La perdita dei genitori

0 Utenti e 25 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Kredskin

*****
8577
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #40 il: 28 Ago 2020, 21:27 »
Consiglio spassionato: risolvi. Non rinviare di un giorno.
Non posso sottolineare quanto questo sia un consiglio d'oro.

I nodi te li porti dietro e scioglierli, dopo, è molto più difficile (e doloroso). Tra l'altro può portare ad avere una seconda fase del rapporto serena e quantomeno apprezzabile, per chi ha rapporti burrascosi.


Un abbraccio forte a tutti.
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #41 il: 29 Ago 2020, 13:20 »
Una famiglia di 6 persone decimata. Morti in 3, i miei genitori e il fratello minore, a casa improvvisamente.
Non ne ho potuto vedere nessuno per l'ultima volta in faccia nonostante le corse in macchina da dove abito a Roma.
Non passerà  mai

 :o

ti abbraccio anch'io. che cosa durissima
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #42 il: 05 Ott 2020, 16:08 »
Sono entrato su queto topic per puro caso e allora, oltre ad un abbraccio virtuale a tutti i "colleghi" intervenuti, racconto anche io la mia esperienza.
Persi mia madre quando avevo pochi mesi: 6. Venne investita da un pirata della strada. Non si seppe mai l'autore, ma stando ad alcune "voci", alla guida c'era la moglie di un uomo potente e quel nome non doveva assolutamente uscire fuori.
Io, mia madre, di fatto non l'ho mai conosciuta, non me la ricordo, non ne ricordo il profumo della pelle, la dolcezza delle labbra... Ho solo pochissime foto di lei, ancora meno di noi (a quei tempi non è che se ne facevano tante come oggi).
Lei è una parte di me che mi manca ed io so, lo sento, che non sarò mai "completo" senza questa parte, senza i suoi insegnamenti, senza le sue carezze.
Mio padre invece è vivo e vegeto e me lo tengo stretto.
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #43 il: 05 Ott 2020, 17:15 »
Vi abbraccio tutti. Dei lutti io non riesco più a parlare.

idem, mi sento morto io stesso dopo 4  lutti dolorosi.

dico solo a chi  ha ancora i genitori, di goderseli, farli stare bene contenti, fino all'ultimo.

Offline portugal

*
1515
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #44 il: 06 Ott 2020, 16:39 »
Tante storie, tanti racconti.
Pezzi di vita, pezzi di Dolores di gioie.
Io per fortuna ce lì ho ancora, anche se, mia madre da diversi anni è malata di Alzheimer.
Sono molto anziani (84 anni lei, 94 lui) ma la paura di perderli è tanta...
Sento che quando non ci saranno più, sarà come se con loro, andrà via un grosso pezzo della mia vita.
Chissà se riuscirò a metabolizzare la loro assenza.
Adesso so che sono sempre lì...un punto fermo, una costante della mia vita. Abitiamo nella stessa scala da oltre 50 anni...

Offline zorba

*****
5960
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #45 il: 21 Nov 2020, 22:26 »
Permettetemi una piccola rivisitazione personalizzata.

"Nel cielo biancazzurro brilla una (nuova) stella,
di tutto il firmamento per me la più bella,
ed ogni volta che ricorderò il tuo nome,
ho voglia di cantare questa canzone:
Guido, nel cielo azzurro in volo,
Guido, tu non sarai mai solo,
vola un'aquila nel cielo,
più in alto sempre volerà!!!"





Addio Papà carissimo e grazie con tutto il cuore.
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #46 il: 21 Nov 2020, 22:37 »
Condoglianze. Un abbraccio.

Offline mazzok

*****
5128
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #47 il: 21 Nov 2020, 22:38 »
un abbraccio anche da parte mia

Online Tarallo

*****
96260
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #48 il: 21 Nov 2020, 22:38 »
:(

Offline jp1900

*****
6440
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #49 il: 21 Nov 2020, 23:47 »
Un abbraccio, Zorba.
Io sto vivendo la malattia di mia mamma, degenerativa e non curabile (SLA), in una specie di limbo mentale. A volte penso che sarebbe stata meglio una morte improvvisa, ma forse chi l'ha vissuta non è d'accordo.
Tanto non possiamo decidere noi...

Offline pan

*
2645
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #50 il: 22 Nov 2020, 01:19 »
un abbraccio Zorba.
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #51 il: 22 Nov 2020, 01:21 »
🙏🏻🙏🏻🙏🏻😥🦅🦅🦅

Online naoko

*****
8627
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #52 il: 22 Nov 2020, 09:12 »
❤️

Offline adiutrix

*
1719
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #53 il: Ieri alle 07:51 »
Un forte abbraccio, Zorba.

Offline porga

*
1463
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #54 il: Ieri alle 10:13 »
Ma la cosa che mi ha dato più serenità è stata vivere in simbiosi con lui la sua ultima settimana, sempre accanto, fino all'ultimo secondo. Mi ha liberato, seppur nella perdita dolorosissima, dal rimpianto di essermi perso qualcosa, di non averlo potuto salutare o dirgli tutto quello che pensavo.

ecco
in questo per me è stato molto simile

Offline porga

*
1463
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #55 il: Ieri alle 10:16 »
(porga, se posso permettermi... ovvio che le ansie non possono essere decise nè tantomeno controllate con un banale ragionamento, quindi ben venga un aiuto esterno. però razionalizzare può essere un primo piccolo passo. ti potrebbe aiutare il pensiero che ormai i figli si fanno tardi, vedo in giro tanti genitori ultra quarantenni/cinquantenni con passeggini, ovvio quindi che per queste nuove generazioni la percezione dei propri genitori è diversa da quelli che venivano messi al mondo da genitori venticinquenni. saranno moltissimi in questa situazione, per loro normale. tante mamme fanno il loro primo figlio a 35/40 anni, le famose primipare attempate una volta, adesso è la norma. lo metteranno in conto,  a scuola avranno quasi tutti genitori della stessa fascia d'età e sposteranno, naturalmente, la proiezione del tempo da spendere con chi li ha curati e cresciuti.)

si si, hai ragione
ma infatti da settembre ad oggi, grazie ad un po' di lavoro - auto ed eterodiretto - , va molto meglio
le nubi sono meno fitte
 :))

Offline porga

*
1463
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #56 il: Ieri alle 10:30 »
bene, ho letto tutti i post e, innanzitutto, un abbraccio forte a zorba per la sua recente perdita
ma anche a tutti gli altri
le parole scritte, che hanno molto di non detto, sono oro perché consentono ad ognuno che legge di pensare alle sue situazioni, in molti casi difficilissime ed in altri meno
ma tutte raccontate con dignità che è, credo, il modo migliore per rendere omaggio a chi non c'è più

quanto dice tarallo, sulla ricomposizione, sul ricongiungere prima che, è giusto
come potrebbe non esserlo
ma la vita a volte va' altrove e ti aiuta a non voler affrontare dei temi caldi, diventa complice
ti costruisce addosso un cappotto di noncuranza che poi fa piacere indossare e non te lo levi nemmeno per dormire

ed alla fine, molto alla fine, resta il fatto che la morte non è e non deve essere mai una livella che appiana tutto, che rende tutto perdonabile
perché si è sempre indulgenti verso gli anziani, come è giusto che sia
ma ci si dimentica troppo spesso dei dolori dei bambini che siamo stati, della mancanza di amore, delle richiesta inevase di comprensione, dell'addormentarsi pensando che potevi essere un figlio migliore quando la colpa non era tua, dell'invidiare chi ha avuto un'infanzia felice

lo so, è un discorso difficile da digerire
ma va messo sul tavolo e vivisezionato

Online naoko

*****
8627
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #57 il: Oggi alle 11:43 »

ed alla fine, molto alla fine, resta il fatto che la morte non è e non deve essere mai una livella che appiana tutto, che rende tutto perdonabile
perché si è sempre indulgenti verso gli anziani, come è giusto che sia
ma ci si dimentica troppo spesso dei dolori dei bambini che siamo stati, della mancanza di amore, delle richiesta inevase di comprensione, dell'addormentarsi pensando che potevi essere un figlio migliore quando la colpa non era tua, dell'invidiare chi ha avuto un'infanzia felice


grazie Porga, perché hai scritto in modo semplice e comprensibile qualcosa che ho dentro da sempre, e che la mia foga nelle esposizioni mi ha impedito di esprimere in modo così chiaro e lucido.

Online Tarallo

*****
96260
Re:La perdita dei genitori
« Risposta #58 il: Oggi alle 14:45 »
Ma sono d'accordo anch'io, e non parlavo affatto di perdonare a buffo. Dicevo di ricomporre relazioni nei casi in cui per motivi contingenti, magari per responsabilità condivise, si sono degradate. Intendevo dire laddove possibile e ragionevole, io suggerirei di fare un tentativo.
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod