La condizione atletica post.covid

0 Utenti e 22 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

La condizione atletica post.covid
« il: 08 Lug 2020, 00:21 »
Cosa è successo?
Perchè non riusciamo a correre?
Per me le assenze hanno pesato per un 10%, il resto è la condizione atletica inguardabile.
Tutte faticano ogni 3 giorni, tutte boccheggiano col caldo di luglio, ma solo noi
camminiamo in campo.
Come è stato possibile?


skizzo87

skizzo87

Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #1 il: 08 Lug 2020, 00:22 »
Cosa è successo?
Perchè non riusciamo a correre?
Per me le assenze hanno pesato per un 10%, il resto è la condizione atletica inguardabile.
Tutte faticano ogni 3 giorni, tutte boccheggiano col caldo di luglio, ma solo noi
camminiamo in campo.
Come è stato possibile?
Sicuramente toppata la preparazione atletica, poi e' anche il fattore di far giocare quelli che manco l'hanno fatta e hanno 2/3 allenamenti alle spalle e/o giocano con acciacchi vari ed eventuali.

Offline Franzoni

*
1029
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #2 il: 08 Lug 2020, 00:23 »
Io spero ancora che possiamo migliorare....non è detto che chi sta bene adesso tenga la condizione fino alla fine....e chi ora sta male stia a corto di fiato fino ad Agosto....

 :since :asrm

Offline Franzoni

*
1029
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #3 il: 08 Lug 2020, 00:24 »
....almeno lo spero.... :beer:

 :asrm
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #4 il: 08 Lug 2020, 00:25 »
Sicuramente toppata la preparazione atletica, poi e' anche il fattore di far giocare quelli che manco l'hanno fatta e hanno 2/3 allenamenti alle spalle e/o giocano con acciacchi vari ed eventuali.

Oh eppure pareva che fossimo all'avanguardia con gli alenamenti individuali appena allentato il lockdown.
Sembrava che i ragazzi stessero lavorando tanto.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #5 il: 08 Lug 2020, 00:26 »
Cosa è successo?
Perchè non riusciamo a correre?
Per me le assenze hanno pesato per un 10%, il resto è la condizione atletica inguardabile.
Tutte faticano ogni 3 giorni, tutte boccheggiano col caldo di luglio, ma solo noi
camminiamo in campo.
Come è stato possibile?

Mah, sai, ho visto tutte le partite dei difettosi. Non sono meglio di noi, anzi.

Oggi questa differenza col Lecce non l’ho vista.

Io non credo più alle sensazioni, troppo soggettive per tifosi infoiati come noi.

Vorrei conoscere la ... “telemetria”: i dati dei test e le misurazioni dei rendimenti  espressi in campo durante le partite (frequenze cardiache, tempi di recupero, livelli di acido lattico, tempi di reazione, eccetera).

skizzo87

skizzo87

Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #6 il: 08 Lug 2020, 00:27 »
Oh eppure pareva che fossimo all'avanguardia con gli alenamenti individuali appena allentato il lockdown.
Sembrava che i ragazzi stessero lavorando tanto.
quando ti rompi e stai in fase preparazione, e' come se ripartissi da zero.
LF e Leiva (su tutti) sono stati + tempo che rotti rispetto a quanto si sono allenati.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #7 il: 08 Lug 2020, 00:29 »
quando ti rompi e stai in fase preparazione, e' come se ripartissi da zero.
LF e Leiva (su tutti) sono stati + tempo che rotti rispetto a quanto si sono allenati.

Ho capito ma pure quelli sani stanno con la bombola d'ossigeno

skizzo87

skizzo87

Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #8 il: 08 Lug 2020, 00:30 »
Ho capito ma pure quelli sani stanno con la bombola d'ossigeno
la domanda va fatta ad Inzaghi e il suo staff.

Offline Gianluko

*****
3024
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #9 il: 08 Lug 2020, 00:30 »
Incomprensibile, per me.
Non riesco a capire come è possibile presentarsi in queste condizioni alla ripresa.
Sicuramente qualcuno ha sbagliato alla grande.
Poi magari dalla prossima voliamo...

Offline Brixton

*
3935
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #10 il: 08 Lug 2020, 00:31 »
Come scritto in un altro topic, secondo me, la differenza di condizione che si vede tra alcune squadre ed altre, in particolare la nostra, può essere dovuta anche al fatto che mentre in condizioni normali le preparazioni fisiche ormai sono abbastanza standardizzate e tutte simili, in una situazione anomala e nuova, gli staff tecnici hanno dovuto quasi sperimentare una preparazione senza parametri precedenti. Alcuni ci sono riusciti bene, altri, soprattutto noi, mi pare decisamente meno.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #11 il: 08 Lug 2020, 00:32 »
la domanda va fatta ad Inzaghi e il suo staff.

Grazie Ski, mò je telefono

skizzo87

skizzo87

Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #12 il: 08 Lug 2020, 00:33 »
Grazie Ski, mò je telefono
with love <3

Offline richard

*
8242
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #13 il: 08 Lug 2020, 00:33 »
Sicuramente incide la rotazione ridotta per via di acciacchi e infortuni. Abbiamo messo in campo diversi giocatori che in situazioni normali non sarebbero mai stati convocati.
Però a sensazione non mi pare che siamo messi così male dal punto di vista della condizione fisica, secondo me siamo un po' indietro ma siamo soprattutto fuori fase a livello di testa. Troppo nervosi e tanti errori banali che prima non si vedevano. Parlo già dei primi minuti di partita, non dei finali dove la stanchezza incide.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #14 il: 08 Lug 2020, 00:35 »
Come scritto in un altro topic, secondo me, la differenza di condizione che si vede tra alcune squadre ed altre, in particolare la nostra, può essere dovuta anche al fatto che mentre in condizioni normali le preparazioni fisiche ormai sono abbastanza standardizzate e tutte simili, in una situazione anomala e nuova, gli staff tecnici hanno dovuto quasi sperimentare una preparazione senza parametri precedenti. Alcuni ci sono riusciti bene, altri, soprattutto noi, mi pare decisamente meno.

Si ma qualcuno che ne sa più in profondità, che possa ipotizzare, che so, carichi leggeri, carichi pesanti... ammetto la mia totale ignoranza.

Offline Brixton

*
3935
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #15 il: 08 Lug 2020, 00:36 »
Ho capito ma pure quelli sani stanno con la bombola d'ossigeno

Ma infatti. A me quello che mi lascia basito non è Leiva, ma Immobile che inciampa sul pallone e Luis Alberto che sembra avere la stessa lucidità mia dopo qualche pinta di birra.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #16 il: 08 Lug 2020, 00:37 »
Non sono d'accordo.
Sergej, Luis, Acerbi, Patric, Lazzari, Caicedo, lo stesso Radu non mi sembrano indietro rispetto alla media.
Jony è sempre lo stesso, purtroppo.
Gli altri, ragazzi, sono rotti. Leiva, Cataldi, Correa hanno giocato solo per necessità. Sia contro il Milan che con il Lecce abbiamo giocato senza LL, nonostante fosse in campo. Non è un problema di condizione, è che proprio non può giocare e si vede a occhio nudo. Stesso discorso Correa.
L'unico evidentemente appannato è Ciro, ma più a livello di confidenza con il campo che in termini di "fiato".
Per me con Lulic e LL (quello vero, non quello con il ginocchio sottosopra) in campo, stasera stavamo di nuovo ad un punto dalla juve.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #17 il: 08 Lug 2020, 00:40 »
Sicuramente incide la rotazione ridotta per via di acciacchi e infortuni. Abbiamo messo in campo diversi giocatori che in situazioni normali non sarebbero mai stati convocati.
Però a sensazione non mi pare che siamo messi così male dal punto di vista della condizione fisica, secondo me siamo un po' indietro ma siamo soprattutto fuori fase a livello di testa. Troppo nervosi e tanti errori banali che prima non si vedevano. Parlo già dei primi minuti di partita, non dei finali dove la stanchezza incide.

Anch’io ho questa sensazione, perciò vorrei conoscere i dati oggettivi (che ovviamente sono segretissimi).
Prometto che se becco il dott. Pulcini (lo incrocio abbastanza spesso nel quartiere) provo a vedere se gli sfugge qualcosa.
Io la penso un po’ come Richard: i ragazzi mi sembrano nervosi e con l’ansia da prestazione. In più, mi sembra che soffrano - maggiormente di altre squadre - la difficoltà nel creare gioco, proprio loro che sul piano del bel gioco, sugli equilibri perfetti, sulla perfezionata armonia tra i reparti, specialmente sulla azzeccata distanza tra le linee, avevano costruito questa splendida - sin qui -cavalcata. 
E questa difficoltà a giocare bene li stressa, proprio perché noi non siamo abituati a giocare col lancione alla viva il parroco.
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #18 il: 08 Lug 2020, 00:44 »
Oh ma noi i primi 20 minuti di bergamo gli abbiamo fatto una capoccia così.
Poi siamo morti.
Io questa cosa che prima la testa poi le gambe non ci credo tanto.
Al contrario: quando le gambe non ti rispondono vai giù di frustrazione

Offline Achab77

*****
4797
Re:La condizione atletica post.covid
« Risposta #19 il: 08 Lug 2020, 00:50 »
Chiedo scusa anticipatamente per lo sfogo, ma stasera m'è partita la ciavatta causa doppio uppercut Lecce/Milan.

Secondo me si erano serenamente settati su una partita a settimana, così com'era prima del COVID19.
Poi è successo quello che è successo, con una rosa di 13 giocatori e un mese per mettere in piedi un programma che tenga quei 13 in piedi senza ricambi per giocare 1 partita ogni 3 giorni come pensate che sia possibile ottenere un risultato evidente?
Se Ciro avesse buttato dentro la palla del 3-0 a Bergamo probabilmente sarebbe stato tutto diverso: con 13 giocatori di fatto in rosa ogni anno non puoi sperare nei miracoli. Devi fare più turnover e avere più soluzioni tattiche per far rendere al meglio i rincalzi, una cosa che Inzaghi faceva qualche anno fa. Nessuno ha le pozioni magiche per farti correre più degli altri, devi avere un mix di rosa valida qualitativamente e numericamente, soluzioni tattiche variabili ma collaudate, esperienza e anche un bel po'di c.ulo.
A noi diciamo che fino a febbraio era andato bene tutto, poi quell'ultimo elemento del mix non solo ci si è rivoltato contro, ma ci ha pure fatto una bella risata (leggi: peto) in piena faccia.

That's life, ma basta con sta litania dei preparatori scarsi. Con una partita a settimana, per me che non sono nessuno eh, intendiamoci, lo scudetto lo potevamo vincere al 70%. O comunque potevamo andare in CL in scioltezza anticipatamente. E avremmo parlato di uno staff meraviglioso, come quell'allenatore che più di qualcuno voleva che lasciasse il posto a gattuso fino all'intervallo di Lazio Atalanta.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod