coronavirus

0 Utenti e 20 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

UnDodicesimo

UnDodicesimo

Re:coronavirus
« Risposta #40 il: 22 Feb 2020, 09:29 »
I 397 nuovi casi sono nonostante tutte le misure prese, ed oggi viviamo in un mondo dove ci vuole poco a viaggiare da un continente ad un altro, e con chiunque qualunque virus.

Magari l'allarmismo sarà pure esagerato, ma non c'è neanche controprova che senza tutto ciò che si sta facendo la situazione non sarebbe stata a dir poco seria.

Online Emanuele

*
7041
Via Bocchi
Re:coronavirus
« Risposta #41 il: 22 Feb 2020, 09:31 »
Ma poi il famoso manager è stato ad Hubei oppure no?
il corriere della ser dice che viveva a Shanghai, non fa rifarimento a possibili viaggi nell'Hubei
Re:coronavirus
« Risposta #42 il: 22 Feb 2020, 09:35 »
nessuno puo' uscire dall'Hubei da fine gennaio, se non ricordo male.
Ok. Quindi ci hanno già pensato loro.
Certo che in Italia una misura del genere sarebbe impensabile.

Offline phenix

*
797
Re:coronavirus
« Risposta #43 il: 22 Feb 2020, 09:37 »
Ciao phenix, ho voluto sottolineare come il tasso di mortalita' sia basso, non per minimizzare la portata del virus, che e' estremamente aggressivo, facilmente trasmissibile e pericoloso, ma solo per dire che i media hanno il dovere di dare le informazioni in modo completo e di non generare piu' panico del dovuto.
Tutto questo perche' se molte persone non hanno questi dati, possono anche pensare che contrarre il virus significhi al 99% morire. E non e' cosi'.
Tutto qua.


Ciao Emanuele,

Assolutamente, hai ragione. L'informazione che fate mi sembra la più corretta. Tra l'altro, visto da qui, mi sembra che la Cina si stia dimostrando il grande paese che è, e le vostre voci non fanno che confermarlo.

Il mio intervento (da ricercatore abituato a lavorare su dati e tempi scala, ma non da virologo, lo sottolineo) era per sottolineare solo che la questione è seria. In Italia si sentono troppe voci che criticano qualsiasi misura, perché tanto è una influenza normale e tutto sto casino serve solo alle industrie farmaceutiche. La sars e la mers furono contenute proprio per un mix di alta letalità, basso tasso di trasmissione e risposta globale dei paesi coinvolti. Questo è più furbo e va preso con le molle. Credo che in questi casi provare a conoscere i termini della questione sia meglio che oscillare paurosamente tra noncuranza e panico. È il mix perfetto per il razzismo e la sfiducia, nel prossimo e nello Stato.

In ogni caso, assolutamente, è il momento di affidarci al servizio sanitario nazionale, ricordandoci che lo paghiamo con le nostre tasse (chi, potendo, le paga) e che decenni di tagli non gli hanno fatto per niente bene. Le polemiche politiche (da Burioni, Renzi, Rossi, Salvini e compagnia) fanno solo pena.

Online Vincelor

*
1470
Re:coronavirus
« Risposta #44 il: 22 Feb 2020, 09:42 »
Sono d'accordo con l'evitare drammatizzazioni, esagerazioni e "racial profiling", ma evitiamo anche big pharma per favore
Re:coronavirus
« Risposta #45 il: 22 Feb 2020, 09:50 »
Va detto che se la maggior parte dei casi si è registrata nella provincia di Hubei (più di 63000), comunque un numero di casi significativo si è registrato anche nella provincia dello Zhejiang (1200 casi) da cui se non sbaglio provengono la maggior parte dei cinesi in Italia e dove è probabile che vadano per rivedere le famiglie, vacanze, capodanno, etc.
Se non sbaglio eh ...

Offline Gio

*****
6601
Re:coronavirus
« Risposta #46 il: 22 Feb 2020, 10:27 »
Quello che no  dicono è che è difficilissimo arginare questo tipo di virus, viaggi o non viaggi.
L'ebola, per esempio, è si molto più letale, ma proprio per questo si auto - argina. I contagiato stanno così da non poter fare da vettori facilmente.
In questo caso invece il fatto che nel 80% i sintomi siano blandi consentirà una diffusione pandemica.
Esisterà un prima e un dopo.
Alcune previsioni scientifiche parlano di 60% della popolazione mondiale contagiata, con 2% di decessi.. Tradotto circa 80.000.000 di morti in tutto il monfo
Sí ma che problema c'é se tutto questo é paragonabile a quello che avviene con l'influenza normale (io neanche so quanti ne muoiono con l'influenza normale ogni anno) e se basta lavarsi le mani e starnutirsi nei gomiti?
C'é una grande distanza tra le rassicurazioni e le spiegazioni di buon senso (le parole) e i provvedimenti ( i fatti).  Io giá la pensavo quando hanno sospeso i voli, questa cosa.
Io ho letto il decreto del ministro (si trova in rete) e mi sembra un provvedimento dettato dal terrore che possa succedere qualcosa, piú che dal buon senso. Non c'é scritto che bisogna dare fuoco ai paesi interessati e marchiare con la x gli abitanti, perché siamo nel XXI secolo, ma il resto c'é tutto. Quando il virus arriverá a Roma e a Milano, chiuderanno i quartieri?
Re:coronavirus
« Risposta #47 il: 22 Feb 2020, 10:34 »
I 397 nuovi casi sono nonostante tutte le misure prese, ed oggi viviamo in un mondo dove ci vuole poco a viaggiare da un continente ad un altro, e con chiunque qualunque virus.

Magari l'allarmismo sarà pure esagerato, ma non c'è neanche controprova che senza tutto ciò che si sta facendo la situazione non sarebbe stata a dir poco seria.

Tieni presente che fino ad una decina di giorni fa si viaggiava a quasi 4000 casi al giorno.
397 casi, per i numeri della Cina, sono un dato quasi irrilevante.
Vivendo qui ho modificato l'idea che avevo di "tanta gente"

UnDodicesimo

UnDodicesimo

Re:coronavirus
« Risposta #48 il: 22 Feb 2020, 10:39 »
Tieni presente che fino ad una decina di giorni fa si viaggiava a quasi 4000 casi al giorno.
397 casi, per i numeri della Cina, sono un dato quasi irrilevante.
Vivendo qui ho modificato l'idea che avevo di "tanta gente"

infatti quello che volevo sottolineare era proprio che i pochi casi erano il risultato di misure prese, e che non e' possibile dire che sarebbero stati comunque pochi qualora non fossero state messe in atto.
Re:coronavirus
« Risposta #49 il: 22 Feb 2020, 10:44 »
c'è differenza tra mortalità e letalità, in veterinaria si usa la mortalità mentre nell'uomo credo abbia più senso la letalità
sono formule diverse M=animali morti/popolazione a rischio X tempo
L=morti/colpiti dalla malattia X tempo
Burioni, a torto o a ragione, reputa che si possa essere infettati anche da chi non ha la febbre, questo limita l'efficienza dei termometri
se fosse vero cambia di molto la letalità della malattia, magari a Wuhan se non hanno fatto un tampone a tutta la popolazione, ci sono migliaia di colpiti con un semplice mal di testa
non è che se a wuhan ci sono 63000 infetti e nelle regioni vicine solo 1000 si possa fare festa e non fare nessuna profilassi e questo vale anche per i tre paesini della lodigiana che con 15 infetti sono un focolaio

Offline phenix

*
797
Re:coronavirus
« Risposta #50 il: 22 Feb 2020, 11:13 »
Sono d'accordo con l'evitare drammatizzazioni, esagerazioni e "racial profiling", ma evitiamo anche big pharma per favore

Appunto.
Re:coronavirus
« Risposta #51 il: 22 Feb 2020, 13:28 »
L'influenza stagionale fa 0,04 % di morti (letto da qualche parte). Tutti soggetti a rischio. Probabilmente farebbe di più se non esistesse il vaccino. Il problema è che molto raramente sfocia in polmonite mentre questo coronavirus lo fa ed anche in soggetti giovani. Dai dati in Cina sembra una mortalita' più alta, circa 3% in parte dovuta al fatto che in caso di polmonite non è possibile avere cure da terapia intensiva su migliaia di persone.

Il problema ora è che il focolaio è stato preso troppo tardi ed è quasi impossibile isolare tutti i potenziali casi.

Comunque trovo alcune notizie contraddittorie. La mamma del 38enne dice che venerdì stava  male e poi sabato va a giocare a calcio. Purtroppo basta poco per depistare in questi casi, un paziente può non dire la verità per mille motivi personali. Forse in questi casi si potrebbe usare la tecnologia (posizionamento da cellulari, dati google...) per fare un quadro delle possibili ramificazioni. Magari verrebbe fuori un quadro meno o più drammatico ma meglio saperlo.





Re:coronavirus
« Risposta #52 il: 22 Feb 2020, 14:39 »
Tendente al più drammatico a quanto pare

https://www.ilcittadino.it/

Online FatDanny

*****
17813
Re:coronavirus
« Risposta #53 il: 22 Feb 2020, 15:16 »
Sono morti due ultrasettantenni, nella regione più colpita al mondo abbiamo il 24% di guarigioni in rapporto al 3% di morti.
Ripeto: non sottovalutare ma non ha alcun senso questa drammatizzazione.
Abbiamo un servizio preposto altamente competente, non vedo per quale ragione andare oltre loro nelle valutazioni di rischio.
Re:coronavirus
« Risposta #54 il: 22 Feb 2020, 17:06 »
Allarme Coronavirus. Dg Cremonese: "Allibiti e sbalorditi dal rinvio. Siamo alla follia pura"

Dopo il patron dell’Ascoli Pulcinelli anche il direttore generale della Cremonese Paolo Armenia ha parlato del rinvio – a causa dell’allarme Coronavirus – della sfida di questo pomeriggio ad Ascoli: “Quando la squadra è arrivata allo stadio ci è stato comunicato che la partita non si sarebbe giocata. Siamo rimasti allibiti e sbalorditi, è una decisione che nessuno ci aveva ventilato e per la quale non abbiamo ricevuto nessun preavviso. Sappiamo solo che le autorità competenti hanno deciso che la partita non si dovesse giocare. - continua Armenia come riporta Cuoregrigiorosso.com - Se la motivazione del rinvio fosse il caso di coronavirus riscontrato a Cremona siamo alla follia pura. Noi siamo arrivati ieri sera a Villa Picena quindi, senza offesa, anche l’albergo dovrebbe essere chiuso seguendo questa logica astrale. Ci hanno fatto scendere dal pullman e entrare in campo, oltretutto la squadra è arrivata in treno. Potevano dircelo prima, così almeno stavamo a casa”.


Sulla competenza dei preposti non mi sbilancerei troppo, stiamo un pò a vedere
Re:coronavirus
« Risposta #55 il: 22 Feb 2020, 20:33 »
La statunitense Johns Hopkins University, in collaborazione con diverse organizzazioni sanitarie in tutto il mondo, ha realizzato una mappa sulla diffusione del Coronavirus.



Si tratta di una mappa interattiva, su cui possiamo effettuare operazioni di trascinamento e zoom.

A 48 ore circa dal primo caso in Italia, risultano infettate dal virus più persone qua che in tutto il resto dell'europa, non molto incoraggiante

https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html?fbclid=IwAR2ciDzNdaXLlAEAx5XrMWMQpVshkDmQzGOJHI27dMRydbCXD1BBTdy1Z8w#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6
Re:coronavirus
« Risposta #56 il: 22 Feb 2020, 21:19 »
Re:coronavirus
« Risposta #57 il: 22 Feb 2020, 21:45 »
Ci saranno molti altri casi di coronavirus in Italia, quelli fino ad oggi registrati sono la punta dell'iceberg". Lo spiega all'Adnkronos Salute, Matteo Bassetti, direttore della Clinica delle malattie infettive dell'Ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana terapia anti-infettiva (Sita). "Ma continuerò a dire che questa è una malattia che ha un indice di letalità dello 0,5- 1,5%. Come clinico non mi fa paura e non deve farla al Paese. Questo non vuol dire minimizzare i rischi ma essere realisti studiando i numeri". "E' vero che ora abbiamo il maggior numero di casi in Ue - aggiunge Bassetti - ma solo perché stiamo facendo più tamponi. Siamo sicuri che la Germania o la Francia abbiano fatto lo stesso con i loro focolai?
Re:coronavirus
« Risposta #58 il: 22 Feb 2020, 22:04 »
Pare che le mascherine servono più per proteggere gli altri che se stessi.

Online FatDanny

*****
17813
Re:coronavirus
« Risposta #59 il: 23 Feb 2020, 01:55 »
Allarme Coronavirus. Dg Cremonese: "Allibiti e sbalorditi dal rinvio. Siamo alla follia pura"

Dopo il patron dell’Ascoli Pulcinelli anche il direttore generale della Cremonese Paolo Armenia ha parlato del rinvio – a causa dell’allarme Coronavirus – della sfida di questo pomeriggio ad Ascoli: “Quando la squadra è arrivata allo stadio ci è stato comunicato che la partita non si sarebbe giocata. Siamo rimasti allibiti e sbalorditi, è una decisione che nessuno ci aveva ventilato e per la quale non abbiamo ricevuto nessun preavviso. Sappiamo solo che le autorità competenti hanno deciso che la partita non si dovesse giocare. - continua Armenia come riporta Cuoregrigiorosso.com - Se la motivazione del rinvio fosse il caso di coronavirus riscontrato a Cremona siamo alla follia pura. Noi siamo arrivati ieri sera a Villa Picena quindi, senza offesa, anche l’albergo dovrebbe essere chiuso seguendo questa logica astrale. Ci hanno fatto scendere dal pullman e entrare in campo, oltretutto la squadra è arrivata in treno. Potevano dircelo prima, così almeno stavamo a casa”.


Sulla competenza dei preposti non mi sbilancerei troppo, stiamo un pò a vedere

Non è il servizio sanitario nazionale, ma il governo sotto la pressione dei media a prendere misure francamente discutibili.
Nel senso: se blocchi le partite a Milano e Bergamo a questo punto dovresti bloccare anche mezzi pubblici e uffici.

Soprattutto il problema è che la prossima settimana non avrai una situazione migliore, anzi con tutta probabilità i casi aumenteranno.
Quindi boh, a mio avviso per rispondere all' "emergenza" hanno adottato un metro che rischia di metterli in difficoltà nei tempi a venire o che necessiterà di essere smentito.

Un motivo in più per cui sarebbe stato bene trattare l'argomento sul piano mediatico in tutt'altro modo.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod