Strage di Pasqua in Pakistan

0 Utenti e 14 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Strage di Pasqua in Pakistan
« il: 28 Mar 2016, 01:41 »
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/03/27/pakistan-kamikaze-in-parco-53-morti_aec2ba12-9efb-4cb0-ad0c-3a543b6e27ab.html

Penso al dolore delle madri, dei padri e dei nonni di quei poveri bimbi dilaniati dall'odio prima che dalle biglie di ferro mischiate con l'esplosivo. E provo un orrore infinito.

Vorrei essere la mente più acuta della storia, per capire come questo possa succedere. Vorrei essere l'uomo più potente del mondo, per porre fine - con ogni mezzo - a tutto questo.

Ma sono solo un padre qualsiasi, che - mentre il suo piccolino dorme tranquillo nel suo lettino - si domanda come possa continuare a vivere quellaltro papà, quello che deve raccogliere il suo povero piccolo caduto. E mi sento soffocare anche io da un odio pazzesco per questo bastar.di., li vorrei strangolare con  le mie mani uno a uno. E odio i potenti del mondo che non impediscono tutto questo. E mi sento inutile.

Quanto vorrei che si fermasse il mondo intero per un solo cazzo di giorno e, in ogni angolo della terra, si ripetessero ad alta voce i nomi dei bambini assassinati oggi. Ma credo che dei bambini pakistani non interessi nulla a nessuno.


Offline Kredskin

*****
8449
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #1 il: 28 Mar 2016, 02:56 »
http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2016/03/27/pakistan-kamikaze-in-parco-53-morti_aec2ba12-9efb-4cb0-ad0c-3a543b6e27ab.html
Vorrei essere la mente più acuta della storia, per capire come questo possa succedere.

La risposta alla tua domanda te la sei data da solo:

Citazione
E mi sento soffocare anche io da un odio pazzesco per questo bastar.di., li vorrei strangolare con  le mie mani uno a uno


Per il resto sono d'accordo con te su tutto, purtroppo l'uomo questo è, questo siamo.

Online Sonni Boi

*****
14781
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #2 il: 28 Mar 2016, 09:37 »
Il giorno prima in Iraq:

http://www.repubblica.it/esteri/2016/03/26/news/iraq_strage_di_ragazzini_allo_stadio-136343784/

41 morti, in buona parte ragazzini.

Attentati simili sono all'ordine del giorno fuori dall'Europa, ormai ci si è abituati pure a quello.

Offline Tornado

*
12042
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #3 il: 28 Mar 2016, 10:24 »
"...odio i potenti del mondo che non impediscono tutto questo. E mi sento inutile".

Ci deve essere una parola FINE a tutto questo...non ci si può rassegnare all'abitudine. Non esiste.... :evil:

Offline Thorin

*
2674
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #4 il: 28 Mar 2016, 11:29 »
Orribile, non ci sono parole per descrivere la vigliaccheria di questi [...].
Ammazzare donne e bambini colpevoli di festeggiare la pasqua.
Stragi di religione nel 2016, rendiamocene conto, fermiamoci un attimo a riflettere.
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #5 il: 28 Mar 2016, 11:33 »
La risposta alla tua domanda te la sei data da solo.








Non ho capito cosa vuoi dire.

Offline jp1900

*****
6391
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #6 il: 28 Mar 2016, 11:34 »
Sono molto cinico sul perché questi attentati non hanno così risalto da noi: da una parte c'è il "è lontano da me, non mi riguarda", dall'altra il "non posso accusare l'Occidente, lasciamo correre".

Offline anderz

*
8270
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #7 il: 28 Mar 2016, 13:38 »
Sono molto cinico sul perché questi attentati non hanno così risalto da noi: da una parte c'è il "è lontano da me, non mi riguarda", dall'altra il "non posso accusare l'Occidente, lasciamo correre".

Attenzione, questo attacco ha effettivamente avuto risalto in quanto le vittime sono cristiane. La prima notizia era giusto un trafiletto, ha preso spazio mediatico quando è stato reso noto l'obiettivo dei terroristi.
Lampante la differenza con l'attacco in Iraq durante una partita (e tutti gli altri simili e frequenti che attanagliano il mondo islamico e l'Africa), che è molto in basso nelle priorità dei nostri media.

Offline jp1900

*****
6391
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #8 il: 28 Mar 2016, 15:26 »
Attenzione, questo attacco ha effettivamente avuto risalto in quanto le vittime sono cristiane. La prima notizia era giusto un trafiletto, ha preso spazio mediatico quando è stato reso noto l'obiettivo dei terroristi.
Lampante la differenza con l'attacco in Iraq durante una partita (e tutti gli altri simili e frequenti che attanagliano il mondo islamico e l'Africa), che è molto in basso nelle priorità dei nostri media.
Credo di aver letto che su 72 morti i cristiani sono 10...

Offline carib

*****
28516
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #9 il: 28 Mar 2016, 15:42 »
Credo di aver letto che su 72 morti i cristiani sono 10...
Così va il mondo: ogni 7 esseri umani uno è di fede cristiana

(IMHO questo topic andrebbe accorpato con quello di Parigi che oramai è diventato il topic del terrorismo internazionale di matrice monoteista)

Offline Bambino

*
5103
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #10 il: 28 Mar 2016, 16:01 »
che sia in Pakistan, Belgio, Parigi o qualsiasi altro posto del mondo mi si sgretola il cuore, l'unica differenza che faccio (piccola in realtà, perché una vita è sempre una vita) è quando ci sono di mezzo dei bambini, ma alla fine il dolore è lo stesso..

..che riposino in pace tutte le vittime innocenti di queste stragi inf.ami..

Offline Tornado

*
12042
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #11 il: 28 Mar 2016, 16:56 »
che sia in Pakistan, Belgio, Parigi o qualsiasi altro posto del mondo mi si sgretola il cuore, l'unica differenza che faccio (piccola in realtà, perché una vita è sempre una vita) è quando ci sono di mezzo dei bambini, ma alla fine il dolore è lo stesso..

..che riposino in pace tutte le vittime innocenti di queste stragi inf.ami..

aggiungo che neanche l'appartenenza ad una religione o meno fa la differenza. Una vita è sempre una vita.
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #12 il: 28 Mar 2016, 20:06 »
Attenzione, questo attacco ha effettivamente avuto risalto in quanto le vittime sono cristiane. La prima notizia era giusto un trafiletto, ha preso spazio mediatico quando è stato reso noto l'obiettivo dei terroristi.
Lampante la differenza con l'attacco in Iraq durante una partita (e tutti gli altri simili e frequenti che attanagliano il mondo islamico e l'Africa), che è molto in basso nelle priorità dei nostri media.

Attenzione, mi pare una forzatura. Dell'attentato in Iraq si è parlato tantissimo. Di questo un po' di più. Ma far esplodere un kamikaze in un parco giochi per bambini, di fronte alle altalene, nellassurda classifica dell'infa.mia forse occupa una posizione preminente.

Offline Bambino

*
5103
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #13 il: 28 Mar 2016, 20:47 »
aggiungo che neanche l'appartenenza ad una religione o meno fa la differenza. Una vita è sempre una vita.

hai fatto bene a precisare, religione, razza, colore.. sembra retorica ma è la verità, le vittime sono tutte uguali..

Offline carib

*****
28516
Re:Strage in Pakistan
« Risposta #14 il: 28 Mar 2016, 21:43 »
Ah che ficata, c'è anche una classifica dell'orrore: parco giochi vince su campo di calcio. Sapevatelo.

Offline carib

*****
28516
Re:Stragi di bambini
« Risposta #15 il: 28 Mar 2016, 21:58 »
L’amaca
di Michele Serra - Repubblica 27 marzo 2016
Il problema è sempre lo stesso: se quaranta ragazzini morissero in uno stadio europeo per un attentato jihadista, diremmo tutti che la civiltà è in pericolo. Se quaranta ragazzini muoiono in uno stadio iracheno, sempre per la stessa mano genocida, come è accaduto ieri, ce ne importa relativamente poco; e anzi ciò che dovrebbe essere un’aggravante (la cadenza quasi quotidiana delle stragi per bomba in quei Paesi) finisce per essere un’attenuante, come se la frequenza diluisse la gravità fino a rendere la morte un’abitudine per “loro”; mentre rimane, qui da “noi”, una scandalosa eccezione.
Il “noi” e il “loro” è il vero veleno di questa sporca e sadica guerra mondiale, frammentaria e ingovernabile come un po’ tutto, oggi; e in parte ne è anche l’innesco, perché il doppiopesismo e la presunzione di incolumità dei Paesi ricchi li rende, ahimé, ancora più detestati. Accadde già a Sarajevo, quando europei in buona parte musulmani vennero freddati (per anni!) dai cecchini di Karadzic in cerca di pulizia etnica e l’Europa se ne lavò le mani (c’è voluto un quarto di secolo per vedere condannato quell’assassino seriale). Non ci chiederemo mai abbastanza quanto, nella trasformazione di un pezzo di Islam in esercito genocida, abbiano pesato il disfacimento della Jugoslavia e la pilatesca gestione di quell’abominevole caso di pulizia etnico-religiosa, quarant’anni dopo il nazismo.
Re:Strage in Pakistan
« Risposta #16 il: 28 Mar 2016, 22:44 »
Ah che ficata, c'è anche una classifica dell'orrore: parco giochi vince su campo di calcio. Sapevatelo.


Hai acutamente colto il senso profondo del mio pensiero e lo hai commentato con apprezzabile onestà intellettuale. Bravo, molto bene!

Offline Kredskin

*****
8449
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #17 il: 28 Mar 2016, 23:21 »
Beh ma l'orrore al quadrato ovviamente è questo, se uno zingaro stupra un'italiana ci aprono il tg per un mese, ci fanno campagna elettorale.

Se in un attentato muoiono dei cristiani ovviamente è molto più grave che se muoiono dei mussulmani.

Viviamo in una società razzista (e se non è razzismo è quanto opportunismo). Come se u bambino morto sia meno morto in base alla religione che gli viene imposta.

Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #18 il: 28 Mar 2016, 23:37 »
Il dato che mi interessava evidenziare é l'atrocità malata del gesto, che non deve essere ignorata da tutti coloro che non accettano che l'odio e la bestialità decidanoi destini del mondo.

Ho aperto un topic a parte proprio perché volevo stigmatizzare - con un messaggio al contrario - l'indifferenza che sovente accompagna episodi mostruosi commessi al di fuori dell'Europa. Volevo, anzi, mettere insieme le due notizie (Iraq e Pakistan) perché mi ero fatto un certo film, poi studiando bene le fonti internazionali ho capito che sono dinamiche tra loro indipendenti e all'ultimo momento ho cancellato il link con l'altra notizia.

Per tutta risposta, mi sono meritato il sottotesto di qualcuno, animato da un feroce risentimento ideologico contro il cristianesimo, il klero, i preti pedofili, il Vaticano liberticida ecc ecc e altre robe metà anni '70 che mi fa la lezione sulla tendenza a considerare i cristiani morti vittime di serie a e tutti gli altri vittime di serie b.

Mentre ci facciamo queste belle seghe, il tema resta: ma perché sono gli islamici a farsi esplodere e non i peruviani, i brasiliani, i neozelandesi, gli ugandesi, i senegalesi, eccetera eccetera?

Offline Paquito

*****
1571
Re:Strage di Pasqua in Pakistan
« Risposta #19 il: 28 Mar 2016, 23:38 »
Ah che ficata, c'è anche una classifica dell'orrore: parco giochi vince su campo di calcio. Sapevatelo.

Tagliare la gola a 50 neonati in un asilo nido vince su mettere una bomba in un parco giochi, che vince su mettere una bomba in un campo di calcio, che vince su mettere una bomba in un quartiere commerciale di Ankara, che vince su mettere una bomba nella metro di Bruxelles, che vince su bombardare dei villaggi in Siria, che vince su ammazzare giornalisti in Messico, che vince su bombardare Baghdad, che vince su bombardare Alatri, che vince su ammazzare i nazisti a Stalingrado. Chi mette le bombe, e perche', non e' una variabile dell'equazione.

Sapevatelo. Io, boh.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod