Sei Nazioni 2019

0 Utenti e 93 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #40 il: 25 Feb 2019, 08:39 »
A me, nonostante le sconfitte, il rugby continua a entusiasmare. L'Italia ha ottimi giocatori ma uno scarso movimento rugbistico che non consente il necessario ricambio.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #41 il: 25 Feb 2019, 08:52 »
A me interessa allo quando rovinate il campo alla Lazio. Per il resto potete battere il record di sconfitte consecutive di tutti gli sport della storia del mondo mondiale, contenti voi. Ma fatelo da un'altra parte.

Come ho già avuto modo di spiegare poco sopra, ma lo rispiegherò ancora, non è la federazione italiana rugby che fa il calendario del wrestling serie A.
Non è nemmeno colpa del sei nazioni se la città di Roma non ha due stadi, nemmeno uno a dire la verità, degni del secolo corrente.

Inoltre, diciamola tutta, lo stadio olimpico non è della Lazio.
Anzi per vedere uno stadio pieno, a Roma, dovete aspettare ogni anno il periodo di febbraio e marzo.

Siamo proprio stronzi ad andare allo stadio a vedere uno sport perché semplicemente ci piace e non perché ci servono i campioni altrimenti stadio vuoto e cagate varie.

Ora, per favore, se non avete contributi inerenti al topic statevene fuori.

Online Tarallo

*****
82833
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #42 il: 25 Feb 2019, 08:53 »
Purtroppo per noi, è inerente.
Si può sempre segnalare il post.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #43 il: 25 Feb 2019, 08:59 »
Purtroppo per noi, è inerente.
Si può sempre segnalare il post.

Le mie spiegazioni sul fatto che non è colpa del rugby o del sei naziono (ben più prestigioso e importante della serie a) se il wrestling cui è costretta la Lazio viene messo subito dopo le partite dell'Italia ti sono bastate?

Se sì il tuo contributo sul sei nazioni mi sa che è terminato e ci sono cento topic per parlare/lamentarsi/chiedere i campioni/suggerire a Inzaghi chi schierare e  cosa fare.

Se no, e vuoi polemizzare per raggiungere i millemila post su questo forum con risposte taglienti e che si ritengono furbe, posso suggerire di aprire un account sul fatto quotidiano.
Lì c'è un sacco di gente che polemizza su ogni cosa.

La terza via è che cominci a parlare di rugby.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #44 il: 25 Feb 2019, 09:20 »
A me, nonostante le sconfitte, il rugby continua a entusiasmare. L'Italia ha ottimi giocatori ma uno scarso movimento rugbistico che non consente il necessario ricambio.

Al di là sul fatto che concordo sul fatto che è uno sport coinvolgente a prescindere del risultato sul campo, il discorso è molto complesso.
Lascio dei pensieri sparsi:

In primis ci mettiamo i nostri errori, a livello di federazione, così sgombriamo il campo da possibili accuse di vittimismo, circa la gestione del patrimonio (finanziario ed emozionale) che dal 2000 il sei nazione ci garantisce.

Il rugby è uno sport popolare solo in alcune regioni o, comunque, solo alcune regioni hanno strutture degne per portare avanti un progetto di crescita.

Il rugby è uno sport che funziona come la boxe. Se sei più forte vinci, fine. Non puoi fare il pulmino davanti alla porta e sperare nel pari.

Il sei nazioni è solo la punta dell'iceberg per valutare lo stato dj salute di questo sport perché nel frattempo sono nate le franchigie che giocano il pro 14 e che, in teoria, dovrebbero essere il serbatoio di giocatori italiani che giocano ad alto livello (e ultimamente soprattutto il Benetton secondo in classifica ) e qualche risultato si vede.
È nata l'accademia nazionale Ivan Francescato, molti giovani di questa promettente u20 vengono da lì.
E poi c'è il sei nazioni femminile dove siamo veramente al top (le ragazze sono prime anche se temporaneamente).

Poi voglio aggiungere che in tutti gli sport, calcio compreso, ci sono periodi di crisi. La nazionale di calcio lo ha dimostrato di recente e non capisco come si possa pretendere da uno sport come il rugby di andare in controtendenza rispetto ad un movimento sportivo nazionale ovunque in una specie di involuzione.

Infine, una cosa che non ho mai capito, è la monodimensione sportiva italiana.
Si parla di uno sport (a volte della formula uno) su giornali, tv, radio, etc.
Uno. E basta. Garantisco che in molti Paesi non è affatto così:Inghilterra, Francia, Irlanda... Chi con bacini d'utenza più ampi che meno ampi sono in grado di seguire più sport contemporaneamente. Noi no  :=))

Online Sonni Boi

*****
14103
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #45 il: 25 Feb 2019, 11:33 »
Tornando in tema, e volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, una nota positiva di questo 6 Nazioni è certamente la tenuta fisica sugli 80' degli Azzurri, che sembra notevolmente migliorata rispetto al passato, quando spesso e volentieri si sbragava dopo l'ora di gioco, subendo passivi anche francamente immeritati.

Sono state 3 sconfitte con margini tutto sommato ridotti. Finora nel torneo abbiamo segnato 7 mete (come Francia e Scozia), subendone 11 (contro le 10 ancora di Francia e Scozia). Insomma, se alla vigilia si prevedevano 5 Caporetto, così finora non è stato.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #46 il: 25 Feb 2019, 12:16 »
Sicuramente, oramai, i motivi delle nostre sconfitte sono di natura tecnica e non più di tenuta fisica. Abbiamo bisogno del ricambio generazionale dei vari Parisse, Castrogiovanni, troncon etc. E finora non c'è stato.

In questo sei nazioni abbiamo avuto molte prove sul fatto che l'Italia, per ottanta minuti, può reggere il confronto atletico.

Come ho già avuto modo di dire è l'intero sport italiano in fase involutiva e il rugby non fa eccezione.
Sarei curioso, comunque, di prendere la nazionale di calcio attuale e farla giocare SOLO con Francia, Germania, Brasile, Spagna e Argentina per vedere la serie di risultati.
Poste le differenze tra i due sport e che nel calcio persino una squadra mediocre può battere o pareggiare contro una squadra nettamente più forte, capite bene che sarebbero tempi duri per i calciatori nostrani.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #47 il: 25 Feb 2019, 15:52 »
A me interessa allo quando rovinate il campo alla Lazio. Per il resto potete battere il record di sconfitte consecutive di tutti gli sport della storia del mondo mondiale, contenti voi. Ma fatelo da un'altra parte.

Support the truth!

Offline Rorschach

*****
10102
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #48 il: 25 Feb 2019, 16:28 »
Sicuramente, oramai, i motivi delle nostre sconfitte sono di natura tecnica e non più di tenuta fisica. Abbiamo bisogno del ricambio generazionale dei vari Parisse, Castrogiovanni, troncon etc. E finora non c'è stato.

In questo sei nazioni abbiamo avuto molte prove sul fatto che l'Italia, per ottanta minuti, può reggere il confronto atletico.

Come ho già avuto modo di dire è l'intero sport italiano in fase involutiva e il rugby non fa eccezione.
Sarei curioso, comunque, di prendere la nazionale di calcio attuale e farla giocare SOLO con Francia, Germania, Brasile, Spagna e Argentina per vedere la serie di risultati.
Poste le differenze tra i due sport e che nel calcio persino una squadra mediocre può battere o pareggiare contro una squadra nettamente più forte, capite bene che sarebbero tempi duri per i calciatori nostrani.


Intanto ieri si è dimostrato che la maglia n.8 non è concessione divina può essere indossata da altri giocatori.
Tebaldi è stato forse il più dirompente fino quasi al 60', poi sarà stata la scarsa forma ma spentosi lui si è spenta tutta la squadra.
E' chiaro che ci manca un calciatore, qualcuno che ti regala quei punti in più in partita e non permette all'avversario di fare falli dal centrocampo in su per paura di una tua punizione (Allan ieri è stato il peggiore in campo, ma era francobollato).
Tanti volti nuovi (non tutti giovanissimi) sono un bel vedere, certo a livello di pura fisicità ancora non siamo ai livelli degli altri (ci arriveremo mai?).

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #49 il: 25 Feb 2019, 16:48 »
Support the truth!

Quando la Lazio avrà il suo stadio potrà vietare l'ingresso a chi le pare, fino ad allora... Silence please, enjoy wrestling

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #50 il: 25 Feb 2019, 16:53 »
Intanto ieri si è dimostrato che la maglia n.8 non è concessione divina può essere indossata da altri giocatori.
Tebaldi è stato forse il più dirompente fino quasi al 60', poi sarà stata la scarsa forma ma spentosi lui si è spenta tutta la squadra.
E' chiaro che ci manca un calciatore, qualcuno che ti regala quei punti in più in partita e non permette all'avversario di fare falli dal centrocampo in su per paura di una tua punizione (Allan ieri è stato il peggiore in campo, ma era francobollato).
Tanti volti nuovi (non tutti giovanissimi) sono un bel vedere, certo a livello di pura fisicità ancora non siamo ai livelli degli altri (ci arriveremo mai?).

Purtroppo ieri la differenza di dieci punti tra le due squadre è data esattamente da 2 conversioni mancate e due punizioni.

A dire il vero mai come ieri i nostri Ball carrier hanno fatto strada e i placcaggi sono stati dominanti.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #51 il: 25 Feb 2019, 17:04 »
Comunque ultimo post su questioni extra rugby,poi basta.

Sono andato per curiosità a guardare il topic del 2018 e ci sono le stesse, inutili, sfiancanti, rimostranze sul torneo, lo stadio, il 5 nazioni. Basta.

Questi topic compaiono una volta l'anno e durano due mesi. Ce la facciamo a parlare dell'argomento senza dover ripetere, sempre, le stesse cose?
Riusciamo a sopportare 2 massimo 3 partite l'anno in questo tempio del calcio universale?

PD, Tanto più che la sezione calcio della polisportiva Lazio è sorella degli aquilotti in maglia a righe orizzontali e mi pare assurdo doverlo dire ogni santo anno.

Fine.

Online Tarallo

*****
82833
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #52 il: 25 Feb 2019, 17:53 »
Cioè voi potete ripetere le stesse pippe ogni anno da quindici anni (quest'anno è un anno di transizione, stiamo costruendo per il futuro, ci sono buoni giovani che arrivano, ora col nuovo allenatore irlando-zelandese vedrete) e noi no? I risultati non cambiano e noi dobbiamo cambiare?
L'ultimo commento è che questo non è un topic sul rugby, evviva il rugby, ma un topic sul sei nazioni. Io non sono nazionalista neanche nel calcio figuriamoci nello sport dove il pallone rimbalza a cazzo, come il nostro dopo che ci hanno rovinato il campo.
Partecipare a un torneo per 20 anni e farsi massacrare, rappresentando l'Italia con coach stranieri e talvolta pure giocatori fa più ride della coppa del mondo di calcio, che è una pupazzata più della serie A che deridi (dove giocherà la tua squadra del cuore chi lo sa...).
Se non smetti tu non smetto manco io. Parla del sei nazioni, e spera che nessuna delle altre cinque legga. Per ora rovinate uno stadio per nulla, visto che scajate invariabilmente. Quando vincerete una partita magari me roderà de meno di giocare su un campo di patate. Magari no.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #53 il: 25 Feb 2019, 18:14 »
Lancia in resta a prendersi l'ultima parola sapendo, perché lo sai, che sei nel topic sbagliato e fai filosofia senza alcun senso.
Vuoi l'ultima parola? se questo ti rende felice per cinque minuti la cosa mi rallegra :)

La logica per cui "ci rovinate il campo" ancora mi sfugge, considerando che questo noi non ho capito cosa rappresenti e nemmeno mi pare che lo stadio Olimpico sia di proprietà di qualche qualche squadra in particolare. Se hai dati diversi in proposito mi siedo e mi faccio smentire.

Sì. possiamo ripetere le stesse pippe ogni anno, come ogni anno nel topic calcio di parla di salto di qualità, di occasioni mancate, corsa Champions, loporco e tanto altro.

Dove tu abbia letto del nazionalismo resta il secondo mistero di questa assurda risposta che perdo tempo a scriverti, considerato che ti smentisci un attimo dopo parlando di allenatori e giocatori stranieri (HA!) quindi cosa? Italrugby agli italiani o italiani, anche acquisiti, senza nazionalismi?


Tu parli di curling con le bariste io, di contro, parlo spesso di rugby con le altre cinque  ci si riesce tranquillamente a discutere di sport invece che di agricoltura e menate.


Per ora fai fare alla Lazio uno stadio suo, vedra che invariabilmente nessun altro sport verrà a rovinare il suo manto perfetto per 2/3 (oh mio dio che sacrilegio) volte all'anno

Online Tarallo

*****
82833
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #54 il: 25 Feb 2019, 18:30 »
Era barista. Maschio.
E il nazionalismo c'entra perché mi si accusava di non amare il rugby su questo topic, che non è sul rugby ma su un torneo di squadre nazionali (5 più una materasso). Fai tanto il presuntuoso poi non capisci cose semplici.
Se non ti dà fastidio vedere quello scempio, anche solo due volte l'anno, tu torna quando ami la Lazio più del rugby. O anche solo il calcio. Altrimenti è pieno di fora. Quelli come te mi fanno sperare che finalmente decidano di ricacciarvi fuori come meritate. Ma poi il cucchiaio di legno (ah, che romantico) non saprebbero più a chi darlo.
È non ho affatto bisogno dell'ultima parola, tranquillo. Intervengo solo se continui a dire cazzate. Ops.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #55 il: 25 Feb 2019, 18:35 »
Quanta acrimonia gratuita.
Continuo a pensare che legare la legittimità di uno sport alle vittorie/sconfitte sia sinonimo di mancanza d'amore verso lo sport in questione.
Lo vuoi cacciare per perde sempre. Non é amore, oppure é amore malridotto.

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #56 il: 25 Feb 2019, 18:41 »
Era barista. Maschio.
E il nazionalismo c'entra perché mi si accusava di non amare il rugby su questo topic, che non è sul rugby ma su un torneo di squadre nazionali (5 più una materasso). Fai tanto il presuntuoso poi non capisci cose semplici.
Se non ti dà fastidio vedere quello scempio, anche solo due volte l'anno, tu torna quando ami la Lazio più del rugby. O anche solo il calcio. Altrimenti è pieno di fora. Quelli come te mi fanno sperare che finalmente decidano di ricacciarvi fuori come meritate. Ma poi il cucchiaio di legno (ah, che romantico) non saprebbero più a chi darlo.
È non ho affatto bisogno dell'ultima parola, tranquillo. Intervengo solo se continui a dire cazzate. Ops.

Ah vedo che lo stadio non è di proprietà di nessuna società. Buono a sapersi. E più si riducono le righe che scrivi e più so che hai sempre meno di cui parlare, attaccandoti alla vecchia tattica da forum di prendere una parola, sviscerarla, estremizzarla, insomma, girare la frittata e sperare di avere ragione su qualche cosa che altrimenti si rivelerebbe essere un castello di carte costruito storto.

Amo la Lazio e amo il rugby, riesco a gestire le due passioni contemporaneamente, per rimandi cfr. topic su monodimensione sportiva italiana. Semplicemente e dato che sei una persona intelligente lo sai pure tu, so perfettamente che l'assegnazione delle partite della Lazio dopo quelle del sei nazioni non dipende dalla federazione di rugby, quindi ora che hai detto che ti sta sul culo giocare sul campo di patate sbagliando portone al quale bussare hai altro da dire?

Quindi, per tornare in tema, oltre alle tue maledizioni che anche se dovessero avverarsi mi passano di fianco quanto il tempo di una fastidiosa scorreggia perché continuerei a seguire l'Italia o il torneo, il tuo primo intervento circa il campo cessa di avere importanza così come tutte le menate che hai scritto in seguito.

Grazie per il contributo su di un torneo che non ti interessa seguire, grazie per averci preferito.
Arrivederci. :beer:

Offline Lativm88

*
3544
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #57 il: 25 Feb 2019, 19:05 »
Quanta acrimonia gratuita.
Continuo a pensare che legare la legittimità di uno sport alle vittorie/sconfitte sia sinonimo di mancanza d'amore verso lo sport in questione.
Lo vuoi cacciare per perde sempre. Non é amore, oppure é amore malridotto.

Non voglio scrivere nel topic su calcio, quello della dimensione sportiva, perché poi si parla solo di rugby e non è giusto… ma chiunque abbia giocato/segua un po' la palla ovale sa anche perfettamente che il risultato è importante quanto è importante il fatto di poterselo semplicemente giocare.

Quante partite ci sono state in cui squadre sotto di 40 punti si dannavano l'anima per non subire la nona meta della partita o per segnare la prima?
Quante partite di rugby, i test match, sono affrontate con la sufficienza con cui nel calcio si affrontano le amichevoli?
Quante volte hai visto una squadra fermarsi per non "infierire" ed invece giocare sempre al massimo dimostrando così rispetto?

l'associazione di un risultato al valore dello sport, oltre ad  essere contrario allo sport stesso, è ancor di più contrario al rugby e la cosa, sinceramente, mi fa un piacere immenso.

Offline cartesio

*****
18429
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #58 il: 05 Mar 2019, 12:01 »

 rugby di andare in controtendenza rispetto ad un movimento sportivo nazionale ovunque in una specie di involuzione.

Non è esattamente così. Il tennis maschile ha due giocatori nei primi venti e giovani in crescita, la pallavolo ha piazzato quattro squadre nelle semifinali delle coppe europee, lo sci vede Paris dominare nel superG, la scherma va forte come sempre

https://it.wikipedia.org/wiki/Campionato_mondiale_di_scherma_2018#Medagliere

il basket ha finalmente recuperato la qualificazione ai mondiali, nonostante - o grazie al - l'assenza dei nostri in NBA, nel golf un italiano è stato tra i protagonistidel 2018.
Ci sono oscillazioni, speriamo che l'Italia del rugby esca dal periodo nero.

Offline arturo

*****
9721
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #59 il: 05 Mar 2019, 13:12 »
comunque , giusto per stuzzicare l'ambiente , è vero che stavolta si può giocare a meno di 24 h dalla partita del rugby ?  ( Lazio - parma del 17 marzo )
immagino che tavola di biliardo sarà l'olimpico...
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod