Occhio alle multe.

0 Utenti e 29 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline white-blu

*
16757
Occhio alle multe.
« il: 10 Set 2015, 08:05 »


10/09/2015, 07:28
Se cambi posto in curva ora c’è la multa: 167 euro
La polizia scova e colpisce 42 tifosi romanisti Alla seconda infrazione scatterà il Daspo


Allo stadio di calcio vietato cambiare posto. Costa una multa da 167 euro venire scoperti a occupare un sedile diverso da quello assegnato con l’acquisto del biglietto. E alla seconda infrazione scatta il Daspo. A Roma sono cominciate le maniere forti contro i tifosi indisciplinati. La sanzione se l’è vista notificare dal Commissariato Prati un sostenitore giallorosso che quel posto sembra sia stato costretto a lasciarlo. E non solo lui. Hanno ricevuto l’accertamento altri 41 "irregolari" pescati dal mirino della polizia. Dati alla mano della Questura, nella stagione calcistica 2014/15 sono state 184 le sanzioni amministrative, pari a 30 mila euro. E visto i primi numeri della nuova stagione, pare che le forze dell’ordine non facciano sconti.

Il multato (e in teoria potrebbero domandarselo anche gli altri 41), che ha fatto girare il verbale su Facebook, sostiene che sarebbe stato costretto a togliersi di mezzo per paura, perché non avrebbe avuto altra scelta, persuaso da chi è abituato a farsi spazio senza galanterie.

L’occasione è stato l’incontro del 13 agosto scorso tra Roma e Juventus. Scrive la polizia: lo spettatore «veniva riconosciuto dal sistema di telecamere in uso nell’impianto sportivo non occupare il proprio posto assegnato all’interno della Curva Sud», della Roma. Il verbale di accertamento si rifà a una legge del 2003 e al Regolamento della stadio Olimpico. «Lo spettatore ha il diritto/dovere di occupare il posto assegnato e pertanto con l’acquisto del titolo di accesso si impegna a non occupare posti differenti, seppur non utilizzati da altri soggetti, salvo non espressamente autorizzato dalla società su autorizzazione delle competenti autorità».

In sostanza, la polizia è in grado di controllare chi occupa il posto allo stadio, e di accorgersi se, dopo il calcio d’inizio, un’altra persona siede abusivamente in quella stessa posizione. È stato messo in piedi un circuito di telecamere, un "grande fratello" studiato per tenere sotto controllo la situazione e soprattutto i violenti.

Nei mesi scorsi sono stati firmati 184 Daspo (divieto di partecipare a manifestazioni sportive). Solo 70 a luglio. In quello stesso mese la Questura di Roma lo aveva detto che i tempi sarebbero cambiati per i tifosi più burrascosi. «La situazione attuale è inaccettabile - aveva chiosato il questore Nicolò D’Angelo - ci troviamo di fronte a un mostro a sette teste in curva: continui scavalcamenti, settori pieni e corridoi ingombrati che mettono a repentaglio gli interventi di sicurezza». Era stato detto che per l’inizio del campionato di calcio 2015/16 sarebbero entrate in vigore nuove misure di sicurezza. In primis, la divisione delle Curve: la nord dei tifosi laziali, la sud dei giallorossi. In pratica, la separazione degli spalti con pannelli divisori, e la creazione di corridoi più ampi e agibili per consentire eventuali azioni di pronto intervento. Le misure prevedono che al centro e ai lati delle curve non sosterà più nessuno, grazie a un grande percorso protetto da new jersey alti 2,20 metri e sorvegliato da file di steward. Mentre sulle fasce sarà creato maggiore spazio in cui sarà vietata la sosta dei tifosi.

Per sabato è prevista l’ultimazione dei lavori per la sistemazione delle barriere nelle curve. E domenica prossima dovrebbero esordire in occasione dell’incontro Lazio-Udinese, terza giornata del campionato di serie A. La Uefa non vuole che nell’impianto circolino forze dell’ordine in divisa. E allora gli agenti saranno in borghese, dietro alle spalle degli steward, potendo disporre delle immagini che a getto continuo riverbera il sistema di telecamere che puntano il loro occhio sugli spalti e si concentrano sui violenti.

L’altro punto di forza della macchina di sorveglianza è all’entrata dello stadio di Monte Mario. Sono i bio-tornelli. Una identificazione che va oltre la verifica di nome e cognome del possessore del biglietto e si basa sulla verifica dei dati biometrici, parametri che riguardano caratteristiche fisiche, forma del volto, distanza degli occhi e altri connotati che dànno un’impronta inconfondibile.

Fabio Di Chio


Offline paolo71

*****
12443
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #1 il: 10 Set 2015, 08:10 »
Lazio talk no però.
grazie.

Offline white-blu

*
16757
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #2 il: 10 Set 2015, 08:12 »
Lazio talk no però.
grazie.

Lazio Talk si visto che sarà una faccenda che toccherà pure a noi.

Offline paolo71

*****
12443
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #3 il: 10 Set 2015, 08:14 »
avevo capito che il senso era quello ma mi viene il mal di stomaco leggere  xxxxnisti appena preso il caffè per giunta sul Lazio talk...

Offline Sonni Boi

*****
14665
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #4 il: 10 Set 2015, 08:45 »
Scrive la polizia: lo spettatore «veniva riconosciuto dal sistema di telecamere in uso nell’impianto sportivo non occupare il proprio posto assegnato all’interno della Curva Sud»

Interessante. Quindi con le telecamere si riesce a individuare, multare ed eventualmente daspare chi non siede sul suo seggiolino, mentre per chi fa "uh uh uh" razzisti, canti fascisti et similia le telecamere vengono oscurate e si preferisce multare le società? Com'è sta storia?

Offline blow

*
20008
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #5 il: 10 Set 2015, 08:55 »
i bio-tornelli  :o :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2:
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #6 il: 10 Set 2015, 09:08 »
Non mi e' chiaro come fanno le telecamere a sapere che fisionomia abbia il vero 'intestatario' del posto.
Hanno le foto di tutti e poi le confrontano con le immagini?
Hanno un software di riconoscimento fisiognomico?

bho!

Offline izio

*
2129
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #7 il: 10 Set 2015, 09:12 »
Interessante. Quindi con le telecamere si riesce a individuare, multare ed eventualmente daspare chi non siede sul suo seggiolino, mentre per chi fa "uh uh uh" razzisti, canti fascisti et similia le telecamere vengono oscurate e si preferisce multare le società? Com'è sta storia?

Avrei scritto paro paro questo tuo pensiero che ovviamente quoto al 100%

Aggiungo che ben vengano tutti i provvedimenti necessari per poter fermare certi fenomeni, ma fare la voce grossa con chi non rispetta il posto beh.... solita Italia.

E per la storia del ricoscimento alla Star Trek beh.. occhio a mettersi a dieta o all'ingrasso durante il campionato. :beer:

Offline edge24

*
6805
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #8 il: 10 Set 2015, 09:21 »
sta storia si fa sempre più ridicola. che voi sappiate, multano anche negli altri stadi?

Offline tox80

*
7
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #9 il: 10 Set 2015, 09:23 »
E' una bufala  ;)

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #10 il: 10 Set 2015, 09:34 »
Credo e mi auguro sia una bufala.
Se poi X trova il posto occupato da Y e si mette in un altro posto libero che succede? Multe a catena?
Saremmo all'assurdo, ma ormai non mi meraviglio più di nulla
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #11 il: 10 Set 2015, 09:37 »
....ma ormai non mi meraviglio più di nulla

Io mi meraviglio che ci siano ancora migliaia di persone che vanno allo stadio (io sono tra queste peraltro...)

Offline Magnopèl

*
44009
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #12 il: 10 Set 2015, 09:40 »
Ma esempi surreali ce ne sarebbero.
Noi siamo abbonati e abbiamo i posti da 1 a 4, ma non sempre ci sediamo nei posti rispettivamente segnati sull'abbonamento, capita che invertiamo l'ordine. Multa pure a noi? :D
Oppure in Lazio Udinese con 20 mila persone e migliaia di posti liberi multe a chi va a sedersi più in alto o più in basso senza fare un soldo di danno?

Offline Rorschach

*****
10480
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #13 il: 10 Set 2015, 09:42 »
Equitalia Gerit non esiste più.

E' una frescaccia, eviterei di parlarne oltre.

Offline Brujita!

*
11573
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #14 il: 10 Set 2015, 09:50 »
Interessante. Quindi con le telecamere si riesce a individuare, multare ed eventualmente daspare chi non siede sul suo seggiolino, mentre per chi fa "uh uh uh" razzisti, canti fascisti et similia le telecamere vengono oscurate e si preferisce multare le società? Com'è sta storia?

Offline FatDanny

*****
18319
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #15 il: 10 Set 2015, 09:55 »
Non so se è una bufala, sto ancora cercando in giro conferme, tuttavia se fosse confermata la notizia si paleserebbe a tutti la pericolosità insita nelle misure prese da Maroni all'epoca della definizione della Tessera del Tifoso.
Misure che qualcuno aveva giustificato col classico "se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere" e che invece giustamente trovavano l'opposizione ferma non solo dei gruppi Ultras, ma di tutti quelli che diffidano delle limitazioni alla libertà personale nascoste dietro alla propaganda della Sicurezza.

Se la notizia fosse confermata vorrebbe dire che con la semplice scusa del posto le forze dell'ordine, senza la necessità della disposizione del magistrato, avranno la possibilità di daspare praticamente chiunque si trovi allo stadio, sulla base delle loro preferenze.
Sei una persona "scomoda", uno considerato "socialmente pericoloso"? Daspo, con la scusa che non stai al tuo posto in uno stadio in cui non ci sta nessuno.
Quindi occhio a rompere troppo le scatole, non solo allo stadio ma anche e soprattutto fuori, perché le ripercussioni possono essere molteplici, possono riguardare anche i tuoi svaghi, stadio compreso.
Soprattutto per te che sei "noto alle forze dell'ordine".

Ecco qual'è il rischio del controllo sociale.
Ecco perché queste misure ipocrite troveranno sempre la mia opposizione.
Perché consegnano all'Autorità un potere folle con una scusa risibile, populista. Gli strumenti per la Sicurezza sarebbero già a loro ampia disposizione, ma non vengono utilizzati proprio perché così si possono agitare gli spauracchi utili a giustificare misure come questa.

Oggi abbiamo semplicemente la certificazione di quel che qualcuno sostiene da tempo.

Non mi e' chiaro come fanno le telecamere a sapere che fisionomia abbia il vero 'intestatario' del posto.
Hanno le foto di tutti e poi le confrontano con le immagini?
Hanno un software di riconoscimento fisiognomico?

bho!

Non hanno le foto di tutti, solo di quelli "noti" per un motivo o per un altro.
Infatti tu non hai nulla da temere, io sono potenzialmente fottuto.
 :=))

Offline Rorschach

*****
10480
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #16 il: 10 Set 2015, 09:57 »
Non so se è una bufala [...] tuttavia se fosse confermata [...]

Ripeto: Equitalia Gerit non esiste più quindi è altissima la possibilità che si tratti di bufala, probabilmente strumentale proprio ai discorsi che state iniziando a fare.
Io in attesa di conferme eviterei voli pindarici...

Offline FatDanny

*****
18319
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #17 il: 10 Set 2015, 10:02 »
Non c'è nessun volo pindarico, confermata o no il rischio di quanto affermo c'è comunque.
Non viene esercitato al momento semplicemente perché il "rischio percepito" dalla Polizia non è tale da giustificare una misura restrittiva.
Metti che domani si apre una stagione "movimentata" vedi come misure come queste iniziano a fioccare.
Non solo allo stadio, certo. Anche allo stadio, di sicuro.

EDIT: i miei contatti tra gli zozzi confermerebbero la notizia e mi dicono che il numero delle denuncie recapitate ammonta a 42.

Offline Dinamo

*
529
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #18 il: 10 Set 2015, 10:08 »

Offline Palo

*****
11396
Re:Occhio alle multe.
« Risposta #19 il: 10 Set 2015, 10:13 »
Credo sia una bufala. Comunque le telecamere ci sono ovunque e potrebbero effettivamente riconoscere ogni singolo idiota (è esattamente il lavoro che fa mia figlia a Milano)
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod