CN11,5

0 Utenti e 89 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:CN11,5
« Risposta #540 il: 23 Gen 2019, 14:59 »
Pablo quello che voglio dire è che a me non scandalizza la politica allo stadio.
non arrivo come bruijta a dire che deve uscire in toto, perchè, al di là di quel che penso io, so che è irricevibile per un gruppo organizzato.
A me fa schifo anche la politica delle BAL, ribadisco, per spazzare via il dubbio che le mie parole dipendano dal colore politico.

Dico semplicemente che il requisito minimo per richiamare poi all'unità del tifo con un minimo di credibilità è che questa identità sia secondaria e subordinata a quella calcistica.
Qui invece tra zingari, gender, marsigliese arabo comunista, etc etc emerge più l'identità politica di quella calcistica, che arriva incredibilmente ad essere subordinata alla prima.
QUESTO è inaccettabile. QUESTO merita un sonoro "mavaffanculo a voi e a chi ve manna!" per la divisione netta a cui costringe il tifo laziale.
Con quale faccia si può chiedere solidarietà poi? Con quale faccia solo e soltanto al momento del bisogno il nazista torna ad essere (pure) laziale?
Con quale faccia si può sostenere che chi denuncia questa merda sta creando divisioni, quando è questa stessa merda ad imporle?

E per favore accannamo con la storia dei giornalai prezzolati, fenomeni della carta stampata etc etc, che è solo il modo per aggirare il problema e parlare d'altro.
I fenomeni della carta stampata HANNO RAGIONE. E io me ne strasbatto al cazzo del discorso "ma pure la rioma....". me ne strasbatto al cazzo.
E spero che attorno alla Lazio monti un polverone di dimensioni intergalattiche, troppo poco quanto visto finora, così voglio vedere se si potrà continuare a voltare la testa dall'altra parte, dalla società ai tifosi, passando per i calciatori.

Anche se noi ci crediamo assolti, siamo lo stesso coinvolti.
se siamo li per la Lazio, anche "un pizzico di politica", potrebbe guastare la giornata a chi la pensa diversamente.

Chiaramente sono cosciente del fatto che sia utopica come cosa, ma si starebbe meglio.
Se io voglio seguire gli IRR fuori dallo stadio perchè ne condivido il pensiero (tipo quello espresso nello striscione), sono caxxi miei! Mi tolgo la sciarpa e faccio politica

Io, a differenza di molti qui sopra, non rinnego gli IRR, continuo a stimarli e ad apprezzarne tantissimi lati. Ma se la penso diversamente su qualcosa, mi schiero senza problemi e dico che stanno sbagliando strada

Un saluto FD

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #541 il: 23 Gen 2019, 15:13 »
certo che anche un pizzico di politica potrebbe guastare la giornata a chi non condivide.
Ma è pure vero che se sei così delicato de stomaco vai a vedere il cricket o il polo e hai risolto.

Più realisticamente mi rendo conto che l'identità politica è qualcosa che aiuta a tenere il gruppo, a definire e rafforzarne l'identità, da qui dico che non mi scandalizza anche se sono agli antipodi.

Detto questo, se invece l'identità politica se magna quella calcistica il limite è superato.
E di parecchio pure. In quel caso accanna con la lazialità perché non ha più niente a che vedere con quanto fai.

E da parte nostra mi fa ridere che si insista sulle "colpe" della carta stampata, non a caso l'argomento preferito alla Voce della Nord.
Perché è un ottimo modo per non affrontare la questione quella di sottolineare che alla rioma non se dice niente.
"perché me sgridi solo a me mammaaaaaa, ciccio pure me menaaaa"
STICAZZI. STICAZZI. STICAZZI.
Io spero che i giornalisti non parlino d'altro, ce devono sta i montaggi grafici con le svastiche sulla maglia della Lazio, spero che monti un caso tanto ampio da fare scuola tanto in termini politici che giuridici, i vertici societari se devono cacà sotto male.

Perché se l'alternativa è un pari e patta in cui si continua a galleggiare in questa melma tenetevela, meglio lo scandalo. Ennemila volte meglio lo scandalo.


Amor, ch’a nullo amato amar perdona,
mi prese del costui piacer sì forte,
che, come vedi, ancor non m’abbandona.                 
Amor condusse noi ad una morte:
Caina attende chi a vita ci spense



saluti brujiì'  :beer:

Offline orchetto

*****
12095
Re:CN11,5
« Risposta #542 il: 23 Gen 2019, 15:17 »
Fa comodo alle due "sponde" mi si passi il termine, l'equivalenza tifoso laziale uguale tifoso fascista, quella giornalistica e quella dei sedicenti ultras della Lazio e credo che faccia così tanto comodo che dubito anche che si arriverà mai all'episodio clamoroso che spezzerebbe -con conseguenze imprevedibili- questo perverso gioco. 
Re:CN11,5
« Risposta #543 il: 23 Gen 2019, 15:53 »
certo che anche un pizzico di politica potrebbe guastare la giornata a chi non condivide.
Ma è pure vero che se sei così delicato de stomaco vai a vedere il cricket o il polo e hai risolto.

Più realisticamente mi rendo conto che l'identità politica è qualcosa che aiuta a tenere il gruppo, a definire e rafforzarne l'identità, da qui dico che non mi scandalizza anche se sono agli antipodi.

Detto questo, se invece l'identità politica se magna quella calcistica il limite è superato.
E di parecchio pure. In quel caso accanna con la lazialità perché non ha più niente a che vedere con quanto fai.

E da parte nostra mi fa ridere che si insista sulle "colpe" della carta stampata, non a caso l'argomento preferito alla Voce della Nord.
Perché è un ottimo modo per non affrontare la questione quella di sottolineare che alla rioma non se dice niente.
"perché me sgridi solo a me mammaaaaaa, ciccio pure me menaaaa"
STICAZZI. STICAZZI. STICAZZI.
Io spero che i giornalisti non parlino d'altro, ce devono sta i montaggi grafici con le svastiche sulla maglia della Lazio, spero che monti un caso tanto ampio da fare scuola tanto in termini politici che giuridici, i vertici societari se devono cacà sotto male.

Perché se l'alternativa è un pari e patta in cui si continua a galleggiare in questa melma tenetevela, meglio lo scandalo. Ennemila volte meglio lo scandalo.


Sono molto in disaccordo con te sull'importanza che dai alla stampa in questo gioco al massacro della Lazio (e ribadisco, di tutti i Laziali)
Tu da una parte ti lamenti del fatto che una parte organizzata della (sedicente) tifoseria usi la Lazio per portare avanti cose che con la Lazio non hanno a che fare, poi pero sorvoli sulla stampa che fa esattamente la stessa cosa per scopi propri, e che nulla hanno a che vedere col senso di Lazio e del tifare Lazio.
Famme capi, dopo che su tutti i giornali e televisioni saranno passate immagini con svastiche e mani tese, ma anche episodi penalmente perseguibili che fanno da filigrana allo stemma SS Lazio, che ti aspetti che succeda? Che dovrebbe fare la Societa' visto che tutto il resto dell'ambienta calcio ma no solo in genere ogni volta l'ha lasciata sola a gestirsi i cazzi propri legati a polotica e razzismo?
Io no voglio pari e patta, voglio non essere preso a esempio d tutta la merda che gira nel calcio italiano, no voglio far parte del giochetto che piace tanto a IRR e Repubblica, se piassero a schiaffi per i cazzi loro la lasciassero fuori la Lazio
Pretendo troppo?

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #544 il: 23 Gen 2019, 16:14 »
scusa pablo mi spieghi esattamente a tuo avviso quale sarebbe lo scopo che guida la stampa?

Offline pan

*
1612
Re:CN11,5
« Risposta #545 il: 23 Gen 2019, 16:27 »
Mi ci sto facendo una sega. Finalmente.

Ah, a proposito: tutto vero, per difetto. Mancano solo un po' di pistole e fucili a canne mozze, qualche bomba artigianale e un paio di mitra. Stemmerde.

si stanno appropriando di via dei volsci, di san Lorenzo, pezzo per pezzo, avanzata per avanzata... proprio come fanno allo stadio, stesso metodo...

Offline paolo71

*****
11184
Re:CN11,5
« Risposta #546 il: 23 Gen 2019, 16:55 »
scusa pablo mi spieghi esattamente a tuo avviso quale sarebbe lo scopo che guida la stampa?

la stampa è foraggiata, o almeno gran parte di essa.
Sparare sulla Lazio per chi li paga è il loro obbiettivo.

anche se citavi pablo... :beer:

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #547 il: 23 Gen 2019, 17:27 »
la stampa è foraggiata, o almeno gran parte di essa.
Sparare sulla Lazio per chi li paga è il loro obbiettivo.

anche se citavi pablo... :beer:

ok, andiamo avanti nel ragionamento: quindi la stampa viene pagata per darci contro, allo scopo di favorire indirettamente le merde sul piano mediatico?
Re:CN11,5
« Risposta #548 il: 23 Gen 2019, 17:43 »
Perché se l'alternativa è un pari e patta in cui si continua a galleggiare in questa melma tenetevela, meglio lo scandalo. Ennemila volte meglio lo scandalo.

Ehh, ma tra scandalo ed attacco mediatico ad hoc c'è una discreta differenza e mi fa specie doverlo sottolineare proprio a te.

Vuoi lo scandalo?
Vuoi sollevare il tappeto e rivelare che sotto non ci sta solo polvere, ma chili e chili de ossa e merda?
Bene, anzi, che dico, benissimo.
Allora tra un'attacco alla Lazio e l'altro mi ci metti i VERI scandali che ruotano attorno al calcio, i pagamenti a nero che coinvolgono le squadre al top nel continente, i legami tra la malavita italiana e non e certi club specifici, gli interessi criminali e i ricatti economici e morali che gestiscono le leve calcistiche italiane, mediaticamente innalzati su un palmo tra gli alleluja dei media che a noi ce tirano badilate di merda, l'una seguita l'altra.
Allora avrà un senso pure lo scandaletto della stampaglia sulle curve cattive.

Nulla è più merda dei media e del modo in cui "pongono i problemi".
Solo la politica politicata e la cancrena partitica ne è infinitamente peggio.
Vuoi lo scandalo?

Se la distruzione del calcio, nella sua concezione di "panem e circensem" moderna, è propedeutica a questo scopo, vabbè, buon viso a cattivo gioco.
Ma non permetto a fascisti VERI di arrogarsi il diritto di chiamare fascista me, te o uno qualunque dei tifosi laziali che a questi pagliacci prezzolati je potrebbero da lezioni di antifascismo 24/7.
Quello mai, e se ce provano gli sputo in un occhio.

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #549 il: 23 Gen 2019, 18:07 »
Benaltrismo a pacchi, rinnovo la domanda: quindi la tesi che qui si porta avanti è che la stampa viene pagata per metterci in cattiva luce allo scopo di favorire indirettamente l'altra squadra della capitale?
No perché è evidente che se qualcuno viene pagato il pagamento deve avere un fine.
Posso capire il fine se di mezzo c'è un investimento potenziale (vedi stadio a Tor di Valle), mi sfugge in questo caso quindi chiedo delucidazioni: i giornalisti vengono pagati per sovraesporre i casi che riguardano la Lazio rispetto ad altre squadre, in particolare i dirimpettai, perché questo porta vantaggi di immagine?

Aspetto risposte.
Perché è molto facile evocare losche manovre confuse, si trova facile assonanza nel senso comune.
Quando poi però si vanno a mettere per iscritto in forma precisa è lì che spesso se ne svela la scarsa plausibilità e consistenza.

Quindi io non voglio escludere alcuna tesi, ma vorrei che fosse esposta in forma precisa.
Altrimenti è solo un modo per distogliere l'attenzione su una questione precisa quanto per noi fastidiosa: il tifo organizzato della Lazio sta riprendendo una deriva apertamente fascista, razzista e omofoba, mentre la società fa orecchie da mercante, come gran parte dei tifosi.


Re:CN11,5
« Risposta #550 il: 23 Gen 2019, 18:09 »
scusa pablo mi spieghi esattamente a tuo avviso quale sarebbe lo scopo che guida la stampa?

No la domanda te la faccio io, perché a volte me pare de scende da Marte: secondo te la stampa sta facendo corretta informazione sul problema razzismo e politica negli stadi, prendendo come unico riferimento la Società sportiva Lazio e rappresentando, in italia e all'estero la sua tifoseria come fascista? Ma soprattutto... Secondo te la tifoseria della Lazio e' più' fascista delle altre cosi come viene mostrata ogni volta che ce n'e' occasione.

A me non me ne frega un cazzo dello scopo della stampa, mi frega dei danni che fa a braccetto con coloro che ipocritamente finge di condannare.

Questi cercano una vetrina e loro glie la danno, altri cercano la stessa vetrina ma rimangono nell'anonimato, secondo te questo e' il modo per combattere sta gente? E' modo per cercare di risolvere i problemi?

Te ripeto, non me ne frega una cazzo se gli IRR so fasci, sicuramente non sono gli unici ma e' il loro essere fascisti accostato (da loro e non solo) continuamente a questi colori che danneggia la Lazio e i tifosi che non ne condividono i metodi.

Sai quanto ti stimo ma su sta cosa, per me, stai fuori
Re:CN11,5
« Risposta #551 il: 23 Gen 2019, 18:09 »
si stanno appropriando di via dei volsci, di san Lorenzo, pezzo per pezzo, avanzata per avanzata... proprio come fanno allo stadio, stesso metodo...
cioè cioè?
Re:CN11,5
« Risposta #552 il: 23 Gen 2019, 18:20 »
http://www.instagram.com/p/Bs8_bzvliO-/?utm_source=ig_web_copy_link

Link senza commento che e' meglio.

Messaggio schifoso.

Ma stavolta la stampa non potrà indignarsi, il messaggio è lo stesso dato dalla chiesa cattolica e dal papa in prima persona in alcuni casi.

Ricordo che dovette intervenire il Ministro dell'Istruzione tre/quattro anni fa per chiarire come stavano le cose e soprattutto per minacciare CHIUNQUE continuasse a insinuare farneticazioni gender nella Scuola di denunce per calunnia e richiesta di indennizzo per il danno di immagine

Alex_k

Alex_k

Re:CN11,5
« Risposta #553 il: 23 Gen 2019, 18:45 »
La stampa è pagata per promuovere i cessi.
Dopodiché a noi ci mettono in cattiva luce per una combinazione di diversi motivi, ma non in virtù del punto precedente. Motivi quali:
1. redazioni sportive (e non) romane piene di cucs. I famosi giornalisti con la sciarpetta al collo (cit.)
2. siamo diventati un luogo comune. L'estate fa caldo, l'inverno piove e fa freddo, i laziali so' brutti e fascisti e non te sbagli mai
3. Lotito è visto come una sorta di macchietta innocua

Aggiungo anche che si tratta (v. Punto 1) spesso di redazioni orientate a sinistra e quindi viene facile prendere 2 piccioni con una fava.
Il tutto secondo il mio modesto parere

Offline zorba

*****
4109
Re:CN11,5
« Risposta #554 il: 23 Gen 2019, 18:46 »
Non vorrei dire, ma domenica prossima si gioca proprio nel Giorno della Memoria...

Cosa mai potranno escogitare queste brillanti menti elaboratrici di frasi da striscione per l'occasione?!?

Un tantinello di preoccupazione, personalmente, ce l'ho, visto che, purtroppo, va a finirci sempre di mezzo la nostra povera Lazio...

 8)

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #555 il: 23 Gen 2019, 19:03 »
No la domanda te la faccio io, perché a volte me pare de scende da Marte: secondo te la stampa sta facendo corretta informazione sul problema razzismo e politica negli stadi, prendendo come unico riferimento la Società sportiva Lazio e rappresentando, in italia e all'estero la sua tifoseria come fascista? Ma soprattutto... Secondo te la tifoseria della Lazio e' più' fascista delle altre cosi come viene mostrata ogni volta che ce n'e' occasione.

A me non me ne frega un cazzo dello scopo della stampa, mi frega dei danni che fa a braccetto con coloro che ipocritamente finge di condannare.

Questi cercano una vetrina e loro glie la danno, altri cercano la stessa vetrina ma rimangono nell'anonimato, secondo te questo e' il modo per combattere sta gente? E' modo per cercare di risolvere i problemi?

Te ripeto, non me ne frega una cazzo se gli IRR so fasci, sicuramente non sono gli unici ma e' il loro essere fascisti accostato (da loro e non solo) continuamente a questi colori che danneggia la Lazio e i tifosi che non ne condividono i metodi.

Sai quanto ti stimo ma su sta cosa, per me, stai fuori

Per punti:

1) il problema è cosa intendi per corretta informazione e soprattutto se riscontri/dimostri un trattamento particolare nei riguardi della Lazio.
Ogni notizia rimanda ad una narrazione di riferimento che gli permette di trovare consenso (quindi diffusione).
Se scrivo un articolo sulla juve che ruba sono certo che questo articolo verrà condiviso a stecca.
Non serve che inter e napoli paghino i giornalisti, né che ci sia un losco interesse. Scrivere articoli sulla juve che ruba paga, perché trova un'assonanza col sentire comune dei tifosi italiani.
Più volte sono usciti articoli a dimostrazione che la juve non ruba più di altre, semplicemente unisce agli episodi a favore la maggiore qualità, ma sono in dissonanza con il sentire comune e questo li rende "appetibili" solo per gli juventini, che per quanto tanti sono un numero ben inferiore al resto del tifo. Risultato: questi articoli li troverai solo su Tuttosport.

E' corretta informazione? no, per come la intendo io.
E' qualcosa che riguarda solo la Lazio/c'è del dolo in questo comportamento? no, l'informazione oggi funziona esattamente così. Non stimola lo spirito critico, ma va in cerca di lettori giocando sull'assonanza al sentire comune.
Nel sentire comune è il laziale ad essere fascista e quindi è scontato che fa più notizia un comportamento assonante dei laziali rispetto a quello di altri. Esattamente come sui furti juventini rispetto ai furti di interisti, napoletani o di partelesa.

Inutile (forse, quindi lo faccio) sottolineare che se si considerano i laziali fascisti o gli juventini ladri qualche motivo c'è. Non è che il sentire comune parte dal nulla.
ATTENZIONE: Anche quando se la prende con i "migranti ladri e stupratori" non parte dal nulla, il problema è l'individuazione di entità e causa, perché lì sta il dolo.

2) i laziali so più fascisti degli altri? SI.
Semplicemente: SI. Iniziamo ad accettare questa scomoda verità: SI.
In nessuna curva organizzata se non in est europa c'è questa rigida e indiscutibile gerarchia, né a livello di tifo calcistico e ancora meno sul piano politico. Quindi se consideriamo la Curva come insieme e a livello di gruppi organizzati la risposta è indubbiamente SI.

La stessa Sud, che di fascisti ne ha parecchi e criminali non da meno, non è minimamente paragonabile alla Nord per controllo del territorio e codici di comportamento. Ne avrei mille di esempi, te ne faccio l'ultimo in ordine temporale raccontatomi da frequentatori assidui: partita contro l'Entella, dal gruppo Giovinezza parte l'inno d'Italia, immediatamente i Fedayn attaccano il coro del gruppo a coprirli, sbracati al terzo verso.
Prova a fa na cosa del genere in nord, va. Vedi se qualcuno ha la forza, la possibilità o la voglia.

E di esempi analoghi potrei fartene anche su Inter, Milan, Atalanta, Napoli, Samp, Toro, etc etc
Quindi SI Pablo, me dispiace darti st'amara notizia, ma la curva laziale è più fascista delle altre.
Significa che è l'unica fascista? No, in sud ce stanno fascisti assassini difesi dai loro compari, figurati se sto dicendo che la Sud è antifascista.
Ma se consideri l'insieme della Curva difficilmente potrai trovare qualcosa di simile alla Curva Nord.
Di cosa ti meravigli quindi se un giornalista ne trae una storia da raccontare?

Te pare normale che la tua risposta è "giornalista prezzolato, guarda in sud che ce stanno gli assassini, perché te la prendi con noi?".
io na roba del genere me l'aspetto da uno che vuole distogliere l'attenzione, non da te.
Vogliamo fare qualcosa? Iniziamo con l'accannare questo sviamento interessato di cui diveniamo complici involontari. Smettiamo di cercare il fascista altrove per renderlo paragonabile al nostro, perché tu potrai non volere questo, ma a questo vai a finì. Denunciamo l'anomalia invece di negarla e sticazzi della conta dei nazisti in Sud.

"nascondersi dietro la Lazio" è esattamente fare il nazista convinto che il giorno dopo non te difenderanno dagli attacchi solo i nazi, ma tanti laziali che interpreteranno quell'attacco come fai tu oggi e invece di parlare di queste iniziative pietose parleranno dei giornalisti prezzolati.
E così intanto il messaggio passa e pian piano si normalizza. proprio come sta avvenendo.

Alzamo le mani, lasciamo passare il racconto, non prestiamogli il nostro scudo perché su quello contano per normalizzare il messaggio. Sul fatto che il giorno dopo tu difenderai la Lazio, ma indirettamente finirai per attaccare il giornalista che, corretto o meno, ha denunciato un episodio di fascismo.
nessuna difesa invece, nessuna attenuante.

Volete fa i nazisti? Accollatevelo fino in fondo senza mettere di mezzo la Lazio.
E accollateve pure il fatto che se la Lazio in mezzo ce finisce la colpa è vostra e solo vostra.


Offline mdfn

*
1412
Re:CN11,5
« Risposta #556 il: 23 Gen 2019, 19:14 »
Grazie FatDanny.

Offline Buckley

*
2118
Re:CN11,5
« Risposta #557 il: 23 Gen 2019, 19:18 »
Per punti:

1) il problema è cosa intendi per corretta informazione e soprattutto se riscontri/dimostri un trattamento particolare nei riguardi della Lazio.
Ogni notizia rimanda ad una narrazione di riferimento che gli permette di trovare consenso (quindi diffusione).
Se scrivo un articolo sulla juve che ruba sono certo che questo articolo verrà condiviso a stecca.
Non serve che inter e napoli paghino i giornalisti, né che ci sia un losco interesse. Scrivere articoli sulla juve che ruba paga, perché trova un'assonanza col sentire comune dei tifosi italiani.
Più volte sono usciti articoli a dimostrazione che la juve non ruba più di altre, semplicemente unisce agli episodi a favore la maggiore qualità, ma sono in dissonanza con il sentire comune e questo li rende "appetibili" solo per gli juventini, che per quanto tanti sono un numero ben inferiore al resto del tifo. Risultato: questi articoli li troverai solo su Tuttosport.

E' corretta informazione? no, per come la intendo io.
E' qualcosa che riguarda solo la Lazio/c'è del dolo in questo comportamento? no, l'informazione oggi funziona esattamente così. Non stimola lo spirito critico, ma va in cerca di lettori giocando sull'assonanza al sentire comune.
Nel sentire comune è il laziale ad essere fascista e quindi è scontato che fa più notizia un comportamento assonante dei laziali rispetto a quello di altri. Esattamente come sui furti juventini rispetto ai furti di interisti, napoletani o di partelesa.

Inutile (forse, quindi lo faccio) sottolineare che se si considerano i laziali fascisti o gli juventini ladri qualche motivo c'è. Non è che il sentire comune parte dal nulla.
ATTENZIONE: Anche quando se la prende con i "migranti ladri e stupratori" non parte dal nulla, il problema è l'individuazione di entità e causa, perché lì sta il dolo.

2) i laziali so più fascisti degli altri? SI.
Semplicemente: SI. Iniziamo ad accettare questa scomoda verità: SI.
In nessuna curva organizzata se non in est europa c'è questa rigida e indiscutibile gerarchia, né a livello di tifo calcistico e ancora meno sul piano politico. Quindi se consideriamo la Curva come insieme e a livello di gruppi organizzati la risposta è indubbiamente SI.

La stessa Sud, che di fascisti ne ha parecchi e criminali non da meno, non è minimamente paragonabile alla Nord per controllo del territorio e codici di comportamento. Ne avrei mille di esempi, te ne faccio l'ultimo in ordine temporale raccontatomi da frequentatori assidui: partita contro l'Entella, dal gruppo Giovinezza parte l'inno d'Italia, immediatamente i Fedayn attaccano il coro del gruppo a coprirli, sbracati al terzo verso.
Prova a fa na cosa del genere in nord, va. Vedi se qualcuno ha la forza, la possibilità o la voglia.

E di esempi analoghi potrei fartene anche su Inter, Milan, Atalanta, Napoli, Samp, Toro, etc etc
Quindi SI Pablo, me dispiace darti st'amara notizia, ma la curva laziale è più fascista delle altre.
Significa che è l'unica fascista? No, in sud ce stanno fascisti assassini difesi dai loro compari, figurati se sto dicendo che la Sud è antifascista.
Ma se consideri l'insieme della Curva difficilmente potrai trovare qualcosa di simile alla Curva Nord.
Di cosa ti meravigli quindi se un giornalista ne trae una storia da raccontare?

Te pare normale che la tua risposta è "giornalista prezzolato, guarda in sud che ce stanno gli assassini, perché te la prendi con noi?".
io na roba del genere me l'aspetto da uno che vuole distogliere l'attenzione, non da te.
Vogliamo fare qualcosa? Iniziamo con l'accannare questo sviamento interessato di cui diveniamo complici involontari. Smettiamo di cercare il fascista altrove per renderlo paragonabile al nostro, perché tu potrai non volere questo, ma a questo vai a finì. Denunciamo l'anomalia invece di negarla e sticazzi della conta dei nazisti in Sud.

"nascondersi dietro la Lazio" è esattamente fare il nazista convinto che il giorno dopo non te difenderanno dagli attacchi solo i nazi, ma tanti laziali che interpreteranno quell'attacco come fai tu oggi e invece di parlare di queste iniziative pietose parleranno dei giornalisti prezzolati.
E così intanto il messaggio passa e pian piano si normalizza. proprio come sta avvenendo.

Alzamo le mani, lasciamo passare il racconto, non prestiamogli il nostro scudo perché su quello contano per normalizzare il messaggio. Sul fatto che il giorno dopo tu difenderai la Lazio, ma indirettamente finirai per attaccare il giornalista che, corretto o meno, ha denunciato un episodio di fascismo.
nessuna difesa invece, nessuna attenuante.

Volete fa i nazisti? Accollatevelo fino in fondo senza mettere di mezzo la Lazio.
E accollateve pure il fatto che se la Lazio in mezzo ce finisce la colpa è vostra e solo vostra.

Danny, accettiamo il discorso che il laziale sia piu' fascista degli altri.
Devo dedurne che il laziale e' piu' corrotto degli altri? No perche' Mauri se lo sono bevuto senza uno straccio di prova e ancora e' sinonimo di malaffare anche se nessuno ha potuto dimostrare alcunche'.
Devo dedurne che il laziale sia piu' incline di altri a vendersi le partite? Eppure siamo stati quasi sempre gli unici a pagare certi scandali nel calcio.
Perche' quando ci rubano le partite noi siamo piagnoni e quando arriva l'episodio contrario all'altra sponda arriva lo sgomento di nicchi?
Perche' non c'e' mai un riflettore puntato sulle iniziative positive della Lazio?
Perche' se il pupone fa affari con mafia capitale persino il sindaco se ne esce con "totti e' totti e la rioma non si tocca"?
Sull'organizzazione paramilitare della nord potrei pure accettare il tuo discorso ma la narrazione sulla Lazio e' sempre e costantemente negativa, ed e' assente quando se ne dovrebbe parlar bene. Non ti pare un po' strano, al di la' del fascismo?

Offline TomYorke

*****
8683
Re:CN11,5
« Risposta #558 il: 23 Gen 2019, 19:19 »
Sottoscrivo ogni singola parola del post di fatdanny.

Online FatDanny

*****
17032
Re:CN11,5
« Risposta #559 il: 23 Gen 2019, 19:25 »
Danny, accettiamo il discorso che il laziale sia piu' fascista degli altri.
Devo dedurne che il laziale e' piu' corrotto degli altri? No perche' Mauri se lo sono bevuto senza uno straccio di prova e ancora e' sinonimo di malaffare anche se nessuno ha potuto dimostrare alcunche'.
Devo dedurne che il laziale sia piu' incline di altri a vendersi le partite? Eppure siamo stati quasi sempre gli unici a pagare certi scandali nel calcio.
Perche' quando ci rubano le partite noi siamo piagnoni e quando arriva l'episodio contrario all'altra sponda arriva lo sgomento di nicchi?
Perche' non c'e' mai un riflettore puntato sulle iniziative positive della Lazio?
Perche' se il pupone fa affari con mafia capitale persino il sindaco se ne esce con "totti e' totti e la rioma non si tocca"?
Sull'organizzazione paramilitare della nord potrei pure accettare il tuo discorso ma la narrazione sulla Lazio e' sempre e costantemente negativa, ed e' assente quando se ne dovrebbe parlar bene. Non ti pare un po' strano, al di la' del fascismo?

non mischiamo i discorsi.
Io non sto dicendo che non esistono giornalisti prezzolati o discorsi interessati. Ad esempio mi sembra chiaro che in termini sportivi abbiamo molta meno copertura di altri. Se un arbitro commette un errore contro una strisciata, i partelesa o il napoli se ne parla in ogni giornale in prima pagina web, quando accade a noi, e accade spesso, manco in edizione locale trovi riscontro.

Non mi sembra però questo il caso. E soprattutto tra "copertura redazionale" a "complotto contro" ce passa un oceano.
In questo caso gli elementi che portano al racconto giornalistico mi sembrano sussistere, per le ragioni scritte nel precedente post.
E non può essere puntare il dito sugli altri la nostra risposta. Perché questa finisce per essere una copertura. Sicuramente involontaria, sicuramente parte con altri scopi, ma finisce per essere tale.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod