CN11,5

0 Utenti e 57 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:CN11,5
« Risposta #360 il: 09 Gen 2019, 15:44 »
Però quei teppisti (perché tali sono) avevano bandiere della Lazio

Ma secondo me è proprio questo il punto: non basta avere una bandiera della Lazio in mano, se poi te ne vai in giro con il viso coperto a fare scontri con la polizia.
Se sei della lazio sostieni la Lazio, tifi la lazio, fai festa per la Lazio, ti emozioni per la Lazio (gioisci oppure ti inca**i). Se fai i beati ca**i tuoi per sentirti la voce del dissenso, non lo fai in nome della Lazio, né dei Laziali
Re:CN11,5
« Risposta #361 il: 09 Gen 2019, 16:10 »
Questo pero' secondo me e' un errore: quando gioisco per un gol di Immobile o ti incazzi per una sconfitta o un torto subito, non sto a pensare a chi ho al mio fianco nel seggiolino dello stadio (vabbe' io lo so chi c'ho), il calcio e la passione del tifoso sono (o dovrebbero essere) un momento neutrale, forse l'unico momento in cui posso permettermi di abbracciare il mondo intero intorno a me, sempre che chi ho di fronte non me lo sbatta in faccia.. ecco io cerco sempre di ricreare quello spazio neutro... quella zona franca, piu' per la Lazio che per me, e per i Laziali in genere... forse e' la cosa piu' saggia.

Poi fuori dallo stadio e' diverso, ma li cessa l'incantesimo

l'incantesimo cessa pure dentro se chi mi sta affianco intona cori politici, la zona neutrale la auspichiamo tutti ma non c'è solo la Lazio, portano altro letame.
Re:CN11,5
« Risposta #362 il: 09 Gen 2019, 16:24 »
l'incantesimo cessa pure dentro se chi mi sta affianco intona cori politici, la zona neutrale la auspichiamo tutti ma non c'è solo la Lazio, portano altro letame.

infatti ho scritto "sempre che chi ho di fronte non me lo sbatta in faccia.." pero' cerco ricordare che e' chi fa il fascio allo stadio l'anomalia, non il tifoso Laziale che vota a destra, pare la stessa cosa ma non lo e'

Offline bak

*
19669
Re:CN11,5
« Risposta #363 il: 10 Gen 2019, 09:40 »
Abbiate pazienza, ma con dieci feriti tra le fdo un arresto e tre denunciati come pensavate che potesse passare sotto traccia?

Questi deficienti da anni, sono riusciti a rovinare pure questo momento di gioia. Fanculo a loro (non escludo possa essere stata una reazione alla denuncia arrivata  proprio ieri dei picchiatori dei giornalisti de l'Espresso al Verano in occasione della commemorazione dei morti di Acca Larentia).

ROMA Avvolta nel suo bomberino verde e con i lunghi capelli neri coperti dal cappuccio ha iniziato prima ad inneggiare contro gli agenti di polizia del reparto Mobile per poi lanciar loro addosso tutto ciò che le capitava a tiro: sassi, bottiglie e bastoni. Nella lunga notte che ha accompagnato con un tasso di violenza del tutto inatteso , i festeggiamenti per i 119 anni della società sportiva Lazio, martedì notte, in piazza della Libertà (pieno centro storico di Roma), c'era anche una donna, la prima a prender parte a una vera e propria sassaiola contro la polizia. Cambio di registro negli attacchi violenti degli ultras laziali, gli stessi che mesi fa furono criticati aspramente per aver impedito a suon di volantini proprio alle donne di sedersi nelle prime file della Curva nord. La loro posizione nel linguaggio da stadio le voleva relegate nelle retrovie. Donne per l'appunto e pertanto meritevoli solo degli ultimi posti. Ma quelle donne adesso hanno iniziato a menare le mani, a guidare le rivolte di piazze e per la prima volta da che se ne ha memoria diventano delle violenti teste di serie nelle aggressioni contro la polizia.

LA PRIMA
Corpo esile e longilineo quello della 35 enne Angela (la chiameremo così) che la scorsa notte, appunto, non si è fermata ma ha guidato insieme a un gruppo di circa 200 tifosi la rivolta contro gli agenti. Strenua supporter dei biancocelesti, è anche una storica militante di Forza Nuova (tanto che lo scorso 7 gennaio era alla commemorazione di Acca Larentia) e da almeno 4 anni fa parte dei cosiddetti Irriducibili il fronte più attivo degli ultras laziali. Lei insieme ad altri due uomini sono stati denunciati per violenza e resistenza a pubblico ufficiale mentre una quarta persona, Simone D., classe 1985, è stato arrestato per gli scontri e processato ieri per direttissima. A tutti sarà imposto così come deciso dalla Questura di Roma il Daspo.

LE INDAGINI
Negli uffici di via di San Vitale, intanto, gli agenti stanno passando al setaccio tutti i filmati ripresi dalla Scientifica per ricostruire con precisioni le violenze della scorsa notte. I primi sassi a cui sono seguite poi finanche le bombe carta sono stati lanciati poco dopo la mezzanotte.

In piazza c'erano circa 2.500 persone che si erano date appuntamento a piazza della Libertà per celebrare il compleanno della Lazio. Dalla folla si sono staccati all'incirca 200 tifosi che hanno puntato contro gli agenti del reparto Mobile. Scene da guerriglia urbana hanno squarciato la tranquillità di una strada borghese e commerciale per oltre due ore con cassonetti riversi in terra e dati persino alle fiamme. Alla fine sono partite le cariche di alleggerimento con l'uso dei fumogeni e dell'idrante da parte degli agenti. Tra loro, 8 sono rimasti feriti durante gli scontri: contusi ma non in modo grave con prognosi che vanno dai 4 ai 20 giorni. Le indagini, affidate alla Digos di Roma e guidate dal dirigente Giampietro Lionetti che ha parlato di «inaccettabile violenza», hanno escluso per il momento che nel gruppo degli aggressori ci fossero i volti storici degli ultras laziali.

IL GRUPPO
L'assenza nella piazza anche di quello che viene considerato il capo degli Irriducibili Fabrizio Piscitelli, alias Diabolik dà il peso di quale sia il blocco degli ultras che ha seminato la violenza. Ovvero un gruppo di ragazzi più giovani che, a volto coperto e incappucciati, hanno inscenato quella che per le autorità è una provocazione pianificata dopo i tanti provvedimenti tra cui i Daspo inferti ai tifosi laziali nell'ultimo anno. Una sorta di avvertimento per ricordare, proprio alle autorità, l'esistenza di una tifoseria reazionaria e violenta
. Per il presidente della Lazio, Claudio Lotito, gli scontri di martedì notte sono stati compiuti da alcuni cani-sciolti. Sul caso, comunque, la Procura di Roma ha aperto un'inchiesta ipotizzando i reati di violenza privata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Il procedimento è coordinato dal procuratore aggiunto Francesco Caporale

Messaggero on line.

Offline orchetto

*****
12095
Re:CN11,5
« Risposta #364 il: 10 Gen 2019, 12:33 »
Non si riesce a capire se sia
A) un gioco delle parti in cui una parte fa quella più presentabile e un altra quella più cattiva fingendo di non andare tanto d'accordo
B) l'emergere di contrasti forti all'interno del principale gruppo della Nord
C) l'emergere di un vero e proprio gruppo diverso
D) il solito uso politico della Lazio per mandare messaggi di altro tipo

Offline bak

*
19669
Re:CN11,5
« Risposta #365 il: 10 Gen 2019, 12:50 »
Sta succedendo agli irr quello che fecero loro agli Eagles'; purtroppo si radicalizzano ancora di più a destra

Opzione C

Online Tarallo

*****
85115
Re:CN11,5
« Risposta #366 il: 10 Gen 2019, 12:55 »
Anch'io dico C, ma non so se i tafferugli erano con gli Irr o con altri cani sciolti in cerca di un posto al sole.
Re:CN11,5
« Risposta #367 il: 10 Gen 2019, 13:00 »
Ci fosse mai uno della Margherita a fa scoppià un minicicciolo.

Offline bak

*
19669
Re:CN11,5
« Risposta #368 il: 10 Gen 2019, 13:03 »
Il gruppo direttivo degli irr non era presenti, forse c'era solo il Tonno. Onestamente penso che in curva comandi l'Elite Romana, altri gruppi non esistono o si accomodano sempre sul carro dei vincitori (CML o Viking).

Non escludo a priori un attacco preordinato dopo i fatti del Verano e relativi provvedimenti della D.I.G.O.S.:

Strenua supporter dei biancocelesti, è anche una storica militante di Forza Nuova (tanto che lo scorso 7 gennaio era alla commemorazione di Acca Larentia) e da almeno 4 anni fa parte dei cosiddetti Irriducibili il fronte più attivo degli ultras laziali.

Offline arturo

*****
10127
Re:CN11,5
« Risposta #369 il: 10 Gen 2019, 13:56 »
mi sa che la tua chiave di lettura è la più corretta .
gli irriducibili sapevano quello che avevano in testa di fare gli altri ed hanno disertato.
Re:CN11,5
« Risposta #370 il: 10 Gen 2019, 13:58 »
Hanno disertato o hanno lasciato fare?
Re:CN11,5
« Risposta #371 il: 10 Gen 2019, 14:00 »
Sò parte lesa.

Offline zorba

*****
4109
Re:CN11,5
« Risposta #372 il: 10 Gen 2019, 14:04 »
Sò parte lesa.

O cerebro-lesa, vista la lungimiranza che dimostrano in ogni loro manifestazione sia essa scritta in un volantino o espressa in azioni fisiche...
Re:CN11,5
« Risposta #373 il: 10 Gen 2019, 14:07 »
PORA LAZIO MIA
Re:CN11,5
« Risposta #374 il: 10 Gen 2019, 14:07 »
ancora che alla Lazio serve sta curva?

Offline orchetto

*****
12095
Re:CN11,5
« Risposta #375 il: 10 Gen 2019, 14:41 »
Gli aderenti Irr genericamente intesi c'erano ma non c'era il direttivo, più volte in radio hanno fatto capire questa cosa che il direttivo non c'era
Ovviamente sapevano, sul resto non mi sbilancerei al momento
La dinamica con gli ES era diversa per contesto e modalità, ad un certo punto (superata la fase dell'erosione degli ES) era diventata una contrapposizione senza ambiguità, netta, frontale, qui a mio avviso le dinamiche sono più sfaccettate 
 

Offline arturo

*****
10127
Re:CN11,5
« Risposta #376 il: 10 Gen 2019, 14:52 »
perfetto.
Re:CN11,5
« Risposta #377 il: 10 Gen 2019, 16:27 »
Gli aderenti Irr genericamente intesi c'erano ma non c'era il direttivo, più volte in radio hanno fatto capire questa cosa che il direttivo non c'era
Ovviamente sapevano, sul resto non mi sbilancerei al momento
La dinamica con gli ES era diversa per contesto e modalità, ad un certo punto (superata la fase dell'erosione degli ES) era diventata una contrapposizione senza ambiguità, netta, frontale, qui a mio avviso le dinamiche sono più sfaccettate

Quindi e' confermata la versione che tutto e' iniziato con uno scontro tra tifosi e solo dopo e' intervenuta la pula??

Offline gigiazzo

*****
2407
Re:CN11,5
« Risposta #378 il: 10 Gen 2019, 16:51 »
Per me la spiegazione è in queste parole di Diabolik dell'altro giorno:


CALCIO: DIABOLIK, 'SALVINI? BENE DIALOGO, ORA AMNISTIA PER TIFOSI COLPITI DA DASPO'

Il capo ultra della Lazio: la repressione ha fallito, va capita realta' delle Curve


[...] "Tutte le curve italiane non ce la fanno più con questa repressione da parte delle forze dell'ordine -sottolinea 'Diabolik'-. Quasi tutti i capi ultras sono stati 'daspati' e ora è molto difficile gestire i ragazzi in curva, ad esempio in Curva Nord sono rimasti un paio di capi tifosi a gestire 7.500 ragazzi in curva con conseguenti maggiori problemi di incidenti. Soprattutto è difficile gestire i nuovi tifosi ventenni e molti di questi possono diventare delle 'mine vaganti'. Io proporrei un'amnistia per i tifosi con il daspo [...]

Offline orchetto

*****
12095
Re:CN11,5
« Risposta #379 il: 10 Gen 2019, 17:02 »
Quindi e' confermata la versione che tutto e' iniziato con uno scontro tra tifosi e solo dopo e' intervenuta la pula??
Non lo so, certo che è una versione non di poco conto se fosse vera
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod