Sei Nazioni 2019

0 Utenti e 82 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Lativm88

*
3574
Sei Nazioni 2019
« il: 02 Feb 2019, 00:31 »
Comincia il torneo più bello del mondo.
Comincia con un'incredibile vittoria gallese in Francia.
Domani alle 15e15 tocca a noi, in Scozia, con le solite poche speranze ma con la stessa voglia di provarci ugualmente.
Le ragazze hanno stravinto a Glasgow ed anche la nostra under 20, piena di ottimi prospetti, ha piegato i pari età scozzesi.

In serata già un piatto fortissimo. A Dublino l'Irlanda ospita i rivali inglesi.

È il torneo più bello del mondo anche perché domani mi siederò alle 15 nel pub fino a sera
inoltrata


Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #1 il: 02 Feb 2019, 10:48 »
Comincia il torneo più bello del mondo.
Comincia con un'incredibile vittoria gallese in Francia.
Domani alle 15e15 tocca a noi, in Scozia, con le solite poche speranze ma con la stessa voglia di provarci ugualmente.
Le ragazze hanno stravinto a Glasgow ed anche la nostra under 20, piena di ottimi prospetti, ha piegato i pari età scozzesi.

In serata già un piatto fortissimo. A Dublino l'Irlanda ospita i rivali inglesi.

È il torneo più bello del mondo anche perché domani mi siederò alle 15 nel pub fino a sera
inoltrata

Da profano assoluto, posso dire che non ho mai capito che cazzo ci stiamo a fare noi in quel glorioso e storico torneo, oltre a prendere delle pizze clamorose.

E dato che ci sono, posso dire che mi sarei rotto il cazzo che la distruzione del già precario prato dell'olimpico deve avere luogo sempre subito prima di una partita nostra?

Offline Lativm88

*
3574
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #2 il: 02 Feb 2019, 10:52 »
Da profano assoluto, posso dire che non ho mai capito che cazzo ci stiamo a fare noi in quel glorioso e storico torneo, oltre a prendere delle pizze clamorose.

E dato che ci sono, posso dire che mi sarei rotto il cazzo che la distruzione del già precario prato dell'olimpico deve avere luogo sempre subito prima di una partita nostra?

Non lo sai e non lo capisci proprio perché sei un profano assoluto.
E non è la FIR a fare il calendario della serie a di calcio né colpa del sei nazioni se la città di Roma non riesce ad avere due impianti sportivi degni del ventunesimo secolo. Manco uno a dire la verità.

Torniamo al rugby.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #3 il: 02 Feb 2019, 10:59 »
pace e bene fratello laziale, lo sapevo che ti facevo incazzare ma volevo comunque dire la mia  :p

 :beer:
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #4 il: 02 Feb 2019, 13:05 »
Comincia il torneo più bello del mondo.
Comincia con un'incredibile vittoria gallese in Francia.
Domani alle 15e15 tocca a noi, in Scozia, con le solite poche speranze ma con la stessa voglia di provarci ugualmente.
Le ragazze hanno stravinto a Glasgow ed anche la nostra under 20, piena di ottimi prospetti, ha piegato i pari età scozzesi.

In serata già un piatto fortissimo. A Dublino l'Irlanda ospita i rivali inglesi.

È il torneo più bello del mondo anche perché domani mi siederò alle 15 nel pub fino a sera
inoltrata
Molto sfortunata la Francia. Avrebbe meritato di vincere ma ha commesso errori banali, pagandoli a caro prezzo. Raro che nel Rugby vinca chi giochi peggio (comunque i Dragoni non hanno assolutamente rubato nulla ;) hanno semplicemente sbagliato meno degli avversari :))). Molti giovani interessanti, talentuosi soprattutto nei transalpini. Galles dopo un primo tempo sottotono chiuso senza segnare neanche un punto (16-0 e qualche calcio sbagliato, fuori misura anche le due trasformazioni francesi;) è stato bravo a rientrare immediatamente in partita all'inizio del secondo, concreto e concentrato.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #5 il: 02 Feb 2019, 15:05 »
Da profano assoluto, posso dire che non ho mai capito che cazzo ci stiamo a fare noi in quel glorioso e storico torneo, oltre a prendere delle pizze clamorose.

Perché sei un core de latta ?
 :lol: :lol: :lol: :lol: :lol: ;)) :luv:

Per altri commenti prima mi vedo come gioca l'Italia oggi.
Possiamo anche fare un buon 6 nazioni. Dipende più da noi che dagli altri.
Paradossalmente.

Offline Lativm88

*
3574
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #6 il: 02 Feb 2019, 16:05 »
Finora, purtroppo, non facciamo metri con i nostri Ball carriers.
Loro hanno sempre l'iniziativa e, da mediano di mischia, palazzani non mi piace proprio.

Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #7 il: 02 Feb 2019, 16:36 »
Mai pericolosi, mai in partita. 55esimo 26 - 3 :x

Offline chuck6

*
4499
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #8 il: 03 Feb 2019, 17:57 »
Sull'Italia, 2 appunti tra i tanti, i primi che mi vengono in mente: perchè mettere Campagnaro, uno dei nostri migliori giocatori, fuori ruolo? Mancano skills individuali, Palazzani in campo aperto solo contro il loro 8 non è capace di fare una finta/riciclo/passaggio decenti.

Inghilterra favolosa e Irlanda che secondo me ha approcciato male la partita (vedi meta dopo 1 minuto).

Offline Lativm88

*
3574
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #9 il: 07 Feb 2019, 14:09 »
Nella prossima giornata in casa, non me ne vogliamo gli amanti del prato all'inglese, dobbiamo capire se gli ultimi 10 minuti in Scozia nei quali abbiamo segnato 3 mete sono frutto del tirare in barca i temi scozzesi o se, effettivamente, abbiamo un gioco.
Almeno la condizione fisica c'è.
C'è anche da dire che avevamo praticamente una coppia di mediani inedita (l'infortunio di Allan non ha aiutato) ed anche altre defezioni per noi importanti.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #10 il: 07 Feb 2019, 14:12 »
impressione da profano, la prima che hai detto  :=))
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #11 il: 07 Feb 2019, 14:28 »
Nel rugby nessuno tira i remi in barca. Per una semplice ragione, che non puoi. Il rugby é uno sport di contatto. Anni fa degli studiosi hanno calcolato che un giocatore del campionato francese, durante una partita intera subisce l'equivalente di un impatto con un autoarticolato di parecchie  tonnellate.
Se tiri i remi in barca devi sperare che anche gli altri lo facciano, sennò rischi infortuni anche gravi.
Nel rugby la melina non la puoi fare. O avanzi o prendi il treno in faccia.
Senza contare che negli ultimi tornei, soprattutto in questo dove con la sconfitta dell'Irlanda sembra mancare un favorito, spesso la differenza punti é fondamentale. E la Scozia non avrebbe avuto nessun interesse a farsi segnare 3 mete in 10 minuti.
Il che non vuol dire che siamo fenomenali, perché non é cosi. Anche perché i primi 70 minuti restano nella cronaca e nel punteggio. Diciamo che non siamo né la squadra dei primi 70 minuti né quella degli ultimi 10.
Cosa siamo non lo so ancora. Obiettivamente.
Ne sapremo di più sabato prossimo.

Offline Rorschach

*****
10249
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #12 il: 07 Feb 2019, 14:40 »
Di sicuro siamo una squadra che per infortuni nei ruoli chiavi e giusto ricambio generazionale ancora in campo si deve cercare.

Offline Rorschach

*****
10249
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #13 il: 07 Feb 2019, 15:00 »
*chiave

Offline Tarallo

*****
85102
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #14 il: 07 Feb 2019, 15:15 »
Ah ecco, perché se no vorrei sapere quali sono quei ruoli.

Online TomYorke

*****
8680
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #15 il: 07 Feb 2019, 16:03 »
Di sicuro siamo una squadra che per infortuni nei ruoli chiavi e giusto ricambio generazionale ancora in campo si deve cercare.

Eh ma se Inzaghi fa giocare sempre gli stessi...

Offline Lativm88

*
3574
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #16 il: 07 Feb 2019, 23:40 »
Nel rugby nessuno tira i remi in barca. Per una semplice ragione, che non puoi. Il rugby é uno sport di contatto. Anni fa degli studiosi hanno calcolato che un giocatore del campionato francese, durante una partita intera subisce l'equivalente di un impatto con un autoarticolato di parecchie  tonnellate.
Se tiri i remi in barca devi sperare che anche gli altri lo facciano, sennò rischi infortuni anche gravi.
Nel rugby la melina non la puoi fare. O avanzi o prendi il treno in faccia.
Senza contare che negli ultimi tornei, soprattutto in questo dove con la sconfitta dell'Irlanda sembra mancare un favorito, spesso la differenza punti é fondamentale. E la Scozia non avrebbe avuto nessun interesse a farsi segnare 3 mete in 10 minuti.
Il che non vuol dire che siamo fenomenali, perché non é cosi. Anche perché i primi 70 minuti restano nella cronaca e nel punteggio. Diciamo che non siamo né la squadra dei primi 70 minuti né quella degli ultimi 10.
Cosa siamo non lo so ancora. Obiettivamente.
Ne sapremo di più sabato prossimo.

No, intendimi, io ho giocato (e gioco ancora) a rugby e sono un po' di anni ormai.
per tirare remi in barca intendo che non hai più la forza del placcaggio dominante.
Per i primi 70 minuti i nostri ball carriers, Parisse incluso, non riuscivano a fare un metro.
Un metro uno. Questo merito dei placcaggi dominanti scozzesi, dopo settanta minuti cala la forza e per ovvia conseguenza la squadra con il pallone in mano può fare qualche metro in più.
Tutto qua, intendevo che calata la forza dei placcaggi avversari i nostri sono riusciti a fare quei metri necessari ad avere lo spazio per mettersi sul piede avanzate e velocizzare il gioco.

Comunque sia vedremo. Da questo sei nazioni, purtroppo, non mi aspetto molto.
La speranza è riuscire a passare questi anni di ricambio generazionale indenni in modo da rimetterci in discussione quando i ragazzi delle giovanili, che tanto bene stanno facendo, avranno l'età per farsi valere anche ad un livello più alto.

Sperando che non si perdano per strada.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #17 il: 08 Feb 2019, 08:57 »
No, intendimi, io ho giocato (e gioco ancora) a rugby e sono un po' di anni ormai.
per tirare remi in barca intendo che non hai più la forza del placcaggio dominante.

Pero' non é la stessa cosa.
Anche tu hai giocato, quindi sai che comunque difendere é molto più dispendioso che attaccare.
L'Italia é stata pessima in difesa sabato scorso*, hai perfettamente ragione, ma ha difeso per 60 minuti (con solo 3 punizioni concesse, un dato significativo). Quindi in teoria avrebbe dovuto essere con la lingua di fuori negli ultimi 15/20 minuti. Che é un po' il nostro marchio di fabbrica di questi 20 anni di 6 nazioni. Resistere per un tempo e mezzo e poi crollare. D'altronde quando COS é arrivato ai comandi della nazionale il piano "fitting" é stato uno dei primi obiettivi che si é posto.
Se la Scozia non ne aveva più negli ultimi 20 e l'Italia si, questo non é tirare i remi in barca, ma solo non averne più e quindi farsi investire da avversari che continuavano ad avere benzina nelle gambe e nelle braccia. Tieni conto anche che non sono state le nostre solite mete finali, quelle con carrettini di 14 persone più massaggiatori che spingo per 5 minuti un pallone in meta, ma sono state mete piuttosto belle da vedere.
Quello che valgono lo sapremo già, forse, da domani. Almeno ci indicano la strada da seguire.
Ma la Scozia non ha tirato i remi in barca. Questo non é vero.

* Se ho capito bene, talaltro, ci dovrebbe anche essere stata una epidemia di febbre, prima di arrivare a Edimburgo, che avrebbe colpito alcuni giocatori italiani, come Parisse e Allan.

Offline Lativm88

*
3574
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #18 il: 09 Feb 2019, 12:34 »
Pero' non é la stessa cosa.
Anche tu hai giocato, quindi sai che comunque difendere é molto più dispendioso che attaccare.
L'Italia é stata pessima in difesa sabato scorso*, hai perfettamente ragione, ma ha difeso per 60 minuti (con solo 3 punizioni concesse, un dato significativo). Quindi in teoria avrebbe dovuto essere con la lingua di fuori negli ultimi 15/20 minuti. Che é un po' il nostro marchio di fabbrica di questi 20 anni di 6 nazioni. Resistere per un tempo e mezzo e poi crollare. D'altronde quando COS é arrivato ai comandi della nazionale il piano "fitting" é stato uno dei primi obiettivi che si é posto.
Se la Scozia non ne aveva più negli ultimi 20 e l'Italia si, questo non é tirare i remi in barca, ma solo non averne più e quindi farsi investire da avversari che continuavano ad avere benzina nelle gambe e nelle braccia. Tieni conto anche che non sono state le nostre solite mete finali, quelle con carrettini di 14 persone più massaggiatori che spingo per 5 minuti un pallone in meta, ma sono state mete piuttosto belle da vedere.
Quello che valgono lo sapremo già, forse, da domani. Almeno ci indicano la strada da seguire.
Ma la Scozia non ha tirato i remi in barca. Questo non é vero.

* Se ho capito bene, talaltro, ci dovrebbe anche essere stata una epidemia di febbre, prima di arrivare a Edimburgo, che avrebbe colpito alcuni giocatori italiani, come Parisse e Allan.

Ma Infatti la tenuta fisica è un dato che ho sottolineato e che a questi livelli vale quanto avere giocatori talentuosi.
Però bisogna anche considerare la girandola di cambi scozzesi che, in quel senso, hanno tirato un po' i remi in barca in quanto a titolari schierati e automatismi di quanti sono rimasti in campo.
Non sono particolarmente disfattista riguardo la nazionale, credo che sia un naturale cambio generazionale anche se con tutti i soldi e la spinta avuta dalla gente la FiR avrebbe potuto fare di meglio.

Ultimo dato interessante 17 azzurri su 23 giocano nel Benetton che sta avendo la sua migliore stagione di sempre.
Ok che il pro 14 non è il 6 nazioni e che in qualche ruolo hanno stranieri importanti, però, è strano che ci sia difficoltà a far gioco con molti giocatori che si conoscono benissimo.
Re:Sei Nazioni 2019
« Risposta #19 il: 09 Feb 2019, 13:00 »
Ho letto tanti commenti negativi e molta delusione dopo la sconfitta in Scozia.
Io invece ho visto una buona Italia, il lavoro che sta portando avanti O'Shea nel suo complesso tra nazionale e club è di ottima qualità.

Il problema degli azzurri lo scorso sabato come hanno detto un po' tutti, è stato quello di aver tenuto poco il possesso dell'ovale, in fase di riconquista siamo stati carenti. Lì dobbiamo fare un grande passo in avanti e sono convinto che oggi disputeremo un grande match contro il Galles e ce la giocheremo fino all'ultimo minuto.
In difesa abbiamo fatto imho uno step importante, chiaro che quando stai sempre a difenderti diventa alla lunga complicato e logorante sempre essere sotto pressione. Abbiamo dimostrato anche contro la Scozia che quando abbiamo il possesso siamo pericolosi e possiamo creare pericoli a parecchi avversari di caratura mondiale. Importante secondo me sarà non fare errori errori gratuiti in fase di costruzione per non lasciare contrattacchi a campo scoperto ai gallesi. Continuare ad essere disciplinati come lo siamo stati una settimana fa e ripeto essere presenti in fase di riconquista in modo da avere la possibilità di giocarcela concretamente.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod