Parola di Erodoto

0 Utenti e 10 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Nanni

*****
6710
Parola di Erodoto
« il: 12 Mag 2015, 16:23 »
Questa cosa l'amico Lazionetter Erodoto (che abbraccio forte forte forte) l'ha postata in un altro topic.
Secondo me è talmente bella che merita visibilità appropriata.

Ho dovuto aspettare un paio di giorni, tanta era la rabbia provata domenica sera alla vista dello scempio che si perpetrava nei confronti della nostra Lazio.
A distanza di 48 ore, però, sbollita la rabbia, la sensazione che più mi pervade è quella della serenità propria di chi ha visto la propria squadra fare il suo dovere fino in fondo, ed anche oltre, per cui alla rabbia, si è sostituito un sentimento di pienezza ed orgoglio.
Personalmente, la Lazio rappresenta un momento importante della mia esistenza, di cui non saprei fare a meno per quello che mi può dare, anche nei momenti più difficili del quotidiano.
Non dimentico, infatti, che, operato di un grave tumore e sul letto di un ospedale, come ho gioito ed esultato per il gol di Gonzales a Brescia in trasferta nel 2011.
Non dimentico pochi mesi dopo, nel bel mezzo delle cure chemioterapiche, esultare per il gol di Klose all'ultimo minuto di un fantastico derby.
Perché per me la Lazio è (non l'unica, ma) la passione che ti fa apprezzare l'attimo fuggente della vita e ti rende la stessa sopportabile anche quando non ci sarebbe spazio che per la disperazione ed il pianto.
Ed allora, cos'é che ci hanno tolto? Nulla, perché la Lazio è sempre lì. più viva e più orgogliosa che prima, capace nella prossima partita di farci emozionare ancora una volta.
Quest'anno, poi, grazie ai dirigenti e, se volete, anche ad un pizzico di fortuna è stato creato un gruppo di uomini veri, capaci di combattere le battaglie più difficili, uscirne sconfitti anche, ma senza avere il rammarico di non aver combattuto.
Perché, ditemi chi non si emozionato vedendo domenica sera Candreva uscire dal campo stremato al limite dello sfinimento o gli occhi di Parolo a fine partita che chiedevano di poter cominciare subito la prossima partita.
A questo punto, possono toglierci il secondo posto, possono toglierci anche il terzo posto, e di sicuro ci proveranno, ma non possono toglierci la nostra dignità ed il nostro orgoglio di essere Laziali.
Avanti con fiducia, quindi: io la prossima stagione, se Dio vorrà e fin quando vorrà, starò sempre lì a tifare la mia Lazio.


Mi ha fatto venire in mente questo (e poi, con quei colori!!!)


Siete venuti a combattere da uomini liberi, e uomini liberi siete: senza libertà cosa farete? Combatterete? Certo, chi combatte può morire, chi fugge resta vivo, almeno per un po'... Agonizzanti in un letto fra molti anni da adesso, siete sicuri che non sognerete di barattare tutti i giorni che avrete vissuto a partire da oggi, per avere l'occasione, solo un'altra occasione di tornare qui sul campo ad urlare ai nostri nemici che possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertàààà!


Re:Parola di Erodoto
« Risposta #1 il: 12 Mag 2015, 17:38 »
un abbraccio grandissimo mio, ed estendo di tutta Lazionet per Erodoto.
La tua vittoria sarà ancora più bella per tutti noi.

Offline Air

*
2203
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #2 il: 12 Mag 2015, 17:42 »
Grazie per avermi riportato queste parole.

Parole di un Laziale, che solo un Laziale sa scrivere.

Grazie Nanni, grazie Erodoto.

Forza Lazio.

Offline simcar

*****
7601
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #3 il: 12 Mag 2015, 17:43 »
un abbraccio grandissimo mio, ed estendo di tutta Lazionet per Erodoto.
La tua vittoria sarà ancora più bella per tutti noi.

Offline erodoto

*
25
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #4 il: 13 Mag 2015, 11:28 »
Volevo ringraziare tutti coloro che, anche nell'altro topic, hanno voluto esprimermi vicinanza ed affetto.
Non scrivo spesso nel forum, ma da anni la visita di lazio.net è un appuntamento quotidiano.
Vivendo al nord non ho molte occasioni di parlare con laziali, ma il forum mi consente di poter condividere ugualmente le gioie per una vittoria e le depressioni per una sconfitta.
Tuttavia, questa volta, ho ritenuto di non potermi esimere, visti i commenti che ho potuto man mano leggere su quanto accaduto domenica sera.
Il sito per me rappresenta un angolo quasi familiare, per cui mi addolora vedere fratelli uniti da un legame indissolubile (perché, diciamocelo chiaramente, puoi divorziare dalla moglie, ma non dalla Lazio) "alzare la voce" fino quasi a scagliarsi gli uni contro gli altri per quello che, in ogni caso, rimarrà un episodio, brutto quanto si vuole, ma pur sempre un episodio della nostra gloriosa storia.
Per questo ho ritenuto opportuno richiamare l'attenzione su un valore costante della nostra storia, la dignità, che anche nei momenti più bui non ci ha mai fatto difetto.
Ho quindi molto apprezzato il modo con cui la dirigenza ha affrontato la situazione, perché, a mio sommesso avviso, il tentativo operato dalle "forze oscure del male" è proprio quello di farci perdere il nostro sostanziale equilibrio per poi porci all loro stesso livello.
Personalmente,, anche di fronte a questa ennesima ingiustizia perpetrata nei nostri confronti, forse anche di più che altre volte, ho la netta sensazione che nulla sia cambiato, che la forza e la voglia dimostrata dalla squadra faccia aggio rispetto a tutte le brutture viste: per questo, dico e ripeto, non è cambiato nulla.
A dispetto degli "errori" arbitrali, a dispetto della malasorte con i suoi infortuni, io ancora ci credo.
E se il prossimo anno, piuttosto che con il Barcellona o chi per esso, vedrò la Lazio in campo con qualche sconosciuta squadra dell'est, pensate di non soffrire e gioire come sempre ogni volta che va in campo la maglia biancoceleste?
Avanti dunque, e grazie a tutti voi.
Forza Lazio.
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #5 il: 13 Mag 2015, 11:38 »
Erodoto, tu hai già vinto il triplete. Abbraccio galattico.

Offline Nanni

*****
6710
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #6 il: 13 Mag 2015, 11:41 »
Carissimo amico mio, a proposito delle nostre condivisioni dentro questo splendido ambiente, un altro Lazionetter vecchio e malefico, molto vecchio e molto malefico (noto come Tarallo, tanto pe anna' diretti...  :diab: ) una volta disse con sintesi sublime:
Lazionet passione adultera...

Ecco. C'è tutto, perché anche nei momenti più bui, anche quando hai la testa e il corpo impegnati nelle mille e mille varie vicende che la vita ti propone (o ti impone), magari non tutti i giorni, magari quando puoi, magari solo di notte, ma un'occhiata svelta svelta qua in giro non puoi fare a meno di darla...

Perché leggere le caz... ops... le cose che scrivono i vari Pikkio, Fiammetta, GuyMon, Cuchillo o (guarda che ti arrivo a dire!!!  :o ) financo Rarfemarfe  :((  PompierMax e Porga  :bleah: :lol: te fanno bene ar core...
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #7 il: 13 Mag 2015, 11:47 »
E se il prossimo anno, piuttosto che con il Barcellona o chi per esso, vedrò la Lazio in campo con qualche sconosciuta squadra dell'est, pensate di non soffrire e gioire come sempre ogni volta che va in campo la maglia biancoceleste?


porgascogne

porgascogne

Re:Parola di Erodoto
« Risposta #8 il: 13 Mag 2015, 11:54 »
bellissimo nick, bellissima storia, bellissima passione

daje Erodoto
daje Lazio
daje Laziali

Offline paolo71

*****
12668
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #9 il: 13 Mag 2015, 12:08 »
bellissimo nick, bellissima storia, bellissima passione

daje Erodoto
daje Lazio
daje Laziali
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #10 il: 13 Mag 2015, 12:36 »
me lo ero perso questo bellissimo post di erodoto. Grazie pikkio per avergli dedicato un topic.
Avanti Lazio, avanti laziali.

@Nanni: ormai sono più attivo su FB che su LN, lì non ce ne sta per nessuno  :p :p :p

Offline radar

*****
8812
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #11 il: 13 Mag 2015, 12:48 »
benvenuto Erodoto e grazie Nanni  :beer:

Offline genesis

*****
20205
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #12 il: 13 Mag 2015, 12:50 »
bellissimo nick, bellissima storia, bellissima passione

daje Erodoto
daje Lazio
daje Laziali

Offline blu73

*
1618
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #13 il: 13 Mag 2015, 13:47 »
 :beer:
Lottare sempre, arrendersi mai
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #14 il: 13 Mag 2015, 13:54 »
Volevo ringraziare tutti coloro che, anche nell'altro topic, hanno voluto esprimermi vicinanza ed affetto.
Non scrivo spesso nel forum, ma da anni la visita di lazio.net è un appuntamento quotidiano.
Vivendo al nord non ho molte occasioni di parlare con laziali, ma il forum mi consente di poter condividere ugualmente le gioie per una vittoria e le depressioni per una sconfitta.
Tuttavia, questa volta, ho ritenuto di non potermi esimere, visti i commenti che ho potuto man mano leggere su quanto accaduto domenica sera.
Il sito per me rappresenta un angolo quasi familiare, per cui mi addolora vedere fratelli uniti da un legame indissolubile (perché, diciamocelo chiaramente, puoi divorziare dalla moglie, ma non dalla Lazio) "alzare la voce" fino quasi a scagliarsi gli uni contro gli altri per quello che, in ogni caso, rimarrà un episodio, brutto quanto si vuole, ma pur sempre un episodio della nostra gloriosa storia.
Per questo ho ritenuto opportuno richiamare l'attenzione su un valore costante della nostra storia, la dignità, che anche nei momenti più bui non ci ha mai fatto difetto.
Ho quindi molto apprezzato il modo con cui la dirigenza ha affrontato la situazione, perché, a mio sommesso avviso, il tentativo operato dalle "forze oscure del male" è proprio quello di farci perdere il nostro sostanziale equilibrio per poi porci all loro stesso livello.
Personalmente,, anche di fronte a questa ennesima ingiustizia perpetrata nei nostri confronti, forse anche di più che altre volte, ho la netta sensazione che nulla sia cambiato, che la forza e la voglia dimostrata dalla squadra faccia aggio rispetto a tutte le brutture viste: per questo, dico e ripeto, non è cambiato nulla.
A dispetto degli "errori" arbitrali, a dispetto della malasorte con i suoi infortuni, io ancora ci credo.
E se il prossimo anno, piuttosto che con il Barcellona o chi per esso, vedrò la Lazio in campo con qualche sconosciuta squadra dell'est, pensate di non soffrire e gioire come sempre ogni volta che va in campo la maglia biancoceleste?
Avanti dunque, e grazie a tutti voi.
Forza Lazio.
....complimenti sinceri :clap: :up: un abbraccio Erodoto!!Ma da domenica sera la sottoscritta non si è ripresa :x :x :S
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #15 il: 13 Mag 2015, 16:41 »
Erodoto, credo di averti già scritto tempo fa, la prima volta che condividesti con noi la tua battaglia. O forse no. Molte volte la comprensione del dolore mi zittisce e mi ritrovo incapace di dire qualsiasi cosa.
Intanto, ti mando un abbraccio fortissimo, a te e ai tuoi cari. Poi, debbo proprio ringraziarti. Sto attraversando un momento (momento... sono stata ottimista) terribile. Non ti nascondo che quasi mi vergogno a parlare della Lazio, con tutto il dolore che ho in corpo. Tra l'altro, anche in momenti migliori ho sempre avuto un po' di pudore rispetto agli altri lazionetter. Non sono una penna alata della Lazio, non mi ritengo all'altezza. Ma veniamo al motivo per cui ti sto ringraziando, altrimenti mi perdo. Fino a un momento prima di leggere il tuo post, i brividi per questa squadra non sapevo dove collocarli. Intendo, stare così male e, malgrado ciò, provare i brividi o avere le lacrime agli occhi quando vedi un giocatore in ginocchio, con la faccia sul prato, non dopo una catastrofe umanitaria, ma dopo una partita di pallone, era per me quasi una prova di follia. Poi mi sono resa conto che quella a terra, in ginocchio, con la faccia sul prato sono io. Non dopo una partita persa o forse sì, una partita vitale persa, ma quel laziale sono io. Ti ringrazio per avermi dato una prospettiva naturale e normale di cosa voglia dire, malgrado tutti i colpi bassi della vita, avere una passione. Anch'io ne ho altre e, sarò sincera, le reputo più importanti. Però non credo più di dovermi vergognare se la Lazio riesce a farmi commuovere.

Il solito Nanni... :))
Se lallero, quando riuscirò minimamente a stare dieci (e non cento come è) spanne sotto quel malefico volatile, quando scrive di Lazio, ci sarà l'Apocalisse. Ogni volta che vedo un topic, mi dico: eccallà, che scrivo a fare, non riuscirò mai a scrivere sulla Lazio così. D'altra parte, il motivo della mia ultradecennale presenza su questo sito sono le sue pagelle. Ne lessi una e fu come farsi di peyote. Non me ne sono più andata. Ovviamente, non è l'unico motivo, ma è stato il primo.
Per il resto: sì, signore e signori, sono una grandissima cazzara. E me ne vanto. Baci, Erodoto.

Offline reds1984

*
5012
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #16 il: 13 Mag 2015, 16:49 »
bellissimo nick, bellissima storia, bellissima passione

daje Erodoto
daje Lazio
daje Laziali

dovrebbero stampare questo post dietro l'abbonamento.
perché sei della Lazio?
tiri fuori, fai leggere, e te ne vai.

Nesta idolo

Nesta idolo

Re:Parola di Erodoto
« Risposta #17 il: 14 Mag 2015, 12:02 »
Applausi a te Erodoto.

Offline Bambino

*
5103
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #18 il: 14 Mag 2015, 12:40 »
Caro Erodoto, scusa in anticipo se troverai qualche errore ma con gli occhi gonfi di lacrime non vedo neanche la tastiera, mi hai ricordato( non che l'avessi dimenticato per carità) nel 2005 quando mio fratello a soli 8 anni fu costretto per sei mesi in ospedale per un tumore, i sei mesi più brutti della mia vita passati nel reparto di oncologia pediatrica del policlinico Umberto I, quello che ho visto li dentro me lo porto dentro e pesa come un macigno, non lo auguro a nessuno. Stavamo li tutto il giorno, mia madre anche la notte, un giorno mentre cercavo di tenere su col m orale mio fratello ( in verità era lui che teneva su tutti noi!) vedo entrare seric con manzini  che venivano a trovare i bambini ricoverati, non ho avuto la forza ne la voglia di andare li, invece mio fratello si alza dal letto e mi chiede di aspettarlo in camera... dopo qualche minuto torna con un paio di pantaloncini della lazio col numero 25 ed una maglia da allenamento.. tutto contento e mi fa "questi sono per te, grazie che mi stai vicino", non ti so spiegare quello che ho sentito dentro... adesso sta bene, ed il mese scorso ha fatto 18 anni... e quelle cose della lazio sono nel mio cassetto custodite come dei "diamanti"!

un saluto sincero ed un abbraccio forte!  :band5:
Re:Parola di Erodoto
« Risposta #19 il: 14 Mag 2015, 12:45 »
Caro Erodoto, scusa in anticipo se troverai qualche errore ma con gli occhi gonfi di lacrime non vedo neanche la tastiera, mi hai ricordato( non che l'avessi dimenticato per carità) nel 2005 quando mio fratello a soli 8 anni fu costretto per sei mesi in ospedale per un tumore, i sei mesi più brutti della mia vita passati nel reparto di oncologia pediatrica del policlinico Umberto I, quello che ho visto li dentro me lo porto dentro e pesa come un macigno, non lo auguro a nessuno. Stavamo li tutto il giorno, mia madre anche la notte, un giorno mentre cercavo di tenere su col m orale mio fratello ( in verità era lui che teneva su tutti noi!) vedo entrare seric con manzini  che venivano a trovare i bambini ricoverati, non ho avuto la forza ne la voglia di andare li, invece mio fratello si alza dal letto e mi chiede di aspettarlo in camera... dopo qualche minuto torna con un paio di pantaloncini della lazio col numero 25 ed una maglia da allenamento.. tutto contento e mi fa "questi sono per te, grazie che mi stai vicino", non ti so spiegare quello che ho sentito dentro... adesso sta bene, ed il mese scorso ha fatto 18 anni... e quelle cose della lazio sono nel mio cassetto custodite come dei "diamanti"!

un saluto sincero ed un abbraccio forte!  :band5:

vabbe' allora ditelo che me volete fa piagne
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod