coronavirus

0 Utenti e 10 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline paolo71

*****
12017
coronavirus
« il: 21 Feb 2020, 13:07 »
è ufficialmente anche in Italia, dopo gli ultimi casi allo Spallanzani e sul recentissimo contagiato in Lombardia letto in cronoca stamane...
Credo diventerà a breve un problema mondiale, ho sentito parlare di infettivologi che parlavano del rischio di 2/3 della popolazione contagiata.
Aldilà di facili e probabili fenomeni di allarmismo, se volete se ne può parlare.


Offline Precisione

*
2354
Re:coronavirus
« Risposta #1 il: 21 Feb 2020, 16:09 »

A me rode il culo per questi tre motivi:

1) Che sospenderanno il campionato per pandemia, mentre la Lazio si avvia a vincere lo scudetto.

2) Chiuderanno gli stadi proprio nelle ultime giornate, quando dovremmo essere in 60mila vicini alla squadra.

3) Costringeranno la gente a stare a casa e ad evitare conglomerati di persone, quando invece vorrei andare al Circo Massimo come nel maggio 2000 ad accogliere gomito a gomito con altri Laziali il pulmann della squadra.

Offline paolo71

*****
12017
Re:coronavirus
« Risposta #2 il: 21 Feb 2020, 16:22 »
guarda, è una cosa a cui sto pensando da stamattina...
e ho timore che tu non stia scherzando...
Re:coronavirus
« Risposta #3 il: 21 Feb 2020, 16:37 »
A me rode il culo per questi tre motivi:

1) Che sospenderanno il campionato per pandemia, mentre la Lazio si avvia a vincere lo scudetto.

2) Chiuderanno gli stadi proprio nelle ultime giornate, quando dovremmo essere in 60mila vicini alla squadra.

3) Costringeranno la gente a stare a casa e ad evitare conglomerati di persone, quando invece vorrei andare al Circo Massimo come nel maggio 2000 ad accogliere gomito a gomito con altri Laziali il pulmann della squadra.
Tu non ci crederai ma ho detto la stessa cosa a mia moglie una decina di giorni fa.
Portando tra l'altro a paragone il campionato del 1915 quando eravamo in finale.
Re:coronavirus
« Risposta #4 il: 21 Feb 2020, 17:35 »
Io vivo in Cina, a Shanghai.
Il discorso è molto complesso e in Italia spesso viene raccontato in maniera molto approssimativa.
Si parla sempre di Cina, in generale, mentre andrebbe considerato che la Cina è immensa e, escludendo la provincia dell'Hubei, i casi sono poche centinaia.
Qui a Shanghai ad esempio sono già 4 giorni che non abbiamo nuovi casi e le persone guarite e dimesse stanno aumentando in tutta la Cina.
Quindi un conto è l'Hubei, un altro il resto della Cina.
Che si sarebbero manifestati casi in Italia era ampiamente prevedibile
Il problema, secondo me, è che l'Italia, se necessario, non sarebbe in grado di adottare le misure che sono state prese qui. E che stanno funzionando nel frenare la diffusione del virus.
Senza parlare ovviamente della montagna di fake news, allarmismi inutili e vere e proprie balle che si leggono sui media e che contribuiscono a creare il clima da apocalisse che state vivendo.

Online Tarallo

*****
88891
Re:coronavirus
« Risposta #5 il: 21 Feb 2020, 17:40 »
Meno male, va. Una voce ragionevole.
Re:coronavirus
« Risposta #6 il: 21 Feb 2020, 18:16 »
Racconto che coincide con quello fatto da un tuo concittadino (a meno che non sia proprio tu  :) )

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/bari/1206885/coronavirus-parla-manager-monopolitano-a-shanghai-va-meglio-soffre-solo-wuhan.html

Online FatDanny

*****
17815
Re:coronavirus
« Risposta #7 il: 21 Feb 2020, 18:47 »
Sul coronavirus si produrrà il ricongiungimento del dibattito scientifico su temi.
Regole base:

- non dare retta a nessuno (nemmeno a medici che hanno deciso di fare gli influencer) se non al nostro Servizio Sanitario Nazionale.

Fine.

PS la quarantena se agitata a mo' di parola d'ordine, in una smania di visibilità, evoca scenari apocalittici e fa più danni delle ragionevoli soluzioni che sta proponendo in concreto.

Offline paolo71

*****
12017
Re:coronavirus
« Risposta #8 il: 21 Feb 2020, 18:53 »
Meno male, va. Una voce ragionevole.

ma che appunto non vive in Italia.

https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/2020/02/21-67013989/coronavirus_rinviate_gare_dilettanti_in_lombardia/

Cmq tra le misure adottate in Cina per non diffondere il virus ci sono state quarantene, città chiuse h24...fermato lo sport e quant'altro.
La cosa mi sembra grave, e siamo solo all' inizio, temo.
Siamo pronti?
Non saprei.

Offline MTL

*
1678
Re:coronavirus
« Risposta #9 il: 21 Feb 2020, 20:45 »
Mi dispiace dirlo, perché lo stimo molto come medico e come laziale, ma Burioni, con l'ultima uscita, l'ha fatta fuori dal vaso

Offline fraplaya

*
2579
Re:coronavirus
« Risposta #10 il: 21 Feb 2020, 20:51 »
Che ha detto?

Online Emanuele

*
7041
Via Bocchi
Re:coronavirus
« Risposta #11 il: 21 Feb 2020, 21:29 »
Anche io vivo in Cina (NiHaoLazio  :beer:), vicino a Pechino, provincia dell'Hebei. Hebei, con la E, non Hubei.
Circa 1500 km da Wuhan [Roma-Berlino, piu' o meno].

Attualmente sono in Italia, sono tornato a Roma il 17 gennaio per le vacanze per la festa di primavera e sarei dovuto ripartire il 5 febbraio.
Insegno in un'universita', le lezioni al momento sono sospese, quindi non so quando potro' tornare e per il momento sono bloccato qui.
Ho trovato finora allarmante il modo in cui i media italiani hanno trattato la questione.
Il fratello laziale che vive a Shanghai ha gia' espresso cose che sottoscrivo.

Perche' non si sottolinea mai che dei 2300 morti circa, 2100 vengono dall'Hubei?

Riguardo al nuovo caso in Lombardia, perche' dire che il possibile paziente zero veniva dalla Cina senza specificare da dove esattamente veniva?

Perche' ho sentito pochissime volte sottolineare come il tasso di mortalita' del virus sia estremamente basso? (meno del 3%)

Perche' far circolare da settimane lo spot del ministero della salute in cui si dice che non e' semplice contrarre il virus se si prendono precauzioni? Perche' non dire che non e' semplice contrarre il virus per il semplicissimo motivo per cui non solo non ci troviamo in Cina, ma soprattutto non ci troviamo
nell'Hubei?
Perche' far credere da settimane alla gente che ci fosse un pericolo reale in Italia laddove non c'era?

Posso portare un esempio personale della psicosi che c'e' in giro.

Mia madre e' andata dal medico di famiglia per motivi suoi e il medico le ha detto che io venivo da Wuhan (mai stato in vita mia) e che avevo avuto il coronavirus. Di fronte allo sgomento di mia madre, il medico le ha detto che doveva dire la verita'.
Non sto qui a dirvi tutti i dettagli.
Tra amiche/conoscenti di mia madre che sapevano che vivo in Cina e che sarei tornato in questo periodo si e' sparsa la voce che fossi infetto e qualcuno e' andato a denunciare la cosa al medico di famiglia.

Offline MTL

*
1678
Re:coronavirus
« Risposta #12 il: 21 Feb 2020, 21:41 »
Che ha detto?
Questo è il suo tweet: "Le ultime notizie mi portano a ripetere per l’ennesima volta l’unica cosa importante. Chi torna dalla Cina deve stare in quarantena. Senza eccezioni. Spero che i politici lo capiscano perché le conseguenze di un errore sarebbero irreparabili" .

Incommentabile
Re:coronavirus
« Risposta #13 il: 21 Feb 2020, 21:56 »
se si parla del 3% siamo del gatto poiché l'influenza sta 0,04
oggi parlare di percentuali è impossibile perché i dati sui guariti non credo siano usciti, la SARS, sempre coronavirus, superava il 10% di mortalità
comunque nessun panico, se è trasmissibile anche in assenza di sintomi, prima o poi arriva ma la mortalità si abbassa col miglioramento delle terapie per cui magari si porta a 0,1

non è affatto incommentabile, se lo trasmetti senza sintomi

Online Tarallo

*****
88891
Re:coronavirus
« Risposta #14 il: 21 Feb 2020, 21:57 »
Mettere in quarantena tutti è certamente l'approccio più sicuro. Invece queste decisioni vanno prese da gente intelligente proprio perché bisogna trovare l'equilibrio giusto fra sicurezza e diritti umani (in senso largo).

Grazie ai due amici per le preziosissime testimonianze.

Offline olympia

*
5738
Re:coronavirus
« Risposta #15 il: 21 Feb 2020, 21:58 »
Scusate, ma le persone che hanno preso il virus nella lodigiana non sono stati probabilmente infettati da un ragazzo tornato dalla cina? Forse mettere in quarantena chi torna dalla Cina non è una cosa così assurda. Come si sono infettati allora? Il problema di questo coronavirus non è tanto la mortalità , poco superiore alla normale influenza, ma la estrema contagiosita' e ora anche dal fatto che si può essere portatori senza sintomi. Se non avessero isolato la regione di Wuhan si sarebbe propagato in tutta la Cina. Voi parlate di terrorismo, ma una città intera completamente isolata e bloccata in tutte le funzioni io non l' avevo mai vista! Ero sicura che in Europa non sarebbe arrivata date le precauzioni, invece ora mi sto preoccupando.

Offline MTL

*
1678
Re:coronavirus
« Risposta #16 il: 21 Feb 2020, 22:01 »
se si parla del 3% siamo del gatto poiché l'influenza sta 0,04
oggi parlare di percentuali è impossibile perché i dati sui guariti non credo siano usciti, la SARS, sempre coronavirus, superava il 10% di mortalità
comunque nessun panico, se è trasmissibile anche in assenza di sintomi, prima o poi arriva ma la mortalità si abbassa col miglioramento delle terapie per cui magari si porta a 0,1

non è affatto incommentabile, se lo trasmetti senza sintomi

Incommentabile è il suo riferimento a chi torna dalla Cina. La Cina copre mezzo continente. Uno che torna da Shanghai o da Pechino perché dovrebbe essere messo in quarantena? Il suo monito è idiota, e di questo me ne dolgo
Re:coronavirus
« Risposta #17 il: 21 Feb 2020, 22:09 »
Questo è il suo tweet: "Le ultime notizie mi portano a ripetere per l’ennesima volta l’unica cosa importante. Chi torna dalla Cina deve stare in quarantena. Senza eccezioni. Spero che i politici lo capiscano perché le conseguenze di un errore sarebbero irreparabili" .

Incommentabile

Questo buonismo verso chi torna da paesi confinanti con la Cina è ingiustificabile!!!

Online Emanuele

*
7041
Via Bocchi
Re:coronavirus
« Risposta #18 il: 21 Feb 2020, 22:09 »
Scusate, ma le persone che hanno preso il virus nella lodigiana non sono stati probabilmente infettati da un ragazzo tornato dalla cina? Forse mettere in quarantena chi torna dalla Cina non è una cosa così assurda. Come si sono infettati allora?
E' l'ipotesi piu' probabile, ma perche' dire che era tornato dalla Cina senza specificare da dove veniva?
Se come dicono e' tornato intorno al 20 gennaio, la possibilita' che sia stato infettato senza essere stato nell'Hubei, mi sembra particolarmente bassa.

E' sbagliato parlare di Cina senza le dovute specificazioni.
Andate un attimo su Google Maps e vedete quanto e' grande la Cina.

Se fosse scoppiata un'epidemia in Danimarca e vi foste recati in un altro Paese, vi sareste aspettati di essere messi in quarantena?
Re:coronavirus
« Risposta #19 il: 21 Feb 2020, 22:14 »
Professore Emanuele, ma noi come la mettiamo con l'Africa?
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod