Sondaggio

Reja allenatore della S.S. Lazio 2014/2015 ?

Si
No

Il dopo Reja

0 Utenti e 9 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Il dopo Reja
« Risposta #100 il: 17 Mar 2014, 19:23 »
Lo auspicavo pre esonero di Petko e lo ribadisco. Spero che resti Reja per altri 5 anni. Non credo che troveremo un altro allenatore piu' bravo e piu' affidabile con questa gestione.

Offline Achab77

*****
4103
Re:Il dopo Reja
« Risposta #101 il: 17 Mar 2014, 19:39 »
Quando leggo questi topic ritrovo il vero spirito del tifoso, quello che preferisce i sogni alle solide realtà.
Quello che snocciola almanacchi per vedere quale dei grandi allenatori è libero, sperando di vederlo nella propria squadra; eppure in altri topic sembra quasi che il tifoso autentico non debba curarsi di questi aspetti ma emozionarsi a prescindere, tifare a prescindere, essere soddisfatto a prescindere.

Il tifoso non può rassegnarsi a Reja, o quantomeno ha il diritto di sognare un Simeone, un Hiddink, un Van Gaal o un Klopp, anche un Allegri. Chiedere a un tifoso di rinunciare al brivido inspiegabile con cui si segue il calciomercato o con cui si spera nel grande ingaggio e, al contrario, di emozionarsi per le solide realtà e di aspettare stolidamente ogni fine campionato per fare una lucida e razionale analisi sui risultati acquisiti o meno, è un atto contro natura.

Va benissimo in politica, nell'economia domestica, nella gestione delle proprie attività e nella valutazione dei contratti di lavoro. Se devo applicare questo modello anche alla passione calcistica, che mi costa soldi e che toglie tempo alla mia vita reale, allora forse bisognerebbe tornare ai vecchi concetti ultra-abusati e criticati del "ma come se fa a perdere tempo dietro a 11 uomini in mutande che corrono dietro a una palla"?

La Lazio per me è passione irrazionale, folle, inspiegabile e incontrollabile.
Se si trasforma in un algido conteggio di semestrali, di presenze allo stadio celebrate con un paio di cori e con un "acciderba" seguito da un applauso sportivo quando subiamo un gol e di questioni di principio portate allo stremo pur di sentire di avere ragione, allora perde qualsiasi forma di splendore.
E dunque anche preoccuparsi del pre, durante e post Reja mi chiedo che funzione abbia, all'interno dell'amore per le solide realtà.

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Il dopo Reja
« Risposta #102 il: 17 Mar 2014, 20:38 »
Cmq credo che anche Reja verrà leggermente contestato (per le parole sul tifo - fatevi un giro su FB), quindi conoscendo il mister probabile che molli lui. Vedremo
Re:Il dopo Reja
« Risposta #103 il: 17 Mar 2014, 20:40 »
io ho sempre pensato che donadoni fosse bravo, non se vende bene. Ma è bravo.

Offline Ro

*****
12906
Re:Il dopo Reja
« Risposta #104 il: 17 Mar 2014, 20:41 »
Cmq credo che anche Reja verrà leggermente contestato (per le parole sul tifo - fatevi un giro su FB), quindi conoscendo il mister probabile che molli lui. Vedremo

Non mollerà, imho

AVANTI LAZIO

Offline DajeLazioMia

*****
41133
Re:Il dopo Reja
« Risposta #105 il: 17 Mar 2014, 21:39 »
Cmq credo che anche Reja verrà leggermente contestato (per le parole sul tifo - fatevi un giro su FB), quindi conoscendo il mister probabile che molli lui. Vedremo
Per a er detto che tutte e 2 le parti devo o venirsi incontro?
Per aver dato importanza al tifo chiedendo il supporto della gente?
Re:Il dopo Reja
« Risposta #106 il: 17 Mar 2014, 22:27 »
Quando leggo questi topic ritrovo il vero spirito del tifoso, quello che preferisce i sogni alle solide realtà.
Quello che snocciola almanacchi per vedere quale dei grandi allenatori è libero, sperando di vederlo nella propria squadra; eppure in altri topic sembra quasi che il tifoso autentico non debba curarsi di questi aspetti ma emozionarsi a prescindere, tifare a prescindere, essere soddisfatto a prescindere.

Il tifoso non può rassegnarsi a Reja, o quantomeno ha il diritto di sognare un Simeone, un Hiddink, un Van Gaal o un Klopp, anche un Allegri. Chiedere a un tifoso di rinunciare al brivido inspiegabile con cui si segue il calciomercato o con cui si spera nel grande ingaggio e, al contrario, di emozionarsi per le solide realtà e di aspettare stolidamente ogni fine campionato per fare una lucida e razionale analisi sui risultati acquisiti o meno, è un atto contro natura.

Va benissimo in politica, nell'economia domestica, nella gestione delle proprie attività e nella valutazione dei contratti di lavoro. Se devo applicare questo modello anche alla passione calcistica, che mi costa soldi e che toglie tempo alla mia vita reale, allora forse bisognerebbe tornare ai vecchi concetti ultra-abusati e criticati del "ma come se fa a perdere tempo dietro a 11 uomini in mutande che corrono dietro a una palla"?

La Lazio per me è passione irrazionale, folle, inspiegabile e incontrollabile.
Se si trasforma in un algido conteggio di semestrali, di presenze allo stadio celebrate con un paio di cori e con un "acciderba" seguito da un applauso sportivo quando subiamo un gol e di questioni di principio portate allo stremo pur di sentire di avere ragione, allora perde qualsiasi forma di splendore.
E dunque anche preoccuparsi del pre, durante e post Reja mi chiedo che funzione abbia, all'interno dell'amore per le solide realtà.



 ;)
Re:Il dopo Reja
« Risposta #107 il: 17 Mar 2014, 22:59 »
ma siete vomitevoli... Reja me lo tengo stretto perchè sa di calcio come pochi :asrm

Offline Charlot

*
13620
Re:Il dopo Reja
« Risposta #108 il: 17 Mar 2014, 23:01 »
io ho sempre pensato che donadoni fosse bravo, non se vende bene. Ma è bravo.
D'accordo, mi sembra però un allenatore sui livelli di Reja, punto più e punto meno, con rose sullo stesso livello, giocatore più giocatore meno...
Vorrei un top allenatore, o almeno di livello superiore a Reja e Donadoni...
 ;)

Offline TomYorke

*****
9392
Re:Il dopo Reja
« Risposta #109 il: 17 Mar 2014, 23:03 »
Cmq credo che anche Reja verrà leggermente contestato (per le parole sul tifo - fatevi un giro su FB), quindi conoscendo il mister probabile che molli lui. Vedremo

Non è una novità.
Reja, per un motivo o per un altro, è sempre stato contestato. Non ha mai ricevuto un coro che fosse uno, mai un ringraziamento, niente.
E' per questo che gli voglio così bene  :))
Re:Il dopo Reja
« Risposta #110 il: 17 Mar 2014, 23:04 »
Che poi, perché un grande allenatore dovrebbe venire alla Lazio, con questa gestione, con questa media di ingaggi, non lo capisco proprio. La dimensione attuale può essere appetibile solo ad aspiranti petkovic

Offline Alexia68

*****
7195
Re:Il dopo Reja
« Risposta #111 il: 18 Mar 2014, 16:39 »
Cmq credo che anche Reja verrà leggermente contestato (per le parole sul tifo - fatevi un giro su FB), quindi conoscendo il mister probabile che molli lui. Vedremo

ma perché, che ha detto di così offensivo? anzi ha dato importanza ai tifosi, in genere autoreferenziali come pochi.

Offline kiraly

*
2498
Re:Il dopo Reja
« Risposta #112 il: 18 Mar 2014, 16:40 »
D'accordo, mi sembra però un allenatore sui livelli di Reja, punto più e punto meno, con rose sullo stesso livello, giocatore più giocatore meno...
Vorrei un top allenatore, o almeno di livello superiore a Reja e Donadoni...
 ;)
Magna tranquillo allora

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Il dopo Reja
« Risposta #113 il: 18 Mar 2014, 16:42 »
ma perché, che ha detto di così offensivo? anzi ha dato importanza ai tifosi, in genere autoreferenziali come pochi.
è "accusato" di aver dato la colpa ai tifosi per la non vittoria contro l'atalanta.
Purtroppo quando le cose le si guardano da punti di vista completamente diversi questo è.
Per me a Lazio Milan lo fischiano.
Re:Il dopo Reja
« Risposta #114 il: 18 Mar 2014, 16:51 »
Montella se la viola lo lascia per strada punta dritto al nord. Una strisciata forse se la merita pure.

Noi credo, purtroppo, che continueremo con Reja per un'altra stagione.
Re:Il dopo Reja
« Risposta #115 il: 18 Mar 2014, 16:52 »
è "accusato" di aver dato la colpa ai tifosi per la non vittoria contro l'atalanta.
Purtroppo quando le cose le si guardano da punti di vista completamente diversi questo è.
Per me a Lazio Milan lo fischiano.
ma mica solo di quello, io sinceramente lo apprezzo come persona, ma non è che mi diverta molto a vedere il suo calcio.
Anzi proprio per niente.

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Il dopo Reja
« Risposta #116 il: 18 Mar 2014, 16:57 »
ma mica solo di quello, io sinceramente lo apprezzo come persona, ma non è che mi diverta molto a vedere il suo calcio.
Anzi proprio per niente.
quello è un discorso tecnico, però. ;))
In ogni caso fabri, Reja porta punti e anche parecchi. Sull'altro piatto della bilancia bisogna mettere il gioco non proprio divertente e l'andamento disastroso o quasi nelle coppe.
L'anno prossimo da questo piatto della bilancia devi togliere l'EL, per cui io ci penserei due volte prima di cacciarlo (o di essere contento se andasse via), a meno che non mi prendano un top manager, ma di quelli seri.

Offline Giako77

*
5155
Re:Il dopo Reja
« Risposta #117 il: 18 Mar 2014, 16:58 »
Premetto di essere stato un anti-reja nel passato, ma oggi sono un suo sostenitore
e merita la riconferma con una dignitosa campagna acquisti. Se lo MERITA

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Il dopo Reja
« Risposta #118 il: 18 Mar 2014, 16:59 »
Premetto di essere stato un anti-reja nel passato, ma oggi sono un suo sostenitore
e merita la riconferma con una dignitosa campagna acquisti. Se lo MERITA
Sono d'accordo.
Lo obbligassero però a essere più coraggioso in certe situazioni.
Per cominciare non rinnovassero agli ultratrentenni e gli prendano 4/5 ottimi giocatori tra i 24 e i 27 anni + i 5 primavera.

Offline DajeLazioMia

*****
41133
Re:Il dopo Reja
« Risposta #119 il: 18 Mar 2014, 17:26 »
Sul concetto del bel gioco. Le squadre di Reja giocano in base alle caratteristiche dei giocatori.
Con Biglia e Keita a me la Lazio di Reja diverte abbastanza.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod