Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica

0 Utenti e 16 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline FatDanny

*****
19412
Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« il: 25 Lug 2016, 15:18 »
Eccoci qua, a qualche giorno dalla partenza, apro sto topic pure io va.

Qualcun@ ha già fatto questo giro e ha suggerimenti da dare?
Staremo fuori 3 settimane e non avremo un itinerario ferreo. Ce ne siamo fatti uno di massima, poi vedremo li a seconda di quel che succede e di come ci va. Stesso dicasi per il mezzo di trasporto, ancora non abbiamo sciolto il nodo macchina-autobus di linea.

Itinerario:

Isla Mujeres 3 gg
Chichén Itzá-Merida 2 gg
Palenque 2  gg
San Cristobal de las casas  4  gg
Antigua - chichicastenango 3  gg
Flores-Tikal 3  gg
Tulum 2  gg

bonus 2 gg

Tenete conto che al 99% almeno un giorno bonus andrà su San Cristobal visto che in Chiapas andremo in qualche comunità zapatista e questo necessiterà di una finestra ad hoc di qualche giorno.

E' un viaggio che vogliamo fare da almeno 15 anni. Ce so' riuscito prima de diventà troppo responsabile.
Se per settembre non avete mie notizie, sapete ndo sto

 ;)


Online Tarallo

*****
94584
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #1 il: 25 Lug 2016, 15:26 »


Eccoci qua
OT
Che m'hai ricordato [emoji38]
EOT
Il mio treno per Chiapas passò, vicinissimo, nel 1997, quando vivevo in California. Uno dei rimpianti più grandi non averlo preso.

Online vaz

*****
43357
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #2 il: 25 Lug 2016, 15:59 »
peyote?  8)

Offline Drake

*****
4050
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #3 il: 25 Lug 2016, 16:15 »
Bel viaggio, io l'ho fatto una ventina di anni fa. Ti consiglio una sosta alle cascate di Agua Azul.
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #4 il: 25 Lug 2016, 16:30 »
Eccoci qua, a qualche giorno dalla partenza, apro sto topic pure io va.

Qualcun@ ha già fatto questo giro e ha suggerimenti da dare?
Staremo fuori 3 settimane e non avremo un itinerario ferreo. Ce ne siamo fatti uno di massima, poi vedremo li a seconda di quel che succede e di come ci va. Stesso dicasi per il mezzo di trasporto, ancora non abbiamo sciolto il nodo macchina-autobus di linea.

Itinerario:

Isla Mujeres 3 gg
Chichén Itzá-Merida 2 gg
Palenque 2  gg
San Cristobal de las casas  4  gg
Antigua - chichicastenango 3  gg
Flores-Tikal 3  gg
Tulum 2  gg

bonus 2 gg

Tenete conto che al 99% almeno un giorno bonus andrà su San Cristobal visto che in Chiapas andremo in qualche comunità zapatista e questo necessiterà di una finestra ad hoc di qualche giorno.

E' un viaggio che vogliamo fare da almeno 15 anni. Ce so' riuscito prima de diventà troppo responsabile.
Se per settembre non avete mie notizie, sapete ndo sto

 ;)
Ho fatto praticamente lo stesso itinerario, tutti gli spostamenti con il pulmino, ti consiglio di fare un salto a Campeche se riesci, San Cristobal è stupenda, però sta attento che mia moglie ha preso il virus di Montezuma, na specie di salmonella ma molto più forte, è stata male per mesi.
Il Guatemala l'abbiamo saltato, troppo pericoloso

Offline FatDanny

*****
19412
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #5 il: 25 Lug 2016, 16:36 »
peyote?  8)

io ci ho già provato col peyote, ma i bottoni non erano abbastanza (da buon ricercatore sai bene che il contenuto di mescalina in una pianta è molto variabile) 8) :s
Ma l'errore fu tutto mio. Il peyote non si cerca, MAI, è lui che trova te.
Vedremo se stavolta sarà quella buona. Vicino Antigua farò tappa al lago Atitlàn ai piedi del vulcano San Pedro, uno dei luoghi spiritualmente più importanti per i Maya e oggi casa di una grande comunità di drog...ehm di frea....vabbé hai capito    8)

OT
Che m'hai ricordato [emoji38]
EOT
Il mio treno per Chiapas passò, vicinissimo, nel 1997, quando vivevo in California. Uno dei rimpianti più grandi non averlo preso.


Eh, io so' anni che sogno di andare. Almeno dalla lunga marcia di ormai quasi 15 anni fa.
Considera che su 3 settimane di viaggio una sarà interamente dedicata al Chiapas e in particolare a farci ospitare in un caracol o in una comunità indigena tramite contatti che abbiamo lì sul territorio e studiare da vicino la loro organizzazione.
Insomma sto a trovà il modo de annà a rompe er cazzo pure agli zapatisti.
Chissà se esiste EZLN.net, mo cerco...

 :=))

...

Segnato, grazie  ;)


Il Guatemala l'abbiamo saltato, troppo pericoloso


Noi salteremo sicuramente città del guatemala perchè è in buona parte off limits e il rischio non vale la pena.
Ma fuori di lì pensavamo invece di farci un bel giro, perchè ci hanno detto che merita.
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #6 il: 25 Lug 2016, 16:56 »
io ci ho già provato col peyote, ma i bottoni non erano abbastanza (da buon ricercatore sai bene che il contenuto di mescalina in una pianta è molto variabile) 8) :s
Ma l'errore fu tutto mio. Il peyote non si cerca, MAI, è lui che trova te.
Vedremo se stavolta sarà quella buona. Vicino Antigua farò tappa al lago Atitlàn ai piedi del vulcano San Pedro, uno dei luoghi spiritualmente più importanti per i Maya e oggi casa di una grande comunità di drog...ehm di frea....vabbé hai capito    8)

Eh, io so' anni che sogno di andare. Almeno dalla lunga marcia di ormai quasi 15 anni fa.
Considera che su 3 settimane di viaggio una sarà interamente dedicata al Chiapas e in particolare a farci ospitare in un caracol o in una comunità indigena tramite contatti che abbiamo lì sul territorio e studiare da vicino la loro organizzazione.
Insomma sto a trovà il modo de annà a rompe er cazzo pure agli zapatisti.
Chissà se esiste EZLN.net, mo cerco...

 :=))

Segnato, grazie  ;)

Noi salteremo sicuramente città del guatemala perchè è in buona parte off limits e il rischio non vale la pena.
Ma fuori di lì pensavamo invece di farci un bel giro, perchè ci hanno detto che merita.

Enjoy

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #7 il: 25 Lug 2016, 21:54 »
Eccoci qua, a qualche giorno dalla partenza, apro sto topic pure io va.

Qualcun@ ha già fatto questo giro e ha suggerimenti da dare?
Staremo fuori 3 settimane e non avremo un itinerario ferreo. Ce ne siamo fatti uno di massima, poi vedremo li a seconda di quel che succede e di come ci va. Stesso dicasi per il mezzo di trasporto, ancora non abbiamo sciolto il nodo macchina-autobus di linea.

Itinerario:

Isla Mujeres 3 gg
Chichén Itzá-Merida 2 gg
Palenque 2  gg
San Cristobal de las casas  4  gg
Antigua - chichicastenango 3  gg
Flores-Tikal 3  gg
Tulum 2  gg

bonus 2 gg

Tenete conto che al 99% almeno un giorno bonus andrà su San Cristobal visto che in Chiapas andremo in qualche comunità zapatista e questo necessiterà di una finestra ad hoc di qualche giorno.

E' un viaggio che vogliamo fare da almeno 15 anni. Ce so' riuscito prima de diventà troppo responsabile.
Se per settembre non avete mie notizie, sapete ndo sto

 ;)

Sono stato praticamente dappertutto, che vuoi sape'?
L'itinerario e' un po' "strano", ti consiglio di ristudiarlo per non perdere troppo tempo negli spostamenti.
Poi, alcune tappe sono troppo lunghe (che ci stai a fa' 3 giorni a Flores? Merida e' orribile, e pure a Palenque un giorno basta e avanza...); invece allungherei un po' Tulum (mare), oppure me ne andrei qualche giorno a Playa del Carmen.

In Guatemala (ci sono stato ad aprile) due giorni Antigua li vale tutti, al lago Atitlan e Chichi vanno bene 2 giorni. Anche Rio Dulce (l'unico punto del Guatemala sulla costa Caraibica) e' interessante, forse se rimoduli l'itinerario ce la fai. Sempre sul Guatemala, secondo me che sia pericoloso e' una leggenda metropolitana...

Altro consiglio: cercherei "in qualche modo" di inserire Oaxaca nel giro; sono stato in Mexico 4 volte e lo conosco bene, ma quello e' l'unico posto dove tornerei sempre.


EDIT: mi ero dimenticato la cosa piu' importante :)
Evita di andare alla "vediamo come va": gia' cosi' a occhio come spostamenti via terra sei sulle 45-50 ore, senza organizzarti rischi di perdere una settimana (che su 3 e' tanto). Calcola che in posti del genere (pur molto addomesticati nel 2016) o vai organizzato, o c'hai persone mooolto fidate, o passi la vacanza a bestemmiare.
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #8 il: 25 Lug 2016, 22:04 »
Confermo Oaxaca, merita di essere inserito

Offline FatDanny

*****
19412
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #9 il: 26 Lug 2016, 09:43 »
Sono stato praticamente dappertutto, che vuoi sape'?
L'itinerario e' un po' "strano", ti consiglio di ristudiarlo per non perdere troppo tempo negli spostamenti.
Poi, alcune tappe sono troppo lunghe (che ci stai a fa' 3 giorni a Flores? Merida e' orribile, e pure a Palenque un giorno basta e avanza...); invece allungherei un po' Tulum (mare), oppure me ne andrei qualche giorno a Playa del Carmen.

In Guatemala (ci sono stato ad aprile) due giorni Antigua li vale tutti, al lago Atitlan e Chichi vanno bene 2 giorni. Anche Rio Dulce (l'unico punto del Guatemala sulla costa Caraibica) e' interessante, forse se rimoduli l'itinerario ce la fai. Sempre sul Guatemala, secondo me che sia pericoloso e' una leggenda metropolitana...

Altro consiglio: cercherei "in qualche modo" di inserire Oaxaca nel giro; sono stato in Mexico 4 volte e lo conosco bene, ma quello e' l'unico posto dove tornerei sempre.


EDIT: mi ero dimenticato la cosa piu' importante :)
Evita di andare alla "vediamo come va": gia' cosi' a occhio come spostamenti via terra sei sulle 45-50 ore, senza organizzarti rischi di perdere una settimana (che su 3 e' tanto). Calcola che in posti del genere (pur molto addomesticati nel 2016) o vai organizzato, o c'hai persone mooolto fidate, o passi la vacanza a bestemmiare.

Te spiego: Flores 3 giorni perché abbiamo considerato che uno intero ce parte per Tikal, ma prendo nota del fatto che è eccessivo.
Palenque pure abbiamo messo due ma in effetti potrebbe essere ridotto.

Su Oaxaca in teoria doveva essere del giro ma poi ci siamo resi conto che sarebbe complicato allungare fin lì.
Purtroppo il Chiapas è centripeto e chiaramente sbilancia un po' la vacanza passare quasi una settimana su tre lì.

Però è inevitabile, il Chiapas è il centro del viaggio tanto mio che degli altri due con cui vado e si può dire che ad oggi la nostra principale concentrazione è nella ricerca spasmodica dei contatti giusti per visitare un caracol (una delle unità amministrative zapatiste) e starci qualche giorno.

Più facile quindi che riusciamo ad inserire Rio Dulce che Oaxaca purtroppo  :(


Tu andresti in macchina o tramite autobus di linea?

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #10 il: 26 Lug 2016, 12:53 »
Te spiego: Flores 3 giorni perché abbiamo considerato che uno intero ce parte per Tikal, ma prendo nota del fatto che è eccessivo.
Palenque pure abbiamo messo due ma in effetti potrebbe essere ridotto.

Su Oaxaca in teoria doveva essere del giro ma poi ci siamo resi conto che sarebbe complicato allungare fin lì.
Purtroppo il Chiapas è centripeto e chiaramente sbilancia un po' la vacanza passare quasi una settimana su tre lì.

Però è inevitabile, il Chiapas è il centro del viaggio tanto mio che degli altri due con cui vado e si può dire che ad oggi la nostra principale concentrazione è nella ricerca spasmodica dei contatti giusti per visitare un caracol (una delle unità amministrative zapatiste) e starci qualche giorno.

Più facile quindi che riusciamo ad inserire Rio Dulce che Oaxaca purtroppo  :(


Tu andresti in macchina o tramite autobus di linea?
Inizio dall'ultima domanda: non ho mai girato in macchina in centroamerica (tranne due volte affittata per giri in giornata) e non ho mai conosciuto nessuno che l'abbia fatto, un motivo ci sara'... Gli autobus di linea sono buoni e abbastanza economici; inoltre stai parlando di tutti spostamenti nell'ordine delle 8-10 ore. Risparmiarsi lo stress della guida e' secondo me fondamentale.

Tikal dalla mattina alla sera va piu' che bene (dopo le 16:30 ero solo io nel parco, faceva pure abbastanza paura...), nel pomeriggio al rientro fai un giro a Flores (vedi tutto in max 2 ore), poi che fai? Sconsiglio totalmente di alloggiare dentro il parco di Tikal.
Palenque uguale, con la differenza che la citta' e' piu' piccola e piu' squallida (tranne che nella zona degli hotel si vedono gli agouti liberi  :pp). Per ottimizzare farei in modo di arrivare la mattina presto per tuffarsi subito nei parchi, al limite rimanere una sola notte.
Il problema, di nuovo, sono gli spostamenti: a Flores via terra arrivi solo da Guatemala City (8-9 ore credo, io sono andato a Rio Dulce in 5) o dal Belize. Oppure con l'aereo, ma anche li' le opzioni sono limitate (io c'ho fatto l'andata da Guatemala). Palenque- Merida e' una notte intera (mi sembra di ricordare, poi altre 5-6 ore per arrivare sulla costa), altrettanto S.Cristobal- Palenque. Da San Cristobal a PAnajachel (Atitlan) ci sono degli autobus, ma ci metteranno una ventina di ore, credo...
Insomma i trasferimenti sono lunghi, poi il Chiapas nonostante lo sviluppo turistico colossale che ha avuto negli ultimi 10 anni e' poco collegato: c'e' un aeroporto a Tuxla ma vola solo a Mexico City e poche altre destinazioni.

Sugli zapatistas: premetto che il Chiapas e' un territorio e un paese FANTASTICO (il mio n.2 in Mexico dopo Oaxaca) e S.Cristobal e' una citta' bellissima, circondata da una natura da sogno.... beh, penso che se vai con la mente "abbastanza" aperta (in tutte le direzioni) cambierai buona parte delle tue convinzioni stando li'; se invece andrai con i paraocchi, al ritorno starai ancora alla revolucion.
Ma non ti voglio togliere la sorpresa...

Offline anderz

*
8270
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #11 il: 26 Lug 2016, 14:31 »
l'8 settembre parto pure io per quei pizzi  :=))

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #12 il: 26 Lug 2016, 14:35 »
l'8 settembre parto pure io per quei pizzi  :=))

Ovviamente sono disponibile per info.

(almeno te nun te perde Oaxaca)
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #13 il: 26 Lug 2016, 14:46 »
[...] cambierai buona parte delle tue convinzioni stando li'; se invece andrai con i paraocchi, al ritorno starai ancora alla revolucion.
Ma non ti voglio togliere la sorpresa...

Ora c'hai messo a tutti il terrore che FatDanny ci torna dal messico socialdemocratico.
Non potremmo sopportarlo.

Offline FatDanny

*****
19412
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #14 il: 26 Lug 2016, 15:01 »
Grazie mille, ho appuntato tutto. Molto utili le varie indicazioni.


Sugli zapatistas: premetto che il Chiapas e' un territorio e un paese FANTASTICO (il mio n.2 in Mexico dopo Oaxaca) e S.Cristobal e' una citta' bellissima, circondata da una natura da sogno.... beh, penso che se vai con la mente "abbastanza" aperta (in tutte le direzioni) cambierai buona parte delle tue convinzioni stando li'; se invece andrai con i paraocchi, al ritorno starai ancora alla revolucion.
Ma non ti voglio togliere la sorpresa...

Su questo la vedo dura    :=))

Ma non è un fatto di paraocchi, è che noi, se ci riusciamo, andiamo a fa una roba del genere e quindi vedremo il tutto da una prospettiva molto diversa e che purtroppo a molti è proprio preclusa.

https://jacopocustodi.wordpress.com/2013/09/18/a-scuola-dalle-z-l-n-viaggio-nelle-comunita-zapatiste/

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #15 il: 26 Lug 2016, 16:24 »
Ora c'hai messo a tutti il terrore che FatDanny ci torna dal messico socialdemocratico.
Non potremmo sopportarlo.

Pensa se torna addirittura democristiano :D


Ma non è un fatto di paraocchi, è che noi, se ci riusciamo, andiamo a fa una roba del genere e quindi vedremo il tutto da una prospettiva molto diversa e che purtroppo a molti è proprio preclusa.

https://jacopocustodi.wordpress.com/2013/09/18/a-scuola-dalle-z-l-n-viaggio-nelle-comunita-zapatiste/

I caracoles sono realta' precluse manco per niente, a S. Cristobal ne troverai a iosa di informazioni (esclusivamente da freakettoni bianchi occidentali, guarda caso); sono sette, rigidamente burocratizzati e controllati. Un incrocio tra ashram e comuni anni '70, altro che cellule zapatiste indipendenti...
Comunque, ripeto, non ti voglio togliere la sorpresa: ti suggerisco solo di provare gli spettacolari Margaritas (al mango o tamarindo) serviti da tipe coi dreads del bar argentino "EL CHE"; e le lezioni yoga all'alba col santone franco-spagnolo; dici, che cazzo c'entra con la cultura Maya? Niente, infatti. :)

Chiudiamo l'off topic e andiamo avanti con le info, va'...

Offline FatDanny

*****
19412
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #16 il: 26 Lug 2016, 16:58 »

I caracoles sono realta' precluse manco per niente, a S. Cristobal ne troverai a iosa di informazioni (esclusivamente da freakettoni bianchi occidentali, guarda caso); sono sette, rigidamente burocratizzati e controllati. Un incrocio tra ashram e comuni anni '70, altro che cellule zapatiste indipendenti...
Comunque, ripeto, non ti voglio togliere la sorpresa: ti suggerisco solo di provare gli spettacolari Margaritas (al mango o tamarindo) serviti da tipe coi dreads del bar argentino "EL CHE"; e le lezioni yoga all'alba col santone franco-spagnolo; dici, che cazzo c'entra con la cultura Maya? Niente, infatti. :)

Chiudiamo l'off topic e andiamo avanti con le info, va'...

non credo sia OT, parliamo sempre del viaggio, non di politica :)
che ci sia un sacco di "turismo politico" occidentale non lo metto proprio in dubbio, anzi già me l'hanno anticipato (un mio caro amico del liceo si è trasferito lì da anni e collabora con le comunità zapatiste).
E' proprio quello che vorremmo evitare e per questo non vorrei stare troppo a San Cristobal, ma preferirei trasferirmi gran parte del tempo in qualche comunità.
Sui caracoles un paio sono visitabili (tipo Oventik) e per questi è proprio previsto lo status di "visitatore".
Ma resta nei fatti un tour turistico, poco più di quello che potresti già capire studiando la materia, solo che a raccontartelo sono i locali.
Altri caracoles, tipo ex La Realidad, ai piedi della selva lacandona, senza un motivo preciso e dichiarato con conseguente autorizzazione degli zapatisti, non ti ci puoi proprio avvicinare, ti fermano prima.

in ogni caso non vorremmo andare a fare i visitatori.
Per questo stiamo sentendo tanto l'Università della Terra che altri contatti personali per capire se è possibile concordare una settimana di collaborazione. Vorremmo viverci proprio una settimana in qualche comunità zapatista, confrontarci con loro, ovviamente lavorare per ricambiare l'ospitalità.
Questo è molto meno facile che visitare mezza giornata un caracol nei pressi di San Cristobal.

Non so se riusciremo, è tutto da vedere. Ad ogni modo sono molto curioso di vedere come sono organizzati.
Quello che dici essere un incrocio tra "ashram e comuni anni '70 burocratizzati e controllati" per me si traduce in buon governo (anche mantenendo l'accezione che gli hai appena dato tu).
Ce poi pure sta, in fin dei conti quel che tu chiami "buon governo" per me è una manica de mafiosi che se spartiscono le ricchezze. Dipende sempre dalla prospettiva da cui guardi le cose.  :beer:

Chiaramente se riuscirò a farmene un'idea da vicino non mancherò di raccontarlo e nonostante tu possa pensare il contrario, per formazione politica sono e sarò estremamente critico, molto più critico nel giudicare esperienze così che l'Occidente liberale. Proprio perché non si può essere naive o buonisti quando si discute di alternativa di società.
Staremo a vedere.   ;)

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #17 il: 26 Lug 2016, 21:08 »
Quello che intendevo dire e' che, al di la' di San Cristobal, tutto il Chiapas e' ormai diventato un incrocio tra Las Vegas e Disneyland "ad usum freakettonibus" (mi perdonera' Lotito...). Tutti I sogni dei freakettoni globali sono raccolti in un'unico posto, e ovviamente su questo si sono costruiti i vari business.
I famosi "Zapatistas" (diciamo gli indigeni che facciamo prima), hanno fiutato a loro volta la cosa: orami sanno che per uscire dalla poverta' e' piu' facile fare i soldi con quelli che arrivano con il "sogno zapatista" in testa (che poi, c'avranno pure i dread, le magliette sdrucite e i piercing sul clitoride, ma sempre ricchi occidentali sono) che con l'EZLN. Cosi' finiscono i sogni rivoluzionari, tra fiumi di birre e baldoria fino all'alba insieme a backpackers argentini e canadesi.
Il subcomandante Marcos, dal canto suo, se ne sta placidamente nella sua villa di Coyoacan, frequentando attricette e starlette varie (beato lui).

Mi dispiace amico mio, sara' crudele ma Babbo Natale non esiste.

Offline FatDanny

*****
19412
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #18 il: 26 Lug 2016, 21:38 »
Sei informato male ed evidentemente nemmeno hai letto l'articolo che ho postato :)

Marcos ha lasciato il suo ruolo a capo dell'ezln (uno dei pochi leader della sinistra a farlo, magari accadesse più spesso) e quindi può godersi il suo meritato riposo dopo 20 anni di selva come meglio ritiene. Il gossip alla "cene di Bertinotti" ha sempre fatto poca presa, almeno su di me.

E sui fiumi di birra... essendo molto grave il problema dell'alcol in Messico nelle comunità zapatiste é vietato :)
Manco una de birra te ne puoi fare.

Che in chiapas si sia sfruttato a livello turistico il mito di marcos e degli zapatisti è indubbio, te lo ammetto prima ancora di andarci. Ma questo in che modo è attribuibile agli zapatisti? Anche supponendo ci siano loro dietro queste attività economiche (e in gran parte non è cosi, è semplice imprenditoria locale), l'accusa è di aver
sfruttato economicamente questo turismo? Hanno fatto benissimo, io avrei fatto lo stesso. La cosa non mi scandalizza minimamente, è un ottimo modo per reperire risorse economiche utili.

Il punto quindi è: giusto questo ma a me militante interessa poco, voglio vedere quello che c'è dietro.

Non è facile, i controlli sono elevatissimi e non basta chiedere, qualcuno ti deve accreditare. E anche se acconsentono a ospitarti ci sarà sempre qualcuno che sta con te h24, anche quando lavori la terra alle 6 di mattina, proprio perché non stai facendo un giro Valtur, potresti essere chiunque e vai li anzitutto a dare una mano e, solo in questa accezione, a vedere cosa significa vivere in quel modo. Con una democrazia diretta e il lavoro socialmente organizzato.
È un'esperienza che spero di avere l'opportunità di vivere.
Nulla a che vedere con babbo Natale, molto con una concreta organizzazione materiale dell'esistente.

Offline fabichan

*****
8215
Re:Messico meridionale e Guatemala: alla scoperta del mesoamerica
« Risposta #19 il: 26 Lug 2016, 22:18 »
Non mi leggi, come di consueto  :p

Io non accuso nessuno, mi limitavo a far notare che fino al 1996 (o anche 97) il Chiapas nessuno sapeva neanche dove fosse; ora e' la principale meta turistica per un certo tipo di clientela, e i locali (giustamente, penso anche io) sono passati dalla rivoluzione al business.
Tutto questo l'ha trasformato nel giro di 10-15 anni dall'eden rivoluzionario a una specie di Disneyland per freakettoni. Se io OGGI avessi in testa ideali rivoluzionari e ci andassi, mi sentirei profondamente disilluso.

Le morali sono 2:
1- Il capitalismo ti coopta sempre, anche con percorsi impervi e contraddittori (apparentemente).
2- La sinistra antagonista globale e' formata da ricchi ragazzotti borghesi annoiati e confusi (i fiumi di birra erano riferiti a loro), mentre gli zapatisti preferiscono attingerne per uscire dalla poverta'.

Per chiudere l'OT, ti auguro di trovare "The Beach" (bel film sul tema) e resto a disposizione per info.
(il commento su Marcos non era moralista, conosco persone che lo hanno conosciuto)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod