ahahaha...la stessa frase, pari pari, dei miei amici laziali di roma stanziati quassù per lavoro, o perchè ce li ha portati la vita, chissà..
io umilmente abbozzo, perchè credo di capire che fare il laziale come me o fare il laziale a Roma, nel continuo confronto giornaliero con quelli là, non è davvero la stessa cosa  :D
Mi sembra però di sentire, ma sarò io suscettibile eh, un tono un pò come dire, matechennevoisapè (che può anche diventare mapoitechevoiahò).
Guarda che siamo in tanti fuori dalle mura, più di quanti crediate...Forza Lazio! :wlazio:

Online alex73

*****
8094
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #17 il: 08 Ott 2015, 22:07 »
Da quello che so io lotito chiese il Flaminio nei primi tempi in cui si insediò alla Lazio...ma non gli fu dato
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #18 il: 08 Ott 2015, 23:27 »
Da quello che so io lotito chiese il Flaminio nei primi tempi in cui si insediò alla Lazio...ma non gli fu dato
E perché non torna a chiederlo?

Online Sonni Boi

*****
14685
Re:La ferita aperta dello sport romano
« Risposta #19 il: 08 Ott 2015, 23:44 »
Per prima cosa andrebbe completamente raso al suolo; poi, col terreno sgombro, si può riparlare di cosa costruirci sopra. E non deve essere per forza uno stadio.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod