coronavirus

0 Utenti e 48 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online vaz

*****
45471
Re:coronavirus
« Risposta #15460 il: 08 Apr 2021, 14:04 »
tra pfizer e AZ gli effetti collaterali sono simili, in percentuale. quindi la scelta è un capriccio personale.

se tu individuo, non facente parte di quelle categorie cui la somministrazione di uno dei vaccini è preferibile, scegli deliberatamente uno dei due vaccini (di fatto, togliendolo alla categoria di cui sopra), secondo me non avresti diritto al vaccino. O meglio, dovresti andare in fondo alla fila.
Re:coronavirus
« Risposta #15461 il: 08 Apr 2021, 14:15 »
tra pfizer e AZ gli effetti collaterali sono simili, in percentuale. quindi la scelta è un capriccio personale.

se tu individuo, non facente parte di quelle categorie cui la somministrazione di uno dei vaccini è preferibile, scegli deliberatamente uno dei due vaccini (di fatto, togliendolo alla categoria di cui sopra), secondo me non avresti diritto al vaccino. O meglio, dovresti andare in fondo alla fila.
Come ho detto nel mio post iniziale sull'argomento, in questo caso, vista l'emergenza, non si può scegliere.
In generale però sì.
Re:coronavirus
« Risposta #15462 il: 08 Apr 2021, 14:22 »
La vita è fatta di contraddizioni (lo dico senza alcun intento polemico eh, ma a dimostrazione del discorso suddetto)
Ma io sono d’accordo con te, come già detto io ho prenotato Pfizer per questioni di tempo. Mia madre non avrebbe problemi a fare AstraZeneca, solo che io ho bisogno di qualcuno che mi dia una mano a casa con i bambini, altrimenti mi licenziano, oltre alla fatica immonda che sto facendo da solo con due bambini. Così mia madre può venire vaccinata tra un mese anziché a fine luglio.
Re:coronavirus
« Risposta #15463 il: 08 Apr 2021, 14:28 »
La vita è fatta di contraddizioni (lo dico senza alcun intento polemico eh, ma a dimostrazione del discorso suddetto)
Io sono d’accordo con il sistema Svizzero, quello che ti danno fai, c’è Pfizer e Moderna attualmente approvati, basta. Non c’è nessuna discussione e tutti sono tranquilli, anche se stanno parecchio in ritardo. Dicono che a metà aprile vaccineranno 4000 al giorno a Ginevra, ma sono un po’ scettico a riguardo
Re:coronavirus
« Risposta #15464 il: 08 Apr 2021, 15:16 »
Con MF non ci parlo perché è permaloso

Per quel che ricordo dei miei lontanissimi studi economici, sono d'accordo quando dici che «l'idea secondo cui attori razionali di fronte ad una perfetta informazione fanno tutti la scelta "giusta" è falsa».

Per quanto riguarda il "peso" dell'humus culturale pre-esistente, ovviamente nulla da eccepire e nemmeno sul fatto che è su questo che si deve riflettere. Tant'è che ci stavo provando ma poi è arrivato MF  :=))

Infine appoggio la mozione Vaz-Pentiux

Non te ce parlo più   :crossa:
Re:coronavirus
« Risposta #15465 il: 08 Apr 2021, 15:17 »
probabilmente* si. nel senso ha immunità e ad oggi si sta valutando se fare o no solo una dose.

*in Svezia, se hai alto titolo anticorpale mesi dopo averlo contratto, non ti fanno il vaccino
Grazie mille.
Qui in Toscana, Veneto, Emilia dicono che il vaccino puoi darmi dopo 3 mesi (non prima) del Covid e poi solo una dose.

Offline king

*****
489
Re:coronavirus
« Risposta #15466 il: 08 Apr 2021, 15:22 »
Per quanto possa interessare il caso specifico: io ho fatto la prima dose di Astra Zeneca questa mattina e, al momento, unica reazione e' l'impellente necessità di gridare  :asrm ogni mezz'ora, ovunque mi trovi.

Vi farò sapere come evolve il disturbo :D

 :asrm :since

Offline Pikkio

*****
6748
Re:coronavirus
« Risposta #15467 il: 08 Apr 2021, 15:26 »
È possibile anche scegliere quale vaccino farsi somministrare
ma sulla base di quali informazioni o conoscenze?
sta cosa, che molti considerano fichissima, per me e' oscena.
come se per curarmi una ferita al pronto soccorso mi chiedessero "come preferisce essere disinfettato, con il benzadimitripoticone o con la soluzione antani demineristicazzizzata?" MA IO CHEC[...]SO'?

Offline Laziolubov

*
1131
Re:coronavirus
« Risposta #15468 il: 08 Apr 2021, 15:46 »
Da https://it.wikipedia.org/wiki/Talidomide

La talidomide fu inventata dalla ditta tedesca Chemie Grünenthal e fu messa in commercio dopo 3 anni di prove su animali. Anche altri paesi, come l'Inghilterra e la Svizzera, dopo aver acquistato la licenza provarono l'innocuità assoluta di uno degli enantiomeri del farmaco sugli animali. La talidomide non era però mai stata sperimentata su animali in stato di gravidanza prima che venisse approvato il suo impiego nelle donne incinte[3].

Nel 1956 Kunz e collaboratori alla Grünenthal effettuarono dei test sulla talidomide in animali non gravidi, con risultati negativi; ma lo studio era di bassissima qualità. Nel 1957 si ebbero i primi casi di teratogenicità della talidomide, non rilevati al momento ma riscoperti a posteriori dopo il 1961. Nel 1958 Blasiu effettuò uno studio clinico (Medizinische Klinik) su 370 pazienti, 160 dei quali erano madri in allattamento, e concluse dicendo che "non sono stati osservati effetti collaterali né nelle madri né nei bambini".


Credo che abbiano paura di una replica di questa situazione. Un segnale d'allarme ignorato ha portato ad avere centinaia di bambini focomelici. Ora si agisce su ordini di grandezza superiori, le conseguenze sarebbero molto più pesanti.
la conclusione erronea si basava su 370 dati, adesso, già sappiamo che ci sono stati per esempio in UK 7 casi sospetti su 18 milioni di vaccinazioni...situazione leggerissimamente differente
Re:coronavirus
« Risposta #15469 il: 08 Apr 2021, 15:47 »
ma sulla base di quali informazioni o conoscenze?
sta cosa, che molti considerano fichissima, per me e' oscena.
come se per curarmi una ferita al pronto soccorso mi chiedessero "come preferisce essere disinfettato, con il benzadimitripoticone o con la soluzione antani demineristicazzizzata?" MA IO CHEC[...]SO'?
Beh diciamo che una persona intelligente normalmente la possibilità di scelta la esercita su consiglio del medico competente (visto che non siamo tutti proprio uguali, ognuno ha i suoi problemi). Mi sembra la cosa migliore da fare.
Poi ci possono anche essere altri parametri. Che ne so, magari uno potrebbe preferire Johnson perché in unica dose e non deve perdere due giornate di lavoro.

Offline mr_steed

*
2518
Re:coronavirus
« Risposta #15470 il: 08 Apr 2021, 16:04 »
Sì parlava di durata degli anticorpi...

Vaccino Moderna, gli anticorpi ci sono per (almeno) sei mesi
Pubblicato studio su resistenza anticorpale. E si va avanti per verificare una persistenza più lunga


https://www.repubblica.it/salute/2021/04/08/news/vaccino_moderna_gli_anticorpi_ci_sono_per_almeno_sei_mesi-295531146/?ref=RHTP-BH-I0-P1-S5-T1

Covid: Crisanti, gli anticorpi resistono tra 9 e 10 mesi

Un'anticipazioni dello studio sulla popolazione del cluster di Vò, in Veneto, condotto dall'Università di Padova e dall'Imperial College di Londra, capofila della ricerca il professor Andrea Crisanti, microbiologo dell'Ateneo patavino.

https://www.repubblica.it/cronaca/2021/03/27/news/covid_crisanti_gli_anticorpi_resistono_tra_9_e_10_mesi-294019150/

Offline RG-Lazio

*
1936
Re:coronavirus
« Risposta #15471 il: 08 Apr 2021, 16:18 »
probabilmente* si. nel senso ha immunità e ad oggi si sta valutando se fare o no solo una dose.

*in Svezia, se hai alto titolo anticorpale mesi dopo averlo contratto, non ti fanno il vaccino

Io penso di farmela la seconda dose, sia per motivi di sicurezza che di diritto.

Purtroppo per lavoro non posso evitare i contatti e le maschere etc. non danno la protezione totale. Altrimenti non l´avrei preso.

Qui in Germania sono piú o meno concordi nell´approvare una sorta di liberatoria per i vaccinati. Chiaramente si seguiranno le norme, ma non ci dovrebbe essere l´obbligo di quarantena in caso di contatto con positivi o di positivitá. Vedremo...ma é un differenziale non da poco.

Per il resto penso che dobbiamo continuare a rinunciare ad ogni contatto non necessario all´interno delle mura domestiche.

 Personalmente sto anche pensando di mettermi in aspettativa fino alla seconda dose...Purtroppo non mi sento né protetto, né tutelato...amo io mio lavoro, ma sono provato psicologicamente.

Offline Gio

*****
7113
Re:coronavirus
« Risposta #15472 il: 08 Apr 2021, 16:19 »
ma sulla base di quali informazioni o conoscenze?
sta cosa, che molti considerano fichissima, per me e' oscena.
come se per curarmi una ferita al pronto soccorso mi chiedessero "come preferisce essere disinfettato, con il benzadimitripoticone o con la soluzione antani demineristicazzizzata?" MA IO CHEC[...]SO'?
Però sono quelli che li fanno i vaccini (non quelli che li ricevono) che ieri hanno detto che un vaccino non va più bene per alcuni (che fino al giorno prima lo hanno ricevuto).
Nel tuo esempio è come uno che mentre lo stanno disinfettando sente il medico che entra in sala e dice all'infermiere: "Dal prossimo non usarlo più questo disinfettante che forse fa male ..."
Re:coronavirus
« Risposta #15473 il: 08 Apr 2021, 17:12 »
ma sulla base di quali informazioni o conoscenze?
sta cosa, che molti considerano fichissima, per me e' oscena.
come se per curarmi una ferita al pronto soccorso mi chiedessero "come preferisce essere disinfettato, con il benzadimitripoticone o con la soluzione antani demineristicazzizzata?" MA IO CHEC[...]SO'?
Al pronto soccorso (a volte) fanno proprio così!
Mi ero tagliato con un ferro arrugginito e mi disserro: con l'antitetanica rischi di prendere l'aids o altre malattie legate al sangue, decidi tu se preferisci rischiare il tetano.

Offline orchetto

*****
12724
Re:coronavirus
« Risposta #15474 il: 08 Apr 2021, 18:26 »
Se no fosse una immane reale tragedia mondiale epocale ci sarebbe da ridere a vedere i continui balletti sui vaccini ma d'altronde, se  lo stato di emergenza, più che una reazione all’emergenza sanitaria del Covid-19 in se, continua ad essere una reazione all’emergenza politico ed istituzionale del fallimento nella gestione dell’emergenza sanitaria, il tutto felicemente accompagnato dalla narrazione mediatica, cosa altro aspettarsi?
Se non trovano da qualche parte il modo di somministrare dosi a milioni entro pochi mesi di un vaccino che reputano sicuro o che decidono di spacciare per sicuro, saranno cavoli amari. Anche perchè se da una parte passa la narrazione di AZ vaccino del male, dall'altra è comunque passato il concetto che il vaccino c'è, nel mondo gira e viene somministrato e a quel punto, sarai tu sistema il problema, non più il virus, se non sarai in grado di risolvere la situazione tra qualche mese.
 

Offline Laziolubov

*
1131
Re:coronavirus
« Risposta #15475 il: 08 Apr 2021, 20:15 »
Per quanto possa interessare il caso specifico: io ho fatto la prima dose di Astra Zeneca questa mattina e, al momento, unica reazione e' l'impellente necessità di gridare  :asrm ogni mezz'ora, ovunque mi trovi.

Vi farò sapere come evolve il disturbo :D

 :asrm :since
non è un effetto collaterale, è lo scopo principale del vaccino

Offline LaFonte

*
665
Re:coronavirus
« Risposta #15476 il: 08 Apr 2021, 20:52 »
Articolo 32
La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana.

In generale a me sembra giusto che tra due cure, purché siano entrambe approvate dagli organismi competenti, no cure faidate, io possa scegliere quella che mi convince di più.
Per quanto riguarda invece il prezzo, se lo Stato mi mette a disposizione una cura x che costa 1, ed io invece voglio (per mia preferenza, non perché costretto da particolari mie condizioni di salute che mi costringono a fare diversamente) fare la cura y che costa 10, può essere legittimo prevedere un ticket che copra la differenza.

Amen. Il principio di libertà di cura e consenso alle cure stesse è sacrosanto. Ho visto medici disquisire ore su persone in pieno delirio, pericolose per sè e chi avevano attorno, per decidere se era il caso di attivare o meno il TSO. E intanto noi e le forze dell'ordine a cercare di evitare che facessero del male ad altri (bambini NB). Non trovo giusto che questo diritto adesso lo si accantoni con un lapidario "troppa libertà" perchè c'è il covid. O vale sempre o non vale mai.
Anche perchè come hanno osservato altri, non c'è certezza assoluta sull'efficacia di sti vaccini (io immaginavo che sarebbe durata poco e volevo aspettare a vaccinarmi poi arriva l'ultimatum "o adesso o aspetti la chiamata della tua età" quindi mi troverò al picco della copertura in estate quando non serve, e scoperta quest'autunno. Oh giubilo) nè sugli effetti a lungo termine o su persone con questo o quel problema pregresso o situazione concomitante (es. gravidanza ecc.).
Un conto se fossero prodotti stratestati e in uso da anni. Ma con il casino che c'è e con i governi che dicono tutto e il contrario di tutto, no. Prima si mettessero d'accordo globalmente -su AZ- se è approvato o no (Svizzera dice no, perchè?) sulla fascia di persone per cui è sconsigliato (assurdo che qui oltre una certa età non lo fai, in Francia un'età diversa ecc.), e tengano il punto (che non è possibile che oggi lo sospendo domani si riparte dopodomani è sotto esame poi non si sa). Fatto questo, si possono criticare i cittadini iperprudenti e mettere a loro carico le differenze di costo.

Confermo che in Emilia, in ospedale ti propongono il medicinale X, solitamente il generico, e se non lo vuoi ti procuri da solo quello equivalente di tua scelta, e te lo paghi. E conosco molti medici (anche primari) che apertamente sconsigliano il farmaco generico ai loro pazienti, mica li obbligano a usare quello proposto dal SSN. E' pur vero che lì ci va di mezzo solo la salute del singolo, però il principio rimane.

Offline naoko

*****
8880
Re:coronavirus
« Risposta #15477 il: 08 Apr 2021, 20:54 »
scusatemi se sono ripetitiva eventualmente ma mi sono un po' persa, le indicazioni dell'AIFA, parlano, ovviamente per il momento, di associazione con bassi livelli di piastrine.

Ora a me piacerebbe che si potesse fare una indagine personale e farlo comunque su base volontaria.

Guarda caso io ho talmente tante piastrine che sono donatrice, mi offro volontaria come test  :=))
Re:coronavirus
« Risposta #15478 il: 08 Apr 2021, 21:10 »
Un mio amico ha gli Igg a 487,3 (ovviamente IGM negativo) si può fare il vaccino prossima settimana?
Grazie per le risposte

Offline LaFonte

*
665
Re:coronavirus
« Risposta #15479 il: 08 Apr 2021, 21:14 »
Un mio amico ha gli Igg a 487,3 (ovviamente IGM negativo) si può fare il vaccino prossima settimana?
Grazie per le risposte

Per quel che serve: in provincia di Modena gli direbbero sì, perchè no? In provincia di Bologna gli direbbero "no ma visto che il test potrebbe essere non attendibile forse conviene che lo faccia lo stesso",
Comunque non muore mica... al massimo avrà un pò più fastidio degli altri. Certo potrebbe lasciare il posto a qualcuno che sta a zero proprio e aspettare un pò.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod