ripartiamo

0 Utenti e 18 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline porga

*
1447
ripartiamo
« il: 05 Dic 2016, 15:46 »
rinfoderate i pinoli: senad si è (ri)scusato
cosa resta di questo derby, oltre le due pappine prese?

inzaghi
bene con le piccole/medie, male con le grandi (seppure, tranne il derby, si sia capito che imbarcate solenni come con pioli non le prenderemo più)
la squadra, almeno fino al 25' pt, ha girato bene, poi il (quasi) solito black-out da derby post 26/5
stupisce, di ieri, la rinuncia al più forte difensore (io direi calciatore) che hai, il non capire che basta è oramai un klaus kinski più nosferatu che fitzcarraldo, e soprattutto il fatto che alle contromosse di spalletti non abbia saputo/potuto opporre nulla
tutto ritorna, pian piano, al proprio livello di competenza e, paradossalmente, l'assenza di salah ha reso la aesse meno inquadrabile come gioco ed è qui che spalletti l'ha vinta, badando a non prenderle per un tempo e bloccandoci per l'altro, noi abbiamo fatto il resto

il portiere
oggi, senza dubbio alcuno, strakosha merita di giocare al posto di marchetti
non è la prima volta che prende un goal simile e si, va bene, la parata (più che altro l'errore) su dzeko, ma insommaanche coi piedi non ci siamo, no no

la difesa
radu inappuntabile, di basta ho detto, lulic tanta grinta anche troppa e wallace che si è ricordato tutto d'un tratto che anche amarildo era brasiliano
credo che sia fondamentale, oltre il rientro di dv anche che bastos si riprenda il posto a fianco a stefan, radu può tornare a sx ed a quel punto patric togliere il posto a basta, che davvero basta

il centrocampo
parolo inamovibile, biglia bisogna capire che ha: magari sono gli strascichi dell'infortunio o magari è già con la testa a milano, ma ieri pareva mogol alla partita del cuore
sms, che dire: una partita genio, un'altra inutile stampellone ma non ho capito perché ieri, visto il biglia pressato da nainggolan, non si è giocato con il lancione per la sua capocciona e marchetti si è prodigato per i rinvii verso la panchina e non verso la loro 3/4i
cataldi: 8

l'attacco
boh, a me keita da' da pensare, dopo 20' si è spento come un lumino la sera di halloween con la tramontana...FA non lo considero: se prendi un anatroccolo e gli fai BUUUUUHHHH hai una percentuale di coraggio maggiore per mq
immobile ha fatto, poco, ma ha fatto e due occasioni le ha sparate in curvasudde

insomma, messa così, è grigia
ma fin qui non lo è stata e voglio essere ottimista

aiutatemi voi, però a capire come potranno essere i prox impegni e le prox mosse


Online DajeLazioMia

*****
42392
Re:ripartiamo
« Risposta #1 il: 05 Dic 2016, 15:50 »
Per me se superiamo la negatività psicologica torneremo a macinare punti pure con gli stessi di domenica, rimetterei ovviamente De Vrij, e valuterei Strakosha.
Il problema è (per ora) solo con squadre di un livello pari o superiore al nostro, con le altre 15 non vedo grosse cose da stravolgere.
Se parliamo di quest'anno, per questa estate farei dei cambiamenti importanti, ma è presto.
Re:ripartiamo
« Risposta #2 il: 05 Dic 2016, 15:52 »
Il derby ci scopre deboli, di testa e di gambe.
Ripartiamo dalle basi, dalle cose semplici.

Ognuno faccia quello che sa fare.

E muti. Tutti.
Si lavora e basta.

Ci sono ancora un sacco di punti da andare a prendere, per fortuna.

Offline FeverDog

*****
7003
Re:ripartiamo
« Risposta #3 il: 05 Dic 2016, 15:53 »
Adesso Inzaghi deve essere bravo, più bravo di un allenatore che il derby lo vince.
Venivamo da un momento d'oro, 8 risultati utili consecutivi, la squadra giocava, la difesa reggeva, ecc ecc


Ecco, il buon Simone deve in qualche modo diventare il filtro delle cose negative di ieri (e ce ne sono parecchie) e cercare di riprendere il filo conduttore di Palermo.


Ieri cazzate le hanno fatte tutti, sono incazzato come una iena con Wallace, Felipe, Keita, Biglia e compagnia, però una cosa... una cosa fondamentale... Fuori Marchetti, dentro Strakosha.


Per il resto facesse come vuole per rimettere in moto la squadra.

Offline charlie

*
9049
Re:ripartiamo
« Risposta #4 il: 05 Dic 2016, 15:55 »
Te la giochi con le medio piccole e sputi il sangue con le grandi.
Questo il campionato che ci aspetta.

Simone deve capire che se giochi sempre sull'avversario, prima o poi trovi chi gioca su di te.
Spero solo che il pessimo derby non disintegri di nuovo l'ambiente ricompattato con tanta fatica.
Sui singoli hai detto tutto te.

Mi piace pensare che questa sveglia possa farci crescere, soprattutto qualche ragazetto che dopo due o tre prestazioni sopra le righe si sente stocazzo.
Torniamo a lavorare.
Re:ripartiamo
« Risposta #5 il: 05 Dic 2016, 15:56 »
si deve ripartire, soprattutto con la testa...e, per favore, basta con le dichiarazione pre-derby "merda style": noi storicamente non abbiamo mai parlato di "sbranamenti/strappiamogli il cuore mentre ancora respirano/guerre etniche" e cazzate varie...torniamo a fare il nostro: i fenomeni lasciamoli fare alle merde
Re:ripartiamo
« Risposta #6 il: 05 Dic 2016, 15:58 »
rinfoderate i pinoli: senad si è (ri)scusato
cosa resta di questo derby, oltre le due pappine prese?

inzaghi
bene con le piccole/medie, male con le grandi (seppure, tranne il derby, si sia capito che imbarcate solenni come con pioli non le prenderemo più)
la squadra, almeno fino al 25' pt, ha girato bene, poi il (quasi) solito black-out da derby post 26/5
stupisce, di ieri, la rinuncia al più forte difensore (io direi calciatore) che hai, il non capire che basta è oramai un klaus kinski più nosferatu che fitzcarraldo, e soprattutto il fatto che alle contromosse di spalletti non abbia saputo/potuto opporre nulla
tutto ritorna, pian piano, al proprio livello di competenza e, paradossalmente, l'assenza di salah ha reso la aesse meno inquadrabile come gioco ed è qui che spalletti l'ha vinta, badando a non prenderle per un tempo e bloccandoci per l'altro, noi abbiamo fatto il resto

il portiere
oggi, senza dubbio alcuno, strakosha merita di giocare al posto di marchetti
non è la prima volta che prende un goal simile e si, va bene, la parata (più che altro l'errore) su dzeko, ma insommaanche coi piedi non ci siamo, no no

la difesa
radu inappuntabile, di basta ho detto, lulic tanta grinta anche troppa e wallace che si è ricordato tutto d'un tratto che anche amarildo era brasiliano
credo che sia fondamentale, oltre il rientro di dv anche che bastos si riprenda il posto a fianco a stefan, radu può tornare a sx ed a quel punto patric togliere il posto a basta, che davvero basta

il centrocampo
parolo inamovibile, biglia bisogna capire che ha: magari sono gli strascichi dell'infortunio o magari è già con la testa a milano, ma ieri pareva mogol alla partita del cuore
sms, che dire: una partita genio, un'altra inutile stampellone ma non ho capito perché ieri, visto il biglia pressato da nainggolan, non si è giocato con il lancione per la sua capocciona e marchetti si è prodigato per i rinvii verso la panchina e non verso la loro 3/4i
cataldi: 8

l'attacco
boh, a me keita da' da pensare, dopo 20' si è spento come un lumino la sera di halloween con la tramontana...FA non lo considero: se prendi un anatroccolo e gli fai BUUUUUHHHH hai una percentuale di coraggio maggiore per mq
immobile ha fatto, poco, ma ha fatto e due occasioni le ha sparate in curvasudde

insomma, messa così, è grigia
ma fin qui non lo è stata e voglio essere ottimista

aiutatemi voi, però a capire come potranno essere i prox impegni e le prox mosse
super quotone: non riesco a capire perchè Patric non sia titolare fisso

Offline gesulio

*****
19253
Re:ripartiamo
« Risposta #7 il: 05 Dic 2016, 16:10 »
quella vista finora è una Lazio double face.
schierata a 433 con le medio piccole, a 352 con le grandi (juve, milan, napoli).
sbagliato considerare la roma tra il primo gruppo, e sebbene lo schema "conservativo" non faccia impazzire, dopo un primo rodaggio non molto felice, aveva cominciato a portare punticini preziosi. 
questo serviva ieri contro la roma: non perdere.

lo capì mister Reja al suo secondo mandato, che nel derby di ritorno del 2013/14 fece delle barricate vergognose pur di portare a casa lo 0-0, anche se poi la scossa che tentò di dare al gruppo non diede i risultati sperati. quella era una squadra che aveva bisogno di ritrovarsi e provare a riprendere il cammino per l'europa, dopo un inizio stagione disastroso e il conseguente esonero di Petkovic.

ben diversa la situazione odierna, dove un gruppo giovane, quasi contro ogni pronostico, sta disputando un campionato davvero egregio.

ma la necessità di uscire dal derby indenne doveva essere la stessa, anzi a maggior ragione se vogliamo.
Wallace che tenta la sortita palla al piede da ultimo uomo in mezzo a due giocatori avversari ci da' l'idea di una squadra fin troppo sicura nei propri mezzi, al cospetto di un avversario che non si sa per quale motivo, il mister ha deciso di inserire tra quelle che si possono affrontare col 433, e cioè col modulo pensato per vincere contro le medio piccole.

intendiamoci, non è sbagliato come concetto. però stride molto con l'atteggiamento avuto contro napoli e milan. perché a quel punto giochi sempre così e sticazzi dell'avversario.

invece siccome inzaghi mi è parso uno che calcola chi ha di fronte, l'aver deciso di affrontare il derby con questa formazione e questi uomini mi sa di sottovalutazione imperdonabile.

è ovvio che uno parla col senno del poi, per cui questa non vuole essere una condanna senza appello per il nostro mister.
però è giunta l'ora che inzaghi si isoli dal mondo esterno e cominci a ragionare con la testa sua e seguendo i suoi istinti, anche se la piazza improvvisamente si infiamma, dopo mesi di indifferenza, ed esige di asfaltare l'avversario di turno, specie quello che si chiama asmerde.

non ho molto altro da dire, se non che spero nel risultato pieno già da domenica prossima. da qui alla pausa saranno tutte partite delicate dalle quali far uscire il massimo di punti possibile, per ritrovarsi al giro di boa nel primo gruppo inseguitore.
sarebbe davvero importantissimo riuscirci, e inzaghi ha l'arduo compito di farlo a tutti i costi, anche quelli che scaturiscono da scelte impopolari (leggasi panchina per qualcuno) o da critiche sul modo di giocare.

Offline P.Nedved

*
1090
Re:ripartiamo
« Risposta #8 il: 05 Dic 2016, 16:13 »
si certo dobbiamo ripartire tutti più incazzati ed uniti di prima, una giornata negativa non può cancellare quello di buono visto in questi mesi come classifica e gioco.

un appunto per Tare ed Inzaghi: i pischelli ( Lombardi- Murgia) vanno benissimo ma bisogna prendere atto che su certi giocatori non ci si può fare affidamento ( Djordevic, Kishna, lo spagnolo , il tedesco, parzialmente anche Cataldi, per non parlare di Jim Morrison...), a gennaio si prenda una punta di riserva discreta ed un centrocampista bravo a contrastare ed attaccare.
Re:ripartiamo
« Risposta #9 il: 05 Dic 2016, 16:15 »
Ripartiamo mettendoci alle spalle questa partitaccia.
Se ne riparla in primavera.
Abbiamo un'ottima squadra che ha il difetto dei suoi pregi. E' giovane, sia nei giocatori che nel manico.
A livello psicologico é carente. Non riusciamo a gestire le fasi delicate delle partite, quelle in cui c'é bisogno di freddezza più che di talento. Manca, forse, più di tutti un leader di quel livello.
Molti, qui dentro, hanno nominato ledesma, ma per me, oggi, la Lazio ha bisogno di un Mauri.
Il Mauri non solo giocatore, ma soprattutto leader.
E' una questione di testa, per questo perdiamo con le squadre più scafate.
Noi non lo siamo. Lo saremo, ma non lo siamo.
Per ripartire, direi che é fondamentale non perdere la trebisonda e riprendere a macinare punti e vittorie, come abbiamo fatto finora.
Ogni sganassone puo' e deve essere una lezione per il futuro.
Questa squadra puo' andare lontano.
E' giovane, accompagnamola.
Sul piano tecnico é importante non smettere di osare.

Online ssl1900

*
2457
Re:ripartiamo
« Risposta #10 il: 05 Dic 2016, 16:21 »

aiutatemi voi, però a capire come potranno essere i prox impegni e le prox mosse

Per me quest’ anno la Lazio ha iniziato un percorso di crescita con l’utilizzo di molti giovani (l’allenatore per primo) che purtroppo prevede anche la sconfitta nel derby. E’ ancora troppa la differenza fra noi e l’as roma merda. Così come lo è con la juve e in parte con il napoli. I giocatori dell’as roma merda e l’allenatore sono più esperti, smaliziati e “cattivi” dei nostri almeno così ho visto ieri.
Il percorso intrapreso dalla Lazio vediamo dove ci porterà, vediamo chi fra i vari Keità, SMS, FA, Hodet, Wallace da promessa sarà diventato  giocatore vero. E in base a questo, la società dovrà improntare la campagna acquisti che comunque non dovrà essere solo di  giovani ma anche e soprattutto di giocatori bravi e con esperienza. Questo se si ha la volontà di continuare il percorso di crescita intrapreso quest’anno  e se si vuole colmare il gap almeno con l’as roma merda.

Tornando al presente mi auguro che questa sconfitta, pur se dolorosa non cancelli quanto di buono fatto fin qui e che non pregiudichi il futuro.

 Lasciamo lavorare questa squadra in tranquillità, poi a alla fine del campionato si tireranno le conclusioni.
 :band1:

Offline porga

*
1447
Re:ripartiamo
« Risposta #11 il: 05 Dic 2016, 16:21 »
invece siccome inzaghi mi è parso uno che calcola chi ha di fronte, l'aver deciso di affrontare il derby con questa formazione e questi uomini mi sa di sottovalutazione imperdonabile.

questo intendevo, infatti
per il resto, ottimo

Per ripartire, direi che é fondamentale non perdere la trebisonda e riprendere a macinare punti e vittorie, come abbiamo fatto finora.
Ogni sganassone puo' e deve essere una lezione per il futuro.
Questa squadra puo' andare lontano.
E' giovane, accompagnamola.
Sul piano tecnico é importante non smettere di osare.

perfetto

Offline pantarei

*
7310
Re:ripartiamo
« Risposta #12 il: 05 Dic 2016, 16:22 »
a mio avviso il 352 lo si sceglie solo per incastrare i cognomi e non x scelta tattica .
detto cio' fuori machetti da subito, cominciamo da lui .

Online vaz

*****
43429
Re:ripartiamo
« Risposta #13 il: 05 Dic 2016, 16:23 »
mi ripeto, le prossime due saranno fondamentali per capire chi siamo realmente.
con 6 punti, credo lotteremo per la CL col milan e il napoli, altrimenti sarà EL.
Obiettivo per cui la rosa è abbondantemente alla portata.
Re:ripartiamo
« Risposta #14 il: 05 Dic 2016, 16:23 »
Innanzitutto Lombardi al posto di Keita. Magari inserendolo, come ai bei tempi... a 15 minuti dalla fine.
Re:ripartiamo
« Risposta #15 il: 05 Dic 2016, 16:24 »
Ripartiamo mettendoci alle spalle questa partitaccia.
Se ne riparla in primavera.
Abbiamo un'ottima squadra che ha il difetto dei suoi pregi. E' giovane, sia nei giocatori che nel manico.
A livello psicologico é carente. Non riusciamo a gestire le fasi delicate delle partite, quelle in cui c'é bisogno di freddezza più che di talento. Manca, forse, più di tutti un leader di quel livello.
Molti, qui dentro, hanno nominato ledesma, ma per me, oggi, la Lazio ha bisogno di un Mauri.
Il Mauri non solo giocatore, ma soprattutto leader.
E' una questione di testa, per questo perdiamo con le squadre più scafate.
Noi non lo siamo. Lo saremo, ma non lo siamo.
Per ripartire, direi che é fondamentale non perdere la trebisonda e riprendere a macinare punti e vittorie, come abbiamo fatto finora.
Ogni sganassone puo' e deve essere una lezione per il futuro.
Questa squadra puo' andare lontano.
E' giovane, accompagnamola.
Sul piano tecnico é importante non smettere di osare.

Mi piace sia l'analisi che lo spirito del post.
C'è da aggiungere poi c'è da dire che Mauri leader non è nato(ve lo ricordate quando si diceva che giocasse in infradito?) ma ci è diventato con l'esperienza( ...e anche grazie all'esperienza traumatica giudiziaria IMHO) quindi non è detto che in questa squadra non ci sia già un leader in pectore pronto per guidare il gruppo( per me, De Vrij).

Certamente oltre a tutti gli ottimi spunti di porga vanno rapidamente sciolti, anche a gennaio, i nodi relativi a Biglia e Keita: IMHO o rinnovo alle condizioni proposte dalla Società o ciaone e sul mercato il prima possibile.

Offline uforobot

*
2243
Re:ripartiamo
« Risposta #16 il: 05 Dic 2016, 16:36 »
Dal quadro che esce dalla partita di ieri bisognerebbe ripartire da Strakosha e De Vrij in primis anche per me.
Credo invece che Inzaghi non toglierà Marchetti e continuerà a cercare di far coesistere tutti quelli che per ragioni di età è convinto che debbano giocare (Radu, Basta, Lulic, Parolo).
Per questo penso che a Genova a meno di squalifica per Lulic farà il 352 con Marchetti, Bastos, de Vrij, Radu, Basta (Felipe), Parolo, Biglia, SMS, Lulic, Keita (Felipe), Immobile. Anche perché si basa spesso sulla partita precedente dell'avversario e la samp ha battuto il torino schierato col 433.

Online DajeLazioMia

*****
42392
Re:ripartiamo
« Risposta #17 il: 05 Dic 2016, 16:36 »
a mio avviso il 352 lo si sceglie solo per incastrare i cognomi e non x scelta tattica .
detto cio' fuori machetti da subito, cominciamo da lui .
no, per me lo sceglie perché contro cc veloci e tecnici ti ammazzano e prova a fare intensità in mezzo aiutandosi con Lulic e Anderson larghi. E ha ragione, siamo compassatissimi a certi livelli, naigo strutto hamsik diawara marchisio e lo stesso sturaro hanno un passo che noi non abbiamo minimamente (eccetto Lulic che però pecca in tecnica).
@gesulio
Imho si è fatto fregare dall'entusiasmo della piazza e dall'assenza di salah.

Offline paolo71

*****
12705
Re:ripartiamo
« Risposta #18 il: 05 Dic 2016, 16:37 »
bisognerebbe fare almeno 7 punti nelle prossime 3 per provare a togliere sto groppo in gola e nello stomaco...
vorrebbe dire rimanere lì e dare la spinta alla società di mettere 2 tasselli importanti a gennaio (almeno 1 è doveroso) nella rosa.
Sto sotto un treno da ieri sera.

Online vaz

*****
43429
Re:ripartiamo
« Risposta #19 il: 05 Dic 2016, 16:42 »
ma Hoedt, che fine ha fatto? E bastos?
e Lukaku? Er bresaola giocherà mai?
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod