la destra

0 Utenti e 9 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

la destra
« il: 08 Nov 2015, 13:34 »
esordio a Bologna della banda salvini/meloni/berlusconi

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/lega_bologna_cortei_tafferugli_antagonisti_polizia/notizie/1668155.shtml


una fascista nazionalista, un ex separatista razzista e il vecchio satrapo

per una destra moderna e attrezzata alle sfide del terzo millennio


Re:la destra
« Risposta #1 il: 08 Nov 2015, 14:59 »
La destra, così come la sinistra, non esistono da almeno 20 anni.
Quelli che dicono di rappresentare le due fazioni sono solo dei semplici imitatori, niente a che vedere con gli Almirante (che oggi otterrebbe un 25%) o di un Berlinguer (non meno del 40%).
L'unico comunista degno di questo nome, vivente, capace di un vero plebiscito è Papa Francesco, ma temo non sia candidabile. :S

Offline carib

*****
28260
Re:la destra
« Risposta #2 il: 08 Nov 2015, 15:58 »
esordio a Bologna della banda salvini/meloni/berlusconi

una fascista nazionalista, un ex separatista razzista e il vecchio satrapo

per una destra moderna e attrezzata alle sfide del terzo millennio
Proiettàti nel futuro
Re:la destra
« Risposta #3 il: 10 Nov 2015, 20:49 »
Questa destra non mi fa paura .
E' la stessa di 35 anni fa . 

Quella che fa paura e' quella che apre l'anno accademico alla Bocconi .
Quella in cui viene invitato l'AD di Apple .
Che parla di ideali . Di idee che cambiano il mondo .
Il mondo della FOXCONN .

E' la destra al potere oggi , quella che fra 6 gg festeggia i 4 anni al governo . Senza manco finte elezioni .
The sound of music .

Ah gia' , il parlamentarismo .

 
Re:la destra
« Risposta #4 il: 10 Nov 2015, 20:53 »
ecciairaggione!

qui arrivi alla fine del tunnel ed è ancora buio

Offline Kredskin

*****
8424
Re:la destra
« Risposta #5 il: 10 Nov 2015, 21:36 »
Questa destra non mi fa paura .
E' la stessa di 35 anni fa . 

Quella che fa paura e' quella che apre l'anno accademico alla Bocconi .
Quella in cui viene invitato l'AD di Apple .
Che parla di ideali . Di idee che cambiano il mondo .
Il mondo della FOXCONN .

E' la destra al potere oggi , quella che fra 6 gg festeggia i 4 anni al governo . Senza manco finte elezioni .
The sound of music .

Ah gia' , il parlamentarismo .
Te dici che è destra quella della apple e della foxconn (che produce in Cina, la terra della destra, storicamente)?

Boh, a me non sembra ne destra ne sinistra, sembra solo merda.

Offline anderz

*
8270
Re:la destra
« Risposta #6 il: 10 Nov 2015, 22:47 »
Fazioni politiche del Parlamento della Padania
Comunisti Padani.
Fondato e guidato da Matteo Salvini, rappresenta l'area di sinistra nel Parlamento della Padania, che si ispira all'ideologia comunista "vecchio stampo" dei lavoratori del nord Italia, promuovendo anche, una certa ideologia progressista. È un partito particolarmente vicino a tematiche come le pensioni e il salario.
 :=)) :=)) :=))

Te dici che è destra quella della apple e della foxconn (che produce in Cina, la terra della destra, storicamente)?

Boh, a me non sembra ne destra ne sinistra, sembra solo merda.

È un esempio molto concreto di destra neoliberista invece.

Offline PARISsn

*****
11982
Re:la destra
« Risposta #7 il: 10 Nov 2015, 23:35 »
bisogna stare attenti.....perche ci sono questioni sociali molto importanti che questa destra potrebbe cavalcare proprio nel momento in cui chi governa e si richiama alla sinistra ( rido mentre lo scrivo ) se ne frega altamente...quanta gente sara' allettata se questi propongono di riportare l'eta' pensionabile a 40 anni di lavoro?? quanti saranno allettati dal reddito di cittadinanza ? tralascio gli argomenti beceri su cui sono sicuro farebbero poca presa..i blablabla su gli immigrati ect...ma questi sono bravi a cavalcare la pansa della gente in un momento in cui molti...che siano di pensiero destrorso o sinistrorso...a quella pansa cercano proprio chi gli badi...insomma terra terra...nel mio ambiente ( statale e militare ) il primo che arriva e gli dice te mando in pensione a 40 anni di servizio invece che 42 o 43 o 45...pija  i voti de tutti !! per non parlare di esodati...lavoratori precoci ect ect...tutte categorie deluse dall'attuale andazzo..( roma merda ce sta bene anche qui  :asrm ....va su tutto come le scarpe nere ahahahahaha )

Offline Kredskin

*****
8424
Re:la destra
« Risposta #8 il: 11 Nov 2015, 00:24 »
Quindi in Cina c'è la destra neoliberista?

Devo dirlo ad un paio di miei conoscenti cinesi

Inviato dal mio HTC One_E8 utilizzando Tapatalk

Offline anderz

*
8270
Re:la destra
« Risposta #9 il: 11 Nov 2015, 00:36 »
Quindi in Cina c'è la destra neoliberista?

Devo dirlo ad un paio di miei conoscenti cinesi

Inviato dal mio HTC One_E8 utilizzando Tapatalk

 :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2:

Offline Kredskin

*****
8424
Re:la destra
« Risposta #10 il: 11 Nov 2015, 00:39 »
Comunque iperboli a parte, io nello schifo che si vede, nel mercato degli schiavi moderno, non ci vedo destra o sinistra, ma solo disgusto e fallimento umano/politico.

Nei paesi di stampo socialista in cui conosco gente che ci abita non se la passano tanto meglio di noi comunque (certo, meglio che in cina ovviamente).

Offline anderz

*
8270
Re:la destra
« Risposta #11 il: 11 Nov 2015, 00:42 »
No dai, ti rispondo seriamente perché forse è un meccanismo che non ti è chiaro: chi attua politiche neoliberiste sono quei governi che consentono alle proprie aziende di delocalizzare per massimizzare i profitti, senza una regolamentazione e quindi una salvaguardia del lavoro In patria.
La Cina, che fa un capitalismo di Stato, offre forza lavoro a basso costo meno tutelata rispetto all'Occidente, e ne trae un ovvio vantaggio.

Offline anderz

*
8270
Re:la destra
« Risposta #12 il: 11 Nov 2015, 00:44 »
Paesi di stampo socialista? Hai la DeLorean? :=))

Offline Kredskin

*****
8424
Re:la destra
« Risposta #13 il: 11 Nov 2015, 01:53 »
No dai, ti rispondo seriamente perché forse è un meccanismo che non ti è chiaro: chi attua politiche neoliberiste sono quei governi che consentono alle proprie aziende di delocalizzare per massimizzare i profitti, senza una regolamentazione e quindi una salvaguardia del lavoro In patria.
La Cina, che fa un capitalismo di Stato, offre forza lavoro a basso costo meno tutelata rispetto all'Occidente, e ne trae un ovvio vantaggio.
Ti ringrazio per la spiegazione che apprezzo realmente (senza polemica), ma avevo un'idea abbastanza precisa di cosa fosse una politica neoliberista.

La cosa che ti contesto tra il serio ed il faceto era definirla "destra", perché per quello che io ritengo destra e sinistra, quello che accade in cina è solo mondezza capitalista e schiavismo.

Sono probabilmente ancorato a ideali e situazioni del passato, fermo restando che se devo scegliere tra destra e sinistra, scelgo la sinistra. Ma credo sia superfluo specificare che per me non esistono più.

Comunque in cina se non sei nel partito non ti puoi comprare manco l'auto praticamente (tranne che in alcuni posti), ci sono molte cose rimaste uguali identiche a prima, molto lontane dal capitalismo. Ci ho vissuto per un breve periodo, ho amici intimi che ci hanno passato anni ed ho conoscenti che ci vivono da sempre.
Re:la destra
« Risposta #14 il: 11 Nov 2015, 08:09 »
le ideologie del Novecento sono morte, ne resta un simulacro e qualche raro "custode del fuoco"
quel che abbiamo, nei 4 angoli del mondo (tranne Corea del Nord e qualche altro paese..) è un sistema ultraliberal
trasnsnazionale governato dal danaro

destra e sinistra?
il distinguo per me passa solo un discrimine: l'attenzione ai settori deboli, una buona dose di sensibilità sui diritti emergenti e il porre tutele a garanzie della difesa del lavoro. Più o meno

Chi mi convince, su questa linea (aldilà di ogni romantico sol dell'avvenire)?
Nessuno. Qui in Italia vedevo con simpatia la visione "socialdemocratica e keynesiana" di Bersani, ma è stata fatta fallire con cinismo e opportunismo da un lato (chi poteva sostenere una ipotesi governativa diversa) e dall'altro con incapacità, con venature di ambiguità..., da parte del vecchio gruppo dirigente pd.
Ci siamo ritrovati Renzi....gli hanno preparato un assist su un piatto d'oro incastonato di gemme....(mo se lamentano...). Punto

Ma una cosa la credo: le dinamiche sociali, quando è il momento, partono da sole
Un giorno Maria Antonietta mangia brioches, il giorno dopo gli risulta difficile farlo con la testa caduta nel cesto.
Si tratta di una corda, la possono tirare quanto vogliono, ma prima o poi si spezza.
Re:la destra
« Risposta #15 il: 11 Nov 2015, 11:19 »

Sono rimasto basito!
Vedere e ascoltare l'AD di Apple che apre l'anno accademico alla Bocconi e parla di ideali per cambiare il mondo.
Gli ideali di cui parla sono quelli per dominarlo il mondo, o più realisticamente di contribuire a farlo dominare prendendosi le briciole per ricompensa.

Applaudito e venerato da quelli che tra pochi giorni festeggeranno 4 anni al governo della Repubblica Italiana...
Re:la destra
« Risposta #16 il: 12 Nov 2015, 08:41 »
salvini! ma...non era la lega mai più con berlusconi?

vabbè....



eccovi un bellissimo video, materiale antropologico interessantissimo, da non perdere soprattutto la parte finale

 http://youmedia.fanpage.it/video/aa/VkDloOSwu9G9UV7U


ora, aldilà di tutto e con tutto il rispetto per i fan romani di LN della meloni: ma come cazzo fate a mischiarvi con questi qui? So brutti come un colpo secco
davvero, aldilà di come la si pensi..destra o sinistra, con questi beceri come fate?
Re:la destra
« Risposta #17 il: 12 Nov 2015, 10:33 »
salvini! ma...non era la lega mai più con berlusconi?

vabbè....



eccovi un bellissimo video, materiale antropologico interessantissimo, da non perdere soprattutto la parte finale

 http://youmedia.fanpage.it/video/aa/VkDloOSwu9G9UV7U


ora, aldilà di tutto e con tutto il rispetto per i fan romani di LN della meloni: ma come cazzo fate a mischiarvi con questi qui? So brutti come un colpo secco
davvero, aldilà di come la si pensi..destra o sinistra, con questi beceri come fate?

Fermo restando che una parte di noi cittadini meriterebbe rappresentanti migliori, sia a destra che al centro che a sinistra, chi si sente rappresentato da Giorgia Meloni:

  • istiga all'odio contro chi ha rispetto per le scelte altrui in campo affettivo e sessuale paventano un fantomatico rischio infernale come l'inesistente "ideologia gender"
  • cavalca l'ignoranza e il populismo attaccando istituzioni autorevoli, come l'OMS, tacciandole di dire cose che in realtà non dicono

(solo per rimanere a quanto ho ascoltato da lei nelle ultime settimane)
non dovrebbe avere problemi a stare con altri beceri.
Re:la destra
« Risposta #18 il: 15 Nov 2015, 19:29 »
LA DESTRA DA BAR SPORT
Pietrangelo Buttafuoco per “Il Fatto Quotidiano”
 
Due sono i colpi messi a segno dal terrorismo, anzi tre: scannare, spaventare e sfregiare l' Islam che - religione di Dio, il Clemente, il Misericordioso- nel sentimento di tutti, in Occidente, diventa un buio marchio di morte.
 
Tre colpi, dunque, e il più inaspettato regalo: il sabba degli sciacalli. Ogni tragedia ha il suo sottotesto e la politicuzza trova un' affinità maligna. Come Piscicelli rideva al caldo delle lenzuola all' idea di fare affari dopo il terremoto a L' Aquila, così la destra da Bar Sport, davanti alle stragi islamiste, si sente sciogliere l' acquolina in bocca. Pensa solo al pallottoliere elettorale.
 
Certa destra, neppure semplicemente xenofoba, ma già nella sua infarinatura liberale, fa del Bar Sport il servo di scena. La destra che ci tocca in sorte, figlia della stagione di George W. Bush, non è certo la ruggente Onda Blu di Marine Le Pen e non è quella di Vladimir Putin che nel far guerra in Siria, allo stesso tempo, tutela i cittadini musulmani di Russia quando- con l' orgoglio dei piedi scalzi - inaugura la più grande moschea di Europa.
 
I tagliagole sono bestemmiatori dell' islam. Fino a quando non sarà chiaro ciò non ci sarà speranza di vincere contro di loro. È doppiamente vero che il terrorismo è il primo nemico dell' islam. Ed è tre volte vero che la carambola d' odio va a concludersi nel gioco delle parti. In uno sfolgorio di stelle, strisce e tricolori, in un tweet, ho visto questo collage: il Corano e poi ancora il Corano.
 
Nel primo, questa didascalia: "Questo è il libro dell' Islam".
Nel secondo, un' altra indicazione: "Questo è il libro dell' Isis". A sovrastare la spiritosa grafica, questo strillo: "Trovate le differenze!".
 
Tutti i colpi vanno a segno. Dio mi perdoni se, adesso, mi faccio tramite di una profanazione.

Ho visto disegnato un maialino con il Corano in mano per fargli dire questa battuta: "È tutta merda quella stampata qui". L' ho visto ancora su twitter, con la frase in inglese, opportunamente postato e arrivatomi a strascico tra i retweet di un importante politico liberale, molto radicale e molto bushista che con questa schiuma ci campa. E ci fa ricca la bottega.
 
All' opposto della Tradizione non c' è più la sinistra ma la destra del Bar Sport e il fanatismo che fa di Dio un' ideologia. A far strame del Sacro, infatti, concorrono sia chi - sostituendosi al Giorno del Giudizio - semina la morte, sia chi confonde l' odio per la rabbia e l' ignoranza per l' orgoglio.
 
Il Dio macellaio esiste solo nella mente di Satana se un ebreo, solo per essere ebreo, viene accoltellato nella serena felicità di Milano. E così è - nella banalità della ferocia - l' automatismo dell' odio. Se il musulmano è un [...], per come si legge nei giornali, un coltello addosso prima o poi se lo ritrova.

L' odio dà voce alla sorgiva di questi e quelli, i terroristi e gli avvinazzati del Bar Sport per i quali il Dio, Patria, Famiglia, il motto sacrissimo di don Camillo, è ridotto a un rutto senza A e senza BA, lo sbotto del folclore liberale (Benedetto Croce inorridisce) il cui fetore oggi ammorba qualunque tentativo della destra di darsi un pensiero, una riflessione e un' analisi che vada oltre la Fenomenologia del Maialino.



SALVINI:«USARE LE ARMI CONTRO L'ISIS»
da “corriere.it”
 
Resta acceso il dibattito politico, animato soprattutto dal leader della Lega, Matteo Salvini, che in un intervento tv ha sottolineato che «non tutti gli islamici sono terroristi», ma che ha anche ribadito di non avere dubbi sulla necessità di una politica di controllo dell’immigrazione e sulla limitazione dei flussi.
 
E quanto alla strategia per fronteggiare l’avanzata del Califfato la soluzione la va ripetendo da giorni: «L’Isis va fermato con le armi». Lo ha ribadito anche domenica pomeriggio intervenendo in diretta a Domenica Live, su Canale 5 aggiungendo che «non si può ragionare con questa gente, non si può dialogare. Chi brucia esseri umani nel 2015 deve essere eliminato dalla Terra».
Modifica post
Re:la destra
« Risposta #19 il: 15 Nov 2015, 19:36 »
La limitazione e/o la sostenibilità dei flussi sono temi su cui ragionare.
La vera Integrazione é data solo da istruzione e lavoro.
Senza di queste nuove masse non assorbibili sono solo potenziali nuove prede per i coltivatori di odio e di reciproci estremismi.


Inviato dal mio iPhone di ordinanza utilizzando Tapatalk
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod