Radio olympia

0 Utenti e 19 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online ES

*****
15366
Radio olympia
« il: 09 Ago 2020, 06:32 »
Non so se sia pertinente aprirci un topic.
Credo di sì perché dopo la radio ufficiale o addirittura in parallelo ad essa, era la radio dei Laziali.
Positivi, combattivi, sempre a difesa della nostra Lazio.

https://twitter.com/PaoloColantoni/status/1292164838660222976?s=19

È finito tutto.
Hanno deciso di radere a zero la comunicazione positiva sulla Lazio.
Non esiste alcun motivo economico per chiudere così,  all'improvviso,  tenendo un popolo all'oscuro fino all'ultimo.

Una grande, dannata, vergogna.


Re:Radio olympia
« Risposta #1 il: 09 Ago 2020, 07:16 »
Lo avevo chiesto ieri in OT...
Mi dispiace molto...
Che vergogna..

Offline paolo71

*****
12660
Re:Radio olympia
« Risposta #2 il: 09 Ago 2020, 07:50 »
Ne nascerà un'altra...

Online Tarallo

*****
94400
Re:Radio olympia
« Risposta #3 il: 09 Ago 2020, 08:06 »
Mai sentiti, e molto critico verso tutto l'ambiente, ma se non erano lazialunti dispiace anche a me.

Offline Indaco

*
2915
Re:Radio olympia
« Risposta #4 il: 09 Ago 2020, 08:18 »
Ammazza, mi dispiace tantissimo.

Io che sono sempre estremamente critico nei confronti delle radio de carcio romane, soprattutto dell'unica laziale che sta sopravvivendo tanto da non ascoltarla mai per principio, avevo adottato RIO e la ascoltavo appena possibile per quel soffio di lazialità senza se e senza ma che fuoriusciva dai microfoni.

Solidarietà a tutti gli speaker e ai tecnici e spero si trovi una soluzione per tornare ad ascoltare questa radio laziale in qualche altro punto dell'etere.

Forza!
Re:Radio olympia
« Risposta #5 il: 09 Ago 2020, 08:41 »
Massima solidarietà non li ho mai ascoltato spero di poterlo fare in un prossimo futuro.
Re:Radio olympia
« Risposta #6 il: 09 Ago 2020, 08:53 »
Io alle 7.00 ascoltavo Artibani.
Devo dire che mi dispiace.

Offline ronefor

*
6813
Re:Radio olympia
« Risposta #7 il: 09 Ago 2020, 09:01 »
Laziali che perdono il lavoro...ci vorrebbe più solidarietà

Offline genesis

*****
20203
Re:Radio olympia
« Risposta #8 il: 09 Ago 2020, 09:09 »
Non so se sia pertinente aprirci un topic.
Credo di sì perché dopo la radio ufficiale o addirittura in parallelo ad essa, era la radio dei Laziali.
Positivi, combattivi, sempre a difesa della nostra Lazio.

https://twitter.com/PaoloColantoni/status/1292164838660222976?s=19

È finito tutto.
Hanno deciso di radere a zero la comunicazione positiva sulla Lazio.
Non esiste alcun motivo economico per chiudere così,  all'improvviso,  tenendo un popolo all'oscuro fino all'ultimo.

Una grande, dannata, vergogna.

Pare difficile credere che i motivi non siano economici, se è così non dovrebbero avere difficoltà a trovare un nuovo spazio, anche nel web.
Radio gradevole da ascoltare, eccezion fatta per Signorelli quando si metteva a parlare di politica (e Benedetti naturalmente).
Mancherà, ma lo spazio c'è.
Forza e coraggio.

Offline Mocambo

*
1170
Re:Radio olympia
« Risposta #9 il: 09 Ago 2020, 09:32 »
Radio Olympia era una luce nel buio deprimente delle altre emittenti laziali-antilaziali. Una radio a sostegno del mondo Lazio, che spezzava l'assedio mediatico di chi ci vorrebbe estinti (radio romaniste, ovviamente, ma anche radio antilotitiane sedicenti laziali). Colantoni, Signorelli e altri ottimi speaker capaci di infondere un po' di fomento ed entusiasmo ad un ambiente fiaccato da anni di narrazione mediatica sempre in negativo. Sarebbe bello se qualcuno, magari proprio la società sportiva Lazio, facesse un gesto concreto per salvare una delle pochissime voci veramente laziali.


Re:Radio olympia
« Risposta #10 il: 09 Ago 2020, 09:52 »
Li apprezzavo molto. Mi dispiace. Le uniche note stonate erano Benedetti e Terenzi, assolutamente negativi e fuori contesto in quella radio e Signorelli che sarà un Laziale con la L maiuscola, ma quando se ne usciva con discorsi sulla politica era imbarazzante. Ma gli altri erano tutti un piacere da ascoltare: da Artibani, Colantoni, a Roscito e Rocca che erano i miei preferiti.

Online Achab77

*****
4685
Re:Radio olympia
« Risposta #11 il: 09 Ago 2020, 10:01 »
Solidarietà a chi ci lavorava, ho saputo la notizia in anteprima da un mio amico che è dell'ambiente.
La storia è abbastanza vergognosa, ma è tipica dell'editore, che ha costretto molti professionisti a cercarsi un altro lavoro senza alcun preavviso.

Per quanto riguarda la qualità della radio, bah. L'opposto di radiosei: a parte qualche conduttore simpatico e capace, era tutto un "la Lazio nun se discute se ama", io poi gente come Salomone proprio non la sopporto, compresi fascisti militanti, cantanti semifalliti e gente che pensava di insegnare la vita al prossimo invece che parlare con competenza di calcio.

In sostanza, al di là del dispiacere umano e da tifoso, non sposta moltissimo: ne nascerà una migliore e fatta con gente migliore, è il mercato, la radio non faceva ascolti e il covid ci ha messo il carico.

Continuo a pensare che se facessimo una web radio di lazionet ne verrebbe fuori un prodotto anni luce migliore, per interpreti e tematiche.
Re:Radio olympia
« Risposta #12 il: 09 Ago 2020, 10:02 »
Io lascerei perdere Le valutazioni su chi era più o meno bravo o più o meno laziale. Solidarietà piena a tutti i dipendenti di un’azienda che deve chiudere
Re:Radio olympia
« Risposta #13 il: 09 Ago 2020, 10:02 »
Il tweet di Colantoni purtroppo ufficializza i sospetti che si avevano nei giorni scorsi. Peccato. Vediamo se ci sarà qualche margine di ripresa, magari chiuso un progetto ne apriranno un altro (meno dispendioso e magari inizialmente come "web radio"). Speriamo in qualche evoluzione positiva dai.

Anche secondo me al netto di qualche conduttore rivedibile la qualità media di chi conduceva ed interveniva era buona.
Se ci mettiamo anche una Radiosei in disarmo direi che il mondo delle radio biancocelesti è veramente in crisi (forse irreversibile).
Re:Radio olympia
« Risposta #14 il: 09 Ago 2020, 10:08 »
Erano gli UNICI sempre positivi, che difendevano la Lazio a spada tratta e che non si facevano remore a mandare a quel paese i lazialunti disinnamorati che intervenivano per creare zizzania.

Morale sotto i tacchi da ieri.

Online Gulp

*****
9533
Re:Radio olympia
« Risposta #15 il: 09 Ago 2020, 10:21 »
La linea editoriale positiva pro-Lazio non mi dispiaceva, non è nemmeno vero che non criticavano mai la società. Mi sembrava il avessero trovato il giusto equilibrio. Alcune telefonate degli ascoltatori erano ridicole, facevano bene a rispondere in un certo modo. Avevano mandato via Scarcelli e questo era un bel voto a loro favore!

Li ascoltavo soprattutto d'estate per soddisfare la mia voglia di mercato, alla fine era un contatto quasi diretto con le persone a cui ci affidiamo per avere notizie su acquisti e cessioni. Meglio un discorso articolato che 10 righe sul Messaggero. Venivano fatti i collegamenti giusti per la notizia del momento: si parla di giocatori della Liga? Si chiama chi la segue e la commenta per dazn. Si cerca Lazzari? Si chiama chi lavora alla Gazzetta di Ferrara o l'osservatore della Spal. Per notizie più generali si chiama ogni tanto Baiocchini di Sky. Magari i conduttori non erano super accurati, ma almeno si faceva una telefonata a chi lo era di più. Spero riescano a riaprire con un progetto più snello sul web, una webradio o magari un canale Twitch che davvero può farlo chiunque.
Re:Radio olympia
« Risposta #16 il: 09 Ago 2020, 10:27 »
Criticare la società per alcuni argomenti, e in tono non pacato, di più, è del tutto legittimo. Non lo facevano con pesantezza, alla “eeee ma Vignaroli”. Sempre molto equilibrati, ed è una dote da apprezzare.

Online ES

*****
15366
Re:Radio olympia
« Risposta #17 il: 09 Ago 2020, 10:29 »
Che costi può avere una web radio?
Re:Radio olympia
« Risposta #18 il: 09 Ago 2020, 10:37 »
Pur non sapendo chi siano costoro se non leggendo sul web laziale i loro nomi, esprimo solidarietà per chi perde il lavoro (non il posto di lavoro, espressione brutta e che denota una mentalità padronal assistenzialista).

Una domanda forse ingenua, ma da quel che leggo, era l'unica loro fonte di reddito? Ho sempre pensato che quella di parlatore di calcio radiofonico fosse un'attività secondaria da parte di persone che avevano un altro mestiere, che so, maestro di scuola, commerciante, gestore di palestre, avvocato, assicuratore, broker finanziario, agente immobiliare, ristoratore etc.e che
 queste trasmissioni fossero un arrotondamento, un riempitivo.

A parte DeAngelis che era anche editore.

La seconda domanda, c'è mercato per una radio che parli bene di Lazio, oltre quella ufficiale?

O forse per camparci devi parlarne male?

La terza domanda, nell'era del web, ha senso e futuro una radio tradizionale ?  La mia fame e la mie sete di Lazio le sazio e le placo sui forum, o su selezionatissimi social, trovando opinioni anche interessanti.

Se la risposta alle ultime due domande è sì, i conduttori od opinionisti della radio olimpya potrebbero valutare l'idea di associarsi in forma cooperativa e provare a mettersi in proprio, affittando una frequenza e provando magari a proporre qualcosa di innovativo rispetto a, per quanto ricordi io, rassegne stampa, commenti banalotti, telefonate di ascoltatori (da abolire per legge ovunque), e interminabili sezioni pubblicitarie con reclames di quartiere.




Online ES

*****
15366
Re:Radio olympia
« Risposta #19 il: 09 Ago 2020, 10:54 »
Tutti o quasi secondo lavoro.
Una piccola parte di loro è ora invece "per strada".
Salomone e Magliocchetti li conosciamo, dove scrivono.

Il problema,  caro ZW, non è quello che pensiamo noi, ma quello che pensa e fa una grande fetta del popolo calcistico.
Ascolta le radio.
Io anche. Per esempio la mattina appena sveglio, o quando cucino.
O quando torno dal lavoro.
E ascoltare una radio profondamente Laziale ( e antiromanista) è piacevole.
Fermo restando alcune critiche lette prima, condivisibili.

Il problema ambiente Lazio ( il famoso Lazio Sassuolo del libera la Lazio) è che le radio influenzano in maniera massiva l'opinione di quella grande fetta di pubblico che le ascolta. E che ora per gran parte tornerà a radio sei, annullando il meraviglioso lavoro fatto in questi ultimi anni.
Radio sei, ad eccezione di Cardone e Pantano, è un coacervo di lazialunti, e grande danno ha provocato all'ambiente Lazio, e quindi alla Lazio.

Io spero, nel mio piccolo sto cercando di fare qualcosa, riescano a costruire sopra questo disastro una nuova "favola della comunicazione Laziale".
Perché la Lazio è anche come te la raccontano.
Lo vediamo nella lettura della rassegna stampa, ogni giorno.
La narrazione positiva è, deve essere, alla base di ogni società di calcio.
Figuriamoci della nostra, costantemente dilaniata da una narrazione oltremodo negativa.

E anche quì, bisogna cominciare dalla base, creare le fondamenta a Roma.

Senza dimenticare o trascurare il problema maggiore, che è nazionale.
Ma lì deve pensarci la Lazio.


L'idea di associarsi o addirittura associarci è ottima, per me.
È quello che ho proposto ad alcuni di loro.
Senza ricevere risposta.
Io immagino loro siano molto abbattuti ora.
Non tanto perché la radio li ha cacciati a pedate, ma perché un bel progetto pro Lazio è morto.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod