Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Palo

*****
11506
Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« il: 15 Mar 2017, 08:03 »
Il riferimento è limitato a ciò che è dentro alla SS Lazio.


Butto alla rinfusa qualche elemento.


Inzaghi
Lo staff di Inzaghi, con riferimento alla parte tattica e tecnica
Lo staff di Inzaghi, con riferimento alla parte di preparazione atletica
Lo staff medico
Diaconale
Peruzzi
Il silenzio di Lotito
Il quasi silenzio di Tare
Lo spogliatoio (uscita di Candreva)
La ormai indiscussa leadership di Biglia
Altro


Non è un sondaggio (altrimenti lo avreistrutturato come tale), sono idee alla rinfusa, e manco troppo, per capire perché, al 15 marzo (proprio quando i giardini si riempiono di nuovi colori), la squadra gioca bene, camaleontica e propositiva, dal primo al 95mo minuto, con pochi e brevi infortuni. E poi c'è chi dice le cose giusta al momento giusto, chi tiene le magagne ben chiuse dentro lo spogliatoio (senza interferenze dal capo e dal suo alter ego) che oggi sembra essere bello compatto intorno al capitano ed agli obiettivi ...


A me piace quello che vedo ... credo sia interessante capire cosa è successo a 'sto brutto anatroccolo.


ATTENZIONE: trattasi di topic Bielsa Free, tifosi Free e "cornice" free, attenersi alla, unica, istruzione.



Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #1 il: 15 Mar 2017, 08:11 »
Credo sia semplicemente l'effetto di scelte fatte dalla società che si stanno, quasi tutte, rivelando positive. E sono le scelte che tu hai citato. E, probabilmente, anche un po' di fortuna, che comunque é elemento necessario e indispensabile perché le cose buone accadano.
Mutuando una riflessione che é stata fatta anche sul topic di Keita, io credo che stia pagando anche una scelta, fatta qualche anno fa, di creare una Lazio giovane, una Lazio formata da promesse comprate con occhio esperto in europa e altrove e promesse cresciute in casa.
Quello che lascia il sorriso stampato sui nostri visi é l'età media di questa squadra.

Online FatDanny

*****
19434
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #2 il: 15 Mar 2017, 08:22 »
Io non credo che sia cambiato qualcosa in particolare quest'anno specifico.

A me pare che si confermi, tanto sul piano economico che su quello sportivo, una crescita lenta e piuttosto costante che è riscontrabile in tutta la gestione Lotito, al netto di prevedibili errori, incidenti di percorso, rallentamenti.

Se guardo tutto il periodo della sua presidenza non riesco mai a riscontrare un ridimensionamento, una chiara inversione di tendenza.
La Lazio si è costantemente rafforzata, non solo in campo, magari più lentamente di come i tifosi avrebbero desiderato, ma l'ha fatto. Esattamente come un'azienda di servizi dal basso ma costante profitto, rispetto ad un rischioso fondo d'investimento   :=)).

Questo fa si che non sia mai riscontrabile un vero e proprio "salto di qualità" nonostante la qualità aumenti progressivamente.
Non siamo una potenza e quindi basta un De Vrij rotto per un anno a creare un serio incidente di percorso. Tuttavia già oggi siamo più attrezzati di ieri. E ieri (Pioli) lo eravamo decisamente più dell'altroieri (Reja o ancor più Rossi).

Quindi quest'anno non vediamo i risultati di qualche cambio particolare avvenuto a luglio-agosto 2016, ma un lavoro di ben più lungo periodo (di cui i cambiamente dell'estate scorsa fanno indubbiamente parte, ma, per intendersi, se oggi a centrocampo hai un signor Milinkovic questo non è dovuto al lavoro della scorsa estate).

Se epuriamo il discorso da tutti gli elementi di cui Palo chiede di non parlare qui, a me sembra che Lotito stia confermando una modalità di conduzione che magari non paga sul piano del riconoscimento, ma in altri termini si sta rivelando indubbiamente efficace.

Online vaz

*****
43381
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #3 il: 15 Mar 2017, 08:26 »
rispondo a fine anno

Online DajeLazioMia

*****
42388
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #4 il: 15 Mar 2017, 09:04 »
-Peruzzi e Diaconale
-il ritorno lento ma progressivo della CN
-aver trovato un allenatore che ha i criteri che servono a noi: paravento alla Reja, camaleontico, pratico, ma giovane e pieno di entusiasmo (come potevano essere un Pioli o un Petko anche se più "anziani").
-la mancanza delle coppe europee
-una squadra forte e completa in realazione agli obiettivi
-una (mi pare) buona preparazione
-buona gestione del gruppo
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #5 il: 15 Mar 2017, 09:09 »
...
Non siamo una potenza e quindi basta un De Vrij rotto per un anno a creare un serio incidente di percorso.
...

Questa frase spiega bene la stagione fallimentare dello scorso anno, incastonata tra due stagioni in cui il livello dimostrato dall'ossatura della squadra è ben altro.
(Ovviamente non è stata solo la mancanza di De Vrij a causare quel brutto anno, altri elementi menzionati da Palo hanno pesantemente contribuito)


Contemporaneamente, questa stessa frase rappresenta anche il limite di questa società, il fatto di non avere avuto ricambi adeguati in ruoli chiave è stato grave.

Offline SSL

*
3839

Offline SSL

Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #6 il: 15 Mar 2017, 09:15 »
L'impressione che la gestione sia un po' più definita e articolata c'è.. Bisogna aspettare un biennio per un giudizio più obiettivo.
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #7 il: 15 Mar 2017, 09:20 »
-Peruzzi e Diaconale
-il ritorno lento ma progressivo della CN
-aver trovato un allenatore che ha i criteri che servono a noi: paravento alla Reja, camaleontico, pratico, ma giovane e pieno di entusiasmo (come potevano essere un Pioli o un Petko anche se più "anziani").
-la mancanza delle coppe europee
-una squadra forte e completa in realazione agli obiettivi
-una (mi pare) buona preparazione
-buona gestione del gruppo

Si, la mancanza delle coppe europee ha permesso di preparare bene le partite e di limitare gli infortuni. Per un allenatore inesperto credo sia stata una buona cosa.

Ma ora è esperto...  :=)) :ssl

Online vaz

*****
43381
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #8 il: 15 Mar 2017, 09:21 »
una cosa per me fondamentale è stata il nuovo staff medico.
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #9 il: 15 Mar 2017, 09:29 »
Individuo tre filoni principali:

Potenziamento della struttura societaria: Diaconale e  Peruzzi che hanno sgravato Presidente e DS tra gli altri, da compiti "comunicativi" sia esterni che interni.

Cambiamento dello staff medico: più prevenzione e l'assenza delle coppe europee sono, IMHO, alla base della minore tendenza agli infortuni(sgraaaaaaat).

Rinforzo rosa: il mercato estivo è stato condotto con raziocinio, rinforzando difesa e attacco, che erano i reparti più carenti. Qui però a mio avviso si poteva fare di più a centrocampo, anche nella sessione invernale. Proprio l'immobilismo "ideologico" nella sessione invernale a mio avviso è l'ultimo tabù che questa Società deve lasciarsi alle spalle.

Fattore Inzaghi: E' il fattore principale, un allenatore giovane, preparato e ambizioso che è stato parte di una Lazio grandissima e che conosce bene l'ambiente ed il calcio moderno. Ha saputo mettere in campo un mix importante di innovazione e buonsenso e soprattutto è riuscito, grazie all'esperienza nelle giovanili e ad una capacità di gestione del gruppo da BIG di supplire alle carenze della rosa inserendo con incredibile profitto ex-primavera che non sembravano così pronti.
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #10 il: 15 Mar 2017, 09:33 »
Ogni annata è diversa, comunque:

- non abbiamo le coppe, e questa è una grande differenza perchè significa giocatori meno stanchi, meno infortuni e più tempo per preparare tatticamente la partita;
- è cambiato l'allenatore. Al momento non ho ragione di pensare che Inzaghi sia più bravo di Pioli nel senso che va visto nell'anno con le coppe (il 1° anno di Pioli secondo me è stato straordinario) però sicuramente l'anno scorso qualcosa nel rapporto tra Pioli e la squadra si era deteriorato;
- vuoi mettere avere in difesa De Vrij Bastos e Wallace invece del Mauricio dell'anno scorso;
- è un campionato diverso dagli altri, in cui le prime 7/8 squadre vincono sempre: non siamo solo noi a fare più punti ma anche gli altri.

Offline galafro

*
2489
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #11 il: 15 Mar 2017, 09:40 »
I limiti di questa Società sono solo le tasche piccole del suo padrone a paragone degli altri proprietari, che devi sopperire con una gestione più intelligente. Ma non sempre ci riesci.
Leviamo le strisciate che è un altro mondo e vediamo quelle con cui, secondo me, dovremmo competere ogni anno cioè Fiorentina, Napoli soccer e merde.
La Fiorentina pur ripulita dai debiti complessivamente non sta facendo un percorso migliore del nostro anzi, e perde pure soldi mediamente 15-20 milioni l'anno che ripiena il suo padrone.
Il Napoli soccer, ripulito dai debiti, ha fatto un percorso nettamente migliore, ha avuto una gestione oculata, alla Lotito, cioè prima fai i risultati poi spendi, e grazie anche ai maggiori introiti rispetto alla Lazio si è potuto assestare su un livello obiettivamente più alto
Le merde invece hanno adottato un approccio inverso, prima spendi poi....
Risultato una società con patrimonio netto sempre negativo, insomma una scatola vuota che, oramai è chiaro a tutti, serve per altri scopi, come d'altra parte è sempre stato nella loro storia.
Ecco se debbo andare a vedere a casa d'altri andrei a Napoli
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #12 il: 15 Mar 2017, 09:42 »
Le scelte rischiose fatte un paio di anni fa iniziano a pagare.
Lo svecchiamento della rosa da un lato alleggerisce la Paideia con tutti i vantaggi del caso, dall'altro restituisce un gruppo col sangue agli occhi, unito e Laziale come non lo si vedeva da tempo.
Il rovescio della medaglia é l'inesperienza, che a volte causa inevitabilmente qualche buco mentale.
Fra un paio di anni credo vedremo la bontà di tale scelta anche a livello di risorse disponibili.

E poi il Mister, ciliegina finale su una già ottima torta, al netto delle perplessità iniziali di quasi tutto l'ambiente.

Online FatDanny

*****
19434
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #13 il: 15 Mar 2017, 09:44 »
Questa frase spiega bene la stagione fallimentare dello scorso anno, incastonata tra due stagioni in cui il livello dimostrato dall'ossatura della squadra è ben altro.
(Ovviamente non è stata solo la mancanza di De Vrij a causare quel brutto anno, altri elementi menzionati da Palo hanno pesantemente contribuito)


Contemporaneamente, questa stessa frase rappresenta anche il limite di questa società, il fatto di non avere avuto ricambi adeguati in ruoli chiave è stato grave.

infatti l'assenza di coppe cambia tutto. Non è il primo anno che senza coppe facciamo molto bene.
Ma direi che questo è un dato più generale del campionato: di squadra in grado di reggere i tre fronti ce ne sta solo una.
Al netto di questo (ossia considerando che non siamo in grado come tutte le altre) mi sembra che il rafforzamento sia costante.
Non mi baso invece sui risultati perchè quelli non sono per noi una novità in annate senza coppe e nemmeno sulla quantità di punti accumulati visto che il campionato in corso è poco competitivo e la cosa è dimostrata dal fatto che con gli stessi punti in altri campionati saremmo stati in zona CL e quest'anno no. Tutte le squadre in alta classifica hanno fatto più punti del solito.

Offline MadBob79

*****
10134
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #14 il: 15 Mar 2017, 09:47 »
Bisogna vedere l'anno prossimo come, e SE, sarà gestito il doppio impegno e sapremo, nonostante (SPERIAMO) questo riconfermare la stagione positiva, il rendimento, il calo di infortuni e tutti gli altri buoni segnali. Troppe montagne russe negli ultimi anni.
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #15 il: 15 Mar 2017, 09:52 »
Gli ingredienti per questa buona stagione sono tutti quelli elencati dai vari post che mi precedono, compresa una dose di fortuna che nel calcio e nella vita aiuta sempre e che a fatto sì che la sliding door a luglio portasse Inzaghi e Immobile e non Bielsa e Pato.
I maggiori meriti della stagione sono però a mio parere ascrivibili a Simone Inzaghi, che si sta dimostrando un signor allenatore andando oltre ogni più rosea aspettativa.
Aspettiamo però la fine della stagione per fare consuntivi, sperando che i boccioli di rosa non siano gelati da qualche gelata notturna di inizio aprile...   :asrm  :asrm :asrm

Alex_k

Alex_k

Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #16 il: 15 Mar 2017, 10:08 »
Per me, l'anomalia è stata la passata stagione, non certo questa. Ma è ovvio che a certi tifosi (di altre squadre) ha fatto comodo fare passare un'ottavo posto come la normalità e non l'eccezione.

Offline Balde89

*
2529
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #17 il: 15 Mar 2017, 10:34 »
Per me, l'anomalia è stata la passata stagione, non certo questa. Ma è ovvio che a certi tifosi (di altre squadre) ha fatto comodo fare passare un'ottavo posto come la normalità e non l'eccezione.

Sono d'accordo solo in parte.
Se è vero che negli ultimi 5-6 anni il trend è in netto miglioramento, è anche vero che un conto è giocare solo il campionato e un conto le coppe.

Ad oggi NON abbiamo una rosa in grado di reggere il doppio confronto.
Quello che ci ha fregato negli ultimi anni non è il valore dei titolari (negli ultimi 5-6 anni abbiamo sempre avuto buoni/ottimi giocatori), ma la mancanza di alternative.
Il lavoro finora SEMBRA andare nella giusta direzione, con una difesa finalmente completa, terzini alternabili senza disastri e un centrocampo folto. Però ancora non ci siamo, specie in attacco…

Offline ssl1900

*
2452
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #18 il: 15 Mar 2017, 10:37 »
Credo che Inzaghi, coadiuvato da Peruzzi nella gestione dello spogliatoio sia la vera sorpresa positiva non solo in casa Lazio ma anche dell’intero campionato.

Però il calcio è spietato, oggi sei in paradiso e ci vuole poco per scendere all’inferno. Quindi la società non si deve cullare sugli allori. Deve essere pronta e brava a rinforzare la squadra, solo così potremmo dire che le cose stanno cambiando rispetto al passato.

Offline Rorschach

*****
10587
Re:Cosa è cambiato dagli anni passati? La Lazio ed il brutto anatroccolo.
« Risposta #19 il: 15 Mar 2017, 10:52 »
Quest'anno sono stati tutti bravissimi.

Speriamo si raggiunga un obiettivo importante per rendere tutti felici di restare.

Credo che Inzaghi, coadiuvato da Peruzzi nella gestione dello spogliatoio sia la vera sorpresa positiva non solo in casa Lazio ma anche dell’intero campionato.

Però il calcio è spietato, oggi sei in paradiso e ci vuole poco per scendere all’inferno. Quindi la società non si deve cullare sugli allori. Deve essere pronta e brava a rinforzare la squadra, solo così potremmo dire che le cose stanno cambiando rispetto al passato.


Non solo rinforzare, ma gestire. Gente che va, gente che viene.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod