Referendum sulle trivellazioni

0 Utenti e 17 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Thorin

*
2756
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #120 il: 18 Apr 2016, 11:40 »
perchè aberrazione? è stato creato dai padri costituenti dopo la guerra. La costituzione o è buona sempre o non quando fa comodo eh.

Questa, perdonami, ma è una grandissima cazzata.
Prendi un codice di mille pagine e dici: "O so' bone tutte e mille o nessuna."
Non è possibile che 999 so' buone e una no? O tutte o nessuna, certo.

Offline cartesio

*****
19491
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #121 il: 18 Apr 2016, 11:46 »
Questo commento mi pare un po' pretestuoso, in amicizia. In Olanda, la cui politica green non mi pare sia in discussione, sanno che ad oggi quella  quantità di energia elettrica con le rinnovabili non ce la fai a produrla.

In amicizia, esistono anche le centrali a gas, meno inquinanti sia del carbone che del petrolio.

Offline jp1900

*****
6585
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #122 il: 18 Apr 2016, 11:46 »
Con questo discorso non fai piu' un referendum e non modifichi piu' neanche una legge, il quesito verteva principalmente sulla questione delle concessioni "perenni", rinnovabili a discrezione della compagnia che estrae, una cambiale in bianco fuori da ogni ragionevole logica di buon senso, il discorso delle tematiche ambientali e' complesso e non si risolve da un giorno all'altro, le violazioni possono essere riscontrate ma se non c'e' la volonta' di colpire chi inquina (e in Italia lo vedi da te come funziona a riguardo) e' assolutamente inutile parlare di regole, poi qualcuno mi deve spiegare adesso chi le togliera' le piattaforme e chi sosterra' i costi correlati

PS - io la risposta me la sono data, spero se la siano data anche il 99.99% delle persone che hanno propeso per il NO, votando o meno
Sulla parte evidenziata magari, mi piacerebbe proprio. Sono stato testimone involontario dell'abuso dello strumento referendario (i famosi 12 referendum in un giorno) ed ormai lo trovo irrimediabilmente compromesso.

Per la mia scelta (votato NO, non astenuto) non posso mettere in dubbio il fatto che i controlli, PREVISTI DALL'ARTICOLO ESISTENTE, vengano fatti. Altrimenti è inutile parlare di tutto, non solo dei referendum.

Non hai però risposto alla mia domanda: sei sicuro che con il SI non avresti rimosso, oltre alla durata illimitata delle concessioni, anche il rispetto dei vincoli di sicurezza? Sei sicuro che magari mettevi un limite alle concessioni, ma avrebbero poi potuto fare quello che volevano dal punto di vista ambientale senza conseguenze?

Offline jp1900

*****
6585
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #123 il: 18 Apr 2016, 11:47 »
In amicizia, esistono anche le centrali a gas, meno inquinanti sia del carbone che del petrolio.
Ma le piattaforme da cui estraggono il gas si vogliono chiudere anche quando non sono esaurite...  ;)

Offline cartesio

*****
19491
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #124 il: 18 Apr 2016, 11:53 »
Visto che siamo OT, ho aperto un topic sulle auto elettriche e l'inquinamento.

http://www.lazio.net/forum/temi/auto-elettriche-e-inquinamento/new/#new

Offline PILØ

*****
10465
::Italian Subs Addicted::
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #125 il: 18 Apr 2016, 11:58 »
Anche far passare il messaggio che il SI perde per colpa degli astensionisti che sono disinteressati,é una presa per il culo.
Io, se fossi stato per il SI, sarei andato a votare.
Non sono andato a votare perché ero piú per il no.
Avendo peraltro capito poco dei reali interessi in gioco e, quindi, essendo anche contrario al referendum su temi di cui pochi intendono veramente la portata.
Ma ho scritto questo?


Per me il vero problema è, come dice, che nessuno ha veramente capito di cosa parlasse il referendum: alcuni lo spacciavano per una questione ecologista, altri per un sondaggio sul governo, ma non era nessuna delle due. Il casino maggiore l'hanno fatto M5S e i vari partiti di destra che sono saltati all'ultimo sul carrozzone creando solo confusione.
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #126 il: 18 Apr 2016, 12:04 »
Sulla parte evidenziata magari, mi piacerebbe proprio. Sono stato testimone involontario dell'abuso dello strumento referendario (i famosi 12 referendum in un giorno) ed ormai lo trovo irrimediabilmente compromesso.

Per la mia scelta (votato NO, non astenuto) non posso mettere in dubbio il fatto che i controlli, PREVISTI DALL'ARTICOLO ESISTENTE, vengano fatti. Altrimenti è inutile parlare di tutto, non solo dei referendum.

Non hai però risposto alla mia domanda: sei sicuro che con il SI non avresti rimosso, oltre alla durata illimitata delle concessioni, anche il rispetto dei vincoli di sicurezza? Sei sicuro che magari mettevi un limite alle concessioni, ma avrebbero poi potuto fare quello che volevano dal punto di vista ambientale senza conseguenze?

I referendum sono uno strumento importantissimo di partecipazione popolare, il fatto che se ne sia fatto un abuso non significa e non puo' significare che siano inutili o dannosi, e' al contrario esattamente quello che ti hanno portato a credere, esistono strumenti correttivi che possono essere, al limite, l'aumento del numero di firme richiesto, posto che secondo me il cittadino ha preso l'abitudine a non informarsi piu' di nulla

Io sono andato a votare per eliminare un'aberrazione non per risolvere tutti i problemi di questo paese, di quello si parlava e a quello ho risposto... ma tu pensi che sarebbero stati cancellati i controlli sulla sicurezza? i giudici, i PM e tutti gli organi di controllo non servivano piu' a nulla con la vittoria dei SI?

Si sono sicuro che non avrebbero potuto fare come gli pare in materia ambientale esattamente quanto sono sicuro che ora le piattaforme resteranno li finche lo stato italiano non decidera' di accollarsi i costi per le loro demolizioni, con somma soddisfazione delle imprese che ci si stanno arricchendo

Ah gia'.... oggi "hanno vinto i lavoratori"

Offline FatDanny

*****
20383
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #127 il: 18 Apr 2016, 12:16 »
Il referendum dovrebbe esistere per puri motivi "etici", non tecnici.


non sono entrato nel topic fino ad ora, ma su questo la domanda vorrei farvela.
Lo sapete si che in Italia l'unico referendum ammissibile dal basso è quello abrogativo e dunque non può che essere di natura tecnica e su pochi articoli di legge?

Sapete che non è ammissibile referendum su quesiti di indirizzo generale, né in materia di bilancio o che implica modifiche di accordi internazionali?

E' importante sta cosa, altrimenti sembra che i quesiti abbiano natura tecnica o un'articolazione complessa per il gusto sadico dei proponenti.

Offline jp1900

*****
6585
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #128 il: 18 Apr 2016, 13:33 »
non sono entrato nel topic fino ad ora, ma su questo la domanda vorrei farvela.
Lo sapete si che in Italia l'unico referendum ammissibile dal basso è quello abrogativo e dunque non può che essere di natura tecnica e su pochi articoli di legge?

Sapete che non è ammissibile referendum su quesiti di indirizzo generale, né in materia di bilancio o che implica modifiche di accordi internazionali?

E' importante sta cosa, altrimenti sembra che i quesiti abbiano natura tecnica o un'articolazione complessa per il gusto sadico dei proponenti.
Si, lo so, è per questo che lo ritengo inutile, ormai lo hanno snaturato...

Offline jp1900

*****
6585
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #129 il: 18 Apr 2016, 13:39 »
I referendum sono uno strumento importantissimo di partecipazione popolare, il fatto che se ne sia fatto un abuso non significa e non puo' significare che siano inutili o dannosi, e' al contrario esattamente quello che ti hanno portato a credere, esistono strumenti correttivi che possono essere, al limite, l'aumento del numero di firme richiesto, posto che secondo me il cittadino ha preso l'abitudine a non informarsi piu' di nulla

Io sono andato a votare per eliminare un'aberrazione non per risolvere tutti i problemi di questo paese, di quello si parlava e a quello ho risposto... ma tu pensi che sarebbero stati cancellati i controlli sulla sicurezza? i giudici, i PM e tutti gli organi di controllo non servivano piu' a nulla con la vittoria dei SI?

Si sono sicuro che non avrebbero potuto fare come gli pare in materia ambientale esattamente quanto sono sicuro che ora le piattaforme resteranno li finche lo stato italiano non decidera' di accollarsi i costi per le loro demolizioni, con somma soddisfazione delle imprese che ci si stanno arricchendo

Ah gia'.... oggi "hanno vinto i lavoratori"
Non è neanche giusto però sparare a zero su chi ha deciso di non votare, perchè non convinto della bontà del quesito o per qualsiasi altro motivo.
Sembra che tutti amiamo la democrazia a parole, ma quando si ha un risultato contrario al proprio convincimento gli altri sono tutti stupidi o manipolati.
I fatti dicono che il 25% circa (l'85% del 30% votante) degli aventi diritto hanno espresso parere favorevole a eliminare quella parte di legge, l'altro 75% non lo ha ritenuto interessante (se non addirittura si è espresso contrario).
Chi ha fatto di questo referendum una battaglia politica ha fatto un enorme favore a Renzi (se non ricordo male c'era un post sulla "fortuna" del PdC a trarre profitto dalla pochezza e dagli errori dei suoi avversari...).

Offline Tornado

*
12087
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #130 il: 18 Apr 2016, 14:30 »
Ho votato SI...e il link postato da tarallo (e di cui mi ero informato) era estremamente interessante e nitido nell'esposizione. Mi da fastidio l'esultanza di Renzi. Mi sorge una domanda. Potrei dire anche una castroneria, ma per raggiungere il benedetto quorum non sarebbe stato più semplice accorpare questo voto con le prossime amministrative? Si sarebbero pure risparmiati un po' di soldini...

Offline Thorin

*
2756
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #131 il: 18 Apr 2016, 14:33 »
Ho votato SI...e il link postato da tarallo (e di cui mi ero informato) era estremamente interessante e nitido nell'esposizione. Mi da fastidio l'esultanza di Renzi. Mi sorge una domanda. Potrei dire anche una castroneria, ma per raggiungere il benedetto quorum non sarebbe stato più semplice accorpare questo voto con le prossime amministrative? Si sarebbero pure risparmiati un po' di soldini...

Sarebbe bastato proporlo insieme ad un referendum sulla moviola in campo, arrivavi al 95% facile.

Offline FatDanny

*****
20383
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #132 il: 18 Apr 2016, 14:37 »
Ho votato SI...e il link postato da tarallo (e di cui mi ero informato) era estremamente interessante e nitido nell'esposizione. Mi da fastidio l'esultanza di Renzi. Mi sorge una domanda. Potrei dire anche una castroneria, ma per raggiungere il benedetto quorum non sarebbe stato più semplice accorpare questo voto con le prossime amministrative? Si sarebbero pure risparmiati un po' di soldini...

non è affatto una castroneria, ma l'accorpamento non c'è stato esattamente per evitare che si raggiungesse il quorum, che, in tal caso, sarebbe stato quasi garantito.
E' una scelta deliberata, non è che gli è sfuggito.
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #133 il: 18 Apr 2016, 14:53 »
non è affatto una castroneria, ma l'accorpamento non c'è stato esattamente per evitare che si raggiungesse il quorum, che, in tal caso, sarebbe stato quasi garantito.
E' una scelta deliberata, non è che gli è sfuggito.

Questo del non accorpamento è stato un colpo basso, vero. Ma siete così certi che con l'accorpamento avrebbe vinto il Sì?
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #134 il: 18 Apr 2016, 14:56 »
Non è neanche giusto però sparare a zero su chi ha deciso di non votare, perchè non convinto della bontà del quesito o per qualsiasi altro motivo.
Sembra che tutti amiamo la democrazia a parole, ma quando si ha un risultato contrario al proprio convincimento gli altri sono tutti stupidi o manipolati.
I fatti dicono che il 25% circa (l'85% del 30% votante) degli aventi diritto hanno espresso parere favorevole a eliminare quella parte di legge, l'altro 75% non lo ha ritenuto interessante (se non addirittura si è espresso contrario).
Chi ha fatto di questo referendum una battaglia politica ha fatto un enorme favore a Renzi (se non ricordo male c'era un post sulla "fortuna" del PdC a trarre profitto dalla pochezza e dagli errori dei suoi avversari...).

Certo che si, sparo a zerissimo su chi ha deciso di non votare, perche se non sei convinto vai a votare NO, e' proprio questo giochetto paraculo (scusa non ce l'ho con te) che ha snaturato e distrutto l'istituto del referendum: qui la democrazia non c'entra nulla, la stragrande maggioranza di chi non e' andato lo ha fatto sapendo di utilizzare il peso dell'astenzionismo e di chi non ha ritenuto doveroso informarsi (E guarda che stavolta non ci voleva tantissimo a farsi un'idea non lontanissima dalla realta'), il non accorpamento scientifico ha fatto il resto, poi che si siano buttati per aria 700 milioni di euro (questa e' la cifra che si legge in giro) semplicemente per evitare che si raggiungesse il quorum e', a parer mio, una delle tante meschinita' della politica italiana, se sei contrario voti no, se non sai che votare ti informi, se capisci che e' impossibile informarsi ti incazzi con te stesso e con chi fa di tutto per impedirti di farti un'idea tua, o in alternativa accetti la decisione di chi e' andato a votare, il problema e' che ci meritiamo questo stato di cose e questi politici
pero' hanno vinto i lavoratori e ... pure chi ha provato a buttare dentro Regeni in questa porcheria

Offline jp1900

*****
6585
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #135 il: 18 Apr 2016, 15:00 »
Certo che si, sparo a zerissimo su chi ha deciso di non votare, perche se non sei convinto vai a votare NO, e' proprio questo giochetto paraculo (scusa non ce l'ho con te) che ha snaturato e distrutto l'istituto del referendum: qui la democrazia non c'entra nulla, la stragrande maggioranza di chi non e' andato lo ha fatto sapendo di utilizzare il peso dell'astenzionismo e di chi non ha ritenuto doveroso informarsi (E guarda che stavolta non ci voleva tantissimo a farsi un'idea non lontanissima dalla realta'), il non accorpamento scientifico ha fatto il resto, poi che si siano buttati per aria 700 milioni di euro (questa e' la cifra che si legge in giro) semplicemente per evitare che si raggiungesse il quorum e', a parer mio, una delle tante meschinita' della politica italiana, se sei contrario voti no, se non sai che votare ti informi, se capisci che e' impossibile informarsi ti incazzi con te stesso e con chi fa di tutto per impedirti di farti un'idea tua, o in alternativa accetti la decisione di chi e' andato a votare, il problema e' che ci meritiamo questo stato di cose e questi politici
pero' hanno vinto i lavoratori e ... pure chi ha provato a buttare dentro Regeni in questa porcheria
Figurati, io sono andato  :beer:

Offline FatDanny

*****
20383
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #136 il: 18 Apr 2016, 15:22 »
Questo del non accorpamento è stato un colpo basso, vero. Ma siete così certi che con l'accorpamento avrebbe vinto il Sì?

avrei accettato scommesse senza limiti quantitativi.
Fai te.
Il quorum non è uno strumento buttato lì a caso. Ha precise ragioni storico politiche.
Senza quorum sai su quante questioni sarebbe passata un'estensione dei diritti anche soltanto sulla base del fatto che ovviamente è più facile che partecipi chi è politicamente attivo che chi si disinteressa.

Il meccanismo del quorum permette che di base i disinteressati abbiano la meglio, a meno che gli interessati non convincano la maggioranza assoluta.
E' un meccanismo anti-popolare più che di garanzia.
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #137 il: 18 Apr 2016, 15:52 »
avrei accettato scommesse senza limiti quantitativi.
Fai te.
Il quorum non è uno strumento buttato lì a caso. Ha precise ragioni storico politiche.
Senza quorum sai su quante questioni sarebbe passata un'estensione dei diritti anche soltanto sulla base del fatto che ovviamente è più facile che partecipi chi è politicamente attivo che chi si disinteressa.

Il meccanismo del quorum permette che di base i disinteressati abbiano la meglio, a meno che gli interessati non convincano la maggioranza assoluta.
E' un meccanismo anti-popolare più che di garanzia.

oddio... senza quorum, basterebbero anche poche centinaia di migliaia di voti per abrogare una legge. Non mi sembra così democratico eh. Riguardo l'astensione, tu sei proprio certo che il 70% non sia andato a votare solo perche "nunjefregavanamazza"? E di quel 30% che è andato, una buona parte non si è presentata alle urne grazie a:
1) campagna a fatta su falsità... alla sibilia per intenderci
2) spinta di renzi che dicendo "non andate a votare" ha fatto la miglior campagna per il sì (dando un senso ai numerì del sì..:).

Quindi, per buona parte dei votanti era un mero referendum contro il governo / renzi.

Riguardo alla scommessa... ieri hanno votato 15mio di persone, su 50mio, facciamo che si sarebbero recati alle urne circa 40mio, il grosso dei SI' si sono presentati ieri, con 12mio di voti, 3mio i no. Ci sarebbero stati altri 20mio di votanti TEORICAMENTE tutti NO, ma secondo me almeno 15mio avrebbero espresso parere negativo... e quindi l'esito sarebbe stato molto incerto. Ma siamo nel campo della fantasia (alla sibilia, per intenderci :D )

Io ho scelto di NON andare, dopo essermi informato. E per la prima volta in vita mia non ho votato.

Offline genesis

*****
20524
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #138 il: 18 Apr 2016, 15:53 »
Il quorum per il referendum aveva un senso nel 1946, oggi non più.
Re:Referendum sulle trivellazioni
« Risposta #139 il: 18 Apr 2016, 16:20 »
Il quorum per il referendum aveva un senso nel 1946, oggi non più.

senso o non senso, c'è.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod