IF

0 Utenti e 15 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline cartesio

*****
19015
IF
« il: 14 Lug 2020, 11:07 »
Non è una poesia, ma un acronimo. IF = Impact Factor. È un indicatore di carattere bibliometrico. Ci sono stati alcuni interventi su

https://www.lazio.net/forum/temi/coronavirus/9960/

ed uno, sorprendentemente, su

https://www.lazio.net/forum/temi/temi-economici/280/

L'IF c'entra poco con le elezioni, parliamone qui.
Come base di discussione propongo la voce di Wikipedia

https://it.wikipedia.org/wiki/Fattore_di_impatto

da cui copio il primo paragrafo.

Nell'editoria accademica il fattore di impatto (impact factor o IF in inglese, come generalmente nella normativa e nelle procedure italiane) è un indice sintetico che misura il numero medio di citazioni ricevute in un particolare anno da articoli pubblicati in una rivista scientifica (Journal) nei due anni precedenti.

Il 5-year Journal Impact Factor è un indicatore basato invece sulle citazioni degli articoli pubblicati nei cinque anni precedenti. Questa misura viene utilizzata per categorizzare, valutare, comparare e ordinare le riviste scientifiche indizzate nel Journal of Citation Reports (JCR), database in abbonamento precedentemente di proprietà della Thomson Reuters[1], oggi del Web of Science Group[2], settore dell'azienda Clarivate Analytics.


Offline FatDanny

*****
18356
Re:IF
« Risposta #1 il: 14 Lug 2020, 11:10 »
manco quel topic riguardava le elezioni, era appunto uno spin off del topic elezioni centrato sui temi economici.
Siccome si parlava di IF in rapporto all'economia mi sembrava azzeccato discuterne lì.
In particolare in rapporto ai temi seguenti:

io ci vedo due problemi:
- sulla metodologia c'è il problema del formalismo che vive una polarizzazione in cui sbagliano ambedue i poli: sia chi lo demonizza sia chi lo vede come unica via per uno studio oggettivo delle realtà economiche
- sul mainstream e le alternative teoriche: io non credo affatto che il panorama sia così desolante, il problema è che alcune letture alternative forti (come per me è quella marxista e neomarxista ad esempio) sono state oggetto di una vera e propria fatwa nelle facoltà di economia.
Mentre prima il dibattito economico era estremamente pluralista (vedi il dibattito tra le due Cambridge), negli ultimi decenni è stata fatta tabula rasa.
Tramite le preesistenti Centro internazionale di studi per il rinnovo del liberismo, la Mont Pelerin Society, l'American Enterprise Institute, l'IEA in UK i neoliberisti hanno progressivamente occupato militarmente i think tank economici scalzando gli stessi keynesiani tanto in voga nei primi due decenni del secondo dopoguerra.

Il problema è proprio all'origine: se si assolutizzano i concetti base della teoria economica (cos'è la moneta, da dove deriva il surplus economico, inutilità delle teorie del valore, ecc) ovviamente si mettono fuori dal perimetro del reale tutte le teorie che partono da presupposti diversi.
Stessa cosa dicasi della rilettura della storia economica (ad es. Ricardo viene studiato come "passaggio incompleto" per giungere alla teoria attuale, quando invece come esponente dell'economia classica è ben più vicino a Marx che alla dottrina odierna).
Ad esempo a me pare scandaloso che non si studi minimamente l'economia marxista nelle facoltà di economia. E' un approccio diverso, ma non è che sia stato smentito, quindi perché espellerlo dall'accademia se non per ragioni squisitamente politiche?

"Non mi interessa chi scrive le leggi di una nazione o prepara i suoi trattati: l'importante è che io possa scriverne i manuali di economia"
Paul Samuelson

Offline cartesio

*****
19015
Re:IF
« Risposta #2 il: 15 Lug 2020, 09:25 »
Ancora da Wikipedia.

In generale l'IF fa parte dei cosiddetti indici scientometrici oggetto di un crescente numero di studi e ricerche i cui limiti e le cui potenzialità sono oggetto della scientometria, una disciplina scientifica - con alcune riviste dedicate - che ha lo scopo di elaborare indici per valutare la ricerca. Attualmente non esiste un metodo matematico generalmente condiviso e valido per la valutazione della ricerca. Fu creato - in origine - ad uso delle biblioteche (indice bibliometrico) che dovevano scegliere le riviste più diffuse per attivare gli abbonamenti e non per la valutazione della bontà delle differenti riviste. Il suo uso per una supposta valutazione delle riviste è la più recente delle sue applicazioni.[1]
...
Va evidenziato che la stessa Thomson Reuters ritiene un abuso l'applicazione dell'IF per la valutazione del singolo ricercatore o dell'impatto generato sulla comunità scientifica da un singolo articolo. Sconsiglia anche l'uso di tale indice per stimare il "valore assoluto" di una rivista e per effettuare confronti fra campi scientifici diversi.[12] L'unico uso valido dell'IF è, secondo i suoi creatori, la classificazione delle riviste nell'ambito della loro categoria tematica di riferimento, che comunque non dovrebbe essere basata solo sull'IF ma anche su altri indici quali Immediacy Index, Total Cites, Total Articles and Citation Half-Life, che dovrebbero essere utilizzati insieme per una valutazione multidimensionale delle riviste catalogate.


Nonostante questo, l'IF ed altri parametri, come l'H-index, sono spesso usati per valutare i risultati delle ricerche sia di individui che di gruppi di ricerca. Per una quantità di motivi, il più importante dei quali - secondo me - è che se nella comunità scientifica si diffonde l'idea che le riviste migliori sono quelle con l'IF più alto, i ricercatori tendono a cercare di pubblicare i propri lavori migliori su queste riviste, creando un circolo "virtuoso" o "vizioso", a seconda dei punti di vista. Qualcosa di simile alle self-fulfilling prophecies.
Un altro motivo è la possibilità, per chi assegna finanziamenti o posizioni, di motivare la propria scelta con un dato "oggettivo", quindi scaricandone la responsabilità su un agente esterno.

Gli indicatori numerici comunicano un falso senso di oggettività e danno a molti l'illusione di poter valutare qualcosa di cui non capiscono pressoché nulla. Guardi l'IF o l'H-index e "sai" quanto vale una ricerca o un ricercatore.




 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod