libri

0 Utenti e 28 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline pan

*
2052
Re:libri
« Risposta #2000 il: 15 Mar 2020, 17:51 »
è assurdo, dovrebbe essere il contrario, a casa, tanto tempo a disposizione.
non riesco a lasciarmi andare alla lettura, nemmeno una pagina. il libro che sto leggendo sul comodino, fermo alla pagina di una settimana fa.
Re:libri
« Risposta #2001 il: 15 Mar 2020, 18:01 »
è assurdo, dovrebbe essere il contrario, a casa, tanto tempo a disposizione.
non riesco a lasciarmi andare alla lettura, nemmeno una pagina. il libro che sto leggendo sul comodino, fermo alla pagina di una settimana fa.

No, non è assurdo per niente.
Io adoro starmene a casa, libri film musica e quant'altro, a volte penso che una vita intera non basterebbe per leggere ascoltare e guardare tutto quello che mi interessa.
Ma un conto è avere la libertà di farlo e un altro conto è esserci praticamente costretto, e in questo momento quella che poteva essere una condizione ideale è diventata una colossale rottura.
Oltre che abbastanza preoccupante

Offline sharp

*****
19416
Re:libri
« Risposta #2002 il: 16 Mar 2020, 00:46 »
No, non è assurdo per niente.
Io adoro starmene a casa, libri film musica e quant'altro, a volte penso che una vita intera non basterebbe per leggere ascoltare e guardare tutto quello che mi interessa.
Ma un conto è avere la libertà di farlo e un altro conto è esserci praticamente costretto, e in questo momento quella che poteva essere una condizione ideale è diventata una colossale rottura.
Oltre che abbastanza preoccupante

concordo , sono passato dall'essere un lettore compulsivo al leggere poche pagine al giorno,
ora sto faticando a leggere, cosa mai successa in vita mia
Re:libri
« Risposta #2003 il: 16 Mar 2020, 09:55 »
io per esempio leggevo molto negli spostameni in metro verso/da il lavoro, ora anche io in questi giorni "strani" ho più difficoltà a recuperare la lettura a casa

Offline sharp

*****
19416
Re:libri
« Risposta #2004 il: 16 Mar 2020, 14:51 »
si anche io, prima minimo mezz'ora di lettura sui bus tutti i giorni ,
Re:libri
« Risposta #2005 il: 17 Mar 2020, 11:13 »
No, non è assurdo per niente.
Io adoro starmene a casa, libri film musica e quant'altro, a volte penso che una vita intera non basterebbe per leggere ascoltare e guardare tutto quello che mi interessa.
Ma un conto è avere la libertà di farlo e un altro conto è esserci praticamente costretto, e in questo momento quella che poteva essere una condizione ideale è diventata una colossale rottura.
Oltre che abbastanza preoccupante

E' un discorso che sto facendo da qualche giorno con coloro che ho intorno. Solitamente sono uno che si muove pochissimo da casa. Non frequento bar, palestre, niente sport e nemmeno quelle attività motorie come camminare per 4-5 km al giorno (anche se da qualche settimana avevo finalmente deciso di farmi qualche breve passeggiata in spiaggia...dicevo, "meglio di niente"). Ho i miei pochi ma buoni amici che abitano tra Roma e Viterbo, non più nel nostro paesello, quindi ci vediamo ogni tot di settimane o addirittura mesi.
La mia vita sociale è quindi tutt'altro che attiva e allora dovrei essere quasi un "esperto" in simili situazioni. Invece no. Come scrivi bene: "un conto è avere la libertà di farlo e un altro conto è esserci praticamente costretto".

Per quanto riguarda la lettura, riesco ad andare avanti anche se alcune sere le parole scorrono un po' a vuoto. Tra l'altro sto leggendo proprio "La peste" di Camus. Un po' "telefonata" questa mia scelta, però, cacchio che libro.
Re:libri
« Risposta #2006 il: 17 Mar 2020, 15:40 »
Io prima che scoppiasse il caso coronavirus in Italia in modo così forte avevo già iniziato a leggere "La ragazza meccanica": tra malattie devastanti e controllo dei prodotti immessi sul mercato diciamo che mi ero portato avanti col lavoro  :o

ps. sempre per gli amanti del genere, consiglio anche questo!

Offline mdfn

*
1422
Re:libri
« Risposta #2007 il: 17 Mar 2020, 18:39 »
è assurdo, dovrebbe essere il contrario, a casa, tanto tempo a disposizione.
non riesco a lasciarmi andare alla lettura, nemmeno una pagina. il libro che sto leggendo sul comodino, fermo alla pagina di una settimana fa.

E' successo anche a me. O più precisamente non riesco a leggere niente di nuovo. Mi è capitato di mettermi a rileggere pezzi di libri che amo, d'impulso, senza averlo deciso prima e non necessariamente cominciando dall'inizio.
Lo stesso coi film. Non riesco ad abbandonarmi alla novità. Però ieri sera ho trovato Paterson di Jim Jarmusch su youtube e mi è sembrato bellissimo (la prima volta mi era piaciuto, ma meno dei precedenti).
Tornando in tema, aggiungo qualche libro letto negli ultimi tempi e che consiglio a chi ha voglia di leggere:
Romanzo naturale - Georgi Gospodinov
I cento fratelli - Donald Antrim
Cicatrici - Juan José Saer
Travesti - Mircea Cartarescu
Terminus radioso - Antoine Volodine
Nel mondo a venire - Ben Lerner


Online vaz

*****
40703
Re:libri
« Risposta #2008 il: 17 Mar 2020, 18:50 »

Terminus radioso - Antoine Volodine

bello bello

Offline TomYorke

*****
9201
Re:libri
« Risposta #2009 il: 17 Mar 2020, 19:21 »
Anche io non riesco a leggere nulla in questi giorni, così come non ho voglia di vedere serie tv, la tv in generale...bah
daje

Offline mdfn

*
1422
Re:libri
« Risposta #2010 il: 26 Mar 2020, 16:59 »

La mia faccia triste - un racconto di Heinrich Boll, scrittore che mi piaceva molto quando ero ragazzo. Per chi vuole, o non sa che fare. Durata un quarto d'ora.

Offline pan

*
2052
Re:libri
« Risposta #2011 il: 26 Mar 2020, 17:28 »
ah, ascoltiamo.

Offline TomYorke

*****
9201
Re:libri
« Risposta #2012 il: 29 Mar 2020, 10:01 »
ah, ascoltiamo.

Pan, sai che ho letto un articolo che spiegava perché in questo periodo è difficile leggere?
Purtroppo non lo trovo più, ma sostanzialmente diceva che è troppo complicato immergersi in una storia che non sia quella che stiamo vivendo.

Offline pan

*
2052
Re:libri
« Risposta #2013 il: 29 Mar 2020, 14:05 »
Pan, sai che ho letto un articolo che spiegava perché in questo periodo è difficile leggere?
Purtroppo non lo trovo più, ma sostanzialmente diceva che è troppo complicato immergersi in una storia che non sia quella che stiamo vivendo.

credo che abbia a che fare anche con il carattere: persone che durante gli eventi duri (lutti, malattie) si sentono tranquillizzati nel tentare di condurre la propria vita come sempre, ripristinandone le abitudini da subito o non lasciandole affatto. altri che si bloccano, una specie di letargo emotivo, come se non dovessero aggiungere altri stimoli se no esploderebbero definitivamente. diciamo che non avevo la certezza che questa caratteristica potesse essere applicata anche durante una quarantena da epidemia  ;) adesso lo so/sappiamo.

Online vaz

*****
40703
Re:libri
« Risposta #2014 il: 30 Mar 2020, 10:27 »
a chi dovesse interessare, questa è una lista delle librerie che fanno consegne a domicilio su Roma.

https://static.gedidigital.it/repubblica/pdf/2020/locali/roma/librerie.pdf

#supportlocalshops #noamazon

Offline naoko

*****
8343
Re:libri
« Risposta #2015 il: 30 Mar 2020, 14:39 »
a chi dovesse interessare, questa è una lista delle librerie che fanno consegne a domicilio su Roma.

https://static.gedidigital.it/repubblica/pdf/2020/locali/roma/librerie.pdf

#supportlocalshops #noamazon

condivido anche questo link  Libri da Asporto, inviatomi dalla mia libreria di fiducia (non piccolissima, ma sempre indipendente), la libreria al cc i granai. Anche qui elenco di librerie indipendenti e alcune case editrici

 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod