I bambini ci guardano...

0 Utenti e 25 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Charlot

*
13804
I bambini ci guardano...
« il: 04 Set 2015, 12:36 »
Un bimbo "sogna" sulla spiaggia...
Un altro che spiega alla giornalista che fugge da una guerra...
Un altro ancora che viene "marchiato" da un pennarello...

Ho paura.
 :(


Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #1 il: 04 Set 2015, 15:29 »
Fine millennio con un fiume infernale?
Con noi che cambiamo canale?
Trema l'erba che guarda
gli alberi arrossiscono
se ne vorrebbero andare

Dall'acqua (dai forni)
come da finestrini
salutano il millennio
braccia e braccia
di bambini


Ruanda - Vivian Lamarque
26 maggio 1994

cos'è cambiato in questi vent'anni?
quell'immagine strappa anima, di quel bambino morto riverso, nella piscina del nostro giardino mediterraneo, deve diventare la goccia che travolge il nostro vaso, farci rendere conto che siamo in un'epoca drammaticamente difficile e di cambiamenti epocali.
e che c'è da rimboccarsi le maniche per aiutare questa povera gente, che scappa da miserie in parte create dalle politiche dell'occidente.

Offline Bambino

*
5103
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #2 il: 04 Set 2015, 15:36 »
«Chi scandalizzerà uno solo di questi piccoli che credono in me, è molto meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare».  (Cit.)

Online FatDanny

*****
18317
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #3 il: 04 Set 2015, 15:50 »

e che c'è da rimboccarsi le maniche per aiutare questa povera gente, che scappa da miserie in parte create dalle politiche dell'occidente.

Offline Rorschach

*****
10480
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #4 il: 04 Set 2015, 16:03 »

quell'immagine strappa anima, di quel bambino morto riverso, nella piscina del nostro giardino mediterraneo, deve diventare la goccia che travolge il nostro vaso, farci rendere conto che siamo in un'epoca drammaticamente difficile e di cambiamenti epocali.
e che c'è da rimboccarsi le maniche per aiutare questa povera gente, che scappa da miserie in parte create dalle politiche dell'occidente.


Lo sapevamo già, quell'immagine semplicemente ci sta dando un pugno allo stomaco, e il dolore presto passerà tornando a parlare dell'assassino/stupratore di Palagonia, del rischio Ebola degli immigrati, delle discussioni da salotto in tacco 12 sulla paura del diverso...
Stiamo facendo solo chiacchiere, mentre le regole sull'immigrazione non cambiano e anzi si inaspriscono.

Offline Zanzalf

*****
11963
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #5 il: 04 Set 2015, 16:34 »
Io sono daccordo con Bordin:

La foto di quel bambino ci dice che dobbiamo usare la forza contro i tagliagole

E' giusto pubblicare quell'immagine tragica ma dobbiamo comprenderne davvero il significato: occorre agire
di Massimo Bordin | 03 Settembre 2015

La polemica sulla foto di quel povero bambino morto e deposto a riva dal mare a me pare inutile e stupida. La foto nella sua composta, geometrica, iperrealista tragicità è bellissima. E le parole usate sopra di essa dal manifesto, ma anche dal Quotidiano Nazionale, comunque adeguate, al contrario di quel che scrive il responsabile del “Telefono Azzurro”.

Un problema però c’è e non riguarda la foto in sé ma la storia che racconta nel suo epilogo. Quel bambino era curdo, scappava da una città siriana di confine attaccata da barbari, armati da qualche sceicco infido, e difesa da pochi e coraggiosi combattenti. Altri bambini stanno ancora lì in attesa di scappare con la probabilità di morire per strada, che è sempre meglio che essere sgozzati dai barbari del cosiddetto califfo.

Quanto deve durare ancora tutto questo prima che qualcuno si decida a usare il massimo della forza e dunque, certo, della violenza per spazzare via i tagliagole? Non risolverà tutti i problemi, ma è comunque preliminarmente necessario e indifferibile. Ecco, a me pare che questa sia l’unica lezione possibile da trarre da quella foto. Solo che probabilmente mi varrà l’epiteto di guerrafondaio da uno dei due giornali che giustamente l’ha messa in prima pagina. Non fa niente.

http://www.ilfoglio.it/cronache/2015/09/03/la-foto-di-quel-bambino-ci-dice-che-dobbiamo-usare-la-forza-contro-i-tagliagole___1-vr-132408-rubriche_c128.htm

Online FatDanny

*****
18317
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #6 il: 04 Set 2015, 16:51 »
Basta intendersi su chi siano i tagliagole.
Indicare l'IS come la causa di queste migrazioni di massa non ha fondamento analitico.
Sarebbe come dire che l'effetto serra è dovuto al generatore di uno stabilimento di Ostia.
Non esiste solo il fucile (troppo facile), esiste anche la mano che lo arma.

http://daily.wired.it/news/politica/2013/09/04/armi-italiane-vendita-siria-assad-564627.html


Per esempio si scopre che siamo il principale fornitore europeo di armi di Assad.
Senza contare che praticamente qualsiasi conflitto ad oggi presente su questo pianeta vede come protagonista e causa i profitti occidentali in loco, come emerge abbastanza chiaramente dai vari rapporti delle Agenzie delle NU.

La nostra civilità attraversa una crisi profondissima e il suo modello di riferimento non offre alcuna risposta in merito.
Tanto che il piano inclinato continua ad aumentare la sua pendenza da una decina d'anni a questa parte e la situazione assomiglia sempre più drammaticamente agli anni '30. Crisi economica, conflitti locali crescenti, disumanizzazione progressiva, inasprimento delle relazioni internazionali e della repressione interna, incapacità della politica a trovare soluzioni specifiche ma proprio perché è il modello generale a non offrirne.

Spero che non saremo tanto stupidi da condannare noi stessi per non voler ammettere che ci siamo sbagliati.
La storia non è finita e oggi ci si chiede in forma sempre più urgente di andare avanti. Oggi più che mai dobbiamo essere in grado di trovare soluzioni che vanno ben oltre il nostro naso, oppure annegare tutti, bambini e non, nella nostra stessa barbarie.
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #7 il: 04 Set 2015, 20:28 »
ora su Blob, RAI 3, uno spezzone in cui un bambino siriano risponde a una domanda:

"Il mio messaggio e', aiutate i siriani, la Siria va aiutata adesso, Fermate la guerra, basta solo questo, fermate la guerra, e noi non verremo piu'"

Un bambino, non un capo di stato, un ministro, un politico...
un bambino

Online Charlot

*
13804
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #8 il: 04 Set 2015, 20:35 »
ora su Blob, RAI 3, uno spezzone in cui un bambino siriano risponde a una domanda:

"Il mio messaggio e', aiutate i siriani, la Siria va aiutata adesso, Fermate la guerra, basta solo questo, fermate la guerra, e noi non verremo piu'"

Un bambino, non un capo di stato, un ministro, un politico...
un bambino

Infatti, una delle tre "immagini" che mi hanno segnato e che ho utilizzato nel commento d'apertura. Dei bambini che ci guardano, quasi increduli, ed uno che spiega la "soluzione" ai giornalisti, al mondo. Dolore...

Offline Lux67

*
1028
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #9 il: 04 Set 2015, 20:47 »
ora su Blob, RAI 3, uno spezzone in cui un bambino siriano risponde a una domanda:

"Il mio messaggio e', aiutate i siriani, la Siria va aiutata adesso, Fermate la guerra, basta solo questo, fermate la guerra, e noi non verremo piu'"

Un bambino, non un capo di stato, un ministro, un politico...
un bambino
Mi domando cosa pensa il premio nobel per la paca Barack Obama quando ascolta le parole di questo bambino.

Offline laziAle82

*****
11459
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #10 il: 04 Set 2015, 21:56 »

ora su Blob, RAI 3, uno spezzone in cui un bambino siriano risponde a una domanda:

"Il mio messaggio e', aiutate i siriani, la Siria va aiutata adesso, Fermate la guerra, basta solo questo, fermate la guerra, e noi non verremo piu'"

Un bambino, non un capo di stato, un ministro, un politico...
un bambino

Siamo noi che ci ostiniamo a vedere cose complicatissime dove ci sono storie molto semplici. E sopratutto siamo sempre noi, purtroppo, a negare che i bambini abbiano una capacità di analisi profonda e reale.

Offline Zanzalf

*****
11963
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #11 il: 04 Set 2015, 22:14 »
Siamo noi che ci ostiniamo a vedere cose complicatissime dove ci sono storie molto semplici. E sopratutto siamo sempre noi, purtroppo, a negare che i bambini abbiano una capacità di analisi profonda e reale.

In teoria. Però di come si ferma la guerra, in pratica, abbiamo tutti idee diverse. Io e Bordin, ad esempio, pensiamo che l'Europa debba fare un'azione militare che sgombri la regione dai tagliagole dell'Isis (magari non lasciando l'opera a metà, come hanno fatto gli americani, ma assicurandosi che la regione riparta).

E' possibile? Ci si riesce? Non lo so.
Ci sono le volontà politiche di accordarsi? Non credo proprio.
La Russia, la Cina e l'Iran gradirebbero un intervento di questo tipo? Credo proprio di no.
Li dovevamo lasciare fare da sempre? Dovevamo lasciare fare Saddam, lasciargli invadere il Kuwait e tenerselo, lasciare fare i talebani, lasciarli governare, in modo non dissimile dall'Isis, lasciare che l'Iran si faccia l'atomica? Non credo che ci sarebbero state meno vittime in un Medio Oriente lasciato allo sbando.

E sono convinto che la stragrande maggioranza di chi legge, su Lazionet, non sia daccordo. Ma vi chiedo: come facciamo a fare quello che quel bambino ci chiede? Ovvero "fermare la guerra". Concretamente.

Ripeto la direzione in cui andrei io. Due elementi, entrambi irrinunciabili.
1 - Accogliere TUTTI, SUBITO, in Europa e paesi vicini.
2 - Concordare SUBITO un operazione militare che eradichi l'ISIS dalla regione, con piano "Marshall" pluriennale annesso.

Poi magari sbaglio e c'è qualcuno che ha un'idea (concreta) migliore per fermare la guerra.
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #12 il: 04 Set 2015, 22:56 »
Per provare a fermare la guerra (sempre per parlare semplice,, ma è un discorso ampio) bisogna volerlo veramente..... Non credo lo si voglia veramente

Offline laziAle82

*****
11459
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #13 il: 04 Set 2015, 23:10 »
In teoria. Però di come si ferma la guerra, in pratica, abbiamo tutti idee diverse. Io e Bordin, ad esempio, pensiamo che l'Europa debba fare un'azione militare che sgombri la regione dai tagliagole dell'Isis (magari non lasciando l'opera a metà, come hanno fatto gli americani, ma assicurandosi che la regione riparta).

E' possibile? Ci si riesce? Non lo so.
Ci sono le volontà politiche di accordarsi? Non credo proprio.
La Russia, la Cina e l'Iran gradirebbero un intervento di questo tipo? Credo proprio di no.
Li dovevamo lasciare fare da sempre? Dovevamo lasciare fare Saddam, lasciargli invadere il Kuwait e tenerselo, lasciare fare i talebani, lasciarli governare, in modo non dissimile dall'Isis, lasciare che l'Iran si faccia l'atomica? Non credo che ci sarebbero state meno vittime in un Medio Oriente lasciato allo sbando.

E sono convinto che la stragrande maggioranza di chi legge, su Lazionet, non sia daccordo. Ma vi chiedo: come facciamo a fare quello che quel bambino ci chiede? Ovvero "fermare la guerra". Concretamente.

Ripeto la direzione in cui andrei io. Due elementi, entrambi irrinunciabili.
1 - Accogliere TUTTI, SUBITO, in Europa e paesi vicini.
2 - Concordare SUBITO un operazione militare che eradichi l'ISIS dalla regione, con piano "Marshall" pluriennale annesso.

Poi magari sbaglio e c'è qualcuno che ha un'idea (concreta) migliore per fermare la guerra.

il discorso è molto lungo, riassumerlo sarebbe quasi impossibile: Possiamo lamentarci dei talebani oggi quando gli USA li hanno addestrati per fronteggiare l'URSS? Possiamo dire che la liberazione (?) della Libia, o della Siria stessa, o dell'Afganistan, abbia migliorato le condizioni di vita della popolazione?

Possiamo dire oggi, dopo secoli di colonialismo, che il modello di esportazione della democrazia, con annesso sfruttamento di risorse, ha mostrato tutta la sua inconsistenza?

Ma sopratutto, possiamo dire che vendere le armi, illegalmente, è un'azione che, se fermata politicamente, segna davvero quello che chiami un passo concreto?

(il medio oriente allo sbando lo vuole l'Arabia Saudita, che foraggia di molto i gruppi terroristici. ma si sa, quei gruppi li sono intoccabili perche pecunia non olet, ed il petrolio nemmeno)

Offline Bambino

*
5103
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #14 il: 06 Set 2015, 16:39 »
In teoria. Però di come si ferma la guerra, in pratica, abbiamo tutti idee diverse. Io e Bordin, ad esempio, pensiamo che l'Europa debba fare un'azione militare che sgombri la regione dai tagliagole dell'Isis (magari non lasciando l'opera a metà, come hanno fatto gli americani, ma assicurandosi che la regione riparta).

E' possibile? Ci si riesce? Non lo so.
Ci sono le volontà politiche di accordarsi? Non credo proprio.
La Russia, la Cina e l'Iran gradirebbero un intervento di questo tipo? Credo proprio di no.
Li dovevamo lasciare fare da sempre? Dovevamo lasciare fare Saddam, lasciargli invadere il Kuwait e tenerselo, lasciare fare i talebani, lasciarli governare, in modo non dissimile dall'Isis, lasciare che l'Iran si faccia l'atomica? Non credo che ci sarebbero state meno vittime in un Medio Oriente lasciato allo sbando.

E sono convinto che la stragrande maggioranza di chi legge, su Lazionet, non sia daccordo. Ma vi chiedo: come facciamo a fare quello che quel bambino ci chiede? Ovvero "fermare la guerra". Concretamente.

Ripeto la direzione in cui andrei io. Due elementi, entrambi irrinunciabili.
1 - Accogliere TUTTI, SUBITO, in Europa e paesi vicini.
2 - Concordare SUBITO un operazione militare che eradichi l'ISIS dalla regione, con piano "Marshall" pluriennale annesso.

Poi magari sbaglio e c'è qualcuno che ha un'idea (concreta) migliore per fermare la guerra.

Sono d'accordo, lo dicevo 20 anni fa più o meno riguardo la mafia ma è un po più difficile.. mi hanno sempre risposto tutti che non è cosi semplice, la fai facile tu, dicevano.. ma io credo sia l'unica soluzione..

Offline Zanzalf

*****
11963
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #15 il: 06 Set 2015, 18:50 »
Su Isis e armi ho trovato questo:
http://www.eastjournal.net/archives/51875

Non conosco il blog ma mi sembra interessante.
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #16 il: 07 Set 2015, 07:49 »

Ripeto la direzione in cui andrei io. Due elementi, entrambi irrinunciabili.
1 - Accogliere TUTTI, SUBITO, in Europa e paesi vicini.
2 - Concordare SUBITO un operazione militare che eradichi l'ISIS dalla regione, con piano "Marshall" pluriennale annesso.

Poi magari sbaglio e c'è qualcuno che ha un'idea (concreta) migliore per fermare la guerra.

E sbagli, a mio avviso.
Perchè l'intervento straniero, segnatamente occidentale, è ciò, che in primis, genererà la reazione di consenso-assenso-proselitismo in movimenti come l'IS.
Devono cavarsela loro, al più si può (leggi: si deve) fare pressione politica su stati che probabilmente hanno interessi a mantenere la situazione confusa per espandere la propria influenza (Turchi, Sauditi) a scapito di altri (Iran).
E perchè, senza conoscere la situazione sul posto, inteso come rapporti sunniti-sciiti-wahabiti , l'intervento dell'occidente complicherebbe solo le cose, creando le basi affinchè il conflitto si radicalizzi invece di spegnersi.
Praticamente si andrebbe incontro ad un'altra Somalia.

p.s. il sito che riporti fa una gran confusione, la definizione "isis" innanzitutto è sbagliata, è I.S.
Secondariamente ci sono molteplici errori di sigle e definizioni, l'M79 è un grenade launcher, non è un razzo (anticarro?!?).
https://en.wikipedia.org/wiki/M79_grenade_launcher
Allo stesso modo, M80 non sono mitragliatrici ma rocket launchers.
Le munizioni wolf sono russe, non americane, il nome ed il sito sono in inglese ma santo cielo, bastava una ricerca di 15 secondi da un qualunque tablet....
Per finire, 5,56x45mm è il calibro nato standard.
Che centri l'Iran in tutto questo , che è l'unico paese dell'area che sta effettivamente contrastando l'IS sostenendo hezbollah in Siria e i Curdi in Iraq, non mi è chiaro.
Non è colpa tua Zanz, ne sono cosciente, ma il sito è decisamente inaffidabile (e pare abbastanza schierato contro l'iran, sinceramente, per esserlo).

Offline Zanzalf

*****
11963
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #17 il: 07 Set 2015, 09:01 »
E sbagli, a mio avviso.
Perchè l'intervento straniero, segnatamente occidentale, è ciò, che in primis, genererà la reazione di consenso-assenso-proselitismo in movimenti come l'IS.
Devono cavarsela loro, al più si può (leggi: si deve) fare pressione politica su stati che probabilmente hanno interessi a mantenere la situazione confusa per espandere la propria influenza (Turchi, Sauditi) a scapito di altri (Iran).
E perchè, senza conoscere la situazione sul posto, inteso come rapporti sunniti-sciiti-wahabiti , l'intervento dell'occidente complicherebbe solo le cose, creando le basi affinchè il conflitto si radicalizzi invece di spegnersi.
Praticamente si andrebbe incontro ad un'altra Somalia.

Ma non è in atto, già oggi, qualcosa di peggio della Somalia?
C'è una fazione che sta realizzando uno sterminio, cosa c'è di peggio?
Il proselitismo già c'è ora ed ha dimensione internazionale.

Poi contesto la nozione "devono cavarsela loro". Chi sono "loro"? Non esiste "noi" e "loro", siamo tutti umani uguale.

Offline laziAle82

*****
11459
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #18 il: 07 Set 2015, 09:20 »
Prima li armi poi li bombardi. Senza un minimo di riflessione sulle reali cause di questi detestabili tagliagole. Un po' facile, a mio avviso..
Re:I bambini ci guardano...
« Risposta #19 il: 07 Set 2015, 09:52 »
La loro società civile, da qualche parte questi arrivano, non credo spuntino a caso dalle buche nel terreno, ti pare?

In somalia si va avanti da decenni, mentre senza l'intervento turco, neanche troppo velamente pro-IS, curdi e siriani avrebbero facilmente debellato la capacità di avanzare dei miliziani tagliagole, che già in libia ne avevano prese parecchie.
La parabola dell'is è già in fase discendente, anche a causa dell'impegno saudita in Yemen (altra emergenza umanitaria da non sottovalutare... ).
Tu davvero pensi che la risposta sia inviare uomini, mezzi e risorse occidentali per combattere qualcuno che, come giustamente dici tu, sta già compiendo un genocidio ed il cui slogan preferito è "morte all'occidente".

La tua risposta è di dare loro , in questo caso i fanatici religiosi di IS e chi ne finanzia le azioni, un nemico concreto e visibile, e magari sapere che in un'anno dall'intervento i numeri di questi tagliagole siano appunto triplicati, o peggio, e tutti a chiederci poi, "come sarà mai successo?!"
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod