Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...

0 Utenti e 34 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Omar65

*****
6616
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #120 il: 10 Set 2019, 20:00 »
Che nomi che state tirando fuori...
Fantasmi che riemergono dalle nebbie del passato, a volte così sbiaditi da far venire il dubbio che siano esistiti.

È vero, Nanu Galderisi. Una stagione disastrosa e un mistero ancora inspiegato: l'affetto della curva inversamente proporzionale alle sue prestazioni.

Un'altra delusione fu Walter Speggiorin. Un passato più che dignitoso, una stagione fallimentare.

Bigon, Oscav Damiani e Clerici: gli archetipi dei giocatori degli squadroni del Nord che venivano a svernare a Roma.

E' stato tirato fuori Rizzolo, rilancio con tale Ferrari: esordio con doppietta (Como?) e avevamo trovato il nuovo Giordano.

Lo Schillaci cugino di quello bono.

Ciro Muro, che aveva rubato a Maradona il segreto delle punizioni... :=))

Dell'Anno, con la capoccia che si ritrovava.

E infine quello che sarebbe potuto diventare il più grande di tutti: Vincenzino D'Amico.
Ma gli piaceva troppo magna', beve e tromba'.

Ecche' je voi di'?


Offline adiutrix

*
1328
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #121 il: 10 Set 2019, 20:16 »
 :)

Comunque Speggiorin, a mio parere, fece un goal all'olimpico  da sturbo,  uno dei più belli mai visti...

Offline Omar65

*****
6616
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #122 il: 10 Set 2019, 20:39 »
Fiorentina, me pare?

Io esultai gridando 'e finalmente' o qualcosa del genere: ci fu uno che imbrutti' e quasi me voleva mena'.

E c'è chi si lamenta dei pasdaran del forum!

 :=))
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #123 il: 10 Set 2019, 20:45 »
Meluso, che fece doppietta contro l'Avellino, non lo ha citato nessuno? Dopo quella doppietta sembrava che avevamo trovato l'erede di Giordano  :=))

Io l'avevo completamente perso dai radar fino a che qualche settimana quando ho scoperto che è l'attuale direttore sportivo del Lecce... https://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Meluso
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #124 il: 10 Set 2019, 20:48 »
1) Moscatelli, che si ruppe a Monza. Il sostituto Nardin buon portiere a Terni non rese secondo le aspettative (vedi sconfitta a Varese);

2) Chiodi, che al di là del rigore sbagliato contro il Lanerossi, non segnava mai;

3) la sconfitta contro il Milan all'andata, per come maturò (ci fecero un mazzo tanto)scalfi' molte certezze. Nonché il furto contro il Doria a poche giornate dal termine (rigore clamoroso non visto)

4) troppi pareggi casalinghi durante il torneo, e li subentrano le colpe di Castagner.

Oltre a un pazzesco campionato del Genoa. L'anno dopo rischiammo la C (Lazio-Varese e tripletta di D'Amico).
Ultima di campionato a Taranto.  Speranze di promozione pressoché nulle. Io mi sono fatto 1000 km in treno a 16 anni per vedere Moggi dietro di me che se ne sbatteva altamente ridendo mentre io piangevo per un pareggio inutile (bigon) mentre il Genoa vinceva.
Maledetti.
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #125 il: 10 Set 2019, 20:51 »
Meluso, che fece doppietta contro l'Avellino, non lo ha citato nessuno? Dopo quella doppietta sembrava che avevamo trovato l'erede di Giordano  :=))

Io l'avevo completamente perso dai radar fino a che qualche settimana quando ho scoperto che è l'attuale direttore sportivo del Lecce... https://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Meluso

OT
Per dire di che fine hanno fatto quelli che abbiamo citato, facendo qualche googolata ho scoperto che Francesco Dell'Anno dopo il ritiro è uscito dal mondo del calcio e ha aperto un bed and breakfast con la moglie. Su un sitarello ho trovato una sua intervista risalente credo ai tempi di Pioli o giù di lì.
EOT

Offline Buckley

*
2118
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #126 il: 10 Set 2019, 21:13 »
Fiorentina, me pare?

Io esultai gridando 'e finalmente' o qualcosa del genere: ci fu uno che imbrutti' e quasi me voleva mena'.

E c'è chi si lamenta dei pasdaran del forum!

 :=))
mi sa che fu un 2-2 col Pisa, raddoppio di Mastropasqua con botta da fuori area...poi se cacammo sotto e a momenti perdemmo pure quella, mi ricordo un doppio palo dei pisani nel finale. Spero non ricapiti mai piu'. Il primo gol in assoluto con la nostra maglia, lo fece col Pescara. E vincemmo 1-0

Offline Omar65

*****
6616
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #127 il: 10 Set 2019, 21:25 »
Me sa, anche perché stavamo in B e la viola non poteva essere...
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #128 il: 10 Set 2019, 21:57 »
Alessandro Manetti.
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #129 il: 10 Set 2019, 22:06 »
Pensavo anche a Montesi, sfortunato  centrocampista del vivaio
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #130 il: 10 Set 2019, 23:16 »
Nessuno ha fatto un nome, probabilmente per pudore e rispetto. Ma proprio per rispetto penso sia giusto menzionarlo e ricordarlo anche qui: Luciano Re Cecconi.

Per motivi analoghi tra gli allenatori c'è Il Maestro.



DI quel gruppo, pur avendo dato tantissimo, anche Giorgio Chinaglia. Se non fosse andato via (su pressioni della moglie americana?) probabilmente la nostra storia di quegli anni sarebbe stata diversa
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #131 il: 11 Set 2019, 07:56 »
Roberto Delgado, il pupillo di Mancini.

Offline bak

*
19669
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #132 il: 11 Set 2019, 08:38 »

Bigon, Oscav Damiani e Clerici: gli archetipi dei giocatori degli squadroni del Nord che venivano a svernare a Roma.


Bigon proprio no, visto che il primo anno ne imbustò 9 e aveva già 33 anni. L'anno dopo invece fu un anno pessimo, come per tutta la squadra.
Su Clerici e Damiani, d'accordissimo.
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #133 il: 11 Set 2019, 08:54 »
Nessuno ha fatto un nome, probabilmente per pudore e rispetto. Ma proprio per rispetto penso sia giusto menzionarlo e ricordarlo anche qui: Luciano Re Cecconi.

Probabilmente sarebbe stato campione del mondo nel 1982.
E a Ligabue non gli sarebbe venuta la rima con Oriali/Mondiali.

Offline maumarta

*
5588
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #134 il: 11 Set 2019, 09:02 »
Probabilmente sarebbe stato campione del mondo nel 1982.
E a Ligabue non gli sarebbe venuta la rima con Oriali/Mondiali.

Una vita da mediano
lavorando come Re Cecconi
anni di fatica e botte e
un mondiale da campioni

Offline Vincelor

*
891
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #135 il: 11 Set 2019, 09:36 »
Avrebbe avuto 42 anni nel 1982 il nostro Re Cecconi
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #136 il: 11 Set 2019, 09:39 »
Avrebbe avuto 42 anni nel 1982 il nostro Re Cecconi


33

Offline Vincelor

*
891
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #137 il: 11 Set 2019, 09:47 »

33
Hai ragione, ho fatto male i calcoli

Online Brixton

*
3484
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #138 il: 11 Set 2019, 10:04 »
Escluderei che potesse avere delle possibilità di diventare campione del mondo nel 1982. All'epoca della tragedia era nel pieno della carriera ed era già fuori dal giro azzurro da tempo. Bearzot non lo aveva mai chiamato. Con il tecnico friulano, che puntava tutto o quasi sulla coesione del gruppo, la nazionale era una sorta di circolo chiuso basato sul blocco della Juventus e, in subordine, del Torino e dove i nuovi innesti si facevano con il contagocce, quasi mai ripescando giocatori usciti dal giro.

Offline richard

*
7463
Re:Non è quello che ci siamo dati a mancarmi...
« Risposta #139 il: 11 Set 2019, 10:49 »
Per me in assoluto Gaizka Mendieta, dopo 2 finali di CL mi aspettavo il giocatore visto al Valencia, o almeno a un livello simile. La più grossa delusione in maglia Lazio se consideriamo il rapporto aspettative/resa.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod