calisthenic

0 Utenti e 25 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Blueline

*
5017
blog of life
calisthenic
« il: 28 Ago 2016, 17:19 »
Mi incuriosisce questa disciplina, e oltre al nuoto vorrei(anzi sto) praticare anche questa. Adesso sto alle prime armi(senza istruttore, uso mezzi di fortuna; d'altronde frequentare un'altra palestra/complesso sportivo mi prenderebbe troppo tempo), e faccio esercizi base ogni giorno(per le braccia, 3 serie da 8; e poi anche gli addominali).

Vostre esperienze? Come(se) lo praticate?


Online Air

*
2199
Re:calisthenic
« Risposta #1 il: 28 Ago 2016, 23:09 »
Io ho 46 anni e pratico da uno.

Per me eccezionale. Mi alleno ovunque, nei limiti delle mie possibilità.

Durissimo.

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #2 il: 29 Ago 2016, 09:47 »


Ho 45 anni e ho praticato Functional Training per 4 anni.
Questo mi aveva già cambiato la vita.

Poi mi sono imbattuto nel Calisthenics/Bodyweight e la mia vita è cambiata ancor di più.

Viaggiando per lavoro, allenarsi a corpo libero è un toccasana.
Appena arrivo nei pressi dell'hotel, cerco parchi nelle vicinanze in cui ci siano sbarre, gradini, panchine, strutture per parallele etc...

Se non li trovo, poco male.
Nel 90% dei casi riesco ad allenarmi in stanza di albergo.

A tale scopo posso consigliarti una lettura (sperando non sia contro il regolamento e specificando che io non sono in nessuna maniera affiliato):

"You are your own Gym" di Mark Lauren.
Se leggi senza problemi in inglese, è un libro che spiega le basi del bodyweight, illustra tutta una serie di esercizi da fare con suppellettili casalinghe (sedie, tavoli, libri, asciugamani etc... Per questo nemmeno serve sapere l'inglese, dato che ci sono foto), descrive in modo molto comprensibile i meccanismi neuromuscolari alla base dei movimenti, fornendo infarinature sui tipi di fibre muscolari (fast twitch, slow twitch etc...) e criteri bse di alimentazione.

Ti consiglio solo di non seguire in modo troppo talebano il suo ostracismo contro la corsa e l'attività aerobica in genere.

Un'altra lettura, ma molto più tecnica (forse troppo) è "Overcoming gravity".

Offline Brujita!

*
11573
Re:calisthenic
« Risposta #3 il: 30 Ago 2016, 04:32 »
Mi avete incuriosita  :pp magari è utile per me che non posso tornare a praticare le mie amatissime arti marziali,almeno per il momento.

Ddi che si tratta esattamente? Devo rimettermi in forma, ho fatto il cesareo tre settimane fa e ho la pancia ridotta a un budino  :s

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #4 il: 30 Ago 2016, 07:26 »
Si tratta di allenamento a corpo libero nella sua forma più essenziale.

Niente pesi, nè attrezzi, nè gadget: solo il tuo corpo e la gravità, con tutte le leve che ne conseguono.

Se fatto nel modo giusto, aiuta a sviluppare in modo molto equilibrato tutte le qualità atletiche (velocità, forza, forza esplosiva, resistenza, flessibilità, equilibrio, coordinazione etc...)

Solo che, se hai fatto il cesareo, un po' aspetterei.
Non è una passeggiata e l'addome è sollecitato praticamente sempre.

Offline pan

*
2357
Re:calisthenic
« Risposta #5 il: 30 Ago 2016, 10:39 »
a me ricorda molto la ginnastica (certo fatta meglio) che si faceva all'ora di educazione fisica a scuola.

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #6 il: 30 Ago 2016, 15:53 »
a me ricorda molto la ginnastica (certo fatta meglio) che si faceva all'ora di educazione fisica a scuola.
Le basi sono quelle.

All'epoca non esistevano palestre di fitness.
Non ce n'era il bisogno che c'è adesso, dettato più che altro dalla sedentarietà. 

Certo poi il calisthenics è molto più avanzato.


Offline Blueline

*
5017
blog of life
Re:calisthenic
« Risposta #7 il: 30 Ago 2016, 16:51 »
Sospendo il mio silenzio su questo Forum per rispondere a questo argomento.

Ho 45 anni e ho praticato Functional Training per 4 anni.
Questo mi aveva già cambiato la vita.

Poi mi sono imbattuto nel Calisthenics/Bodyweight e la mia vita è cambiata ancor di più.

Viaggiando per lavoro, allenarsi a corpo libero è un toccasana.
Appena arrivo nei pressi dell'hotel, cerco parchi nelle vicinanze in cui ci siano sbarre, gradini, panchine, strutture per parallele etc...

Se non li trovo, poco male.
Nel 90% dei casi riesco ad allenarmi in stanza di albergo.

A tale scopo posso consigliarti una lettura (sperando non sia contro il regolamento e specificando che io non sono in nessuna maniera affiliato):

"You are your own Gym" di Mark Lauren.
Se leggi senza problemi in inglese, è un libro che spiega le basi del bodyweight, illustra tutta una serie di esercizi da fare con suppellettili casalinghe (sedie, tavoli, libri, asciugamani etc... Per questo nemmeno serve sapere l'inglese, dato che ci sono foto), descrive in modo molto comprensibile i meccanismi neuromuscolari alla base dei movimenti, fornendo infarinature sui tipi di fibre muscolari (fast twitch, slow twitch etc...) e criteri bse di alimentazione.

Ti consiglio solo di non seguire in modo troppo talebano il suo ostracismo contro la corsa e l'attività aerobica in genere.

Un'altra lettura, ma molto più tecnica (forse troppo) è "Overcoming gravity".

Per la corsa fai da te ho molte riserve. E sicuramente è poco efficace per perdere peso.

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #8 il: 30 Ago 2016, 17:13 »
Per la corsa fai da te ho molte riserve. E sicuramente è poco efficace per perdere peso.
Esattamente.
È molto meno efficace di quanto si creda.

È però utile per molte altre cose.
Certo è che un fitness basato solamente sull'aerobica è buono solamente per prepararsi a una brutta vecchiaia.

Online Tarallo

*****
92188
Re:calisthenic
« Risposta #9 il: 30 Ago 2016, 17:18 »
Un fitness senza aerobica prepara a una vecchiaia anche peggiore.
Re:calisthenic
« Risposta #10 il: 30 Ago 2016, 17:24 »
ho sempre praticato sport che si basano su di una "ginnastica" senza pesi:arti marziali e negli ultimi 10 anni pugilato (alla base del riscaldamento ci sono molti esercizi della calistenica...anche se, ultimamente, si sta "imbastardendo" con il cross fit). Detto questo, sono favorevolissimo a questo tipo di ginnastica. Non è vero che la corsa non serva...bisogna vedere come si corre: il famoso "30-20-10"(secondi) per 4-5 blocchi (o le ripetute 10x200 mt) sono fondamentali per un ottima preparazione (certo, se ci riferiamo ai 50 minuti a velocità "passo dell'oca"... ;))

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #11 il: 30 Ago 2016, 18:01 »
Un fitness senza aerobica prepara a una vecchiaia anche peggiore.
Nessuno ha infatti parlato di star senza aerobica.

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #12 il: 30 Ago 2016, 18:02 »
ho sempre praticato sport che si basano su di una "ginnastica" senza pesi:arti marziali e negli ultimi 10 anni pugilato (alla base del riscaldamento ci sono molti esercizi della calistenica...anche se, ultimamente, si sta "imbastardendo" con il cross fit). Detto questo, sono favorevolissimo a questo tipo di ginnastica. Non è vero che la corsa non serva...bisogna vedere come si corre: il famoso "30-20-10"(secondi) per 4-5 blocchi (o le ripetute 10x200 mt) sono fondamentali per un ottima preparazione (certo, se ci riferiamo ai 50 minuti a velocità "passo dell'oca"... ;))
Scusatemi, ma chi avrebbe detto che la corsa non serve?

Online Tarallo

*****
92188
Re:calisthenic
« Risposta #13 il: 30 Ago 2016, 19:06 »
Non te ncazza', dicevo solo così, per chiarire.

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #14 il: 30 Ago 2016, 19:12 »
Non te ncazza', dicevo solo così, per chiarire.
Figurati, ho smesso de incazzamme una settimana fa.

Offline Blueline

*
5017
blog of life
Re:calisthenic
« Risposta #15 il: 30 Ago 2016, 19:33 »
Esattamente.
È molto meno efficace di quanto si creda.

È però utile per molte altre cose.
Certo è che un fitness basato solamente sull'aerobica è buono solamente per prepararsi a una brutta vecchiaia.
Quale sarebbe il fitness basato solo sull'aerobica? puoi farmi un esempio?

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #16 il: 30 Ago 2016, 19:43 »
Quale sarebbe il fitness basato solo sull'aerobica? puoi farmi un esempio?
C'è semplicemente chi corre e basta o fa esclusivamente attività aerobiche, ovvero senza alcun programma di forza e/o forza esplosiva.

E' abbastanza tipico per il sesso femminile (non c'è alcun tentativo di discriminazione in queste parole, mi baso solo sull'osservazione) che tendono ad esser convinte che un progamma di potenziamento le faccia diventare grosse e muscolose, mentre invece il peggio che puà capitare è che si rassodano e tonificano.

Esistono anche molti uomini che corrono e basta.

Offline Blueline

*
5017
blog of life
Re:calisthenic
« Risposta #17 il: 30 Ago 2016, 19:53 »
C'è semplicemente chi corre e basta o fa esclusivamente attività aerobiche, ovvero senza alcun programma di forza e/o forza esplosiva.

E' abbastanza tipico per il sesso femminile (non c'è alcun tentativo di discriminazione in queste parole, mi baso solo sull'osservazione) che tendono ad esser convinte che un progamma di potenziamento le faccia diventare grosse e muscolose, mentre invece il peggio che puà capitare è che si rassodano e tonificano.

Esistono anche molti uomini che corrono e basta.

Insomma l'attività aerobica è quella di resistenza?
Le flessioni(normali e australiane) dovrebbero far parte dell'attività anaerobica?

Offline Alcares

*
5519
Re:calisthenic
« Risposta #18 il: 30 Ago 2016, 20:19 »
Insomma l'attività aerobica è quella di resistenza?
Le flessioni(normali e australiane) dovrebbero far parte dell'attività anaerobica?
Sì, l'attività aerobica è prevalentemente quella di resistenza, ma non sempre esiste una differenza così netta.

Ad esempio, in una corsa con sprint si esercita anche la forza esplosiva.
In un burpeee (che ti consiglio di inserire spesso nel tuo allenamento), fai un po' tutto.

https://www.cocooa.com/burpees-il-facilissimo-esercizio-fisico-che-odierai-amare/

Qualsiasi tipo di esercizio può essere di natura aerobica o anaerobica: dipende dall'intensità con cui lo si svolge.
Ad esempio se tu le flessioni le fai in piedi contro un muro ne fai anche 50.
Se le fai con le mani a terra, magari coi piedi sollevati su un rialzo, ne farai molte meno.

Questo perchè coinvolgerai fibre muscolari diverse, sebbene magari il muscolo sia lo stesso.
Le fibre di forza si stancano presto ma ti permettono un lavoro di una certa intensità, le fibre di resistenza ti permettono di ripetere lo stesso movimento molte volte ma a bassa intensità.

Secondo me il programma di allenamento migliore è quello che ti permette il miglior equilibrio tra le varie componenti del fitness.

Poi ovviamente dipende dagli obiettivi.
Un maratoneta se ne sbatterà di rinforzare le gambe, mentre ad un centometrista interesserà ben poco correre per 40 km.

viacolle

viacolle

Re:calisthenic
« Risposta #19 il: 30 Ago 2016, 22:48 »
Sospendo il mio silenzio su questo Forum per rispondere a questo argomento.

Ho 45 anni e ho praticato Functional Training per 4 anni.
Questo mi aveva già cambiato la vita.

Poi mi sono imbattuto nel Calisthenics/Bodyweight e la mia vita è cambiata ancor di più.

Viaggiando per lavoro, allenarsi a corpo libero è un toccasana.
Appena arrivo nei pressi dell'hotel, cerco parchi nelle vicinanze in cui ci siano sbarre, gradini, panchine, strutture per parallele etc...

Se non li trovo, poco male.
Nel 90% dei casi riesco ad allenarmi in stanza di albergo.

A tale scopo posso consigliarti una lettura (sperando non sia contro il regolamento e specificando che io non sono in nessuna maniera affiliato):

"You are your own Gym" di Mark Lauren.
Se leggi senza problemi in inglese, è un libro che spiega le basi del bodyweight, illustra tutta una serie di esercizi da fare con suppellettili casalinghe (sedie, tavoli, libri, asciugamani etc... Per questo nemmeno serve sapere l'inglese, dato che ci sono foto), descrive in modo molto comprensibile i meccanismi neuromuscolari alla base dei movimenti, fornendo infarinature sui tipi di fibre muscolari (fast twitch, slow twitch etc...) e criteri bse di alimentazione.

Ti consiglio solo di non seguire in modo troppo talebano il suo ostracismo contro la corsa e l'attività aerobica in genere.

Un'altra lettura, ma molto più tecnica (forse troppo) è "Overcoming gravity".

Una disciplina che non conoscevo, da bodybuilder (fitness forse, dato il rapporto altezza peso) amatoriale over 40. Ancora riesco ad andare in palestra e caricarmi uno squat da 110 kg, ma inizierò ad approfondire questa tecnica. Grazie 1000
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod