Lazio.net Community

Varie / General => Let the good times roll => Topic aperto da: MARA - 19 Mag 2010, 14:56

Titolo: libri
Inserito da: MARA - 19 Mag 2010, 14:56
ma il topic dei libri è andato perso nel trasloco?!

ricordo che qualcuno parlò di Orhan Pamuk
chi è stato???
 :D

io ho letto Il museo dell'innocenza
una storia d'amore bellissima
un po' noioso a volte nelle minuziose descrizioni
ma molto coinvolgente
la frase finale inaspettata
stupenda


ve lo consiglio
voi che consigliate?!

dai
ricominciamo

Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 19 Mag 2010, 15:16
Io consiglio questo
"Molto forte, incredibilmente vicino"
di Jonathan Safran Foer
giovane autore statunitense più conosciuto per il romanzo "Ogni cosa è illuminata" da cui l'omonimo film, molto carino
ora devo iniziare l'ultimo "Se niente importa" che mi è stato regalato per il compleanno, un saggio sul tema degli allevamenti degli animali che lo ha portato alla scelta di diventare vegetariano... ma fatico a cominciare questa lettura.. perchè a me piace tanto la carne  :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 19 Mag 2010, 15:18
io ho iniziato Delfini di Banana Yoshimoto
poi vi dico
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 19 Mag 2010, 15:40
di banana yoshimoto ne ho letto parecchi ma l'unico che mi ha davvero entusiasmata è stato kitchen
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 19 Mag 2010, 15:43
vediamo un po'
per me è il primo
mi sono sempre rifiutata di leggerlo
non so nemmeno il perchè
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 19 Mag 2010, 15:44
kitchen merita
gli altri, insomma
deve proprio piacerti il genere
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 19 Mag 2010, 15:57
ho letto, in sequenza:

molto forte, incredibilmente vicino di jonathan safran foer (courtesy of fede75)
molto molto bello, sognante e per sognatori, gli occhi di un bambino sul mondo e sulla tragedia di un abbandono e sull'ingiustizia della mancanza della parola nei rapporti fra umani


prima di sparire (courtesy of stefy40) di mauro covacich
scritto in maniera molto porgascognana, sia come stile che come storia
alcuni momenti sono strazianti: solo chi ha vissuto una separazione, come agente o come oggetto, lo può capire
grazie ste'
 :)

annibale di paolo rumiz (grazie a NV per la segnalazione)
bellissimo: un viaggio con un nemico di Roma che ti fa capire la grandezza di Roma e l'assurdità della storiografia accademica

revolutionary road di richard yates (stessi ringraziamenti a NV)
bellissimo come un cazzotto nelllo stomaco
incomunicabilità di coppia, di società, di famiglia
vita e morte
bellissimo

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 19 Mag 2010, 16:02
principianti di raymond carver (courtesy of megafono/FK/cuchillo)
carver: che dire d'altro? una nuova versione di di che cos'è che parliamo quando parliamo d'amore senza l'editing di Gordon Lish
straniante, duro, america allo stato puro

ora sto leggendo azazel di youssef ziedan
(grazie a megafono per la agoràtica segnalazione)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Silverado - 19 Mag 2010, 16:56
Wells Tower, Tutto bruciato, tutto devastato.
Coordinate CCY, Carver, Cheever, Yates.
Raccolta di racconti del 2009, tradotta un paio di mesi fa in Italia (Mondadori). I racconti già erano "apparsi sparsi" tra diverse riviste negli ultimi anni.
2-3 storie sono proiettili precisi e potenti.
Il peggior racconto non scende comunque sotto la sufficienza.
La "title track", Tutto bruciato, tutto devastato, non c'entra molto col resto del contesto narrativo, essendo ambientata in un Nord Europa antico e violento di morte, parti, sangue.
E picchia duro anch'essa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 19 Mag 2010, 17:30
DI Pamuk ho letto "Il mio nome è rosso", sebbene ben scritto e congegnato l'ho trovato alquanto prolisso (il libro è incentrato sull'arte della miniatura e tale è lo stile della narrazione) e se dovessi scegliere dei libri da consigliare non sarebbe fra questi.


(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788806172749)
In un villaggio padano del Seicento, cancellato dalla storia, si consuma la tragica vita di Antonia, strega di Zardino.

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788817001137)
Il romanzo di Alai è la saga di una famiglia di potenti feudatari tibetani raccontata da un "idiota", il figlio minore del capofamiglia.



e infine un libro colmo di ironia scritto nella seconda metà dell'800.
Vecchia Nuova Zelanda. Memorie della vita selvaggia
di Maning Frederick E. (Sellerio editore)

Qui potete leggerlo interamente (in inglese)
http://www.enzb.auckland.ac.nz/document/1863_-_Maning%2C_Frederick._Old_New_Zealand/Chapter_I/p1?action=null
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziale__63 - 19 Mag 2010, 18:29
Sto per terminare "Non ti muovere" di Margaret Mazzantini
all'ultimo terzo lo ho sospeso per una quindicina di giorni, mi ha alterato l'umore in negativo, storia complessa e attinente alla realtà contemporanea, si fonda su come i sentimenti influiscono nelle scelte della vita e quanto sia importante relazionarti con persone a cui tieni.

Sto anche leggendo (da due mesi circa) a tappe "SULLE ORME DELLO SPIRITO" di Salvadore Martinez, un giovane uomo che conosco e stimo moltissimo, ha scritto questo libro a cavallo dell'anno giubiliare, Salvatore argomenta questo libro col suo punto di vista, su come lo Spirito cambia e plasma quei cristiani che si rendono concilianti e pronti all'effusione dello Spirito. Per chi è cristiano da non perdere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 19 Mag 2010, 23:16
Sto per terminare "Non ti muovere" di Margaret Mazzantini
all'ultimo terzo lo ho sospeso per una quindicina di giorni, mi ha alterato l'umore in negativo, storia complessa e attinente alla realtà contemporanea, si fonda su come i sentimenti influiscono nelle scelte della vita e quanto sia importante relazionarti con persone a cui tieni.

OT Ho delle ottime bende scrotali gessate, dovessero servire EOT
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 20 Mag 2010, 09:31
Sto per terminare "Non ti muovere" di Margaret Mazzantini
all'ultimo terzo lo ho sospeso per una quindicina di giorni, mi ha alterato l'umore in negativo, storia complessa e attinente alla realtà contemporanea, si fonda su come i sentimenti influiscono nelle scelte della vita e quanto sia importante relazionarti con persone a cui tieni.


della Mazzantini ti consiglio anche "Venuto al mondo"
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 20 Mag 2010, 09:33
ahhh
voglio ringraziare papocchio radar per Ebano
l'ho letto dopo 4 anni
ma è davvero bello
 :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Mag 2010, 11:30
meglio tordi che mais

(imho: se la mazzantini fosse stata sposata con, che ne so', OT77 o non fosse stata attrice, secondo voi, avrebbe mai pubblicato un libro?!)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Ronaterihonte - 20 Mag 2010, 13:44

ora sto leggendo azazel di youssef ziedan
(grazie a megafono per la agoràtica segnalazione)

Ma sai che questo l'avevo puntato anch'io? Poi però ho desistito dall'acquisto.

Mi faresti sapere che ne pensi una volta che lo avrai terminato?

Titolo: Re:libri
Inserito da: laziale__63 - 20 Mag 2010, 19:12
della Mazzantini ti consiglio anche "Venuto al mondo"
grazie, accetterò il tuo consiglio, certo che la Mazzantini mena col bastone,
cmq lo leggerò con l'arrivo de sto benedetto sole, almeno l'approccio sarà sorridente  :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: saramago - 20 Mag 2010, 19:18
"Tuttalpiù muoio". Albinati e Timi.
Timi è uno splendido attore, e uno splendido scrittore.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Kalle - 26 Mag 2010, 15:17
Sto leggendo 'Il Libro delle Anime' seguito de 'La Biblioteca dei Morti'.

So che i titoli fanno schifo ma chi ama i libri stile Ken Follet, con una bella spruzzata di Mistery, può fare un tentativo.

A me il primo era piaciuto.. Il secondo.. Non so .. Bello ma mi spiace che da una spiegazione ai misteri lasciati dal primo.. Comunque il primo assolutamente consigliabile per le vacanze..
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 26 Mag 2010, 15:20
io sono in una fase di Kundera mania, solo lui leggo
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 27 Mag 2010, 19:25
di "Hanno ragione tutti" di Paolo Sorrentino qualcuno sa qualcosa?
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 27 Mag 2010, 21:17
Tolleranza Zero di Irvine Welsh è spettacolare.

I Fiori Blu di Queneau, con traduzione di Calvino, fa ridere come ben pochi libri.

L.A. Confidential di Ellroy, da leggere tutto d'un fiato
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 27 Mag 2010, 22:43
ok allora il mio consiglio è "La versione di Barney" di Mordechai Richler ( tra l'altro ho notato che la faccia di Richler da giovane, come da copertina del libro, è utilizzata come avatar dall'utente Dissi ).

Allora: Barney Panofsky vuole scrivere la sua autobiografia in quanto un suo amico-nemico gli ha scritto una biografia falsa e velenosa.
Cosi' comincia coi suoi ricordi di ragazzo ebreo figlio di poliziotto cresciuto a Montreal nel Canada francese, prosegue a sbalzi temporali a varie fasi della sua vita, tutte raccontate con una sorta di cinismo in fondo romantico.
Vabbe' io non sono bravo a fare le recensioni dei libri, pero' l'ho trovato un capolavoro assoluto, e quindi ve lo consiglio.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pomata - 27 Mag 2010, 22:46
per chi ama i romanzi storici consiglio Imprimatur
di Monaldi e Sorti ambientato nella Roma seicentesca. E' una trilogia, sto per cominciare il secondo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Mag 2010, 01:59
Tolleranza Zero di Irvine Welsh è spettacolare.

I Fiori Blu di Queneau, con traduzione di Calvino, fa ridere come ben pochi libri.

L.A. Confidential di Ellroy, da leggere tutto d'un fiato

il primo e l'ultimo molto belli il secondo non l'ho letto,
se ti è piaciuto welsh ti consiglio Colla, Il Lercio, e Porno
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 28 Mag 2010, 09:04
Scontro di civiltà per un ascensore a Piazza Vittorio
Lakhous Amara

un giallo, ma anche una commedia all'italiana, e soprattutto una riflessione sul tema dell'immigrazione ai giorni nostri
..si legge in un'ora  :)

(http://www.resetdoc.org/media/images/lakhoushp.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco67 - 28 Mag 2010, 14:47
di "Hanno ragione tutti" di Paolo Sorrentino qualcuno sa qualcosa?

L'ho preso ieri, me ne hanno parlato in toni entusiastici.
Titolo: Re:libri
Inserito da: nestorburma - 30 Mag 2010, 14:33
per chi ama i romanzi storici consiglio Imprimatur
di Monaldi e Sorti ambientato nella Roma seicentesca. E' una trilogia, sto per cominciare il secondo

Si vede che vivi negli States, in Italia Monaldi e Sorti non vengono pubblicati (per un diktata vaticano?).

Io ho acquistato Imprimatur on line grazie all'editore olandese che ne ha pubblicato una versione in italiano.
Romanzo bellissimo, superiore a "Il nome della rosa".
Titolo: Re:libri
Inserito da: megafono - 30 Mag 2010, 23:26
principianti di raymond carver (courtesy of megafono/FK/cuchillo)
carver: che dire d'altro? una nuova versione di di che cos'è che parliamo quando parliamo d'amore senza l'editing di Gordon Lish
straniante, duro, america allo stato puro

ora sto leggendo azazel di youssef ziedan
(grazie a megafono per la agoràtica segnalazione)

'azz, spero che dritta su azazel ti stia garbando.
cheers.
Titolo: Re:libri
Inserito da: JoseAntonio - 30 Mag 2010, 23:41
Scontato, ma...
Leggetevi "The damned united".
Io lo sto leggendo in francese (courtesy of italicbold).
Magnifico.

OT
Bentornato meg, hai scelto un bel topic.  ;)
EOT
Titolo: Re:libri
Inserito da: megafono - 31 Mag 2010, 00:02
Scontato, ma...
Leggetevi "The damned united".
Io lo sto leggendo in francese (courtesy of italicbold).
Magnifico.

OT
Bentornato meg, hai scelto un bel topic.  ;)
EOT

grazie josè, sempre bello veder eil tuo avatar.
sto periodo mi leggo tanta roba di marco vichi, è bravissimo.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pomata - 02 Giu 2010, 22:50
Si vede che vivi negli States, in Italia Monaldi e Sorti non vengono pubblicati (per un diktata vaticano?).

Io ho acquistato Imprimatur on line grazie all'editore olandese che ne ha pubblicato una versione in italiano.
Romanzo bellissimo, superiore a "Il nome della rosa".

ah si?
famme indovina' la casa editrice che non li pubblica...
Titolo: Re:libri
Inserito da: vagabond - 02 Giu 2010, 23:08
prendete "oro dell'inca" di clive cussler...vi innamorerete di questo autore/scrittore...è un grande...e dirk pitt è un personaggio fantastico

per letture un po più pesanti vi consiglio "la mia vita per la libertà" di Gandhi

e poi per chi ama l'oriente...il sun tzu e le 101 regole zen e musashi(libro che tratta del leggendario spadaccino nipponico armato di bokudo(katana di legno))
Titolo: Re:libri
Inserito da: giobbe - 03 Giu 2010, 10:02
http://www.ibs.it/code/9788806172572/auster-paul/follie-brooklyn.html

giusto per partecipare ad un topic de curtura
paul auster
follie di brooklyn
allego scheda con commenti dei lettori
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 03 Giu 2010, 12:26
il primo e l'ultimo molto belli il secondo non l'ho letto,
se ti è piaciuto welsh ti consiglio Colla, Il Lercio, e Porno

Letti!!Magnifici ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Breizh - 03 Giu 2010, 14:33
Era da parecchio che non scoppiavo a ridere leggendo un romanzo:

Eduardo Mendoza, Sin noticias de Gurb (o Nessuna notizia di Gurb in italiano...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Breizh - 02 Lug 2010, 11:23
Nabokov, Lolita
     Un classico (ma che non avevo ancora letto)
Ammaniti, Che la festa cominci
     Spassosissimo e delirante.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 02 Lug 2010, 12:00
meglio tordi che mais

(imho: se la mazzantini fosse stata sposata con, che ne so', OT77 o non fosse stata attrice, secondo voi, avrebbe mai pubblicato un libro?!)

E' incredibile come ogni sua uscita sia "un caso letterario", in Italia. A me sfrantega gli zebedei...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 02 Lug 2010, 12:04
Negli ultimi anni.....

ho sorriso con Camilleri
mi è piaciuto "L'Ombra del Vento" (Zafon)
mi sono commosso con "L'Eleganza del Riccio" (Muriel)
ho apprezzato la trilogia "Millennium" (Larsson)

ma mi sento di consigliarvi qualsiasi cosa di Massimo Carlotto e di Giorgio Scerbanenco.
Titolo: Re:libri
Inserito da: SuperMouse - 03 Lug 2010, 01:43
"A dio spiacendo" di Shalom Auslander, una raccolta di racconti molto divertenti.
Titolo: Re:libri
Inserito da: megafono - 09 Lug 2010, 19:46
Era da parecchio che non scoppiavo a ridere leggendo un romanzo:

Eduardo Mendoza, Sin noticias de Gurb (o Nessuna notizia di Gurb in italiano...)

è spassoso, ma è una roba anomala nel repertorio di mendoza.
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco - 13 Lug 2010, 22:29
Mi sono letto "Grande seno, fianchi larghi" di Mo Yan autore anche di "Sorgo Rosso". E' la storia di una famiglia della Cina rurale del '900. A me è piaciuto molto: a tratti crudo, a tratti divertente, a tratti commovente anche e con una certa visionarietà qualità che hanno reso scorrevoli le 900 pagine di Einaudi (collana ET scrittori).

Ora sto leggendo "Educazione di una canaglia" di Ed Bunker, lo scrittore preferito di Tarantino. I primi 6 capitoli (un terzo di libro circa) sono avvincenti. Mi sembra un bel libro. Vi aggiornerò in seguito.
Titolo: Re:libri
Inserito da: JumpingJackFlash - 13 Lug 2010, 23:41
salve giovanotti  :)

io mi sono messo di buzzo buono su i libri di Jonathan Carrol per il momento "ossi di luna" e "i bambini di pinsleepe" e li ho trovati assolutamente fantastici. Trattasi di un misto di Fantasy,horror conditi di sentimenti ed ironia stupefacenti. Delle storie da sognare ad occhi aperti che una volta terminata la lettura ti lasciano in bocca quel bel gusto pieno di un buon Wiskey.

l'indicazione fantasy horror è puramente indicativa e non rende giustizia alla follia visionaria di quest'americano pazzo e residente a Vienna.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Breizh - 14 Lug 2010, 12:33
è spassoso, ma è una roba anomala nel repertorio di mendoza.

:)
Ho in valigia per le vacanze catalane La ciudad de los prodigios così potrò averne la conferma. E visto che sono in periodo "poliziesco" magari mi sparo anche un altro Vázquez Montalbán.
Intanto (anche se non saranno letture originali) mi è piaciuto davvero molto Le perfezioni provvisorie di Gianrico Carofiglio: scrittura molto sobria ma accurata. Nessuno dei suoi romanzi mi ha lasciato indifferente, finora.
Mi ha invece un po' deluso Acqua in bocca di Camilleri-Lucarelli (di cui mi era piaciuto abbastanza L'ottava vibrazione).
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Lug 2010, 00:17
Breizh scusa se mi permetto se vuoi leggere qualcosa di particolare di MVM (sempre che tu non lo abbia già letto chiaramente) dove non ci sia il solito pepe carvhallo (per altro sono quasi tutti belli) ti consiglio vivamente "o cesare o nulla"

concordo con te su G.Carofiglio molto carino "le perfezioni provvisorie",anche se confesso non all'altezza degli altri da lui scritti , devo dire che seppur non al suo livello a me piace molto anche il fratello Francesco (La valle degli angeli / L'estate del cane nero)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Breizh - 15 Lug 2010, 12:33
Breizh scusa se mi permetto se vuoi leggere qualcosa di particolare di MVM (sempre che tu non lo abbia già letto chiaramente) dove non ci sia il solito pepe carvhallo (per altro sono quasi tutti belli) ti consiglio vivamente "o cesare o nulla"

concordo con te su G.Carofiglio molto carino "le perfezioni provvisorie",anche se confesso non all'altezza degli altri da lui scritti , devo dire che seppur non al suo livello a me piace molto anche il fratello Francesco (La valle degli angeli / L'estate del cane nero)
Figurati, Sharp. Al contrario, grazie.
Intanto ho letto anche la raccolta di racconti, sempre di G. Carofiglio, La saggezza non esiste. Ho apprezzato molto, ancora una volta.
Poi, siccome non ci sono partite in TV e l'alternativa è il bricolage in casa, ho attaccato La lunga attesa dell'angelo di melania g. mazzucco (in minuscolo, come vuole lei). Vita l'avevo trovato così così, un po' troppo sdolcinato per i miei gusti con personaggi troppo buonigentilicarinigiusti o viceversa; molto meglio Un giorno perfetto, che infatti quel geniaccio di Özpetek ha portato sugli schermi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Lug 2010, 17:27
T'è piaciuto ? (intendo un giorno perfetto)
Io lo lessi perchè obbligato, non so il film il libro non è che m'abbia entusiasmato  :roll:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Breizh - 15 Lug 2010, 17:44
T'è piaciuto ? (intendo un giorno perfetto)
Io lo lessi perchè obbligato, non so il film il libro non è che m'abbia entusiasmato  :roll:
A me è piaciuto. I personaggi mi sono sembrati molto più complessi rispetto a quelli di Vita; anzi, a dir la verità mi ricordo di averlo pensato per la famiglia "principale", mentre la storia parallela della famiglia dell'uomo politico mi era parsa meno convincente e più stereotipata.
Melania scrive bene, secondo me su questo non c'è dubbio; e sempre secondo me, è riuscita bene nell'intento di passare da una storia un po' stucchevole e di buoni sentimenti a un romanzo davvero noir. Poi sono sempre impressioni personali: ma la storia del romanzo me la sono portata dietro per settimane...
Quanto al film (l'ho visto la settimana scorsa in DVD)... adoro Özpetek ma mi è sembrato che avesse difficoltà a raccontare una storia "non sua" per quanto si sforzasse di restare fedele al romanzo (malgrado i logici tagli) e di renderne l'atmosfera: l'insieme mi è parso accettabile anche se forse condizionato negativamente dal miscasting (Mastrandrea e la Ferrari poco convincenti secondo me, ma mia moglie era dell'avviso opposto).
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Lug 2010, 17:56
ok
ora che mi ci fai pensare misà che ho assistito anche ad alcune riprese del film in questione
(ricordo il romide sotto i portici di p.zza vittorio, la ferrari poi in effetti non è che sia il massimo dell'epressività)
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco67 - 24 Ago 2010, 15:31
Appena finito "Canale Mussolini" di Antonio Pennacchi
Vincitore dell'ultimo Strega, l'ultimo di Pennacchi ha suscitato diverse discussioni e polemiche probabilmente a causa delle strumentalizzazioni politiche.

Nella prefazione Pennacchi dice che questo e' il libro della sua vita e tutto cio' che ha scirtto precedentemnte rappresenta il percorso che lo ha portato alla stesura di questo libro. Io continuo ha pensare che il suo vero capolavoro sia "il fasciocomunista", ma anche questo mi e' piaciuto moltissimo.
Un vero e proprio romanzo storico che richiama pero' Verga ed il verismo.
Tipico stile alla Pennacchi, il libro scorre via che e' un piacere.

Vorrei sapere se qualcuno l'ha letto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 24 Ago 2010, 16:13
salve giovanotti  :)

io mi sono messo di buzzo buono su i libri di Jonathan Carrol per il momento "ossi di luna" e "i bambini di pinsleepe" e li ho trovati assolutamente fantastici. Trattasi di un misto di Fantasy,horror conditi di sentimenti ed ironia stupefacenti. Delle storie da sognare ad occhi aperti che una volta terminata la lettura ti lasciano in bocca quel bel gusto pieno di un buon Wiskey.

l'indicazione fantasy horror è puramente indicativa e non rende giustizia alla follia visionaria di quest'americano pazzo e residente a Vienna.
ho seguito il tuo consiglio e ho comprato "mele bianche" che mi sta piacendo molto, quando lo finisco ti faccio sapere  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 24 Ago 2010, 17:39
di Carroll lessi Il mare di legno qualche anno fa e mi piacque molto, per chi ama il genere consiglio vivamente questo

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788806170028)

se cercate qualcosa di leggero e divertente sempre rimanendo in tema vi consiglio anche I ragazzi di Anansi di Neil Gaiman.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 24 Ago 2010, 21:04
di Carroll lessi Il mare di legno qualche anno fa e mi piacque molto, per chi ama il genere consiglio vivamente questo

(http://giotto.ibs.it/cop/copj13.asp?f=9788806170028)

se cercate qualcosa di leggero e divertente sempre rimanendo in tema vi consiglio anche I ragazzi di Anansi di Neil Gaiman.

pensa che è uno dei pochi libri di Lansdale che non mi è piaciuto del tutto,
notevole lo spunto iniziale, ma poi lo svolgimento a lungo andare mi ha deluso
(va detto che è uno dei pochi del genere scritti da lui)
Titolo: Re:libri
Inserito da: genesis - 25 Ago 2010, 09:37
54 di Wu Ming.

Così così, inferiore a Q ma superiore all'ultimo (Antai).
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 25 Ago 2010, 09:49
Q è un capolavoro inarrivabile
il tipico libro scritto (a 10 mani) dopo essere stati toccati dagli Dei

Altai è un ritentare, con alterne sorti, quella strada ma con 8 mani sole e legando la fuga degli ebrei dalla spagna con la battaglia di Lepanto, 30 anni dopo

interessantisisma l'idea, meno certe forzature

54 non é male
però indaga un periodo storico non avvincente

Titolo: Re:libri
Inserito da: Kalle - 25 Ago 2010, 13:49
'La mano di Fatima' di Falcones lo stesso autore de 'La Cattedrale del mare'.

Sulla rivolta dei moriscos nella spagna del 1570.

Più angosciante della 'Cattedrale..' con il buono un po’ troppo buono.

Ottimo il racconto della condizione femminile in quel periodo storico e soprattutto degli orrori prepretrati da tutte e due le parti.

Consigliabile per chi ama il genere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Ronaterihonte - 25 Ago 2010, 15:47
Sto leggendo "il buio oltre la siepe" di Harper Lee.

Devo dire che mi aspettavo un libro completamente diverso e invece ho scoperto un bellissimo romanzo di formazione che affronta il problema del razzismo negli USA degli anni '30.
Per il momento, sono circa a metà, mi sta piacendo tantissimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 10 Set 2010, 13:47
Era da parecchio che non scoppiavo a ridere leggendo un romanzo:

Eduardo Mendoza, Sin noticias de Gurb (o Nessuna notizia di Gurb in italiano...)

Confermo l'[...] spettacolo offerto sul lettino (lacrime agli occhi), in due ore di avida lettura. Grazie Breizh.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 10 Set 2010, 15:36
mi è stato consigliato "Norwegian wood. Tokyo blues"
qualcuno l'ha letto?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 11 Set 2010, 16:59
Stieg Larsson

-Uomini che odiano le donne

-La ragazza che giocava con il fuoco

-La regina dei castelli di carta
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tornado - 11 Set 2010, 17:08
Anvedi Kalle...che ha i miei stessi gusti...letto pure io "La biblioteca dei morti"...sto finendo Il libro delle anime!!

Ottimo anche Clusser e il personaggio di dark pitt!!


A chi piacciono i romanzoni....leggete THE DOOM...l'ultimo di stephen king. Un po' di pazienza però...sono 1040 pagine... :twisted:
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 11 Set 2010, 23:46
kitchen merita
gli altri, insomma
deve proprio piacerti il genere
6 post di seguito in apertura topic senza nemmeno un'interruzione provolona: è record. E, soprattutto, è la riprova che la cultura è donna.

Io sto nella fase noir. In particolare, sto saccheggiando la bibliografia di Loriano Macchiavelli. Casereccio e geniale. E poi ho scoperto il duo Michael Gregorio. Li adoro per la leggiadria con cui sputtanano la violenza del pensiero di Kant (noir anche loro, con tracimazione splatter).
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 14 Set 2010, 10:08
un'amica mi ha suggerito di buttarmi su Camilleri
che, conoscendomi, mi piacerà di sicuro
da dove comincio?

(non vi accalcate come per Norwegian wood. Tokyo blues :D)
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Set 2010, 10:18
Norwegian wood è bellissimo
ho letto pure Dance Dance Dance di Murakami
consiglio entrambi a tutti

quando ho tempo, quindi mai, dovrei iniziare L'uccello che girava le viti del mondo


Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 14 Set 2010, 10:21
ogni cosa che murakami haruki scrive è illuminata
(mezza cit.)
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Set 2010, 10:22
ma hanno fatto il film di Norwegian wood???
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 14 Set 2010, 10:23
boh
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 14 Set 2010, 10:25
Ne è tratto un omonimo film del 2010, diretto da Tran Anh Hung, con interpreti Rinko Kikuchi e Ken'ichi Matsuyama, che ha partecipato alla mostra del Cinema di Venezia.

(wiki)
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Set 2010, 10:26
mi sa che l'hanno presentato a venezia
l'ho intrasentito (si dice?) al tg l'altro giorno
booo
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Set 2010, 10:27
appunto
 :)



speriamo non faccia schifo
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 14 Set 2010, 10:28
ma hanno fatto il film di Norwegian wood???

sì, in concorso a Venezia
ma pare che in Italia, per ora, non ne sia prevista l'uscita
quando vedo il mio amico che è stato a Venezia gli chiedo del film
ma le recensioni sono pessime
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 14 Set 2010, 10:39
Non so se se ne parla nel resto del post (ultimamente sono molto distratto): recentemente ho avuto modo di leggere "Trainspotting". Il libro è eccezionale e il film, seppur ottimo, ne riproduce a malapena l'atmosfera (stravolgendo alcune storie e personaggi). Chi no lo ha fatto, corresse subito in libreria a comprarlo.

Invece chiedo un consiglio: chi ha mai letto "Kafka sulla spiaggia"? Sarei molto curioso di sapere alcune vostre impressioni e se me lo potete consigliare per portarmelo nella mia prossima trasferta.

Grazie.
Titolo: Re:libri
Inserito da: AmanteDellaBola - 14 Set 2010, 10:45
Uno dei libri più belli che ho letto,sempre se così si può definire,è "Così parlo Zarathustra" di Nietzsche...riferimenti dotti e aspri verso una società sempre più governata dall'egoismo...a mio parere può essere considerato come una sorta di manuale sull'anticonformismo e quindi sul come comportarsi con gli altri "individui"; un libro assolutamente attuale,da leggere e rileggere!  :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 14 Set 2010, 10:52
Stieg Larsson

-Uomini che odiano le donne

-La ragazza che giocava con il fuoco

-La regina dei castelli di carta

Si può dire una trilogia sopravvalutata? Se si cerca qualcosa per passare il tempo va bene,  ma la narrativa dovrebbe essere altro, dovrebbe darti delle emozioni, che questi libri, basati esclusivamente sul plot ma con una scrittura e dei personaggi piatti, non riescono a suscitare.
Subito dopo ho letto la trilogia Adamsberg della Vargas è secondo me non c'è confronto a favore di quest'ultima.

Se invece cercate un racconto che vi sommerga di emozioni andate in libreria e acquistate questo racconto di Beppe Fenoglio; Una questione privata, imperdibile.

"Trainspotting". Il libro è eccezionale e il film, seppur ottimo, ne riproduce a malapena l'atmosfera (stravolgendo alcune storie e personaggi).
Confermo


Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 14 Set 2010, 16:12


ho fatto anche io il tuo percorso.
ora sto leggendo l´uomo dei cerchi azzurri, il primo libro della trilogia Adamsberg.
non é male.

uomini che odiano le donne comunque mi é piaciuto molto e non é vero che i personaggi sono piatti.
forse la scrittura, in un certo senso si.
ho visto il film subito dopo aver letto il libro, sono rimasto senza parole.
il regista é un cane.

un altro autore che mi piace molto é edward bunker.

consiglio:

educazione di una canaglia

come una bestia feroce

cane mangia cane
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 14 Set 2010, 16:46
don winslow: -la pattuglia dell'alba
ma sopratutto linverno di frankie machine, romanzo di mafia e d'azione a ritmo serratissimo.

ora pero' sono incuriosito da david foster wallace.
chi lo conosce che ne dice? da dove comincio?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 14 Set 2010, 18:10
credo che dovresti cominciare da questi due libri che sono i suoi  esordi letterari.

La scopa del sistema
La ragazza dai capelli strani

il primo è un romanzo e l'altro una raccolta di racconti.

di DFW ho letto Una cosa divertente che non farò mai più che in realtà è un reportage di una crociera extralusso scritto per la rivista Harper's e Oblio e poi da circa 8/9 anni ho come base della pila di libri che tengo sul comodino Infinite Jest l'ho iniziato a leggere un paio di volte ma mi sono dovuto arrendere ogni volta a causa dell'estrema prolissità, anche se mi sono ripromesso di leggerlo tutto prima o poi, dovessi chiudermi un mese in un eremo.

I racconti presenti in Oblio comunque ti lasciano un senso di straniamento difficile da spiegare, anche i temi trattati sono alquanto pesanti, però la sua capacità di farti vivere il racconto sono straordinarie. Tra l'altro c'è un racconto dove il protagonista narra le sue meditazioni sul suicidio, suicidio che poi lo scrittore ha messo in pratica nel 2008.

Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 14 Set 2010, 19:07
Sto rileggendo:
La Promessa di Dürrenmatt, qualcuno lo ha letto?
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 14 Set 2010, 21:46
io della Vargas ho letto "nei boschi eterni" sempre con adamsberg, molto bellino  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Revolver - 14 Set 2010, 21:57
ma hanno fatto il film di Norwegian wood???

Per ora mi pare solo la canzone


Per prioritàlazio: Durrenmatt è un colpo sicuro ( leggi i Racconti e poi mi dirai )

Per me: M' hanno consigliato la versione di Barney
Poi ho saputo che in Italia l'ha pubblicizzato un sacco Ferrara e mi sono un po' ricreduto :D
Ma scherzi a parte vale?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Baldrick - 14 Set 2010, 21:58
La versione di Barney è un libro straordinario.
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Set 2010, 22:06
Per ora mi pare solo la canzone


ricapitolando:

canzone dei beatles -> libro di haruki murakami -> film di tran anh hung
Titolo: Re:libri
Inserito da: genesis - 14 Set 2010, 22:27
Per ora mi pare solo la canzone


Per prioritàlazio: Durrenmatt è un colpo sicuro ( leggi i Racconti e poi mi dirai )

Per me: M' hanno consigliato la versione di Barney
Poi ho saputo che in Italia l'ha pubblicizzato un sacco Ferrara e mi sono un po' ricreduto :D
Ma scherzi a parte vale?
Sì, vale. E' il trionfo del politicamente scorretto, ti avverto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 15 Set 2010, 12:45
credo che dovresti cominciare da questi due libri che sono i suoi  esordi letterari.

La scopa del sistema
La ragazza dai capelli strani

il primo è un romanzo e l'altro una raccolta di racconti.

di DFW ho letto Una cosa divertente che non farò mai più che in realtà è un reportage di una crociera extralusso scritto per la rivista Harper's e Oblio e poi da circa 8/9 anni ho come base della pila di libri che tengo sul comodino Infinite Jest l'ho iniziato a leggere un paio di volte ma mi sono dovuto arrendere ogni volta a causa dell'estrema prolissità, anche se mi sono ripromesso di leggerlo tutto prima o poi, dovessi chiudermi un mese in un eremo.

I racconti presenti in Oblio comunque ti lasciano un senso di straniamento difficile da spiegare, anche i temi trattati sono alquanto pesanti, però la sua capacità di farti vivere il racconto sono straordinarie. Tra l'altro c'è un racconto dove il protagonista narra le sue meditazioni sul suicidio, suicidio che poi lo scrittore ha messo in pratica nel 2008.

grazie mille Drake.

ho preso il suo primo romanzo "La scopa del sistema" e gia' dalle primissime pagine mi sta piacendo non poco...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Audrey - 15 Set 2010, 18:47
Sto leggendo "il buio oltre la siepe" di Harper Lee.

Devo dire che mi aspettavo un libro completamente diverso e invece ho scoperto un bellissimo romanzo di formazione che affronta il problema del razzismo negli USA degli anni '30.
Per il momento, sono circa a metà, mi sta piacendo tantissimo.

ahem... pag. 127 di una vecchia edizione Feltrinelli: "Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare, e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa succeda. E' raro vincere, in questi casi, ma qualche volta si vince" è la mia firma  :)

per blanco: per iniziare a leggere Camilleri devi "assuefarti" a leggere il camillerese, linguaggio tutto particolare, un misto fra vere espressioni siciliane e locuzioni, aggettivi, verbi ideati di sana pianta dallo scrittore empedoclino; ti dico questo perché, pur non presentando particolari difficoltà, la lettura potrebbe sembrarti un po' disagevole, almeno per me è stato così, poi dopo mi sono abituata/affezionata e ora non me ne perdo uno, di libro (alcuni sono meglio riusciti, altri meno).... Camilleri segue due filoni: le storie che hanno come protagonista Montalbano e i romanzi storici, per cui puoi lapalissianamente iniziare dal principio: la prima avventura di Montalbano è "La forma dell'acqua", il primo romanzo storico è "La strage dimenticata". Montalbano è stra-famoso grazie alla serie TV, i romanzi storici sono meno noti ma sono assai ben scritti, alcuni sono dei veri e propri gioielli.
L'ultima fatica (che definisco "alimentare", anche i grandi attori fanno dei film inguardabili per solo scopo di lucro) di Camilleri a quattro mani con Lucarelli, ossia "Acqua in bocca" te lo SCONSIGLIO vivamente, è stato un modo per far spendere 10,00 pippini ai villeggianti estivi.

Per quel che mi riguarda, sto leggendo "Un giorno" di David Nicholls, pubblicato dalla mia casa editrice prediletta, Neri Pozza. E' una storia d'amore (atipica, perché finora non hanno avuto il coraggio di dichiararsi, sono stati a letto insieme, sì, ma confessarsi reciprocamente i sentimenti non ci riescono proprio), ma è anche la storia della presa di coscienza della vita, in un arco di tempo che copre parecchi anni, dal 1988 fino ai nostri giorni. I due protagonisti sono pieni di sogni e di aspettative, hanno caratteri e condizione sociale molto diversi, vediamo che succede...
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 15 Set 2010, 19:19
grazie, cara  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 16 Set 2010, 01:47
blanchina i romanzi storici di camilleri sono stupendi, gli altri ottimi passatempi
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 16 Set 2010, 02:18
per gli amanti della Vargas secondo me sono molto belli :
L'uomo a rovescio
Parti in fretta e non tornare
Nei boschi eterni
Sotto i venti di nettuno
Un luogo incerto

gli altri anche se leggibili sono nettamente inferiori
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 16 Set 2010, 11:49
blanchina i romanzi storici di camilleri sono stupendi, gli altri ottimi passatempi

lo terrò presente
grazie, sharpino :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 17 Set 2010, 00:16
un'amica mi ha suggerito di buttarmi su Camilleri


Camilleri a me piace moltissimo in qualsiasi cosa quindi ... ma ti consiglio di seguire un po' la serie di Montalbano nell'ordine (li ho copiati da wikipedia) :
#  La forma dell'acqua
# 1996 - Il cane di terracotta
# 1996 - Il ladro di merendine
# 1997 - La voce del violino
 2000 - La gita a Tindari
# 2001 - L'odore della notte
# 2003 - Il giro di boa
# 2004 - La pazienza del ragno
# 2005 - La luna di carta
# 2006 - La vampa d'agosto

questi non li ho letti:

# 2006 - Le ali della sfinge
# 2007 - La pista di sabbia
# 2008 - Il campo del vasaio
# 2008 - L'età del dubbio
# 2009 - La danza del gabbiano
# 2010 - La caccia al tesoro


Ora sto leggendo Ehi, prof di frank McCourt, carino ma nulla a che vedere con i precedenti Le ceneri di angela e che paese l'America... meravigliosi!

Non mi ricordo chi in questo topic ha citato "che la festa cominci " di Ammaniti... beh, ssoprattutto se vivete o conoscete bene il quartiere Trieste e salario, lo dovete leggere per forza, fantastico! Anche se di Ammaniti più di tutti adoro Branchie
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tornado - 17 Set 2010, 00:36
Sto leggendo "L'eleganza del riccio"...molto bello...ti gusti ogni parola!
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 17 Set 2010, 09:24
Camilleri a me piace moltissimo in qualsiasi cosa quindi ... ma ti consiglio di seguire un po' la serie di Montalbano nell'ordine (li ho copiati da wikipedia) :
#  La forma dell'acqua
# 1996 - Il cane di terracotta
# 1996 - Il ladro di merendine
# 1997 - La voce del violino
 2000 - La gita a Tindari
# 2001 - L'odore della notte
# 2003 - Il giro di boa
# 2004 - La pazienza del ragno
# 2005 - La luna di carta
# 2006 - La vampa d'agosto

questi non li ho letti:

# 2006 - Le ali della sfinge
# 2007 - La pista di sabbia
# 2008 - Il campo del vasaio
# 2008 - L'età del dubbio
# 2009 - La danza del gabbiano
# 2010 - La caccia al tesoro


Ora sto leggendo Ehi, prof di frank McCourt, carino ma nulla a che vedere con i precedenti Le ceneri di angela e che paese l'America... meravigliosi!

Non mi ricordo chi in questo topic ha citato "che la festa cominci " di Ammaniti... beh, ssoprattutto se vivete o conoscete bene il quartiere Trieste e salario, lo dovete leggere per forza, fantastico! Anche se di Ammaniti più di tutti adoro Branchie

grazie Pag  :)

tra l'altro mi hai fatto ricordare che ancora non ho letto "Che la festa cominci"
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 17 Set 2010, 10:02
Sto leggendo "L'eleganza del riccio"...molto bello...ti gusti ogni parola!

io questa estate ho letto Estasi culinarie di Muriel Barbery
non è tanto la storia che mi ha colpito
ma soprattutto l'esaltazione del gusto per il cibo, dolce e salato..
ci sono ricette di ogni tipo che sembra di gustare, di sentirne sapore ed odore..
un viaggio culinario che diventa poesia
in alcuni momenti giuro che ho sentito l'acquolina in bocca  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Set 2010, 10:28
Ho finito appena adesso di leggere  "Il lamento del bradipo" di Sam Savage e dopo aver letto
anche la sua opera prima "Firmino"  posso dire che i suoi (2) libri, ancorchè un po' intimistici, riescono a spaziare da momenti di tristezza notevole a passaggi di un sarcasmo esilerante, da leggere entrambi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 17 Set 2010, 12:14
Della Vargas il libro che più mi è piaciuto è stato L'uomo a rovescio, mentre Un luogo incerto sarà probabilmente il suo ultimo libro che avrò letto, che, se non lo fanno gli autori, tocca ai lettori mettere il punto finale sulle serie che non hanno più niente da dire.

L'eleganza del riccio non mi è piaciuto per niente o meglio non ne ho apprezzato il personaggio principale che nasconde la propria indole ed intelligenza perché gli altri non la capirebbero, a me è sembrato tutto terribilmente falso, una di quelle storie scritte per piacere ai lettori in cui si è ecceduto con lo zucchero e che alla fine risultano stucchevoli.

Firmino l'ho trovato noioso (mmazza Sharp io e te non ci prendiamo proprio).  :)

Per Fede se vuoi continuare con i sensi ti consiglio se non l'hai già fatto di leggere Il Profumo di Süskind.

Vabbè ora la smetto di pontificare che mi sembro KH87.  :P



Titolo: Re:libri
Inserito da: nino™ - 17 Set 2010, 13:08
Scusate se vi trascino un pò sul commerciale, sto leggendo il "bestseller" di Larsson (Uomini che odiano le donne).

Posso dì: che cacata!

Senza offesa per nessuno, ma queste antologie di clichè  che vendono milioni di copie le trovo inquietanti.

Ogni personaggio è uno stereotipo che sviluppa di conseguenza comportamenti che innescano vicende che definire banali è dire poco, riescono a demotivarmi addirittura dal giallo in se, sono talmente scontati, tutti, che non riesco a provare interesse per le vicende di nessuno, non riesco a leggere più di due pagine senza pensare a Moretti in "Caro Diario":

Dal minuto 2:15 in avanti.
(se Larsson non fosse morto, gli avrei riservato volentieri lo stesso trattamento).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 13:12
Vuoi sapé la fine che fa Harriet Vanger?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 13:14
Mi date un giudizio su Io Uccido di Faletti?

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Set 2010, 14:28
Mi date un giudizio su Io Uccido di Faletti?

mah sull'aereo per far passare il tempo si può leggere  :roll:
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Set 2010, 14:34
Della Vargas il libro che più mi è piaciuto è stato L'uomo a rovescio, mentre Un luogo incerto sarà probabilmente il suo ultimo libro che avrò letto, che, se non lo fanno gli autori, tocca ai lettori mettere il punto finale sulle serie che non hanno più niente da dire.

L'eleganza del riccio non mi è piaciuto per niente o meglio non ne ho apprezzato il personaggio principale che nasconde la propria indole ed intelligenza perché gli altri non la capirebbero, a me è sembrato tutto terribilmente falso, una di quelle storie scritte per piacere ai lettori in cui si è ecceduto con lo zucchero e che alla fine risultano stucchevoli.

Firmino l'ho trovato noioso (mmazza Sharp io e te non ci prendiamo proprio).  :)

Per Fede se vuoi continuare con i sensi ti consiglio se non l'hai già fatto di leggere Il Profumo di Süskind.

Vabbè ora la smetto di pontificare che mi sembro KH87.  :P

vabbè i gusti letterari sono complicati da esplicare, poi per esempio sulla vargas siamo d'accordo(ed io li ho letti tutti)   ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 15:23
mah sull'aereo per far passare il tempo si può leggere  :roll:

quindi é sullo stesso piano di stieg larsson giusto?

mi consigli qualche lettura sul genere che non sia solo da leggere fra un vuoto d´aria e un panino al formaggio?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 17 Set 2010, 15:24
Scusate se vi trascino un pò sul commerciale, sto leggendo il "bestseller" di Larsson (Uomini che odiano le donne).

Posso dì: che cacata!

Senza offesa per nessuno, ma queste antologie di clichè  che vendono milioni di copie le trovo inquietanti.

Ogni personaggio è uno stereotipo che sviluppa di conseguenza comportamenti che innescano vicende che definire banali è dire poco, riescono a demotivarmi addirittura dal giallo in se, sono talmente scontati, tutti, che non riesco a provare interesse per le vicende di nessuno, non riesco a leggere più di due pagine senza pensare a Moretti in "Caro Diario":

Dal minuto 2:15 in avanti.
(se Larsson non fosse morto, gli avrei riservato volentieri lo stesso trattamento).

quanta verità
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Set 2010, 15:58
quindi é sullo stesso piano di stieg larsson giusto?

mi consigli qualche lettura sul genere che non sia solo da leggere fra un vuoto d´aria e un panino al formaggio?

Sve' premesso che di larsson non ho mai letto niente,ma ti interessa il noir tout court,
o un libro che valga la pena in generale ?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 16:24
noir tout court
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 16:25
Di Bunker che mi dite?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Set 2010, 16:41
per i titoli devi aspettare stasera(devo consultare il file in access dove li inserisco c'ho una memoria  :roll: :cry:), per gli autori alcuni già sono stati citati,
 scrivo al volo alcuni tra quelli da me letti
tra gli italiani sicuramente
loriano machiavelli
massimo carlotto
poi non sono certo di poter definire "macaroni" di Guccini un noir , ma t'assicuro che è veramente bello



tra gli stranieri :
fred vargas
Lansdale
Ellroy

proseguisce
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 17:02
Ho letto qualcosa di James Ellroy

L´angelo del silenzio
La Confidencial
American Tabloid

insisto con la domanda: Edward Bunker lo conoscete? per me é sullo stesso piano di Ellroy.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 17 Set 2010, 17:13
l'unica cosa che accomuna Ellroy e Bunker é che certe cose, certa vita violenta, l'hanno vissuta sulla loro pelle
Ellroy con l'omicidio della madre (metabolizzato in Clandestino) e continuato con una vita vagabonda e tremenda
Bunker con una vita criminale iniziata a 8 anni e descritta bene in Come una bestia feroce

cmq, di Ellroy devi leggere la "trilogia" American Tabloid, Sei pezzi da 1000 e la sua conclusione Il sangue é randagio (ce l'ho in stand by appena finisco Lilin e la sua Educazione Siberiana)
Dalia Nera é stupendo, anche

Bunker, ahinoi, ci ha lasciato con poche cose da leggere
7 o 8
tutte strazianti e bellissime, se ti piace il genere ma se capisci che nulla é verosimile, ma vero
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 17:21
di bunker ho letto tutto.
mi piace moltissimo.

educazione di una canaglia é un capolavoro
ma anche come una bestia feroce
e cane mangia cane

forse l´unico che non mi é piaciuto é Little boy Blue
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 17:24
Ed Edgar Allan Poe?

un maestro
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 17 Set 2010, 17:28
Bunker con una vita criminale iniziata a 8 anni e descritta bene in Come una bestia feroce

era in educazione di una canaglia.

Titolo: Re:libri
Inserito da: nestorburma - 20 Set 2010, 14:39
Sto rileggendo:
La Promessa di Dürrenmatt, qualcuno lo ha letto?

Bellissimo. Bello, stranamente, anche il film che ne è stato tratto con Jack Nicholson se non ricordo male.

di Durrenmat consiglierei anche Il Sospetto ed un racconto spietato come La Panne.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 20 Set 2010, 14:50
"La Pioggia prima che cada"
Jonathan Coe

 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 20 Set 2010, 17:18
Bellissimo. Bello, stranamente, anche il film che ne è stato tratto con Jack Nicholson se non ricordo male.

di Durrenmat consiglierei anche Il Sospetto ed un racconto spietato come La Panne.
ok, grazie per i consigli, se ho tempo leggo anche quelli
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 21 Set 2010, 11:41
Di Bunker che mi dite?

Ti consiglio 'Come una bestia feroce' oppure 'Educazione di una canaglia'. Animal Factory invece non mi ha entusiasmato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Svennis - 23 Set 2010, 11:33
Ti consiglio 'Come una bestia feroce' oppure 'Educazione di una canaglia'. Animal Factory invece non mi ha entusiasmato.

li ho letti tutti.
volevo un vostro giudizio.  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco - 04 Ott 2010, 19:20
"Educazione di una canaglia" mi è piaciuto molto, ma molto lontano dal capolavoro.Il fatto che sia autobiografico, lo rende forse più intrigante...

Per quanto riguarda Wu Ming "Q" è un capolavoro, "54" è ben fatto e a tratti cinematografico, "Manituana" è un bel libro, mentre mi ha affascinato lasciandomi nel contempo interdetto "Asce di guerra" scritto con Vitaliano Ravagli.

Mi piacerebbe sapere la vs. opinione su quest'ultimo.

Ora invece sto leggendo un romanzo di un promettente narratore francese: "La Certosa di Parma" di un certo Stendhal!  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Franco59 - 14 Ott 2010, 23:06
Ho appena letto Everyman di P.Roth.  Ho sentito giudizi discordanti e credo che il gradimento vari anche a seconda dello stato d'animo (e anagrafico) del lettore. A me è piaciuto parecchio. Da sconsigliare in momenti di "abbacchiamento".
Titolo: Re:libri
Inserito da: Franco59 - 14 Ott 2010, 23:40
Leggendo il topic mi sento di dare la mia modesta opinione su un paio di titoli citati.
Mi date un giudizio su Io Uccido di Faletti?
Non mi posso perdonare di aver ceduto alla tentazione di comprarlo. (Buttato dopo le prime 30 pagine e non vale neanche la pena di argomentare).

Stessa sorte è toccata all' "Eleganza del riccio" un libro  che mi ha irritato sin dall'inizio. La scrittrice fà sfoggio di uno sterile e pedante nozionismo mascherato da una trama a mio modesto avviso banale e noiosa. La figura della portiera onnisciente è insopportabile.

So di scoprire l'acqua calda ma se qualcuno non l'avesse letto "Il maestro e Margherita" è secondo me un capolavoro assoluto.

'notte
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Ott 2010, 09:43
"Educazione di una canaglia" mi è piaciuto molto, ma molto lontano dal capolavoro.Il fatto che sia autobiografico, lo rende forse più intrigante...

Per quanto riguarda Wu Ming "Q" è un capolavoro, "54" è ben fatto e a tratti cinematografico, "Manituana" è un bel libro, mentre mi ha affascinato lasciandomi nel contempo interdetto "Asce di guerra" scritto con Vitaliano Ravagli.

Mi piacerebbe sapere la vs. opinione su quest'ultimo.

confermo il capolavoro (assoluto) per Q
54 non mi ha convinto molto, ma era il periodo storico a non affascinarmi molto
Manituana invece mi è garbato e di molto
Asce di guerra mi ha interessato per il fatto che non sapevo che ci fossero stati dei "volontari" italiani andati a combattere in Corea

Altai, infine, è la degna (ma non ai livelli del suo prodromo) conclusione di Q
una sconfitta dietro l'altra
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 15 Ott 2010, 10:02
non ho mai letto uno dei libri di cui parla porga ma mi avete molto  incuriosito...posso consigliare un libro veramente bello : Amazzonia di  Rollins James...un'avventura fantastica che ho letto tutta d'un  fiato....ho comprato questa mattina, prima di andare al lavoro, un  libro dal titolo "Il conflitto Israelo-Arabo-Palestinese" di Codovini..il libro mi è stato consigliato da un mio amico dicendo che è uno dei migliori sul tema...qualcuno lo conosce?
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 15 Ott 2010, 10:12
autori emergenti e sprimentazione letteraria
e per chi sceglie la poesia:

http://perronelab.it/node/549

(è mio cugino, la presentazione del libro c'è stata ieri   ;)) )
Titolo: Re:libri
Inserito da: Kissa87 - 15 Ott 2010, 14:35
TOP 5
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51YMAo1QlsL._SL500_AA220_.jpg)(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQETHkOxRLuUAbOeo7klmuLGrQIPhEjTiGo_5th_5cDQc13og0&t=1&usg=__SOqprKdIsaa8V35l68hkX4YBdRk=)(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTppOfgPE7IStma3orP0EgTL0wRUMp0XhlrUPn2kye_VvufCUs&t=1&usg=__o-JWFlmO-wGM-z-OQKPpLojOW48=)(http://t2.gstatic.com/images?q=tbn:a0HWjBykJfGFmM:http://i34.tinypic.com/2925stt.gif&t=1)(http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRXaS0IqFwT13MTSlUNWNaeB5nSSYEt9xrmhLlm3POG8VQnE4I&t=1&h=210&w=133&usg=__DCXjrqoHw5xNXYdgOEEIml3ALxk=)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 15 Ott 2010, 14:47
qualcuno mi sa dire di de lillo? ho comprato poco tempo fa underworld e fra poco lo comincio...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 15 Ott 2010, 17:19
Stessa sorte è toccata all' "Eleganza del riccio" un libro  che mi ha irritato sin dall'inizio. La scrittrice fà sfoggio di uno sterile e pedante nozionismo mascherato da una trama a mio modesto avviso banale e noiosa. La figura della portiera onnisciente è insopportabile.

So di scoprire l'acqua calda ma se qualcuno non l'avesse letto "Il maestro e Margherita" è secondo me un capolavoro assoluto.

mi sento in obbligo di quotarti (anche se io non ho tentazioni strane come le tue)  :roll:
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Ott 2010, 17:37
"Il maestro e Margherita" è secondo me un capolavoro assoluto

finito ieri l'altro, per la 5^ volta

come non essere d'accordo?!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Baldrick - 15 Ott 2010, 22:05
confermo il capolavoro (assoluto) per Q
54 non mi ha convinto molto, ma era il periodo storico a non affascinarmi molto
Manituana invece mi è garbato e di molto
Asce di guerra mi ha interessato per il fatto che non sapevo che ci fossero stati dei "volontari" italiani andati a combattere in Corea

Altai, infine, è la degna (ma non ai livelli del suo prodromo) conclusione di Q
una sconfitta dietro l'altra
Molto bello "Guerra agli umani", almeno per me medesimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Franco59 - 16 Ott 2010, 10:12
finito ieri l'altro, per la 5^ volta

come non essere d'accordo?!

Insieme alle "Memorie dal sottosuolo" e "Delitto e castigo" il mio preferito!

Ho appena finito di leggere "Quello che rimane" (di Tracy Kidder, non Paula Fox) e devo dire che è un bel libro. Sullo sfondo dei massacri tra Hutu e Tutsi le vicende di un giovane Burundese tra New York e la su terra.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Glosoli - 16 Ott 2010, 18:17
Ho fatto mio uno dei libroni della meravigliosa collezione Mammut - non proprio "esteticamente eccelsi" ma davvero una bella idea - della casa editrice Newton: cinque romanzi di Dostoevskij tutti da divorare. Ora sto leggendo "Le notti bianche". Vi sembrerò pazza ma ho volutamente aspettato i diciannove anni (ovvero la mia "tenera" età  ;) ) prima di avvicinarmi ai russi!

Chi di voi ha letto Ayn Rand?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 17 Ott 2010, 00:58
qualcuno mi sa dire di de lillo? ho comprato poco tempo fa underworld e fra poco lo comincio...

gran bel libro
partendo dallo spunto di una partita di baseball da una rappresentazione di un quarantennio della vita americana
forse il suo miglior libro (io leverei anche il forse)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 18 Ott 2010, 19:59
gran bel libro
partendo dallo spunto di una partita di baseball da una rappresentazione di un quarantennio della vita americana
forse il suo miglior libro (io leverei anche il forse)
anche rumore bianco, anche rumore bianco: merita.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 18 Ott 2010, 20:33
confermo il capolavoro (assoluto) per Q
54 non mi ha convinto molto, ma era il periodo storico a non affascinarmi molto
Manituana invece mi è garbato e di molto
Asce di guerra mi ha interessato per il fatto che non sapevo che ci fossero stati dei "volontari" italiani andati a combattere in Corea

Altai, infine, è la degna (ma non ai livelli del suo prodromo) conclusione di Q
una sconfitta dietro l'altra

...e Havana Glam?


http://www.wumingfoundation.com/italiano/downloads_ita.htm

per chi volesse scaricare tutti i loro libri
Titolo: Re:libri
Inserito da: sorazio - 18 Ott 2010, 22:01
un libro che ho comprato l'altro giorno ma già promette mooolto bene... Il palazzo di mezzanotte di carlos luiz zafon, il mio preferito, adoro il suo modo di scrivere... ne ho letti 3 su 4...me ne manca uno che sarà il prossimo... :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 18 Ott 2010, 22:57
...e Havana Glam?


http://www.wumingfoundation.com/italiano/downloads_ita.htm

per chi volesse scaricare tutti i loro libri

Innanzitutto mi complimento con il creatore del topic, bello ed interessante (anche se ognuno ha i suoi gusti è bello 'assaggiare' i gusti degli altri).

Havana Glam non l'ho letto, nell'ordine di Wu Ming mi piacciono:
Q - il primo, un capolavoro sia per contenuti che per 'struttura'
Manituana - un romanzo che definirei epico, sulle battaglie degli indiani del canada
Guerra gli umani - contemporaneo, REALE
Stella del mattino - per me un grandissimo libro, di poco sotto Q
54 - non mi ha particolarmente esaltato
New Thing - come 54, ottima la ricerca storica (che caratterizza tutti i libri di Wu Ming), ma un pò troppo 'manierista'
Il sentiero degli dei - romanzo senza troppe pretese, ma mette veramente voglia di fare la Bologna-Firenze a piedi, ed apre uno squarcio di realtà sulle nostre modernissime 'infrastrutture'
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 18 Ott 2010, 23:05
Già che ci sono ne approfitto per dei consigli:

La versione di Barney, di Mordecai Richler

La macchia umana, di Philip Roth

Mattatoio n°5, di Kurt Vonnegut

E per chi volesse veramente conoscere nuovi autori in base alle sue preferenze, consiglio di iscriversi a www.anobii.com

Spero di essere stato utile.
Titolo: Re:libri
Inserito da: klacco - 18 Ott 2010, 23:15
Aggiungo qualcosa di leggero e divertente, ma che secondo me merita perchè il messaggio di sottofondo è condivisibile: Shalom Auslander - A Dio spiacendo e Il Lamento del prepuzio. Preferibilmente nell'ordine.
Molto molto divertenti!
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 19 Ott 2010, 05:46
Già che ci sono ne approfitto per dei consigli:

La versione di Barney, di Mordecai Richler

La macchia umana, di Philip Roth

Mattatoio n°5, di Kurt Vonnegut

E per chi volesse veramente conoscere nuovi autori in base alle sue preferenze, consiglio di iscriversi a www.anobii.com (http://www.anobii.com/)

Spero di essere stato utile.

eheee damò
Titolo: Re:libri
Inserito da: nino™ - 19 Ott 2010, 16:57

educazione di una canaglia é un capolavoro


cominciato da poco, perchè mi avevate fatto incuriosire, per il momento lo trovo pessimo, ma magari crescendo (il protagonista) diventerà sul serio un "ragazzo di vita" perchè fin'ora al massimo è un monello delle "Simpatiche Canaglie" che si parla addosso... quanto so bravo, quanto so bello, quanto so ribelle...

(prot)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 19 Ott 2010, 18:58
...alcuni ammericani da leggere (random):

Ellroy, Bunker, Thompson, Lansdale, Crumley, Burke e naturalmente il Maestro McCarthy
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 19 Ott 2010, 19:03
ah!
e anche lui (non è ammarecano)
(http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/6/66/2008.06.09._Michel_Houellebecq_Fot_Mariusz_Kubik_03.jpg/450px-2008.06.09._Michel_Houellebecq_Fot_Mariusz_Kubik_03.jpg)

e leggeteli tutti
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 20 Ott 2010, 08:58
ah!
e anche lui (non è ammarecano)

Piattaforma è un gran bel libro, il suo migliore a mio avviso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 20 Ott 2010, 10:44
io mi sto sparando Cormac McCharty
Meridiano di sangue (strepitoso)
the road (excellent)
trilogia della frontiera (running quasi al termine del secondo finora delicious)

Ringrazio molto V. per i suoi ottimi consigli
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 26 Ott 2010, 09:30
sto leggendo un capolavoro: memorie di adriano.
ci sono tutte, ma tutte, le discoteche (ed i club privè) della Brianza: irrinunciabile!
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 26 Ott 2010, 09:43
sto leggendo un capolavoro: memorie di adriano.
ci sono tutte, ma tutte, le discoteche (ed i club privè) della Brianza: irrinunciabile!

anìmula vàgula blàndula
adrìano chìttese ìncula

(mi raccomando con gli accenti)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 26 Ott 2010, 14:56
io mi sto sparando Cormac McCharty
Meridiano di sangue (strepitoso)
the road (excellent)
trilogia della frontiera (running quasi al termine del secondo finora delicious)

Ho letto de road e Cavalli Selvaggi (piaciut) e il secondo libro della trilogia (oltre il confine). Ecco, quest'ultimo l'ho trovato noioso (a parte il primo capitolo sulla lupa che mi è piaciuto moltissimo).
Mi chiedevo se fossi l'unico a non averlo apprezzato particolarmente visto che trovo tutti commenti entusiasti... boh :)  Sarò io :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: offside - 06 Dic 2010, 22:44
visti alcuni dei titoli citati nelle pagine precedenti probabilmente non incontrerà il gusto di tutti, ma uno dei libri che ho apprezzato maggiormente è "Il Vangelo secondo Gesù Cristo" di Saramago; a tratti davvero poetico e struggente

Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 13 Dic 2010, 18:39
io mi sto sparando Cormac McCharty
Meridiano di sangue (strepitoso)
the road (excellent)
trilogia della frontiera (running quasi al termine del secondo finora delicious)

Ringrazio molto V. per i suoi ottimi consigli

 :since
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 14 Dic 2010, 16:40
visti alcuni dei titoli citati nelle pagine precedenti probabilmente non incontrerà il gusto di tutti, ma uno dei libri che ho apprezzato maggiormente è "Il Vangelo secondo Gesù Cristo" di Saramago; a tratti davvero poetico e struggente

L'ho letto un mese fa (adesso sto finendo "Una terra chiamata Alentejo"). Un Gesù quasi in balia degli eventi, per questo molto più umano. Bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 14 Dic 2010, 23:30
Norwegian wood è bellissimo
ho letto pure Dance Dance Dance di Murakami
consiglio entrambi a tutti

quando ho tempo, quindi mai, dovrei iniziare L'uccello che girava le viti del mondo

ogni cosa che murakami haruki scrive è illuminata
(mezza cit.)


O amanti di Murakami, io vi avevo chiesto un consiglio su "Kafka sulla spiaggia" e non mi avete cacato di striscio (vabbè, Porga seppur in maniera generica ha risposto)... :s

Alla fine ieri sono partito per una missione lampo a Quito: ho cominciato a leggere il libro sul treno da Termini a Fiumicino ieri e oggi l'ho quasi finito. Oggi ero tentato di non andare in ufficio per finirlo. Penso che un rapimento simile me lo abbia causato solo "Cent'anni di solitudine".

Pazzesco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: MARA - 14 Dic 2010, 23:51
"Cent'anni di solitudine".

Pazzesco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

vero!



Kafka sulla spiaggia non l'ho letto
sorry
Titolo: Re:libri
Inserito da: Daniela - 14 Dic 2010, 23:53

 Penso che un rapimento simile me lo abbia causato solo "Cent'anni di solitudine".

Pazzesco!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

davvero?? devo leggerlo allora il capolavoro di GGM è il mio libro preferito!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 15 Dic 2010, 00:48

Kafka sulla spiaggia non l'ho letto
sorry

Ecco, vai in libreria e compralo subito. Io, invece, compro gli altri che non ho letto.

Comunque, che chiulo che c'è Mylazionet...

davvero?? devo leggerlo allora il capolavoro di GGM è il mio libro preferito!!

Io l'ho letto pure in spagnolo "cien años de soledad". Se ci riesci (a leggerlo in spagnolo, intendo) allora dovresti leggerti anche "Los Sangurimas" di José de la Cuadra.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Dic 2010, 03:13

Io l'ho letto pure in spagnolo "cien años de soledad". Se ci riesci (a leggerlo in spagnolo, intendo) allora dovresti leggerti anche "Los Sangurimas" di José de la Cuadra.


concordo su questa cosa

a mi por ejemplo "el amor en el tiempo del colera" me gusto mas en espanol que en italiano
Titolo: Re:libri
Inserito da: Daniela - 15 Dic 2010, 12:00
Ecco, vai in libreria e compralo subito. Io, invece, compro gli altri che non ho letto.

Comunque, che chiulo che c'è Mylazionet...

Io l'ho letto pure in spagnolo "cien años de soledad". Se ci riesci (a leggerlo in spagnolo, intendo) allora dovresti leggerti anche "Los Sangurimas" di José de la Cuadra.


purtroppo in spagnolo non ce la farei ...ma credo sarebbe bellissimo...(l'ho letto ininglese però :D)

quello che amo di GGM - di cui ho letto praticamente tutti i libri - e di altri autori sudamericani (la Allende per esempio) è il loro linguaggio riccco di aggettivi, e la loro capacità di trasformare in immagini vivide le loro parole..."La prese per i fianchi e la alzò come un vaso di Begonie" ....fantastico!!


comunque il "tuo" libro me lo regalo per natale ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 15 Dic 2010, 12:27
cominciato da poco, perchè mi avevate fatto incuriosire, per il momento lo trovo pessimo, ma magari crescendo (il protagonista) diventerà sul serio un "ragazzo di vita" perchè fin'ora al massimo è un monello delle "Simpatiche Canaglie" che si parla addosso... quanto so bravo, quanto so bello, quanto so ribelle...

(prot)

stessa cosa (mannaggia lazionet.....) e mi deve arrivare "come una bestia feroce". L'inizio non è un granchè. vedremo...
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 15 Dic 2010, 13:00
purtroppo in spagnolo non ce la farei ...ma credo sarebbe bellissimo...(l'ho letto ininglese però :D)

quello che amo di GGM - di cui ho letto praticamente tutti i libri - e di altri autori sudamericani (la Allende per esempio) è il loro linguaggio riccco di aggettivi, e la loro capacità di trasformare in immagini vivide le loro parole..."La prese per i fianchi e la alzò come un vaso di Begonie" ....fantastico!!


comunque il "tuo" libro me lo regalo per natale ;)

speriamo che ti piaccia, alrimenti mi tocca cambiare nick... :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: Daniela - 15 Dic 2010, 19:23
speriamo che ti piaccia, alrimenti mi tocca cambiare nick... :p

don't worry ;)











ma nel caso ti verrò a cercare  :^^
Titolo: Re:libri
Inserito da: nino™ - 16 Dic 2010, 12:01
stessa cosa (mannaggia lazionet.....) e mi deve arrivare "come una bestia feroce". L'inizio non è un granchè. vedremo...

Anche il resto... niente di esaltante, però si lascia leggere, a mio avviso c'è molto romanzo e poca autobiografia, secondo me ha fatto sue molte vicende che magari negli anni di carcere ha ascoltato nei racconti (romanzati anch'essi) dei criminali veri, molti dei "fatti" che descrive (imho) risultano improbabili con lui come protagonista.

Sto finendo la biografia di George Best, dopo sono in ballottaggio Q e Meridiano di sangue.

Che consigliate?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Dic 2010, 12:11
ti direi Q ma sono timoroso di tue stroncature
 :roll:
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 16 Dic 2010, 12:36
Anche il resto... niente di esaltante, però si lascia leggere, a mio avviso c'è molto romanzo e poca autobiografia, secondo me ha fatto sue molte vicende che magari negli anni di carcere ha ascoltato nei racconti (romanzati anch'essi) dei criminali veri, molti dei "fatti" che descrive (imho) risultano improbabili con lui come protagonista.

Sto finendo la biografia di George Best, dopo sono in ballottaggio Q e Meridiano di sangue.

Che consigliate?
meridiano di sangue
Titolo: Re:libri
Inserito da: Silverado - 16 Dic 2010, 13:59
Anche il resto... niente di esaltante, però si lascia leggere, a mio avviso c'è molto romanzo e poca autobiografia, secondo me ha fatto sue molte vicende che magari negli anni di carcere ha ascoltato nei racconti (romanzati anch'essi) dei criminali veri, molti dei "fatti" che descrive (imho) risultano improbabili con lui come protagonista.

Sto finendo la biografia di George Best, dopo sono in ballottaggio Q e Meridiano di sangue.

Che consigliate?

Leggili tutti e due  :)

Meridiano di sangue è bellissimo, violento e disperato, un western che si celebra da solo attraverso il proprio disfacimento.
La cosa micidiale è il cortocircuito tra il linguaggio quasi arcaico e la vividezza della narrazione, che si srotola livida e realistica lungo un corteo funebre composto da chi non ha mai avuto nulla e chi ha perso tutto.
Senza etica e senza nostalgia, perché quest'ultima è roba per chi si ferma a pensare. Oppure roba da donne.

Non ho mai capito la sottovalutazione di Meridiano di sangue a vantaggio, ad esempio, della trilogia (Cavalli selvaggi, Oltre il confine, Città della pianura). La trilogia è bella, per carità, ma andrebbe detto che rappresenta un anello debole nell'opera di McCarthy.
E non ho mai capito l'oblio che circonda Suttree, che per me potrebbe essere tranquillamente inserito tra i 10 romanzi del 900 statunitense. Suttree è di una forza assurda, è un mondo di umanità estrema che, armata di due o tre istinti, parte all'assalto di dio. Suttree è lungo il fiume, e per me conta (vedere Dead Man sul topic sigurdico jarmuschiano); è Huckleberry Finn ma anche il mondo marginale dei Barren di It.

In fondo non ho mai capito neanche la sottovalutazione di Figlio di Dio, la marginalità che diventa pura violenza, degradazione, necrofilia: uno contro tutto, talmente bestiale da essere il più umano.

Classifica personale mccarthyana.

1) Suttree
2) Figlio di Dio
3) Meridiano di sangue
4) La strada
5) Cavalli selvaggi
6) Città della pianura, Il buio fuori
7) Non è un paese per vecchi
8) Il guardiano del frutteto, Oltre il confine

Circa Q va detto che è un western anch'esso  ;)
E' romanzo che divide, lo ami o ti lascia indifferente (l'indifferenza è peggiore dell'odio).
Personalmente rientro tra chi l'ha amato tantissimo.
Comunque ti accorgi immediatamente con chi stare, fin dall'incipit, "Quasi alla cieca. Quello che devo fare". Inchiodato a una poltrona dell('allora)Eurostar e risucchiato in un ritmo improponibile per la maggior parte degli scrittori italiani, continuai a leggere. Quello che dovevo fare, quello che non potevo non fare.
E' un libro che ha fatto rosicare l'intero mondo editoriale e letterario italiano.
Il successo degli altri fa sempre rosicare.
Come si erano permessi?!?!
Mischiare Peckinpah, Eco, Tarantino, Eastwood, Gaiman...
E cimentarsi nella materia storica!
Baroni e ricercatori, giornalisti pedanti e critici mangiammerda, scrittori e uomini della strada intervistati alla fermata del bus: tutti trovarono imprecisioni, piccole e giganti, nella ricostruzione storica dei fatti.
Tutti esperti di Controriforma si scoprirono.
Mentre i denti picchiavano duro sul legno.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Dic 2010, 15:08
grandissimo Silve
 :)
su MdS, sono d'accordo
Suttree non l'ho letto...devo
è una cosa Da fare, a 'sto punto

su Q, io sto fra i primi
l'ho amato alla follia, in un'estate croata del 2003
anzi, che estate, 4 gg
bevuto

è vero, tutti a sottolizzare
ma la pizza in faccia come gli doleva
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco67 - 16 Dic 2010, 17:39
Ma il secondo del "nostro" Piperno dopo 5 anni dal primo, l'ha letto qualcuno?

L'ho quasi finito ma ancora non riesco a capi' se m'e' piaciuto piu' o meno del primo ;)

Ps
C'e' pure la Lazio in mezzo ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 28 Dic 2010, 13:15
(http://2.bp.blogspot.com/_Qx4EXxgfwY8/THgwVO3LQ2I/AAAAAAAAAM0/rM6gim2yyyw/s400/canale-mussolini.jpg)

sarà perchè mio nonno era di sezze e ci ha lavorato alla bonifica dell'agro pontino, sarà che quei luoghi, quindi, li conosco abbastanza, ma sto amando molto questo libro, che scava sino nella carne viva del nostro paese.
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 28 Dic 2010, 13:38
Lo sto leggendo anche io, è un libro molto piacevole, che scorre benissimo, straconsigiato.
Anche se, imho, il miglior Pennacchi rimane quello dell'autobus di Stalin
Titolo: Re:libri
Inserito da: Gianluca Cutrì - 28 Dic 2010, 15:49
Ciao a tutti, mi chiamo Gianluca Cutrì ed ho scritto un romanzo breve sulla nostra "Ossessione" vi allego il primo capitolo ed attendo il vostro giudizio.
 
“Dolce e chiara è la notte e senza vento e quieta sopra i tetti e in mezzo agli orti posa la luna.”        In quel momento mi domandai cosa avesse vinto il Recanati quando Giacomo Leopardi compose questi versi. Erano le 18.04 del 14  Maggio 2000. Materazzi proteggeva il pallone vicino la bandierina del calcio d’angolo e dopo una vita,  un anno, una giornata ed una partita infinita  l’arbitro Collina fischiava la fine della mia ossessione.         Il boato con cui l’Olimpico accompagnò quel fischio è qualcosa che non potrò dimenticare. Intorno a me la gioia era incontenibile, i più urlavano tutto quello che avevano finora represso, molti si abbracciavano saltando, alcuni erano rimasti fermi al proprio posto inebetiti, guardando il vuoto. Io fui impietrito da una scossa che mi esplose dallo stomaco e raggiunse immediatamente ogni centimetro del mio corpo. Fu come morire e poi rinascere, come se quell’emozione immensa avesse con un solo colpo spazzato via tutto.  Il cielo era più azzurro del solito e le poche nubi che lo solcavano fino a qualche minuto prima si erano completamente dissolte. Il campo era stato invaso interamente al momento del gol di Calori da un’ orda impazzita che lo calpestava senza meta, con quel gusto un po’ barbaro di violare un luogo sacro. Il luogo dove si era compiuto l’avvenimento tanto atteso. Lì dove fino a pochi minuti prima c’era stata battaglia i nostri colori svettavano vittoriosi. Guardai un ultima volta verso il prato e poi su tutto lo stadio, volevo che quell’immagine mi rimanesse dentro. Poi mi voltai e camminai verso l’uscita.  Avevo bisogno di rimanere un attimo in disparte per metabolizzare quell’emozione eccessiva. Ricordo la confusione indescrivibile e il fatto che quell’odiosa sensazione che si prova camminando controcorrente ad una folla  quella volta assunse dei contorni dolcissimi. Erano i miei fratelli quelli che mi riempivano di spallate, erano i miei fratelli che andavano a festeggiare ed avrei voluto quasi toccarli tutti, stringerli a me ed abbracciarli come si abbraccia un compagno dopo una battaglia o un famigliare dopo una grande gioia. Abbracciarli uno ad uno e dividere con loro la gloria dell’impresa. In realtà sarebbe stato troppo per il mio pudore, diciamo che lo feci idealmente.                  Raggiunsi i cancelli della curva e cercai il mio motorino tra le centinaia parcheggiati lì fuori.   Tolsi il blocco, misi in moto e partii, il vento in faccia sembrava dirmi: « E’ tutto vero! E’ finita! Sei campione d’Italia vecchio pazzo! »
Il vento, i colori, gli odori, tutto era diverso, tutto era leggero. Anche solo per quel momento sarebbe valsa la pena di vivere.
Roma era in festa, il biancoazzurro  il colore dominante ed io stavo lentamente prendendo coscienza della cosa: avevamo finalmente e in una maniera a dir poco romanzesca  vinto uno scudetto e nessuno avrebbe più potuto togliercelo. La tangenziale era bella come la  pista di Ascot e i pochi chilometri tra lo stadio e casa furono eccitanti come quelli del tuo cavallo che esce primo dalla curva, imbocca la dirittura e si fa accompagnare dal tuo urlo fino al palo.
Mi tornarono in mente in un attimo tutte le cazzate fatte nell’ultimo anno. Le discussioni infinite, le paure, la partita di Firenze, i silenzi di Monica, il viso di Francesca al matrimonio, il sangue di Silvio, la rabbia, il furore, la follia che mi aveva accecato e che ora era d’un tratto come svanita, dissolta, risolta.
Parcheggiai e salii di corsa le scale di casa. Monica mi aprì con Giulia in braccio, gli occhi gonfi di pianto e Chiara attaccata ad una gamba come un koala che mi guardava perplesso. La guardai senza dire niente, non c’era bisogno di dire niente. Sapevamo entrambi perfettamente che tutto era finalmente finito. Che le sue lacrime erano l’epilogo di una mia psicosi che non era comunque riuscita a dividerci e che quel groppo in gola era un nodo talmente morso che non si sarebbe più sciolto. Ci chiudemmo fuori dai festeggiamenti e  soli ci gustammo quell’infinita e dolcissima notte.

L'ossessione è in vendita in tutte le edicole romane
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 28 Dic 2010, 16:25
Ho scoperto solo ora questo topic e devo ancora leggere tutti i post. Dico subito che negli ultimi 2 mesi mi sono trattato esageratamente bene e ho letto tutti libri che mi sentirei di consigliarvi:
- Bret Easton Ellis - American Psycho
- Cormac McCarthy - La strada
- Umberto Eco - Il cimitero di praga
- Valerio Evangelisti - Rex Tremendae Maiestatis
- Stephen King - On writing, autobiografia di un mestiere
e sono a metà di Trilogia di New York di Paul Auster.

Solo una curiosità: ci sono altri Eymerichiani da queste parti?
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 28 Dic 2010, 16:37
Solo una curiosità: ci sono altri Eymerichiani da queste parti?

Molti più di quanti tu possa immaginare ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 28 Dic 2010, 17:07
Molti più di quanti tu possa immaginare ;)

E magari iscritti alla lista Eymerich??
Se sì, sveliamoci le identità (anche in privato) please!
Titolo: Re:libri
Inserito da: falco67 - 28 Dic 2010, 17:51
Lo sto leggendo anche io, è un libro molto piacevole, che scorre benissimo, straconsigiato.
Anche se, imho, il miglior Pennacchi rimane quello dell'autobus di Stalin

Letto anch'io. Ma "il Fasciocomunista" e' un'altra cosa.

Bellissima tutta la parte che descrive tecnicamente la bonifica.
L'unico difetto, secondo me, e' che il libro si spegne un po' nel finale.

Comunque da leggere
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 01 Gen 2011, 21:53
Io sto leggendo Acciaio della Avallone... sono un po' perplessa perchè mi pare che sia arrivato secondo al premio strega ma.... La storia ci puo' anche stare (ma sto all'inizio), ma la trovo un po' banale. Più che altro il libro sembra (o è??) scritto male!!! C'è qualcosa che non torna nella sintassi e nella grammatica a mio avviso, ma non riesco a capire cosa... ma me ne accorgo dai periodi descrittivi... un libro scritto bene ti prende, ti fa "entrare" nella descrizione... questo diventa a punti palloso ed eccessivo!!!! Ma nonostante tutto, c'è qualcosa che mi spinge a continuare a leggerlo.....

qualcuno lo conosce?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 01 Gen 2011, 23:19
http://www.mondoeditoriale.com/me/john-burnside-glister.html

ho appena finito questo
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 01 Gen 2011, 23:21
Molti più di quanti tu possa immaginare ;)

 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 02 Gen 2011, 17:07
Io sto leggendo Acciaio della Avallone... sono un po' perplessa perchè mi pare che sia arrivato secondo al premio strega ma.... La storia ci puo' anche stare (ma sto all'inizio), ma la trovo un po' banale. Più che altro il libro sembra (o è??) scritto male!!! C'è qualcosa che non torna nella sintassi e nella grammatica a mio avviso, ma non riesco a capire cosa... ma me ne accorgo dai periodi descrittivi... un libro scritto bene ti prende, ti fa "entrare" nella descrizione... questo diventa a punti palloso ed eccessivo!!!! Ma nonostante tutto, c'è qualcosa che mi spinge a continuare a leggerlo.....

qualcuno lo conosce?

sempre più simile a moccia ma più spinto.... e poi tutte ste descrizioni che vogliono fà scrittrice ed invece sono solo attacchi di orchite che ti tentano ad andare avanti con gli occhi per capire quando finisce il paragrafo.... Sta scrittrice al suo primo libro sta per farmi lo stesso effetto di "Va dove ti porta il cuore".... il primo mistero della letteratura... tanto osannato quanto brutto e odioso.... ma lo continuo....
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 02 Gen 2011, 19:16
Nicolas Eymerich, l'inquisitore! Grandissimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 02 Gen 2011, 19:32
sempre più simile a moccia ma più spinto.... e poi tutte ste descrizioni che vogliono fà scrittrice ed invece sono solo attacchi di orchite che ti tentano ad andare avanti con gli occhi per capire quando finisce il paragrafo.... Sta scrittrice al suo primo libro sta per farmi lo stesso effetto di "Va dove ti porta il cuore".... il primo mistero della letteratura... tanto osannato quanto brutto e odioso.... ma lo continuo....

brava così me piaci temprata alle sofferenze, vabbè che se hai letto va dove ti porta il "quore"
sei bella che temprata    :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 05 Gen 2011, 11:21
Terminato il primo volume della tetralogia dei "Canti di Hyperion" di Dan Simmons. Bello, affascinante, conquista pagina dopo pagina.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 05 Gen 2011, 12:07
Anche il resto... niente di esaltante, però si lascia leggere, a mio avviso c'è molto romanzo e poca autobiografia, secondo me ha fatto sue molte vicende che magari negli anni di carcere ha ascoltato nei racconti (romanzati anch'essi) dei criminali veri, molti dei "fatti" che descrive (imho) risultano improbabili con lui come protagonista.

In effetti migliora col passare delle pagine. Poi passerò a "come una bestia feroce". E poi mi toccherà leggere i regali di Natale che ho ricevuto... almeno quello dei figli (Veronesi, XY)
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 07 Gen 2011, 13:18
Molti più di quanti tu possa immaginare ;)
:beer:

Aho, che fate i misteriosi?  :)
Chi è iscritto alla lista Eymerich da questa parti? Tanto per svelare la mia identità, ho postato 2 minuti fa in lista un messaggio con un articolo dal Manifesto sul caso Battisti, preso dalla rassegna stampa della Camera dei Deputati...
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 09 Gen 2011, 12:54
Ho finito di leggere due libri molto belli.

Il primo è La città e i cani, di Mario Vargas Llosa. A seguito della (tardiva?) "folgorazione", adesso provo ad espiare leggendo perlomeno una buona parte della sua opera.

Il secondo è Un giorno di D. Nicholls. Amarcord puro, per chi come me veleggia verso i 45.
Uno dei ritratti più brillanti della generazione cui appartengo, sempre che ce ne sia una.

Da ultimo, visto che scorrendo il thread non l'ho trovato, vi suggerisco anche Domani nella battaglia pensa a me di Javier Marìas.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 09 Gen 2011, 13:21
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4526529_0.jpg)

(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4525965_0.jpg)

una galoppata nel corso dei secoli fra il "bello" e il "brutto"
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 09 Gen 2011, 15:33
Sto finendo di leggere La versione di Barney di Mordechai Richler...ringrazio vivissimamente chi, da queste pagine, lo ha consigliato caldamente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: PhilWoods - 17 Gen 2011, 19:54
Dopo aver completato la ciclopica biografia "Nietzche, l'apolide dell'esistenza" scritta da M. Fini che ho trovato bellissima, imperfetta, ma assolutamente immersiva come tutti i libri dovrebbero essere (a proposito, ci sono appassionati del genere biografico qui?), ora sono passato a Giorgio Vasta "Il Tempo Materiale".

Ne ho letto una 40ina di pagine e ancora non ho un'idea precisa, lo stile è notevole, ricercato e sghembo nella visuale, ma il contenuto? Ho paura che manchi la Storia, sarebbe un peccato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 19 Gen 2011, 12:16
(http://www.einaudi.it/media/img/978880620211GRA.jpg)
ancora non ho capito se mi piace ed è un buon libro.
oppure arrivati i 40, c'è la diserzione delle sinapsi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 19 Gen 2011, 12:29
sto leggendo
(http://img2.webster.it/BIT/810/9788807018107g.jpg)
(regalatomi da my love)
 :)

il solito Coe (che io adoro, quindi so' de parte)
in certi momenti, 'sto libro sembra scritto da me

Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 19 Gen 2011, 12:33
(http://www.einaudi.it/media/img/978880620211GRA.jpg)
ancora non ho capito se mi piace ed è un buon libro.
oppure arrivati i 40, c'è la diserzione delle sinapsi.

...diciamo che De Cataldo ha riproposto la struttura del feuilleton ottocentesco.....amori e tradimenti...e sullo sfondo la Storia... 
Titolo: Re:libri
Inserito da: Seamus - 19 Gen 2011, 15:08
il solito Coe (che io adoro, quindi so' de parte)
in certi momenti, 'sto libro sembra scritto da me

Ecco, non ho mai letto nulla ma m'incuriosisce ... che mi consigli?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 19 Gen 2011, 15:22
Ecco, non ho mai letto nulla ma m'incuriosisce ... che mi consigli?

tutto, anche le biografie su Bogey e Jimmy Stewart

il mio preferito (ma io amo fotografare, capirai perché leggendolo) è "la pioggia prima che cada"
"la casa del sonno" è un gradino appena sotto e molti, anche qui, lo preferiscono sia alla "famiglia winshaw" (spettacolare affresco dell'inghilterra thatcheriana) ed alla bilogia "la banda dei brocchi/circolo chiuso"

a me piace, molto
scrive leggero, fluido, ma tu leggi e dopo un po' capisci che c'è altro che ti vuole dire, va così in profondità senza essere pe(d)sante

fossi in te, partirei con "la casa del sonno"
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 25 Gen 2011, 11:14
al di la di tutto.. ma lo sapete che un sito che inizia per am.... e finisce per ...zon (.it) fa il 30% di sconto su quasi tutti i libri e oltre i 19 euros ve li spedisce gratis a casa in pochissimo tempo? Io ci ho fatto tutti i regali di natale ci ho fatto....

(non so se sto infrangendo il regolamento del forum scrivendo questo post....  :roll:)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 25 Gen 2011, 11:36
si ho visto, però c'è da dire che anche i siti italiani si stanno adeguando proponendo sconti analoghi e fissando sempre in 19 euro la soglia per la spedizione gratuita, personalmente ho deciso di non comprare su quel sito che citi da quando ho scoperto che non impiega neanche una persona in italia.
Titolo: Re:libri
Inserito da: JumpingJackFlash - 25 Gen 2011, 11:46
io sono presente su anobii, se qualcun'altro è iscritto mi piacerebbe fare un confronto di biblioteche  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 25 Gen 2011, 20:19
io sono presente su anobii, se qualcun'altro è iscritto mi piacerebbe fare un confronto di biblioteche  ;)

Io mi ci sono iscritto, ma inserire la propria biblioteca è di una lentezza....
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 26 Gen 2011, 17:02
io sono presente su anobii, se qualcun'altro è iscritto mi piacerebbe fare un confronto di biblioteche  ;)

Io ci sono e sicuramente c'è anche Ronaterihonte, un giorno mi è arrivata la segnalazione
della tua iscrizione e una qualche richiesta per seguire la tua biblio,
però si impallò il pc e quindi poi non ho potuto dare seguito alla cosa       
Io mi ci sono iscritto, ma inserire la propria biblioteca è di una lentezza....
   se usi i codici isbn l'operazione è un po' più veloce       
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 27 Gen 2011, 18:18
In quel caso il tempo lo dovrei dedicare a tirare via i libri dalla libreria (e non li ho neanche tutti nella stessa casa...).
:)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 27 Gen 2011, 19:44
...e dopo i Saggi sulla Bellezza e sulla Bruttezza proseguo con Eco....anche perchè ne "Il cimitero di Praga", feuilletton anche questo ma di ben altro livello, ci sono evidenti rimandi coi saggi e quindi è più divertente...

ma coma mai sto ritorno dei romanzi d'appendice ottocenteschi?
(Sue e Dumas a go-go)

è postmodern?

dite..dite...

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Gen 2011, 18:08
In quel caso il tempo lo dovrei dedicare a tirare via i libri dalla libreria (e non li ho neanche tutti nella stessa casa...).
 :)

Io ne ho inseriti parecchi, l'ho fatto un po' per volta, sono iscritto da tre anni
quelli nuovi quando mi ricordo lo faccio al volo col codice, gli altri uso la ricerca
però poi quando sei in giro per librerie è comodo, almeno evito di comprare
nuovamente libri che ho già letto  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 16 Feb 2011, 12:40
(http://ilblogdibarbara.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/23922/suite%20francese.jpg)

Irène Némirovsky
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 10 Mar 2011, 10:56
Ho letto finalmente:
"Il piccolo principe"

Senza parole. Leggetelo. Ci impiegherete forse due ore. Investitele. Ne vale la pena.
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 12 Mar 2011, 00:05
Alessandro Baricco? che mi dite di lui e di Oceano Mare?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Emanuele - 12 Mar 2011, 15:30
Se questo topic non è limitato alla prosa ecco il mio consiglio:

Epitaffio - Giorgio Bassani


A LETTO

Ieri sera a letto mi ero messo
dalla parte destra quella che occupa
lei quando è qui
e stamani svegliandomi mi son ritrovato
a sinistra di dove nel buio ascolto insonne talora
il battito possente del suo
esserci

Cosa mi ha indotto dunque durante la notte
ad abbandonare lo spazio del suo grande
corpo assente
se non l'ansia d'essere anche io
niente?


Game, set, match.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 12 Mar 2011, 15:48
Alessandro Baricco? che mi dite di lui e di Oceano Mare?

leggiti novecento....

in questo periodo sono molto variabile... sono passata da

bret easton Ellis - Imperial Bedrooms
a
Roddy Doyle - irlandese al 57%
a
Camilleri   - la danza del del gabbiano
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 12 Mar 2011, 18:04
Novecento è di Baricco!!!
Lo lessi anni fa,... mi piacque molto, ma non mi ricordavo che fosse suo...  :shock: :shock: :shock:
Titolo: Re:libri
Inserito da: castroman77 - 17 Mar 2011, 21:36
Che mi dite di Don De Lillo? consigli?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 17 Mar 2011, 22:31
Che mi dite di Don De Lillo? consigli?

ti consiglio Underworld, a me piacque assai
Titolo: Re:libri
Inserito da: castroman77 - 17 Mar 2011, 23:01
grazie Mr Mojo, appena acquistato  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 17 Mar 2011, 23:02
poi mi dirai.... ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 18 Mar 2011, 00:01
ti consiglio Underworld, a me piacque assai

bello assai
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 18 Mar 2011, 00:06
Finito Oceano Mare, Molto bello.

Iniziato Cecità di Saramago, qualcuno lo conosce?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Seamus - 25 Mar 2011, 12:41
Iniziato Cecità di Saramago, qualcuno lo conosce?

Bello, molto.

Citazione
La cecità fa cadere la maschera della natura umana e ci mostra per quel che siamo realmente

Un libro che non si finisce di leggere, piuttosto si emerge da un'apnea di fiato e d'angoscia, sapientemente creata da Saramago con il suo stile coinvolgente e con una storia che sa proiettarci in una metafora feroce della natura umana.
Attraverso la storia di pochi protagonisti, si partecipa al racconto di un'epidemia di cecità che rapidamente sconvolge la realtà e travolge ogni certezza, trasformando le persone e facendo emergere le varie componenti della natura umana, solidarietà e meschinità, egoismo e forza d'animo.
La menomazione, il dramma che i protagonisti si trovano a dover affrontare non è nulla in confronto all'orrore generato dagli uomini stessi, cui la cecità toglie paradossalmente la maschera, mostrandone le bassezze più turpi e le vette più alte (di sacrificio e generosità).
In questa metafora sta tutta la genialità di Saramago che con i suoi periodi lunghi ed inframmezzati ai dialoghi, sa tenere il lettore all'interno della scena e della rappresentazione di ciò che si nasconde nel profondo del nostro essere.
http://www.anobii.com/seamus/books (http://www.anobii.com/seamus/books)
 :oops:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Seamus - 25 Mar 2011, 12:50
"Io e te" di Niccolò Ammaniti e la  :ssl.

Citazione
Piccolo flop di un pariolino di talento
Pariolino lo è fino al midollo il buon (e soprattutto bravo) Ammaniti. Figlio del quartiere 'bene' di Roma, ha dimostrato un talento indubbio, ma questo romanzetto, poco più di un racconto, è in realtà un piccolo flop.
Ambientato in un famiglia alto-borghese, sembra voler dimostrare che anche i pri ... (continua)

Pariolino lo è fino al midollo il buon (e soprattutto bravo) Ammaniti. Figlio del quartiere 'bene' di Roma, ha dimostrato un talento indubbio, ma questo romanzetto, poco più di un racconto, è in realtà un piccolo flop.
Ambientato in un famiglia alto-borghese, sembra voler dimostrare che anche i privilegiati hanno un'anima, che un adolescente cresciuto nella bambagia può essere un ragazzo sensibile e che anzi, se sembra, proprio come gli altri, un figlio di papà viziato e perfettamente integrato nell'ambiente in cui sta crescendo, è solo perchè in realtà sta cercando così di nascondere e proteggere il suo vero carattere mite, delicato, un po' introverso, fondamentalmente buono.
In quest'ottica, il racconto ha un suo perchè e riesce nell'intento.
Che si tratti, invece, di una costruzione fantascientifica è svelato dall'apparizione di un troglodita su una smart ornata da un bruco di peluche della Lazio: in una città di fatto invasa da coatti giallorossi, in cui il bruco dai colori dei peperoni è talmente diffuso da essere ormai considerato il vero simbolo della squadra del Pallone Boro, al posto della lupa, non si può non riconoscere nella scelta di Ammaniti il segnale di un distacco dalla realtà.
http://www.anobii.com/seamus/books (http://www.anobii.com/seamus/books)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Aquilaro - 25 Mar 2011, 15:20


Veramente un buon libro ma, secondo me, ancora meglio l'originale di Primo Levi "se questo è un uomo". ancora più atroce e sconvolgente, eppure storia vissuta, vera. la storia della umana cecità.

La cecità fa cadere la maschera della natura umana e ci mostra per quel che siamo realmente

Un libro che non si finisce di leggere, piuttosto si emerge da un'apnea di fiato e d'angoscia, sapientemente creata da Saramago con il suo stile coinvolgente e con una storia che sa proiettarci in una metafora feroce della natura umana.
Attraverso la storia di pochi protagonisti, si partecipa al racconto di un'epidemia di cecità che rapidamente sconvolge la realtà e travolge ogni certezza, trasformando le persone e facendo emergere le varie componenti della natura umana, solidarietà e meschinità, egoismo e forza d'animo.
La menomazione, il dramma che i protagonisti si trovano a dover affrontare non è nulla in confronto all'orrore generato dagli uomini stessi, cui la cecità toglie paradossalmente la maschera, mostrandone le bassezze più turpi e le vette più alte (di sacrificio e generosità).
In questa metafora sta tutta la genialità di Saramago che con i suoi periodi lunghi ed inframmezzati ai dialoghi, sa tenere il lettore all'interno della scena e della rappresentazione di ciò che si nasconde nel profondo del nostro essere.
http://www.anobii.com/seamus/books
Titolo: Re:libri
Inserito da: COLDILANA61 - 25 Mar 2011, 16:45
don winslow: -la pattuglia dell'alba
ma sopratutto linverno di frankie machine, romanzo di mafia e d'azione a ritmo serratissimo.

ora pero' sono incuriosito da david foster wallace.
chi lo conosce che ne dice? da dove comincio?

Don Winslow , in questo periodo , e' il mio preferito .
Li ho letti tutti .

"Il potere del cane" per chi ama il genere (NOIR americano) e' il migliore in assoluto .
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 25 Mar 2011, 20:48
Appena finito di leggere il Presidente di Simenon...  :(( :(( non mi è piaciuto molto.. e pensare che Simenon mi piace un sacco....


Iniziato ieri Io sono Febbraio di Shane Jones - strano ma promette molto molto bene!
Titolo: Re:libri
Inserito da: nonnullo - 31 Mar 2011, 10:15
Ciao a tutti, mi chiamo Gianluca Cutrì ed ho scritto un romanzo breve sulla nostra "Ossessione" vi allego il primo capitolo ed attendo il vostro giudizio.
 
“Dolce e chiara è la notte e senza vento e quieta sopra i tetti e in mezzo agli orti posa la luna.”        In quel momento mi domandai cosa avesse vinto il Recanati quando Giacomo Leopardi compose questi versi. Erano le 18.04 del 14  Maggio 2000. Materazzi proteggeva il pallone vicino la bandierina del calcio d’angolo e dopo una vita,  un anno, una giornata ed una partita infinita  l’arbitro Collina fischiava la fine della mia ossessione.         Il boato con cui l’Olimpico accompagnò quel fischio è qualcosa che non potrò dimenticare. Intorno a me la gioia era incontenibile, i più urlavano tutto quello che avevano finora represso, molti si abbracciavano saltando, alcuni erano rimasti fermi al proprio posto inebetiti, guardando il vuoto. Io fui impietrito da una scossa che mi esplose dallo stomaco e raggiunse immediatamente ogni centimetro del mio corpo. Fu come morire e poi rinascere, come se quell’emozione immensa avesse con un solo colpo spazzato via tutto.  Il cielo era più azzurro del solito e le poche nubi che lo solcavano fino a qualche minuto prima si erano completamente dissolte. Il campo era stato invaso interamente al momento del gol di Calori da un’ orda impazzita che lo calpestava senza meta, con quel gusto un po’ barbaro di violare un luogo sacro. Il luogo dove si era compiuto l’avvenimento tanto atteso. Lì dove fino a pochi minuti prima c’era stata battaglia i nostri colori svettavano vittoriosi. Guardai un ultima volta verso il prato e poi su tutto lo stadio, volevo che quell’immagine mi rimanesse dentro. Poi mi voltai e camminai verso l’uscita.  Avevo bisogno di rimanere un attimo in disparte per metabolizzare quell’emozione eccessiva. Ricordo la confusione indescrivibile e il fatto che quell’odiosa sensazione che si prova camminando controcorrente ad una folla  quella volta assunse dei contorni dolcissimi. Erano i miei fratelli quelli che mi riempivano di spallate, erano i miei fratelli che andavano a festeggiare ed avrei voluto quasi toccarli tutti, stringerli a me ed abbracciarli come si abbraccia un compagno dopo una battaglia o un famigliare dopo una grande gioia. Abbracciarli uno ad uno e dividere con loro la gloria dell’impresa. In realtà sarebbe stato troppo per il mio pudore, diciamo che lo feci idealmente.                  Raggiunsi i cancelli della curva e cercai il mio motorino tra le centinaia parcheggiati lì fuori.   Tolsi il blocco, misi in moto e partii, il vento in faccia sembrava dirmi: « E’ tutto vero! E’ finita! Sei campione d’Italia vecchio pazzo! »
Il vento, i colori, gli odori, tutto era diverso, tutto era leggero. Anche solo per quel momento sarebbe valsa la pena di vivere.
Roma era in festa, il biancoazzurro  il colore dominante ed io stavo lentamente prendendo coscienza della cosa: avevamo finalmente e in una maniera a dir poco romanzesca  vinto uno scudetto e nessuno avrebbe più potuto togliercelo. La tangenziale era bella come la  pista di Ascot e i pochi chilometri tra lo stadio e casa furono eccitanti come quelli del tuo cavallo che esce primo dalla curva, imbocca la dirittura e si fa accompagnare dal tuo urlo fino al palo.
Mi tornarono in mente in un attimo tutte le cazzate fatte nell’ultimo anno. Le discussioni infinite, le paure, la partita di Firenze, i silenzi di Monica, il viso di Francesca al matrimonio, il sangue di Silvio, la rabbia, il furore, la follia che mi aveva accecato e che ora era d’un tratto come svanita, dissolta, risolta.
Parcheggiai e salii di corsa le scale di casa. Monica mi aprì con Giulia in braccio, gli occhi gonfi di pianto e Chiara attaccata ad una gamba come un koala che mi guardava perplesso. La guardai senza dire niente, non c’era bisogno di dire niente. Sapevamo entrambi perfettamente che tutto era finalmente finito. Che le sue lacrime erano l’epilogo di una mia psicosi che non era comunque riuscita a dividerci e che quel groppo in gola era un nodo talmente morso che non si sarebbe più sciolto. Ci chiudemmo fuori dai festeggiamenti e  soli ci gustammo quell’infinita e dolcissima notte.

L'ossessione è in vendita in tutte le edicole romane

me l'hanno regalato, l'ho letto in tre ore e ho fatto bene
mi ci sono ritrovato
un racconto sulle due annate più sofferte ma anche più vittoriose della nostra storia
molto divertente, alla hornby
complimenti gianluca e forza Lazio
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 31 Mar 2011, 19:25

Iniziato Cecità di Saramago, qualcuno lo conosce?

Letto alcuni anni fa. Bello. Poi personalmente ho avuto sempre un debole per qualsiasi cosa prodotta dal Portogallo (si, dai, mettiamoci pure Eliseu in quelle rare apparizioni...). Adesso dello stesso autore sto leggendo "La zattera di pietra". Dopodiché passerò a "L'uomo duplicato"
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 02 Apr 2011, 01:26
Ma come dimenticarlo????? qualcuno ha letto qualcosa di dominique Lapierre??? MERAVIGLIOSO
Titolo: Re:libri
Inserito da: erlikkhan - 02 Apr 2011, 21:17
sto leggendo Rabbia, di Palanhiuk-- :o
Titolo: Re:libri
Inserito da: SuperMouse - 10 Apr 2011, 01:48
bello assai

in subordine Mao II
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 15 Apr 2011, 12:24
Resto banale. In fondo arrivo in ritardo.
Ma geograficamente non avrei potuto fare di più.
Quando sono venuto a Roma, due mesi fa, mio fratello mi ha messo "La versione di Barney" in mano e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.

Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 29 Apr 2011, 13:29
Resto banale. In fondo arrivo in ritardo.
Ma geograficamente non avrei potuto fare di più.
Quando sono venuto a Roma, due mesi fa, mio fratello mi ha messo "La versione di Barney" in mano e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.



anche a me
Titolo: Re:libri
Inserito da: eagles monte mario - 30 Apr 2011, 19:49
Up !!!

Non so se qualcuno l'abbia già citato, o letto...

Consiglio "Il Minotauro" di Benjamin Tammuz...
una rivelazione, bello da farti scoppiare il cuore (per chi ce l'ha   :twisted: ).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Brujita! - 30 Apr 2011, 20:59
consiglio "Sulle regole", di Gherardo Colombo. molto scorrevole e molto illuminante, offre interessanti spunti di riflessione   ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 02 Mag 2011, 10:08
(http://www.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/730/3175730.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 05 Mag 2011, 01:35
Resto banale. In fondo arrivo in ritardo.
Ma geograficamente non avrei potuto fare di più.
Quando sono venuto a Roma, due mesi fa, mio fratello mi ha messo "La versione di Barney" in mano e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.

Sì.
Titolo: Re:libri
Inserito da: intruppone23 - 07 Mag 2011, 18:05
Resto banale. In fondo arrivo in ritardo.
Ma geograficamente non avrei potuto fare di più.
Quando sono venuto a Roma, due mesi fa, mio fratello mi ha messo "La versione di Barney" in mano e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.

ha lasciato in me gli stessi identici sentimenti.
ora sto leggendo Imperial Bedrooms di Ellis.
che scrittura intrigante ed avvolgente che ha quest'uomo. molto più scorrevole e leggibile di alcuni libri più vecchi, e non è detto che sia un male.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 11 Mag 2011, 18:14
Ho appena iniziato: Godel, Escher, Bach: un'eterna ghirlanda fiorita.

Una sfida che non tentavo dal Pendolo di Focault (che, mi spiace per voi, ma è la mia personale corazzata Potemkin).

Qualcuno l'ha letto? Vorrei saperlo prima di continuare questo stillicidio notturno...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 12 Mag 2011, 10:30
(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTU09ctWo5_xF5_yJUQ9nj3qBDpl3M-i-mbse4-jQZdtgB0NpWV&t=1)

...appena finito e mi è piaciuto

avevo letto di Coe La casa del sonno e la Trilogia...e confermo il giudizio positivo

Up !!!

Non so se qualcuno l'abbia già citato, o letto...

Consiglio "Il Minotauro" di Benjamin Tammuz...
una rivelazione, bello da farti scoppiare il cuore (per chi ce l'ha   :twisted: ).

Il Minotauro è davvero molto bello....
aggiungo questo qui:

(http://www.bazarmagazine.ch/grf/imm/la%20camera%20azzura.jpg)

di Simenon andrebbe letto tutto, anche i bigliettini per la spesa
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 12 Mag 2011, 10:37
(http://t1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTU09ctWo5_xF5_yJUQ9nj3qBDpl3M-i-mbse4-jQZdtgB0NpWV&t=1)

...appena finito e mi è piaciuto



io do Coe sto leggendo ora

(http://media.hoepli.it/hoepli/libro/COE-JONATHAN/LA-FAMIGLIA-WINSHAW-/9788807813825.jpeg)

e mi sta piacendo tanto  :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Mr. Mojo - 12 Mag 2011, 10:49
... è parte di una ideale trilogia, dovevi iniziare con La banda dei brocchi (anni Settanta), proseguire con La famiglia Winshaw (anni Ottanta) per terminare con Circolo Chiuso. (il 2000)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 12 Mag 2011, 10:52
Ho appena iniziato: Godel, Escher, Bach: un'eterna ghirlanda fiorita.

Una sfida che non tentavo dal Pendolo di Focault (che, mi spiace per voi, ma è la mia personale corazzata Potemkin).

Qualcuno l'ha letto? Vorrei saperlo prima di continuare questo stillicidio notturno...

Se per te è uno stillicidio perché continuare? La mia idea* è che la lettura, anche quella di un saggio come il libro che stai leggendo, deve procurare piacere (lo so qui si potrebbe aprire un dibattito infinito su cosa intendiamo per piacere, ma sorvoliamo) se non lo fa perché ostinarsi a meno che non si sia autolesionisti (ovviamente se lo sei continua pure :=))), e comunque se per te il Pendolo di Focault ha rappresentato una sfida ti consiglio di lasciar perdere questo che, dai miei vaghi ricordi (l'ho letto circa 16 anni fa), più vai avanti più diventa ostico.

*idea maturata probabilmente dopo aver letto libri come questo  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 12 Mag 2011, 12:47
Ho appena iniziato: Godel, Escher, Bach: un'eterna ghirlanda fiorita.

Una sfida che non tentavo dal Pendolo di Focault (che, mi spiace per voi, ma è la mia personale corazzata Potemkin).

Qualcuno l'ha letto? Vorrei saperlo prima di continuare questo stillicidio notturno...

Per me è un'opera d'arte, per nulla complicato in realtà ma certo non è un romanzo. Leggerlo richiede impegno nel senso che è necessario riflettere sulle infinite implicazioni di quello che stai leggendo.
Quello che ti consiglio è di NON leggerlo assolutamente come il libro di prima di andare a letto! È come cercare di comprendere la connessione tra buchi neri e entropia dell'informazione nella pause gabinetto mentre sei al lavoro.   ;)
Riparti da zero leggendolo di giorno a mente bella fresca e sveglia, non te ne pentirai.
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 12 Mag 2011, 13:01
Non era "Brillante" la ghirlanda?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 12 Mag 2011, 14:51
Non era "Brillante" la ghirlanda?


Sto a pagina 10, avrò il diritto di non ricordare bene il titolo!!! :)
Comunque effettivamente lo leggo prima di andare a dormire ed in treno (e non è il massimo portarsi dietro un tomo da due chili), ma la sfida mi appassiona!
Sarà che in vita mia non ho mai mollato un libro iniziato (ad eccezione di 'ultime dalla famiglia' di Pennac, che mi è sembrato chiaramente un'opera esclusivamente commerciale e tirata per la giacchetta), ma ormai mi sento in dovere di continuare...
E poi, almeno la prima parte con la storia di Bach al cospetto dell'imperatore, mi sembra abbastanza carino...
Riguardo al Pendolo, la sfida non è stata tanto capirlo, quanto dover insistere su un libro che dire nozionistico è dir poco, dal ritmo inesistente (un romanzo dovrebbe avere un minimo di ritmo) e pieno di parentesi infinite; e dire che Eco, tutto sommato, mi piace parecchio (Baudolino su tutti).
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 12 Mag 2011, 14:59
Sto a pagina 10, avrò il diritto di non ricordare bene il titolo!!! :)

Guarda, era facile perchè sia in italiano che in originale le tre parole sono
Eterna Ghirlanda Brillante e Eternal Golden Braid cioè le iniziali (EGB) dei tre grandi messe insieme.

Comunque, complimenti a te che sei arrivato a pagina 10, io ho proseguito oltre ma avevo smesso di capire anche prima :-D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 12 Mag 2011, 16:00
Guarda, era facile perchè sia in italiano che in originale le tre parole sono
Eterna Ghirlanda Brillante e Eternal Golden Braid cioè le iniziali (EGB) dei tre grandi messe insieme.

Comunque, complimenti a te che sei arrivato a pagina 10, io ho proseguito oltre ma avevo smesso di capire anche prima :-D

Stavo riflettendo sulla mia affermazione di prima: "lo leggo prima di andare a dormire ed in treno", che se unita alla frase precedente "sto a pagina 10" ha un effetto veramente ilare...
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 24 Mag 2011, 13:07
per intripparvi un bel pò..  ;)

.......Le vostre emozioni sono pure? Avete i nervi elastici? Le scarpe ipertecniche vi disturbano? Nell’economia personale siete liberisti o socialisti? Avete mal di testa? Siete perplessi sul cosa fare quando l’elastico della biancheria intima si è smollato, ma il resto è intatto? Avete inavvertitamente ucciso o ferito, animali? Vi chiedete se gli altri sono felici? Perdonate la locuzione pop, ma è difficile essere voi? Puoi intravedere quanto sarai orribile in vecchiaia? Trovate divertente la frase “filosofia di Kant” o “borsa di Vuitton”? Quanto è vecchio il più vecchio corpo umano che avete visto nudo? Cosa preparereste se Einstein venisse a cena da voi? Siete più soggetti alla fragilità psicologica al mattino o alla sera? Se si potesse diventare più alti non chirurgicamente lo fareste? Concordate con l’assunto che: se due estranei diventano intimi e, al crescere dell’intimità abbassano le difese e stanno meno attenti ai modi fino a compiere qualcosa di offensivo, la nuova estreneità supererà quella che c’era prima che si incontrassero? Vi è chiaro perché stò chiedendo queste cose? Ve ne state andando? Vi dispiace? Tornerete?....

(http://merlocanterino.files.wordpress.com/2011/03/powell_interrogative-mood5-193x300.jpg?w=193&h=300)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 24 Mag 2011, 14:19
.......Le vostre emozioni sono pure? Avete i nervi elastici? Le scarpe ipertecniche vi disturbano? Nell’economia personale siete liberisti o socialisti? Avete mal di testa? Siete perplessi sul cosa fare quando l’elastico della biancheria intima si è smollato, ma il resto è intatto? Avete inavvertitamente ucciso o ferito, animali? Vi chiedete se gli altri sono felici? Perdonate la locuzione pop, ma è difficile essere voi? Puoi intravedere quanto sarai orribile in vecchiaia? Trovate divertente la frase “filosofia di Kant” o “borsa di Vuitton”? Quanto è vecchio il più vecchio corpo umano che avete visto nudo? Cosa preparereste se Einstein venisse a cena da voi? Siete più soggetti alla fragilità psicologica al mattino o alla sera? Se si potesse diventare più alti non chirurgicamente lo fareste? Concordate con l’assunto che: se due estranei diventano intimi e, al crescere dell’intimità abbassano le difese e stanno meno attenti ai modi fino a compiere qualcosa di offensivo, la nuova estreneità supererà quella che c’era prima che si incontrassero? Vi è chiaro perché stò chiedendo queste cose? Ve ne state andando? Vi dispiace? Tornerete?....

(http://merlocanterino.files.wordpress.com/2011/03/powell_interrogative-mood5-193x300.jpg?w=193&h=300)

ho deciso, non appena dopo aver finito "il ponte di pietra" di aleksandr terechov (fin qui, bello, molto duro ed intimista), passerò a powell ed al suo "interrogative mood"

sai che farò?
mi leggerò il libro e, dove possibile, e se la risposta alla domanda è positiva, evidenzierò col verde la frase
altrimenti, col rosso
a quelle che non prevedono nè risposte positive, nè negative, farò un rimando a bordo pagina e scriverò la mia risposta
 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 24 Mag 2011, 14:27
..sai che farò?
mi leggerò il libro e, dove possibile, e se la risposta alla domanda è positiva, evidenzierò col verde la frase
altrimenti, col rosso
a quelle che non prevedono nè risposte positive, nè negative, farò un rimando a bordo pagina e scriverò la mia risposta
 :p

 :sisisi:
..tutto questo sulla TUA COPIA giusto???  :P
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 24 Mag 2011, 14:40
Ma che è, la preparazione per qualche concorso?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 24 Mag 2011, 14:41
Ma che è, la preparazione per qualche concorso?

è un Genio, altrochè
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 31 Mag 2011, 13:58
segnalo qui

mercoledì 8 giugno 2011 dalle ore 19,00
Ascanio Celestini presenta il suo nuovo libro “Io cammino in fila indiana”; Riccardo Dalisi assegna il premio “Compasso di Latta” ad Ascanio Celestini per un’arte che cerca “una medicina per questo mondo pieno di storture” e a Costantino Faillace per l’opera di ingegneria sociale realizzata in India.

Fondazione "Il Campo dell'Arte" - Via Vicinale di Valle Marciana s.n.c. - 00046 Grottaferrata (RM) - Italy
http://www.campodellarte.it/index.php#
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 31 Mag 2011, 20:41
Sto finendo di leggere "Scritti corsari", una raccolta di articoli scritti da Pier Paolo Pasolini sul Corriere della
Sera tra il 1973 e il 1975. Quasi quarant'anni fa aveva previsto con stupefacente lucidità e precisione la
mondezza in cui (ci) siamo precipitati. Annichilente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: AguilaRoja - 31 Mag 2011, 23:45
(http://4.bp.blogspot.com/_sT2N2e_tc6U/TN-eek2s5II/AAAAAAAAAKA/8pU5ebLlRfk/s400/mattatoio.jpg)
(http://www.ilpotereelagloria.it/images/immagini/KafkaF_IlProcesso.jpg)
(http://www.robertoquaglia.com/img/copertineesterne/Huxley_Il_Mondo_Nuovo.jpg)


Vediamo se riesco a finirne uno...
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 01 Giu 2011, 11:45
(http://4.bp.blogspot.com/_sT2N2e_tc6U/TN-eek2s5II/AAAAAAAAAKA/8pU5ebLlRfk/s400/mattatoio.jpg)

A me ha annoiato... :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 01 Giu 2011, 11:51
Però consiglio questo
(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788806181307)
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 10 Giu 2011, 16:19
Allora è ufficiale: sono stupido. Ho appena finito di leggere "La versione di Barney" (BELLISSIMO) ma il finale mi sfugge. Facendo un giretto sui vari forum leggo di finale a sorpresa, grandioso , ecc.. svelato proprio negli ultimi capoversi. Forse sono stato disattento in qualche passaggio cruciale del libro... Qualcuno di buona volontà mi aiuta? rileggere tutto il libro non mi va anche se, ripeto, è bellissimo ...
c@tzo, c@tzo, c@tzo
Titolo: Re:libri
Inserito da: scignia - 10 Giu 2011, 17:13
(http://www.mondourania.com/urania/u921-940/u922.jpg)
Crepuscolare, angoscioso, commovente, geniale......


(http://www.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/796/1384796.jpg)
Per tutti, credenti e non. Un viaggio storico culturale nel mondo e nel tempo di Joshua ben Joseph.


(http://books.gigaimg.com/avaxhome/b7/5c/00155cb7_medium.jpeg)
Un must che tutti conoscono ma che pochi hanno letto...... Le ultime frontiere della fisica e dell' astrofisica raccontate con un linguaggio semplice e chiaro.


Where No Man Has Gone Before
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 10 Giu 2011, 20:18
A me ha annoiato... :)
perchè non capisci nulla, porch'immondo!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 10 Giu 2011, 20:28
Allora è ufficiale: sono stupido. Ho appena finito di leggere "La versione di Barney" (BELLISSIMO) ma il finale mi sfugge. Facendo un giretto sui vari forum leggo di finale a sorpresa, grandioso , ecc.. svelato proprio negli ultimi capoversi. Forse sono stato disattento in qualche passaggio cruciale del libro... Qualcuno di buona volontà mi aiuta? rileggere tutto il libro non mi va anche se, ripeto, è bellissimo ...
c@tzo, c@tzo, c@tzo

Libro bellissimo, prima o poi lo devo rileggere! La sorpresa finale credo consista nel fatto che alla fine si scopre che,
in effetti, la calunnia da cui ha cercato di difendersi per tutto il libro (autoconvincendosene e convincendo tutti noi
lettori), in realtà calunnia non era. Cioè, Boogie (il suo amico fraterno) lo aveva in effetti ammazzato lui.
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 10 Giu 2011, 21:02
Libro bellissimo, prima o poi lo devo rileggere! La sorpresa finale credo consista nel fatto che alla fine si scopre che,
in effetti, la calunnia da cui ha cercato di difendersi per tutto il libro (autoconvincendosene e convincendo tutti noi
lettori), in realtà calunnia non era. Cioè, Boogie (il suo amico fraterno) lo aveva in effetti ammazzato lui.
No, grazie, eh?!?!  :x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 10 Giu 2011, 21:11
Libro bellissimo, prima o poi lo devo rileggere! La sorpresa finale credo consista nel fatto che alla fine si scopre che,
in effetti, la calunnia da cui ha cercato di difendersi per tutto il libro (autoconvincendosene e convincendo tutti noi
lettori), in realtà calunnia non era. Cioè, Boogie (il suo amico fraterno) lo aveva in effetti ammazzato lui.

Non diciamo minchiate, pocch'immondo! :x

Il vero finale di seguito:
Al termine del libro si capisce che l'amico potrebbe essere veramente morto non per colpa del protagonista, poichè in quel lago venivano effettuati i carichi di acqua dei Canadair, ipotesi supportata anche dal fatto che il suo corpo viene trovato distante dal lago, evidentemente portato lì dall'aereo antincendio.
Il protagonista, essendo ubriaco fradicio, non era VERAMENTE sicuro di cosa fosse successo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 10 Giu 2011, 21:27
Appena finito India Mon Amour di Dominique La Pierre....  :hail: :hail: :hail: :hail:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 10 Giu 2011, 21:27
No, grazie, eh?!?!  :x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x:x :x :x :x :x :x :x :x :x

Innanzi tutto ti chiedo scusa, ci ho pensato un attimo dopo aver postato che forse c'era qualcuno che lo
stava leggendo (o che aveva intenzione di farlo). Però, onestamente, non è che si tratti di un libro giallo
che verte sull'episodio, ma del racconto di una vita dove quello è uno dei tanti episodi (anche se
importante). E comunque, fortunatamente, sembra che io non abbia capito una fava  :) e il finale
vero è quello postato da lagazzella in caratteri microscopici (azz, non ci ero proprio arrivato ...)   
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 11 Giu 2011, 10:24
Non diciamo minchiate, pocch'immondo! :x

Il vero finale di seguito:
Al termine del libro si capisce che l'amico potrebbe essere veramente morto non per colpa del protagonista, poichè in quel lago venivano effettuati i carichi di acqua dei Canadair, ipotesi supportata anche dal fatto che il suo corpo viene trovato distante dal lago, evidentemente portato lì dall'aereo antincendio.
Il protagonista, essendo ubriaco fradicio, non era VERAMENTE sicuro di cosa fosse successo.


mmm... mesà che ci hai ragione.. immaginavo che i voli dei Canadair potessero svelare il segreto, ma pensavo che c'entrasse qualcosa quella frase del custode rivolta a Mike (".. lo credo. era molto prima che tu nascessi").
oh, ovviamente GRAZIE!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 13 Giu 2011, 11:30
Libro bellissimo, prima o poi lo devo rileggere! La sorpresa finale credo consista nel fatto che alla fine si scopre che,
in effetti, la calunnia da cui ha cercato di difendersi per tutto il libro (autoconvincendosene e convincendo tutti noi
lettori), in realtà calunnia non era. Cioè, Boogie (il suo amico fraterno) lo aveva in effetti ammazzato lui.

Per tutti coloro che vogliono ancora leggere i llibro, smentisco clamorosamente questo disclaimer che è assolutamente falso e tendenzioso e pure parecchio comunista.
Omar65, te pozzino ammazzà! :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Giu 2011, 20:10
E comunque il libro è bello in tutti i suoi contenuti, non è un giallo per il quale è importante il finale.
Da leggere assolutamente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 13 Giu 2011, 23:00
Sto leggendo Racconti africani di Doris Lessing. Bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 13 Giu 2011, 23:56
Sto leggendo Racconti africani di Doris Lessing. Bello.

mmmmmmmmm, io lessi anni fa "L'altra donna" e lo trovai alquanto banale, nonostante credo abbia vinto anche qualche premio.. non so... non mi trasmise proprio nulla
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 16 Giu 2011, 10:23

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.

finito stanotte, è piaciuto anche a me, in particolare le ultime 100 pagine.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 16 Giu 2011, 11:16
Resto banale. In fondo arrivo in ritardo.
Ma geograficamente non avrei potuto fare di più.
Quando sono venuto a Roma, due mesi fa, mio fratello mi ha messo "La versione di Barney" in mano e mi ha detto che dovevo assolutamente leggerlo.

Che dire ? Un libro magnifico, di quelli, personalmente, che rileggero' più e più volte.
Un libro, in fondo, sulla felicità di un uomo, avrei detto a caldo. E forse anche a freddo.
Un'immensa elegia all'assurdità e alla bellezza della vita, un calcio al anticonformismo conforme più banale, un giro di giostra irrefrenabile lungo 70 anni e un minuto.
Fino all'ultima riga, all'ultima parola.

Un libro che mi ha sconvolto. Di piacere.

finito stanotte, è piaciuto anche a me, in particolare le ultime 100 pagine.


credo che tutti vorremmo essere stati barney panofsky   :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 16 Giu 2011, 11:48
credo che tutti vorremmo essere stati barney panofsky   :))
in realtà credo che già tutti lo siamo un po, d'altronde chi non si è immedesimato in lui quando descrive il suo stato d'animo che precede l'incontro con Miriam e non ha sentito rievocate in sé quelle emozioni e sensazioni provate al primo appuntamento con la donna che si ama, ed è proprio questo che rende grande questo libro ti fa rivivere il tuo vissuto
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 13 Lug 2011, 11:28
Innanzi tutto ti chiedo scusa, ci ho pensato un attimo dopo aver postato che forse c'era qualcuno che lo
stava leggendo (o che aveva intenzione di farlo)
. Però, onestamente, non è che si tratti di un libro giallo
che verte sull'episodio, ma del racconto di una vita dove quello è uno dei tanti episodi (anche se
importante). E comunque, fortunatamente, sembra che io non abbia capito una fava  :) e il finale
vero è quello postato da lagazzella in caratteri microscopici (azz, non ci ero proprio arrivato ...)

 :x :x :x :x :x :x :x
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dentro le Mura - 13 Lug 2011, 11:33
Appena finito "la pioggia prima che cada" di Coe.
BELLISSIMO

Sto divorando "Kafka sulla spiaggia" di Haruki Murakami
SPETTACOLARE

Eppoi affronterò "Q", che incredibilmente non ho ancora letto...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 14 Lug 2011, 15:35
è un Genio, altrochè

Senti, io incuriosito da voi due me lo sono comprato.
E' un libro che ti dà 2 alternative:
a) lo leggi in 3 ore
b) lo leggi in 3 anni
Io devo ancora decidere.
Comunque i cavalli senza nome non mi creano nessun problema.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 20 Lug 2011, 16:48
(http://img3.libreriauniversitaria.it/BIT/553/9788817005531g.jpg)
sono a metà libro ma anche se fosse che tutte le restanti pagine recassero solamente la scritta "La mattina ha l'oro in bocca" ripetuta all'infinito non esiterei a definirlo comunque un capolavoro
Titolo: Re:libri
Inserito da: Primus_Pilus - 21 Lug 2011, 09:02
adesso sto a "rota" con james rollins.. avventura pura e un po di sci-fi..ideale per il relax Estivo :)
abbastanza pagine per arrivare vivo all'edizione italiana di- A Dance with Dragons- di Martin  :ssl
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 21 Lug 2011, 21:45

di Simenon andrebbe letto tutto, anche i bigliettini per la spesa

Ho appena finito di leggere un libro di Simenon, Maigret e la vecchia signora.
Simenon  continua a piacermi, da decenni.
Sono gialli, ma non mi attirano tanto gli enigmi, quanto le atmosfere, i caratteri, e quell'idea di vita da  vivere con calma, quasi ascoltando quello che accade intorno.   
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 21 Lug 2011, 21:48
Dimenticavo.
La fuga di Logan, di Nolan e Clayton. Ho trovato una copia su Ebay e l'ho presa. Era un po' che non mi riusciva di leggere un romanzo di fantascienza.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 29 Lug 2011, 23:30
Ultimamente ho letto e mi sono piaciuti:

La schiuma dei giorni, di Vian (splendido)

Soffocare e Survivor di Palahniuk

Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 01 Ago 2012, 17:27
Beh? Si è arenato uno dei topic più belli della galassia lazionettica?
Ho da poco finito "Il Cacciatore di Aquiloni", mi piacerebbe sapere le vostre (di chi lo ha letto) impressioni. Io ho ancora le "budella intorcinate" come si dice dalle mie parti ...
Bellissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 01 Ago 2012, 22:35
Beh? Si è arenato uno dei topic più belli della galassia lazionettica?
Ho da poco finito "Il Cacciatore di Aquiloni", mi piacerebbe sapere le vostre (di chi lo ha letto) impressioni. Io ho ancora le "budella intorcinate" come si dice dalle mie parti ...
Bellissimo

sicuramente un bel libro (letto un paio di anni fa )
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 02 Ago 2012, 15:54
Si, vabbè, ma i LIBRI PER L'ESTATE?

Inizio io col consigliare a tutti Scarlett Thomas, genere un pò no-global (Popco), un pò fantastico (Che fine ha fatto mister Y?), un pò '10 piccoli negretti' (l'isola misteriosa).
Interessante, incalzante e non eccessivamente impegnativa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ago 2012, 16:25
non compro più cartacei da quando c'ho il kindle
sto leggendo SUTTREE di cormac mac carthy ed ho in attesa LE CORREZIONI di franzen, RUMORE BIANCO di de lillo, IL LAMENTO DEL PREPUZIO di auslander

ma credo che questo
(http://www.evidenzialibri.it/wp-content/uploads/2011/07/Diaz-copertina.gif)
lo comprerò cartaceo

merita, soprattutto l'autore
 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 02 Ago 2012, 20:10
merita, soprattutto l'autore
 8)

naaa, è uno che difende la casta  :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 02 Ago 2012, 20:19
Beh? Si è arenato uno dei topic più belli della galassia lazionettica?
Ho da poco finito "Il Cacciatore di Aquiloni", mi piacerebbe sapere le vostre (di chi lo ha letto) impressioni. Io ho ancora le "budella intorcinate" come si dice dalle mie parti ...
Bellissimo
Splendido, mi è piaciuto moltissimo.

Ho letto "La casa degli spiriti" dell'Allende e ho quasi finito "Opinioni di un clown" di Boll.

Due torture.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 02 Ago 2012, 20:43
In tema di consigli, suggerisco "Trilogia della città di k." di Agota Cristof.

Se vi piace un genere asciutto, sintetico, a volte un po' duro, questo è l'ideale.

Uno dei miei preferiti di sempre.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 02 Ago 2012, 20:52
Splendido, mi è piaciuto moltissimo.

Ho letto "La casa degli spiriti" dell'Allende e ho quasi finito "Opinioni di un clown" di Boll.

Due torture.

La Allende non la sopporto, concordo con te. Romanzi di bassa lega.

Ma Boll è un grandissimo, io lo adoro. La critica della società tedesca dei suoi tempi è semplicemente perfetta.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 02 Ago 2012, 21:06
La Allende non la sopporto, concordo con te. Romanzi di bassa lega.

Ma Boll è un grandissimo, io lo adoro. La critica della società tedesca dei suoi tempi è semplicemente perfetta.
Non ho letto altro di Boll, quindi non posso dare un giudizio sull'autore.

Ma il libro (non so se lo hai letto), non ha praticamente trama,  il protagonista non fa altro che parlare della Chiesa, di Maria e di cosa mangia; d'accordo la critica ai cattolici, ma non puoi parlare solo di quello! In più Boll, ripete spesso "pena-penoso" e "infuriarsi"; 250 pagine così, nzomma...
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 03 Ago 2012, 13:20
Io sto leggendo questo, disponibile gratuitamente in Pdf
(http://www.paneacqua.info/wp-content/uploads/2012/07/oltre-austerita.jpg)

e quando lo finisco passerò a questo
(http://www.marcopassarella.it/wp-content/uploads/L-austerita-e-di-destra.jpg)
Titolo: libri
Inserito da: giò7 - 04 Ago 2012, 01:32
In questa torrida estate da disoccupato mi sto dedicando. ad alcune lacune che mi portavo dietro da tempo. Ho divorato in brevissimo tempo "Q" e "Altai" del collettivo Wu ming ed oggi ho comprato "il pendolo di focault" e "il cimitero di Praga" di Umberto Eco. Se trovo il tempo mi rileggo pure il nome della rosa. Contemporaneamente sto ripassando il manuale di riabilitazione psichiatrica e poi, con calma, mi dedicherò al manuale di psichiatria "giberti - rossi". Non sono sicuro di uscirne tutto intero...



Sent from my iPhone 4s using Tapatalk
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 04 Ago 2012, 07:50
(http://photo.goodreads.com/books/1339585469l/9702652.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 04 Ago 2012, 08:07
Il codice da vinci
Per fortuna che ci sei.

Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 09 Ago 2012, 20:05
non compro più cartacei da quando c'ho il kindle
sto leggendo SUTTREE di cormac mac carthy ed ho in attesa LE CORREZIONI di franzen, RUMORE BIANCO di de lillo, IL LAMENTO DEL PREPUZIO di auslander

ma credo che questo
(http://www.evidenzialibri.it/wp-content/uploads/2011/07/Diaz-copertina.gif)
lo comprerò cartaceo

merita, soprattutto l'autore
 8)

Assolutamente da comprare cartaceo, l'autore è uno che glielammolla.

 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: saramago - 10 Ago 2012, 08:23
non compro più cartacei da quando c'ho il kindle
sto leggendo SUTTREE di cormac mac carthy ed ho in attesa LE CORREZIONI di franzen, RUMORE BIANCO di de lillo, IL LAMENTO DEL PREPUZIO di auslander

ma credo che questo
(http://www.evidenzialibri.it/wp-content/uploads/2011/07/Diaz-copertina.gif)
lo comprerò cartaceo

merita, soprattutto l'autore
 8)

da consigliare a bibì&bibò su come si fanno i libri inchiesta.  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 10 Ago 2012, 09:29
(http://photo.goodreads.com/books/1339585469l/9702652.jpg)

letto
bellissimo

da consigliare a bibì&bibò su come si fanno i libri inchiesta.  8)

 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 10 Ago 2012, 16:43
Finito in un paio di giorni...

Davvero bello!!!

(http://www.thrillermagazine.it/imgbank/NEWS/bompiani_-_l_esattore.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: telegraph road - 10 Ago 2012, 16:57
(http://www.fourzine.it/wp-content/uploads/2012/03/GramelliniFai-bei-sogni300dpi-1.jpg)

lettura estiva, un libro che si legge in un giorno.

Mi è piaciuto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 13 Ago 2012, 20:03
(http://3.bp.blogspot.com/_P0vqeHHmI4c/SnMHL6yuOQI/AAAAAAAAB7Y/32HVEX2Cg8A/s400/1307_FrankieMachine_1207819728.jpg)


Sono a metà ed è molto carino. Sono curioso di vedere come sarà il film con De Niro
Titolo: libri
Inserito da: lazionaltrastoria - 14 Ago 2012, 00:27
Timira di Wu Ming 2
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 16 Ago 2012, 16:51
sto leggendo "il pendolo di Foucault" al quale non mi ero mai dedicato (colpevolmente) in 30 anni... 'mazza, l'impatto è davvero duro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 16 Ago 2012, 17:02
sto leggendo "il pendolo di Foucault" al quale non mi ero mai dedicato (colpevolmente) in 30 anni... 'mazza, l'impatto è davvero duro.

che dire a me piacque molto me lo divorai in breve tempo, un solo consiglio
se non hai studiato il latino, non lasciarti impressionare dalle citazioni
(fai come faccio Io quando  Lotito glie parte in latinorum) vai avanti
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 16 Ago 2012, 17:12
che dire a me piacque molto me lo divorai in breve tempo, un solo consiglio
se non hai studiato il latino, non lasciarti impressionare dalle citazioni
(fai come faccio Io quando  Lotito glie parte in latinorum) vai avanti

No ma sta piacendo molto anche a me, bisogna solo "abituarsi" un momento alla prosa di Eco. Per fortuna ho letto recentemente il nome della rosa (per la terza volta) quindi non sono del tutto impreparato.
E' chiaro che non è un libro da ombrellone quindi me lo sto godendo poco a poco. Lettura lenta ma tanta soddisfazione.
Per il latino -fortunatamente- ho qualche reminescenza del liceo classico... Non grande roba ma abbastanza da non rimanere spiazzato!
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 16 Ago 2012, 17:32
:)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 20 Ago 2012, 13:11
(http://www.nobordersmagazine.org/wp-content/uploads/2012/07/10-open-andre-agassi.jpg)

Stupendo!!!

Probabilmente il libro più bello tra quelli letti fino ad ora
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 21 Ago 2012, 15:54
Ma qualcuno di voi è su anobii?

Questa è la mia libreria  http://www.anobii.com/felixthecat974/books (http://www.anobii.com/felixthecat974/books)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 21 Ago 2012, 15:59
Ma qualcuno di voi è su anobii?

Questa è la mia libreria  http://www.anobii.com/felixthecat974/books (http://www.anobii.com/felixthecat974/books)

sciarpone ci sta, mi pare
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 21 Ago 2012, 16:11
sciarpone ci sta, mi pare

Sì sì, c'è!
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 21 Ago 2012, 16:40
sciarpone ci sta, mi pare

confermo !!
 
 :o
però resto basito come facevi a saperlo ???
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 21 Ago 2012, 16:46
riferito a pat pat chiaramente e non a Dissi FB docet :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 21 Ago 2012, 16:47
riferito a pat pat chiaramente e non a Dissi FB docet :)

così se scoprono l'altarini .... :DD

chissà se il marito di pat pat legge qui ......
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 21 Ago 2012, 16:50
confermo !!
 
 :o
però resto basito come facevi a saperlo ???

Emh... errore mio... ti ho confuso con un altro netter!!!!  :oops:


così se scoprono l'altarini .... :DD

chissà se il marito di pat pat legge qui ......

Niente marito, al massimo la fidanzata. Ma che comunque non bazzica in questi luoghi!!!  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 21 Ago 2012, 16:51
evabbè allora avvisate che ne so Io de che combinate


 :=))
 

che poi scusa ma pat pat non è maschio ???


 :pp


comunque sono appena entrato sulla tua libreria , abbiamo anche parecchi titoli in comune
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 21 Ago 2012, 16:55
evabbè allora avvisate che ne so Io de che combinate


 :=))
 

che poi scusa ma pat pat non è maschio ???


 :pp


comunque sono appena entrato sulla tua libreria , abbiamo anche parecchi titoli in comune

Anche io sto curiosando sulla tua! Complimenti, mi sto già segnando qualche titolo!!!!  :=))

 
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 21 Ago 2012, 17:00
Anche io sto curiosando sulla tua! Complimenti, mi sto già segnando qualche titolo!!!!  :=))

 

dovresti avere un privato
quelli che vedi inseriti li ho terminati tutti, e abbastanza recentemente, max 5 anni
quindi (forse) se ti serve qualche informazione ancora mi ricordo qualcosa al riguardo.
la tua me la spulcerò dopo le ferie, la vedo bella copiosa :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 21 Ago 2012, 17:06
Anche tu se hai curiosità su qualche libro chiedi pure!   :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 21 Ago 2012, 17:11
non mancherò


ah nel post precedente il "forse" era riferito all'affermazione (invero avventata) : mi dovrei ricordare
(ho notoriamente la memoria di paolino paperino  :=)) )
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 22 Ago 2012, 13:11
Ma qualcuno di voi è su anobii?

Questa è la mia libreria  http://www.anobii.com/felixthecat974/books (http://www.anobii.com/felixthecat974/books)

Io si, ma ho una libreria che è un granello di sabbia nell'universo rispetto alla tua  :oops:
Tra l'altro mi dimentico anche ad aggiornarla  :(
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 22 Ago 2012, 13:28
sto leggendo "il pendolo di Foucault" al quale non mi ero mai dedicato (colpevolmente) in 30 anni... 'mazza, l'impatto è davvero duro.

finito ieri. Molto Molto bello. E' impegnativo e presuppone una cultura di base non indifferente ma superato l'impatto con le prime 100 pagine non riesci più a smettere.

ora mi dedico a "il potere del cane" e dopo affronto Baudolino e Il cimitero di Praga
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 22 Ago 2012, 16:28
Io si, ma ho una libreria che è un granello di sabbia nell'universo rispetto alla tua  :oops:
Tra l'altro mi dimentico anche ad aggiornarla  :(

E che vuol dire? Mica c'è la gara a chi legge più libri!!!  ;)


ora mi dedico a "il potere del cane" e dopo affronto Baudolino e Il cimitero di Praga

Baudolino è molto bello! Secondo me un gradino sotto il Nome della rosa
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 04 Set 2012, 03:18
quanti di voi hanno mai letto la tregua di primo levi?
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 04 Set 2012, 07:35
quanti di voi hanno mai letto la tregua di primo levi?

 :o

Io, ora, ieri sera !
L'avevo cercata tanti anni fa (una quindicina) in una libreria usata.
L'avevo letta. Poi l'avevo lasciata a Roma dai miei.
Questa estate l'ho ritrovata e me la sono portata via.

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Set 2012, 08:25
quanti di voi hanno mai letto la tregua di primo levi?

ecchime
(anche se so che non stai a parla' de libri)
 :=))

in sequenza: se questo è un uomo e la tregua
mi piacque più il secondo: la storia del ritorno a casa, le scarpe (che so' più importanti del mangiare), il miscuglio di razze e lingue

che libro
Titolo: R: libri
Inserito da: Pat Pat - 04 Set 2012, 08:45
Quoto porga.

Parole che ti lacerano l'anima. Primo Levi attraversa l'Europa distrutta dalla guerra. Distrutta ma non piegata.

Da far leggere a tutti i ragazzi. Per ricordare. Sempre.

Inviato dal mio TQ150 con Tapatalk 2
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 04 Set 2012, 11:39
(http://4.bp.blogspot.com/-r9_zqajYo0o/T6Ix2Tw5HbI/AAAAAAAABmE/Sw5HQFUdJb8/s320/Stoner+cover.png)

sapete la scena finale di eastwood che muore in gran torino, ho sempre pensato che fosse un peccato non sia morto davvero, come un cristo sulla pellicola, il miglior epitaffio possibile per il cinema.
la scena finale di questo libro mi ricorda quella scena, il miglior epitaffio possibile per la letteratura.
per il resto trovate tutto qui (http://www.fazieditore.it/Data/Libri/Recensioni/11785.pdf?utm_content=57+-+stoner+lettori+%282012-03-13%29&utm_medium=email&utm_source=MagNews&utm_campaign=Fazi+Editore&utm_term=1915+-+%22Riscoprendo+Stoner+l%27uomo+qualunque+di+una+minitragedia%22)

Titolo: Re:libri
Inserito da: Peperone72 - 04 Set 2012, 11:46
in sequenza: se questo è un uomo e la tregua

Idem, era l'estate del 92 e per qualche ragione ho deciso di punirmi leggendoli entrambi mentre ero in spiaggia in sardegna (tra l'altro per il primo era una rilettura).

Due libri che tutti dovrebbero leggere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 04 Set 2012, 12:14
beh non intendevo ricordare. il dovere, etc
mi chiedevo quanti avessero letto la tregua come libro di narrativa. è uno dei nostri capolavori.
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 04 Set 2012, 12:18
Io ho adorato anche "Il sistema periodico" di Primo Levi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 04 Set 2012, 13:08
non ricordo libri fiacchi di levi, ho praticamente letto tutto.
la tregua è un capolavoro, tra leggerezza mozartiana e avventura picaresca.
come cazzo abbia fatto a scriverlo dopo il primo è un miracolo.
era davvero uno scrittore.
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 04 Set 2012, 13:11
come cazzo abbia fatto a scriverlo dopo il primo è un miracolo.
era davvero uno scrittore.

Lo scrisse molti anni dopo pero', 15 anni dpo, se non sbaglio.
Se questo é un uomo vale anche per la sua avventura editoriale, la sua genesi.
Se questo é un uomo, paradossalmente, lo disse lui stesso lo ha cominciato a scrivere ad Auschwitz.
La Tregua é stato più pensato, più riflessivo.



Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 04 Set 2012, 17:14
Verso un architettura - Le Corbusier
Titolo: Re:libri
Inserito da: blancoceleste - 05 Set 2012, 09:25
quanti di voi hanno mai letto la tregua di primo levi?

io
come porga


in sequenza: se questo è un uomo e la tregua

Titolo: Re:libri
Inserito da: Zoppo - 05 Set 2012, 09:31
Anche io l'ho letto come porga e blancoceleste in "sequenza".
Letto a 12-13 anni su forte spinta di mia madre. ...

Sto quasi per finire la "trilogia in cinque parti" Di Douglas Adams.
Praticamente divorato...
Titolo: Re:libri
Inserito da: IlaAzul - 05 Set 2012, 11:26
Io mi vergogno un pò ad ammetterlo ma non li ho mai letti, nessuno dei due.

Li posseggo entrambi ma tutte le volte che ho pensato di leggerli mi sono resa conto di non essere nella disposizione d'animo più adatta quindi ho rimandato...credo però che sia importante leggerli quindi un giorno o l'altro mi forzerò a farlo!

Ora sto leggendo "Il Maestro e Margherita" di Michail Bulgakov, all'inizio l'ho trovato un pò complicato perchè sono disabituata ai numerosi patronimici che vengono utilizzati quindi nonostante proceda lentamente mi prende per la sua assoluta originalità... :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 05 Set 2012, 11:51
In questa torrida estate da disoccupato mi sto dedicando. ad alcune lacune che mi portavo dietro da tempo. Ho divorato in brevissimo tempo "Q" e "Altai" del collettivo Wu ming ed oggi ho comprato "il pendolo di focault" e "il cimitero di Praga" di Umberto Eco. Se trovo il tempo mi rileggo pure il nome della rosa. Contemporaneamente sto ripassando il manuale di riabilitazione psichiatrica e poi, con calma, mi dedicherò al manuale di psichiatria "giberti - rossi". Non sono sicuro di uscirne tutto intero...



Sent from my iPhone 4s using Tapatalk

Q è semplicemente fantastico.

Agli appassionati del genere consiglio la trilogia sul sindacato di Evangelisti.
Lo stile narrativo è ovviamente diverso da quello di Wu Ming, ma è egualmente coinvolgente.

L'ordine con cui li ha scritti sarebbe: Antracite, Noi saremo tutto, One Big Union.
L'ordine storico è: Antracite, One Big Union, Noi saremo tutto.

In ogni caso le storie non sono legate tra loro, quindi fate come ve pare.
Bellissimi, coinvolgenti, ricostruzioni accurate (Evangelisti è un professore in materia) e si guarda anche ad un pezzo di storia davvero poco conosciuta in Europa.


(http://www.blackmailmag.com/images/Letture/Antracite.jpg)

(http://www.blackmailmag.com/images/Letture/Noi-saremo-tutto.jpg)

(http://www.filosofiprecari.it/wordpress/wp-content/uploads/2011/12/big-union.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Set 2012, 12:08
Evangelisti.

aehm
spinto da recensioni lazionettiche estasiate, ho acquistato "Nicolas Eymerich, inquisitore" e l'ho letto

l'ho trovato una boiata cosmica e sesquipedale
una specie di pastiche fra il fantasy ed il giallo, la fantastoria e il paranormale, lo storico ed il thriller di un grezzo e scontato da apparirmi quasi una parodia di quanto mi avevano detto

e quindi ho abbandonato (e de corsa) il progetto di diventare un seguace di evangelisti nella sua saga eymerichiana

ma, sarò io, ovvio
e magari s'è imparato a scrive, nel frattempo 'sto "caso letterario"
 :roll:


"Il Maestro e Margherita"

- Ma insomma, chi è? chiese Ivan scuotendo i pugni con eccitazione
- Lei non perderà la calma? Noi tutti qui dentro siamo gente infida...
- No, no! esclamò Ivan. - Mi dica, chi è? -
- Bene, - rispose l'ospite, e disse in tono autorevole e staccando le parole: - Ieri, agli stagni Patriaršie, lei ha incontrato Satana. -

 :hail:
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 05 Set 2012, 12:15
aehm
spinto da recensioni lazionettiche estasiate, ho acquistato "Nicolas Eymerich, inquisitore" e l'ho letto

l'ho trovato una boiata cosmica e sesquipedale
una specie di pastiche fra il fantasy ed il giallo, la fantastoria e il paranormale, lo storico ed il thriller di un grezzo e scontato da apparirmi quasi una parodia di quanto mi avevano detto

e quindi ho abbandonato (e de corsa) il progetto di diventare un seguace di evangelisti nella sua saga eymerichiana

ma, sarò io, ovvio
e magari s'è imparato a scrive, nel frattempo 'sto "caso letterario"
 :roll:

nono, l'Evangelisti fantascientifico non piace nemmeno a me.

Invece quello storico lo trovo esaltante. Sarà anche per il periodo che tratta...
ti ribadisco il consiglio.

Soprattutto l'ultimo, One Big Union, è uno spettacolo.

Inoltre mi piace l'idea di avere un protagonista negativo. Il [...], l'[...], quello dall'altra parte della barricata. E' una prospettiva interessante

 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: IlaAzul - 05 Set 2012, 12:18

- Ma insomma, chi è? chiese Ivan scuotendo i pugni con eccitazione
- Lei non perderà la calma? Noi tutti qui dentro siamo gente infida...
- No, no! esclamò Ivan. - Mi dica, chi è? -
- Bene, - rispose l'ospite, e disse in tono autorevole e staccando le parole: - Ieri, agli stagni Patriaršie, lei ha incontrato Satana. -

 :hail:
[/quote]

Ho appena fatto la conoscenza del "Maestro"  ;) ...affascinante così come il romanzo!  :))

OT
mi sa che dobbiamo riorganizzare un'altra cena, che io ho voglia di continuare a commentarlo con te che sei un profondo conoscitore di Mosca!  :)
EOT

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Set 2012, 12:19
vabbè, ce proviamo

nel frattempo, sto comprando l'opera omnia (e postuma, ahinoi) di christopher hitchens
 :twisted:
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 05 Set 2012, 13:53
A me piace sia l'Evangelisti fantasy-fantascentifico che quello storico (ho adorato "Noi saremo tutto") ma Nicola  Eymerich inquisitore fu una folgorazione quando l'ho letto, io lo consiglio. Per chi interessa le vicende dell'Inquisitore ebbero anche delle riduzioni radiofoniche sulla RAI, anche se credo siano introvabili. Su tutto il ciclo dell'Inquisitore consiglio il superlativo, claustrofobico, delirante Cherudek, credo che in Italia non si riusicranno più a raggiungere vette del genere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 05 Set 2012, 13:55
Su Wu - Ming ovviamente Q ed Altai assolutamente da leggere soprattutto Q, l'ho riletto tre volte.
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 05 Set 2012, 14:29
A me piace sia l'Evangelisti fantasy-fantascentifico che quello storico (ho adorato "Noi saremo tutto") ma Nicola  Eymerich inquisitore fu una folgorazione quando l'ho letto, io lo consiglio. Per chi interessa le vicende dell'Inquisitore ebbero anche delle riduzioni radiofoniche sulla RAI, anche se credo siano introvabili. Su tutto il ciclo dell'Inquisitore consiglio il superlativo, claustrofobico, delirante Cherudek, credo che in Italia non si riusicranno più a raggiungere vette del genere.

orchè, te lo sei letto One Big Union?
Perché se t'è piaciuto "Noi saremo tutto", ce vai a rota.

Te dico solo una cosa: ricostruzione dello sciopero di Homestead in Pennsylvania.
Esaltante.

 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 05 Set 2012, 14:43
metto in lista evangelisti con antracite ma se è una sola vi vengo a cercare, eh ?

p.s.
il maestro è margherita è l'essenza della letteratura, IMVHO

pp.ss.
porga, pure a te è venuta la voglia di leggere Hitchens dopo l'articolo di Tondelli del Post su Madre Teresa ?

ppp.sss.
io pure ho levi sul comodino da una vita, ma ancora non l'ho mai attaccato, sta giusto accanto al "buiio oltre la siepe" :((
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Set 2012, 14:45
pp.ss.
porga, pure a te è venuta la voglia di leggere Hitchens dopo l'articolo di Tondelli del Post su Madre Teresa ?

no, di hitchens ho già acquistato da tempo, ma non letto, Dio non è grande
certo l'articolo di tondelli è molto molto esplicativo

 8)

Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 05 Set 2012, 14:47
(http://i20.ebayimg.com/03/i/08/93/6c/12_2.JPG)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 05 Set 2012, 14:49
io vorrei approfondire la figura di Gonxha Bojaxhiu, anche perché un mesetto fa sono stato a calcutta ed il mio capo, beghino, mi ha portato a vedere la tomba e la casa di madre teresa, l'impatto è forte indubbiamente ...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Set 2012, 14:58
io vorrei approfondire la figura di Gonxha Bojaxhiu, anche perché un mesetto fa sono stato a calcutta ed il mio capo, beghino, mi ha portato a vedere la tomba e la casa di madre teresa, l'impatto è forte indubbiamente ...

mah, la figura della quasi-santa-ma-beata-da-record è assai controversa
tieni conto che era cmq sopportata dagli indù in quanto si occupava di gente per loro disprezzabile (paria) e non tentava di curarli

ci sono fior fiore di ong che si occupano della sanità, anche in zone peggiori di calcutta, e che invece hanno avuto problemi seri con gli indù (che, a dirla tutta, so' abbastanza razzistelli, altro che gandhi)
Titolo: Re:libri
Inserito da: !forward! - 05 Set 2012, 17:03
Su Wu - Ming ovviamente Q ed Altai assolutamente da leggere soprattutto Q, l'ho riletto tre volte.
semplicemente strepitoso Q.
Anche Altai si mantiene su livelli molto alti. Devo recuperare il resto della produzione Wu Ming
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 06 Set 2012, 15:15
orchè, te lo sei letto One Big Union?
Perché se t'è piaciuto "Noi saremo tutto", ce vai a rota.

Te dico solo una cosa: ricostruzione dello sciopero di Homestead in Pennsylvania.
Esaltante.

 ;)
è di prossimo acquisto.

Invece cambiando genere ma rimanendo nel solco del romanzo storico, una piacevole sorpresa. Più per curiosità, vista la recente scomparsa, volevo acquistare un romanzo di Gore Vidal. Mi sono imbattutto, essendo appassionato di abientazioni storiche, in Giuliano, libro scritto da Gore Vidal negli anni '60 e che parla dell'Imepratore Giuliano l'Apostata. Non vi dico altro ma per chi è appassionato di quel perido storico (tardo impero romano) è assolutamente da leggere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 06 Set 2012, 15:17
Invece cambiando genere ma rimanendo nel solco del romanzo storico, una piacevole sorpresa. Più per curiosità, vista la recente scomparsa, volevo acquistare un romanzo di Gore Vidal. Mi sono imbattutto, essendo appassionato di abientazioni storiche, in Giuliano, libro scritto da Gore Vidal negli anni '60 e che parla dell'Imepratore Giuliano l'Apostata. Non vi dico altro ma per chi è appassionato di quel perido storico (tardo impero romano) è assolutamente da leggere.

di gore vidal ho letto "creazione"
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 06 Set 2012, 15:29
di gore vidal ho letto "creazione"

anche questo di prossimo acquisto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 06 Set 2012, 21:06
ho finito il potere del cane che è strepitoso. si legge che è una favola.
Adesso ho il povero Baudolino a metà sul comodino (pure la rima, tiè) ma se non mi arrivano gli occhiali nuovi non posso leggere niente. :x
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Set 2012, 01:55
Di Gore Vidal consiglio vivamente :"La fine della Libertà"
dove con tutto il suo sarcasmo
getta uno sguardo ipercritico sulla mancanza di libertà negli usa post (ma anche pre) 11 settembre

e anche "Una statua di sale" ma questo libro va letto pensando che uscì a fine anni 40
dove l'allora astro nascente della letteratura americana tratta i temi dell'omofobia
ben sapendo che nei puritanissimi usa avrebbe pagato a caro prezzo questo romanzo
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 07 Set 2012, 08:08
cambiando decisamente genere, di Edward Bunker consiglio la sua autobiografia, che ho trovato anche migliore rispetto ad alcuni dei suoi romanzi...

(http://www.librerie.it/sites/default/files/educazione-di-una-canaglia.jpg?1270830475)


che in ogni caso meritano:

(http://www.einaudi.it/media/img/978880617855GRA.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Warp - 07 Set 2012, 09:06
io sto per finire Freelander di Miljenko Jergović, un libro bellissimo, straconsigliato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Set 2012, 12:09
sto leggendo questo

(http://3.bp.blogspot.com/-UKPANXgg17k/Tr_trwmTAWI/AAAAAAAAJGg/gKMba-MjZsE/s1600/il-lamento-del-prepuzio.jpg)

in metro rido da solo
eccezionale la critica all'ebraismo ortodosso americano, fatto da un ebreo ex-ortodosso americano

solo loro riescono a raggiungere vette di umorismo cinico, caustico, tagliente su loro stessi
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 07 Set 2012, 12:12
sto leggendo questo

(http://3.bp.blogspot.com/-UKPANXgg17k/Tr_trwmTAWI/AAAAAAAAJGg/gKMba-MjZsE/s1600/il-lamento-del-prepuzio.jpg)

in metro rido da solo
eccezionale la critica all'ebraismo ortodosso americano, fatto da un ebreo ex-ortodosso americano

solo loro riescono a raggiungere vette di umorismo cinico, caustico, tagliente su loro stessi

interessante...
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 07 Set 2012, 12:25
Si molto divertente il lamento del prepuzio
Titolo: Re:libri
Inserito da: !forward! - 07 Set 2012, 19:51
cambiando decisamente genere, di Edward Bunker consiglio la sua autobiografia, che ho trovato anche migliore rispetto ad alcuni dei suoi romanzi...

(http://www.librerie.it/sites/default/files/educazione-di-una-canaglia.jpg?1270830475)


che in ogni caso meritano:

(http://www.einaudi.it/media/img/978880617855GRA.jpg)
embe'
educazione di una canaglia è un pizzone in pieno volto, di quelli che ti svegliano dal torpore.
ottimo.
ho già tutto il resto della sua bibliografia ma ancora devo leggerla.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Brujita! - 07 Set 2012, 20:40
io mi sto dando ai classici, per la precisione alla letteratura tedesca e russa. Prendetemi per pazza ma per me Dostoevskij si legge che è una bellezza  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 07 Set 2012, 21:12
io dopo gli ultimi 2 della trilogiaa millenium mi sono sparato il topic del calciomercato e adesso sono passato a Confessioni di una maschera di Yukio Mishima. Certo non si può leggere prima di dormire
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 08 Set 2012, 17:42
io mi sto dando ai classici, per la precisione alla letteratura tedesca e russa. Prendetemi per pazza ma per me Dostoevskij si legge che è una bellezza  :)

 :muchlove: :muchlove:

Il mio preferito in assoluto, ne ho letto anche i bigliettini memorandum per la spesa.

Domanda: sono l'unico a nutrire un odio profondo per Paulo Coelho e Isabel Allende?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 09 Set 2012, 01:23
:muchlove: :muchlove:

Il mio preferito in assoluto, ne ho letto anche i bigliettini memorandum per la spesa.

Domanda: sono l'unico a nutrire un odio profondo per Paulo Coelho e Isabel Allende?


per coelho siamo almeno due,
la Allende a me piace, alcuni suoi libri mi sono piaciuti tantissimo,
altri molto meno, però imho restano comunque decenti
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 09 Set 2012, 02:51
paulo è un grande personaggio. dovreste leggere la sua biografia, pazzesca.
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 09 Set 2012, 03:35
Leggili tutti e due  :)

Meridiano di sangue è bellissimo, violento e disperato, un western che si celebra da solo attraverso il proprio disfacimento.
La cosa micidiale è il cortocircuito tra il linguaggio quasi arcaico e la vividezza della narrazione, che si srotola livida e realistica lungo un corteo funebre composto da chi non ha mai avuto nulla e chi ha perso tutto.
Senza etica e senza nostalgia, perché quest'ultima è roba per chi si ferma a pensare. Oppure roba da donne.

Non ho mai capito la sottovalutazione di Meridiano di sangue a vantaggio, ad esempio, della trilogia (Cavalli selvaggi, Oltre il confine, Città della pianura). La trilogia è bella, per carità, ma andrebbe detto che rappresenta un anello debole nell'opera di McCarthy.
E non ho mai capito l'oblio che circonda Suttree, che per me potrebbe essere tranquillamente inserito tra i 10 romanzi del 900 statunitense. Suttree è di una forza assurda, è un mondo di umanità estrema che, armata di due o tre istinti, parte all'assalto di dio. Suttree è lungo il fiume, e per me conta (vedere Dead Man sul topic sigurdico jarmuschiano); è Huckleberry Finn ma anche il mondo marginale dei Barren di It.

In fondo non ho mai capito neanche la sottovalutazione di Figlio di Dio, la marginalità che diventa pura violenza, degradazione, necrofilia: uno contro tutto, talmente bestiale da essere il più umano.

Classifica personale mccarthyana.

1) Suttree
2) Figlio di Dio
3) Meridiano di sangue
4) La strada
5) Cavalli selvaggi
6) Città della pianura, Il buio fuori
7) Non è un paese per vecchi
8) Il guardiano del frutteto, Oltre il confine

Circa Q va detto che è un western anch'esso  ;)
E' romanzo che divide, lo ami o ti lascia indifferente (l'indifferenza è peggiore dell'odio).
Personalmente rientro tra chi l'ha amato tantissimo.
Comunque ti accorgi immediatamente con chi stare, fin dall'incipit, "Quasi alla cieca. Quello che devo fare". Inchiodato a una poltrona dell('allora)Eurostar e risucchiato in un ritmo improponibile per la maggior parte degli scrittori italiani, continuai a leggere. Quello che dovevo fare, quello che non potevo non fare.
E' un libro che ha fatto rosicare l'intero mondo editoriale e letterario italiano.
Il successo degli altri fa sempre rosicare.
Come si erano permessi?!?!
Mischiare Peckinpah, Eco, Tarantino, Eastwood, Gaiman...
E cimentarsi nella materia storica!
Baroni e ricercatori, giornalisti pedanti e critici mangiammerda, scrittori e uomini della strada intervistati alla fermata del bus: tutti trovarono imprecisioni, piccole e giganti, nella ricostruzione storica dei fatti.
Tutti esperti di Controriforma si scoprirono.
Mentre i denti picchiavano duro sul legno.

quanto mi mancano queste mappe da solitari, da marinai di lungo corso
non l'incontro occasionale o la fissa periodica, ma le mappe.
chissà dov'è finito silverado.
spero per lui che le cose gli vadano bene,
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 09 Set 2012, 09:34
paulo è un grande personaggio. dovreste leggere la sua biografia, pazzesca.

la conosco e non posso non stimarlo per quello che ha passato.

Ciò non toglie che secondo me è artisticamente sopravvalutatissimo.
Per me sta alla letteratura come Eros Ramazzotti sta alla musica.

Tanta insopportabile retorica.

La Allende, sempre IMHO, è la classica scrittrice di romanzi da spiaggia. I suoi libri scorrono tanto velocemente quanto si fa in fretta a dimenticarli.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 09 Set 2012, 10:40
:muchlove: :muchlove:

Il mio preferito in assoluto, ne ho letto anche i bigliettini memorandum per la spesa.

Domanda: sono l'unico a nutrire un odio profondo per Paulo Coelho e Isabel Allende?

concordo su dostojevskij
 :beer:

ed anch'io trovo abominevoli quelli che odi tu, ed aggiungiamoci bambaren ed altri de passaggio che vanno taaaaaanto de moda
(ma vabbè, io so' strano: sapessi quali totem aborrisco...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 09 Set 2012, 10:42
chissà dov'è finito silverado.
spero per lui che le cose gli vadano bene,

torna silvera'

(e dovunque tu sia:  :beer: )
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 09 Set 2012, 10:43

Non ho mai capito la sottovalutazione di Meridiano di sangue a vantaggio, ad esempio, della trilogia (Cavalli selvaggi, Oltre il confine, Città della pianura). La trilogia è bella, per carità, ma andrebbe detto che rappresenta un anello debole nell'opera di McCarthy.
E non ho mai capito l'oblio che circonda Suttree, che per me potrebbe essere tranquillamente inserito tra i 10 romanzi del 900 statunitense. Suttree è di una forza assurda, è un mondo di umanità estrema che, armata di due o tre istinti, parte all'assalto di dio. Suttree è lungo il fiume, e per me conta (vedere Dead Man sul topic sigurdico jarmuschiano); è Huckleberry Finn ma anche il mondo marginale dei Barren di It.

l'ho finito lunedì passato
ancora sento l'odore del fiume
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 09 Set 2012, 11:35
concordo su dostojevskij
 :beer:

ed anch'io trovo abominevoli quelli che odi tu, ed aggiungiamoci bambaren ed altri de passaggio che vanno taaaaaanto de moda
(ma vabbè, io so' strano: sapessi quali totem aborrisco...)

Guarda, adesso dirò una cosa per la quale non mi rivolgerai più la parola (ho letto tutto il topic).

Ma a me ha deluso moltissimo "Il maestro e Margherita". Ero partito con aspettative elevatissime, puntualmente tradite.

Non dico che lo aborrisco, certo, però non comprendo la venerazione che molti nutrono per quell'opera.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 10 Set 2012, 00:23

La Allende, sempre IMHO, è la classica scrittrice di romanzi da spiaggia. I suoi libri scorrono tanto velocemente quanto si fa in fretta a dimenticarli.

li hai letti tutti ??
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 10 Set 2012, 07:56
Di Wu Ming consiglio l'antologia Anatra all'arancia meccanica.
Quest'estate letto Sputerò sulle vostre tombe, di Vian, ma non mi è piaciuto, molto meglio La Schiuma dei Giorni.
Bellissimi Sunset Limited di McCarthy e La Scopa del sistema si Wallace.
In lettura, sempre di Wallace, Considera l'Aragosta.

Comprato Il Lamento del Prepuzio  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 10 Set 2012, 09:52
Ma a me ha deluso moltissimo "Il maestro e Margherita".

prima di inserirti fra gli "ignored", ecco che risuona il mio barbarico yawp
 :shout:

(per dire: io a-b-o-r-r-i-s-c-o pennac e camilleri)



Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 10 Set 2012, 09:58
sto leggendo questo

(http://3.bp.blogspot.com/-UKPANXgg17k/Tr_trwmTAWI/AAAAAAAAJGg/gKMba-MjZsE/s1600/il-lamento-del-prepuzio.jpg)

in metro rido da solo
eccezionale la critica all'ebraismo ortodosso americano, fatto da un ebreo ex-ortodosso americano

solo loro riescono a raggiungere vette di umorismo cinico, caustico, tagliente su loro stessi

Gran bel libro.
Letto due anni fa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 10 Set 2012, 10:03
vabbè, visto che parliamo di grandi classici, chi non ha letto questo:


(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)



si può dire che non abbia mai letto nulla.
(me raccomando, per chi non l'avesse ancora approcciato, che nell'edizione acquistata sia previsto l'albero genealogico, o ad un certo punto iniziate a perdervi nei meandri delle omonimie)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 10 Set 2012, 10:07
Guarda, adesso dirò una cosa per la quale non mi rivolgerai più la parola (ho letto tutto il topic).

Ma a me ha deluso moltissimo "Il maestro e Margherita". Ero partito con aspettative elevatissime, puntualmente tradite.

Non dico che lo aborrisco, certo, però non comprendo la venerazione che molti nutrono per quell'opera.

Io sono un altro veneratore.
Però posso capire i detrattori. Mi sembra un'opera senza vie di mezzo. O lo si considera come libro della vita, oppure come mezza put***ta.
Per dire, mia zia ha smesso di leggerlo dopo circa una trentina di pagine: era quasi schifata  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 10 Set 2012, 10:13
vabbè, visto che parliamo di grandi classici, chi non ha letto questo:


(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)



si può dire che non abbia mai letto nulla.
(me raccomando, per chi non l'avesse ancora approcciato, che nell'edizione acquistata sia previsto l'albero genealogico, o ad un certo punto iniziate a perdervi nei meandri delle omonimie)

Per due volte ho cominciato a leggerlo e per due volte mi sono arenato a metà della storia. Inspiegabilmente. Sarà perche ho la copia che davano in allegato con repubblica anni fa?  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 10 Set 2012, 10:13
vabbè, visto che parliamo di grandi classici, chi non ha letto questo:


(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)



si può dire che non abbia mai letto nulla.
(me raccomando, per chi non l'avesse ancora approcciato, che nell'edizione acquistata sia previsto l'albero genealogico, o ad un certo punto iniziate a perdervi nei meandri delle omonimie)

concordo
opera unica, irripetibile (e infatti...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: IlaAzul - 10 Set 2012, 10:22
vabbè, visto che parliamo di grandi classici, chi non ha letto questo:


(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)



si può dire che non abbia mai letto nulla.
(me raccomando, per chi non l'avesse ancora approcciato, che nell'edizione acquistata sia previsto l'albero genealogico, o ad un certo punto iniziate a perdervi nei meandri delle omonimie)


Me l'hanno regalato in lingua originale ma lo devo ancora attaccare!  ;)

Anche mia sorella mia ha dato lo stesso consiglio rispetto all'albero genealogico, dice che se non c'è nel libro o comunque non te lo scrivi tu dopo un pò non ci capisci più niente e molli quindi lo terrò bene a mente!  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: IlaAzul - 10 Set 2012, 10:31
concordo
opera unica, irripetibile (e infatti...)

Un mio caro amico, che di García Márquez ha letto vari romanzi e non solo Cent'anni di solitudine, mi ha consigliato di non iniziare da questo romanzo per conoscere l'autore. Dice che ce ne sono altri molto belli e sicuramente meno conosciuti che vale la pena di leggere prima di quello che è conosciuto come il suo capolavoro. In particolare mi ha suggerito "Cronaca di una morte annunciata" e credo proprio che seguirò il suo consiglio...qualcuno di voi l'ha letto? cosa ne pensate??  :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 10 Set 2012, 10:38
(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)

Ho faticato a finirlo.
Ecco, ora saro' ignorato da molti di voi.
Ma la sincerità soprattutto.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 10 Set 2012, 10:39
Ho faticato a finirlo.
Ecco, ora saro' ignorato da molti di voi.
Ma la sincerità soprattutto.

Ti straquoto
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 10 Set 2012, 10:45
Ho faticato a finirlo.
Ecco, ora saro' ignorato da molti di voi.
Ma la sincerità soprattutto.

E' sicuramente uno di quei libri che se non lo ami, lo detesti.

Ma io c'ero proprio entrato in empatia.
Non saprei descriverlo bene, ma quella solitudine me la sentivo (e forse me la sento) sulla pelle.
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 10 Set 2012, 10:48
E' sicuramente uno di quei libri che se non lo ami, lo detesti.

Ma io c'ero proprio entrato in empatia.
Non saprei descriverlo bene, ma quella solitudine me la sentivo (e forse me la sento) sulla pelle.

Come spesso mi accade per gran parte della letteratura sudamericana, faccio fatica a superare le 100 pagine.
Accade anche per Soriano.
I racconti brevi li trovo magnifici, ma appena si passano le 100 pagine ho come una forma di anticorpi che mi portano all'abbiocco.
L'incipit di cent'anni di solitudine é probabilmente tra i più belli della letteratura mondiale.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 10 Set 2012, 11:27
Ho faticato a finirlo.
Ecco, ora saro' ignorato da molti di voi.
Ma la sincerità soprattutto.

Seee, mettiti in coda: io non l'ho terminato per ben due volte  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 10 Set 2012, 11:51
a proposito di sudamericani, conoscete cortazar? Come e'?

Io adesso sto leggendo strade blu, molto bello
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 10 Set 2012, 11:56
strade blu, molto bello

adoro least heat-moon
prateria è uno dei libri più belli che abbia mai letto: teletrasporto in usa, attraverso pagine e pagine di storia minima

ma anche nikawa è molto bello: io so' di parte, però
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 10 Set 2012, 12:26
E' sicuramente uno di quei libri che se non lo ami, lo detesti.
Io ne l'uno e nell'altro; sicuramente da leggere ma a me non ha fatto impazzire ma nenache l'ho detestato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 10 Set 2012, 13:13
Io ne l'uno e nell'altro; sicuramente da leggere ma a me non ha fatto impazzire ma nenache l'ho detestato.

Ma perché te sei un prodotto del socialismo reale.

 :lol:


orchè, se scherza. te vojo bbene
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 10 Set 2012, 13:42
Pensa che ho apprezzato di più Il generale nel suo labirinto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: unicamenteLazio - 10 Set 2012, 13:53
Pensa che ho apprezzato di più Il generale nel suo labirinto.

...lo credo 100 pagine contro 400!!!
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: unicamenteLazio - 10 Set 2012, 14:22
...a me piacciono:
Asimov (ovviamente)
Matheson
Bradbury

Campanile Achille
Wodehouse
Pennac

Greco Piero
Livio Mario


Galilei Galileo (a piccole dosi!)


NON mi piacciono:

Odifreddi (lo trovo irritante)
Pessoa (lo trovo pesante e deprimente all'ennesima potenza)
Saggi e Romanzi che superano le 200 pagine per cui escludo i romanzi storici e/o fantastici



 :asrm :asrm :asrm :asrm :asrm

Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 10 Set 2012, 14:33



NON mi piacciono:

Saggi e Romanzi che superano le 200 pagine per cui escludo i romanzi storici e/o fantastici



 :asrm :asrm :asrm :asrm :asrm



mmm, secondo me così ti perdi romanzi eccezionali.
La lunghezza non è un parametro molto affidabile. Ci sono romanzi in cui centinaia di pagine scorrono via senza che te ne possa accorgere, altri invece fai fatica a leggerne venti.

In ogni caso se sei per il romanzo breve, ti consiglio due romanzi di Joseph Conrad, che da adolescente apprezzai molto.
Uno è molto famoso, probabilmente l'avrai già letto, ed è stato la base da cui hanno tratto la sceneggiatura di Apocalypse Now, riadattandola al contemporaneo.

(http://www.newtoncompton.com/upload/isbnjpg/hires/978-88-541-1895-9.jpg)

(http://www.lettureblog.it/files/2011/06/La-linea-dombra.jpg)

Titolo: Re:libri
Inserito da: unicamenteLazio - 10 Set 2012, 14:36
mmm, secondo me così ti perdi romanzi eccezionali.
La lunghezza non è un parametro molto affidabile. Ci sono romanzi in cui centinaia di pagine scorrono via senza che te ne possa accorgere, altri invece fai fatica a leggerne venti.

In ogni caso se sei per il romanzo breve, ti consiglio due romanzi di Joseph Conrad, che da adolescente apprezzai molto.
Uno è molto famoso, probabilmente l'avrai già letto, ed è stato la base da cui hanno tratto la sceneggiatura di Apocalypse Now, riadattandola al contemporaneo.





...infatti  ;)
Grazie comunque per la segnalazione.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 10 Set 2012, 14:36
li hai letti tutti ??

Ovviamente TUTTI no, sarei masochista a leggere TUTTI i libri di un autore/autrice che non mi piace.
Ho letto i suoi 3/4 maggiormente riconosciuti, e la mia opinione è quella di cui sopra... oh, niente de personale eh..  :=))

Appena finito invece l'Insostenibile leggerezza dell'essere. Me ne avevano parlato come di una pappa per bohémien/pseudoalternativi, e invece devo dire che mi piacque!
Consigliato ai pochi che ancora non l'avranno letto.

Da domani invece mi butto su John Fante, di cui tutti mi hanno parlato con toni entusiastici.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 10 Set 2012, 14:52
quanto mi mancano queste mappe da solitari, da marinai di lungo corso
non l'incontro occasionale o la fissa periodica, ma le mappe.
chissà dov'è finito silverado.
spero per lui che le cose gli vadano bene,
secondo me la trilogia non è a livello di meridiano di sangue. Mi è rimasto in testa per moltissimo.
Davvero pazzesco, l'odore della bestia che era dentro di noi e che forse ancora ci abita.
Anche la strada è bellissimo.
A proposito di mostri Pastorale americana (P. Roth) merita e pure parecchio.

PS grazie V. per tutti i consigli.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 11 Set 2012, 00:29
Ovviamente TUTTI no, sarei masochista a leggere TUTTI i libri di un autore/autrice che non mi piace.
Ho letto i suoi 3/4 maggiormente riconosciuti, e la mia opinione è quella di cui sopra... oh, niente de personale eh..  :=))

Appena finito invece l'Insostenibile leggerezza dell'essere. Me ne avevano parlato come di una pappa per bohémien/pseudoalternativi, e invece devo dire che mi piacque!
Consigliato ai pochi che ancora non l'avranno letto.

Da domani invece mi butto su John Fante, di cui tutti mi hanno parlato con toni entusiastici.

scusa volevo dire quali hai letti
per me ad esempio "Il piano inclinato" e "La casa degli spiriti" sono due gran bei libri


di Fante ho letto tutti i libri tradotti in Italiano t'avviso a me piace molto  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 11 Set 2012, 00:54



vabbè, visto che parliamo di grandi classici, chi non ha letto questo:


(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/4/9/4/9788804573494.jpg?200911031826)

si può dire che non abbia mai letto nulla.
(me raccomando, per chi non l'avesse ancora approcciato, che nell'edizione acquistata sia previsto l'albero genealogico, o ad un certo punto iniziate a perdervi nei meandri delle omonimie)



Un mio caro amico, che di García Márquez ha letto vari romanzi e non solo Cent'anni di solitudine, mi ha consigliato di non iniziare da questo romanzo per conoscere l'autore. Dice che ce ne sono altri molto belli e sicuramente meno conosciuti che vale la pena di leggere prima di quello che è conosciuto come il suo capolavoro. In particolare mi ha suggerito "Cronaca di una morte annunciata" e credo proprio che seguirò il suo consiglio...qualcuno di voi l'ha letto? cosa ne pensate??  :))



Allora io sono di parte perchè Gabo è uno dei miei preferiti.
Tra gli autori sud americani ( che adoro) per me viene subito dopo Jorge Amado
e davanti ai vari Sepulveda,Scorza,Galeano, Soriano ecc...ecc
Ho letto tutti i  libri che sono stati tradotti in italiano ed in più me ne sono riletto alcuni in spagnolo
(tra cui :El amor en los tiempos del cólera), a me sono piaciuti tutti (chiaramente ho i miei preferiti),
quindi direi che da dove cominci, cominci bene
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 11 Set 2012, 10:46
vabbè... m'avete convinto... Passo in libreria e prendo Meridiano di sangue!!!  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: orchetto - 11 Set 2012, 14:55
...lo credo 100 pagine contro 400!!!
 ;)
Non per quello, io anzi prediligo i libri lunghi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: IlaAzul - 11 Set 2012, 15:08


Un mio caro amico, che di García Márquez ha letto vari romanzi e non solo Cent'anni di solitudine, mi ha consigliato di non iniziare da questo romanzo per conoscere l'autore. Dice che ce ne sono altri molto belli e sicuramente meno conosciuti che vale la pena di leggere prima di quello che è conosciuto come il suo capolavoro. In particolare mi ha suggerito "Cronaca di una morte annunciata" e credo proprio che seguirò il suo consiglio...qualcuno di voi l'ha letto? cosa ne pensate??  :))
 


Allora io sono di parte perchè Gabo è uno dei miei preferiti.
Tra gli autori sud americani ( che adoro) per me viene subito dopo Jorge Amado
e davanti ai vari Sepulveda,Scorza,Galeano, Soriano ecc...ecc
Ho letto tutti i  libri che sono stati tradotti in italiano ed in più me ne sono riletto alcuni in spagnolo
(tra cui :El amor en los tiempos del cólera), a me sono piaciuti tutti (chiaramente ho i miei preferiti),
quindi direi che da dove cominci, cominci bene

grazie del consiglio sharp  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Brujita! - 13 Set 2012, 08:04
:muchlove: :muchlove:

Il mio preferito in assoluto, ne ho letto anche i bigliettini memorandum per la spesa.

Domanda: sono l'unico a nutrire un odio profondo per Paulo Coelho e Isabel Allende?


oh mi ero persa sto post. Ho letto "L'idiota" in poco più di una settimana, ho scoperto un mondo. Vatti a fidare di quelli che "ma Dostoevskij è pesaaaaaaante!!!"  :=))

Coelho a essere sincera non lo sopporto molto. Isabel Allende me gusta, anche se ho letto solo "La casa degli spiriti" e poco altro
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 13 Set 2012, 14:31
metto in lista evangelisti con antracite ma se è una sola vi vengo a cercare, eh ?
prima di farlo aspetto il tuo parere e quello di Porga allora, che con Evangelisti ci sono rimasto scottato anche io

Da domani invece mi butto su John Fante, di cui tutti mi hanno parlato con toni entusiastici.
se non hai già fatto acquisti ti consiglio di cominciare con Un anno terribile

Io ho finito Nel nome di Ishmael di Genna bel noir italiano, e ora sto leggendo Il medico di Corte, c'è del marcio in Danimarca.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 13 Set 2012, 14:34
prima di farlo aspetto il tuo parere e quello di Porga allora, che con Evangelisti ci sono rimasto scottato anche io

eh, Dra', devi aspetta' un pochino che io c'ho in successione
rumore bianco - de lillo
le correzioni - franzen
l'opera omnia di christopher hitchens
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 14:35
Io lo dico, per me '100 anni di solitudine'...

(http://4.bp.blogspot.com/_xSzDpq6jDqE/TJiHuwg-QBI/AAAAAAAAAdw/2sBDDn5jEfA/s1600/Cagata%20Pazzesca%20-%20Fantozzi.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Peperone72 - 13 Set 2012, 14:46
Io lo dico, per me '100 anni di solitudine'...

(http://4.bp.blogspot.com/_xSzDpq6jDqE/TJiHuwg-QBI/AAAAAAAAAdw/2sBDDn5jEfA/s1600/Cagata%20Pazzesca%20-%20Fantozzi.jpg)

ERETICO
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 13 Set 2012, 14:50
se non hai già fatto acquisti ti consiglio di cominciare con Un anno terribile

grazie per il consiglio, dopo "Chiedi alla polvere" passerò a quello  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 13 Set 2012, 14:50

(Madonna, la letteratura moderna Latinoamericana. Ho dovuto smettere di leggerla perché mi causava un incubo ricorrente in cui venivo strangolato da un arcobaleno. Se sento un'altra storia che parla di come il pappagallo ferito e' tornato a volare grazie alle ali di latta costruite amorevolmente dalla figlia del generale giuro che rapisco Diego Armando Maradona e glielo rido' solo se promettono di non scrivere piu' una riga).

Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 13 Set 2012, 14:57
Io lo dico, per me '100 anni di solitudine'...

(http://4.bp.blogspot.com/_xSzDpq6jDqE/TJiHuwg-QBI/AAAAAAAAAdw/2sBDDn5jEfA/s1600/Cagata%20Pazzesca%20-%20Fantozzi.jpg)

ti ho segnalato ai moderatori, sappilo

 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 16:21
(http://www.unipieve.org/new/upload/lewis.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sweeper77 - 13 Set 2012, 16:28
ho finito di leggere da poco
"che fine ha fatto mister y" di scarlett thomas
bellissimo fino a 3/4, l'ultimo quarto m'ha lasciato de merda  :(
Visto che so de coccio me so comprato
"il nostro tragico universo"...
me sta a lascià de merda già al 1/4....
non so se continuarlo, in più ma solo st'autrice mette protagoniste che c'hanno na voja de scopasse chiunque?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 16:31
ho finito di leggere da poco
"che fine ha fatto mister y" di scarlett thomas
bellissimo fino a 3/4, l'ultimo quarto m'ha lasciato de merda  :(
Visto che so de coccio me so comprato
"il nostro tragico universo"...
me sta a lascià de merda già al 1/4....
non so se continuarlo, in più ma solo st'autrice mette protagoniste che c'hanno na voja de scopasse chiunque?

Guarda io li ho letti tutti.
Spero per te che tu possa apprezzarlo, ma quello che stai leggendo è stato, personalmente, una delusione enorme. Enorme.
(e dire che è stato l'ultimo che ho letto, dopo mrY, popco e l'isola dei misteri, tutti e tre ben oltre la sufficienza)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sweeper77 - 13 Set 2012, 16:35
oddio lo spero, ma è stato incredibile quello che mi ha trasmesso che fine ha fatto mister y.
fino a 3/4 l'avrò letto in 5 notti, l'ho divorato, l'ultima parte c'ho messo un mese.
E' stato come se m'avesse rimpinzato de nutella, e poi m'avesse dato na fetta biscottata.
Il nostro tragico universo invece mi sembra molto sulla farsa riga dell'altro, molto più contorto a livello introspettivo, ma in pratica fino a mo m'ha dato na bustina de aspartame.
Tu che me dici gazzè? che ne pensi?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 16:42
oddio lo spero, ma è stato incredibile quello che mi ha trasmesso che fine ha fatto mister y.
fino a 3/4 l'avrò letto in 5 notti, l'ho divorato, l'ultima parte c'ho messo un mese.
E' stato come se m'avesse rimpinzato de nutella, e poi m'avesse dato na fetta biscottata.
Il nostro tragico universo invece mi sembra molto sulla farsa riga dell'altro, molto più contorto a livello introspettivo, ma in pratica fino a mo m'ha dato na bustina de aspartame.
Tu che me dici gazzè? che ne pensi?

Te l'ho appena detto, non è che te lo posso raccontare... però secondo me è un esperimento in larga parte fallito.
Secondo me il suo migliore, quello che me l'ha fatta avvicinare, è Popco.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sweeper77 - 13 Set 2012, 16:44
no non volevo che me lo raccontassi, ti chiedevo che ne pensavi di quando (almeno io) sò passato dalla nutella alla fetta biscottata  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 16:51
no non volevo che me lo raccontassi, ti chiedevo che ne pensavi di quando (almeno io) sò passato dalla nutella alla fetta biscottata  :beer:

Penso che forse ha delle scadenze da rispettare per contratto, forse progetta delle trame troppo presuntuose inizialmente, fatto sta che sul finale spesso scaga (per me 3 su 4)...
 
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 13 Set 2012, 17:35
rilancio con questa "saga" assolutamente imperdibile.
Douglas Adams è Semplicemente geniale. Consigliato anche a coloro che non amano la fantascienza.
Meritano tutti.

 :lol:



(http://sekhemty.files.wordpress.com/2011/05/guidagalattica.jpg)

(http://img3.libreriauniversitaria.it/BIT/240/794/9788804507949.jpg)

(http://digilander.libero.it/bluewillow/immagini/lavitaluniverso.jpg)

(http://rota.files.wordpress.com/2010/01/cop_addio_e_grazie.jpg?w=500)

(http://img833.imageshack.us/img833/9439/covergra.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 13 Set 2012, 17:36
42
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2012, 17:42
(http://desmond.imageshack.us/Himg859/scaled.php?server=859&filename=eunaltracosa.png&res=landing)
Titolo: Re:libri
Inserito da: FatDanny - 13 Set 2012, 18:39
42

Pensiero Profondo è oggettivamente quanto di più prossimo a Dio.

 :)
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 13 Set 2012, 19:50
...le correzioni - franzen

Molto molto bello!

Inviato dal mio TQ150 con Tapatalk 2
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zoppo - 14 Set 2012, 08:46
...

Finito l'ultimo pochissimi giorni fa...
Di diritto tra i libri che devi leggere nella tua vita....

Marvin è il mio mito...
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 14 Set 2012, 13:37
(http://3.bp.blogspot.com/-RSKvy11Xyuw/T3bXqqFS8QI/AAAAAAAAEKE/z7qhagkxcsY/s1600/la+lingua+segreta+degli+dei.jpg)

Titolo: Re:libri
Inserito da: Brujita! - 14 Set 2012, 21:41
Io lo dico, per me '100 anni di solitudine'...

(http://4.bp.blogspot.com/_xSzDpq6jDqE/TJiHuwg-QBI/AAAAAAAAAdw/2sBDDn5jEfA/s1600/Cagata%20Pazzesca%20-%20Fantozzi.jpg)


...rilancio. Garcia Marquez non me va nè su nè giù  :S
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Set 2012, 02:49
Io lo dico, per me '100 anni di solitudine'...

(http://4.bp.blogspot.com/_xSzDpq6jDqE/TJiHuwg-QBI/AAAAAAAAAdw/2sBDDn5jEfA/s1600/Cagata%20Pazzesca%20-%20Fantozzi.jpg)

si possono proporre dei ban per motivi letterari ????


 :=))





Titolo: Re:libri
Inserito da: Brujita! - 17 Set 2012, 14:25
Solo a chi non piace Tolkien  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 18 Set 2012, 15:40
se non hai già fatto acquisti ti consiglio di cominciare con Un anno terribile

Grande consiglio, dopo Chiedi alla Polvere ho divorato anche questo... Debbo dire che Fante sta entrando prepotentemente nella mia top list

Ah, a proposito, complimenti anche per il nick e l'avatar, Drake è probabilmente il mio cantautore preferito  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: radar - 18 Set 2012, 15:47
Solo a chi non piace Tolkien  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fiz.ban - 18 Set 2012, 17:38
rilancio con questa "saga" assolutamente imperdibile.
Douglas Adams è Semplicemente geniale. Consigliato anche a coloro che non amano la fantascienza.
Meritano tutti.

Quando devo fare attività (lavorative) delicate metto spesso la maglietta 'DON'T PANIC" :)

Serie fantastica comunque :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 19 Set 2012, 20:05
Ho finito ieri notte Underworld di Don DeLillo.
Un po' mi ha deluso...
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 19 Set 2012, 20:26
Ho finito ieri notte Underworld di Don DeLillo.
Un po' mi ha deluso...
a me non è piaciuto
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 19 Set 2012, 22:02
Consider the lobster, bellissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 20 Set 2012, 01:21
Ho finito ieri notte Underworld di Don DeLillo.
Un po' mi ha deluso...

a me non è piaciuto

a me piacque molto certo bisogna mantenere alta l'attenzione altrimenti si rischia di perdersi
nei salti temporali, però dai bello spaccato della società "ammeregana" nell'arco degli anni 
Titolo: Re:libri
Inserito da: RickGoesToParis - 06 Ott 2012, 16:24
 La leggenda dal santo bevitore per smaltire le ultime tossine del venerdì sera.
Titolo: Re:libri
Inserito da: RickGoesToParis - 06 Ott 2012, 17:00
Del santo pardon
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 17 Ott 2012, 08:41
Il tempo é un b.astardo 
di Jennifer Egan

Ne vale la pena (a parte un capitolo inutile ma non vi anticipo nulla)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 25 Ott 2012, 14:32
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41CxY1lAcIL._SL500_AA240_.jpg)

Finito in un giorno.
Dopo qualche scempio recente, (o quasi), è tornato il "vecchio" Montalbano.
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 27 Ott 2012, 07:21
(http://www.oasidellibro.it/wp-content/uploads/2011/10/angeli-e-demoni-libro.jpg)
Titolo: R
Inserito da: fabrizio1983 - 27 Ott 2012, 08:45
Ho letto in questa settimana due libri di rula jebreal, con mio stupore sono davvero appassionanti
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 29 Ott 2012, 10:15
(http://www.lettofranoi.it/wp-content/uploads/2011/04/jonathan-franzen-liberta.jpg)
non un capolavoro al livello de "Le correzioni", però se si vuole testare il polso allo stato di salute del romanzo americano, da qui si passa e si passerà, obbligatoriamente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 04 Nov 2012, 09:57
L'ultimo Murakami m'ha un po' deluso. Vediamo un po' la terza parte di 1Q84 ma non m'aspetto nulla all'altezza del resto della sua produzione (ho letto tutto e rimango fermamente convinto che Kafka sulla spiaggia è di gran lunga il migliore).
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 05 Nov 2012, 09:21
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4526951_0.jpg)
avvincente, l'epopea di una famiglia dell'alta borghesia romana, che vede scorrere davanti a se il fiume e la vita.
il suo film più importante, ci sono pagine dove annusi la sua stessa commozione.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Nov 2012, 10:57
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4526951_0.jpg)
avvincente, l'epopea di una famiglia dell'alta borghesia romana, che vede scorrere davanti a se il fiume e la vita.
il suo film più importante, ci sono pagine dove annusi la sua stessa commozione.

lo sai che...
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 23 Nov 2012, 12:31
sto leggendo 54 di Wu Ming (sono a metà)

non mi sta entusiasmando...lontano anni luce da Altai e Anatra all'aracia meccanica (per me capolavoro)

Q è fuori concorso
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 23 Nov 2012, 13:37
Sto leggendo 'La scopa del sistema'

Devo dire che il tipo di scrittura di Wallace mi piace assai.

Vedremo...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 23 Nov 2012, 14:19
Q è fuori concorso

l'ho appena ri-ri-iniziato
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 23 Nov 2012, 14:34
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4526951_0.jpg)
avvincente, l'epopea di una famiglia dell'alta borghesia romana, che vede scorrere davanti a se il fiume e la vita.
il suo film più importante, ci sono pagine dove annusi la sua stessa commozione.

eddaje, stamo sempre su un forum di laziali.. per poco non scatarravo sul monitor..

Io al momento mi sto dedicando a Dedalus (traduzione impropria di Portrait of the Artist as a Young Man), di James Joyce. Straconsigliato a tutti, romanzo largamente autobiografico di uno dei geni della letteratura del novecento.

Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 23 Nov 2012, 17:10
se vi piace il mondo creato dal Maestro George A. Romero,"World War Z" è il romanzo definitivo,imperdibile per tutti gli amanti del genere.se in caso contrario di zombie nun ve ne frega un cassio,"World War Z" sarà il vostro romanzo preferito.
 :asrm ce sta sempre bene.
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 23 Nov 2012, 18:17
http://www.lazio.net/forum/index.php/topic,15076.0.html

(http://www.ebooks-catalog.com/product_images/e/064/41%252BCPkgxnFL__84698_zoom.jpg)

Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 26 Nov 2012, 00:06
Ho letto "Pane e tempesta" di Benni. Terribile, pezzi messi insieme senza nessuna logica. Irritante, ho fatto fatica a finirlo.

Ho cominciato "Il muro" di Sartre, sembra interessante.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pag - 26 Nov 2012, 00:51
Ammaniti "il momento è delicato"

folle come Branchie

Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 26 Nov 2012, 11:53
Ho letto "Pane e tempesta" di Benni. Terribile, pezzi messi insieme senza nessuna logica. Irritante, ho fatto fatica a finirlo.



Dai Benni é Benni!qualche caduta gli è concessa a lui :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 26 Nov 2012, 11:57
Ammaniti "il momento è delicato"

folle come Branchie



storie che partono bene per poi perdersi tutte nel finale.e poi non gli perdono il malato di mente brutto sporco e cattivo con la maglia della Lazio(la merda che è in lui è dovuta uscire)in uno dei racconti.

ps:sia chiaro,ha scritto romanzi grandiosi comunque
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 26 Nov 2012, 16:46
sto leggendo il pendolo di foucault, stride molto con la mia resistenza al sonno.
Scritto direi bene un po' prolisso l'inizio ma dopo un po' inizia a scorrere meglio, procediamo a vista
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 26 Nov 2012, 17:40
un po' prolisso

 :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2: :rotfl2:

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 27 Nov 2012, 00:38


storie che partono bene per poi perdersi tutte nel finale.e poi non gli perdono il malato di mente brutto sporco e cattivo con la maglia della Lazio(la merda che è in lui è dovuta uscire)in uno dei racconti.

ps:sia chiaro,ha scritto romanzi grandiosi comunque

confermo da quando ho letto quel passaggio (tra l'altro assolutamente gratuito)
ammerditi è finito nella mia black list mai più un euro, e aggiungo che fino a quel punto
avevo letto tuti i libri che aveva scritto
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 27 Nov 2012, 20:43
Dai Benni é Benni!qualche caduta gli è concessa a lui :beer:
Anche "La compagnia dei celestini" non mi è piaciuto. :(

Si vede che non è un autore per me :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 27 Nov 2012, 23:48
Anche "La compagnia dei celestini" non mi è piaciuto. :(

Si vede che non è un autore per me :)

Se non ti è piaciuto quello credo  che effettivamente non sia il tuo autore :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 27 Nov 2012, 23:52
Se non ti è piaciuto quello credo  che effettivamente non sia il tuo autore :)
:)

Secondo mio fratello è il migliore che ha scritto. Anche secondo te?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Nov 2012, 00:06
:)

Secondo mio fratello è il migliore che ha scritto. Anche secondo te?

sicuramente uno dei migliori, ce ne sono altri due o tre che mi piacquero allo stesso livello
però siccome parliamo di letture di + di 10/15 anni fa non mi ricordo i titoli :(
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 28 Nov 2012, 00:25
sicuramente uno dei migliori, ce ne sono altri due o tre che mi piacquero allo stesso livello
però siccome parliamo di letture di + di 10/15 anni fa non mi ricordo i titoli :(
Ah però, ti sono rimasti impressi nella mente proprio! :=))

Mi ha suggerito "Achille piè veloce", non so se è uno tra quelli. E' che le trame troppo surreali non mi fanno impazzire.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Nov 2012, 01:08
Ah però, ti sono rimasti impressi nella mente proprio! :=))

Mi ha suggerito "Achille piè veloce", non so se è uno tra quelli. E' che le trame troppo surreali non mi fanno impazzire.

no achille piè veloce l'ho letto nel 2002,bellino, però quelli che mi piacquero di più erano tra i primi che aveva scritto ,comunque il fatto che non ricordi i titoli per me è normale ho la memoria di paperino
e ne leggo tra i 60 e gli 80 l'anno, quindi sommando le due cose per me è normale dimenticare i titoli
alle volte mi ricordo di aver già letto un libro dopo una ventina di pagine, però ricordo le sensazioni
che mi hanno lasciato e se mi sono piaciuti o meno  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 28 Nov 2012, 08:18
non avevo mai lettoe Middlesex di Eugenides Jeffrey..
finito ieri..
b-e-l-l-o, b-e-l-l-o, b-e-l-l-o!!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 28 Nov 2012, 10:16
il migliore di Benni è "elianto"a seguire "terra" "saltatempo""achille pie' veloce",o almeno la mia personale classifica,pero' come scrittto sopra evidentemente non è il tuo genere ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 28 Nov 2012, 10:22
Ah però, ti sono rimasti impressi nella mente proprio! :=))

Mi ha suggerito "Achille piè veloce", non so se è uno tra quelli. E' che le trame troppo surreali non mi fanno impazzire.

surreali è dir poco almeno in superfice,ma c'è cosi tanta realtà in quelle righe,ed è questo che mi piace da matti...in ognuno dei suoi romanzi c'è l'Italia con tutti i suoi pregi e difetti
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 05 Dic 2012, 11:19
(http://multimedia.fnac.it/multimedia/IT/images_produits/IT/ZoomPE/3/6/7/9788850207763.jpg?200911132212) (http://libreriarizzoli.corriere.it/is-bin/intershop.static/WFS/RCS-RCS_PhysicalShops-Site/RCS/it_IT/LibreriaRizzoli/big/978/8/8/4/9788842912880g.jpg) (http://libreriarizzoli.corriere.it/is-bin/intershop.static/WFS/RCS-RCS_PhysicalShops-Site/RCS/it_IT/LibreriaRizzoli/big/978/8/8/5/9788850209026g.jpg) (http://libreriarizzoli.corriere.it/is-bin/intershop.static/WFS/RCS-RCS_PhysicalShops-Site/RCS/it_IT/LibreriaRizzoli/big/978/8/8/4/9788842912903g.jpg)

Ho appena finito la saga della Legione di Videssos scritta da Harry Turtledove.
La serie è composta da 4 libri che alemo inizialmente sono ambientati durante la conquista della Gallia da parte di Giulio Cesare.

Un distaccamento di una legione romana, guidata dal giovane tribuno Marcus Aemilius Scaurus, viene aggredito da un grosso contingente gallico. Nel corso dello scontro il capo dll'orda dei galli, Viridovix, sfida a duello il tribuno romano. Entrambi i duellanti hanno delle spade druidiche, le cui lame sono istoriate di simboli magici. Quando le spade vengono a contatto, i legionari ed il capo gallico vengono trasportati mondo sconosciuto: Videssos.

Catapultati in una realtà per loro completamente estranea, ai legionari non resterà altro che mettersi al serivzio dell'imperatore di Videssos in quallità di mercenari.


A parte qualche passaggio un po' lento, la saga mi è piaciuta. Continui colpi di scena e bella descrizione delle battaglie!






Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 06 Gen 2013, 13:31
Ho appena finito di leggere "Open", auto-biografia di Andre Agassi. Un bel libro, dal quale viene fuori il ritratto di una persona di spessore e umanità insospettati (anche se mi rendo conto che è difficile parlare male di se stessi ...). La storia di un ragazzino schiavizzato fin da piccolo sul campo da tennis da un padre ai limiti della psicopatia e, successivamente, da Nick Bollettieri e dalla sua scuola, che viene dipinta come una specie di campo di prigionia. Il racconto di una carriera durata venti anni tra cadute, resurrezioni e due matrimoni, con Brooke Shield prima e Steffi Graff dopo (per la cronaca anche io amavo perdutamente Steffi, ma tra noi non poteva funzionare  :=))).
Per quelli della mia generazione che seguivano il tennis, inoltre, tanti riferimenti e aneddoti sui grandi e meno grandi tennisti dell'epoca e uno spaccato su un mondo dorato ma al contempo spietato ed alienante.
Insomma, un bel libro che si legge tutto d'un fiato e che mi sento di consigliare.
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 06 Gen 2013, 22:25
Ho passato 10 dei miei 22 anni da tennista vestito "come" Agassi. Poi un giorno ho gettato le mie due racchette. Una in un bosco (direttamente dal campo) e l'altra in un cassonetto. Ora sto bene. Io STO bene.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Gen 2013, 00:29
Ho passato 10 dei miei 22 anni da tennista vestito "come" Agassi. Poi un giorno ho gettato le mie due racchette. Una in un bosco (direttamente dal campo) e l'altra in un cassonetto. Ora sto bene. Io STO bene.


 :o

ah ecco adesso capisco tutto, prometto anche di non maltrattarti più  :s
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 07 Gen 2013, 13:48
 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: JoseAntonio - 07 Gen 2013, 14:56
Ho passato 10 dei miei 22 anni da tennista vestito "come" Agassi.

Anche tu usavi una parrucca per nascondere la calvizie?

Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 07 Gen 2013, 15:18
Dovendomi regalare un libro una mia cugina ha chiesto consiglio ad un GENIO cui sarò sempre debitore. È così che mi sono ritrovato in mano "Il potere del cane" di Don Winslow.
Non avevo letto nulla di Winslow e mi terrorizzava l'idea di affrontare un mattone di 700 e rotte pagine imbattendomi magari nel solito polpettone yankee = giallo + magagne esistenziali.
Che cantonata! La storia mi è scivolata tra le mani senza nemmeno che me ne rendessi conto. Un capolavoro assoluto! Direi il più bel noir che abbia mai letto se non fosse che il temine noir gli va decisamente stretto: è un vero e proprio romanzo storico, in cui solo i personaggi e le loro vite sono frutto di fantasia ma il contesto e le vicende - che comprendono la lotta al narcotraffico e i suoi intrecci con le porcate della CIA in Centro-Sudamerica dagli anni '70 ad oggi (http://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Condor) - sono drammaticamente reali. Talvolta crudo al limite del sostenibile, non perché l'autore si diverta a spiattellare violenza fine a sé stessa ma perché non sono storie che possano essere raccontate in modo credibile omettendo la realtà.
Appena l'ho finito sono corso a comprare "L'inverno di Frankie Machine" e credo che altri Winslow seguiranno a breve.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Gen 2013, 15:23
(su winslow siamo molto curiosi e, al più presto, ce lo accatteremo)
 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Gen 2013, 15:43
letti (kindle version)

il senso di una fine - julian barnes
(http://www.einaudi.it/media/img/978880621156MED.jpg)
"La nostra vita non è la nostra vita, ma solo la storia che ne abbiamo raccontato"
molto molto molto bello
una storia minimal, tantissimi indizi, moltissime domande, quasi un giallo psicologico
la vita, quella vera, quella che fa male, si svela pian piano ed è, per certi versi, il colpo di scena finale fa seguito ad un disvelamento che mostra come sia assai discutibile la nostra versione dei fatti, e quanto risulti fallace il monologo con cui ci costruiamo da soli la nostra storia auto assolutoria
un po' come quando tarallo racconta delle sue conquiste in gioventù

le correzioni - jonathan franzen
(http://4.bp.blogspot.com/-jZ2D0fz4xSw/ULMkUGOXqSI/AAAAAAAACmc/Btg6S8Qw8JM/s1600/le-correzioni.jpg)
parlare dei libri di franzen è abbastanza arduo: a me è parso uno stupendo affresco della vita/famiglia moderna americana che parte da una storia di una di queste singole famiglie
"Le correzioni" dei coniugi borghesi americani Alfred ed Enid, apportate piano piano e con scrupolosa attenzione nella vita e negli atteggiamenti dei loro tre figli Gary, Chip e Denise, sono tutti accorgimenti presi per poter assicurare loro un futuro migliore e una vita di successo
il problema è però che nessuno dei tre può e sa definirsi felice e realizzato

in lettura

il tempo è un [...] - jennifer egan
(http://www.minimumfax.com/upload/images/libri/sotterranei/thumbs/156_egan_tn_150_173.png)
è un mosaico
è raccontare la stessa vita collettiva attraverso varie lenti e vari personaggi
mi sta piacendo molto
il tempo è un [...] perchè ogni scelta ci porta a essere ciò che siamo, ogni evento scatena un anello successivo nella catena degli eventi: catene di persone, catene di eventi
poi la luce si spegne, lo spettacolo finisce e...

da leggere

confine di stato - simone sarasso
(http://blog.librimondadori.it/blogs/segretissimo/files/2009/07/confine.jpg)

settante - simone sarasso
(http://www.inmondadori.it/img/Settanta-Simone-Sarasso/ea978883171475/BL/BL/01/NZO/)
chi ha letto (ed adorato) la trilogia ellroyiana (amarican tabloid, 6 pezzi da 1000, il sangue è randagio), amerà (?) questa bilogia (per ora) sui ns anni di piombo espansi (dal dopoguerra scelbiano al 68 e da piazza fontana alla P2) di questo abbastanza giovane scrittore

vedremo
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Gen 2013, 15:44
Puro io me devo accattà Winslow.
Però posso ringraziare Porga per "Educazione siberiana", acui ho fatto seguire "Caduta libera" sempre di Lilin sulla guerra in Cecenia.
Dpo 15 pagine ho riposto Sutree" di Mc Cormack che nun je la facevo ed ho cominciato "Molto forte, incredibilmente vicino".
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Gen 2013, 15:47
Dpo 15 pagine ho riposto Sutree" di Mc Cormack che nun je la facevo

tosto, eh
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 07 Gen 2013, 15:47
"Molto forte, incredibilmente vicino".

 :love: :love:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 07 Gen 2013, 16:00
parlare dei libri di franzen è abbastanza arduo: a me è parso uno stupendo affresco della vita/famiglia moderna americana che parte da una storia di una di queste singole famiglie
"Le correzioni" dei coniugi borghesi americani Alfred ed Enid, apportate piano piano e con scrupolosa attenzione nella vita e negli atteggiamenti dei loro tre figli Gary, Chip e Denise, sono tutti accorgimenti presi per poter assicurare loro un futuro migliore e una vita di successo
il problema è però che nessuno dei tre può e sa definirsi felice e realizzato

Bellerrimo!!!!  :pp
Letto in pochissimo tempo nonostante la "pesantezza" del tema trattato da Franzen.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 07 Gen 2013, 16:19
Ho finito di leggere I Tre Cristi, libro che parla di un esperimento psichiatrico: mettere a contatto tre pazienti convinti ognuno di essere Gesù Cristo. Molto interessante

Rapito da "La Scopa del Sistema" di Wallace.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Gen 2013, 16:32

chi ha letto (ed adorato) la trilogia ellroyiana (amarican tabloid, 6 pezzi da 1000, il sangue è randagio), amerà (?) questa bilogia (per ora) sui ns anni di piombo espansi (dal dopoguerra scelbiano al 68 e da piazza fontana alla P2) di questo abbastanza giovane scrittore

vedremo

Mi dai lo spunto, perchè se Umanoide trova nel libro di Winslow il miglior noir che abbia mai letto, non può esimersi dal leggere Ellroy, scrittore che amo smisuratamente, e la trilogia che comincia con American Tabloid ne è un esempio fulgido. Non si può non leggerla. Io di JE ho letto tutto, pure gli opuscoli, è il mio preferito. Da leggere assolutamente sono: "Il grande nulla", "L.A. Confidential", "White Jazz", "Dalia Nera".
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Gen 2013, 16:34
tosto, eh
 ;)

Impossibile.
E' un pugno allo stomaco che in questo momento eviterei di farmi dare.  :)
Trovo difficoltà a leggere i contemporanei americani, quasi tutti, se esulano dal genere thriller o noir sono terribilmente difficili, di non facile lettura, amano scrivere troppo complicato per i miei gusti (vedi Franzen).
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 08 Gen 2013, 16:39
Suttree sarà il mio prossimo libro
com'è, più bello de La Strada (tra la mia top three all time)?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 08 Gen 2013, 16:44
Suttree sarà il mio prossimo libro
com'è, più bello de La Strada (tra la mia top three all time)?

il senso di soffocamento o stagnazione è simile, seppure dettato da molta vita (minima, crudele, criminale ed alcoolica), mentre la strada era impregnato di morte

per me la strada è bellissimo ma suttree è disperato
ti lascia un senso di sudore, odore di fiume marcio, vomito e cazzotti addosso che lèvate
"tavole chiazzate di una fosforescenza verdognola nell'oscurità puzzolente, e una muffa funesta che mandava un debole bagliore"
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 08 Gen 2013, 16:46
non vedo l'ora di leggerlo

mi piace la definizione impregnato di morte, concordo
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 08 Gen 2013, 16:47
Anche tu usavi una parrucca per nascondere la calvizie?
No, io mi pittavo la cute di grigio  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 08 Gen 2013, 16:56
io mi pittavo la cute di grigio

mi piace la definizione impregnato di morte
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 09 Gen 2013, 09:47

il senso di una fine - julian barnes
(http://www.einaudi.it/media/img/978880621156MED.jpg)

il tempo è un [...] - jennifer egan
(http://www.minimumfax.com/upload/images/libri/sotterranei/thumbs/156_egan_tn_150_173.png)

:o
il primo l'ho cominciato l'altra settimana, l'altro è sul comodino in rampa di lancio
(di straforo mi sto leggendo la biografia di stefano lavori)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 09 Gen 2013, 09:59
 8)

(bianco)celeste è questa corrispondenza d’amorosi sensi
Titolo: Re:libri
Inserito da: The Referee - 09 Gen 2013, 11:37
Forse solo perchè è dell'autrice di Harry Potter, mia figlia mi ha regalato "Il seggio vacante", primo lavoro 'normale' di J. K. Rowling.
Non l'ho ancora terminato, ma mi sta piacendo, forse perchè non mi aspettavo molto...
Uno spaccato realistico, almeno credo, della provincia inglese e delle difficoltà di essere adolescenti in certi contesti sotto forma di romanzo, con un linguaggio crudo che non ritenevo possibile potesse uscire dal word processor di una autrice di storie per ragazzi (Anche se HP è piaciuto pure a me, ma io sono un bambinone...).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 09 Gen 2013, 12:58
(http://www.tecalibri.info/P/I/PASCAL-B_pensieri0.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 09 Gen 2013, 13:20
Mi dai lo spunto, perchè se Umanoide trova nel libro di Winslow il miglior noir che abbia mai letto, non può esimersi dal leggere Ellroy, scrittore che amo smisuratamente, e la trilogia che comincia con American Tabloid ne è un esempio fulgido. Non si può non leggerla. Io di JE ho letto tutto, pure gli opuscoli, è il mio preferito. Da leggere assolutamente sono: "Il grande nulla", "L.A. Confidential", "White Jazz", "Dalia Nera".

Blow, credimi: American Tabloid, Sei pezzi da mille e Il sangue è randagio sono già schizzati in cima alla mia wishlist!  :pp Il fatto è che il tuo commento ricalca fedelmente quanto mi ha detto la persona che ha consigliato il libro di Winslow quando l'ho ringraziato. Oltretutto Il potere del cane cronologicamente ha inizio poco dopo la fine delle vicende di Il sangue è randagio, quindi tutti e quattro costituiscono un bel compendio di storia nera americana contemporanea.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 09 Gen 2013, 13:27
Di McCarthy ho letto Non è un paese per vecchi, Il buio fuori e Meridiano di sangue
Come si colloca Suttree rispetto a questi?
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 09 Gen 2013, 13:30
...nel frattempo mi sono gustato un graaaaaaaande classico che mi mancava. Giaceva nella pila dei libri in attesa, la storia probabilmente la conoscete tutti almeno dal film ma ne consiglio la lettura a tutti:

(http://consiglialibro.altervista.org/images/il-signore-delle-mosche2.jpg)

E ieri sera dopo la partita è partito il secondo Winslow, L'inverno di Frankie Machine.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 09 Gen 2013, 15:04
E ieri sera dopo la partita è partito il secondo Winslow, L'inverno di Frankie Machine.

faticavi a prendere sonno, ve?
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 09 Gen 2013, 15:09
Di McCarthy ho letto Non è un paese per vecchi, Il buio fuori e Meridiano di sangue
Come si colloca Suttree rispetto a questi?

appena dopo il buio fuori ma prima degli altri due, cronologicamente
 :=))

la frase simbolo del libro è: credo che gli ultimi e i primi soffrano allo stesso modo perché non è solo nelle tenebre della notte che tutte le anime sono un'anima sola

Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 12 Gen 2013, 09:34
la frase simbolo del libro è: credo che gli ultimi e i primi soffrano allo stesso modo perché non è solo nelle tenebre della notte che tutte le anime sono un'anima sola

Quindi me sta a dì che tifà Juve o Siena è uguale. In effetti sò biaconeri tutti e due!  :pp

O sò io che sò poco profondo???   :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 14 Gen 2013, 21:30
Consigliato da una mia amica. Letto tutto d'un fiato! Davvero bello!

(http://www.elle.it/var/elleit/storage/images/entertainment/gran-premio-delle-lettrici/tutti-colori-mondo-giovanni-montanaro/12085474-1-ita-IT/Tutti-i-colori-del-mondo-di-Giovanni-Montanaro_scaledownonly_638x458.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Gen 2013, 09:48
Consigliato da una mia amica. Letto tutto d'un fiato! Davvero bello!

(http://www.elle.it/var/elleit/storage/images/entertainment/gran-premio-delle-lettrici/tutti-colori-mondo-giovanni-montanaro/12085474-1-ita-IT/Tutti-i-colori-del-mondo-di-Giovanni-Montanaro_scaledownonly_638x458.jpg)

van gogh?
(pr. fàn khokh)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 18 Gen 2013, 10:43
Suttree  :o
meraviglioso

consiglio anche Dio Odia il Giappone
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Gen 2013, 12:42
Suttree  :o
meraviglioso

 :beer:

tosto, però
Titolo: Re:libri
Inserito da: PhilWoods - 18 Gen 2013, 15:22
Suttree  :o
meraviglioso


Lo sto leggendo in questi giorni, l'unico che mi mancava di Mc Carthy.

Che dire, forse non ho più la capacità di concentrazione dei vent'anni, ma sto facendo grande fatica nonostante la venerazione per l'autore. Ho letto un centinaio di pagine, grandi atmosfere come sempre, squarci di filosofia autentica, aria che ristagna fra le pagine come sul fiume lercio dove vive il protagonista.
Ma ho bisogno di una storia.  Sarà un mio limite, ma se non c'è una trama potente -nei libri o nel cinema- tendo ad arrendermi.
Forse sono prosaico o forse, tra poco, lo zio Cormac mi assesterà quel cazzotto allo stomaco che pretendo da lui.
Titolo: Re:libri
Inserito da: JoseAntonio - 18 Gen 2013, 15:29
(http://www.flaneri.com/fileblog/dove_finisce_roma.jpg)

Sarà perchè parla di luoghi che ho conosciuto dai racconti di mio padre, sarà perchè lei ha la mia età, sarà perchè la sua scrittura originale mi ha coinvolto dopo un'iniziale diffidenza, ma a me è piaciuto molto questo libro, a tratti mi ha emozionato pensare che quelle persone, quei modi di dire, quell'umanità me la porto appresso pure a 2000Km di distanza.
Qualche piccolo passaggio a vuoto, ma da un'opera prima si può accettare.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Gen 2013, 15:30
Lo sto leggendo in questi giorni, l'unico che mi mancava di Mc Carthy.

Che dire, forse non ho più la capacità di concentrazione dei vent'anni, ma sto facendo grande fatica nonostante la venerazione per l'autore. Ho letto un centinaio di pagine, grandi atmosfere come sempre, squarci di filosofia autentica, aria che ristagna fra le pagine come sul fiume lercio dove vive il protagonista.
Ma ho bisogno di una storia.  Sarà un mio limite, ma se non c'è una trama potente -nei libri o nel cinema- tendo ad arrendermi.
Forse sono prosaico o forse, tra poco, lo zio Cormac mi assesterà quel cazzotto allo stomaco che pretendo da lui.

hai ragione
perfettamente ragione
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 18 Gen 2013, 15:36
:beer:

tosto, però

sì..ma mi è piaciuto in maniera assurda
fino ad ora ho letto 3 dei suoi libri

The sunset limited
La Strada
e adesso Suttree

il commento che mi sento di fare è: mortacci sua
mi ha folgorato
Titolo: Re:libri
Inserito da: AguilaRoja - 18 Gen 2013, 15:59

Non ne sto traendo alcun beneficio, ma è realmente quello che sto facendo.
Più o meno inconsciamente.
Saranno anni che non finisco un libro, anzi, saranno anni che non supero le prime 50 pagine.
Come si guarisce?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 18 Gen 2013, 16:09
Saranno anni che non finisco un libro, anzi, saranno anni che non supero le prime 50 pagine.
Come si guarisce?

Anche a me è capitato, anche se non per periodi così lunghi, se non ti va di leggere non leggere, mica è obbligatorio. Oppure prova a buttarti su qualcosa di leggero, sui fumetti o sui romanzi brevi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Gen 2013, 16:10
Lo sto leggendo in questi giorni, l'unico che mi mancava di Mc Carthy.

Che dire, forse non ho più la capacità di concentrazione dei vent'anni, ma sto facendo grande fatica nonostante la venerazione per l'autore. Ho letto un centinaio di pagine, grandi atmosfere come sempre, squarci di filosofia autentica, aria che ristagna fra le pagine come sul fiume lercio dove vive il protagonista.
Ma ho bisogno di una storia.  Sarà un mio limite, ma se non c'è una trama potente -nei libri o nel cinema- tendo ad arrendermi.
Forse sono prosaico o forse, tra poco, lo zio Cormac mi assesterà quel cazzotto allo stomaco che pretendo da lui.

paro, paro.
sarà che l'ho iniziato a leggere a natale e mi è passata la voglia dopo 50 pagine che non decollavano, l'ho lasciato là.
ne ho letti diversi di mc carthy e preferisco le atmosfere di "meridiani di sangue", "cavalli selvaggi" e "figlio di dio", anche "la strada" non mi ha entusiasmato, ma questo l'ho trovato troppo pesante, riproverò più in là.

In due giorni, invece, mi sono sparato "Tu sei il male" di roberto costantini e mi è paiciuto abbastanza, anche perchè è il mio genere.

Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 18 Gen 2013, 16:14
Lo sto leggendo in questi giorni, l'unico che mi mancava di Mc Carthy.

Che dire, forse non ho più la capacità di concentrazione dei vent'anni, ma sto facendo grande fatica nonostante la venerazione per l'autore. Ho letto un centinaio di pagine, grandi atmosfere come sempre, squarci di filosofia autentica, aria che ristagna fra le pagine come sul fiume lercio dove vive il protagonista.
Ma ho bisogno di una storia.  Sarà un mio limite, ma se non c'è una trama potente -nei libri o nel cinema- tendo ad arrendermi.
Forse sono prosaico o forse, tra poco, lo zio Cormac mi assesterà quel cazzotto allo stomaco che pretendo da lui.

grande e serio problema. la soglia di attenzione col digitale è caduta, si è abbassata.
leggo tantissimo ma con i libri è amore e odio (e ne compro 150 l'anno...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Gen 2013, 16:32
Comunque per gli amanti del pugno nello stomaco consiglio la lettura dello "splendido" Trilobiti di Breece D’J Pancake, unica opera di questo autore maledetto morto suicida all'età di 26 anni, segnalato su questo forum dal maestro Silverado.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 18 Gen 2013, 17:06
James Ellroy è un maledetto genio.

Ho letto Dalia nera, L.A. Confidential, American Tabloid, Sei pezzi da mille, ed ora ho attaccato Il sangue è randagio.

Anche se tende a replicare i personaggi, mi riesce difficile staccarmi da quelle atmosfere. Finito questo dovrò disintossicarmi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Gen 2013, 17:07
sì..ma mi è piaciuto in maniera assurda
fino ad ora ho letto 3 dei suoi libri

The sunset limited
La Strada
e adesso Suttree

il commento che mi sento di fare è: mortacci sua
mi ha folgorato

Io ho lettosolo The Road e No Country, e sono rimasto anch'io folgorato.
Mo' PW m'ha un po' raffreddato :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 18 Gen 2013, 17:08
è che io so un giovincello
 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Gen 2013, 17:09
vaz tu che puoi (credo) leggili in inglese (vabbe' ormai li hai letti).
Per me un'altra cosa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Gen 2013, 17:32
James Ellroy è un maledetto genio.

Ho letto Dalia nera, L.A. Confidential, American Tabloid, Sei pezzi da mille, ed ora ho attaccato Il sangue è randagio.

Anche se tende a replicare i personaggi, mi riesce difficile staccarmi da quelle atmosfere. Finito questo dovrò disintossicarmi.

Beh, a sto punto non possono mancare almeno "Il Grande Nulla" (uno dei più belli) e "White Jazz".
Ma anche  Prega detective, Clandestino, Le strade dell'innocenza, Perché la notte, La collina dei suicidi e L'angelo del silenzio. Praticamente tutti.
Il mio autore preferito.
 ;)

Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 18 Gen 2013, 18:28
vaz tu che puoi (credo) leggili in inglese (vabbe' ormai li hai letti).
Per me un'altra cosa.

the sunset limited letto in lingua
gli altri sono regali
cmq in genere sì, li prendo in lingua

ancora mi ricordo la differenza tra Neuromancer originale e quello tradotto da Mondadori
l'ultimo letto in inglese è stato the broom of the system di wallace
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 19 Gen 2013, 02:53
paro, paro.
sarà che l'ho iniziato a leggere a natale e mi è passata la voglia dopo 50 pagine che non decollavano, l'ho lasciato là.
ne ho letti diversi di mc carthy e preferisco le atmosfere di "meridiani di sangue", "cavalli selvaggi" e "figlio di dio", anche "la strada" non mi ha entusiasmato, ma questo l'ho trovato troppo pesante, riproverò più in là.

In due giorni, invece, mi sono sparato "Tu sei il male" di roberto costantini e mi è paiciuto abbastanza, anche perchè è il mio genere.

uguale.
ho divorato, anzi mi sono fatto divorare da meridiano di sangue, libro tremendissimo.
poi su cavalli selvaggi mi sono arenato...
Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 19 Gen 2013, 02:53
sì, ci manca l'america di silverado...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 26 Gen 2013, 16:30
Sto ripulendo il mio kindle, che ha un anno di vita, e posso fare un bilancio, ma prima una domanda: ho letto oggi un articolo sul New Yorker che parla in termini entusiastici di una scrittrice italiana, Elena Ferrante, che non conosco. Gia' la traduzione di uno dei suoi titoli (L'Amore Molesto --> Troubling Love, ma wikipedia riporta Nasty Love) indica come sia impossibile leggere davvero autori tradotti, allora mi sono detto e' la volta che mi leggo qualcosa in italiano (faccio fatica perche' mi sembra tutto tradotto, dopo vent'anni di esilio). Che ne pensate? La conoscete? Vale? Magari ne avete parlato ma non ho letto tutto il topic.

2012
Questa la mia lista di letture del 2012, in cui ho scoperto una gemma, una meraviglia, Edward St. Aubyn la cui Patrick Melrose Series e' di gran lunga la cosa piu' bella che ho letto in anni e anni. Al secondo posto un Ian McEwan che non delude (Sweet Tooth). Eccellenti Mr. Peanut e Skippy Dies, bello anche State of Wonder.

Edward St. Aubyn
The Patrick Melrose Series (Never Mind, Bad News, Some Hope)
At Last
A Clue to the Exit
On The Edge

Rachel Abbott
Only the Innocent
Emma Donoghue
Room
Jeffrey Eugenides
The Marriage Plot: A Novel
Joshua Ferris
The Unnamed
Ian McEwan
Sweet Tooth
Paul Murray
Skippy Dies
Ann Patchett
State of Wonder
Adam Ross
Mr. Peanut
Gary Shteyngart
Super Sad True Love Story: A Novel  (cagata pazzesca)
Karl Vadaszffy
The Missing

Iniziati ma per ora non finiti causa sfiancamento di una prosa o di un plot da menaje, o causa scarsa forza di volonta':

David Foster Wallace
The Pale King
Fyodor Dostoyevsky
Crime and Punishment
Neal Stephenson
Reamde

Leggendo ora:
una serie di gialli dell'Inspector Linley, famosa serie TV UK.  (Elizabeth George)
Due libri di management: Journey to the Emerald City (gia' letto nel 2005 ma che devo rileggere per (ri)fare un Cultural Change nel mio gruppo - lo consiglio vivamente a tutti coloro che hanno responsabilita' di societa' o di dipartimenti di buona taglia) e The Pursuit of Perfect, di Tal ben-Shahar, che dovrebbero leggere tutti quelli che si agitano se tutto non e' perfetto.

E' poco? Basta? Boh  :)  Chi legge in inglese e e' curioso e vuole saperne di piu', o mi contatta o si legge le mille reviews disponibili online :DD






Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 26 Gen 2013, 16:36
Comunque per gli amanti del pugno nello stomaco consiglio la lettura dello "splendido" Trilobiti di Breece D’J Pancake, unica opera di questo autore maledetto morto suicida all'età di 26 anni, segnalato su questo forum dal maestro Silverado.

che m'hai ricordato

ne parlarono silverado e pank aka TD

bellissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 28 Gen 2013, 11:54
Edward St. Aubyn
The Patrick Melrose Series (Never Mind, Bad News, Some Hope)
At Last
A Clue to the Exit
On The Edge

L'ordine di lettura è questo?

Saranno tre anni che ho cominciato a leggere anche libri in inglese, ultimamente ho letto:
Quicksilver di Neal Stephenson, volevo leggermi la trilogia in italiano perché mi interessava l'argomento (Newton, Leibniz e relativo periodo storico) e visto che in Italia la casa editrice aveva deciso di non pubblicare l'ultimo dei tre ho pensato bene di leggerlo direttamente in inglese, ma ho clamorosamente sovrastimato le mia capacità, l'ho finito con molta fatica.

The Graveyard Book di Neil Gayman, lui lo adoro, I Figli di Anansi è stata una delle cose più divertenti che abbia letto in questi ultimi anni e a me serviva una cosa leggera per riacquistare autostima dopo Quicksilver.

The Old Man And The Sea, la lettura in inglese da cui ho tratto più godimento finora, ne ero talmente coinvolto che spesso non mi rendevo neanche conto che stavo leggendo in un'altra lingua, ma forse è proprio questo l'effetto che fanno i grandi racconti.

The Princess Bride di William Goldman, un bel libro, divertente e godibile.

Ora sto al primo capitolo di The Autograph Man di Zadie Smith, quello che mi spaventa è il frequente utilizzo di quello che credo sia gergo colloquiale su cui non sono per niente ferrato, a proposito ma ugging che vordi' di preciso?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 28 Gen 2013, 13:21
L'ordine di lettura è questo?

La Series e' meravigliosa. Se la leggi per prima, come ho fatto io, gli altri tre ti deludono. Vedi tu :DD

Citazione
a proposito ma ugging che vordi' di preciso?

Non l'ho letto (si dice che Zadie Smith avesse il writer's block prima di questo libro, ma vabbe') ma se si svolge in un contesto per esempio di lingue miste (immigranti) o cockney, ci sono buone possibilita' che sia la solita "h" abbandonata da alcuini dialetti britannici e quindi significhi "hugging". Famme sape'.
Titolo: Re:libri
Inserito da: AquilaLidense - 28 Gen 2013, 19:01
io forse sono scontato, però a me piacciono i libri di Baricco.

però, se devo scegliere il libro più bello di sempre, allora scelgo: "100 poesie d'amore per Ladyhawke" di  Michele Mari.

Il libro si legge in poche ore ed è praticamente un romanzo formato da 100 poesie.
Ho letto anche altri libri di Mari e lo ritengo un vero fenomeno della penna.

Lo consiglio sopratutto alle femminucce del forum

Io, questo libro, me lo gioco sempre quando devo far colpo su una persona di sesso efmminile, un po' come il Jolly a "giochi senza frontiere".
Titolo: libri
Inserito da: balivox - 29 Gen 2013, 07:57
"Io sono nessuno" di Wainer Molteni.
La storia (vera) di un clochard.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 29 Gen 2013, 09:09
"Io sono nessuno" di Wainer Molteni.
La storia (vera) di un clochard.

dopo colapesce nun m'enculi più!

 :)
Titolo: libri
Inserito da: balivox - 29 Gen 2013, 11:24
dopo colapesce nun m'enculi più!

 :)
Ahahahahahah...(e comunque non ci tenevo a rapporti del genere...con te!)
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 29 Gen 2013, 18:53
van gogh?
(pr. fàn khokh)

Sì, proprio lui!

Voglio ringraziare tutti quelli che parlando di Don Winslow hanno stuzzicato la mia curiosità. Ho divorato in un giorno "L'inverno di Frankie Machine". Era troppo tempo che non leggevo un libro così!

Grazie! Grazie! Grazie! ;)

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 30 Gen 2013, 10:12
Sì, proprio lui!

Voglio ringraziare tutti quelli che parlando di Don Winslow hanno stuzzicato la mia curiosità. Ho divorato in un giorno "L'inverno di Frankie Machine". Era troppo tempo che non leggevo un libro così!

Grazie! Grazie! Grazie! ;)

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Guarda, L'Inverno di Frankie Machine è bello bello (e spero davvero che arrivi un giorno questo benedetto film con De Niro) ma se vuoi davvero capire quanto sia un genio Winslow leggi Il Potere del Cane.
Titolo: R: Re:R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 30 Gen 2013, 21:02
Guarda, L'Inverno di Frankie Machine è bello bello (e spero davvero che arrivi un giorno questo benedetto film con De Niro) ma se vuoi davvero capire quanto sia un genio Winslow leggi Il Potere del Cane.

Non ho potuto resistere. Preso oggi in libreria. Ora lo inizio! ;)

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: blow - 01 Feb 2013, 18:05
Guarda, L'Inverno di Frankie Machine è bello bello (e spero davvero che arrivi un giorno questo benedetto film con De Niro) ma se vuoi davvero capire quanto sia un genio Winslow leggi Il Potere del Cane.

comprati oggi tutti e due su amazon (-25%).
finisco deaver e attacco.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 05 Feb 2013, 00:03
che m'hai ricordato

ne parlarono silverado e pank aka TD

bellissimo

Se vi piacciono gli scrittori suicidi, vi consiglio questo:

(http://mustbook.myblog.it/media/01/01/599195292.gif)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Feb 2013, 09:51
celo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 05 Feb 2013, 15:33
x chi ha l'e-book reader su amazon c'è in offerta
"comunque vada nessun rimorso" di pino cacucci
consigliatissimo 
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 05 Feb 2013, 16:43
celo

Mi manca! Ma ancora per poco... ;)


Titolo: Re:libri
Inserito da: V. - 07 Feb 2013, 00:09
(http://www.flaneri.com/fileblog/dove_finisce_roma.jpg)

Sarà perchè parla di luoghi che ho conosciuto dai racconti di mio padre, sarà perchè lei ha la mia età, sarà perchè la sua scrittura originale mi ha coinvolto dopo un'iniziale diffidenza, ma a me è piaciuto molto questo libro, a tratti mi ha emozionato pensare che quelle persone, quei modi di dire, quell'umanità me la porto appresso pure a 2000Km di distanza.
Qualche piccolo passaggio a vuoto, ma da un'opera prima si può accettare.

davvero ti pioqqque?
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 07 Feb 2013, 17:01

il senso di una fine - julian barnes
(http://www.einaudi.it/media/img/978880621156MED.jpg)
"La nostra vita non è la nostra vita, ma solo la storia che ne abbiamo raccontato"
molto molto molto bello
una storia minimal, tantissimi indizi, moltissime domande, quasi un giallo psicologico
la vita, quella vera, quella che fa male, si svela pian piano ed è, per certi versi, il colpo di scena finale fa seguito ad un disvelamento che mostra come sia assai discutibile la nostra versione dei fatti, e quanto risulti fallace il monologo con cui ci costruiamo da soli la nostra storia auto assolutoria
un po' come quando tarallo racconta delle sue conquiste in gioventù
attenzione (possibile SPOILER):

s'era scopato la suocera?

 :o
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 08 Feb 2013, 08:59
 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 08 Feb 2013, 12:58
Dopo American Tabloid di Winslow ho deciso di prendermi una piccola pausa dal periodo Noir (ma non dai libri "angoscianti" e certamente non dai MATTONI) ed essendo finalmente riuscito a trovare un'edizione che mi soddisfacesse (online, nel mercato dell'usato: aborro le ultraeconomiche da edicola!) mi sono regalato questo capolavoro del Maestro che da tantissimo tempo di riproponevo di leggere:



(http://i.ebayimg.com/t/Stephen-King-IT-Sperling-Kupfer-1987-/00/s/MTYwMFgxMjk2/$%28KGrHqN,!k0E-j-pF5!SBPy4-5LO4w~~60_35.JPG)

Mio Dio come scrive quest'uomo...
Quanti fan del Re ci sono qui? Ho cominciato a leggerlo da poco tempo. Avevo più o meno coscientemente paura di cadere nella dipendenza e me ne sono sempre tenuto alla larga. Poi ho ceduto alla curiosità di leggere Shining... e sono stato da subito suo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 08 Feb 2013, 16:14
"American Tabloid" di Ellroy, magari...  :)
Io ho cominciato ieri sera "L'inverno di Frankie Machine" e già mi piace.... ;)
IT strepitoso!!
Mio fratello è un cultore, ce li ha tutti...a me piacque da morire "Cose preziose"

Ti è piaciuto Ellroy?
 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 09 Feb 2013, 13:23
Cacchio! Sì di Ellroy, me so' incartato.  :)
Mi è piaciuto. Inquietante e verosimile, ma devo dire che non sono un fanatico del suo stile.

Ciò non toglie che alla prossima puntata in libreria mi procurerò Sei pezzi da mille.
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 15 Feb 2013, 10:17
Guarda, L'Inverno di Frankie Machine è bello bello (e spero davvero che arrivi un giorno questo benedetto film con De Niro) ma se vuoi davvero capire quanto sia un genio Winslow leggi Il Potere del Cane.

Che dire? hai perfettamente ragione. L'inverno di Frankie Machine è bello bello, ma Il potere del cane è di gran lunga superiore, sia per come sono delineati i personaggi che per l'intreccio della trama.

Senza dubbio tra i migliori letti di recente!

Grazie ancora!  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 06 Mar 2013, 10:36
Ho finito stanotte il potere del perro.
Bellissimo, mi ha ricordato American Tabloid, anche se la storia è completamente diversa, ma Winslow coniuga il romanzo con il periodo storico ed incastra gli avvenimenti accaduti veramente con l'immaginazione della storia in maniera perfetta.
Non a caso Ellroy dice che è "il più grande romanzo sulla droga che sia mai stato scritto".
Comunque la storia di Franki Machianno mi è piaciuto davvero tanto, non so dire quale dei due preferisco.
Proseguo con i libri di Winslow, mentre consiglio (ma sicuramente l'avrà già letto) a Porga questo libro, non bellissimo, ma il genere e la terra in cui è ambientato ti sono familiari.
(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788884515681)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 06 Mar 2013, 11:13
no, non l'ho letto, ma me lo segno
 8)

cmq, quando più di 3 anni fa scoprii kolima lilin, capii subito che c'era del buono e del bello
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 06 Mar 2013, 11:31
E' autobiografico e narra l'adoloscenza di Limonv, se vuoi leggere della vita di Limonv devi leggere questo:
(http://static.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/968/3755968.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Nano - 06 Mar 2013, 18:17
Mio Dio come scrive quest'uomo...
Quanti fan del Re ci sono qui? Ho cominciato a leggerlo da poco tempo. Avevo più o meno coscientemente paura di cadere nella dipendenza e me ne sono sempre tenuto alla larga. Poi ho ceduto alla curiosità di leggere Shining... e sono stato da subito suo.

IT è un capolavoro del genere, mi sono promesso di rileggerlo.
Comunque, dopo aver letto un po di suoi romanzi, ti consiglio di cominciare la saga della Torre nera, ti renderà schiavo!  :beer:

Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 06 Mar 2013, 18:20
Io mi sto innamorando di Benni, Saltatempo è un capolavoro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Mar 2013, 01:26
Io mi sto innamorando di Benni, Saltatempo è un capolavoro.

I primi tutti belli gli ultimi così così
Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 07 Mar 2013, 11:07
Io mi sto innamorando di Benni, Saltatempo è un capolavoro.

 :clap: :clap: :clap: :clap: :clap:
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 07 Mar 2013, 12:46
Dopo American Tabloid

hai letto American Tabloid e te sei fermato? vergogna!!!  :x

(è una trilogia, il secondo libro si chiama Sei Pezzi Da Mille, il terzo si chiama Il Sangue è Randagio... daje, poi quando finisci t'aspetto qui... me sa che so' l'unico che se l'è bevuta tutta...)

di Winslow lasciate perdere Frankie Machine, che pure è un buon libro (come tutti i suoi) e fiondatevi su Il Potere del Cane, poi Le Belve e il suo prequel, I Re del Mondo, inoltre consiglio anche La Lingua del Fuoco...

Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 07 Mar 2013, 12:47
Ho finito stanotte il potere del perro.
Bellissimo, mi ha ricordato American Tabloid, anche se la storia è completamente diversa, ma Winslow coniuga il romanzo con il periodo storico ed incastra gli avvenimenti accaduti veramente con l'immaginazione della storia in maniera perfetta.
Non a caso Ellroy dice che è "il più grande romanzo sulla droga che sia mai stato scritto".
Comunque la storia di Franki Machianno mi è piaciuto davvero tanto, non so dire quale dei due preferisco.
Proseguo con i libri di Winslow, mentre consiglio (ma sicuramente l'avrà già letto) a Porga questo libro, non bellissimo, ma il genere e la terra in cui è ambientato ti sono familiari.
(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788884515681)

ah ecco, non avevo letto... bravo. ora passa alle Belve e al prequel.
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 07 Mar 2013, 12:49
James Ellroy è un maledetto genio.

Ho letto Dalia nera, L.A. Confidential, American Tabloid, Sei pezzi da mille, ed ora ho attaccato Il sangue è randagio.

Anche se tende a replicare i personaggi, mi riesce difficile staccarmi da quelle atmosfere. Finito questo dovrò disintossicarmi.

ottimo...  ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 07 Mar 2013, 14:20
Letture recenti:

Freedom di Franzen. Voto 7

Clockwork Orange di Burgess. Voto 7.5

L'Incal di Moebius e Jodorowsky. Voto 8

Diario di Fiume ed altre storie di Gipi. Voto 8
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 07 Mar 2013, 14:36
Letture recenti:



L'Incal di Moebius e Jodorowsky. Voto 8

ma tutta la saga?
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Mar 2013, 14:50
hai letto American Tabloid e te sei fermato? vergogna!!!  :x

(è una trilogia, il secondo libro si chiama Sei Pezzi Da Mille, il terzo si chiama Il Sangue è Randagio... daje, poi quando finisci t'aspetto qui... me sa che so' l'unico che se l'è bevuta tutta...)

di Winslow lasciate perdere Frankie Machine, che pure è un buon libro (come tutti i suoi) e fiondatevi su Il Potere del Cane, poi Le Belve e il suo prequel, I Re del Mondo, inoltre consiglio anche La Lingua del Fuoco...

A papà di Dalia, nun ce provà con me, io ho letto tutta la bibliografia di Ellroy, me sa che sei te che non te la sei bevuta tutta.... :) io sono un fan di Ellroy da quando tu leggevi ancora Topolino...
Ora ho cominciato La pattuglia dell'alba di Winslow, perchè ero indeciso se leggere prima Le belve o I re del mondo. Tu cosa mi consigli, avendoli letti tutti e due?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Mar 2013, 15:03
ma tutta la saga?

no
fattene mezza, tanto te basta
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Mar 2013, 15:04
ho letto tutta la bibliografia di Ellroy, me sa che sei te che non te la sei bevuta tutta.... :) io sono un fan di Ellroy da quando tu leggevi ancora Topolino...

che ce tocca senti', fratelli'
 :(


 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: sweeper77 - 07 Mar 2013, 15:15
non ricordo se l'avevo già scritto ma qualche mese fa ho comprato su google libri tutto sherlock holmes, una raccolta di tutti i racconti.
Bello davvero, leggero, ironico (devo dire che i primi due film ne hanno colto a pieno l'atmosfera).
costo 3,99
per chi vorrebbe qualcosa di leggero  ;)
ah cmq è incredibile come il metodo di scrittura del sir, sia incredibilmente attuale.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Mar 2013, 15:17
che ce tocca senti', fratelli'
 :(


 :=))

io manco sapevo che s'era imparato a legge.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 07 Mar 2013, 15:18
 :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 07 Mar 2013, 15:33
sto leggendo, dopo consiglio lazionettico, una banda di idioti
fico
ho già preso trilobiti
continuate a consigliare cari
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 07 Mar 2013, 21:29
ma tutta la saga?

Questo:

(http://www.mangaforever.net/wp-content/uploads/2011/06/incal-integrale.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vagabond - 08 Mar 2013, 14:24
sto cercando qualcosa che mi ispiri, Mi piacciono molto i libri di avventura e quelli epici...

adoro C.Cussler, li ho letti quasi tutti...

che mi consigliate?
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 08 Mar 2013, 23:06
E' autobiografico e narra l'adoloscenza di Limonv, se vuoi leggere della vita di Limonv devi leggere questo:
(http://static.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/968/3755968.jpg)

lo sto divorando.
Bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 09 Mar 2013, 20:34
Letture recenti:

Freedom di Franzen. Voto 7

Clockwork Orange di Burgess. Voto 7.5

L'Incal di Moebius e Jodorowsky. Voto 8

Diario di Fiume ed altre storie di Gipi. Voto 8

Mi ero dimenticato questo:

The Winter of Our Discontent di Steinbeck. Voto 8.5
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 10 Mar 2013, 08:17
Grazie a  tarallo che mi ha segnalato il link.
Vecchi a mezzanotte di Chaim Potok
L'autunno del patriarca di Gabriel Garcia Marquez
Un giorno di David Nichols
La lega anti natale di Michael Curtin
La mano di Fatima di Ildefonso Falcones
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 23 Mar 2013, 17:58
Non conoscevo Winslow, grazie a voi ho preso Frankie Machine e Il Potere del Cane, che ho iniziato a leggere (circa un terzo). Mi era sfuggito il post di gesulio che sconsiglia Frankie e ne consiglia altri, facile che li leggero' se mi piacciono questi due.
Finora The Power of The Dog mi pare godibilissimo, non il mio ideale di prosa ma decisamente molto molto ben fatto.
Mi chiedo, per l'ennesima volta, come si possano tradurre in modo apprezzabile certe espressioni, dalla banalissima goddam motherfucking war all'inizio del libro, a una deliziosa It's one of them desperate forth-and-long plays, but shit, it's forth and long. a pagina 70 del mio kindle... (c'e' sia il forth and long del football americano che il one of them errore grammaticale tipico dell'ambiente intorno al quale e' centrata la storia). Ma sono solo due esempi.... se mi scrivete come sono stati tradotti mi togliete la curiosita'
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 25 Mar 2013, 12:05
Mi chiedo, per l'ennesima volta, come si possano tradurre in modo apprezzabile certe espressioni, dalla banalissima goddam motherfucking war all'inizio del libro, a una deliziosa It's one of them desperate forth-and-long plays, but shit, it's forth and long. a pagina 70 del mio kindle... (c'e' sia il forth and long del football americano che il one of them errore grammaticale tipico dell'ambiente intorno al quale e' centrata la storia). Ma sono solo due esempi.... se mi scrivete come sono stati tradotti mi togliete la curiosita'

se mi dici i capitoli ti dico...
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 25 Mar 2013, 12:25
lo sto divorando.
Bello.

anche io.
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 25 Mar 2013, 15:26
A papà di Dalia, nun ce provà con me, io ho letto tutta la bibliografia di Ellroy, me sa che sei te che non te la sei bevuta tutta.... :) io sono un fan di Ellroy da quando tu leggevi ancora Topolino...
Ora ho cominciato La pattuglia dell'alba di Winslow, perchè ero indeciso se leggere prima Le belve o I re del mondo. Tu cosa mi consigli, avendoli letti tutti e due?

tutta no, ma la trilogia sì, me la so' succhiata in due mesi...  :o

per quanto riguarda winslow, non so che dirti... io ho letto prima le Belve e poi l'altro, ma per pura impossibilità di scelta... quando uscì le Belve c'era solo le Belve.
per me vai come ho fatto io, prima le belve e poi i re del mondo, quest'ultimo anche se un prequel, contiene riferimenti a Le belve, che se non hai letto ti perdi... dopodiché puoi anche leggerli in ordine, figurati. ma certi personaggi "minori" nel primo libro sono centrali nel secondo, quindi boh, per me la sequenza è quella...

(La Pattuglia dell'Alba è carino, ma La Lingua del Fuoco è meglio, per me... recuperalo, se non ce l'hai).
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 25 Mar 2013, 15:27
Non conoscevo Winslow, grazie a voi ho preso Frankie Machine e Il Potere del Cane, che ho iniziato a leggere (circa un terzo). Mi era sfuggito il post di gesulio che sconsiglia Frankie e ne consiglia altri, facile che li leggero' se mi piacciono questi due.
Finora The Power of The Dog mi pare godibilissimo, non il mio ideale di prosa ma decisamente molto molto ben fatto.
Mi chiedo, per l'ennesima volta, come si possano tradurre in modo apprezzabile certe espressioni, dalla banalissima goddam motherfucking war all'inizio del libro, a una deliziosa It's one of them desperate forth-and-long plays, but shit, it's forth and long. a pagina 70 del mio kindle... (c'e' sia il forth and long del football americano che il one of them errore grammaticale tipico dell'ambiente intorno al quale e' centrata la storia). Ma sono solo due esempi.... se mi scrivete come sono stati tradotti mi togliete la curiosita'

no, ma Frankie è carino, devi leggerlo. solo che dopo tutti gli altri, ti sembrerà il più "leggero"...
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 25 Mar 2013, 16:57
a me sono piaciuto di piu' Il potere del Cane, la pattuglia dell'alba e F.machine.

Le Belve..gia' non mi era molto piaciuto il film, poi ho visto quella cagata di film che hanno tratto dal libro e l'ho completamente rimosso.

I re del mondo non lo comprero'.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Biafra - 25 Mar 2013, 17:46
Chi mi consiglia qualche autore "sesso droga e bottiglion" tipo Welsh o Bukowski?
(No Fante, no Celine, no Palahniuk...).

Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 25 Mar 2013, 18:13
Chi mi consiglia qualche autore "sesso droga e bottiglion" tipo Welsh o Bukowski?
(No Fante, no Celine, no Palahniuk...).

Sputerò sulle vostre tombe
B. Vian
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 25 Mar 2013, 18:15
Chi mi consiglia qualche autore "sesso droga e bottiglion" tipo Welsh o Bukowski?
(No Fante, no Celine, no Palahniuk...).

Così' sui due piedi mi viene in mente Tropico del Cancro di Miller
Titolo: Re:libri
Inserito da: Biafra - 25 Mar 2013, 18:35
Sputerò sulle vostre tombe
B. Vian

Nella mia libreria preferita mi stavano appena rifilando a prezzi davvero concorrenziali un album di musica Jazz (98 mb).
Vabbè, cambierò libreria.. :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 25 Mar 2013, 18:43
Chi mi consiglia qualche autore "sesso droga e bottiglion" tipo Welsh o Bukowski?
(No Fante, no Celine, no Palahniuk...).

Requiem per un sogno , di chi..non mi ricordo, ma ci hanno fatto anche un film.
Drugstore cowboy idem come sopra
Human Punk di King (che e' uno simile-quasi a Welsh)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Biafra - 25 Mar 2013, 18:57
Requiem per un sogno , di chi..non mi ricordo, ma ci hanno fatto anche un film.
Drugstore cowboy idem come sopra
Human Punk di King (che e' uno simile-quasi a Welsh)

Requiem for a dream è uno dei miei film preferiti e mi è piaciuto anche Drugstore Cowboy. In genere non riesco mai a leggere un libro dopo aver visto il film mentre al tempo stesso finisco per detestare tutti i film tratti da libri che ho letto.

Adoro King e ho letto tutto il suo filone "hooligan", ma Human Punk non l'ho mai letto. Grazie.

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 26 Mar 2013, 00:16
Così' sui due piedi mi viene in mente Tropico del Cancro di Miller

uhm allora se proprio vogliamo rimanere su Miller io direi di più
Opus Pistorum,
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 26 Mar 2013, 10:18
Nella mia libreria preferita mi stavano appena rifilando a prezzi davvero concorrenziali un album di musica Jazz (98 mb).
Vabbè, cambierò libreria.. :)

 :p
Me n'è venuto in mente un altro
Knockemstiff
Donald Ray Pollock
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 26 Mar 2013, 11:17
Chi mi consiglia qualche autore "sesso droga e bottiglion" tipo Welsh o Bukowski?
(No Fante, no Celine, no Palahniuk...).

Pedro Gutierrez e la sua Trilogia Sporca dell'Avana... come prendere Bukowski e trapiantarlo a Cuba...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 26 Mar 2013, 19:51
Pedro Gutierrez e la sua Trilogia Sporca dell'Avana... come prendere Bukowski e trapiantarlo a Cuba...

Messi in lista desideri!  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 27 Mar 2013, 09:03
Pedro Gutierrez e la sua Trilogia Sporca dell'Avana... come prendere Bukowski e trapiantarlo a Cuba...

4,17 euro su amazon, te dò fiducia.
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 27 Mar 2013, 09:24


4,17 euro su amazon, te dò fiducia.
 :)

 :up:
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Mar 2013, 00:29
4,17 euro su amazon, te dò fiducia.
 :)

adesso me lo compro anche io poi se nun me piace
come incontro quella sottospecie de essere umano de gersuglio lo spezzo
(almeno a qualcosa i 4,17 euri saranno serviti)

 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 28 Mar 2013, 00:42
adesso me lo compro anche io poi se nun me piace
come incontro quella sottospecie de essere umano de gersuglio lo spezzo
(almeno a qualcosa i 4,17 euri saranno serviti)

 :=))

contrordine esiste solo in formato brossura
per questa volta la busta de fave de gersuglio s'è salvato  :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Mar 2013, 08:36
contrordine esiste solo in formato brossura
per questa volta la busta de fave cacate de gersuglio s'è salvato  :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 28 Mar 2013, 09:28
comunque in italia ce sono troppi libri che non possono essere letti in formato ebook...un mio amico in spagna dice che quasi tutti i libri hanno anche il formato digitale...
Per quanto riguarda i romanzi ok, ma io leggo spesso altre cose e purtroppo non le trovo quasi mai, e sta cosa mi fa incacchiare visto che la comodità e la praticità del mio Kindle è imbattibile...
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 29 Mar 2013, 02:08


giusto in effetti mancava un agg. qualificativo
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 29 Mar 2013, 08:22
giusto in effetti mancava un agg. qualificativo

un aggettivo qualificativo come mort... vostra?  :angel:

comunque, se non vi fidate di me (e ve potrei pure da' ragione), tie':

http://www.flaneri.com/index.php/flaneri/leggi/ilcult_trilogia_sporca_dellavana_di_pedro_juan_gutierrez/
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 29 Mar 2013, 13:41
Pelevin piace a qualcuno? (a parte me...)  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 29 Mar 2013, 13:57
Pelevin piace a qualcuno? (a parte me...)  :)

 :? Non lo conosco... che genere scrive?
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 29 Mar 2013, 17:36
:? Non lo conosco... che genere scrive?

Viktor Pelevin.
E' uno scrittore russo, relativamente giovane. Scrive romanzi surreali ricchi di citazioni e riferimenti. Imperdibile per chi e' particolarmente elgato alla cultura russa (si sguazza nei riferimenti culturali), interessante in generale (secondo me).
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 30 Mar 2013, 01:14
un aggettivo qualificativo come mort... vostra?  :angel:

comunque, se non vi fidate di me (e ve potrei pure da' ragione), tie':

http://www.flaneri.com/index.php/flaneri/leggi/ilcult_trilogia_sporca_dellavana_di_pedro_juan_gutierrez/ (http://www.flaneri.com/index.php/flaneri/leggi/ilcult_trilogia_sporca_dellavana_di_pedro_juan_gutierrez/)

vabbè domani te faccio mena' da porga così almeno esci rotto ma vivo,
poi di che nun te voglio bene, però se vuoi che te pisto io allora ok ......... pena di morte
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 30 Mar 2013, 09:38
(http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cultura/Libri/2011/05/05/img/jonas-jonasson-centenario-che-salto-dalla-finestra_150.jpg?v=20110505162259)

Non so se qualcuno l'ha letto.
Io ho cominciato a ridere alla seconda pagina e ho finito all'ultima.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 30 Mar 2013, 21:02
Viktor Pelevin.
E' uno scrittore russo, relativamente giovane. Scrive romanzi surreali ricchi di citazioni e riferimenti. Imperdibile per chi e' particolarmente elgato alla cultura russa (si sguazza nei riferimenti culturali), interessante in generale (secondo me).

Ecco, hai stimolato la mia curiosità di lettore onnivoro!!!  :pp
Tra l'altro ne avevo sentito parlare tempo fa a proposito del suo "Un problema di lupi mannari nella Russia centrale". Da quale mi consigli di cominciare?

Nel frattempo dopo "Educazione siberiana" ho letteralmente divorato "Caduta libera" che parla dell'esperienza (????) dell'autore nei sabotatori durante la seconda guerra russo-cecena. Ora io non lo so se quello che scrive è vero, però lo scrive molto bene!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 31 Mar 2013, 19:59
no, ma Frankie è carino, devi leggerlo. solo che dopo tutti gli altri, ti sembrerà il più "leggero"...

Ho letto The Power of The Dog e Frankie Machine.
Li ho divorati, il che e' dovuto piu' al fatto che sono estremamente godibili che non all'inusuale avidita' per la lettura che sto attraversando in questo periodo, in cui faccio poco altro.
Ora ho comprato Savages e anche the Prequel, ma non so quale vada letto prima, visto ceh The Prequel e' uscito dopo...
Gli altri non credo di aver capito quali sono dal titolo in Italiano, ma comunque per ora di Winslow credo basti.
Tra l'altro qui
http://www.publishersweekly.com/pw/by-topic/industry-news/tip-sheet/article/52979-don-winslow-s-top-5-crime-novels.html (http://www.publishersweekly.com/pw/by-topic/industry-news/tip-sheet/article/52979-don-winslow-s-top-5-crime-novels.html) Winslow consiglia i suoi 5 libri preferiti, il che mi ha ricordato che non ho letto il migliore di Chandler, quindi ho comprato pure questo. Dopo mi sa che mi leggo anche un altro paio di quelli da lui consigliati, hanno l'aria interessante Bruen e Parker.

Di Winsolow devo dire che a livello di intrattenimento e' eccellente, ma non credo sia un esempio di grande letteratura. La prosa e' ficcante, ma leggendolo l'esperienza che si vive e' piu' simile a quella di uno seduto al cinema a vedere un film di Tarantino che non quella di uno che vive un momento di alta prosa. Ho goduto molto della lettura, le storie sono spettacolari, ma a me piacciono un po' di piu' libri in cui ogni parola e' il frutto di uno studio che ha come scopo la frase perfetta. In ogni frase. E nel link che ho messo si vede che Winslow ricerca negli altri autori una prosa piu' elaborata della sua, perche' sa che e' un po' il suo limite.

Grazie del consiglio, ho passato qualche ora eccellente.

(il nuovo software del Kindle della settimana scorsa migliora parecchio la fruibilita', ancora migliorabile ma si vede che los tanno capendo)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 31 Mar 2013, 20:32
Ah, nel frattempo ho anche letto "Later, at the bar" di Rebecca Barry, un delicato spaccato della provincia americana che mi ha fatto l'effetto di una foto di sigurd. Molto bello, certo non da leggere se si cercano storie stracariche di tensione e azione come in Winslow. Diciamo che e' bello anche variare.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 31 Mar 2013, 20:43
Tara' non connetto l'e_book alla rete da un 20 gg
cosa è cambiato con il nuovo aggiornamento ????
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 31 Mar 2013, 20:59
(http://www.corriere.it/Primo_Piano/Cultura/Libri/2011/05/05/img/jonas-jonasson-centenario-che-salto-dalla-finestra_150.jpg?v=20110505162259)

Non so se qualcuno l'ha letto.
Io ho cominciato a ridere alla seconda pagina e ho finito all'ultima.

 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 01 Apr 2013, 08:00
Tara' non connetto l'e_book alla rete da un 20 gg
cosa è cambiato con il nuovo aggiornamento ????

Diverse cosette. La separazione fra archivio e device (kindle) è molto più facile ora. L' archivio si chiama cloud e sono entrambi presenti nella pagina d'ingresso. Ovviamente trattandosi del kindle non potevano fare tutto bene e quando sposti un libro dal kindle al cloud devi cliccarensu 'rimuovi dal kindle' e le prime volte non sai dove andrà. Sarebbe stato molto più facile scrivere sposta sul cloud.
Una nuova funzione molto utile calcola la tua velocità di lettura e ti dice quanto manca alla fine del libro e del capitolo.
C'è anche una inutile opzione book cover invece della lista dei libri.
Scusa gli errori ma scrivo dal kindle :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 01 Apr 2013, 20:02
"Io sono il calciatore misterioso".
Preso sul kindle, il racconto di una gola profonda della premier ancora in attività, che tiene una prima rubrica sul Guardian. Da quello che si capisce non di primissimo piano, ma nemmeno uno sconosciuto, ha giocato anche in nazionale. Non l'ho ancora finito, ma è un ritratto impietoso e, e mi sembra, onesto. Prefazione di Vialli, che dice che lui non avrebbe mai fatto un'operazione del genere, in linea, ammette, col codice omertoso che vige tra i calciatori.
Ma, dichiara, che è tutto vero.
E nel quale l'autore, con una certa eleganza fa capire come noi tifosi, quando facciamo gli esperti e giudichiamo quello che succede in campo, in realtà non capiamo un beneamato ca.zzo.  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: COLDILANA61 - 01 Apr 2013, 20:24
"Io sono il calciatore misterioso".
Preso sul kindle, il racconto di una gola profonda della premier ancora in attività, che tiene una prima rubrica sul Guardian. Da quello che si capisce non di primissimo piano, ma nemmeno uno sconosciuto, ha giocato anche in nazionale. Non l'ho ancora finito, ma è un ritratto impietoso e, e mi sembra, onesto. Prefazione di Vialli, che dice che lui non avrebbe mai fatto un'operazione del genere, in linea, ammette, col codice omertoso che vige tra i calciatori.
Ma, dichiara, che è tutto vero.
E nel quale l'autore, con una certa eleganza fa capire come noi tifosi, quando facciamo gli esperti e giudichiamo quello che succede in campo, in realtà non capiamo un beneamato ca.zzo.  :=))

e spendiamo pure i soldi per farci dire quello che pressingalto ci ha detto gratis per anni ?  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 01 Apr 2013, 20:37
e spendiamo pure i soldi per farci dire quello che pressingalto ci ha detto gratis per anni ?  :=))

 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 02 Apr 2013, 03:15
Ecco, hai stimolato la mia curiosità di lettore onnivoro!!!  :pp
Tra l'altro ne avevo sentito parlare tempo fa a proposito del suo "Un problema di lupi mannari nella Russia centrale". Da quale mi consigli di cominciare?

Nel frattempo dopo "Educazione siberiana" ho letteralmente divorato "Caduta libera" che parla dell'esperienza (????) dell'autore nei sabotatori durante la seconda guerra russo-cecena. Ora io non lo so se quello che scrive è vero, però lo scrive molto bene!!!

Lilin scrive tutte BALLE, ormai l'ha ammesso anche lui. Però, in fondo, è anche un po' parte della cultura russa inventare storie riferite al proprio vissuto da raccontare (lo so bene...)

Pelevin tutta altra pasta, deliri puri ricchissimi di riferimenti di ogni tipo. Ti consiglio di cominciare da "Omon-Ra", romanzo breve folle e immaginifico. C'è dentro un po' tutto Pelevin e tocca vette di poesia molto alte, se lo ami puoi continuare con "Il mignolo di Budda", "La freccia gialla", quello che hai citato tu e "Dialettica di un periodo si transizione dal nulla al niente".
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 02 Apr 2013, 04:58
Diverse cosette. La separazione fra archivio e device (kindle) è molto più facile ora. L' archivio si chiama cloud e sono entrambi presenti nella pagina d'ingresso. Ovviamente trattandosi del kindle non potevano fare tutto bene e quando sposti un libro dal kindle al cloud devi cliccarensu 'rimuovi dal kindle' e le prime volte non sai dove andrà. Sarebbe stato molto più facile scrivere sposta sul cloud.
Una nuova funzione molto utile calcola la tua velocità di lettura e ti dice quanto manca alla fine del libro e del capitolo.
C'è anche una inutile opzione book cover invece della lista dei libri.
Scusa gli errori ma scrivo dal kindle :)

ah ok grazie
bè sembra buono mi connetterò quanto prima
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 03 Apr 2013, 17:15
ho appena comprato il libro di jonansson

trilobiti mi è piaciuto tantissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 04 Apr 2013, 02:02
Diverse cosette. La separazione fra archivio e device (kindle) è molto più facile ora. L' archivio si chiama cloud e sono entrambi presenti nella pagina d'ingresso. Ovviamente trattandosi del kindle non potevano fare tutto bene e quando sposti un libro dal kindle al cloud devi cliccarensu 'rimuovi dal kindle' e le prime volte non sai dove andrà. Sarebbe stato molto più facile scrivere sposta sul cloud.
Una nuova funzione molto utile calcola la tua velocità di lettura e ti dice quanto manca alla fine del libro e del capitolo.
C'è anche una inutile opzione book cover invece della lista dei libri.
Scusa gli errori ma scrivo dal kindle :)

lmml
 appena acceso dopo l'aggiornamento m'era preso un colpo non trovavo più nessun libro  :X(
(e non li avevo inviati nel cloud)  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 04 Apr 2013, 08:08
Ma che kindle avete voi? Io ho quello base che usci' per primo in italia e non mi arrivano aggiornamenti
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Apr 2013, 10:25
Ma che kindle avete voi? Io ho quello base che usci' per primo in italia e non mi arrivano aggiornamenti

devi andare sul tuo amazon e scaricarli attraverso un connettore usb
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 04 Apr 2013, 10:34
Stamattina mentre andavo in ufficio ho finito questo saggio di Aldo Settia: "Rapine, assedi, battaglie. La guerra nel Medioevo"

(http://media.hoepli.it/hoepli/big/978/8842/9788842067191.jpg)

In linea generale il saggio è molto interessante dato che vengono analizzati tutti gli elementi tipici che caratterizzano le modaliltà di fare la guerra sia nel basso che nell'alto medioevo. Si va, quindi, dalle fulminee azioni di disturbo e saccheggio, agli assedi a città, castelli e piazzeforti, fino ad arrivare alle vere e proprie battaglie campali. In realta l'autore si sofferma anche su elementi più di dettaglio, quali la stagionalità delle campagne militari e l'organizzazione logistica e la necessità di un approvvigionamento continuo degli eserciti medievali. L'ultima parte tratta poi dell'esito delle battaglie e delle modalità, ad esempio, con cui venivano curati i feriti o trattati i corpi rimasti sul campo al termine di ogni scontro.

L'unico neo, secondo me, è dato dalle fonti. Sono tantissime e citate in più riprese dall'autore. Se da un lato, infatti, queste possono stuzzicare la curiosità del lettore, risultano a volte eccessive, appesantento un po' troppo la lettura.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Apr 2013, 12:06
trilobiti mi è piaciuto tantissimo

 ;)

bello crudo, eh?
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Apr 2013, 14:11
;)

bello crudo, eh?

si, bellissimo proprio
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 04 Apr 2013, 14:45
(http://apple.hdblog.it/wp-content/uploads/2011/10/steve-jobs-biografia-495x495.jpg)
non sono un fan della mela, proprio per questo ho voluto leggerla, scritta benissimo, sarebbe da chiusa, due giorni e via.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Apr 2013, 17:34
il mio problema è che, quando scriverò la mia autobiografia, non potrò mettere nessuna foto altrimenti la comprerebbero scambiandola per quella di stefano lavori
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 07 Apr 2013, 22:21
Ultimi finiti, con gran godimento
Ernest Hemingway, 49 racconti
Stephen King, On writing

Sul comodino (inizio a leggere tanti libri e li porto avanti a seconda di come mi gira, ma ultimamente mi sono un po' incartato)
L'arcobaleno della gravità di Pynchon (tacci sua me sta a fà diventà matto)
I cancelli dell'Eden di Ethan Coen
Cronache della famiglia Wapshot di John Cheever
I racconti western di Elmore Leonard (slurp)

grazie a Porga che si ricorda di Trilobiti... ma vi trovate a leggere col tablet? Io non tanto, mi manca l'oggetto-libro, se posso evito.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 07 Apr 2013, 22:28
Da poco finito "Padri e Figli" di Turgenev, quasi ultimato "La peste" di Camus.

Consigliatissimi tutti e 2
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 08 Apr 2013, 09:22
grazie a Porga che si ricorda di Trilobiti... ma vi trovate a leggere col tablet? Io non tanto, mi manca l'oggetto-libro, se posso evito.

 ;)

manca anche a me, ma un po' il risparmio, un po' l'ingombro in metro...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 08 Apr 2013, 15:48
Invece per me è bellissimo avere un sacco di libri sul comodino in un unico dispositivo, come è anche bello non fare rumore 'sfogliando' le pagine, e non perdere mai il segno.
Chissà, magari dopo Gutemberg c'era chi si lamentava dei cari vecchi scritti amanuensi, e prima ancora chi si lamentava delle affidabili e multiuso tavole di pietra...
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 08 Apr 2013, 15:51
Invece per me è bellissimo avere un sacco di libri sul comodino in un unico dispositivo, come è anche bello non fare rumore 'sfogliando' le pagine, e non perdere mai il segno.
Chissà, magari dopo Gutemberg c'era chi si lamentava dei cari vecchi scritti amanuensi, e prima ancora chi si lamentava delle affidabili e multiuso tavole di pietra...

Nel "Fedro" di Platone uno dei personaggi (mi sa proprio Fedro) si lamenta del testo scritto perche' ottunde la memoria.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 08 Apr 2013, 19:18
A me piace l'odore della carta, il fruscio delle pagine quando si sfogliano, il mucchio di libri accatastati sul comodino e la libreria piena di volumi di ogni genere. Adoro il libro come oggetto, ma è ovviamente una cosa del tutto soggettiva.

I vari aggeggi elettronici sono senz'altro molto comodi, in particolare quando si tratta di dover leggere spezzoni di volumi o documenti per motivi di studio o lavoro, e più economici
Titolo: Re:libri
Inserito da: Biafra - 08 Apr 2013, 19:23
A me piace l'odore della carta, il fruscio delle pagine quando si sfogliano, il mucchio di libri accatastati sul comodino e la libreria piena di volumi di ogni genere. Adoro il libro come oggetto, ma è ovviamente una cosa del tutto soggettiva.

I vari aggeggi elettronici sono senz'altro molto comodi, in particolare quando si tratta di dover leggere spezzoni di volumi o documenti per motivi di studio o lavoro, e più economici

La pensavo come te, ora mi sto abituando al tablet e devo dire che non è male.
Che ne pensate di Nicolai Lilin?
Sarà pure un cazzaro, ma mi sono divorato i suoi tre romanzi in meno di una settimana  8)

PS: Madò che tensione, era meglio se prendevo biglietto e ferie e andavo allo stadio.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 09 Apr 2013, 12:48
Che ne pensate di Nicolai Lilin?
Sarà pure un cazzaro, ma mi sono divorato i suoi tre romanzi in meno di una settimana  8)

Lo stesso effetto che ha fatto a me. Scriverà pure cazzate, ma le scrive bene e in un modo tale da catturarti!

Ho l'ebook ormai da tre anni e mezzo. Non ho mai smesso di comprare libri cartacei, anzi... Credo che non siano incompatibili. E poi ci sono libri che vanno letti rigorosamente sfogliandoli tra le mani, tastando il peso e la ruvidezza della carta, sentendone il profumo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 09 Apr 2013, 16:37
Ultimi finiti, con gran godimento
Ernest Hemingway, 49 racconti
Stephen King, On writing

Sul comodino (inizio a leggere tanti libri e li porto avanti a seconda di come mi gira, ma ultimamente mi sono un po' incartato)
L'arcobaleno della gravità di Pynchon (tacci sua me sta a fà diventà matto)
I cancelli dell'Eden di Ethan Coen
Cronache della famiglia Wapshot di John Cheever
I racconti western di Elmore Leonard (slurp)

grazie a Porga che si ricorda di Trilobiti... ma vi trovate a leggere col tablet? Io non tanto, mi manca l'oggetto-libro, se posso evito.
Anche io sto leggendo i 49 racconti! Ho preso spunto da V. che lui non immagina ma seguo i suoi consigli  :)
Sono belli i racconti western?
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 15 Apr 2013, 09:35
ho letto prima Ethan Cohen, fantastico quello che lui decapita la moglie
mi si è inserito il persecuzione di Piperno che sto portando in fondo in modo non ortodosso perché nun me piace (salto venti pagine per volta)
quando azzanno Leonard ti dico
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 15 Apr 2013, 09:36
(sul serio, Piperno non mi piace, peccato, mi sta simpatico perché è della Lazio)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Apr 2013, 10:12
allora, ho affrontato maccarthy come avrebbe fatto huysmans, ovvero à rebours (controcorrente)
sono partito da la strada, poi non è un paese per vecchi, dopodichè meridiano di sangue, suttree ed infine figlio di dio
ho saltato, consapevolmente, la trilogia della frontiera, che affronterò più in la'

che dire, un genio

il mio preferito (ma io adoro i fiumi, i loro miasmi, l'umidità che nasconde e corrode) è suttree, ma riconosco che è ben più difficile da "aggredire" rispetto alle ultime produzioni mccarthyane, assai più scorrevoli nella prosa

sono rimasto molto colpito da figlio di dio, che se non erro era il preferito di silverado bonanima
lester ballard è un personaggio incredibile e la sua discesa negli inferi della perversione asociale è un'odissea che merita di essere condivisa

meridiano di sangue m'ha lasciato così così
la storia è bellissima e ci rida' un'america nascosta, di confine, impolverata e sanguinolenta, restituendo alla storia della frontiera il suo vero registro, sciogliendo quello epico che troppi film fuori fuoco ci hanno costretto a conoscere
i personaggi sono perfetti: ognuno di noi è the kid, ed ognuno di noi odia/ama il giudice ed ognuno di noi sa che fine farà, prima o poi, glanton
è la fine ad essere il contrario di quanto ti aspetti e, per questo, stonata
a meno che the kid non sia sopravvissuto e stia piantando paletti di recinzione, non si sa mai


Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 15 Apr 2013, 14:00
il prossimo sarà figlio di dio allora  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pomata - 18 Apr 2013, 20:53
allora, ho affrontato maccarthy come avrebbe fatto huysmans, ovvero à rebours (controcorrente)
sono partito da la strada, poi non è un paese per vecchi, dopodichè meridiano di sangue, suttree ed infine figlio di dio
ho saltato, consapevolmente, la trilogia della frontiera, che affronterò più in la'

che dire, un genio

il mio preferito (ma io adoro i fiumi, i loro miasmi, l'umidità che nasconde e corrode) è suttree, ma riconosco che è ben più difficile da "aggredire" rispetto alle ultime produzioni mccarthyane, assai più scorrevoli nella prosa

sono rimasto molto colpito da figlio di dio, che se non erro era il preferito di silverado bonanima
lester ballard è un personaggio incredibile e la sua discesa negli inferi della perversione asociale è un'odissea che merita di essere condivisa

meridiano di sangue m'ha lasciato così così
la storia è bellissima e ci rida' un'america nascosta, di confine, impolverata e sanguinolenta, restituendo alla storia della frontiera il suo vero registro, sciogliendo quello epico che troppi film fuori fuoco ci hanno costretto a conoscere
i personaggi sono perfetti: ognuno di noi è the kid, ed ognuno di noi odia/ama il giudice ed ognuno di noi sa che fine farà, prima o poi, glanton
è la fine ad essere il contrario di quanto ti aspetti e, per questo, stonata
a meno che the kid non sia sopravvissuto e stia piantando paletti di recinzione, non si sa mai

mccarthy lo leggete in italiano?
in inglese e' davvero duro da leggere. bello per carita' ma mi domando se la traduzione lo renda piu' scorrevole
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 28 Apr 2013, 11:12

Ho l'ebook ormai da tre anni e mezzo. Non ho mai smesso di comprare libri cartacei, anzi... Credo che non siano incompatibili. E poi ci sono libri che vanno letti rigorosamente sfogliandoli tra le mani, tastando il peso e la ruvidezza della carta, sentendone il profumo.

Idem. Anche io possiedo un lettore ebook da circa tre anni, ma cio' non ha precluso l'acquisto dei libri cartacei. Di Saramago e Murakami oramai possiedo le opere omnia, tutto rigorosamente su carta. Pensiero mio: al momento ebook e cartaceo coabitano abbastanza bene.

Nelle prossime settimane proverò a farmi questa collana:

http://store.corriere.it/fumetti/graphic-journalism/RSisEWcWhe8AAAE9nmBp1f5n/ct?TopCatalogCategoryID=lumsEWcVBKcAAAEozHlUIZLO&ShowAllProducts=YES (http://store.corriere.it/fumetti/graphic-journalism/RSisEWcWhe8AAAE9nmBp1f5n/ct?TopCatalogCategoryID=lumsEWcVBKcAAAEozHlUIZLO&ShowAllProducts=YES)

Sarà molto dispendiosa :p, ma credo che mi darà molte soddisfazioni. Per ora è uscito Persepolis: bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 28 Apr 2013, 11:16

Sarà molto dispendiosa :p, ma credo che mi darà molte soddisfazioni. Per ora è uscito Persepolis: bello.

Allora aspetta con l'acquolina alla bocca Pyongyang, sempre di Guy Delisle.
Da torcersi dalle risate.
Oltre ovviamente a cronache da Gerusalemme e A Myanmar.
Sempre sue.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 28 Apr 2013, 11:18
Cronache di Gerusalemme è uscito ieri (anzi, ora esco a comprarlo). Pyongyang è prevista come 11ma uscita. Non vedo l'ora
Titolo: Re:libri
Inserito da: FedericaB - 28 Apr 2013, 14:59
Allora aspetta con l'acquolina alla bocca Pyongyang, sempre di Guy Delisle.
Da torcersi dalle risate.
Oltre ovviamente a cronache da Gerusalemme e A Myanmar.
Sempre sue.

Pyongyang secondo me è il suo libro più riuscito. Cronache birmane e Shenzhen mi avevano leggermente deluso.
Cmq bella iniziativa questa del Graphic journalism in edicola a un prezzo accettabile

 :up:
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 23 Mag 2013, 20:12
Sto leggendo memoriale di un convento di saramago, non certo semplice e immediato da leggere (almeno per me), ma è eccezionale
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 24 Mag 2013, 11:53
Io invece sto finendo quel "capolavoro" consigliato da gesulio, roba impenativa che solo lui può leggere
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41ZpFOFa7JL._SL500_AA300_.jpg)

domani comincio questo, straconsigliato, qualcuno l'ha letto?
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/31q4QDeh5%2BL._SL500_AA300_.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 24 Mag 2013, 12:00
Shantaram l'ho letto io, un paio d'estati fa.

Bello , mi e' piaciuto, una bella avventura.
Sono moltissime pagine, se ricordo bene quasi 1.200 pagine, ma tanto mi prese la lettura che in una settimana l'ho finito.

Sapevo che ci dovevano fare un film, ma non so come e' andata a finire.
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 25 Mag 2013, 12:23
Io invece sto finendo quel "capolavoro" consigliato da gesulio, roba impenativa che solo lui può leggere
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41ZpFOFa7JL._SL500_AA300_.jpg)



bellissimo!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 10 Giu 2013, 11:57
Finito ieri sera l'ultimo di Camilleri.

Insomma... I personaggi non si discutono, ma l'intreccio narrativo è abbastanza scontato. Così così.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 10 Giu 2013, 16:31
sto terminando il pendolo di focault, sinceramente non lo trovo quel capolavoro che mi avevano descritto
molto ma molto  meglio MCCARTHY
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 11 Giu 2013, 11:05
sto terminando il pendolo di focault, sinceramente non lo trovo quel capolavoro che mi avevano descritto
molto ma molto  meglio MCCARTHY

Il Pendolo di Focault, IMHO, è la corazzata Potemkin dei libri.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 15 Giu 2013, 01:55
Non è che qualcuno ha letto "Un giudice e il suo boia"?

Splendido, come altri due libri che ho letto di Durrenmatt ("La promessa" e "Il sospetto"); avvincente, si divora letteralmente, bellissimo finale; lo consiglio.

Volevo confrontarmi sulla conclusione con qualcuno di voi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 15 Giu 2013, 08:42
Per chi ha letto Inferno , vale la pensa acquistarlo ?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 15 Giu 2013, 19:05
sto terminando il pendolo di focault, sinceramente non lo trovo quel capolavoro che mi avevano descritto
molto ma molto  meglio MCCARTHY

letto tantissimi anni fa, a me piacque
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 15 Giu 2013, 21:56
letto tantissimi anni fa, a me piacque

Pure a me! Anzi quasi quasi me lo rileggo (con calma però).

Sono convinto che alcuni libri vadano riletti in fasi differenti della vita, proprio perché possono darci sempre qualcosa di diverso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 16 Giu 2013, 08:41
Ho trovato praticamente nella spazzatura di una biblioteca un libro di racconti di Maksim Gor'kij, autore che non conoscevo e ho letto avere una biografia perlomeno ambigua.

Pareri su di lui?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Giu 2013, 11:01
Ho trovato praticamente nella spazzatura di una biblioteca un libro di racconti di Maksim Gor'kij, autore che non conoscevo e ho letto avere una biografia perlomeno ambigua.

Pareri su di lui?

il verga russo, con una vita avventurosa e sfigata come solo le vite ottocentesche sembrano essere
abbastanza palloso, imho, verso la fine della vita diventò un'arma intellettuale in mano a stalin che utilizzò le sue capacità oratorie e di cantore della vita popolare e contadina russa per nobilitare alcune opere (come il canale che poi prese addirittura il suo nome nella cultura popolare - anche se in realtà era il belomorsko-baltiskij) costruite con sommo spreco di vite umane (100.000: ovviamente, già internate nei gulag)
pare che stalin se ne sbarazzò per mano di jagoda (il quale ingegnosamente fece dipingere la camera del già malato di polmoni gor'kij con una tinta a base di cianuro)
stalin, poi, si sbarazzò anche di jagoda, accusandolo proprio dell'assassinio dello scrittore (più ezov che lui, ma insomma, questa è un'altra storia)
la casa di gor'kij a mosca, abbastanza vicina allo tverskoj bulvar, è molto bella ed è un capolavoro del liberty
Titolo: Re:libri
Inserito da: PrioritàLazio - 16 Giu 2013, 12:01
Non è che qualcuno ha letto "Un giudice e il suo boia"?

Splendido, come altri due libri che ho letto di Durrenmatt ("La promessa" e "Il sospetto"); avvincente, si divora letteralmente, bellissimo finale; lo consiglio.

Volevo confrontarmi sulla conclusione con qualcuno di voi.

Ho letto, letto, letto e riletto "La Promessa" (ci feci un esame di maturità su quel libro), purtroppo non lessi altri suoi libri (me lo fecero paragonare ad altri autori).

"La Promessa" lo consiglio a tutti.

Qualcuno invece ha letto:
(http://img3.libreriauniversitaria.it/BIT/240/526/9788857505268.jpg)

Ho un esame su questo libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 16 Giu 2013, 21:25
Grazie Porga dell'interessante resoconto e degli aneddoti  ;)
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 16 Giu 2013, 22:31


Sono convinto che alcuni libri vadano riletti in fasi differenti della vita, proprio perché possono darci sempre qualcosa di diverso.

Assolutamente d'accordo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 17 Giu 2013, 08:58
Grazie Porga dell'interessante resoconto e degli aneddoti  ;)

 ;)

(pare che Bulgakov, quando pensò alla figura di Berlioz responsabile del Massolit decapitato dal tram, per colpa di Anyushka, agli stagni Patriarsije, si ispirò proprio a Gor'kij)
Titolo: Re:libri
Inserito da: The Referee - 17 Giu 2013, 12:06
Il Pendolo di Focault, IMHO, è la corazzata Potemkin dei libri.
io lo comprai quando uscì, memore della bellezza de 'Il nome della rosa'.
La prima lettura si arrestò a pag.40, a causa della pesantezza e lentezza dell'avvio.
Lo ripresi dopo qualche anno e lo trovai completamente differente... tanto da divorarlo in meno di una settimana, quasi non riuscivo a staccarmene.

magari lo riprendo in estate...
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 22 Giu 2013, 17:40
Appena finito di leggere il libro 3 di 1q84 di Murakami. Ho letto tutto prodotto da e su di lui, eppure tutto il clamore suscitato nel mondo da 1q84 mi aveva insospettita al punto che ho comprato il libro1 e 2 appena uscito, ma ho iniziato a leggere solo a gennaio 2013. Il finale ha dato ragione ai miei sospetti: è il libro più commerciale e occidentale di tutti. Inoltre, dopo 1000 pagine mi sarei aspettata un finale meno frettoloso, di sicuro meno banale..b

AH, quanto sono lontani i tempi della pecora...  :(
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 23 Giu 2013, 00:58
io pure l'ho vista la casa di Gorkij a Mosca
lo stesso giorno ho visto quella di Majakovskij, per cui una botta de quà, e una dellà
(rispetto all'ortodossia del bolscevismo pre- e post- stalinista)

in generale se c'è una cosa che mi sembra scema, nei posti turistici, è andare a vedere le case dei grandi: musicisti, scrittori... tuttavia nella mittel-europa in qualche modo è una cosa molto diffusa, per cui ogni tanto tocca farlo
EOT

sto leggendo:
la scopa del sistema, primo (di 2) romanzo di David Foster Wallace
un finto memoriale di Paul Morphy, lo sacchista pazzo dell'800, scritto da Maurensig (quello della variante di Luneburg)
e qualcos'altro ho a casa, da non dover comprare altri libri per l'estate
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 24 Giu 2013, 15:22
Appena finito di leggere il libro 3 di 1q84 di Murakami. Ho letto tutto prodotto da e su di lui, eppure tutto il clamore suscitato nel mondo da 1q84 mi aveva insospettita al punto che ho comprato il libro1 e 2 appena uscito, ma ho iniziato a leggere solo a gennaio 2013. Il finale ha dato ragione ai miei sospetti: è il libro più commerciale e occidentale di tutti. Inoltre, dopo 1000 pagine mi sarei aspettata un finale meno frettoloso, di sicuro meno banale..b

AH, quanto sono lontani i tempi della pecora...  :(

Io sono rimasto delusissimo, una trama e un finale davvero appena accennati...
Mia moglie mi ha sentito dire ad alta voce 'che cagata' all'una di notte, dopo aver terminato l'ultimo paragrafo (leggo su ereader, e non facendo caso alla numerazione delle pagine non mi immagino 'quanto manca' mentra sto leggendo).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 02 Lug 2013, 09:32
io pure l'ho vista la casa di Gorkij a Mosca
lo stesso giorno ho visto quella di Majakovskij, per cui una botta de quà, e una dellà
(rispetto all'ortodossia del bolscevismo pre- e post- stalinista)

in generale se c'è una cosa che mi sembra scema, nei posti turistici, è andare a vedere le case dei grandi: musicisti, scrittori... tuttavia nella mittel-europa in qualche modo è una cosa molto diffusa, per cui ogni tanto tocca farlo
EOT

sto leggendo:
la scopa del sistema, primo (di 2) romanzo di David Foster Wallace
un finto memoriale di Paul Morphy, lo sacchista pazzo dell'800, scritto da Maurensig (quello della variante di Luneburg)
e qualcos'altro ho a casa, da non dover comprare altri libri per l'estate

DFW lo adoro. Un genio, peccato non poter più godere delle sue riflessioni.

E poi consiglio un nome a tutti: Rainer Maria Rilke. Uno degli autori più eleganti che mi siano mai capitati, una vera gioia per gli occhi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 09:34
DFW lo adoro. Un genio, peccato non poter più godere delle sue riflessioni.

Io ho provato con The Pale King, il primo libro che butto dopo 50 pagine credo da una ventina d'anni (forse non ne avevo terminato un altro in gioventu').
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziAle82 - 02 Lug 2013, 09:36
Io ho provato con The Pale King, il primo libro che butto dopo 50 pagine credo da una ventina d'anni (forse non ne avevo terminato un altro in gioventu').

mi vuoi dire che TU, proprio TU, non hai letto Infinite Jest?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 09:36
mi vuoi dire che TU, proprio TU, non hai letto Infinite Jest?

Devo? Ora ho una paura fottuta di DFW.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 02 Lug 2013, 09:36
Io ho provato con The Pale King, il primo libro che butto dopo 50 pagine credo da una ventina d'anni (forse non ne avevo terminato un altro in gioventu').
Non mi sembra il libro più adatto per cominciare Wallace, leggiti "una cosa divertente che non farò mai più" che è in pratica un reportage di una crociera
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 09:37
Devo? Ora ho una paura fottuta di DFW.

per me è illegibile, se non decidi scientemente di dedicarti solo a lui
nel senso che devi staccare da tutto

non è un libro che puoi leggere se fai altro, tipo vivere
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 09:39
per me è illegibile, se non decidi scientemente di dedicarti solo a lui
nel senso che devi staccare da tutto

non è un libro che puoi leggere se fai altro, tipo vivere

E' stata anche la mia impressione. Mi preoccupero' di farmelo mettere davanti agli occhi quando staro' su un lettino tenuto in vita da un respiratore. Per poi, forse, pregare perche' si verifichi una interruzione di corrente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziAle82 - 02 Lug 2013, 09:41
Devo? Ora ho una paura fottuta di DFW.

DFW ha avuto un grande amore nella vita: il tennis. Ha scritto "Rogerer Federer as Religious Experience",  "Tennis, tv, trigonometria, tornado (e altre cose divertenti che non farò mai più) " come saggi e in IJ ambienta il suo masterpiece in una accademia di tennis.
per me è illegibile, se non decidi scientemente di dedicarti solo a lui
nel senso che devi staccare da tutto

non è un libro che puoi leggere se fai altro, tipo vivere

Non sono affatto d'accordo. Ha una scrittura visionaria e, a volte, ampollosa. Se uno riesce a calarsi dentro, se è affine allo scrittore, allora diventa un libro indimenticabile. Altrimenti sono d'accordo che possa risultare indigesto. Ma non trovo che ci si debba così alienare.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 10:08
(già non siamo d'accordo su federer, quindi)
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 02 Lug 2013, 10:40
(http://images.amazon.com/images/G/01/richmedia/images/cover.gif)

sto leggendo questo, consigliato da un'amica.
mi piace, finora.
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 02 Lug 2013, 10:46
Non vedo l'immagine, cmq il libro e' ' STONER' di J.Williams

http://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/stoner/ (http://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/stoner/)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 02 Lug 2013, 10:48
Non vedo l'immagine, cmq il libro e' ' STONER' di J.Williams

http://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/stoner/ (http://www.qlibri.it/narrativa-straniera/romanzi/stoner/)
bel libro, io ho comprato anche quello che è stato pubblicato quest'anno ma non lo ho ancora letto, "butcher's crossing"
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 02 Lug 2013, 10:49
Per me DFW è un grande
mi è piaciuto molto consider the lobster
capolavoro the broom of the system
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 02 Lug 2013, 11:08
mi vuoi dire che TU, proprio TU, non hai letto Infinite Jest?
L'ho iniziato una decina di volte, l'ultima un paio di mesi fa, ogni volta con il fermo proposito di finirlo, ma mi sono ogni volta dovuto arrendere. Lui è uno dei miei scrittori preferiti, però 'sto libro lo trovo francamente quasi  illeggibile, pensieri che si avvitano su se stessi per decine di pagine, peccato perché qua e là ci sono dei passaggi di rara bellezza.

ora mi sto leggendo questo:
(https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRk6WImwDLsIBa-aATPQUBAOXA8JspY4qc5s3fcdimqKpu4UoPWxg)
non male questi finnici.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 11:09
Lui è uno dei miei scrittori preferiti, però 'sto libro lo trovo francamente quasi  illeggibile, pensieri che si avvitano su se stessi per decine di pagine, peccato perché qua e là ci sono dei passaggi di rara bellezza.

ora mi sto leggendo questo:
(https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRk6WImwDLsIBa-aATPQUBAOXA8JspY4qc5s3fcdimqKpu4UoPWxg)
non male questi finnici.

d'accordo su entrambe le cose
(paaslinna mi piace molto)

Titolo: libri
Inserito da: laziAle82 - 02 Lug 2013, 11:17
L'ho iniziato una decina di volte, l'ultima un paio di mesi fa, ogni volta con il fermo proposito di finirlo, ma mi sono ogni volta dovuto arrendere. Lui è uno dei miei scrittori preferiti, però 'sto libro lo trovo francamente quasi  illeggibile, pensieri che si avvitano su se stessi per decine di pagine, peccato perché qua e là ci sono dei passaggi di rara bellezza.

Non so fino a che pagina tu abbia "resistito", la prima parte è effettivamente dura ma, per me, è stato un percorso "sudato" per entrare in quel tipo di scrittura affatto semplice..


Inviato da Eugenio usando tapatalk
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 11:22
Si ma per me leggere, come andare al cinema, e' una ricerca di relax e divertimento*, altre a passione, emozione, stimolo intellettuale. Se devo fatica' pure quando leggo...

* So che qui magari cio' e' impopolare, ma per me e' cosi'.. sicuramente mi perdo un sacco di opportunita' di crescita.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 02 Lug 2013, 11:23
Si ma per me leggere, come andare al cinema, e' una ricerca di relax e divertimento*, altre a passione, emozione, stimolo intellettuale. Se devo fatica' pure quando leggo...

* So che qui magari cio' e' impopolare, ma per me e' cosi'.. sicuramente mi perdo un sacco di opportunita' di crescita.
ascolta me, leggi il libro che ti ho consigliato di wallace
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 11:24
ascolta me, leggi il libro che ti ho consigliato di wallace

Adesso sto finendo il piu' classico di Chandler, che c'ho messo un casino di tempo per motivi personali, poi ho due Winslow che aspettano (dopo averne letti due). Savages e il prequel, ancora non ho capito quale devo leggere prima...
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 02 Lug 2013, 11:33
.. poi ho due Winslow che aspettano (dopo averne letti due). Savages e il prequel, ancora non ho capito quale devo leggere prima...

Stai come me.
 :)
Io ho deciso di seguire l'ordine di pubblicazione.
 ;)
Io ho letto anche Pattuglia dell'alba e ne ho comprati altri due, quando uno me piace, me piace...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 11:36
Io ho deciso di seguire l'ordine di pubblicazione.

Pure io, visto che LN tace su questo argomento. :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 11:37
ma su chi, su Winslow?
 :o
tara', è stato detto tutto su di lui

(ehhh, l'età)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 11:39
ma su chi, su Winslow?
 :o
tara', è stato detto tutto su di lui

(ehhh, l'età)

No, ho chiesto specificamente in che ordine leggere questi due e non ricordo risposte. Alla fine seguire l'ordine di pubblicazione mi pare la cosa piu' giusta.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 02 Lug 2013, 11:39
beh l'unico che si è esposto è stato Gesulio, ma s'è capito poco, ovviamente.
il dilemma era mi leggo le belve e poi il prequel che è uscito dopo o il contrario?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 11:40
beh l'unico che si è esposto è stato Gesulio, ma s'è capito poco, ovviamente.
il dilemma era mi leggo le belve e poi il prequel che è uscito dopo o il contrario?

Esatto.

Ehhh, l'eta' (cit.)  :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 11:42
beh l'unico che si è esposto è stato Gesulio, ma s'è capito poco, ovviamente.
il dilemma era mi leggo le belve e poi il prequel che è uscito dopo o il contrario?

scusate, eh
ma se uno scrive il prequel dopo, va letto dopo

(io l'ho letto prima, però)
 :pp
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 02 Lug 2013, 11:44
TACCI TUA.

Ehhh, l'eta' (cit.)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 02 Lug 2013, 13:17
(http://www.raccontopostmoderno.com/wp-content/uploads/2012/04/156_egan.png)
mi ha entusiasmato la scrittura, però non l'ho trovato memorabile come credevo, forse anche a causa del fatto che l'ho dovuto interrompere e riprendere varie volte, e per un romanzo che stravolge la linearità del racconto...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 13:18
(http://www.raccontopostmoderno.com/wp-content/uploads/2012/04/156_egan.png)
mi ha entusiasmato la scrittura, però non l'ho trovato memorabile come credevo, forse anche a causa del fatto che l'ho dovuto interrompere e riprendere varie volte, e per un romanzo che stravolge la linearità del racconto...

bello, però, eh

(stamo a legge le stesse cose)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 02 Lug 2013, 13:24
bello, però, eh

(stamo a legge le stesse cose)
next stop Qiù, tù?
 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 13:27
eh, fammelo rilegge pe' la 3^ volta
 8)

no, sto a legge underworld
intervallato da questo
(http://www.macrolibrarsi.it/data/cop/zoom/i/il-linguaggio-segreto-dei-neonati.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 02 Lug 2013, 13:39
eh, fammelo rilegge pe' la 3^ volta
 8)

no, sto a legge underworld
intervallato da questo
(http://www.macrolibrarsi.it/data/cop/zoom/i/il-linguaggio-segreto-dei-neonati.jpg)
da underworld ad underatrain, capisco.
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 02 Lug 2013, 13:41
beh l'unico che si è esposto è stato Gesulio, ma s'è capito poco, ovviamente.
il dilemma era mi leggo le belve e poi il prequel che è uscito dopo o il contrario?

ma brutto rinkòjonito, me spieghi che c'era da capi'?
te e quell'altro vdm...



per quanto riguarda winslow, non so che dirti... io ho letto prima le Belve e poi l'altro, ma per pura impossibilità di scelta... quando uscì le Belve c'era solo le Belve.
per me vai come ho fatto io, prima le belve e poi i re del mondo, quest'ultimo anche se un prequel, contiene riferimenti a Le belve, che se non hai letto ti perdi... dopodiché puoi anche leggerli in ordine, figurati. ma certi personaggi "minori" nel primo libro sono centrali nel secondo, quindi boh, per me la sequenza è quella...



ci riprovo:
leggili come cazzo te pare. così è più chiaro? str.onzo.... va a aiuta' l'amichi...  :p

Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 02 Lug 2013, 13:43
pustola putrefatta...finisci con un quindi boh, mavattenaffanculo.
 :^^
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 02 Lug 2013, 13:46
Citazione
quindi boh,

Mi ricordero' di dirti questo tutte le volte che mi chiederai un consiglio (e ci saranno, oooooooo se ci saranno).  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: gesulio - 02 Lug 2013, 13:57
pustola putrefatta...finisci con un quindi boh, mavattenaffanculo.
 :^^

ah quindi tu leggi l'ultima riga e basta... arin[...]ito nantra volta...

ho detto boh perché non l'ha ordinato nessuno cme vanno letti, però prima avevo specificato che nel secondo ci sono riferimenti al primo per cui andrebbero letti in questa sequenza anche se il secondo è un prequel.
tipo guerre stellari la minaccia fantasma, c'hai presente?


Mi ricordero' di dirti questo tutte le volte che mi chiederai un consiglio (e ci saranno, oooooooo se ci saranno).  :=))

eccone un altro che legge solo le ultime righe...

dato che è così, mi trovo costretto ad andare a capo per aggiungere che:




m'avete cacato la minchia, leggeteli come ve pare, pure dall'ultima pagina alla prima, tanto nun ce capite niente uguale.  :ass: :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 02 Lug 2013, 14:00
eh, fammelo rilegge pe' la 3^ volta
 8)

ma è davvero così bello sto libro?

Ho intraletto (neologismo) la trama e me sembra un polpettone che levate.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Lug 2013, 14:01
tutto je pòi di', tranne polpettone
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 02 Lug 2013, 14:15
tutto je pòi di', tranne polpettone

me fido e inserisco immediatamente in lista allora ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 02 Lug 2013, 14:17
Io sono rimasto delusissimo, una trama e un finale davvero appena accennati...
Mia moglie mi ha sentito dire ad alta voce 'che cagata' all'una di notte, dopo aver terminato l'ultimo paragrafo (leggo su ereader, e non facendo caso alla numerazione delle pagine non mi immagino 'quanto manca' mentra sto leggendo).
la trama secondo me nei primi due libri era abbastanza buona, nel libro 3 invece un "mosciume" continuo.. l'ho divorato in 3 giorni perché speravo che ad un certo punto succedesse qualcosa, e invece mi è successo quello che è successo a te: leggevo dal tablet e mi sono ritrovata all'ultima pagina senza nemmeno rendermene conto :(

ora mi sto rileggendo nel segno della pecora (è uscita una nuova edizione [non traduzione, solo packaging] e non ho resistito.. ho addirittura la prima prima di longanesi introvabile  :p ) e proseguirò con dansu dansu dansu per ricordarmi che lui sa scrivere ben di meglio! :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 06 Lug 2013, 15:53
io lo comprai quando uscì, memore della bellezza de 'Il nome della rosa'.
La prima lettura si arrestò a pag.40, a causa della pesantezza e lentezza dell'avvio.


Uguale anche io, fino a qui. L'ho ripreso quest'anno e sono riuscito a finirlo, ma al contrario tuo che l'hai divorato, per tigna e dopo tanta fatica.
Che ti devo dire, forse bisogna essere all'altezza di certi libri... Io ancora non lo sono, evidentemente...  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giorgione - 06 Lug 2013, 17:26
a me questo non è dispiaciuto...

(http://m2.paperblog.com/i/74/744761/shibumi-il-ritorno-delle-gru-T-lJsJy7.jpeg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 10 Lug 2013, 09:45
la trama secondo me nei primi due libri era abbastanza buona, nel libro 3 invece un "mosciume" continuo.. l'ho divorato in 3 giorni perché speravo che ad un certo punto succedesse qualcosa, e invece mi è successo quello che è successo a te: leggevo dal tablet e mi sono ritrovata all'ultima pagina senza nemmeno rendermene conto :(

ora mi sto rileggendo nel segno della pecora (è uscita una nuova edizione [non traduzione, solo packaging] e non ho resistito.. ho addirittura la prima prima di longanesi introvabile  :p ) e proseguirò con dansu dansu dansu per ricordarmi che lui sa scrivere ben di meglio! :)

Credo di averlo scritto da qualche parte: Murakami ha TOPPATO clamorosamente libro. La storia è scritta in maniera piatta, le descrizioni (musica, cibo, ambienti, stati d'animo) sono clamorosamente al di sotto dei suoi standards, il finale è una boiata clamorosa. Sono incaxxato come una bestia, il terzo volume non volevo nemmeno leggerlo ma un libro iniziato va comunque finito. Mammamia che cagata. Ho letto quasi tutto di Murakami, il libro che ho adorato (e divorato) più di tutti è stato Kafka sulla spiaggia, ma ho amato anche L'uccello che girava le viti del mondo, Dance, Dance, Dance e Norwegian Wood...1Q84 non sembra quasi nemmeno opera dello stesso autore.
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 10 Lug 2013, 09:46
Stamattina ho appena finito di leggere Sorgo Rosso di Mo Yan. L'ho trovato stupendo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 11 Lug 2013, 00:07
Credo di averlo scritto da qualche parte: Murakami ha TOPPATO clamorosamente libro. La storia è scritta in maniera piatta, le descrizioni (musica, cibo, ambienti, stati d'animo) sono clamorosamente al di sotto dei suoi standards, il finale è una boiata clamorosa. Sono incaxxato come una bestia, il terzo volume non volevo nemmeno leggerlo ma un libro iniziato va comunque finito. Mammamia che cagata. Ho letto quasi tutto di Murakami, il libro che ho adorato (e divorato) più di tutti è stato Kafka sulla spiaggia, ma ho amato anche L'uccello che girava le viti del mondo, Dance, Dance, Dance e Norwegian Wood...1Q84 non sembra quasi nemmeno opera dello stesso autore.

secondo me l'ha scritto Kawana Tengo


 :=))




scherzi a parte ad inizio settimana ho finito di leggere il 3° volume,
non avevo mai letto nulla di Murakami, diciamo che questa trilogia
sicuramente non mi ha entusiasmato, la fine sembrava scontata dopo
poche pagine, mi hanno consigliato (la gentilissima Naoko) di leggere
qualcos'altro dello stesso autore, sicuramente lo farò, capita che non
tutto ciò che si scriva sia qualcosa di memorabile
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 11 Lug 2013, 05:52
Sto circa al 70% di Savages di Winslow.
Ecco, per quanto le storie siano sempre godibili (anche se e' monotematico), si e' arrivati al punto in cui ha trovato lo schema, il filone, lo stile, e lo spinge a un livello cosi' estremo da risultare forzato e di conseguenza leggermente sgradevole.
Sono deluso e so che (a meno di grosse soprese) il Prequel richiedera' un piccolo sforzo da parte mia per finirlo senza incazzarmi.
Da uno intelligente come lui mi aspettavo creativita' invece di standardizzazione per mungere il pubblico adorante.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 11 Lug 2013, 09:32
Io, per quello che dici te, tendo a non leggere libri dello stesso autore in periodi ravvicinati, anche se mi sono piaciuti molto, e intermezzo con altri, così è più difficile coglierne lo schema; ma non ho mai trovato nessuno che appoggiasse questa mia teoria  :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 11 Lug 2013, 15:27
Io, per quello che dici te, tendo a non leggere libri dello stesso autore in periodi ravvicinati, anche se mi sono piaciuti molto, e intermezzo con altri, così è più difficile coglierne lo schema; ma non ho mai trovato nessuno che appoggiasse questa mia teoria  :D

Io faccio così (tranne che con Asimov), ma soprattutto per variare e non restare legato agli stessi stili.
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 11 Lug 2013, 18:29
Sto circa al 70% di Savages di Winslow.
Ecco, per quanto le storie siano sempre godibili (anche se e' monotematico), si e' arrivati al punto in cui ha trovato lo schema, il filone, lo stile, e lo spinge a un livello cosi' estremo da risultare forzato e di conseguenza leggermente sgradevole.
Sono deluso e so che (a meno di grosse soprese) il Prequel richiedera' un piccolo sforzo da parte mia per finirlo senza incazzarmi.
Da uno intelligente come lui mi aspettavo creativita' invece di standardizzazione per mungere il pubblico adorante.

Stessa mia sensazione quando ho letto questo libro.
E avevo letto tutti gli altri di Winslow.
Un consiglio, non vedere mai il film tratto dal libro che stai leggendo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 11 Lug 2013, 21:55
Io, per quello che dici te, tendo a non leggere libri dello stesso autore in periodi ravvicinati, anche se mi sono piaciuti molto, e intermezzo con altri, così è più difficile coglierne lo schema; ma non ho mai trovato nessuno che appoggiasse questa mia teoria  :D

io idem con patate, ho sempre il terrore che mi vengano a noia.

E faccio lo stesso per la musica
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 11 Lug 2013, 21:58
Io, per quello che dici te, tendo a non leggere libri dello stesso autore in periodi ravvicinati, anche se mi sono piaciuti molto, e intermezzo con altri, così è più difficile coglierne lo schema; ma non ho mai trovato nessuno che appoggiasse questa mia teoria  :D

Io ho la tendenza opposta e entro in fissa, ma questa esperienza mi fa riflettere e il tuo approccio va molto rivalutato :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 11 Lug 2013, 22:22
Credo di averlo scritto da qualche parte: Murakami ha TOPPATO clamorosamente libro. La storia è scritta in maniera piatta, le descrizioni (musica, cibo, ambienti, stati d'animo) sono clamorosamente al di sotto dei suoi standards, il finale è una boiata clamorosa. Sono incaxxato come una bestia, il terzo volume non volevo nemmeno leggerlo ma un libro iniziato va comunque finito. Mammamia che cagata. Ho letto quasi tutto di Murakami, il libro che ho adorato (e divorato) più di tutti è stato Kafka sulla spiaggia, ma ho amato anche L'uccello che girava le viti del mondo, Dance, Dance, Dance e Norwegian Wood...1Q84 non sembra quasi nemmeno opera dello stesso autore.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 12 Lug 2013, 23:00
Sto leggendo l'autobiografia di Martin Luther King. Sono a pagina 130 di 300 e poco più pagine.

Non riesco ad andare avanti, c'è troppa religione in mezzo, è più forte di me.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Lug 2013, 09:56
Sto leggendo l'autobiografia di Martin Luther King.
Non riesco ad andare avanti

manco lui
 8)
Titolo: libri
Inserito da: Tarallo - 15 Lug 2013, 09:58
Te sei sbajato co' Don King? La religione per un Pastore come MLK non era un dettaglio...


Sent from their iPhone
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 15 Lug 2013, 11:34
Ho appena iniziato Open, di Andre Agassi, aka A.K.A.. Se continua così fino alla fine, merita la vostra attenzione.
Titolo: Re:libri
Inserito da: DopoNesta - 15 Lug 2013, 14:15
http://www.express.co.uk/entertainment/books/412580/Book-Review-The-Reason-I-Jump-by-Naoki-Higashida
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 15 Lug 2013, 20:55
La religione per un Pastore come MLK non era un dettaglio...
Me ne sono accorto.

L'ho mollato. Adesso sto leggendo "I Malavoglia"; mi andava, tanto non me lo ricordo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 15 Lug 2013, 21:00
sto leggendo game of thrones

me pare un po' da regazzini
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 15 Lug 2013, 21:44
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4527328_0.jpg)


(http://host.uniroma3.it/riviste/romatrenews/download/shock_economy_naomi_klein.jpg)

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 17 Lug 2013, 09:00
sto leggendo game of thrones

me pare un po' da regazzini

In che senso???  :? :?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 17 Lug 2013, 09:36
appena messi nel kindle (non so in quale sequenza li leggerò, però)

(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4526652_0.jpg)

(http://www.10righedailibri.it/sites/default/files/imagecache/media/primapagine_copertine/stoner.gif)

(http://www.adelphi.it/spool/c235eae35411b95e3b1a2f6ff56fab1c_w_h_mw650_mh.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: maverickiv2007 - 17 Lug 2013, 12:57
Sto leggendo adesso "Sua Santità" di Gianluigi Nuzzi, l'autore di "Vaticano S.p.A."
(http://www.macrolibrarsi.it/data/cop/zoom/s/sua-santita-libro_54205.jpg)
Il libro è pesante, certo non divertente nè rilassante, ma molto ben argomentato e soprattutto ci sono le carte a supporto di quanto viene trattato.
Lo consiglio a chi di voi abbia il desiderio di capire qualcosa in più sul perché Benedetto XVI abbia abdicato e soprattutto sulle gerarchie ecclesiastiche e sulle dinamiche Vaticane.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 17 Lug 2013, 14:45
In che senso???  :? :?

che è scritto un po' povero
sarà che mi viene da paragonare sempre a LOTR ma in 2 settimane ho letto 5 libri
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 17 Lug 2013, 15:00
che è scritto un po' povero
sarà che mi viene da paragonare sempre a LOTR ma in 2 settimane ho letto 5 libri
Ok. E' molto scorrevole anche perchè Martin non è all'altezza della scrittura di Tolkien. (sempre secondo me!  :=)))
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 17 Lug 2013, 16:37
Certo, è che quando leggo libri fantasy (anche se solo sulla carta in questo caso) mi viene spontaneo il paragone
Si, sono un nerd di LOTR
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zaratommy - 18 Lug 2013, 12:44
Ho appena iniziato Open, di Andre Agassi, aka A.K.A.. Se continua così fino alla fine, merita la vostra attenzione.

OPEN è un capolavoro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Alexia68 - 19 Lug 2013, 17:06
(http://bompiani.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/4527328_0.jpg)

l'ho appena comprato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 20 Lug 2013, 18:53
Certo, è che quando leggo libri fantasy (anche se solo sulla carta in questo caso) mi viene spontaneo il paragone
Si, sono un nerd di LOTR

Io non leggo libri fantasy proprio perché il paraganoe con Tolkien sarebbe sempre impietoso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Paquito - 20 Lug 2013, 18:55
OPEN è un capolavoro.

Capolavoro capolavoro no, ma si fa leggere con molto piacere. L'ho divorato.

Il padre e' un pazzo, la descrizione del suo incontro con il padre della Graf rimarra' nella memoria.
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 22 Lug 2013, 11:51
Avete mai letto nulla di Don DeLillo?

Io sto leggendo ora Americana, non avevo letto mai nulla di suo e devo dire che non mi sta convincendo tantissimo.
Scrive bene, sia chiaro, a volte sa essere interessante nelle digressioni. Il problema è che tutto il libro è una digressione. Frammenti di cose accadute, con il montaggio di un regista ubriaco, spesso fatti insignificanti che non capisci perché diavolo ti stia dicendo quelle cose.
Alla lunga si fa pesantina e ora che ho superato la metà sto facendo il conto alla rovescia di quanto mi manca a finirlo. Non proprio quello che uno si aspetta da un romanzo, insomma.

Prima di accantonare De Lillo vorrei sapere cosa ne pensate, se ho iniziato dal libro sbagliato e gli altri sono tutt'altra cosa o se si tratta di un mio grave limite e anche nei più famosi Rumore Bianco e Underworld usa lo stesso stile.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 22 Lug 2013, 11:55
Io ho letto underworld,  lo ho finito ma con fatica e ho avuto i tuoi stessi dubbi, vorrei però riprovare a leggerlo...
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 24 Lug 2013, 13:26
Un gran bel libro:
(http://2.bp.blogspot.com/_akBZDT0TpKU/TSSpAB8x0vI/AAAAAAAAADM/mP68ytgWUwE/s1600/Il+club+degli+incorreggibili+ottimisti.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 24 Lug 2013, 18:11
Un gran bel libro:
(http://2.bp.blogspot.com/_akBZDT0TpKU/TSSpAB8x0vI/AAAAAAAAADM/mP68ytgWUwE/s1600/Il+club+degli+incorreggibili+ottimisti.jpg)

L'ho comprato per l'estate.

Senno' ho appena finito questo :
(http://www.eclipse-magazine.it/wp-content/uploads/stories/Letteratura/Letteratura_Narrativa/Istantanea_di_un_amore_-_Susana_Fortes_-_Nord.jpg)

Il titolo in Italiano é assurdo, cosi' come la copertina.
Sembra un libro Harmony.
Invece é la storia terribile e affascinante dell'amore tra Robert capa e Gerda Taro.
Questa é la copertina francese.
Altra cosa.

(http://a398.idata.over-blog.com/1/83/30/54/litterature-espagnole/en-attendant-robert-capa-01.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Lug 2013, 18:13
(non solo i film, ma pure i libri riusciamo a rovinare nella traduzione...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 28 Lug 2013, 19:41
Dopo aver divorato trilogia sporca, ho preso questo per l'estate

(http://s22.postimg.org/oa6jd3ii9/gutierrez_animal.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Audrey - 29 Lug 2013, 09:52
Senno' ho appena finito questo :
(http://www.eclipse-magazine.it/wp-content/uploads/stories/Letteratura/Letteratura_Narrativa/Istantanea_di_un_amore_-_Susana_Fortes_-_Nord.jpg)


caro IB, appena letto il nome dell'autrice ho sobbalzato temendo per la tua incolumità.... spero sia stata una buona lettura, me lo saprai dire, per certo il suo scritto precedente è una delle cose più orride io abbia mai letto, una vera e propria truffa al mio QI (Quattrocento, ndA), astienitiene, per carità....  :nono:

io invece in questo momento sono stata folgorata dalla coppia Fruttero & Lucentini, mai letto nulla finora.... ma dopo aver soggiornato a giugno per una settimana in Maremma non ho potuto fare a meno di leggere questo

(http://www.rai.it/dl/images/1291717217397enigma.jpeg)

e adorarlo

ora mi sono buttata su questo

(http://librairie.files.wordpress.com/2007/05/la_donna_della_domenica.jpg)

entrambi mi piacciono per l'atmosfera inevitabilmente agée, vagamente snob (o meglio, anti-snob) e per le digressioni che servono a costruire personaggi a tutto tondo, anche quelli minori, in modo da renderli indimenticabili
 
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 29 Lug 2013, 09:55
al mio QI (Quattrocento, ndA),

 :o :o :o :o :o :o :o :o :o :o

Einstein tefanasega!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 29 Lug 2013, 10:00
Torno su Winslow, per chiudere la mia partecipazione.
Delusissimo dal Prequel, si parla addosso, si piace, non si rinnova. Malissimo.
Ho goduto moltissimo col Cane, molto con Frankie Machine, Savages ha dato i primi, forti segni di aridita' d'idee, Kings of Cool is the nail in the coffin.
Comunque grazie del consiglio, ho conosciuto un autore nuovo, un gran libro (The Power of the Dog)  e ora so tutto del Drug Cartel messicano.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Audrey - 29 Lug 2013, 10:03
ma no, non mi sono spiegata... è il titolo del "capolavoro" al contrario!

 :sisisi: http://librolibrando.wordpress.com/2011/09/25/quattrocento-susana-fortes/

(....o mi stai prendendo in giro?  :? )
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 29 Lug 2013, 10:14
Torno su Winslow, per chiudere la mia partecipazione.
Delusissimo dal Prequel, si parla addosso, si piace, non si rinnova. Malissimo.
Ho goduto moltissimo col Cane, molto con Frankie Machine, Savages ha dato i primi, forti segni di aridita' d'idee, Kings of Cool is the nail in the coffin.
Comunque grazie del consiglio, ho conosciuto un autore nuovo, un gran libro (The Power of the Dog)  e ora so tutto del Drug Cartel messicano.
Io ho finito ieri sera Le Belve (Savages), l'ho letto in due giorni.
Ovviamente concordo con te sull'abisso che lo separa dal Cane e da Frankie (io ho letto pure La pattuglia dell'alba  e non mi è dispiaciuto). Da notare che lo stile narrativo di Winslow cambia in maniera totale rispetto ai precedenti, qui si avvicina mooooolto allo stile dell'ultimo Ellroy, sembra scritto da un altro autore.
Secondo me quando scriveva j'ha dato forte di cannabis sativa.
Comunque vado avanti, ora mi leggo il prequel e poi ne ho altri tre, praticamente tutto quello che ha scritto.
 :poof:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 31 Lug 2013, 16:26
Limonov (prime 70 pagine) non sembra affatto male.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 31 Lug 2013, 16:31
Limonov (prime 70 pagine) non sembra affatto male.
;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 31 Lug 2013, 22:38
letto metà Ebano, ringrazio con tutto il cuore chi lo ha segnalato.
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 01 Ago 2013, 07:06
letto metà Ebano, ringrazio con tutto il cuore chi lo ha segnalato.

Molto belli anche "La prima guerra del football" e "Ancora un giorno".
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 01 Ago 2013, 10:24
sto leggendo questo qui

(http://www.sorpresa.sm/img/sezioni/item__1233336023.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 01 Ago 2013, 11:14
sto leggendo questo qui

(http://www.sorpresa.sm/img/sezioni/item__1233336023.jpg)

stupendo, zo'
(no tu)

un libro che ti segna
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 03 Ago 2013, 15:39
Finito Open, di Agassi (e Moehringer).

Bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 04 Ago 2013, 00:02
Finito Open, di Agassi (e Moehringer).

Bello.

Dopo aver finito Open in un amen, di Moehringer ho letto sia "Il bar delle grandi speranze" sia "Pieno giorno"

Te li consiglio entrambi
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 04 Ago 2013, 04:36
sto leggendo questo qui

(http://www.sorpresa.sm/img/sezioni/item__1233336023.jpg)

Io ancora non mi sono ripreso dalla lettura.
Tanto da non poter acquistare la scrivania di Porga, per dire.

Ho iniziato oggi: "Auschwitz: ero il numero 220543" di Denis Avey
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 04 Ago 2013, 10:11
senza fare facile ironia, per caso qualcuno ha letto questo libro?

(http://rizzoli.rcslibri.corriere.it/shared_libri/cover/medium/1706599_0.jpg)

L'anno scorso, all'inizio mi sono rifiutata di leggere la trilogia delle sfumature perché pensavo fosse solo una trovata commerciale. Poi ho "acquistato" l'ebook e ho iniziato a leggerlo, e mi sono resa conto che, a mio avviso, era ben peggio di un'operazione commerciale. E' un Harmony porno. In ufficio ho sentito di mariti che dopo aver preso in giro le mogli per aver letto il primo, hanno regalato loro gli altri due volumi perché entusiasti degli effetti collaterali derivati dalla lettura. E non sto scherzando eh.
Scritto malissimo - secondo me - la tipa ha capito bene come avere seguito, perché ha pensato a quello che avrebbe potuto stuzzicare lei, 50enne sposata con figli, e a donne simili.
Infatti sono rimasta inizialmente colpita dal fatto che in realtà il target ha abbracciato età dai 20 a 70 anni. Poi però ho capito che in realtà quello che ha attratto il 70% delle lettrici, non è stato il lato sex, ma la favola. Questo bellissimo giovane uomo, ricchissimo, con problemi legati alla sua infanzia che sì, ha giusto qualche piccolo problema di autocontrollo e di fiducia, ma poi per la sua Ana (notare l'abbreviazione secondo me non casuale che si usa per il nome della protagonista) fa e farebbe di tutto, per amore. Quindi, sempre a mio avviso,  al di la degli effetti collaterali, ha avuto successo per la fairy tail alla base della storia.


Ma invece un libro erotico scritto da una ex porno star di 25 anni? Personalmente se dovessi scegliere un libro erotico forse preferirei quello di una del mestiere piuttosto che quello di una casalinga disperata. Non so i dati di vendita di questo libro, ma non mi pare ci sia stato un boom di vendite come per le sfumature.
E secondo me proprio perché manca la favola.

p.s.: mentre scrivevo cercavo i dati di vendita della Grey, e ho invece trovato questo articolo  (http://daily.wired.it/news/cultura/2013/06/14/sasha-grey-libro-46295.html)che recensisce il libro che più o meno la pensa come me sulle sfumature.

Titolo: R: libri
Inserito da: sharp - 04 Ago 2013, 11:12
Se parliamo di libri erotici allora è meglio rivolgersi ai maestri del genere
Anais Nin 
Il marito dell'Arsan

Poi se piacciono le cose un po' reali/hard consiglio vivamente
De Sade o l'Henry Miller nella versione "Opus Pistorum" (un must)

8)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:R: libri
Inserito da: naoko - 04 Ago 2013, 11:16
Se parliamo di libri erotici allora è meglio rivolgersi ai maestri del genere
Anais Nin 
Il marito dell'Arsan


Ma Sharp OVVIO non l'ho nemmeno scritto perché mi pareva scontato! :))
Chiedevo se qualcuno avesse letto la Grey perchè a dire il vero sono curiosa, pare sia un piccolo genio e non solo nel porno  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 04 Ago 2013, 11:18
Ma Sharp OVVIO non l'ho nemmeno scritto perché mi pareva scontato! :))
Chiedevo se qualcuno avesse letto la Grey perchè a dire il vero sono curiosa, pare sia un piccolo genio e non solo nel porno  ;)

La Grey ha fatto la qualunque in campo artistico.
L'intervista che le ha fatto Andrea Diprè è una delle cose più esilaranti del millennio. :DD
Titolo: Re:R: libri
Inserito da: Zombi - 04 Ago 2013, 14:16
Se parliamo di libri erotici allora è meglio rivolgersi ai maestri del genere
Anais Nin 
Il marito dell'Arsan

Poi se piacciono le cose un po' reali/hard consiglio vivamente
De Sade o l'Henry Miller nella versione "Opus Pistorum" (un must)

8)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

..e mettece pure Histoire d'O
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 04 Ago 2013, 19:41
Dopo aver finito Open in un amen, di Moehringer ho letto sia "Il bar delle grandi speranze" sia "Pieno giorno"

Te li consiglio entrambi

Obbedisco.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 05 Ago 2013, 07:11
Obbedisco.
:)

Sono rimasto folgorato dal ritmo della prosa di Moehringer.

Ora, tra lui e Roth ce ne passa, ma il ragazzo (in fondo è del '64) si farà...


Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Ago 2013, 22:25
Dopo aver preso una pausa da game of thrones (mi mancano gli ultimi 2 libri)
ho divorato
Noi, di Zamjatin

prossimi libri: I Barbari di Baricco, Manituana e Il meglio che possa capitare a una brioche
ho comprato pure il Potere del Cane
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 05 Ago 2013, 22:32
... ho comprato pure il Potere del Cane

Bravo! ;)
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Ago 2013, 22:33
Bravo! ;)

TUTTI ne avete parlato così bene, m'è venuta la curiosità
Titolo: Re:libri
Inserito da: FuoriPorta - 13 Ago 2013, 11:48
appena finito Acciaio di Silvia Avallone, davvero molto bello, ed ora mi vedo pure il film tratto dal romanzo, anche se so già che il film mi deluderà come sempre(unica eccezione la leggenda del pianista sull'oceano).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 13 Ago 2013, 11:52
Dopo la delusione degli ultimi due Winslow mi sono buttato su un classico per riprendermi.
E devo dire che questo libro di Carl Hiaasen (di cui ho lettto 4 o 5 altri "gialli"), intitolato Bad Monkey, mi ha veramente risollevato. Storia, personaggi e prosa davvero freschi, vivaci, interessanti, sempre con ironia ma in ottimo stile. E pulp il giusto. Sto a meta' ma so gia' che e' un libro godibilissimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 16 Ago 2013, 01:08
Partita martedì a pranzo con un solo libro cartaceo, Storia di una capinera del buon vecchio verga. Era da un bel po' che non leggevo libri di più di 150 fa di autori italiani, e devo dire che all'inizio ero quasi infastidita dall'uso di forme desuete. Invece pagina dopo pagina la storia della povera Maria mi ha conquistata. Martedì sera avevo già finito il libro, sono stata di compagnia per i miei amici  :pp
Ho poi provato a leggere vari e-book, ma mi sento ancora nella campagna catanese di Verga. La vividitá delle descrizioni paesaggistiche e la crudezza dei sentimenti fanno sembrare tutto il resto finto e irreale.
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 16 Ago 2013, 18:43
Un gran bel libro:
(http://2.bp.blogspot.com/_akBZDT0TpKU/TSSpAB8x0vI/AAAAAAAAADM/mP68ytgWUwE/s1600/Il+club+degli+incorreggibili+ottimisti.jpg)

Appena finito.Che dire, meraviglioso.
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 16 Ago 2013, 20:24
...ma mi sento ancora nella campagna catanese di Verga. La vividitá delle descrizioni paesaggistiche e la crudezza dei sentimenti fanno sembrare tutto il resto finto e irreale.

Le novelle di Verga sono stupende! Mi piacciono molto più dei romanzi "classici".
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 17 Ago 2013, 12:31
Dopo aver preso una pausa da game of thrones (mi mancano gli ultimi 2 libri)
ho divorato
Noi, di Zamjatin


prossimi libri: I Barbari di Baricco, Manituana e Il meglio che possa capitare a una brioche
ho comprato pure il Potere del Cane

Beato te. Io a metà, da buon pessimo lettore, ho lasciato.

Adesso ho iniziato "Il cabalista di Lisbona" di Richard Zimler. Per il momento mi sta piacendo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 19 Ago 2013, 12:58
Ho finito da poco il pompatissimo e reclamizzatissimo "Educazione Siberiana".
A me è sembrato una ca.ga.ta incommensurabile, inverosimile fino ad irritarmi.
Sono così strano?
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 20 Ago 2013, 11:37
finito Dance dance di Murakami
lui sa scrivere e anche bene si vede(e questo lo avevo notato nella saga di 1Q),
dove pur non entusiasmandomi almeno in parte non mi era dispiaciuto,
però boh a me questo libro non è piaciuto .

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Ago 2013, 12:18
Appena finito.Che dire, meraviglioso.

comprollo
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 15:20
finito Dance dance di Murakami
lui sa scrivere e anche bene si vede(e questo lo avevo notato nella saga di 1Q),
dove pur non entusiasmandomi almeno in parte non mi era dispiaciuto,
però boh a me questo libro non è piaciuto .


QUOQUE TU SHARP!!!
Ma hai letto Dance Dance Dance senza aver prima letto "Nel segno della pecora"? Perché la pecora (che poi è il mio preferito) è assolutamente propedeutica alla danza!

In realtà si chiama "tetralogia del ratto" ed è composta dai libri:
-Kaze no uta o kike (Ascolta la canzone del vento) - 1979 mai tradotto in italiano
-1973-nen no pinbōru (Il flipper del 1973) - 1980 mai tradotto in italiano
- Hitsuji o meguru Bōken (nel segno della pecora) - 1982 esiste in due versioni una del 1992 della Longanesi chiamata "sotto il segno della pecora" (introvabile, cimelio per collezionisti. Io ovviamente ce l'ho  8)) ) con traduzione dalla traduzione inglese, e la versione Einaudi del 2010 "nel segno della pecora" tradotta dal giapponese
- Dansu Dansu Dansu (dance dance dance) - 1988 in italia edito da Einaudi nel 1998

Niente, è che quando non piacciono sti libri mi sento come si mi avessero offeso un parente :s

 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Ago 2013, 15:23
Niente, è che quando non piacciono sti libri mi sento come si mi avessero offeso un parente

ah, e pensa che io stavo a scrive che murakamiharuki era il tipo di suicidio che volevo mettere in atto alla decima pagina

 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 15:30
ah, e pensa che io stavo a scrive che murakamiharuki era il tipo di suicidio che volevo mettere in atto alla decima pagina

 :p

 :lol:

ma hai letto qualcosa?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Ago 2013, 15:34
norwegian wood (nel quale c'eri pure tu) e l'uccello co' du palle così'
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 20 Ago 2013, 15:34
io ho letto norwegian wood, carino si, ma non mi ci sdilinquo ..... :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 15:41
norwegian wood (nel quale c'eri pure tu)

 :oops: (preciso che al di la di tutto io mi riconosco molto di più in midori comunque)

l'uccello co' du palle così'

beh sì, l'uccello è abbastanza pesante.. io stessa non sono riuscita a leggerlo più di una volta e mezza!
io ho letto norwegian wood, carino si, ma non mi ci sdilinquo ..... :p
norwegian wood non rispecchia pienamente lo stile di murakami.

date una chance alla pecora!  :love:

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41ohpnSyl0L._AA258_PIkin4,BottomRight,-45,22_AA280_SH20_OU29_.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 20 Ago 2013, 15:47
date una chance alla pecora!  :love:

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41ohpnSyl0L._AA258_PIkin4,BottomRight,-45,22_AA280_SH20_OU29_.jpg)

lo metto in lista, se poi è una sòla ti vengo a cercare ....:DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Ago 2013, 15:52
che poi, voglio di', il titolo era già presente in una famosa barzelletta sulla champions league
 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 20 Ago 2013, 16:07
bono per il tavolo che nazzica.
 8)
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: sharp - 20 Ago 2013, 17:28
bono per il tavolo che nazzica.
 8)


Ahahah no dai nessun libro merita questa fine , anzi si quelli di Buttafuoco ;)

Naoko scusa se t'ho offeso non era mia intensione, ho letto quelli perché tra il marasma di titoli digitali che mi ritrovo è il primo di  Murakami che ho visto :)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: blow - 20 Ago 2013, 17:43
Avesse avuto un altro titolo che finiva con...pecora, forse me lo sarei pure letto!!

 :lol:
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 17:50

Naoko scusa se t'ho offeso non era mia intensione, ho letto quelli perché tra il marasma di titoli digitali che mi ritrovo è il primo di  Murakami che ho visto :)

tranquillo sharp, non l'ho affatto presa sul personale :s :s :s

 :lol:

Avesse avuto un altro titolo che finiva con...pecora, forse me lo sarei pure letto!!

 :lol:

perchè sei un sempliciotto e un :oink:

 :prr:
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: blow - 20 Ago 2013, 17:58

perchè sei un sempliciotto e un :oink:

 :prr:

io?
ma che hai capito?
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 20 Ago 2013, 19:21
Ho letto molti libri di Murakami, ma quello che mi e' piaciuto di piu' e' stato appunto Dance Dance Dance.

Ho scoperto da poco che invece Tokio Blues, che lessi per primo *, e Norvegian wood sono lo stesso libro  :)

Ma perche' l'hanno ripubblicato con un titolo diverso?

Cmq, il libro piu' bello che ho letto quest'anno e' stato STONER.

Mi ha davvero turbato.

* il primo libro di Murakami che ho letto intendo.Mica che sono stato il primo a leggerlo  :beer:
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 19:56
Ho letto molti libri di Murakami, ma quello che mi e' piaciuto di piu' e' stato appunto Dance Dance Dance.

Ho scoperto da poco che invece Tokio Blues, che lessi per primo *, e Norvegian wood sono lo stesso libro  :)

Ma perche' l'hanno ripubblicato con un titolo diverso?


Il titolo originale è "noruwei no mori" = norwegian wood. Nella prima edizione Feltrinelli il titoli era stato cambiato in "Tokyo blues", che ti dirò trovo abbastanza azzeccato :))

sent from naoko's PadFone 2

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 20 Ago 2013, 20:26
Cmq, il libro piu' bello che ho letto quest'anno e' stato STONER.

lo sto leggendo adesso
è stupefacente come williams sia riuscito a rendere interessante la mediocrità
Titolo: Re:libri
Inserito da: est1900 - 20 Ago 2013, 20:54
Quest'estate, nei ritagli di tempo, mi sono divorato E poi siamo arrivati alla fine di Johsua Ferris.

http://www.ibs.it/code/9788854501416/ferris-joshua/poi-siamo-arrivati.html

Molto carino.
Titolo: Re:libri
Inserito da: ex - 20 Ago 2013, 22:03
:lol:

ma hai letto qualcosa?


Naoko, invece kafka sulla spiaggia, com'è secondo te? io dopo 50 pagine l'ho abbandonato. un mattone. :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 20 Ago 2013, 22:09

Naoko, invece kafka sulla spiaggia, com'è secondo te? io dopo 50 pagine l'ho abbandonato. un mattone. :)


Questo me lo cacci subito. :DD
Titolo: libri
Inserito da: laziAle82 - 20 Ago 2013, 22:12

Questo me lo cacci subito. :DD

Via.
Subito.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 20 Ago 2013, 22:32

Naoko, invece kafka sulla spiaggia, com'è secondo te? io dopo 50 pagine l'ho abbandonato. un mattone. :)

a dire il vero ho avuto la stessa identica sensazione, è un libro che non devi mollare perchè se all'inizio è 'na palla vera moooooooooolto lento, alla fine del libro ti accorgi che hai fatto un viaggio meraviglioso!

io l'ho iniziato e mollato molte volte, poi un viaggio di lavoro di due settimane a Lisbona e l'ho divorato!  :)

dagli un'altra chance! :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 20 Ago 2013, 22:47
a dire il vero ho avuto la stessa identica sensazione, è un libro che non devi mollare perchè se all'inizio è 'na palla vera moooooooooolto lento, alla fine del libro ti accorgi che hai fatto un viaggio meraviglioso!

io l'ho iniziato e mollato molte volte, poi un viaggio di lavoro di due settimane a Lisbona e l'ho divorato!  :)

dagli un'altra chance! :))

Daje che questo e' l'anno di Kafka.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 20 Ago 2013, 23:08
a dire il vero ho avuto la stessa identica sensazione, è un libro che non devi mollare perchè se all'inizio è 'na palla vera moooooooooolto lento, alla fine del libro ti accorgi che hai fatto un viaggio meraviglioso!

io l'ho iniziato e mollato molte volte, poi un viaggio di lavoro di due settimane a Lisbona e l'ho divorato!  :)

dagli un'altra chance! :))

Io ce l'ho pronto da due-tre mesi sulla libreria. Però voglio aspettare che ritorni il fresco per cominciare a leggerlo  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 21 Ago 2013, 02:33
Resistere non serve a niente - Walter Siti

Capolavoro assoluto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 21 Ago 2013, 08:02
Resistere non serve a niente - Walter Siti

Capolavoro assoluto.

ho letto recensioni assolutamente contrastanti: da ciofeca assoluta a capolovoro
come mai?

http://www.amazon.it/product-reviews/8817058467/ref=dp_top_cm_cr_acr_txt?ie=UTF8&showViewpoints=1
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 21 Ago 2013, 08:36
ho letto recensioni assolutamente contrastanti: da ciofeca assoluta a capolovoro
come mai?

http://www.amazon.it/product-reviews/8817058467/ref=dp_top_cm_cr_acr_txt?ie=UTF8&showViewpoints=1

non saprei.
io sto a metá e sono incantato.
per me è un'istantanea perfetta ( e qunidi amara ) di quello che devi sapere sull'italia del 2013
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 21 Ago 2013, 12:11
di Siti, lessi, anni fa, Il Contagio
Niente male.
Titolo: Re:libri
Inserito da: syrinx - 21 Ago 2013, 14:42
Ho letto "La mia vita disegnata male" di Gipi. Capolavoro assoluto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 22 Ago 2013, 09:18
(http://www.stradanove.net/libri/il-giardino-delle-bestie-erik-larson/image)

Finito ieri sera. Molto molto bello.
Ambientano a Berlino dal 1934 al 1937 descrive i cambiamenti nella politica e soprattutto nella società tedesca durante l'ascesa al potere dei nazisti, visti con gli occhi dell'ambasciatore americano Dodd e della sua famiglia.

La particolarità del romanzo è che tutti di dialoghi, le considerazioni, i pensieri dei protagonisti sono tratti da diari, documenti ufficiali, lettere e altre fonti esistenti, aumentando così la veridicità storica del libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 22 Ago 2013, 10:27
(http://www.stradanove.net/libri/il-giardino-delle-bestie-erik-larson/image)

Finito ieri sera. Molto molto bello.
Ambientano a Berlino dal 1934 al 1937 descrive i cambiamenti nella politica e soprattutto nella società tedesca durante l'ascesa al potere dei nazisti, visti con gli occhi dell'ambasciatore americano Dodd e della sua famiglia.

La particolarità del romanzo è che tutti di dialoghi, le considerazioni, i pensieri dei protagonisti sono tratti da diari, documenti ufficiali, lettere e altre fonti esistenti, aumentando così la veridicità storica del libro.
Ero in stallo con un libro pseudo "storico", ma mi hai fatto venire voglia di leggere questo! :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 22 Ago 2013, 10:33
Ma che libro è il potere del cane?  :o
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 22 Ago 2013, 10:38
Ero in stallo con un libro pseudo "storico", ma mi hai fatto venire voglia di leggere questo! :))

 :=))

Ma che libro è il potere del cane?  :o

Bellissimissimissimo!!!!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 22 Ago 2013, 11:57
io ho divorato Mille splendidi soli di Hosseini
(http://digilander.libero.it/pepepandy/w/9/commosso.gif)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 22 Ago 2013, 12:04
io ho divorato Mille splendidi soli di Hosseini
(http://digilander.libero.it/pepepandy/w/9/commosso.gif)

 ;)
più bello del Cacciatore di aquiloni
t'è scesa la lacrima?
confesso che IO mi son dovuto stropicciare l'angoletto dell'occhio...
libro che ogni donna dovrebbe leggere, secondo me.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 22 Ago 2013, 12:06
si, molto più bello!
.. diciamo che sto periodo poi sono ancora più sensibile :))

si, hai proprio ragione
dovrebbe leggerlo ogni donna
ma forse anche ogni uomo ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 22 Ago 2013, 12:09
Io l'ho fatto, infatti.
Comunque era quello che ci voleva in questo periodo della tua vita...
Un bacio
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 22 Ago 2013, 12:31
accetto consigli sulla stessa scia... :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 22 Ago 2013, 12:33
i miei ultimi 3:

cominciamo con il Lamento del maestro Portnoy

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788806173951)

lavoro giovanile, non all'altezza della produzione successiva, ma comunque godibile e scorrevole, anche per l'argomento trattato.

passiamo al super celebrato Easton Ellis di American Psycho

(http://mondobalordo.files.wordpress.com/2010/03/american-psycho.jpg)

una grossa delusione, avevo grandi aspettative su questo libro, a causa della sua fama IMHO ingiustificata.
Eccessivamente lungo, si sarebbero potute tagliare 200 pagine senza nulla togliere alla trama, pedante e tassonomico nelle descrizioni degli abiti e degli oggetti, susseguirsi degli eventi prevedibile senza alcuna suspance, lo sconsiglio.

Passiamo al caso letterario degli ultimi anni, lo Strano caso:

(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788806166489)


Davvero un bel libro, molto profondo e poetico ma, c'è un MA grosso come una casa

SPOILER

Per chi lo ha letto e mi rivolgo principalmente ai lettori di sesso maschile, con figli, non pensate che l'autore sia stato quantomeno ingeneroso con il personaggio del padre di Cristopher ?
Voglio dire, viene lasciato dalla moglie, che se ne va con quella merda del sig. Shears, si rimbocca le maniche e riesce a coniugare, da solo, lavoro e gestione di un figlio problematico. E' lui che lo va a riprendere in giro per il quartiere, di notte, che gli cucina e gli lava, che ne gestisce le intemperanze ed i periodi difficili, mica la madre, che se ne sta bella bella a Londra a trombare con Shears, però scrivendogli una lettera a settimana, vuoi mettere ?
Anche l'episodio dell'uccisione del cane, seppur deplorevole, è umano e comprensibile, si aspettava, sentimentalmente e umanamente, qualcosa di più da lei e la delusione è stata grande, tra l'altro si intuisce anche che lei abbia pronunciato frasi sgradevoli sulla disabilità di Cristopher.
Va bene la parabola della madre prodiga, ma il vero eroe del libro, nella sua normalità è proprio il padre.
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 22 Ago 2013, 12:53
passiamo al super celebrato Easton Ellis di American Psycho

(http://mondobalordo.files.wordpress.com/2010/03/american-psycho.jpg)

una grossa delusione, avevo grandi aspettative su questo libro, a causa della sua fama IMHO ingiustificata.
Eccessivamente lungo, si sarebbero potute tagliare 200 pagine senza nulla togliere alla trama, pedante e tassonomico nelle descrizioni degli abiti e degli oggetti, susseguirsi degli eventi prevedibile senza alcuna suspance, lo sconsiglio.

American psycho non è un giallo: è un libro sull'ossessione di un serial killer specchiata nell'ossessione per i consumi della societa' yuppie anni 80.
Le descrizioni degli abiti e degli oggetti ( cosi come le deliranti recensioni di musicisti pop ) sono funzionali
alla rappresentazione di tale ossessivita'.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 22 Ago 2013, 13:05
American psycho non è un giallo: è un libro sull'ossessione di un serial killer specchiata nell'ossessione per i consumi della societa' yuppie anni 80.
Le descrizioni degli abiti e degli oggetti ( cosi come le deliranti recensioni di musicisti pop ) sono funzionali
alla rappresentazione di tale ossessivita'.

si certo, non è un giallo, mi sono spiegato  male.
quello che volevo dire è che la ripetizione, ossessiva appunto, di situazioni, abiti ed oggetti, tutti uguali, per 500 pagine, risulta pesante ed eccessiva, sempre IMHO ovviamente
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: sharp - 22 Ago 2013, 13:20
American psycho non è un giallo: è un libro sull'ossessione di un serial killer specchiata nell'ossessione per i consumi della societa' yuppie anni 80.
Le descrizioni degli abiti e degli oggetti ( cosi come le deliranti recensioni di musicisti pop ) sono funzionali
alla rappresentazione di tale ossessivita'.

Concordo a me piacque 8)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 22 Ago 2013, 13:51
accetto consigli sulla stessa scia... :))

A me sono rimasti nel cuore i due libri di Falcones: La cattedrale del mare e La mano di Fatima.
Però sono romanzi un pochino diversi dove si intreccia la storia, la religione e l'amore, suscitando una selva di emozioni, sono bei tomi, ma scorrono via che è un piacere.
Titolo: libri
Inserito da: Tarallo - 22 Ago 2013, 14:02
Vabbe' Philip Roth va letto TUTTO.


Sent from their iPhone
Titolo: R: libri
Inserito da: sharp - 22 Ago 2013, 14:07
Per chi non avesse mai letto nulla di Jorge Amado lo straconsiglio, uno dei più grandi del secolo passato,credo di aver letto tutti i suoi libri tradotti in italiano, molti sono dei capolavori ma comunque non ce n'è stato uno che non fosse valsa la pena leggere

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 24 Ago 2013, 11:44
Ho appena finito tutta la saga del Commissario Ricciardi di Maurizio De Giovanni.

Lo consiglio agli amanti del genere e non.

Adesso sono alle prese con Il metodo del Coccodrillo, che scorre che è una bellezza

Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 24 Ago 2013, 15:45
i miei ultimi 3:

 

passiamo al super celebrato Easton Ellis di American Psycho

(http://mondobalordo.files.wordpress.com/2010/03/american-psycho.jpg)

una grossa delusione, avevo grandi aspettative su questo libro, a causa della sua fama IMHO ingiustificata.
Eccessivamente lungo, si sarebbero potute tagliare 200 pagine senza nulla togliere alla trama, pedante e tassonomico nelle descrizioni degli abiti e degli oggetti, susseguirsi degli eventi prevedibile senza alcuna suspance, lo sconsiglio.


la forza questo libro cult degli anni Ottanta è esattamente nella dettaglata descrizione di abiti e oggetti, ove le caratteristiche umane sono espunte

è un libro che va contestualizzato, altrimenti non lo si capisce
Titolo: Re:R: libri
Inserito da: Zombi - 24 Ago 2013, 15:46
Per chi non avesse mai letto nulla di Jorge Amado lo straconsiglio, uno dei più grandi del secolo passato,credo di aver letto tutti i suoi libri tradotti in italiano, molti sono dei capolavori ma comunque non ce n'è stato uno che non fosse valsa la pena leggere

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

letti tutti e tutto
un titano della letteratura novecentesca
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 25 Ago 2013, 02:34
in un'interessante 48 ore nella ridente località - che mi diede un natale - di San Martino al Cimino (VT) [4.000 abitanti (età media 78 anni), 8 ristoranti, 5 bar, 1 cimitero, nessuna possibilità che un 3g funzioni propriamente ma una delle chiese più belle del mondo], oltre a prendere 5 kg la noia mi ha portato a divorare diversi libri:
(http://sportstory.it/wp-content/uploads/2012/01/Agassi-191x300.jpg)
Divorato in una notte insonne. Più per voyerismo a dire il vero eh.. E poi è sposato alla mia tennista preferita!

siccome avevo finito questo e non avevo portato altri libri pensando di non avere tempo per leggere altro, ho riletto questo, che era li in prestito a mia madre

(http://www.informagiovani.obizzi.it/media/comune/images/InformaGiovani/nei_giardini_d_acqua.jpg)

Ecco questo è un gran libro. Ambientato nella Istanbul del tremendo terremoto del 1999, è la storia di una famiglia Curda, fondamentalista islamica, emigrata a Istanbul dopo la guerra. Affronta il difficile equilibrio delle due facce di Istanbul: la libertà di espressione a tutti i costi (sostenuta anche dai numerosi cittadini europei/nord americani) e il rispetto delle tradizioni. Dove però per tradizioni non si parla delle tradizioni turche in senso stretto, ma di quelle di un popolo (Curdo) che è stato suo malgrado costretto a vivere in un paese di tradizioni a volte troppo diverse dalle loro. (sì oltre che col Giappone sto in fissa pure con la Turchia :p )

OVVIAMENTE, finito questo non potevo che rileggere
(http://img3.libreriauniversitaria.it/BIT/240/646/9788806216467.jpg)

e sono rimasta indietro con i libri che invece ho iniziato da un po', ma con i quali non riesco ad andare avanti  :(
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 26 Ago 2013, 22:59
Appena finito.Che dire, meraviglioso.

ti ho sempre amato
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 27 Ago 2013, 08:30
ti ho sempre amato

OT
ho scritto al caro E. chiedendo la sua benedizione
avrei intenzione di ri-proporre lo schema poderale in quel di LN, per stimolare nuove penne

poi ti dico meglio
ma tanto so' che ci sarai
 :p
EOT

l'ho comprato/scaricato pure io, eh
mo', appena finisco stoner, je do'
Titolo: R: libri
Inserito da: Salohcin - 27 Ago 2013, 08:41
Io non leggo libri troppo impegnativi... Mi concentro più sui romanzi e ultimamente mi sono innamorato di Zafon :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: ex - 27 Ago 2013, 08:42
Vabbe' Philip Roth va letto TUTTO.


Sent from their iPhone

Anche Joseph Roth non è male
Confessioni di un assassino si legge in una notte
E' la terza volta che lo rileggo eppure ogni volta è un libro nuovo.
(http://www.adelphi.it/spool/e04f41d7d33088f2d1b66834a780bf99_w_h_mw650_mh.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 27 Ago 2013, 14:04

E' la terza volta che lo rileggo eppure ogni volta è un libro nuovo.


Si vede che non ti concentri...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 30 Ago 2013, 11:00
Un gran bel libro:
(http://2.bp.blogspot.com/_akBZDT0TpKU/TSSpAB8x0vI/AAAAAAAAADM/mP68ytgWUwE/s1600/Il+club+degli+incorreggibili+ottimisti.jpg)
Sto' a pagina 145, bellissime finora le citazioni a Les amoureux des bancs publics, che è subito partita in sottofondo nella mia mente e alla partita a Tarot, un gioco che amo.

Tra le varie cose che ho letto quest'anno finora le delusione maggiore è stata Il trionfo della metafisica. Memorie di uno scrittore in prigione di Limonov, un libro che ho trovato veramente inutile e che ho abbandonato prima della fine.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Ago 2013, 11:04
Sto' a pagina 145, bellissime finora le citazioni a Les amoureux des bancs publics, che è subito partita in sottofondo nella mia mente

il libro perfetto per cuchillo
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 30 Ago 2013, 22:16
OT
ho scritto al caro E. chiedendo la sua benedizione
avrei intenzione di ri-proporre lo schema poderale in quel di LN, per stimolare nuove penne

poi ti dico meglio
ma tanto so' che ci sarai
 :p
EOT

l'ho comprato/scaricato pure io, eh
mo', appena finisco stoner, je do'

contaci, ma lui è romico (d'acqua dolce, ma pur sempre)
quel libro è densissimo, contiene tanta roba veramente. Io l'ho avuto in prestito, penso che lo comprerò per conservarlo, certi libri mi piace riaprirli ogni tanto...
Lettura vacanziera: La seconda vita del signor Borg (Mikael Bergstrand), preso per l'ometto con la maglia biancoceleste del Malmoe in copertina. Sgarzolino.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Ago 2013, 22:19
Ha benedetto l'operazione

Stay tuned che appena ci ho tempo ne parlo con gli amministratori
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 01 Set 2013, 20:47

(http://www.informagiovani.obizzi.it/media/comune/images/InformaGiovani/nei_giardini_d_acqua.jpg)

Ecco questo è un gran libro. Ambientato nella Istanbul del tremendo terremoto del 1999, è la storia di una famiglia Curda, fondamentalista islamica, emigrata a Istanbul dopo la guerra. Affronta il difficile equilibrio delle due facce di Istanbul: la libertà di espressione a tutti i costi (sostenuta anche dai numerosi cittadini europei/nord americani) e il rispetto delle tradizioni. Dove però per tradizioni non si parla delle tradizioni turche in senso stretto, ma di quelle di un popolo (Curdo) che è stato suo malgrado costretto a vivere in un paese di tradizioni a volte troppo diverse dalle loro. (sì oltre che col Giappone sto in fissa pure con la Turchia :p )


Volevo ringraziarti per la segnalazione.

L'ho letto tutto d'un fiato tra Izmir ed Istanbul e l'ho trovato molto bello.
Devo però dirti che non mi trovo d'accordo sul tuo ragionamento sulle tradizioni nel senso che, a mio parere, non esistono "tradizioni turche in senso stretto"
Sono reduce da un lungo giro in Anatolia orientale (in realtà tecnicamente il giro è in corso, visto che sono ancora ad Istanbul) e naturalmente esistono le tradizioni curde che però a mio avviso sono parte integrante della cultura turca, anzi anatolica a dir meglio (ultramillenaria e calendoscopica all'ennesima potenza), e che ad essa appartengono a pieno titolo.
Che poi si "spinga" sui localismi per bieche ragioni (geo)politiche - che, seppur mascherate da religione e costume, puzzano sempre più di petrolio - è altro discorso.
Il contrasto ad Istanbul è evidente e stridente ma, per dirne una, ho visto più veli qui in tre giorni che a Diyarbakır, quasi una controazione alla spersonalizzazione generata dai fenomeni migratori conseguenti alle politiche economiche.
Mi fermo qua, altrimenti dovremmo spostarci su "Argomenti"
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 04 Set 2013, 10:33
Volevo ringraziarti per la segnalazione.

L'ho letto tutto d'un fiato tra Izmir ed Istanbul e l'ho trovato molto bello.
Devo però dirti che non mi trovo d'accordo sul tuo ragionamento sulle tradizioni nel senso che, a mio parere, non esistono "tradizioni turche in senso stretto"
Sono reduce da un lungo giro in Anatolia orientale (in realtà tecnicamente il giro è in corso, visto che sono ancora ad Istanbul) e naturalmente esistono le tradizioni curde che però a mio avviso sono parte integrante della cultura turca, anzi anatolica a dir meglio (ultramillenaria e calendoscopica all'ennesima potenza), e che ad essa appartengono a pieno titolo.
Che poi si "spinga" sui localismi per bieche ragioni (geo)politiche - che, seppur mascherate da religione e costume, puzzano sempre più di petrolio - è altro discorso.
Il contrasto ad Istanbul è evidente e stridente ma, per dirne una, ho visto più veli qui in tre giorni che a Diyarbakır, quasi una controazione alla spersonalizzazione generata dai fenomeni migratori conseguenti alle politiche economiche.
Mi fermo qua, altrimenti dovremmo spostarci su "Argomenti"
Mi fa davvero piacere ti sia piaciuto, per me a tratti è stato un pugno nello stomaco. Per quello che dici probabilmente hai ragione, la mia conoscenza della Turchia è limitata a Istanbul. Però sono stata insieme ad un ragazzo turco proveniente dalla provincia Curda, e da quello che mi ha raccontato lui, alcuni curdi a Istanbul cercano di mantenere vive le "loro" tradizioni proprio perchè si sono sentiti invasi e usurpati della loro identità nazionale dalla turchia. Comunque sì, sarebbe meglio eventualmente spostarci in argomenti!  :)

Buon proseguimento di viaggio! Aspetto bei racconti eh! :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 05 Set 2013, 09:04
ot ma nemmeno tanto

la mia libreria stà scoppiando e devo prendere una decisione dolorosa..ne regalo alcuni..chi li vole? eot 8)

per Rivolazionario: ho anche quelli di Moccia 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 05 Set 2013, 09:06
ot ma nemmeno tanto

la mia libreria stà scoppiando e devo prendere una decisione dolorosa..ne regalo alcuni..chi li vole? eot 8)

per Rivolazionario: ho anche quelli di Moccia 8)

Quelli li puoi tenere come sottobicchieri. :DD
Pero' dimmi un po' cosa hai di buono...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Set 2013, 09:07
Pero' dimmi un po' cosa hai di buono...

 :roll:
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 05 Set 2013, 09:32
(https://ec56229aec51f1baff1d-185c3068e22352c56024573e929788ff.ssl.cf1.rackcdn.com/attachments/original/6/4/4/001356644.jpg)

Bello, duro ma bello.
Circa 600 pagine su Albert Camus.
La sua filosofia/etica sotto il prisma della sua vita.
Roba che ieri al telefono con il vecchio V a un certo punto, parlando di Lazio, gli ho citato Camus.
Ma li matti.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 05 Set 2013, 09:33
:roll:
te stavo ad aspettà.. 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 05 Set 2013, 09:33
Quelli li puoi tenere come sottobicchieri. :DD
Pero' dimmi un po' cosa hai di buono...
ti pvt
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 05 Set 2013, 09:43
ot ma nemmeno tanto

la mia libreria stà scoppiando e devo prendere una decisione dolorosa..ne regalo alcuni..chi li vole? eot 8)

per Rivolazionario: ho anche quelli di Moccia 8)

puoi fare come pepe carlvalho ....
Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 05 Set 2013, 10:01
puoi fare come pepe carlvalho ....
è..ma io li ho letti tutti 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 05 Set 2013, 10:10
Mettite un cappuccio bianco vai in piazza e bruciali tutti.
Capace che te prendono per un nuovo leader politico dai toni duri e te votano.
Se bruci quelli de Moccia te voto anch'io.

Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Set 2013, 10:10
quelli de moccia so ignifughi
se li bruci rimbalzano automaticamente verso il libro vero più vicino
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 06 Set 2013, 01:01
quelli de moccia so ignifughi
se li bruci rimbalzano automaticamente verso il libro vero più vicino

ecco allora azzurra ha trovato come fare,
prova a dare fuoco ad un libro di moccia e da li bruceranno tutti,
o in alternativa crea un mondo in stile Ray Bradbury
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 06 Set 2013, 12:57
Non capisco perchè ce l'abbiate così tanto con Moccia. E' lo scrittore italiano più poliedrico e polivalente. I suoi libri vanno a ruba da Brico e Leroy Merlin: Supporti (tacchie) per tavolini, sottobicchieri, rialzi per piccoli soprammobili. Io per esempio li uso anche per ammazzà le zanzare ..
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 06 Set 2013, 13:20
Io per esempio li uso anche per ammazzà le zanzare ..
In realtà pare accertato che le zanzare se suicidano da sole, alla sola visione, avventandosi contro i suoi libri a mo' di kamikaze.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 09 Set 2013, 17:42
Ma Moccia lo potete paragonare a Andersen, ai Grimm, a roba così.

Moccia:Letteratura=Cristina D'Avena:Musica
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 09 Set 2013, 21:55
Ma Moccia lo potete paragonare a Andersen, ai Grimm, a roba così.

Moccia:Letteratura=Cristina D'Avena:Musica

Gli piacerebbe a Moccia, essere anche un quarto dei Fratelli Grimm.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 10 Set 2013, 00:29
Gli piacerebbe a Moccia, essere anche un quarto dei Fratelli Grimm.

in effetti,
i Grimm nel loro campo letterario erano dei grandi
Titolo: Re:libri
Inserito da: giorgione - 12 Set 2013, 11:35
Ma Moccia lo potete paragonare a Andersen, ai Grimm, a roba così.

Moccia:Letteratura=Cristina D'Avena:Musica

Gli piacerebbe a Moccia essere come Cristina D'avena...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 12 Set 2013, 11:43
ho letto questi

(http://www.mangaforever.net/wp-content/uploads/2013/04/pyongyang-GUY-DELISLE.jpg)

(http://www.rizzoli-lizard.com/wp-content/uploads/2013/05/cronachebirmanecover.jpg)

di Guy Delisle, fumettista canadese

molto belli: tanto che mi comprerò anche questo

(http://4.bp.blogspot.com/-sE1rTgBYrw0/UXpRbiYqlRI/AAAAAAAADhY/g5WgUyLWZlg/s1600/Guy-Delisle_Cronache_di_Gerusalemme1.jpg)

e questo, appena lo ristampano in italia
(e senno' me lo leggo in franzoso)

(http://www.graphic-novel.info/wp-content/uploads/2008/02/3938511079.jpg)


Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 12 Set 2013, 14:03
ho letto questi

(http://www.mangaforever.net/wp-content/uploads/2013/04/pyongyang-GUY-DELISLE.jpg)

(http://www.rizzoli-lizard.com/wp-content/uploads/2013/05/cronachebirmanecover.jpg)

di Guy Delisle, fumettista canadese

molto belli: tanto che mi comprerò anche questo

(http://4.bp.blogspot.com/-sE1rTgBYrw0/UXpRbiYqlRI/AAAAAAAADhY/g5WgUyLWZlg/s1600/Guy-Delisle_Cronache_di_Gerusalemme1.jpg)

e questo, appena lo ristampano in italia
(e senno' me lo leggo in franzoso)

(http://www.graphic-novel.info/wp-content/uploads/2008/02/3938511079.jpg)

Sono usciti tutti quanti con la collana del Corriere della Sera finita la settimana scorsa
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 12 Set 2013, 14:05
e infatti me rode perche' shenzhen lo trovi solo lì
(credo)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Aquila1 - 12 Set 2013, 14:08
Non capisco perchè ce l'abbiate così tanto con Moccia. E' lo scrittore italiano più poliedrico e polivalente. I suoi libri vanno a ruba da Brico e Leroy Merlin: Supporti (tacchie) per tavolini, sottobicchieri, rialzi per piccoli soprammobili. Io per esempio li uso anche per ammazzà le zanzare ..
vabbè però è Laziale. questo lo riscatta al 90% no? o no?  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 13 Set 2013, 02:33
vabbè però è Laziale. questo lo riscatta al 90% no? o no?  :beer:

Gli concedo un 12, al massimo. :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 13 Set 2013, 14:09
e infatti me rode perche' shenzhen lo trovi solo lì
(credo)

http://store.corriere.it/fumetti/graphic-journalism/RSisEWcWhe8AAAE9nmBp1f5n/ct?TopCatalogCategoryID=lumsEWcVBKcAAAEozHlUIZLO&ShowAllProducts=YES (http://store.corriere.it/fumetti/graphic-journalism/RSisEWcWhe8AAAE9nmBp1f5n/ct?TopCatalogCategoryID=lumsEWcVBKcAAAEozHlUIZLO&ShowAllProducts=YES)

 8) (cit.)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 13 Set 2013, 14:18
grazie
 :oops:
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 13 Set 2013, 14:21
sempre attirato dalle 'cronache' e da shenzen
come sono, li consigliate?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 13 Set 2013, 14:22
sempre attirato dalle 'cronache' e da shenzen
come sono, li consigliate?

si, pyong-yang è fenomenale
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 13 Set 2013, 14:25
grazie!  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giorgione - 13 Set 2013, 21:50
un'idea regalo per i vostri figli/nipoti età 6-14. i bellissimi labirinti di Thomas Flintham

(http://s2.macrolibrarsi.it/data/cop/_big/m/meravigliosi-labirinti_42352.jpg?1342800305)
Titolo: Re:libri
Inserito da: FedericaB - 14 Set 2013, 02:15
grazie!  ;)

Ciao Vaz, sottoscrivo Porga, Pyong Yang è di gran lunga il migliore; medaglia d'argento a Cronache di Gerusalemme!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Manni - 15 Set 2013, 09:29
(http://casadeldiscofaenza.it/sites/casadeldiscofaenza.it/files/imagecache/album-large/copertine/simon-reynolds--hip-hop-rock.jpg)

Ben scritto e molto interessante. Raccolta di articoli pubblicati tra gli anni '80 e il 2008, è un bel ripassino sull'evoluzione della musica Pop contemporanea. Consigliato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giorgione - 15 Set 2013, 11:21
(http://casadeldiscofaenza.it/sites/casadeldiscofaenza.it/files/imagecache/album-large/copertine/simon-reynolds--hip-hop-rock.jpg)

Ben scritto e molto interessante. Raccolta di articoli pubblicati tra gli anni '80 e il 2008, è un bel ripassino sull'evoluzione della musica Pop contemporanea. Consigliato.

figo!
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 18 Set 2013, 10:53
Un gran bel libro:
(http://2.bp.blogspot.com/_akBZDT0TpKU/TSSpAB8x0vI/AAAAAAAAADM/mP68ytgWUwE/s1600/Il+club+degli+incorreggibili+ottimisti.jpg)

Appena finito.
Un ottimo libro, davvero.
Grazie TD
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 18 Set 2013, 11:07

e questo, appena lo ristampano in italia
(e senno' me lo leggo in franzoso)

(http://www.graphic-novel.info/wp-content/uploads/2008/02/3938511079.jpg)

Shenzen era uscito in italiano (fusi orari)  poco tempo dopo la prima stampa di Pyongyang. Io me lo sono accattato in inglese, inferiore a Pyongyang, a me è piaciuto più di Cronache birmane.
Titolo: Re:libri
Inserito da: white embracing black - 18 Set 2013, 17:07
Sonderkommando Auschwitz di Shlomo Venezia.. sull'olocausto è stato scritto molto ma mai cosi. lo sconsiglio alle persone molto sensibili o impressionabili perchè qui l 'orrore va oltre ogni limite, roba da far sembrare Se questo è un uomo una passeggiata di salute.. ma per chi se la sente è imprescindibile
Titolo: Re:libri
Inserito da: Paquito - 21 Set 2013, 18:36
Point Lenana
Wu Ming 1 e Roberto Santachiara
Einaudi
20 Euro spesi benissimo. Gran libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 23 Set 2013, 00:51
E' un periodo strano, più malinconico del normale per essere appena finite le vacanze.. Allora rileggo Amrita di Banana Yoshimoto. Uno dei suoi libri migliori a mio avviso. Confusionario e onirico quanto basta. Certo, sempre di Banana Yoshimoto parliamo eh... Però le atmosfere di questo libro le trovo davvero buone

(http://www.giacobbomariano.it/Immagini/Amrita.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 23 Set 2013, 12:19
"educazione siberiana" e "caduta libera" di lilin
"la strada" di mc cormack
"lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di haddon

sono gli ultimi letti, che ho apprezzato moltissimo, per motivi diversi.


sto percominciare "l'uomo duplicato" di saramago.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 23 Set 2013, 14:07
"lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte" di haddon

sullo strano caso avevo scritto questo, poco tempo fa
mi piacerebbe avere la tua opinione


Passiamo al caso letterario degli ultimi anni, lo Strano caso:

(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788806166489)


Davvero un bel libro, molto profondo e poetico ma, c'è un MA grosso come una casa

SPOILER

Per chi lo ha letto e mi rivolgo principalmente ai lettori di sesso maschile, con figli, non pensate che l'autore sia stato quantomeno ingeneroso con il personaggio del padre di Cristopher ?
Voglio dire, viene lasciato dalla moglie, che se ne va con quella merda del sig. Shears, si rimbocca le maniche e riesce a coniugare, da solo, lavoro e gestione di un figlio problematico. E' lui che lo va a riprendere in giro per il quartiere, di notte, che gli cucina e gli lava, che ne gestisce le intemperanze ed i periodi difficili, mica la madre, che se ne sta bella bella a Londra a trombare con Shears, però scrivendogli una lettera a settimana, vuoi mettere ?
Anche l'episodio dell'uccisione del cane, seppur deplorevole, è umano e comprensibile, si aspettava, sentimentalmente e umanamente, qualcosa di più da lei e la delusione è stata grande, tra l'altro si intuisce anche che lei abbia pronunciato frasi sgradevoli sulla disabilità di Cristopher.
Va bene la parabola della madre prodiga, ma il vero eroe del libro, nella sua normalità è proprio il padre.
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 23 Set 2013, 16:54
concordo decisamente col tuogiudizio sulla figura del padre.
ma non credo che l'autore sia ingenoroso con lui.
ovvero, non credo che cerchi di mal dipingerlo. è la vita, funziona così. il figlio arriva ad esserne terrorizzato.
l'ex moglie a cavalcare questo terrore per riacquisire "punti" col figlio e attaccarel'ex marito.

questo padre mi appare come l'antieroe per eccellenza. un uomo che sgobba, sopporta, fatica, ingoia. ma che, anche, sbaglia. e sbaglia tanto, per quanto in qualche modo, in buona fede. E' la vita vera, è l'eroe non eroe.

anche secondo me è ilvero protagonista, ma non vedo giudizi ingenerosi dell'autore, ecco.
non so se mi sono spiegato  :)
io non ce la leggo la parobola della madre prodiga. E' una madre che appena si riprende il figlio, sbrocca di nuovo quasi subito e più volte.


e comunque, davvero un bellissimo libro.
originale, poetico, profondo. l'ho letto d'un fiato.

 
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 23 Set 2013, 16:59
aggiungo che sono unmaschio adulto convivente senza figli


 :)


Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 23 Set 2013, 17:11
Mi accingo ad affrontare il mio primo libro di David Foster Wallace ("Il re pallido").
Lo faccio scientemente, dopo essere passato per altri minimalisti americani (B.E. Ellis e J. McInerney su tutti).

Leggo in giro critiche contrastanti, qualcuno di voi che ha letto qualcosa di lui?

Il mio obiettivo è arrivare a "Infinite Jest"....
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 23 Set 2013, 19:49
Mi accingo ad affrontare il mio primo libro di David Foster Wallace ("Il re pallido").
Lo faccio scientemente, dopo essere passato per altri minimalisti americani (B.E. Ellis e J. McInerney su tutti).

Leggo in giro critiche contrastanti, qualcuno di voi che ha letto qualcosa di lui?

Il mio obiettivo è arrivare a "Infinite Jest"....

In bocca al lupo, anche se io avrei cominciato da "la scopa del sistema" e/o "considera l'aragosta". Il primo è un romanzo il secondo una serie di saggi/reportage che ricordano il "gonzo journalism".  Il re Pallido non l'ho letto ancora quindi non espirmo giudizi, altri libri di DFW che ho letto mi sono confrontato con una scrittura molto ostica puntellata da lampi di genio.
Comunque ti si aprirà un mondo a parte in cui questo pazzo scrittore (forse sopravvalutato, chissà - di certo si porta appresso un' aura mitica per via del suicidio) rovista a petto in fuori ogni argomento.
LO stile spesso è respingente (non nei due che ho citato, ma in altri sì), senza pause, sofisticato e molto colto. E' una lettura attiva, non rilassante ma esaltante secondo me.
a me mancano proprio Infinite Jest e il re Pallido. Quindi ne parlo senza forse conoscere la sua opera più celebrata. Ma i miei giorni durano solo 24 ore. Prima o poi prenderò in mano IJ.
Facci sapere!
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 23 Set 2013, 19:50
IJ non ho il coraggio di iniziarlo. E lui lo adoro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziAle82 - 23 Set 2013, 20:38
Per me, patita di DFW e tennis, Infinite Jest è stato uno dei libri più belli mai letti..
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 24 Set 2013, 21:44
Infinite Jest lo lessi 5-6 anni fa. E' folgorante ma faticoso: le frequenti note, le note delle note, tutto a piè di libro, di un libro di oltre 1000 pagine.
Insomma non è certo un testo facile e maneggevole...
Adoro David Foster Wallace di cui ho letto quasi tutto ed ha ragione Cosmo: meglio iniziare dai "saggi" (Considera l'aragosta oppure "Una cosa divertente che non farò mai più) o "La scopa del sistema"

Il re Pallido l'ho comprato, è lì che occhieggia di tanto in tanto dalla libreria ma il fatto che sia postumo mi lascia perplesso: lo stesso curatore, nella prime pagine della nota introduttiva, scrive che "Il re pallido sarebbe stato diversissimo se lui (DFW) avesse vissuto abbastanza da ultimarlo"....
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 25 Set 2013, 09:53
L'ho comprato d'impulso e mi sono accorto successivamente che è un'opera postuma.
Ad ogni modo l'ho iniziato ieri, lette poche pagine, la prosa è molto particolare.
A prima vista sembra frammentata poi però nel corso della lettura le cose si chiariscono.
Confermo un po' faticoso, non lo puoi leggere sul tram per capirci.


P.S. C'è qualcosa di Palahniuk (solo nel modo di scrivere intendo non nei contenuti) o sbaglio?
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 25 Set 2013, 14:08
(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788834718667)

Un Dick "minore", dei primi anni, che non avevo ancora letto e mi sono goduto in questi ultimi due giorni. Pur meno ispirato (IMHO) dei romanzi successivi è un bel compendio delle tematiche che ricorreranno nei lavori successivi. Se siete appassionati di Philip K. Dick, non può mancare. Se non conoscete Dick, suicidatevi! avete ben altri capolavori da leggere prima.

Ora sto invece leggendo questo:

(http://www.ilpost.it/files/2012/12/E-a-mio-nipote-albert-lascio.jpg)

La riedizione di un libro uscito da noi nel '77 e poi scomparso. Un romanzo comico ambientato ai tempi della guerra fredda davvero gustoso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 25 Set 2013, 19:31

P.S. C'è qualcosa di Palahniuk (solo nel modo di scrivere intendo non nei contenuti) o sbaglio?


Non sono un critico letterario e di Palahniuk ho letto solo Fight Club (lacuna che mi riprometto di colmare prima o poi...) per poter esprimere un giudizio articolato.

Direi che il punto di riferimento per entrambi, non solo stilistico, è Don DeLillo.

Ma - ed il mio giudizio è sicuramente influenzato per l'ammirazione che provo - il livello di introspezione psicologica e di critica sociale che Wallace propone è di altro livello, così come alcune sue singolarità stilistiche (le note, ad esempio, spesso la parte più interessante...) e di struttura del testo.

Comunque, se stai leggendo Il re Pallido, la nota introduttiva del curatore (l'unica cosa che ho letto al momento) spiega molto bene il suo modo di lavorare e di scrivere...

P.S. Ho letto Wallace prima del suicidio. Più dei "5-6 anni fa" quindi di cui parlavo nel precedente post...
Mado' come passa il tempo... :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 25 Set 2013, 19:36
Ho finito Bedlam di Christopher Brookmyre. Se siete dei gamers lo adorerete. SciFi.

http://www.theguardian.com/books/2013/feb/14/bedlam-christopher-brookmyre-review (http://www.theguardian.com/books/2013/feb/14/bedlam-christopher-brookmyre-review)
Titolo: Re:libri
Inserito da: telegraph road - 25 Set 2013, 23:16
Appena finito "l'amore graffia il mondo" di Riccarelli. Mi é piaciuto molto!
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 26 Set 2013, 09:08
Appena finito "l'amore graffia il mondo" di Riccarelli. Mi é piaciuto molto!

signorina.... :))

piaciuto anche a me ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 26 Set 2013, 09:36
Scusate, non l'ho ancora finito ma mi sbilancio. Regalatevi questo gioiellino!

Ora sto invece leggendo questo:

(http://www.ilpost.it/files/2012/12/E-a-mio-nipote-albert-lascio.jpg)

La riedizione di un libro uscito da noi nel '77 e poi scomparso. Un romanzo comico ambientato ai tempi della guerra fredda davvero gustoso.

Non mi capitava da tanto tempo di ridere da solo come un cretino leggendo un libro. Stanotte non riuscivo a staccarmene e a letto ho fatto i numeri a colori per strozzarmi le risate in gola e non svegliare la mia signora. È incredibile che nessuno abbia mai approfittato di questa sceneggiatura già scritta per realizzare un film comico strepitoso.
Qualche decina di pagine per apparecchiare una situazione surreale in una minuscola isoletta a sud dell'Inghilterra e si parte con una serie infinita di gag tra due scombinati avamposti di marine americani e marinai/pescatori russi.
Come tipo di comicità provate a immaginare Douglas Adams che scrive degli episodi di M.A.S.H. ambientati in uno scenario da guerra fredda...
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 26 Set 2013, 09:42
fico, allora => lo compro
 :p

su DFW io ho una mia idea, che evito di dire, perché sennò mi sbranate
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 26 Set 2013, 10:13
eddai diccela
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 26 Set 2013, 10:22
no, meglio di no
ma non riguarda lui, la sua vita, la sua sfortunata ma voluta fine, la sua cifra di scrittore

riguarda noi lettori, la ns ricerca del contorto, il ns gusto per ciò che capiamo poco o che ci spiazza
il che è, a suo modo, una connotazione di un target da raggiungere
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 26 Set 2013, 10:23
no, meglio di no
ma non riguarda lui, la sua vita, la sua sfortunata ma voluta fine, la sua cifra di scrittore

riguarda noi lettori, la ns ricerca del contorto, il ns gusto per ciò che capiamo poco o che ci spiazza
il che è, a suo modo, una connotazione di un target da raggiungere

Argomenta, Porga, so' curioso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 26 Set 2013, 10:24
Francesco Formaggi, il casale, Neri Pozza. Per me il miglior titolo di narrativa italiana uscito quest'anno.
E poi Trilobiti di BREECE D'J PANCAKE, l'editore non me lo ricordo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 26 Set 2013, 10:37
ah trilobiti (cuoricino)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 26 Set 2013, 11:51
Francesco Formaggi, il casale, Neri Pozza. Per me il miglior titolo di narrativa italiana uscito quest'anno.
E poi Trilobiti di BREECE D'J PANCAKE, l'editore non me lo ricordo.

lessi (arf arf arf) trilobiti una cosa tipo 7 o 8 anni fa
in seguito proprio ad una segnalazione di un netter
dimme te...

Argomenta, Porga, so' curioso.

mah, io forse so' prevenuto e altrettanto forse sono un lettore pigro
però, dopo aver letto con gran giubilo "una cosa..." ed aver finito con somma difficoltà "la scopa del sistema" (ma capitemi, mi stavo separando: lo leggevo a lume di candela o in autobus strapieno, stante la nuova condizione di nuovo-povero-post-avvocati...del libro ricordo bene quella che diventerà la frase mantra di tarallo "molte ragazze belle hanno dei piedi davvero brutti"), ho tentato di leggere "IJ" fermandomi alle prime 40 pagine

non capendo nulla eh, cioè no non capendo cose c'era scritto ma dove volesse andare a parare
e, soprattutto, a che fine

così, quando ho iniziato a leggere lodi sperticate (ovviamente, postume: prima della morte, almeno in italia, DFW non se lo cacava nessuno) da parte di persone che magari ti dicevano "mah, dostojevskij...che noia", oppure "si perec è bravo, ma il libro è troppo contorto", o anche "beh, bulgakov è troppo onirico", quando poi i tre temi (prolissità, contorsione dialettica e oniricità, ovviamente IMHO) sono tre cifre stilistiche di DFW, beh, allora ho iniziato a capire che certi lettori amano leggere perché si deve, soprattutto dopo una morte tragica

e che, però, molti autori scrivono proprio così, perché la ricerca della difficoltà nella lettura è, in molti casi, un target da raggiungere, nè più nè meno come una vacua inutile leggerezza da libri da parrucchiera (tipo moccia) che raggiungono a loro volta un altro target

secondo me
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 26 Set 2013, 12:07
lessi (arf arf arf) trilobiti una cosa tipo 7 o 8 anni fa
in seguito proprio ad una segnalazione di un netter
dimme te...
io l'ho comprato dopo la segnalazione di Silverado, poi ho continuato a sponsorizzarlo in sua assenza, libro di una crudezza disarmante, un pugno nello stomaco.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 26 Set 2013, 14:23
così, quando ho iniziato a leggere lodi sperticate (ovviamente, postume: prima della morte, almeno in italia, DFW non se lo cacava nessuno) da parte di persone che magari ti dicevano "mah, dostojevskij...che noia", oppure "si perec è bravo, ma il libro è troppo contorto", o anche "beh, bulgakov è troppo onirico", quando poi i tre temi (prolissità, contorsione dialettica e oniricità, ovviamente IMHO) sono tre cifre stilistiche di DFW, beh, allora ho iniziato a capire che certi lettori amano leggere perché si deve, soprattutto dopo una morte tragica

e che, però, molti autori scrivono proprio così, perché la ricerca della difficoltà nella lettura è, in molti casi, un target da raggiungere, nè più nè meno come una vacua inutile leggerezza da libri da parrucchiera (tipo moccia) che raggiungono a loro volta un altro target

secondo me

non hai torto, a me La scopa del sistema è piaciuto tanto, mi ha folgorato per stile di scrittura e, non scherzo, proprio perchè ci ho trovato dentro il buon Fedor, che personalmente adoro alla follia.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 26 Set 2013, 17:44

mah, io forse so' prevenuto e altrettanto forse sono un lettore pigro
però, dopo aver letto con gran giubilo "una cosa..." ed aver finito con somma difficoltà "la scopa del sistema" (ma capitemi, mi stavo separando: lo leggevo a lume di candela o in autobus strapieno, stante la nuova condizione di nuovo-povero-post-avvocati...del libro ricordo bene quella che diventerà la frase mantra di tarallo "molte ragazze belle hanno dei piedi davvero brutti"), ho tentato di leggere "IJ" fermandomi alle prime 40 pagine

non capendo nulla eh, cioè no non capendo cose c'era scritto ma dove volesse andare a parare
e, soprattutto, a che fine

così, quando ho iniziato a leggere lodi sperticate (ovviamente, postume: prima della morte, almeno in italia, DFW non se lo cacava nessuno) da parte di persone che magari ti dicevano "mah, dostojevskij...che noia", oppure "si perec è bravo, ma il libro è troppo contorto", o anche "beh, bulgakov è troppo onirico", quando poi i tre temi (prolissità, contorsione dialettica e oniricità, ovviamente IMHO) sono tre cifre stilistiche di DFW, beh, allora ho iniziato a capire che certi lettori amano leggere perché si deve, soprattutto dopo una morte tragica

e che, però, molti autori scrivono proprio così, perché la ricerca della difficoltà nella lettura è, in molti casi, un target da raggiungere, nè più nè meno come una vacua inutile leggerezza da libri da parrucchiera (tipo moccia) che raggiungono a loro volta un altro target

secondo me

Io credo che tu in buona misura abbia ragione ma confondi due piani ontologici che viaggiano in parallelo e che non necessariamente si sovrappongono sempre.

Io sono un lettore di cose "contorte": mi piace, non ci posso fare niente.
Sarà colpa dei Salesiani, dei miei studi classici, della stessa mia vita che tanto lineare non è. Non saprei dire, veramente.

Non che non ami letture più leggere ma traggo maggior piacere da Musil o Dostoevsky o Joyce.
Non so se adoro di più il senso di soddisfazione di esserne venuto a capo oppure il vuoto che provo alla fine (perchè la lettura ha lasciato un segno e mi serve tempo per metabolizzare o perché mi piace credere che la lettura lo abbia lasciato quel segno, chissà..)

Fatto sta che rimango sempre piacevolmente sorpreso quando un libro molto lineare mi lascia le stesse sensazioni (soddisfazione e "vuoto post-lettura").
Ad esempio Cesare Pavese mi fa quest'effetto, anomalo per quanto mi riguarda (almeno quanto lo è Pavese nella letteratura del novecento).

A parte le "anomale eccezioni", io sono dunque un target ed ammetto di esserlo, senza problemi.

Altro è invece "il leggere perché si deve, soprattutto dopo una morte tragica".
Si hanno a disposizione pochi libri l'anno. O si ha il culo di imbattersi in un testo nel momento giusto (e il culo si aiutava fino a poco tempo fa solo andando in libreria, anzi nelle librerie "giuste") oppure si rischia (anzi, è probabile) di "bucare" qualche autore.
E quindi - duole dirlo ma è così - siccome la letteratura fa più spesso notizia in coincidenza della morte dell'autore, scoperta l'ignoranza si corre ai ripari, maledicendosi e maledicendo il tempo tiranno.

Poi però, una volta letto l'autore e colmata quindi la lacuna (che per molti spesso è vissuta come un insopportabile macigno), non è che ti debba piacere per forza.
Forse l'essersi tolto "il peso dell'ignoranza" motiva e rende comprensibili - ma non giustificabili - alcuni giudizi troppo affrettati e tranchant.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 26 Set 2013, 19:39
Non sono un critico letterario e di Palahniuk ho letto solo Fight Club (lacuna che mi riprometto di colmare prima o poi...) per poter esprimere un giudizio articolato.

Direi che il punto di riferimento per entrambi, non solo stilistico, è Don DeLillo.

Ma - ed il mio giudizio è sicuramente influenzato per l'ammirazione che provo - il livello di introspezione psicologica e di critica sociale che Wallace propone è di altro livello, così come alcune sue singolarità stilistiche (le note, ad esempio, spesso la parte più interessante...) e di struttura del testo.

Comunque, se stai leggendo Il re Pallido, la nota introduttiva del curatore (l'unica cosa che ho letto al momento) spiega molto bene il suo modo di lavorare e di scrivere...

P.S. Ho letto Wallace prima del suicidio. Più dei "5-6 anni fa" quindi di cui parlavo nel precedente post...
Mado' come passa il tempo... :)

Non vedo affinità stilistiche fra Palanhiuk e DFW, lo stile del primo è più immediato e rozzo. Lo considero una specie di netturbino delle perversioni umane ma come tipo di scrittura - se proprio vogliamo trovare una somiglianza - direi che DFW ha più punti di contatto con Pynchon, altrettanto labirintico e per certi versi irritante (Vyneland l'ho lasciato dopo 50 pagine). Dato che lo abbiamo introdotto, di Palanhiuk, di cui ho letto molto ma non apprezzato tutto, consiglierei "Invisible Monsters".
Sono d'accordo con The Voice quando dice che la morte di un autore te lo rimette automaticamente in agenda e fa passare i suoi libri dallo scaffale (o dalla libreria) al comodino proprio perché ti senti che devi colmare una lacuna.
Don De Lillo: ho adorato Underground e Rumore Bianco soprattutto per la scrittura evoluta e fluida; ma se leggete i suoi primi lavori tipo Great Jones Street e Americana sembra che li abbia scritti un altro: sono ruvidi e per certi versi approssimativi.
Se poi riuscite a leggere "I nomi" senza tirarlo contro un muro, complimenti :-)

ps. Non avevo mai letto l'onirico Bulgakov (cit.) d Il maestro e Margherita. Ci ho messo 83 giorni per finirlo. E non che non mi sia piaciuto ma a volte certi libri arrivano nel momento sbagliato. toglierlo dal comodino è stata una liberazione come quando finivi un esame e mannavi affanc.ulo libri e fotocopie.
Ecco, Bulgakov. Sarà stato il traduttore eccezionale, ma certe descrizioni così vivide le ho lette raramente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 27 Set 2013, 09:32
Oltre a "Invisible monsters", già citato da Cosmo, di Palahniuk vanno letti "Survivor" e "Soffocare".
Il resto è più o meno ripetitivo.

(Anche se darei il mio braccio sinistro per saper scrivere come lui)
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 27 Set 2013, 10:08


ps. Non avevo mai letto l'onirico Bulgakov (cit.) d Il maestro e Margherita. Ci ho messo 83 giorni per finirlo. E non che non mi sia piaciuto ma a volte certi libri arrivano nel momento sbagliato. toglierlo dal comodino è stata una liberazione come quando finivi un esame e mannavi affanc.ulo libri e fotocopie.
Ecco, Bulgakov. Sarà stato il traduttore eccezionale, ma certe descrizioni così vivide le ho lette raramente.

Per aver detto che non ho amato questo libro, ho perso il saluto di diversi amici :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 27 Set 2013, 11:11
Per aver detto che non ho amato questo libro, ho perso il saluto di diversi amici :)

ti ho messo in ignore, sappilo

...

sono essenzialmente d'accordo con te, anche se partiamo da punti di vista differenti
(e cmq anche io sono uno al quale piacciono le letture contorte)
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 27 Set 2013, 11:30
io ho letto La scopa del sistema e La ragazza dai capelli strani.
Non l'ho trovato così contorto...
Però dicono tutti che Infinite  jest sia effettivamente illeggibile
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 27 Set 2013, 13:04
Però dicono tutti che Infinite  jest sia effettivamente illeggibile

Per me lo è, IJ l'ho comprato appena uscito perché DFW era uno scrittore che adoravo, quindi sono oltre 15 anni che ce l'ho fra le letture da finire, il problema è che ogni volta che ho cercato di leggerlo immancabilmente mi sono arreso alla noia, le prime due volte quando c'è il monologo del drogato, pagine e pagine di paranoie che si ripetono ossessivamente, l'ultima volta quando arriva alla descrizione del campus con tutti i passaggi e i condotti e poi digressioni chilometriche annidate dentro altre digressioni chilometriche, e tu che a un certo punto ti domandi ma a me che cazzo me ne frega di quello che mi stai raccontando, mi devo leggere 'sta roba solo perché è scritta così bene? Ecco IJ (ok non tutto il libro diciamo le prime x pagine magari dopo è diverso) mi fa questo effetto, non mi coinvolge, e quando succede non ho alcun senso di colpa nel posare il libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 27 Set 2013, 13:39
Per me lo è, IJ l'ho comprato appena uscito perché DFW era uno scrittore che adoravo, quindi sono oltre 15 anni che ce l'ho fra le letture da finire, il problema è che ogni volta che ho cercato di leggerlo immancabilmente mi sono arreso alla noia, le prime due volte quando c'è il monologo del drogato, pagine e pagine di paranoie che si ripetono ossessivamente, l'ultima volta quando arriva alla descrizione del campus con tutti i passaggi e i condotti e poi digressioni chilometriche annidate dentro altre digressioni chilometriche, e tu che a un certo punto ti domandi ma a me che cazzo me ne frega di quello che mi stai raccontando, mi devo leggere 'sta roba solo perché è scritta così bene? Ecco IJ (ok non tutto il libro diciamo le prime x pagine magari dopo è diverso) mi fa questo effetto, non mi coinvolge, e quando succede non ho alcun senso di colpa nel posare il libro.

esattamente
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 27 Set 2013, 13:44
L'ho gia' scritto ma lo ripeto (per partecipare), dopo 50 pagine ho buttato The Pale King, mia prima e ultima esperienza nel genere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 27 Set 2013, 13:46
L'ho gia' scritto ma lo ripeto (per partecipare), dopo 50 pagine ho buttato The Pale King, mia prima e ultima esperienza nel genere.

Ti eri rotto le Pale ?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 27 Set 2013, 13:49
Comunque, e chiedo lumi se c'e' chi l'ha letta, sto per iniziare The Oslo Trilogy (Jo Nesbo) e poi mi butto su una nuova autrice conosciuta sul New Yorker, Lionel Shriver (inizio con We Need To Talk About Kevin e poi vado su Big Brother, gia' scaricati).

Chi sa, parli.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 27 Set 2013, 14:03
IJ è uno dei miei libri preferiti, anche se non il migliore di DFW.
Ma il mondo è bello perchè vario.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 27 Set 2013, 14:06
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Filippo3 - 27 Set 2013, 14:07
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)

C'è un verbo che hai omesso.
Ecco, lì guadagnano tempo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 27 Set 2013, 14:08
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)

tutte le sere, prima di dormire
dopo aver passato ore davanti al computer è il modo migliore per concludere la giornata, IMHO.
E poi nei we, e d'estate/vacanze tantissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 27 Set 2013, 14:10
Io 80% sull'aereo o mentre lo aspetto, 10% prima di andare a dormire, 10% mentre faccio colazione da solo (gli altri memberi della famiglia tutti in varie fasi della loro preparazione).
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 27 Set 2013, 14:11
cmq io so un po' pazzo, una delle cose che mi dà più fastidio è smettere in mezzo ad un capitolo, mi destabilizza
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 27 Set 2013, 14:11
mezz'ora di metro anda
mezz'ora di metro rianda
(e sto leggendo "il club degli incorreggibili ottimisti")

la sera a letto, se non crollo
(e sto leggendo una biografia su andrea pazienza)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 27 Set 2013, 14:26
Io tra mezzo pubblico e bisogno fisiologico, mi sono fatto una cultura.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 27 Set 2013, 14:32
3 ore al giorno sui mezzi pubblici, se va bene. A casa, in ogni momento libero. Sempre la sera prima di dormire, e se quel che leggo mi piace sto anche due ore a letto a leggere. Sono anni che non esco di casa senza un libro e se sto per finirlo mi porto anche quello che dovrei iniziare subito dopo. Sono un lettore compulsivo, ma credo su trati di atteggiamento mentale. Il mio tempo libero non è riempito da videogames o chat, nè da TV, ma esclusivamente dalla lettura. L'unico posto in cui non leggo è l'ufficio, perchè lì sto su Lazionet :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 27 Set 2013, 14:38
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)
Se non c'è niente che mi interessa in tv (cosa non rara, anche perché guardo quasi esclusivamente film) leggo la sera.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 27 Set 2013, 18:02
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)

Da qualche anno ho scoperto uno spazio di lettura che è meraviglioso: prima di cena.

Siccome ceno tardi, lo protraggo ad libitum,  evitandomi così notti insonni
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 27 Set 2013, 23:53
Bè Io leggo ogni momento libero, poi tra bisogni fisiologici bus x andare e tornare dal lavoro
di tempo ne ho parecchio, stranamente non riesco più a leggere nelle pause di lavoro,
prima anche nelle pause pranzo
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 28 Set 2013, 03:27
Sto leggendo: "La vera storia di Carlo Martello" di Paolo Villaggio.
Ne avevo lette mesi fa le prime pagine e mi sembrava una boiata.
L'ho ricominciato stasera.
Spassosissimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 28 Set 2013, 11:18
Bracciano-Tor Vergata coi mezzi, se tutto va bene 2 ore a andare e 2 ore a tornare. Quasi tutti i giorni.  :since
Titolo: Re:libri
Inserito da: FedericaB - 28 Set 2013, 22:45
Invidio chi riesce a leggere sui mezzi pubblici: io non mi concentro sul libro, ho continuamente l'ansia di dover scendere a metà di un passaggio cruciale e, peraltro, non bado alle fermate. L'ultima volta dovevo andare a via Matteo Maria Boiardo... e a fine capitolo non so come mi sono magicamente trovata sulla Casilina.

 :up:
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 30 Set 2013, 04:23
Ho appena terminato Il maestro e margherita
(in precedenza da "giovine" ne avevo letto solo alcuni passaggi)
non lo so ... ecco ne vorrei parlare, cosa ne pensate ?
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 30 Set 2013, 08:27
(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=E&f=170&x=0&e=9788858502365)
leggetelo..

(consigliato da gondrano su altro topic... grazie ;)) )
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 30 Set 2013, 09:35
Riletto "Un anno sull'altopiano" di Emilio Lussu.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Set 2013, 09:46
Ho appena terminato Il maestro e margherita
(in precedenza da "giovine" ne avevo letto solo alcuni passaggi)
non lo so ... ecco ne vorrei parlare, cosa ne pensate ?

daje, parliamone

inizio io: capolavoro assoluto
 :=))

(per molto tempo ho pensato che bulgakov fosse uno da one-shot: poi ho letto cuore di cane, enno', enno', altrochè)
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 30 Set 2013, 09:59
io leggo in treno, 1h e 30 andà e un'altra e mezza a tornà. verona - milano e ritorno.

ho iniziato adesso

"c'era una volta l'amore ma ho dovuto ammazzarlo" di medina reyes.


Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 30 Set 2013, 10:01
daje, parliamone

inizio io: capolavoro assoluto
 :=))

(per molto tempo ho pensato che bulgakov fosse uno da one-shot: poi ho letto cuore di cane, enno', enno', altrochè)

Ho appena terminato Il maestro e margherita
(in precedenza da "giovine" ne avevo letto solo alcuni passaggi)
non lo so ... ecco ne vorrei parlare, cosa ne pensate ?

È uno dei libri piu belli che abbia mai letto.
É un libro magico, non mi viene un altro termine per descrivere l'esatta alchimia tra ironia romanticismo fiaba satira politica ispezione delle emozioni umane.

Porga si cuore di cane è un gran libro, ma non è lo stesso tipo di capolavoro immortale.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Set 2013, 10:15
no no certo
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 01 Ott 2013, 02:32
È uno dei libri piu belli che abbia mai letto.
É un libro magico, non mi viene un altro termine per descrivere l'esatta alchimia tra ironia romanticismo fiaba satira politica ispezione delle emozioni umane.

Porga si cuore di cane è un gran libro, ma non è lo stesso tipo di capolavoro immortale.

ecco ho apprezzato molto la satira politica,non credo fosse facile farla sotto lo stalinismo (tant'è che il testo ebbe molti problemi)però sarà che a me non piacciono molto i libri onirici, devo dire che non mi ha entusiasmato, per dire io adoro J.R.Lansdale ho letto praticamente tutti i suoi libri e gli unici che non mi hanno fatto morire sono :"Londra tra le fiamme" e "fuoco nella polvere"
come non mi ha fatto impazzire la saga di Drive-in ovvero "La notte del Drive in I-II-III" che pure (specialmente il primo) gli ha dato notorietà. Forse avevo troppe aspettative però alla fine devo dire che non mi ha entusiasmato

Se Il maestro e margherita fosse un ristorante la mia recensione sarebbe :
ho mangiato bene ed ho speso il giusto però non mi ha entusiasmato non lo consiglierei
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 01 Ott 2013, 08:44
Se Il maestro e margherita fosse un ristorante la mia recensione sarebbe :
ho mangiato bene ed ho speso il giusto però non mi ha entusiasmato non lo consiglierei

aargh
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 01 Ott 2013, 08:54
aargh

Pensa bene alla metafora del ristorante che ha fatto Splash.
probabilmente non lo consiglia perché non c'ha almeno 1500 pagine....
 :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 01 Ott 2013, 10:33
splash???

 :o




 :=))


Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 01 Ott 2013, 10:39
Splash, sharp, i francesi con l'inglese fanno fatica :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: Eiaculazio 1900 - 01 Ott 2013, 10:42
È uno dei libri piu belli che abbia mai letto.
É un libro magico, non mi viene un altro termine per descrivere l'esatta alchimia tra ironia romanticismo fiaba satira politica ispezione delle emozioni umane.

Porga si cuore di cane è un gran libro, ma non è lo stesso tipo di capolavoro immortale.
Il Maestro e Margherita è immortale come il 26 maggio...
Titolo: Re:libri
Inserito da: ssl_1900 - 01 Ott 2013, 11:04
Splash, sharp, i francesi con l'inglese fanno fatica :DD


:rotfl2: :rotfl2: :rotfl2:
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 01 Ott 2013, 11:21
E' cheio so onomatopeico, quando immagino Sharp me lo immagino come un corpo che s'immerge in un liquido e riceve una forza dal basso verso l'alto pari alla massa del liquido spostato.
Splash,
appunto....


 :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 01 Ott 2013, 14:06

come non mi ha fatto impazzire la saga di Drive-in ovvero "La notte del Drive in I-II-III" che pure (specialmente il primo) gli ha dato notorietà. Forse avevo troppe aspettative però alla fine devo dire che non mi ha entusiasmato


Ri-aaargh!!!
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: sharp - 01 Ott 2013, 15:49
Ri-aaargh!!!

Ecco parliamone, non apprezzo il genere(anche se fino a metà libro non mi era dispiaciuto affatto, poi è partito per la tangente)

Poi de gustibus eh, c'è chi ha abbandonato il pendolo di foucoult dopo un capitolo perchè lo trovava pesante
>:(


inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 01 Ott 2013, 17:36
Ecco parliamone, non apprezzo il genere(anche se fino a metà libro non mi era dispiaciuto affatto, poi è partito per la tangente)

Poi de gustibus eh, c'è chi ha abbandonato il pendolo di foucoult dopo un capitolo perchè lo trovava pesante
>:(


inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda


Hai chiamato?

L'ho letto tutto, ma se i rosacroce se fossero buttati al fosso non è che avrei pianto, ecco.

p.s. finito ieri 'Libertà' di Franzen: bello, completo e molto realistico.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 01 Ott 2013, 18:49
Hai chiamato?

L'ho letto tutto, ma se i rosacroce se fossero buttati al fosso non è che avrei pianto, ecco.

p.s. finito ieri 'Libertà' di Franzen: bello, completo e molto realistico.

vabbè ma mica era n'accusa :)

c'è anche chi ha detto che non gli è piaciuto cent'anni di solitudine, io solamente
tra le migliaia di libri letti, se dovessi citarne qualcuno non citerei "il maestro e margherita"
come non citerei di un autore che amo "la notte del drive in" 
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 01 Ott 2013, 19:03
vabbè ma mica era n'accusa :)

c'è anche chi ha detto che non gli è piaciuto cent'anni di solitudine, io solamente
tra le migliaia di libri letti, se dovessi citarne qualcuno non citerei "il maestro e margherita"
come non citerei di un autore che amo "la notte del drive in"

a me non sono piaciuti nè "Cent'anni di solitudine", nè "Il maestro e Margherita", pensa un po!   :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 01 Ott 2013, 19:09
a me non sono piaciuti nè "Cent'anni di solitudine", nè "Il maestro e Margherita", pensa un po!   :DD


bruto


 :=))

Titolo: Re:libri
Inserito da: telegraph road - 01 Ott 2013, 23:20
Io 80% sull'aereo o mentre lo aspetto, 10% prima di andare a dormire, 10% mentre faccio colazione da solo (gli altri memberi della famiglia tutti in varie fasi della loro preparazione).

ahò, so come Tarallo.... me devo preoccupà??
Titolo: Re:libri
Inserito da: telegraph road - 01 Ott 2013, 23:22
signorina.... :))

piaciuto anche a me ;))

 :friends:
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 02 Ott 2013, 07:59
E poi Trilobiti di BREECE D'J PANCAKE, l'editore non me lo ricordo.

Isbn

Io sto a rota con Paul Auster, di questi tempi
Su DFW: non è solo la ricerca del contorto, è che ci sono segmenti di lettura esaltanti, anche nel loro essere fini a sé stessi nell'economia di un libro che finisce per essere talmente diffuso da potersi leggere aprendo pagine a caso e andando avanti fino a che se ne ha voglia. Non so se avete presente la cronaca della fiera agricola o quell'altro sui tornado. E' scrittura di un tale virtuosismo che prescinde dalla linearità, non gli serve partire da qui e arrivare là. Fuoriesce. Le interviste a uomini schifosi, fatte di sole risposte a domande non scritte... ma ce n'è a iosa, era un genio inarrivabile.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 02 Ott 2013, 08:08

(http://www.bookdetector.com/wp-content/uploads/2012/09/rossanda.jpg)

..sto a legge questo, amo le biografie capaci di raccontare un vissuto privato all'interno delle vicende della Storia.

Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 02 Ott 2013, 08:42
io vi leggo e prendo spunto anche se non intervengo spesso...ho cominciato ieri ebano su consiglio di vaz...molto bello fino ad ora
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ott 2013, 09:50
'Libertà' di Franzen

ecco, per dire: per me 100mila volte meglio franzen di dfw
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 02 Ott 2013, 10:02
Io a parigi ho un piccolo angolo dove posare i miei pensieri.
L'avevo scoperto anni fa, pero' ci ero passato sempre poco.
Da un anno l'ho riscoperto, perché sta proprio davanti ad un ufficio dove, per ragioni burocratiche, sono costretto a passare spesso.
E quindi, ora, ci passo spesso.
Una libreria italiana. Piccola, sicuramente non comparabile con i lunghi percorsi che potrei fare in un Feltrinelli a Milano o a Roma.
Pero' in fondo la minore quantità di libri mi obbliga ad essere più attento, più concentrato. E a scrutare anche ogni minimo angolo e ogni minima pagina.
Prima dell'estate avevo scoperto, senza sapere che esisteva, un libro con DVD sui personaggi della Laguna di Venezia scritto da Carlo Mazzacurati, uno dei miei registi preferiti, se non il preferito. i]Sei venezia[/i].
Da lacrime agli occhi per la bellezza.
La settimana scorsa invece ho comprato Alzaia di Erri De Luca. Una raccolta di paragrafi brevi su parole e riflessioni.
Bellissimo.
C'é un paragrafo sul suo passato impegnato, sulla sua giovinezza politica, sui suoi compagni, chi si é perso, chi é restato a quei giorni e chi, invece ha rinnegato tutto. E questi ultimi li grazia con una citazione di un poeta turco.
Se ti si é rotto l'aquilone, lo spago almeno tienilo.


 
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 02 Ott 2013, 10:08
ecco, per dire: per me 100mila volte meglio franzen di dfw
boh!
io franzen lo trovo una palla.
ho iniziato le correzioni e a pagina 60 l'ho salutato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ott 2013, 10:19
boh!
io franzen lo trovo una palla.
ho iniziato le correzioni e a pagina 60 l'ho salutato.

non era abbastanza target contorto-oriented
 :=))

detto ciò: le correzioni è un piccolo gioiello
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 02 Ott 2013, 11:06
non era abbastanza target contorto-oriented
 :=))

detto ciò: le correzioni è un piccolo gioiello

ecco, si, l'ho trovato un po troppo... lineare
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ott 2013, 11:12
però fa una cosa che non ho trovato in dfw: scava nei suoi personaggi, crea substrati psicologici, da un vissuto, articola gli intrecci
in pratica, mette in scena la Vita, le sue assurdità, i suoi deragliamenti e le nostre colpe

dfw crea un quadro escheriano nel quale il livello psicologico dei suoi personaggi è abbozzato, lasciando il campo alle contorsioni descrittive e della storia
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 02 Ott 2013, 11:17
però fa una cosa che non ho trovato in dfw: scava nei suoi personaggi, crea substrati psicologici, da un vissuto, articola gli intrecci
in pratica, mette in scena la Vita, le sue assurdità, i suoi deragliamenti e le nostre colpe

dfw crea un quadro escheriano nel quale il livello psicologico dei suoi personaggi è abbozzato, lasciando il campo alle contorsioni descrittive e della storia

mavvatapianderculo!

























 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ott 2013, 11:23
 :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 02 Ott 2013, 11:24
però fa una cosa che non ho trovato in dfw: scava nei suoi personaggi, crea substrati psicologici, da un vissuto, articola gli intrecci
in pratica, mette in scena la Vita, le sue assurdità, i suoi deragliamenti e le nostre colpe

dfw crea un quadro escheriano nel quale il livello psicologico dei suoi personaggi è abbozzato, lasciando il campo alle contorsioni descrittive e della storia

ma perchè a dfw non interessa che entri nella psicologia dei personaggi.
gli interessa che entri nella sua
Titolo: Re:R: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 02 Ott 2013, 12:36
Ecco parliamone, non apprezzo il genere(anche se fino a metà libro non mi era dispiaciuto affatto, poi è partito per la tangente)

E di che vuoi parlare? Tanto che tu intenda il "genere" grottesco-surreale, quanto più in generale la letteratura fantastica è evidente che se non apprezzi abbiamo poco da dirci.  :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 02 Ott 2013, 12:45
ma perchè a dfw non interessa che entri nella psicologia dei personaggi.
gli interessa che entri nella sua

si, è vero

il fatto è che io in un libro cerco storie, personaggi, risvolti psicologici (magari miei) da ritrovare nei suddetti personaggi

non cerco di fare la psicoterapia ad uno scrittore
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 02 Ott 2013, 19:52
ho dovuto 'abbandonare' libertà perchè lo stava leggendo la mia compagna e glielo avevo sottratto con l'inganno.

ora ho tirato giù dalla libreria L.A. Confidential, che avevo iniziato e prematuramente abbandonato qualche anno fà.
Mi sta piacendo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 02 Ott 2013, 22:54
..La mano di Fatima

iniziato... ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 03 Ott 2013, 10:29
A proposito di DFW, magari vi interessa:
http://www.carmillaonline.com/2013/10/02/carlotta-susca-david-foster-wallace-nella-casa-stregata/

E per i più coraggiosi:
https://docs.google.com/file/d/0B6Czr4zL8J3hMWQyNjc4NDktODQ3Yy00OTdkLWJlZTgtMjE3YzE1ODNkOTBj/edit?usp=drive_web&urp=http://maddmaths.simai.eu/divulgazione/verso-linfi&pli=1&hl=en
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 03 Ott 2013, 10:37
io credo che il mio giudizio valga quanto quello de 'sta carlotta susca
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 03 Ott 2013, 10:48
io credo che il mio giudizio valga quanto quello de 'sta carlotta susca
si ma forse un po meno di girolamo di michele che è quello che critica carlotta susca :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 03 Ott 2013, 10:52
si ma forse un po meno di girolamo di michele che è quello che critica carlotta susca

con il quale mi trovo d'accordo
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 03 Ott 2013, 11:01
carlotta suca ?  :o


ok, vado :DD


(di DFW ho provato ad attaccare IJ, ho mollato a pagina 20, ma ci riprovo prima o poi ...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 03 Ott 2013, 13:17
iniziato... ;))

daje..voglio sapere come procede, poi quando deciderete di andare a Granada a vedere l'Alhambra ricordatevi di me che voglio venire con voi!
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 03 Ott 2013, 13:56
si, tanto sei piccolo, nel trolley ce dovresti entra' facile
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 03 Ott 2013, 14:14
ma perchè verresti pure tu?
 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 03 Ott 2013, 14:57
(http://www.angelismarriti.it/images/ossendowski.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 04 Ott 2013, 09:54
DFW scriveva con la precisa volontà di lasciare qualcosa di sé, utilizzando virtuosismi evoluti sia in termini di trama che di struttura stessa delle sue opere, rendendole di difficile approccio ma caratterizzandole ampiamente.
La bellezza di Franzen non è invece nell'estetica, sebbene la sua 'linearità' denoti una tecnica eccellente, bensì proprio, come già detto, nell'introspezione dei personaggi.
Per dirla molto semplicemente quando leggo Foster Wallace in realtà è come se stessi leggendo lui stesso, mentre quando leggo Franzen leggo me, ché i suoi personaggi sono l'esplosione del nostro ego.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Ott 2013, 09:59
Per dirla molto semplicemente quando leggo Foster Wallace in realtà è come se stessi leggendo lui stesso, mentre quando leggo Franzen leggo me, ché i suoi personaggi sono l'esplosione del nostro ego.

perfetto
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 04 Ott 2013, 12:45
Comunque vale il principio che si applica alla musica e che relega il critico in secondo piano, destinato a rodersi per l'invidia dell'artista mancato: non c'è mediazione per il rapporto che si stabilisce tra scrittore e lettore, il giudizio lo dà il lettore nel suo intimo. Se un libro gli piace lo amerà, altrimenti lo riporrà sullo scaffale o lo metterà sotto la gamba del tavolino. Come è vero che un disco per te è bello se ti piace e non se lo dice Lester Bangs.
E se ci pensi, questa è una gran cosa. Godere non è un'esclusiva dell'élite qualificata a criticare.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 04 Ott 2013, 13:38
Comunque vale il principio che si applica alla musica e che relega il critico in secondo piano, destinato a rodersi per l'invidia dell'artista mancato:

Se il critico pensa di imporsi all'attenzione del pubblico criticando, sì.
Ma se il critico fa il suo lavoro, che non è quello di dire se un libro, un quadro, un brano musicale sono belli, è un altro discorso.
Il lavoro del critico è quello di analizzare, comparare, inquadrare, trovare precedenti e connessioni.
Per fare un esempio tera-tera, spiegare al lettore che  Stranger in Paradise è stata scopiazzata da temi di Borodin

http://teleciarlo.wordpress.com/2011/02/17/storia-di-un-plagio-danze-polovesiane-vs-stranger-in-paradise/

il che non renderà meno bella la canzone, ma cambierà la nostra opinione su Robert Wright e George Forrest.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cartesio - 04 Ott 2013, 13:43
carlotta suca ?  :o

-->   calotta surca
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 04 Ott 2013, 14:17
-->   calotta surca

orlata stucca
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 04 Ott 2013, 23:35
Franzen e DFW
(ho letto solo gli ultimi post, per cui perdonate se me ne esco a caxxo)
a me piacciono molto entrambi, e Wallace a volte lo trovo esagerato, da leggere; ma questa è la premessa, poi invece ti rendi conto pure del fatto che DFW ti fa quest'effetto perché ha scritto pochi romanzi, e quei pochi anche "particolari"... io Infinite Jest non l'ho letto, ma ho letto da poco l'altro, precedente, la scopa del sistema, e beh, direi che lì l'immedesimazione con i personaggi è totale, altro che vedere dietro ciascuno lui stesso...
e viceversa Franzen sì, campione dell'intimismo e dell'introspezione, però c'è anche una costruzione molto pesante, dietro ogni personaggio di F., e non sempre il risultato finale riesce a non essere macchinoso: le correzioni hanno delle immagini estremamente vivide (però chiediamoci anche: quanti libri di JF sono autobiografici? quasi tutti...) ma non sempre, almeno secondo me, la "costruzione" fatta da lui restituisce la necessaria leggerezza all'immagine

riguardo ai due, DFW e JF, non so se avete letto le pagine scritte da Franzen sul'isola sperduta sudamericana di Calafuera (o un nome simile), dove lui andò a fare il suo immancabile bird-watching, e a disperdere le ceneri dell'amico, consegnategli dalla moglie... pagine belle anche perchè Franzen fa un'operazione maieutica su sé stesso, e tira fuori anche un po' di invidia "vera" per DFW già morto, e per la sua facilità di scrivere
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 06 Ott 2013, 14:53
(http://www.angelismarriti.it/images/ossendowski.jpg)

Letto all'inizio di quest'anno, certo non quella edizione. Non vale una pagina de "Il Re del Mondo" d Guenon, sempre che queste tematiche ti interessino.
Letterarariamente scarso anche la razza ventura (o la razza che verrà) di Edward Bulwer-Lytton.
Titolo: Re:libri
Inserito da: cosmo - 06 Ott 2013, 14:56
Dopo aver sputato sangue su Il maestro e Margherita  :) ho cominciato con entusiasmo (finora giustificatissimo) "Trilobiti" di Pancake, messo in lista e acquistato grazie ai consigli dei fraciconi di Lazionet.
Se riesco ad appassionarmi, come sta succedendo, ai pensieri reconditi di uno spazzaneve del West Virginia, allora il fu Breece era uno forte.
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 06 Ott 2013, 15:10
Letto all'inizio di quest'anno, certo non quella edizione. Non vale una pagina de "Il Re del Mondo" d Guenon, sempre che queste tematiche ti interessino.
Letterarariamente scarso anche la razza ventura (o la razza che verrà) di Edward Bulwer-Lytton.

Diciamo che è un libro d'avventura del suo tempo. Ho trovo la figura del Barone molto affascinante ed inquietante.
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 07 Ott 2013, 15:51
...
fabrì, ma Shantaram l'hai finito? eri tu che lo stavi leggendo?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 07 Ott 2013, 17:01
fabrì, ma Shantaram l'hai finito? eri tu che lo stavi leggendo?

L'ho letto anche io, un bellissimo affresco dell'India e delle sue contraddizioni, quasi un'epica moderna (anche per la mole...).
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 07 Ott 2013, 17:48
Sì lo stavo leggendo, poi le vacanze estive mi hanno imposto di non portarmi dietro ste 1200 pagine, quindi l'ho messo in standby, comunque era molto bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TomYorke - 10 Ott 2013, 09:26
non era abbastanza target contorto-oriented
 :=))

detto ciò: le correzioni è un piccolo gioiello

Lo sto leggendo su consiglio della mia dolce metà.
Mi piace molto, ma in questi giorni in cui forse sono un po' più stanco mi capita spesso di pensare, mentre leggo l'ennesima descrizione del difficile rapporto tra Gary e Caroline, "ok, è chiaro, ti prego passa oltre".
 
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 11 Ott 2013, 10:34
finito Q.
va letto, per lo stile con cui è scritto e per la ricerca storica che c'è dietro è un capolavoro, su come si è dipanata la matassa, invece, mi ha lasciato qualche dubbio, risolvere centinaia di pagine nelle ultime mi è parso una soluzione troppo semplice.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 11 Ott 2013, 10:37
finito Q.
va letto, per lo stile con cui è scritto e per la ricerca storica che c'è dietro è un capolavoro, su come si è dipanata la matassa, invece, mi ha lasciato qualche dubbio, risolvere centinaia di pagine nelle ultime mi è parso una soluzione troppo semplice.

la spy story, che pure ha una sua coerenza, malgrado per esclusione si arrivi facilmente a capire chi è il traditore, è un pretesto secondo me.

ora ti consiglio di leggere subito altai, non allo stesso livello ma l'ambientazione, nella istanbul del XVI secolo, è impareggiabile
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 11 Ott 2013, 10:43
ha ragione dissi
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 11 Ott 2013, 10:53
la spy story, che pure ha una sua coerenza, malgrado per esclusione si arrivi facilmente a capire chi è il traditore, è un pretesto secondo me.
può darsi, a me ha un pò deluso la mancanza di coraggio nello scavare dentro alcuni personaggi e la "fretta" delle ultime cento pagine.
faccio un esempio: l'incontro con il futuro Papa nella Locanda, mi è sembrato un pò buttato li, raffazzonato, un'idea geniale ma che passa quasi tirata via.
ora ti consiglio di leggere subito altai, non allo stesso livello ma l'ambientazione, nella istanbul del XVI secolo, è impareggiabile
e lo so.
mi sto specializzando nel perdermi però, rimanere sugli stessi passi... ci devo pensare, grazie per il consiglio però.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Ott 2013, 16:04
Ma lo sapevate che di Savages avevano fatto un film?!?!?

http://www.imdb.com/title/tt1615065/ (http://www.imdb.com/title/tt1615065/)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Ott 2013, 16:54
Ma lo sapevate che di Savages avevano fatto un film?!?!?

http://www.imdb.com/title/tt1615065/ (http://www.imdb.com/title/tt1615065/)

m'ando vivi?
 :)
ma lo sai che il finale c'ha la doppia opzione?
lei è bellissima ben e cho fighi, ma ci sono anche un cattivissiomo benicio del toro, john travolta e salma hayek...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Ott 2013, 16:55
m'ando vivi?

me lo so' chiesto pure  io :DD

lei e' Blake Lively, lasciatemela proprio perde da mo' che ce sto in fissa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Ott 2013, 16:57
io l'ho visto dopo aver letto il libro, che a te non è piaciuto, ma non è malaccio perchè si avvicina molto ad uno stile ellroyano, diverso dagli altri che avevi letto prima.
veditelo comunque...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Ott 2013, 17:00
Non m'e' piaciuto rispetto al Cane, per esempio, per motivi che credo di aver spiegato.
Ho letto di peggio.

Vederselo, magari. Devo aspettare che mia moglie vada via per qualche giorno. E' talmente suscettibile che dal giorno in cui l'ho portata a vedere Inglourious Basterds non siamo andati piu' al cinema.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Ott 2013, 17:04
 :lol:
falle vedere django unchained, magari te lascia la televisione per un mese.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 18 Ott 2013, 17:04
Q è un buon libro, Altai meno. Siamo in entrambi i casi lontanissimi dal capolavoro, secondo me.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 18 Ott 2013, 17:06
:lol:
falle vedere django unchained, magari te lascia la televisione per un mese.

Non ci crederai, ma a casa lo abbiamo visto tutti (io e Tommaso al cinema, poi con Leo a casa, 13 anni e 10 anni) tranne lei :DD

PS A Leo pero' ho coperto gli occhi almeno nell'occasione del mandingo fight.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 24 Ott 2013, 11:21
ho appena finito, in metro, questo
(http://contronotizia.altervista.org/wp-content/uploads/2012/09/il-club-degli-incorreggibili-ottimisti1.jpg)
e solo il fatto che mi trovassi in metro ha impedito che lasciassi un paio di lacrimoni belli grossi sulla scena del funerale di Saŝa

soprattutto l'ultimo capitolo, quello della lettera-confessione, m'ha riportato indietro alla mia permanenza moscovita e sampietroburghese, quando mi ero imposto di visitare i luoghi principali della repressione staliniana, carceri, sedi della polizia segreta, stazioni ferroviarie dalle quali partivano i convogli per i gulag e leggere molto delle testimonianze e dei saggi di chi ha vissuto o tentato di spiegare quel periodo oscuro dell'umanità, non solo dell'unione sovietica

ci sono due pagine che spiegano tutto in questo libro, e che Saŝa scrive a Michel: la visione di un uomo dell'apparato, un apparatchik, appunto, messo su per fare della damnatio perpetua un'arte

per il resto, è un ottimo romanzo di formazione
Michel sarà diventato una splendida persona ed un cittadino innamorato della Verità

grazie a TD ed a IB, per la proposta del libro e per l'invito a leggerlo

molto molto bello
davvero
Titolo: Re:libri
Inserito da: Manni - 24 Ott 2013, 11:42
finito Q.
va letto, per lo stile con cui è scritto e per la ricerca storica che c'è dietro è un capolavoro, su come si è dipanata la matassa, invece, mi ha lasciato qualche dubbio, risolvere centinaia di pagine nelle ultime mi è parso una soluzione troppo semplice.

Sono d'accordo, anche se io l'ho trovato a tratti molto palloso (ma credo che io non apprezzi fino in fondo i Wu Minghie, dato che trovo gli stessi difetti anche nell'altro romanzo loro che ho letto, Manituana).

Forse leggerò Altai, ma devo prima farmi coraggio.
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 25 Ott 2013, 18:14
ho appena finito, in metro, questo
(http://contronotizia.altervista.org/wp-content/uploads/2012/09/il-club-degli-incorreggibili-ottimisti1.jpg)


Lo avevo cercato in un paio di librerie vicino casa, incuriosito dai commenti di questo topic, ma non l'ho trovato. E' comunque in lista.
Certo che se magari qualcuno la finisce di spoiilerare... ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: giò7 - 26 Ott 2013, 15:44
Finito da 5 min. "L'avversario" di Carrere. Mo ricarico la postepay e mi sparo Limonov che mi sa che  un mezzo capolavoro (e se non ricordo male anche qui qualcuno ne aveva parlato in toni entusiastici).

Sia benedetto il kindle.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 27 Ott 2013, 19:07
Consiglio la quadrilogia del Commissario Ricciardi di Maurizio De Giovanni.

Ambientazione intrigante, gialli costruiti benissimo e tantissimi riferimenti (alcuni molto divertenti) per chi come me ama questo genere di "cacce al tesoro".

Leggeteli prima che Scamarcio ne faccia una serie TV.
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 27 Ott 2013, 19:40
Consiglio la quadrilogia del Commissario Ricciardi di Maurizio De Giovanni.

Ambientazione intrigante, gialli costruiti benissimo e tantissimi riferimenti (alcuni molto divertenti) per chi come me ama questo genere di "cacce al tesoro".

Leggeteli prima che Scamarcio ne faccia una serie TV.

Letti e già consigliati qualche post fa.

Da leggere
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 28 Ott 2013, 12:07
Finito da 5 min. "L'avversario" di Carrere. Mo ricarico la postepay e mi sparo Limonov che mi sa che  un mezzo capolavoro (e se non ricordo male anche qui qualcuno ne aveva parlato in toni entusiastici).

Sia benedetto il kindle.

Cominciato ieri sera.

L'altro giorno, mentre zappavo sulla televisione sono finito su una trasmissione di Rai3 che parlava di Heydrich.
E ho scoperto che, sulla falsariga di Limonov, é stato tradotto in italiano "HHhH" di Laurent Binet che racconta l'attentato a Heydrich
Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 28 Ott 2013, 12:11
(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788874966615)
bello bello bello
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Ott 2013, 12:14
Finito da 5 min. "L'avversario" di Carrere. Mo ricarico la postepay e mi sparo Limonov che mi sa che  un mezzo capolavoro (e se non ricordo male anche qui qualcuno ne aveva parlato in toni entusiastici).

Cominciato ieri sera.

 :o

io sto a metà (ma leggiamo tutti le stesse cose?)
è stato inquietante che lo abbia iniziato proprio il giorno della confessione di 91088 sui suoi esami non dati
 :S

limonov di carrere è molto bello, se ti piace quel tipo di libro (biografie spiazzanti di uomini non necessari, imho)
carrere scrive molto molto bene ma questo, più che un libro su eduard limonov, è un libro sui russi e sulla russia
si capisce molto di quel paese assurdo
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 28 Ott 2013, 16:54
io sto leggendo questo....  :pp

(http://www.ecomammaebimbo.com/vendita/54-139-thickbox/carlos-gonzalez-uno-dono-per-tutta-la-vita.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Ott 2013, 16:57
yummi
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 29 Ott 2013, 14:50
ma Kundera non lo legge nessuno?
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 29 Ott 2013, 15:03
ma Kundera non lo legge nessuno?
dimmi tutto, che te serve?  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 29 Ott 2013, 15:04
ma Kundera non lo legge nessuno?

 :zzz:
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 29 Ott 2013, 15:21
dimmi tutto, che te serve?  8)
no perché nessuno lo scrive , no niente niente...mi piace molto
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 29 Ott 2013, 15:28
no perché nessuno lo scrive , no niente niente...mi piace molto
:) il caro vecchio Kundera..
E' che non ho letto niente recentemente, ma ne ho letti tantissimi, tutti i tradotti a dire il vero, tranne "il libro del riso e dell'oblio", che ho comprato ma non ho mai iniziato. L'hai letto?
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 29 Ott 2013, 15:33
io sto leggendo questo....  :pp

(http://www.ecomammaebimbo.com/vendita/54-139-thickbox/carlos-gonzalez-uno-dono-per-tutta-la-vita.jpg)

OT
Fede, mia moglie frequenta la Lega del latte e si è fatta corsi, letture incontri sull'allattamento al seno. Lascia che ti dia iun consiglio, di vero cuore: provaci, fatti aiutare soprattutto all'inizio, non aver paura di disturbare le infermiere in ogni momento, perchè se ti morde e ti fa male ti complica un casino la vita. Metticela tutta, ma se non c'è il latte, o ce n'è poco, non ti incaponire e soprattutto non ti deprimere: l'aggiuntina e dopo tre mesi la fine dell'allattamento è stato per mia moglie un piccolo trauma, che oggi si pente di non aver vissuto con maggiore leggerezza. Abbiamo una bimba che sta benissimo ed è bella come poche cose nell'universo, pure se ha bevuto per quattro mesi il latte in polvere. Insomma, stai tranquilla, a tua figlia devi volere bene, lei se ne accorgerà e questo sarà la cosa più importante.
Scusate.
EOT
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 29 Ott 2013, 15:38
:) il caro vecchio Kundera..
E' che non ho letto niente recentemente, ma ne ho letti tantissimi, tutti i tradotti a dire il vero, tranne "il libro del riso e dell'oblio", che ho comprato ma non ho mai iniziato. L'hai letto?
no è uno dei pochi che non ho letto, ce l'ho in versione cartacea perché :) [size=78%].[/size]
da quando ho il kindle i romanzi solo in mobi, anche perché ci sono quasi tutti.
Il problema è sui saggi e libri storici, che devo comprarli in formato cartaceo, e so veramente scomodi da leggere a letto o sui mezzi,

Titolo: Re:libri
Inserito da: Azzurra - 29 Ott 2013, 15:42
ot
Fede io mi sono uccisa, ho pinato, mi so tirata il latte a mo di mucca, i nanetti non si attaccavano manco col superattcak, latte in polvere è stata la loro salvezza e hai visto che tori che so? provaci sforzati ma non ti ci devi ammalare
eot
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 29 Ott 2013, 15:44
OT
Fede, mia moglie frequenta la Lega del latte e si è fatta corsi, letture incontri sull'allattamento al seno. Lascia che ti dia iun consiglio, di vero cuore: provaci, fatti aiutare soprattutto all'inizio, non aver paura di disturbare le infermiere in ogni momento, perchè se ti morde e ti fa male ti complica un casino la vita. Metticela tutta, ma se non c'è il latte, o ce n'è poco, non ti incaponire e soprattutto non ti deprimere: l'aggiuntina e dopo tre mesi la fine dell'allattamento è stato per mia moglie un piccolo trauma, che oggi si pente di non aver vissuto con maggiore leggerezza. Abbiamo una bimba che sta benissimo ed è bella come poche cose nell'universo, pure se ha bevuto per quattro mesi il latte in polvere. Insomma, stai tranquilla, a tua figlia devi volere bene, lei se ne accorgerà e questo sarà la cosa più importante.
Scusate.
EOT

OT
d'accordissimo..
(sono informata sulla lega del latte.. comunque io ho trovato un valido sostegno al consultorio di zona e potrò contare su di loro..)
 :)) :luv:
EOT
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 29 Ott 2013, 15:44
Falla allattà dal padre.
Le zinne ce l'ha.
 :lol: :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: fede75 - 29 Ott 2013, 15:45
Falla allattà dal padre.
Le zinne ce l'ha.
 :lol: :lol:


:lol: :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 29 Ott 2013, 15:50
Daje che manca poco…. ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 29 Ott 2013, 15:52
no è uno dei pochi che non ho letto, ce l'ho in versione cartacea perché :) [size=78%].[/size]
da quando ho il kindle i romanzi solo in mobi, anche perché ci sono quasi tutti.
Il problema è sui saggi e libri storici, che devo comprarli in formato cartaceo, e so veramente scomodi da leggere a letto o sui mezzi,
Sì io pure tutti cartacei  :) Non c'è niente da fare, mi piace di più!
Comunque stai un pezzo avanti a me, ai saggi proprio non mi ci avvicino..
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 29 Ott 2013, 15:54
Sì io pure tutti cartacei  :) Non c'è niente da fare, mi piace di più!
Comunque stai un pezzo avanti a me, ai saggi proprio non mi ci avvicino..
ma invece io è poco che leggo romanzi, purtroppo.
Infatti tutti i classici che uno legge anche da ragazza, mi mancano proprio.
Prima pensavo che leggere qualcosa di non reale fosse una perdita di tempo, quindi leggevo solo libri storici.


ps daje fede :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 29 Ott 2013, 15:56
Le zinne ce l'aveva
 :lol: :lol:

 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 29 Ott 2013, 15:57
:p
porga so invidiosi
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 29 Ott 2013, 16:24
Falla allattà dal padre.
Le zinne ce l'ha.
 :lol: :lol:

quant'è che non lo vedi, Porguccio?
E guarda che per stare con una come Fede je tocca sta sempre in tiro eh? :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 29 Ott 2013, 16:25
 :hail:
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 30 Ott 2013, 08:52
dopo i consigli di porga, che de pallone non ce capisce na mazza ma di libri si, ho cominciato Q. ieri sera.
Fino ad ora mi sembra molto bello, certo non conoscendo e ricordando moltissimo del periodo sono costretto a rivedermi qualcosa.
porga scrivi più in queste sezioni e meno in calcio, che me piace quando scrivi cose sensate. :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 30 Ott 2013, 13:21
dopo i consigli di porga, che de pallone non ce capisce na mazza ma di libri si, ho cominciato Q. ieri sera.
Fino ad ora mi sembra molto bello, certo non conoscendo e ricordando moltissimo del periodo sono costretto a rivedermi qualcosa.
porga scrivi più in queste sezioni e meno in calcio, che me piace quando scrivi cose sensate. :)

Q è un gran libro, l'unico veramente bello scritto dal "collettivo".
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 30 Ott 2013, 13:23
Q è un gran libro, l'unico veramente bello scritto dal "collettivo".
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 13:43
adesso che ho scoperto questa miniera, leggerò tutte le pagine del topic essendo in astinenza da libri.
Appena finito il Caso di Harry Quebert che ho trovato molto godibile.
Appena prima avevo goduto della lettura di "La sposa vermiglia" di Tea Ranno: ecco un libro davvero scritto bene per quelle persone a cui piacciono i romanzi ambientati in Sicilia.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Ott 2013, 13:46
ho kindlerato:
- lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (mark haddon)
- chi ti credi di essere? (alice munro)
- sonderkommando auschwitz (shlomo venezia)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 13:47
ho kindlerato:
- lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (mark haddon)
- chi ti credi di essere? (alice munro)
- sonderkommando auschwitz (shlomo venezia)

letto il primo, anni fa. Non mi ha lasciato ricordi indelebili.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 30 Ott 2013, 13:59
ho kindlerato:
- lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (mark haddon)
- chi ti credi di essere? (alice munro)
- sonderkommando auschwitz (shlomo venezia)
a me è piaciuto tantissimo lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte.
E' molto particolare ma molto bello, secondo me
Titolo: Re:libri
Inserito da: ThomasDoll - 30 Ott 2013, 14:27
Franzen, Zona disagio. Mi piace molto.
Ultimi letti:
Riccardo D'Anna, Lotto 25 - Chi ha ucciso Annarella Bracci? (un regalo, libro discreto)
Joe R. Lansdale - Cielo di sabbia  (sembre in gamba)
Michela Murgia - Accabadora (buono)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 15:13
non era abbastanza target contorto-oriented
 :=))

detto ciò: le correzioni è un piccolo gioiello

l ecorrezioni e libertà mi sono piaciuti molto.
di Roth che mi dite?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 15:16
Oltre che sul cosa si legge, mi piacerebbe sapere pure quando uno legge. Seguo questo topic e vedo gente che legge una cifra, e intanto lavora, scrive su lazionet, ama, mangia, fa sport.
Lo so è un argomento banale ma sono mosso da molta invidia.
 :)

la sera a letto, prima di dormire se non leggo non mi do pace, se leggo, invece anche......
Sul comodino ci deve anche essere il libro che leggerò dopo quello che sto leggendo.
Quando viaggio in aereo, invece di ascoltare musica o vedere film.
In vacanza in ogni momento della giornata che mi va.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fish_mark - 30 Ott 2013, 15:19
la sera a letto, prima di dormire se non leggo non mi do pace, se leggo, invece anche......
Sul comodino ci deve anche essere il libro che leggerò dopo quello che sto leggendo.
Quando viaggio in aereo, invece di ascoltare musica o vedere film.
In vacanza in ogni momento della giornata che mi va.

leggendo queste righe mi sento molto Adler Nest, ma anche molto Cosmo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 15:43
leggete Stoner di John Williams.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 30 Ott 2013, 15:44
...e aspetto l'uscita il 7 novembre dell' ultimo di Ildefonso Falcones ambientato in Andalusia.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 30 Ott 2013, 15:46
ho kindlerato:
- lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte (mark haddon)
- chi ti credi di essere? (alice munro)
- sonderkommando auschwitz (shlomo venezia)

Il primo è bello, il secondo l'ho appena iniziato, il terzo boh.

E poi

leggete Stoner di John Williams.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 30 Ott 2013, 15:48
mi hanno consigliato questo

(http://www.libreriagriot.it/wp-content/uploads/2013/05/point_lenana_cover.png)


stasera c'è una presentazione a garbatella (non ricordo il posto preciso, ci va un collega), se faccio presto ci vado
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 30 Ott 2013, 15:50
si stampa troppa roba, oltre il 90% è merda
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 30 Ott 2013, 15:50
mi hanno consigliato questo

(http://www.libreriagriot.it/wp-content/uploads/2013/05/point_lenana_cover.png)


stasera c'è una presentazione a garbatella (non ricordo il posto preciso, ci va un collega), se faccio presto ci vado

bah.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 30 Ott 2013, 15:53
bah.

argomenta, pls ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 30 Ott 2013, 15:55
...e aspetto l'uscita il 7 novembre dell' ultimo di Ildefonso Falcones ambientato in Andalusia.

letti tutti e chi se lo perde..
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 30 Ott 2013, 16:05
territorio.jpg(http://www.courrierinternational.com/files/imagecache/article/illustrations/article/2013/04/1172/1172-territorio.jpg)




me ne hanno parlato molto bene, forse lo compro prossima settimana, qualcuno che l'ha letto?porga?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 30 Ott 2013, 19:16
no, non l'ho letto

di Stoner ne abbiamo parlato diffusamente: un piccolo, dimenticato, gioiello
anche se pone la vita sotto una luce che, francamente, io non avrei mai vissuto
però scoprire che c'è, è bello (ed imho tonificante, non saprei come dire meglio, seppure la storia non sia assolutamente nè felice, nè gioiosa)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Biafra - 30 Ott 2013, 19:20
Sto finendo di leggere Skagboys, solito Welsh, solito spettacolo..che Dio ce lo conservi a lungo insieme a Begbie, Sick Boy, Renton, Spud...etc etc  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 31 Ott 2013, 01:35
l ecorrezioni e libertà mi sono piaciuti molto.
di Roth che mi dite?

appena finito Nemesi, bello e comunque Roth non delude mai 




Sto finendo di leggere Skagboys, solito Welsh, solito spettacolo..che Dio ce lo conservi a lungo insieme a Begbie, Sick Boy, Renton, Spud...etc etc  :)


Welsh è un grande mi onoro di aver letto tutti i suoi libri il più brutto era da 7,5 su scala 10
un po' come :



Joe R. Lansdale - Cielo di sabbia  (sembre in gamba)



Il grande J.R Lansdale altro grandissimo autore  che non delude mai



Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 31 Ott 2013, 09:21
no, non l'ho letto

di Stoner ne abbiamo parlato diffusamente: un piccolo, dimenticato, gioiello
anche se pone la vita sotto una luce che, francamente, io non avrei mai vissuto
però scoprire che c'è, è bello (ed imho tonificante, non saprei come dire meglio, seppure la storia non sia assolutamente nè felice, nè gioiosa)
le ultime righe di stoner sono da epitaffio per la letteratura manco da isola o da deserto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 31 Ott 2013, 09:29
Ieri sera ho iniziato a rileggere questo...

(http://www.feltrinellieditore.it/media/copertina/quarta/39/9788807812439_quarta.jpg.207x324_q100_upscale.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 31 Ott 2013, 09:38
le ultime righe di stoner sono da epitaffio per la letteratura manco da isola o da deserto.

verissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 31 Ott 2013, 11:16
Ieri sera ho iniziato a rileggere questo...

(http://www.feltrinellieditore.it/media/copertina/quarta/39/9788807812439_quarta.jpg.207x324_q100_upscale.jpg)

e ancora non lo hai finito? :)

di questo libro è meraviglioso il racconto alla fine, moonlight shadow
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 31 Ott 2013, 11:35
(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788806186036)

Iniziato questo. Lettura a casa, soprattutto prima di andare a dormire.

Invece sul pullman, quando non trovo gente che urla invece di chiacchierare  :=)), ebook sulla raccolta di "Ray Bradbury - Viaggiatore del tempo"
Pochi giorni fa ho terminato "Ursula Kroeber Le Guin - Su altri piani". Piaciuto, dovrò approfondire.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 31 Ott 2013, 11:37
Invece sul pullman, quando non trovo gente che urla invece di chiacchierare

ecco, io in metro ho imparato a leggere con l'iPod e le cuffie
l'unica cosa è che devo modulare bene la scelta della colonna sonora, primo perché se leggo non riesco a sentir cantare in italiano, secondo perché leggere un libro triste con musica allegra stona, idem il contrario
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 31 Ott 2013, 11:49
ecco, io in metro ho imparato a leggere con l'iPod e le cuffie
l'unica cosa è che devo modulare bene la scelta della colonna sonora, primo perché se leggo non riesco a sentir cantare in italiano, secondo perché leggere un libro triste con musica allegra stona, idem il contrario

Viaggio sempre con le cuffie. Però mi ero dimenticato un altro problema "uditivo", ben più grave delle voci alte...i cari vecchi pullman della Cotral. Alcuni mettono in pericolo i timpani  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziAle82 - 31 Ott 2013, 11:50
(http://giotto.ibs.it/cop/cop.aspx?s=B&f=170&x=0&e=9788806186036)

Iniziato questo. Lettura a casa, soprattutto prima di andare a dormire.

Invece sul pullman, quando non trovo gente che urla invece di chiacchierare  :=)), ebook sulla raccolta di "Ray Bradbury - Viaggiatore del tempo"
Pochi giorni fa ho terminato "Ursula Kroeber Le Guin - Su altri piani". Piaciuto, dovrò approfondire.

awww.
un libro splendido.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 31 Ott 2013, 11:59
ecco, io in metro ho imparato a leggere con l'iPod e le cuffie
l'unica cosa è che devo modulare bene la scelta della colonna sonora, primo perché se leggo non riesco a sentir cantare in italiano, secondo perché leggere un libro triste con musica allegra stona, idem il contrario
anche a me non piace leggere con la musica italiana, forse mi distrae bo.
spesso utilizzo sottofondi rilassanti, giusto per evitare di sentire alcune persone iintorno

Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 31 Ott 2013, 12:00
awww.
un libro splendido.
quale? Kafka?
Titolo: Re:libri
Inserito da: laziAle82 - 31 Ott 2013, 12:02
quale? Kafka?

 :cool3:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 31 Ott 2013, 13:10
e ancora non lo hai finito? :)

di questo libro è meraviglioso il racconto alla fine, moonlight shadow

Sono a buon punto!!! Oggi penso di finirlo. Sì Moonlight Shadow è davvero bello!!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Nov 2013, 09:49
nell'ultimo mese ho letto Norwegian Wood (grazie a naoko, ma cambia nick che un personaggio più triste non l'ho mai incontrato nelle mie letture, meglio Midori, no?  :)) e Il Club degli incorreggibili ottimisti, terminato stamane, e qui devo i miei ringraziamenti al buon Thomas Doll, veramente un bel libro.
Ora, prima di riprendere gli altri Murakami che ho acquistato ho bisogno di tornare al mio genere, con il mio autore preferito, ahhh finalmente un pò di sangue...

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51tY7JSRJVL._.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 04 Nov 2013, 10:19
Eh sì, lo sai come la penso su midori.. Ma sai pure il perché di naoko, e poi sono 10 anni, non si cambia!  :p

Comunque siccome  non mi arrendo e mi aspetto qualcosa di decente, sto leggendo


(http://www.unicitta.it/wp-content/uploads/2012/07/Moshi-moshi-di-Banana-Yoshimoto.jpg)

mmm
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Nov 2013, 10:23
(http://www.unicitta.it/wp-content/uploads/2012/07/Moshi-moshi-di-Banana-Yoshimoto.jpg)

e che d'è? la storia dei calciatori della Lazio?
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 04 Nov 2013, 10:26
 :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Nov 2013, 10:41
e che d'è? la storia dei calciatori della Lazio?

 :lol: :lol: :lol:
un titolo, un programma...
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 04 Nov 2013, 10:49
e che d'è? la storia dei calciatori della Lazio?
stasera ve lo faccio sapere :lol:
ma più moscio di sonno profondo non può essere :pp
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 04 Nov 2013, 10:59
Io sto leggendo "Il libro dell'inquietudine", di Pessoa. Alcune pagine sono veramente da brividi.

Murakami sopravvalutatissimo secondo me.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Nov 2013, 11:05
Murakami sopravvalutatissimo secondo me.
io ho letto solo quello, ma l'ho letto in 3 giorni e per me è indice di buona scrittura, facile e che arriva.
ne ho comprati altri 3 per capire meglio (la pecora, dance X3 e kafka) facendomi consigliare da chi li ha letti e leggendo questo topic, , ma per ora stanno esposti sulla mia libreria.
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 04 Nov 2013, 11:58
io ho letto solo quello, ma l'ho letto in 3 giorni e per me è indice di buona scrittura, facile e che arriva.
ne ho comprati altri 3 per capire meglio (la pecora, dance X3 e kafka) facendomi consigliare da chi li ha letti e leggendo questo topic, , ma per ora stanno esposti sulla mia libreria.
 :)

Iniziato da 3-4 giorni, Kafka sulla spiaggia mi sta scorrendo via velocissimo, considerati però i miei pessimi standard di lettura e il ponte di Ognissanti che non mi è stato di aiuto  :)
Al momento, sono ad un quarto dell'opera, ancora non so dove vada a parare. Però si legge che una meraviglia
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 04 Nov 2013, 12:05
Io sto leggendo "Il libro dell'inquietudine", di Pessoa. Alcune pagine sono veramente da brividi.


Lo comprai l'estate scorsa nella libreria estiva del mio paese, una località di mare. Iniziai a leggerlo, ma l'atmosfera che respiravo intorno a me non ci azzeccava minimamente con quel testo. Cioè, come facevo a leggermi Pessoa mentre tutto intorno risuonavano le note di "mueve la culita"?
Lo abbandonai dopo un pò. Però sta lì e quest'inverno lo voglio riprendere. Un impegno concreto.  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 04 Nov 2013, 12:08
Iniziato da 3-4 giorni, Kafka sulla spiaggia mi sta scorrendo via velocissimo, considerati però i miei pessimi standard di lettura e il ponte di Ognissanti che non mi è stato di aiuto  :)
Al momento, sono ad un quarto dell'opera, ancora non so dove vada a parare. Però si legge che una meraviglia
pensa che io Kafka ci ho messo circa 10 mesi a leggerlo, non riuscivo a superare proprio il primo quarto di libro! L'ho trovato abbastanza faticoso, sarà anche che una storia in particolare mi metteva una tristezza indicibile..
Per dire, l'uccello che girava le viti del mondo, mattone infinito e pesantone, l'ho divorato, questo ho avuto un peso sul cuore tutto il tempo. Però sì, alla fine il giudizio è positivo, anche se non è il mio preferito dei suoi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Manni - 04 Nov 2013, 12:30
pensa che io Kafka ci ho messo circa 10 mesi a leggerlo, non riuscivo a superare proprio il primo quarto di libro! L'ho trovato abbastanza faticoso, sarà anche che una storia in particolare mi metteva una tristezza indicibile..
Per dire, l'uccello che girava le viti del mondo, mattone infinito e pesantone, l'ho divorato, questo ho avuto un peso sul cuore tutto il tempo. Però sì, alla fine il giudizio è positivo, anche se non è il mio preferito dei suoi.

paro paro. Kafka ho faticato a leggerlo, e dei Murakami letti, lo reputo il più debole. L'uccello che girava le viti del mondo l'ho letto in 4 giorni, ma ero ricoverato in ospedale... comunque non riuscivo a smettere di leggerlo e lo trovo uno dei migliori, insieme a Norwegian Wood che secondo me è uno dei libri più belli degli ultimi 20 anni.
Vorrei leggere 1Q84 ma ancora non me lo sono procurato...
Titolo: Re:libri
Inserito da: umanoide69 - 04 Nov 2013, 13:22
Ho una domanda per voi, soprattutto per i tanti amanti del noir presenti nel forum: lo conoscete?
http://it.wikipedia.org/wiki/Shane_Stevens

Ho letto della pubblicazione da parte della Fazi di un (altro) suo romanzo inedito in Italia, e sono caduto dal pero. Del tipo, "Shane chi?!?"
Ecco, tanto per sapere, problema mio o condividete anche voi la mia ignorantitudine?
Titolo: R: libri
Inserito da: Pat Pat - 04 Nov 2013, 20:01
Condivido! :P
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 06 Nov 2013, 13:39
Lo comprai l'estate scorsa nella libreria estiva del mio paese, una località di mare. Iniziai a leggerlo, ma l'atmosfera che respiravo intorno a me non ci azzeccava minimamente con quel testo. Cioè, come facevo a leggermi Pessoa mentre tutto intorno risuonavano le note di "mueve la culita"?
Lo abbandonai dopo un pò. Però sta lì e quest'inverno lo voglio riprendere. Un impegno concreto.  ;)

Bravo!

Se ancora non l'hai fatto ti consiglio di leggere poi, immediatamente dopo, "La nausea" di Sartre.
Personalmente li trovo molto affini, come atmosfere ricreate e temi trattati.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 06 Nov 2013, 15:40
argomenta, pls ;))

Scusa, m'era sfuggito.
E' che l'ho letto dopo che mi avevano sfrantumato i cogl. perché doveva essere un capolavoro, invece l'ho trovato un libretto. Ambiziosissimo, nulla più.
Gusto personale ovviamente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 06 Nov 2013, 16:12
stasera ve lo faccio sapere :lol:
ma più moscio di sonno profondo non può essere :pp

Allora? Ti è piaciuto?
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 06 Nov 2013, 16:19
Allora? Ti è piaciuto?
hem, veramente non sono andata oltre pagina 10...
tu invece? Kitchen?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 06 Nov 2013, 16:21
hem, veramente non sono andata oltre pagina 10...
tu invece? Kitchen?

Ahh... Kitchen mi piace moltissimo!!! Questa è almeno la terza rilettura  :=))

Cmq. secondo me da quando Amitrano non è più il traduttore sembra di leggere roba diversa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 06 Nov 2013, 16:22
bello eh?
A me del frutto giallo, oltre kitchen piacciono molto:
Amrita
Tsugumi
N.P. (forse più di tutti)
Presagio triste (no forse questo di più)

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 06 Nov 2013, 16:24
bello eh?
A me del frutto giallo, oltre kitchen piacciono molto:
Amrita
Tsugumi
N.P. (forse più di tutti)
Presagio triste (no forse questo di più)

Anche Amrita e Tsugumi sono tra i miei preferiti!
Gli altri li dovrei rileggere,... non me li ricordo per niente!!!  :S
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 06 Nov 2013, 19:37
Cmq. secondo me da quando Amitrano non è più il traduttore sembra di leggere roba diversa.


scusate, è più forte di me .... :DD

(mo' arriva il cacac.azzi, che dice che c'è una vocale di differenza ... :DD)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 06 Nov 2013, 19:54
grazie dissi, quella parte del commento di Pat Pat me l'ero persa  ;)

Cmq. secondo me da quando Amitrano non è più il traduttore sembra di leggere roba diversa.
io devo dire che oltre quelli citati e ci metto dentro pure sly, gli altri nemmeno me li ricordo.. Una noia mortale, io stessa non so perché mi ostino a comprarli tutti e leggerli.. Boh..
Comunque, il traduttore fa tutto, e secondo me amitrano ci mette troppo del suo..
Una traduttrice che mi piace molto è Antonietta Pastore..
Di lei ti consiglio anche un libro che ho trovato carino, per chi è malato di giappone come me

(http://www.einaudi.it/media/img/978880619537GRA.jpg)

Ah Dissi, scusa eh ma una vocale è diversa! :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: Manni - 06 Nov 2013, 20:35
grazie dissi, quella parte del commento di Pat Pat me l'ero persa  ;)
io devo dire che oltre quelli citati e ci metto dentro pure sly, gli altri nemmeno me li ricordo.. Una noia mortale, io stessa non so perché mi ostino a comprarli tutti e leggerli.. Boh..
Comunque, il traduttore fa tutto, e secondo me amitrano ci mette troppo del suo..
Una traduttrice che mi piace molto è Antonietta Pastore..
Di lei ti consiglio anche un libro che ho trovato carino, per chi è malato di giappone come me

(http://www.einaudi.it/media/img/978880619537GRA.jpg)

Ah Dissi, scusa eh ma una vocale è diversa! :DD

Amitrano mi sembra che abbia tradotto sia Norwegian Wood che Kafka sulla spiaggia, giusto?

Ecco, pur non potendo fare il confronto con l'originale giapponese (purtroppo le lingue orientali mi mancano), considero Norwegian Wood nella traduzione italiana uno dei libri più belli che io abbia mai letto.
Ho provato a leggerlo anche in tedesco, e vi assicuro che l'ho odiato! L'ho dovuto accannare dopo poco più di cento pagine perché sembrava scritto coi piedi! (in Germania ci fu però credo una polemica con l'editore tedesco di Murakami, il quale acquisto i suoi libri quando ancora non era famoso qui in Germania, e li fece tradurre - probabilmente per risparmiare - dall'inglese al tedesco, quindi una traduzione di una traduzione. Ma è una cosa che mi raccontò un amico, potrebbe esse' una cazzata!)

Mentre di Kafka sulla spiaggia ricordo proprio che non mi piaceva la resa in italiano...

Insomma, il mio giudizio su Amitrano è: ottimo per Norwegian Wood, appena sufficiente per Kafka sull spiaggia
Titolo: R: Re:libri
Inserito da: Barabba Terzo - 06 Nov 2013, 21:10
Io sto leggendo "Il libro dell'inquietudine", di Pessoa. Alcune pagine sono veramente da brividi.

Murakami sopravvalutatissimo secondo me.

Persona straordinaria Pessoa.

Su Murakami il giudizio va diviso per i suoi due tipi di produzione.
I romanzi personalmente non mi piacciono, i racconti sono molto belli.
Ma deve piacere la forma del racconto breve quando non ancora brevissimo.
A me personalmente è un genere letterario che piace da morire, e in cui lo metto nella top 3 insieme a Raymond Carver e Cechov.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 06 Nov 2013, 22:50
...
Sì Amitrano ne ha tradotti un sacco, anche dancex3 che è uno dei miei preferiti. Ma preferisco Antonietta Pastore, lui ci mette troppo di suo..
Io ho letto la prima versione della pecora, tradotto dall'inglese all'italiano. Quando poi è uscito di nuovo anni dopo per Einaudi, tradotto dalla Pastore.. Beh, non ti dico che era un altro libro, però insomma non c'è male!
Purtroppo come dici tu, non sapremo mai chi è più federe.. E' proprio difficile sapere come sono veramente i libri in lingua originale in questo caso  :)


I romanzi personalmente non mi piacciono, i racconti sono molto belli.
pensa che io invece le 3 raccolte di racconti nemmeno me le ricordo... E i romanzi li ho letti almeno 3 volte l'uno :)
Eppure a me il genere piace, in generale, di lui preferisco i romanzi. De gustibus ;))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 08 Nov 2013, 11:09
è uscito "La Regina Scalza di Falcones: chi l'ha già comprato?
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 08 Nov 2013, 11:59
su amazon lo dà in uscita l'11 novembre...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 08 Nov 2013, 14:28
su amazon lo dà in uscita l'11 novembre...
anche su Mondadori.
Io avevo letto dell'uscita il 7. non sono ancora riuscito a passare in libreria....
Titolo: Re:libri
Inserito da: Filippo3 - 08 Nov 2013, 14:31
Sto leggendo (divorando) questo.

Molto, molto bello.

(http://www.viadeiserpenti.it/wp-content/uploads/2011/09/tetano-215x300.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 12 Nov 2013, 11:58
Ho appena acqusitato questi due libercoli:
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51O%2B9mn3Z2L._.jpg)

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51zWRCEUZGL._.jpg)

imperdibili
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 12 Nov 2013, 12:15
ho finito l'ultimo libro della saga di game of thrones
bah
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 12 Nov 2013, 12:16
ho iniziato il potere del cane ieri sera, porca trota non volevo andare a dormire mi prendeva.
Anche sui mezzi oggi, non volevo scende per andare al lavoro.
grazie vaz, lo vedi che fai na cosa bona ogni tanto
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 12 Nov 2013, 12:17
a me ogni tanto me riviene voglia di leggerlo, fabrì
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 12 Nov 2013, 12:24
limonov di carrere è molto bello, se ti piace quel tipo di libro (biografie spiazzanti di uomini non necessari, imho)
carrere scrive molto molto bene ma questo, più che un libro su eduard limonov, è un libro sui russi e sulla russia
si capisce molto di quel paese assurdo

Era partito bene, fluido.
Poi, va detto, c'ho messo tempo a finirlo, si gira su se stesso, diventa, il libro intendo, autoreferenziale come il protagonista che vuole raccontare. Gli inizi sono interessanti, poi diventa confuso, lento, palloso direi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 12 Nov 2013, 17:46
se non conoscete Jonas Jonasson, provate: io mi sono divertito molto.

@blow: che genere Guennassia?
Ildefonso lo aspetto per domani..... :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 12 Nov 2013, 20:19
Guennassia l'ho/abbiamo scoperto grazie alla sapiente segnalazione di Thomas Doll con Il club degli incorregibili ottimisti, che narra la storia di un ragazzo che entra in contatto con degli esuli dell'est nel retro di un bistrot parigino e tra una partita a biliardino ed una a scacchi si narrano le loro storie. Da leggere.
Oggi ho scoperto che era uscito questo e me lo sono subito preso, racconta la storia centenaria di un medico ebreo praghese passando dalla francia all'algeria, fino in argentina dove incontrera' il rivoluzionario Ernesto G.
Chi sara' mai G.?
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Manni - 13 Nov 2013, 10:26
M'hanno regalato questo al compleanno... Non vedo l'ora di iniziarlo (oggi).  :slurp: :slurp: :slurp:

(http://wac.450f.edgecastcdn.net/80450F/diffuser.fm/files/2013/10/Morrissey-autobiography1.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: luilhafondata - 13 Nov 2013, 14:11
Mi hanno consigliato questo, l'ho comprato , e per ora..non riesco a staccarmi dalla lettura :

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41BlMdv3eZL._SY300_.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabrizio1983 - 15 Nov 2013, 09:01
finito il potere del cane bellissimo, grazie vaz bello bello
avevo letto prima un libro che mi è piaciuto molto, dietro consiglio di un mio amico


(http://www.lazio.net/forum/data:image/jpeg;base64,/9j/4AAQSkZJRgABAQAAAQABAAD/2wCEAAkGBhQSERUTExQWFRUVFxgYFxgYFxgXGhcXHRcXGBgYFR0XHCYeFxkjGhQUIC8gJScpLCwsFx4xNTAsNScrLCkBCQoKDgwOGg8PGiwkHyQqLCwsLCwsKSwsLCwsLCwpLCkpLCwpKSwsLCwsLCwpLCwsLCwsKSwpKSwsLCwsLCwpKf/AABEIARUAtgMBIgACEQEDEQH/xAAbAAABBQEBAAAAAAAAAAAAAAAFAQIDBAYAB//EAEIQAAIBAgQDBgMFBgQFBQEAAAECEQADBBIhMQVBUQYTImFxgTKRoRQjQrHBBzNSctHwFYLh8SRDYpKyJURjoqOD/8QAGgEAAwEBAQEAAAAAAAAAAAAAAAECAwQFBv/EACcRAAICAwACAQMEAwAAAAAAAAABAhEDITEEEkETUYEiYZHwBRQy/9oADAMBAAIRAxEAPwDz3A4POpLqWAJiedFcCNDKhAvIb/SinF+G3FhbZCg7t0qLh/DiCcw0HM/i86xOQF4DFXjcIYZbUwOZOu9XLvFlLm2i5QvPkatccw13uy1oqgUEkEan+lYVLjEGWOupoKjGzXWcEbhzIMw5npWZbib23dZ2JHnWh/Z/xgW+8suYAgp6GZHz/Ol4DgLV3G4lHUN4gynyIq/XRSVA7hbXb1rKGDZjHi1j1or2ovJZwa2MmZso8aCQumhMbUJxmCOD4iotFYZpCM2VRI0zE7a0Yx+Mu942eUOkoGkDTYEaMNfeaznL0O3xfFWdvdGUsXgdjVlLhGxNF3w9m6fvkGs/eIMrqSN9NGE6wRQzFcGuWxmQ97b6jRl8nExNJTTNM3h5MfxaIe93qVCBykkVWt4kHTY/WpACNRVnHQ/wkjNv5U9kymAJFR2L4XWJNPTFEctzqfKgWyIkHWuFOv3FGvKojiF5bUDQ4HXyp8a+XKobWMU5lIk8iDt5Vy4gMNKAJweVRtbiDNPy5tNqS1vlIkDp0oDgjDUeLSnvbU+U7mpGVAfCREbGoDeBDE6x0GlBNnXrLLEGR1rqYmJurBAGoOjDT/eupE2b7jmIGQS2/TeobVsK1oG7BfZZ+LyrO4zjbE5nQyBsFML60ItcRZsTZuu2iMIjYCnVkJWencUwwaxcBE+E/lXnHD3uPbCWLIHJmbavTnxKvZJXUFT+VYL9n94/aLtpj4QTA88xp1opr7C43g7NbU21+8Gmmnr7VF2QxJsYxhe8BKgHN112PvWo7V3blhC9hZY6REx1OlYK5jjee296GynWBHsfcChWgSe0aPt9wtrl5GtKXLKZ00jSJqph1thVW27NlEMHTKyt000YdCKOYXir4wMLJFpEgFiN9JMeVC8ZdwttyMz3LrQoKMsKZ0LqdCNeWtLJG46Ozwc30su+MjqfBYw2nDjXkR1B3BqAV1cZ9M1ei/iOGWMUfCuR9dB+YjX5aelAcZwS7Z11dPLf+hoglwqQw0IMgjrRy3xFLmxYNHi0ze5jQjz0raMzhz+NGW2vyYWzfLHQajlzp+ZgcsGTrrWsxHC1b7wKPK5ag6eccqE4rBMhLkF15supHqNxWyaZ5Gbx5w2toF/iXvFzAbr1qTimIDOjG0bamBrpInf5VC+OOZXXWDtVvjPEmxGTwZMg086ZxtOzccF4bhLaZlCeLUnSTWI7Q3bRxLdz8I3jYtoNPlVXEABFCltOpP0pgXKBpvQ2KK3ZOtq3knvPFAIHnzFQ23aYGhbSfLqacrqWVcomN/1rrNvMWlgoB+dIuyX/AA62HgPmka9AfOrNsIq5CR4jy51WV7S+FB4Z8RFHOE2sLq6AKVEGf786kzlYPxMqBNvMOXlSVosDhrV0Fgx0Ma/p8q6giypw/tlbfR7IXN8REED+tZfjNhS5yNmVpMgbDyqe5hQQI8IG8aVE6HZRpsIqkqNUj0Hs8FGFWYHh6+VY/sncA4jdjUNMH3qlghcBYZ4BEQWgEdBS4PHrh7/eACIgxsPSqsmmj1R1BFeXdp+EjD4jT4bkmOhr0DAYw3EDjmKyHb2y2a2x2mPnpTS0UpbBWC4i1oZR8B3jf/Wovsy5mIUrOoEa9Zqzj+zt6xbF340/EBuB19KrYXECcw1BpF0ntBnPZYDubjPAGfvEyMr8wY8J9RSEGh+EQviUW2BN05SCwVeZmTsYB/s0Uv2GRirAgqSD6+2hrknGmfR+Jm+rDfURfSlBIMg6jYgwR6EbV2b+9q6B6VmdYWwsX/EAUuj4mtHIx/6ivwv50rJdUyQLw6r93d91Phf6UJRmUhgdRsRuKv4XiNxjlzieXeDMp8pEMp89a2jK9HPPG1tFPE8Ks3z4SUubnTK4/mT8XqKH8Q4Y9rKWlkG7DWPXp71oMXeJAF/DtH8aHvAPMEQ6/Wm4a/P7q4LoH4WJDjyzb/8AcK1TaOHL48Mm+MDcH4acZc8IPdLEkiAfIdan7X8GGHVWB3YCOgNaHh/Glt+HIFk/CQEaecR4W9qpftAuo+EzqdVZdDofiFUmjysnjTxu3wr9i8Dbu2izL4lLCaAfZALlxeQcx5c61v7MkBwznmXas1xYquNxEbZ/rlE1MZL2aMarZRuYYqTG1HOx3DkuG53hHxbTHKg2JxMjQUQ4Fw+6k3NPFyHTqacuDlwl4qcRbuMqFQJ0gcvWuqbGcSS203GHi2jWlqVZkBBczkgGZ0p6XcgIUbUzCBBmyzpuaUYmBI+tWasrpiDIkTJ5jYVNjlXT0p9t2Pn7UuJtkjXSNKY7NX2Z4qNEjSBHl5Gq37Sz9wpHJh+lZ/D3biMsQBoCfyot2ttO2Gl94k9PKKtGXHRreDuLuHWdQVFYHtHwkYXEQmiXNQOh5gVrOwmJzYVPIVQ7e2cwUjUg/KpocXRl3tKwggGp+H4oJFsmP4ddx09ar4caU/DY25Yud7aIDgFfEquCDuCGHkNaiUfZUd+DM8U/ZBQt6H+/KukU2ziA6hoGvTTXmPnTpHQj61yH0aaatHZfP9KUTvE+utJA6/Sq9zFhTHM7cp9JoCUkumnwuLsMkhjZYfEpY5f8pOkUy/w63d1BRzyZTDexWsteuXiwIlQNdImaJYPEWcQp720EupGZllcwOzeHQHea3TbWzibj7UrL1zC3E0kOv8Nwa/8AcP1qIXAPCZSdMr+JD5A8h7geVd9jI/dX3HkTnHyan97dGjItwc8pyfQyDVCot8IurhkYW0gMS0BpUmPwk7ehisNexDNduG4pV2YkqdCOnroBrWsS/bB3a0TyI094kH6UuN4Yl9fGA0fC6EAr8tv70oVJ2cmXxYy3HTMrdC5dDThir7MBbMQAIAmR6U/HcONgajMv8UbfzDkak7P40W72dtoHX22qnw86cXHUkFH7DNiIcvDRroAPYb11a61xi3kDDwzyikrn+pJGdL7mAbEIAQo1qSzcHdmQPSo1W3bWd2IqvYsd4JLR5V0hQ27ijmBGgJGlXuI2/CD1+tD3Ph+EmDExUl7FyFAGog00Or4GOz/Zu73i3H0U6gcvKaJdsc3dZFEg7/6UNHa+6LYVUGg3mhmI4tdf4mn22FMyUJNlrgHGTYtxBgbf612P41cvwIJg6/6+VULKweevSrGHuZSRlJ570WW4EaKQfX86S4JpBdljO5Py8qf1FI1R3C2tre+9vdzbymT3bXAW5CE1Hr5UVNscnB+Y/MUEZIOtX+FMTaYnYFlQ/wAWUAlR6SB8+lY5I3tHp+H5HrcHz4JxbZpCiYE+uutVr5VWDMXQjlkzLPrFF8OqPaV1DKZllMqy6QSOZUjWhN+28kAk/wDVlB9yZAHvFEYpFZsrkVLvEyDAJM82gf7UuF4m9i6t1GzMN1iEK81PX15Vo+xHZu3dW7iLq94pzWkXcMNM7g7kz4QRGx9gHHOHDDYhrQz5BGUspGhE5ZPxRtI/rVqro5PedXZqcL2ksXkBCsLkEtbChyoB1Om4mq13i9j+Fx//ADYflWPNsghkJVl2IMEHyIrVcN421+0Cy5nXwvHXkfKRBoao68OVZNPo5eLWTp3jD+ZGj6rT1uWSZW5anqGyGnFCfwfUVG2HndF/v0oOjhbyFhuHB81P1GvzFZ7ivZnc2TlPO2fhPpH6fSi3+EKf+UvzP9KebWT8YXyLyPk2lG0ROEZqpBDB4G2ba3FzoHGzDOQQSCpI6Eb866hlu+6km3eQTvBifUGRPnXVyPHkvTOf/Uh/bM7aVSCoUljtVuyzICuQZht/U1TtAhg20HenXWzXCVJg713HmSjYTs4JysZkGadBQzF8Lu2CM4BU7EfrUIZlbQkaEb9ae+KdkVGYkJtJn50tiUWhizNOZI161JbAAk11q0XaAfnTNBD4YNJ35mfy0qW4pByESR9ajcAaAUCOwr+KTTmGulLhrc5qjstBoGLi9BrvWi4PhLZwWGVxJuZ2BgGGzOxmZgAKPkTyrL4zU0U4RxMjD2rafHYzsANSRmZ9tzozD50pcNcTpkmP4yWgBc56CCCOqkEEe1DcRb70HMrrGwLgKfYtqak4m622z9xCvJDI0CehBEDen8Iwa3yTCo8wmWyGHwySxzg9RIHL2qeI0tt0ejdmLTLgMOEPiNpSJ2kieXrWe/aRrbsyxlbsZdcplGkiRqRlHzNZLFcQxCEpca6vdnKMly4EWNQVGaACCCNBvUdtmdQpdmUMXAZiRmO5EzqZPzpKO7IbrVCDTofepMBxB8Pc7xBIIh0J0df0I3BqVrHTT20+oqvcSN60Ii3F2jaJxuy9sPbS4xI1WBK9AxBgVTu4+83wolsecs36CgHAcO1lu9DEE8hsV38Y58/nWgXENcOgyjn5elZXuj14JuCk0VnRj+8usfoPpS2sMPwr7mrf2L3PnTcVihb8CDNc+i+bf0p0kOxl9ktgZzJ6AEn1heVdVZVg6+NjuTrXUWOgOQY33p1qyJ33qLPS6VoeGLdABPOmhalTKQQd6jJgRQA1RXW2KmQYNS3AoURvzqEGgB7dZ1pAamVVyTJzVXY0AWMBoW9KgW1NSYA6n0pbUyRQBD9mJpoburlu4CRkdSSDBjMMw9wSPerLYvWAKp49SUYeVAHqXangtu5YdcoEaiB/Ssj2ewJRND4kOhmBIMiT0rbYHGrftpcUyrID8xqD5zIoNjMF3TMV0B1A6Vz38HbFA/jNoPiHlRDqNDsRET9KymIw3dP5HY1pLxa5eLsZJ/LpVDiXD8wIG41FOLpl5Y+0f3QLN/zJqJjIqJGjep8LhTefKPhAlj/0jkK2bSVnHGDk6QR4fraTrlE0S4fxIWic4m3zI3Xqwnl5VSvEIJ2Ucun99aqGyb28rb59W9OgrmT3Z7j1FR66NJxDiYJAsagqDnjkR+flQ9bWUfmdyT59TXYTF5PCfg6dOUj6VPaUsZO3KtIuyXH1JMFh5nrzpKle8LSSRMmB9f8ASuq7SM9syS6sPWpccgVoE7VFc0IjrVlrP3iZtiKs8Rsq7UoM1bx+VLkLtFVrxAWRGtA0znikA0mpsRw0rbDlgZjSoADEUBY4MKaN6ltW941ikRgeVAD8KIald/F4aTDjU+hpVTegQlsa+ddctaUxOdKiGKBhfsJxjurrYdvhuS1vycCWX0I19R51qMTaa6fKvNWJDKw0ZGDKejAgj8q2KdvfBK4Zi3ObihAfIgEkewrOcbdo3x5El+olxWDyH3qTC2gXg86zNztXduX1a7lFonKVUaICfik6kjn5cq1uItZWQjmKhxaNlkUuAfjvA1DZo3oW3E/si51WSfCB+GCDmzc9oitpjcMbtuAJas9ieyl64Ia1KztnUfrSr78OiEk4tJ0wbaxYuKHAkHlpp1HnrUher9zgdy2o8IUDZZGnpGhqmV61DVHbj2ujD60Y4PfVgEYgMNp0Denn5UIKDlI/vzpMjAghoI1Gm3Q/ShSoco2gjxB81w9FlR68/qI9qWobeJlQGAzDn/EOp866tbRnTRm2q9i7khD0qndXWBVriOlteoj8q2Pn2RP4zIEVLgeE3b9wWbQzOQxjyVSxk+iwOpIHOlw9wBZfTSinCMUuFtnFt3gLXkSzkAJi2y3rhOYjwlhZU69RzphYIk3QoUFgBm0EnKFzE6cgAT5AU5Az/u0ZsoLEKCxAG5MbAbk8q1V7CjC4y5icO8B7F/F4cwDCvh7twabEKc6R0EGq1rB2ri38VhVCAYbFDEWB/wAgthroV7U/FYdunwExtsDBfDuG3WtlhZusHBKlbbEN/JA8XtNUrGEuM2REZmEyqqSwjeViRHPpRHiK/wDCcP22xcdZ+1aR5zWjwt4NisH3k9+cDe78kHOfub/dm5MTc7rLM6/DNAjGfZ7iNlZGVjBAZSpIOgKyNQSNCNDVrEcNe0il1uBmJBVrNxMpiQuZwMz7yoGkc6tYyzOBwndt3lhFuDORDJddw72bi65IUIV1IYMxG+lztEwt8Sv3LKv3qYouQ2VkJUyuiqG1IOhJ0mKQwHcwT2x94jJMxmBEkbjXmJEjcU/C8OL27t0OirZCs+fPoGcW1gIjFvGyiI51c4pZw7WVxOHzKl97ge0xzd3dAUvkf/mWzmBDbjY7QG8GC/ZMfuR3eGmDH/vLEakGPlTAo4zg923cW2wDM6o1s2z3i3Ff4GtkfFJkREyDpUOHw9xxFsFpGgAnTrpyjnR3hfEjnOJJFpcLaS1Y0Z8txi3dxzcgG87Hf4dhtNjb/c44tastfwuOtF1trmBNi/pcCt/y2S5mEnQQAd9ARlrfBb1y8MOEZXYZjKnRP4gPxAzpG5Nel4bgN2FLq2VAF2Ms2wkjb9TtRHsx2TTBi8ltmuPctZ7bMAHyFge6AX8Spm20JLEaGKYtyJjYRm9JG/vUSZrHRKLDA92FObbLBmekdaZB10Om+m2sa+5Hzoqw/wDUCTt3pb/LOafSNai4cEVFW4xAvyrafggoD5eM5v8AIKmhpmV4rdZlbwsVWJYDRZ2zHlNZh2mtNjsA1nDY5GnMr4YMJmIuvO2wrK/7/PUfSomev4ytWOUTSMZpw29fypE3rE7BHGtdSUtMVAoYXw94TIBAYcwCYkVYxhViqg1BeQK7opOQEQJn59ak7kFCZ15V2Hyz2T8XsZQo5RRm3wrEY3C93ZhxaQvlLgZEBGZoJ05bVmy7FfEZr0L9lB8eMUEEDBXPzXemKjH8Is4i69uxZvZmjJaUXtIYElLesQQDI2qtxLh1zDXGtuQrjMjqrSQCIZWjkQdtjRL9l+GnH4J9dLq+nwkfrUfb27/6pjJ5Xm/8VoKKWF41eUBBeuBV+FQ5gfyjl7VHYvXEc3FdwxmWDHMZ3lpkzz61R78b7jqBpWm7B8FXGY+xYfW2WL3B/EiDNkM8mIAI6E0DKNhbtu3IfuhdAYBnKd4snK+Uassgw0QdYO9Wrxxfci+912ti4Al0Xc477KxhTmzBwqtuAQPWmdreIG7jcSx37+6gHJURzbRR0AVBoKGi+wsta/C7o5GujqroGHmVuMD6DpQBdsC9iriWpa7cuMETMxOpPLoNJPpPKoDiblnOktb1KXFBKyVJBVwN4IOhqzwnjH2IpigBmt3EyTz53AOh7sMs/wDyCtH+0vswWxpxKOEweJRL/e7gEgKyWwPjdiAwA5uaKAzXB+A4vHA2cKVcCHZO8gJ+HO69d/OtD2JLKSlp37uzKtccsrPcJBZEVv3VoblNyYJqh2a4y9q6qYEZDbu2mgmWYePvDiWUw5K5vCNFkRrXpfaTh1tVXE2FC2rxLMAIy3WJLSBzYz7zSlwpIHrg7tx2ykFkBZjnAyhSBJYnSNOdd9nxF22zly6IRmPeSoPKZOu9Vbt5g90T8ZKn+XPmj5qJ9KL4C8V4ZjSozMCkL1JKgfWs0imVLlm8tkMWm0TkEOGExOWAdNtqD8Uw1y4uYuQo8KljA01yr1idhtPnVnC3HOSxm1uMk9A3wyB5ZjTP2nJkxK200t2UVFHSQGJ9SW1POqSKj0DLcvjxrccgkC64djrsvec46E6UG4lbYXnzEsxIMmSTIESTvAge1a/sImbF2wwDJcDW3B2ZGU6Ec9UU+1Z/toi2MQUJ2drIPmrEAk9csVE1aPQwZEpU/sCGP9K4bH5f38qSKcdhXOeiNArqkw41rqTYnKgRg7KloPTQHQE11+0ATlPh+gPMCorjCdNqmw6ypHrXcfMjvsk285atx+x9PvMcZ/8AaXB9VNYTCW2eVB0FFMLh8QthrqX2t2hd7g5bt1DnKG4FhNxlBPSmIk/ZdjI4hgk0Oa6vPojT+VGOLcG77iuOloHfnaJ+Eb1mm7+y6Ncu3EFwZ0urdaHUSMyuhkwRBG42IFFFt4vD4xrH2n73c571zUm33o8RB8RQjmOk0WJovcf7LHC4VHYQbouEKRrlBUA7c8xPpFAuxPaL7FirGIgstsw45m2wyvHmAZA55Y51PjeI4rE4Vr73c9lHW2c7Ozh3GYKAw0BA60P4Bwq7i764ax3YdgSO8YqDESJAOuv50BFF7tdYCY28ykNavO96y4Mrct3GLgqfIsVI3BFQ2+Fk4O7iyGFq29tFaPC7u0MAeeUDWOZA61cfsvxCyhICMoOttLmYnqwUiD+flUljhF23ctNi7+XvUV7Vhr1xQQxKq2I0+5tggiIk6ihbKaZDh8M5CF3a3h0GoWM9+4dWW3OwUZVLnQZT7aXG8RHEeB3TajveG3AQE/Dh20OUsZIFvMM2hPdGKxPHOL3cRcZbjkhSVPQwYIUfhtyNFG8SSZq0OF40d1ZsXmz4m0Hs27d+4neWyGgRos+FvCf1imAa/ZxwvJhrt873WUKOiKWE7c2n2Ar0DsvxFXz4a7+5v6Kf4bnJh0kxHmB1oVgsPcyd1bZotW5bxH4VAHM6k/PemYPCNduBEjMdpMbCd+WgrK92aVoZxCFuXJOiu8nyDH+lWexbtc4ZjrzGO9uIy/8ATaBVU9JClv8ANQrjmGP2drjmbdwlWcHWd2XqGII/7pqPDXrqYc3Gd0F4eBczAZB4VgDYabxyprQDOFYhs74jmD92OQCmR8yKM9tLi4r/AIi3ql1FnqrqAGRuhEA+Y1qDDcJfKLO1x4Ak7lojXWZmZ86D8FvsrugbnBgmDB896aKQT7BYpbTNfuz3eGDOSBqSFMKvVjO1YjttiziLdy43xG/3vs86e2YD2rW4jAXEuQ9xcl+05tyxiNVJIiF1BrLcRwo8Vp4OUlGgyDlOhBG486mTrZ2Y4e6aXWgHwrihlbb89Fbz5A/1ozcoJjcF3JFxT4QRvqVPI67irmD4kCoDtrtJ5/61lKN/qib4M0oS+ll/BeJhff8ArXU5hoPf9K6sqs7XGwX/AIE2UMGpMLg3IIDAGreOxSyF1IHSquHJZy66KOtddnyak2L3LWTA1J3NF7hZeDuYOvE7cef/AAdwUNt3i4JLACkXGwmUXGkHSCR8oppjTYZ4lkt8Lwtm+PvVfE3sp3W3cgJmHLNBIHvVrtdNziGKw1uzmu3mwgRhmLDLZtMwIJIAKnUgCAtZgMSpljm3nnPr1q3wjh12+62kvMHuMEXNcuAEnYFhJAp2WmXMIR/g2JI2OMsH/wDFqP8A7I+zlxcTaxtw5EuBktKRq4J1fXZZQgRvvtvlbPAcS5uW8P8AfHDuFuojsuX7woTDQCmZWBYTEyQBXp3FsKVRbxOn7sLmYQVAPhgRoDofKpk6NccfZmcF/ELdfIGZVGaG1GUuFBD7algADr8jRP8AaUgOCtMbAuXTh7aKYJdS9xl8EHUyRpruaz/FL158Rh0V1a2zW3Vsz65yUVXXLKsDvI0itTf4XcuW8RZdixtZluZWYEAGCyEgSAY19NKzjrZ15F7dPKL+GNm49u4PGjFWHRgYYH0MitNxPirYduE3baA3VwdgIzSQpZriTl2YgMYnSeR2puB/Zbeud432pAqAMzFGL6mJiYJkjnU9z9m15Sl1cWbyW7iNDhtCCCAZY5ZgwYitvZHF6s2vC8cLVxHIJDMS3mhlSD10LGrXCsJ3XEVtfws8ea5GKn3BFCCrGyb+YZBc7oSWnNEwNOnOh3eMXEXNWOTUsIJjcxoPEKhFsl4oRdwSnWLeKAKLszPbOV25iO7jeNat9oWFy7YCfALNsabAqMrL6gg/MHnQjAcJZrj3xdRrVkhHINzxXDMQMvjTSZ8hoaOcN4GwuOqupfL3hILZSoXNIMdDtFNgFrl8facEg3TuEb+YNJHsCBWG4LYZr97KpIUuzGNFUMd+nSjPFLRFl3Vx4YkAsG1MSNNR71luEYpu81ZiDvLGPemuFRRtO0RCpg3KZ81i9aG8qXZwpABgmeo51gcbhWtOUcZWWAw6NGoPnrWzxzM1swzSNRqdxrWJuySZ1OY7+sazWc9o7fGdMNcP4Ql6w4cSGBHvyrA4jAG072X3XY9Qdj/fSvV+F4TLbQSOp2ifesp+0TAhblq6Ofgb0MlT9DTTp0Z56mm/lAnh2NXIqFvEq6k6T4jt1gZa6qJwwaupPGm7Fj/yE4RUast27jWgWZdTVd7sSp/FvFT8TuPcKqBymmYS8AcmQs2xPSrPLWkJesBIWJ00pmGZFksPFyFWSjKIIiDTFZc8kT7UxpkYuMNSNDRbsXLcSwYBP79NPSSfoKF3cQ2vhMTp0qXCYl0dbttijqZVwASp5ESDBoKPQuMcaw/CPtCWVz4nFO7MSZZgXLawPu7YJ23PrJoLieJ5+F4O9il76eIXCy5iggINFy7ABdBWTu3TcdrjnMzHxNAk+ZjnVlsfdFtbRebSsXVCqFVYiCw8PxEc6EW2X+E8cuJibOYB7V3EDuyfCwXvlXTTxAEga851rbrxpLmO4nh7TNauj7QzEiQwtvLLrIAbqINecf4s7MjO+buFy2vCgFsA5gEAUAQ2u01Df4zcW6MStxhfZtbgChjn0ctAhpBMyNaPVFLJJHpfZTihe1jAdxYU/wD6KKNcAMWcQzfCbWX/ADE+Aesg1nJNoFkhc4yvAWHWQQG01AOoqS5iXe2MrkBT8IjL7rET571C0jWfWEmwB/w9wCD/AMXnAMjLNoaEifxBjMflWbxfCWZDowJZjyPJdiDU2M45etFkR1hokMsg7R7jXWqt/jOJhWm3ElSI57iOQ05VWyLCfAeH3LfD8SMpUtiLJExtBkiP1o72VWLjzr9zd/8AGs1a41d7g57gVQ0v4RBiYJ8xO9XuHcQYANaaMwInTVTodxsaGwGccuK1mVUjIhzRrJzfFr/MorFYK9DTtEGtb2gxVwWGRWyq8BwoUZgDIBMTAImshhLRLRJ1I58qa4aw4bzD6oPMVisda8d1f+tvzNbjD7DQViLxm5cPV2P1NQzbD8g/i3DbICj4rlwqonXxMY3PrWj4x2fy8OuIxkWlNxDzUgg5fNTrpyrJ8EJuYvDNck/eAxy0BOnyrXftE4pGHSyp/e3IbzRNW9s2UfOmc7lpmLtvoK6uueADnNdVHNRaTCXluJnSAR1qTF43u30gD8z+lMx3FWuAFiQRy8qrpw8sZc6HaedKiK+Wcca7meVI0kg6a6elWMTlUBBofKmLgYEk60x2Kob4SZBqMM6Tb6066rAabDnUJvEmSZNMpDxbI2NQ3rnWnZqmwOXOC4lQZI6+VBRZwWIwrWyri4raaoASP4tzrp1n0pnFrWFCEC5eYqBsEylshOhiYD5RMbZjRHH43Bucww5HKFcryEbEDfMfcUPxuJwpTSy41Un7w6qPjGpOrD5cooK/g9Ix6WzaMF+RmBMSCYG0wDVfht6ye9Vc+hmGA03iIM/hEz1qzhMTau2EITwvbBHiOxXTXnvUfDrNsEsLZGddRmJ2OknrB2qPg3f4K3EMJZIDFn+KBoJIgmSPXT0qtaw9oqwBuSBOy/EAdtOsD50TxLWymtvQH+IjqP1HyqngcRb8KlDm0kzEgbj1M7+VCI/gp2rCur21LFWURmAnlqRtvV7DqVCr0ABpnD76DvItkFJEk8/DHt4WP+YU60xLj50MRW7St93FZ7hn7wetH+0vw0A4YfvB61S4ax4bnCbVgcU8I5mDqJ6TpP1reYY+GvPONsAhnYuv5z+lQy4aTI+AWicQWX4bNuR5uxCp9T8qtdrm/wCKS0DIsWlU8/G3icnz+GmdicQDirgbQMit7W7qt9BNCftveXHvHe67Pr0JJA9hA9qs5Z/8ju6zE+VdVlYkwa6mZlG7cmF5zpV6/h7gQG4YC7edVsA1qT3gJb8IGtEccDdVQ5Cr050mRJ7KWHuNcueBZgbmkuo4eHPypSGsMQh3FQBzMkyaZSRbxd+UCjbnVUCpsViA8eEAgRpzqJaCkhwFX8FxDuQw7u3cDFSQ4nwrMqNNJnUjpVS2KcQI1FAWWLfELYYt9ntEFVGWIAIYktt8RmPQAa1OnGba6/ZbMgqQefhjYxzgz686GBDyqRbGcquxaAPU6UD9meg9k+KC7hLbd2qxmQgahSpIAHlEED0rszJcY2xlZtImVEFnEA7GGA9FFYXD/arBYYd2Ut8QUoQ0SM0P5gid9I5VtuzKXbmFtXLwLXSXzExMh2jbScmWpao0U2yO7xTFL4VtWXCqoLSwZmynMYmBLGQJ5ChmI7T3CR91btNKnRW2BBgSn4hofWtMcK3TrzHn/Q/Ks7xdoYef5zQg9mF+GY8vaztbTM7E6dJ0nTy+lcHBvyFiEG2w1P1pM2g9BS2bnjiOQPluaQ7bKvHhKgczJ9ABJrO8NP3grR8ZH3bt5ZR+v6fKs1w/94Ka4aR4bi03hJ8j+Ved9ozBtzsWn5Kf616BP3bfyn8qwPay0SiZd84HzBFIa4xnDbHd4PE4k6G6DZtejHKxHqZ/7DQ60gAiivaBwtrC4YfgUXG+RRZ8z4z/AL0OQ00zlm90JlPIGuqYXTXU7IsdbxeViyqDH5VFcxJZi5Ht0rhcZSwI38qRJjpTGISx8R1p6ouWT8qRbZHPSnOEH4qBkPeV2fpU2bSAdKRrxHKixWIlwjypcxI30phvEjlTe802oAlV+lIHacw3GoPOmKfauDedFhY9sdc3ztptqZGkaVsOyuKY8PTxGQ7677XCR+dYwW2dsqqzt/CoLN8lBNbn9nnZ/E3bN6yLLhkuTDqbcB1BE545hqXSoNWEsXxYLq7FVP4iDl92Gg57xvQ2/kum2UdWGbkQdN+XpWuv9gMQn3hvWbP8ZZzBEbkRBNZwu3euA/eW1EK5XKWOmoG6rvA32pVRYrtrUqcqoXcRDe8Ves65fekMg47+7rL4H4xWo4zqsDlqay+E+MetUuGkTY3Giy38p/Ks9icMHyg7ZgfrMfpRy8fuW9P1FDcShKEjQxoRy86l8LiY/H4o3b9y5yzZV/lXwj8ifeuC1Ww1uBHQkfLSrK2TSOFjgtdSdw1LSFY98Us8qaeISNqv4bgaspjlvrT04fbMQNKXshUCLhB3pxw4EGJo+uCSNIpvcAUe4bAaYJn28NPHDyD4mmjWQchUBtSdRS9gopXcGu43qK3aJ0Iog9gxIFQheuhp2BVuYPXSiXA1RHPeYVMWpHwMXWPMFNt41B5VEbfWn4TEZMwGocQQfUMPqoosDY2+32Jsp3eA4fZwi6fDba4dZiTCydDuDselWODftCx2IR8PfnMIYXVQ2yVicjQIBghgREiek1m17SXhOiEM2c6H4pZidDzLE/Sk4f2hcX1kJDkI2h2Ns2hz3gxVexcemkYsFzXEY6wWgsRrpmG+2s++2tQXYjQjXpV2zxJihlVOYQTBmACnX+HSqOOu/E0asSxjTUmTTNgRirMup5Lqf9ufOi1l6HWEMydzyojh21A8qGBHxhstsxufrWVw48Q9a1HFVnXoKzNseL3qo8Liaa/ci0fYVEiSseVMvXfux/MPyNW8KnhB60mWjz+3a1b+Zv8AyNSMlTC2Q7jpccf/AGNTi3WdnA3sqrm5aV1XXWK6iwLK2QsxPzpgSNK6urMoa7xUljU11dQwHticvKlfFkrMAV1dQNMptfM1INTXV1MXyLE6006V1dQIVxNVL1rWZgggj1Go/KkrqYmehkaDzobxC5rHU/pP6UldWiOlle01XsMdvOurqbAh4tcgVnVXWurquPCkEnaVT1Joph2kClrqTLRkcdbi9cH/AMj/APkaci60ldWLOGXWWUSkrq6psk//2Q==)
ora ho comprato il birraio di preston e l'ombra del vento devo decidere quale iniziare
Titolo: Re:libri
Inserito da: unicamenteLazio - 16 Nov 2013, 18:57
...ma questo vi era sfuggito?

Tutti in libreria...


Ode a te, capitano: la Totteide epopea di Francesco in versi

di Rita Sala
Da non crederci. La telefonata di un amico in un piovoso giorno di novembre e scopri che un romano trapiantato a Ravenna quando aveva tre anni, giallorosso fino al midollo da quell’età ad oggi, ha scritto un poema epico di duemila versi, in endecasillabi, sull’Aiace del calcio, il capitano della Roma: Francesco Totti. È la celebrazione di assist, cucchiai, gesti cifrati e simboli. In sintesi, il calcio migliore in forma letteraria alta, alla maniera dell’Iliade e dell’Odissea. L’autore? Si chiama Franco Costantini. È nato nel 1958 nella Capitale, ha fatto studi classici, ma invece di accettare un destino da professore ha scelto d’essere scrittore e “attore di poesia”. Dice versi durante i festival dedicati all’arte di Alceo, Foscolo e Leopardi, collabora con un moderno cantore della classicità quale è Valerio Massimo Manfredi e soprattutto non si lascia spaventare da un’impresa titanica come la Totteide
Il poema (in questi giorni in libreria, Imprimatur editore, 124 pagine, 11.50 euro) è una vera chicca, una delizia con tutte le carte in regola: dotte e argomentate note a fondo foglio, metrica esatta, ispirazione felicissima. Gli sta bene persino quel tanto di goliardia che nel suo complesso lo innerva, perché ha il buon sapore della cultura ben masticata degli universitari di una volta.

L’INNAMORAMENTO
Quando e come Costantini si è innamorato della Roma e del suo capitano? Dei Lupi quando aveva tre anni, nel 1961: «È il primo, netto ricordo della mia vita - racconta -. Mio padre mi aveva portato allo stadio e stavo sulle sue spalle in mezzo a un tripudio romanista. Bandiere, sciarpe, striscioni. Un mondo vibrante, tutto giallorosso. Totti non era ancora nato, ma era come se tutta quella gente lo aspettasse. Un giorno di gloria. Mi consacrai alla Roma». E l’epos? Quando arriva la coscienza di voler cantare Totti in un poema di aulica ascendenza? Certo Gianni Brera scriveva «Il vero calcio rientra nell’epica… la sonorità dell’esametro classico si ritrova intatta nel novenario italiano, i cui accenti si prestano ad esaltare la corsa, i salti, i tiri, i voli della palla secondo geometria o labile o costante…». Ma occorre essere verseggiatori davvero abili, artisti della parafrasi, nonché conoscitori del Carmen saeculare di Orazio e dell’Inno al sole di Mascagni per comporre piccole meraviglie come O almo Sole, che con raggio biondo/l’oscurità disperdi de le notti/tu non vedrai nessuna cosa al mondo/maggior di Roma o di Francesco Totti.

ESPERTO DI METRICA
Non a caso Costantini è tante cose in uno: enigmista, fine dicitore, poeta, esperto di metrica (per la quale ha sviluppato un rivoluzionario metodo didattico) e rom anista. Ha pubblicato altri libri in versi, tra cui il poema eroicomico Cavallegoria (1997). Dal 2004 è direttore artistico di una rassegna poetica estiva nell’ambito di “Ravenna Bella di Sera”. E con RavennaPoesia ha realizzato molti audiolibri. «Credo di essermi determinato a scrivere la Totteide all’età di dodici anni - dice -. Totti non c’era ancora. Assistendo proprio con papà alla mitica partita Italia-Germania 4-3, lo sentìi ripetere più volte: un incontro epico. Chiesi spiegazioni e dopo averle avute decisi che avrei scelto quel genere. Anni dopo si rivelò l’astro di Totti: ero pronto a darne conto».

CALCIO E POESIA
Umberto Saba ha scritto versi per un portiere «caduto alla difesa ultima vana», che cela la faccia contro il terreno «a non veder l’amara luce». E altri, Pier Paolo Pasolini in testa, hanno riferito del calcio non certo cronisticamente, in prosa e poesia. Ma la Totteide, con i suoi duemila versi e la luce del Capitano che li illumina, dagli albori del genio fino ai giorni nostri, è davvero un’esperienza particolare. Leggete per credere.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 19 Nov 2013, 00:57
capirai nel 64 quando giocava la riommasempremmerda lo stadio era sicuramente strapieno di striscioni
si si !!!
Titolo: Re:libri
Inserito da: FedericaB - 19 Nov 2013, 01:05
Il poema (in questi giorni in libreria, Imprimatur editore, 124 pagine, 11.50 euro) è una vera chicca, una delizia con tutte le carte in regola: dotte e argomentate note a fondo foglio, metrica esatta, ispirazione felicissima.

"Note a fondo foglio"? BAH.
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 19 Nov 2013, 09:08
(http://s1.stliq.com/c/l/c/cf/13306988_specie-di-libri-morte-credito-viaggio-al-termine-della-notte-louis-ferdinand-line-5.jpg)
ci risentiamo all'anno nuovo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 19 Nov 2013, 09:35
(http://s1.stliq.com/c/l/c/cf/13306988_specie-di-libri-morte-credito-viaggio-al-termine-della-notte-louis-ferdinand-line-5.jpg)
ci risentiamo all'anno nuovo.
stupendi

Morte a credito secondo me è anche più bello del viaggio, ogni tanto rileggo qualche passo, poi scrivi qualche parere quando hai finito  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 19 Nov 2013, 09:59
M'hanno regalato questo al compleanno... Non vedo l'ora di iniziarlo (oggi).  :slurp: :slurp: :slurp:

(http://wac.450f.edgecastcdn.net/80450F/diffuser.fm/files/2013/10/Morrissey-autobiography1.jpg)

Ma è uscito pure tradotto?
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 19 Nov 2013, 10:11
stupendi

Morte a credito secondo me è anche più bello del viaggio, ogni tanto rileggo qualche passo, poi scrivi qualche parere quando hai finito  ;)
io sto andando in sequenza, prima il viaggio, poi morte a credito.
come dice qualcuno, Cèline non è uno scrittore, è un mondo: le prime 150 pagine del viaggio grondano di un umorismo nero e di un nichilismo vitreo.
poi da pagina 160, ci sono momenti di pietas e grazia, di quelli veri, di quelli come non mi è capitato, quasi mai, di leggere.
la cosa che per prima mi è balzata all'orecchio comunque, è il ritmo della sua scrittura, mi ricorda la musica dei cantastorie di strada, tempi sbilenchi, armonie improbabili, eppure, alla fine, ne rimani incantato.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 19 Nov 2013, 11:14
io sto andando in sequenza, prima il viaggio, poi morte a credito.
come dice qualcuno, Cèline non è uno scrittore, è un mondo: le prime 150 pagine del viaggio grondano di un umorismo nero e di un nichilismo vitreo.
poi da pagina 160, ci sono momenti di pietas e grazia, di quelli veri, di quelli come non mi è capitato, quasi mai, di leggere.
la cosa che per prima mi è balzata all'orecchio comunque, è il ritmo della sua scrittura, mi ricorda la musica dei cantastorie di strada, tempi sbilenchi, armonie improbabili, eppure, alla fine, ne rimani incantato.
Sì,  nel secondo quei momenti sono ancora più presenti, ci sono passi che ti strizzano il cuore...
Per quanto riguarda il ritmo, infatti per celine era l'unica cosa che contava, aver creato uno stile quasi musicale
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 27 Nov 2013, 18:57
ho appena finito di (ri)leggere pastorale americana (fa effetto riapprezzarlo con una minima maturità in più)
mi consigliate qualcosa stile trilobiti?
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 27 Nov 2013, 23:07

mi consigliate qualcosa stile trilobiti?

Ma solo a me sto trilobiti non ha lasciato niente?
Non ho letto nemmeno tutti i racconti.
Du[...].
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 27 Nov 2013, 23:19
ho appena finito di (ri)leggere pastorale americana (fa effetto riapprezzarlo con una minima maturità in più)
mi consigliate qualcosa stile trilobiti?
Pastorale americana bella mattonata  :)
Trilobiti? leggi McCormack.
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 28 Nov 2013, 11:48
Cronache del Mondo Emerso Trilogia completa.
Consiglio per chi adora i fantasy.

Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 30 Nov 2013, 16:39
Mi hanno proposto il kindle paperwhite, ho già il kindle 4... vale la pena il passaggio secondo voi?

Inviato dal mio GT-I9105P utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 02 Dic 2013, 13:43
Qualcuno andrà a Piùlibripiùliberi? http://www.piulibripiuliberi.it/ (http://www.piulibripiuliberi.it/)

Io penso di fare un salto venerdì pomeriggio, si trovano un sacco di bei titoli scontati!  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 02 Dic 2013, 13:57
Qualcuno andrà a Piùlibripiùliberi? http://www.piulibripiuliberi.it/ (http://www.piulibripiuliberi.it/)

Io penso di fare un salto venerdì pomeriggio, si trovano un sacco di bei titoli scontati!  :)

PILLOLE DI PROGRMMA

Kansas City 1927 e Zerocalcare
Diego “Zoro” Bianchi e Simone Conte presentano “Kansas City 1927. Anno II”, secondo libro dei due autori dell'ironica pagina Facebook dedicata alla passione giallorossa. Li affiancherà Zerocalcare, illustratore del volume. Venerdì 6 dicembre, ore 20.00, sala diamante.

M'è già passata la voglia...  :(
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 02 Dic 2013, 14:49
Venerdì 6 dicembre, ore 20.00, sala diamante.

Per quell'ora sarò già lontano!  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 02 Dic 2013, 14:53
niente, anche ZC è ormai nel giro del dandinismo

da me non vede più una lira
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 02 Dic 2013, 14:55
niente, anche ZC è ormai nel giro del dandinismo

da me non vede più una lira
scusa, ma perché? E' illustratore, è romanista, mi pare sensato che illustri un libro sul tifo romanista.

A me me fa ride uguale..
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 02 Dic 2013, 14:57
scusa, ma perché? E' illustratore, è romanista, mi pare sensato che illustri un libro sul tifo romanista.

A me me fa ride uguale..

naoko, a me sta profondamente sulle palle quella compagnia di giro, di cui la dandini è leader carismatico
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 02 Dic 2013, 15:01
certo per carità, quello che intendevo è che se me fa ride prima che so che fa parte di quella compagnia, mi fa ridere pure dopo che lo so! opinione mia ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 02 Dic 2013, 15:15
Ho terminato Tolleranza Zero.bello
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 02 Dic 2013, 15:27
Ho terminato Tolleranza Zero.bello

il più bello di Welsh, IMHO (seguito da vicino da Colla)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 10:29
Trilobiti? leggi McCormack.

hai qualche titolo da consigliare? :))
Intanto sto leggendo Il club degli incorreggibili ottimisti
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 04 Dic 2013, 10:53
hai qualche titolo da consigliare? :))

meridiano di sangue
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 04 Dic 2013, 10:57
è un capolavoro assoluto

ma co Cormac come peschi peschi bene....

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Dic 2013, 11:01
è un capolavoro assoluto

meridiano di sangue

la mia top.list per mc carthy è:
1. la strada
2. suttree
3. figlio di dio
4. meridiano di sangue
5. la trilogia della frontiera
6. non è un paese per vecchi

ma siamo alle sfumature: si va da "capolavoro assoluto" a "capolavoro relativo", eh
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 04 Dic 2013, 11:05
Su consiglio di un'amica, ho parcheggiato momentaneamente "Il re pallido" per iniziare "La scopa del sistema", parliamo di D. F. Wallace ovviamente.

Per il momento (80 pagine circa) mi piace, scrittura molto particolare, che non saprei definire. Un lessico molto ricco e una sintassi ardita, però almeno qui un filo conduttore si riesce ad intravedere. Anche se non so dove possa andare a parare.

Il Re Pallido mi aveva visto disorientato dall'inizio.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Dic 2013, 11:18
meridiano di sangue

pure per me.

suttree che per molti è il capolavoro non sono riuscito ad andare oltre le 30 pagine, ma era troppo pesante nel momento della mia vita in cui lo stavo leggendo, ci tornerò un pò più in là. Io preferisco il genere western...che comprende anche la Trilogia della frontiera, composta dai romanzi Cavalli selvaggi, Oltre il confine e Città della pianura.

mazza ma nessuno se'è accorto di come ho scritto? stavo fatto...mccormack  :lol: :lol: :lol: cormac mc carthy, cazzo!!
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 12:27
la mia top.list per mc carthy è:
1. la strada
2. suttree
3. figlio di dio
4. meridiano di sangue
5. la trilogia della frontiera
6. non è un paese per vecchi

ma siamo alle sfumature: si va da "capolavoro assoluto" a "capolavoro relativo", eh

me manca solo meridiano di sangue
(avevo capito solo dopo aver chiesto consiglio che trattavasi di mc carthy)
per me
la strada-suttree
sunset limited
figlio di dio
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 12:27

mazza ma nessuno se'è accorto di come ho scritto? stavo fatto...mccormack  :lol: :lol: :lol: cormac mc carthy, cazzo!!
 ;)

appunto  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 04 Dic 2013, 14:11
niente, anche ZC è ormai nel giro del dandinismo

da me non vede più una lira

Ce l'hanno tirato dentro per la giacchetta e secondo me ne uscirà appena ne avrà la possibilità.
Ma è uno che è uscito grazie a Makkox e che frequenta Palomba, non è che lo puoi trovare tanto lontano dai gazebo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 04 Dic 2013, 14:14
Su consiglio di un'amica, ho parcheggiato momentaneamente "Il re pallido" per iniziare "La scopa del sistema", parliamo di D. F. Wallace ovviamente.

Per il momento (80 pagine circa) mi piace, scrittura molto particolare, che non saprei definire. Un lessico molto ricco e una sintassi ardita, però almeno qui un filo conduttore si riesce ad intravedere. Anche se non so dove possa andare a parare.

Il Re Pallido mi aveva visto disorientato dall'inizio.

Mi sono piaciuti entrambi, ma il vero capolavoro di DFW per me è Infinite Jest.

Di Mc Carthy ho letto solo il bellissimo La strada e vorrei giornate di trentasei ore per colmare la lacuna che sento enorme.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 04 Dic 2013, 14:23
Mi sono piaciuti entrambi, ma il vero capolavoro di DFW per me è Infinite Jest.

Di Mc Carthy ho letto solo il bellissimo La strada e vorrei giornate di trentasei ore per colmare la lacuna che sento enorme.

letto!
pure il film molto bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 04 Dic 2013, 14:28
Mi sono piaciuti entrambi, ma il vero capolavoro di DFW per me è Infinite Jest.

Di Mc Carthy ho letto solo il bellissimo La strada e vorrei giornate di trentasei ore per colmare la lacuna che sento enorme.

hai letto quel mattone capolavoro di IJ e non trovi tempo di leggere mccarthy?
 :o
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 14:30
a me IJ mette paura
provo con l'ebook così non vedo la grandezza
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 04 Dic 2013, 14:33
hai letto quel mattone capolavoro di IJ e non trovi tempo di leggere mccarthy?
 :o

E vabbè, non è che ho letto SOLO IJ, in mezzo ci ho messo pure qualcos'altro :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 04 Dic 2013, 14:41
IJ è un libretto, si legge veloce se ti abitui ai pugni allo stomaco.
Mc Carthy mooolto più pesante.
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 04 Dic 2013, 15:16
IJ mi incute timore solo ad acquistarlo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 15:19
blow visto che me pari sul pezzo :))
oltre mccarthy c'hai qualcuno?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 04 Dic 2013, 15:49
mccarthy per me è il più grande.
 la strada e meridiano di sangue sono insuperabili.
la strada ti entra in capoccia e non esce +
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sledgehammer - 04 Dic 2013, 15:53
blow visto che me pari sul pezzo :))
oltre mccarthy c'hai qualcuno?
chesso ti potrei consigliare

pastorale americana Roth (se non lo hai letto imperdibile)
Rumore bianco De Lillo
Ebano  Kapuscinski
tolleranza 0
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 16:01
di delillo ho letto underworld che non mi è piaciuto moltissimo
pastorale americana l'ho appena riletto
tolleranza 0 letto

ebano no, bello?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Alexia68 - 04 Dic 2013, 16:45
la mia top.list per mc carthy è:
1. la strada
2. suttree
3. figlio di dio
4. meridiano di sangue
5. la trilogia della frontiera
6. non è un paese per vecchi

ma siamo alle sfumature: si va da "capolavoro assoluto" a "capolavoro relativo", eh

sto leggendo la strada.
molto bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 04 Dic 2013, 19:00
a me IJ mette paura
provo con l'ebook così non vedo la grandezza

Più che altro il pensiero di portarselo in giro...bbbrrrrrr.

Comunque, visti i commenti di questo topic, qualche settimana fà ho iniziato Q.
Mi mancano 30 pagine e non le voglio leggere
 :s
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 04 Dic 2013, 22:21
Più che altro il pensiero di portarselo in giro...bbbrrrrrr.

Comunque, visti i commenti di questo topic, qualche settimana fà ho iniziato Q.
Mi mancano 30 pagine e non le voglio leggere
 :s

Ecco, l'ho finito.
Adesso mi mancheranno tutti!
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 22:22
vai de manituana
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 04 Dic 2013, 22:30
Ecco, l'ho finito.
Adesso mi mancheranno tutti!

vai de manituana

leggi altai, è la continuazione
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 04 Dic 2013, 22:32
sì, però IMHO meglio manituana
Altai (pur essendo scritto bene) è un gradino sotto

consiglio pure l'Antologia
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 05 Dic 2013, 01:57
porca puttana io ho letto quasi tutti i libri che state postando e/o consigliando
sono preoccupatissimo: levando "Q e Underworld", ed un poco Altai e "Tolleranza zero" (tutti e 4 molto belli e consigliati)
non mi ricordo minimamente di cosa parlino,porcacciazzozza, sono preoccupatissimo  :( 

oh pero "rumore bianco"ricordo distintamente che dopo metà libro circa diventa pesante,
ma pesante tanto :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Dic 2013, 18:31
sto leggendo la strada.
molto bello.

me lo rileggerò adesso, dopo la paternità
sicuro che mi farà un altro effetto
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 05 Dic 2013, 18:51
"La bastarda di Istanbul" di Elif Shafak.
Alcuni suoi romanzi sembrano un po' troppo romanzi rosa. Ma questo è anche un bello spaccato di cultura e storia Armeno/Turca.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Alexia68 - 06 Dic 2013, 12:14
me lo rileggerò adesso, dopo la paternità
sicuro che mi farà un altro effetto

sicuro  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 07 Dic 2013, 14:46
Soddisfatto del bottino provvisorio!!! ;D
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 16 Dic 2013, 18:47
mi hanno consigliato questo

(http://www.libreriagriot.it/wp-content/uploads/2013/05/point_lenana_cover.png)


stasera c'è una presentazione a garbatella (non ricordo il posto preciso, ci va un collega), se faccio presto ci vado

Appena finito di leggere, a me è piaciuto, lo si potrebbe definire una raccolta di storie, partendo da quella di Felice Benuzzi, su cui il libro è incentrato.
Una curiosità, nel libro la Lazio viene citata in due occasioni.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Egobrain - 16 Dic 2013, 18:52
Sto riapprezzando il capolavoro di Conrad Cuore Di Tenebra.
Alt(r)a letteratura!
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 16 Dic 2013, 20:51
qualcuno ha letto qualcosa di Chiara Gamberale?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Drake - 17 Dic 2013, 09:13
Una curiosità, nel libro la Lazio viene citata in due occasioni.
E nelle fonti utilizzate viene citato il sito di Laziowiki (http://www.laziowiki.org/wiki/Benuzzi_Felice)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Dic 2013, 11:25
qualcuno ha letto qualcosa di Chiara Gamberale?

il curriculum del padre
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Dic 2013, 11:26
 :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 18 Dic 2013, 11:42
il curriculum del padre
:)
va beh niente, mi hanno regalato un libro, le luci nelle case degli altri, ma non sono riuscita ad andare oltre pagina 6, e volevo qualche commento sull'autrice, magari qualcuno ha letto altro :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 18 Dic 2013, 11:42
il curriculum del padre

you win
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 18 Dic 2013, 12:20
Sto leggendo Cecità di Saramago.

Gran libro
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Dic 2013, 14:04
Sto leggendo Cecità di Saramago.

Gran libro

 :up:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 18 Dic 2013, 14:22
:up:


Mi faresti una tua top 5 di Saramago, Porga?

Prima di questo avevo letto solo Il Vangelo, che mi ha ovviamente folgorato.

(Ho grande stima dei tuoi gusti letterari, Bulgakov e Marquez a parte  :DD )
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Dic 2013, 14:46
Mi faresti una tua top 5 di Saramago, Porga?

quelli che ho letto, quindi
 :p

cecità
l'uomo duplicato
il vangelo secondo gesù cristo
le intermittenze della morte
saggio sulla lucidità
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 18 Dic 2013, 15:41
quelli che ho letto, quindi
 :p

cecità
l'uomo duplicato
il vangelo secondo gesù cristo
le intermittenze della morte
saggio sulla lucidità

bello l'uomo duplicato, a me è piaciuto molto anche memoriale dal convento
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 19 Dic 2013, 23:26
l'uomo duplicato era molto bello, io non so perché l'ho letto come se fosse un "minore" di Saramago, e c'avevo quindi quest'idea che l'avevo letto solo io... contento che è piaciuto pure a voi!

(già solo inventarsi un Tertuliano Maximo Afonso per il nome del protagonista...)
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 23 Dic 2013, 11:18
Ultimi due libri letti (grazie alle "recensioni" del topic che ormai mi lega a lazio.net più del calcio ...)

- LE BENEVOLE - non è un libro, è di più. Non va letto, va affrontato. Ti segna in modo indelebile

- IL CLUB DEGLI INCORREGGIBILI OTTIMISTI - ero partito un po' scettico, poi .. 700 pagine lette in un fiato.  Appena finito ho sentito come un vuoto ...
Bellissimo
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 24 Dic 2013, 07:09
Ho appena finito Radio Città Perduta di Daniel Alarcòn: un bel libro, consigliato.

Qualcuno per caso ha letto il suo ultimo, At Night We Walk in Circles?
E' disponibile solo in inglese al momento (così mi pare, almeno) e prima di imbarcarmi nella lettura...
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 24 Dic 2013, 10:59


- IL CLUB DEGLI INCORREGGIBILI OTTIMISTI - ero partito un po' scettico, poi .. 700 pagine lette in un fiato.  Appena finito ho sentito come un vuoto ...
Bellissimo

ma solo io non lo trovo da nessuna parte?
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 24 Dic 2013, 11:19
Come non lo trovi?
Amazon, Feltrinelli, Auchan...
Titolo: Re:libri
Inserito da: saramago - 25 Dic 2013, 12:56

Mi faresti una tua top 5 di Saramago, Porga?

Prima di questo avevo letto solo Il Vangelo, che mi ha ovviamente folgorato.

(Ho grande stima dei tuoi gusti letterari, Bulgakov e Marquez a parte  :DD )

mi permetto:

Memoriale del convento
La zattera di pietra
Il Vangelo secondo Gesù Cristo
Cecità
La caverna
Caino

Poesie

e l'ultimo, uscito postumo, il primo scritto. l'alba di saramago: Lucernario
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 25 Dic 2013, 14:42
Sto leggendo

Clero criminale. L'onore della Chiesa e i delitti degli ecclesiastici nell'Italia della Controriforma

Un saggio di Michele Mancino e Giovanni Romeo uscito per Laterza ad aprile scorso.

Scorrendo le pagine e guardandomi in giro, direi che viviamo ancora nell'Italia della Controriforma.

(http://static.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/199/3925199.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 27 Dic 2013, 01:59
Appena tornata dal cinema per "La mafia uccide solo d'estate", mi sono ricordata che c'è un libro che volevo consigliare


Giuseppe Ayala, "Chi ha paura muore ogni giorno"
(http://www.sololibri.net/IMG/arton670.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: pantarei - 27 Dic 2013, 23:31
io sto' leggendo un libro su.....naoko !
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 28 Dic 2013, 09:57
Io ho iniziato Topi


 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 28 Dic 2013, 11:10
Io sto per lanciare Kafka, non sulla spiaggia, ma dalla finestra.. :s
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 28 Dic 2013, 13:17
Io sotto le feste non avevo niente da leggere.
Ho preso dai libri di mia madre 'Gli Indifferenti' di Moravia.
Vediamo...
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 28 Dic 2013, 14:22
io sto' leggendo un libro su.....naoko !

  :)

preciso per dovere di cronaca che non mi identifico in naoko personaggio, sebbene il nick abbia quelle origini. Nel libro sarei più midori

Io sto per lanciare Kafka, non sulla spiaggia, ma dalla finestra.. :s
te lo avevo detto di non cominciare da quello ma dalla pecora.. ora ti rovini il giudizio sull'autore e non leggi la pecora :(

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Dic 2013, 15:53
Io ho iniziato Topi


 8)

 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 02 Gen 2014, 16:35
per chi è appassionato di storia romana, che ha apprezzato Stoner, dello stesso autore, è appena uscito Augustus vincitore del National Book Award e di cui ho sentito ottime recensioni.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 03 Gen 2014, 11:22
Finito "Luna bugiarda" di Ben Pastor.
Davvero un bel giallo! Ambientato nel settembre deòl '43 a Verona.

(http://sellerio.it/upload/assets/files/841,it,6992/3606-3.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 03 Gen 2014, 20:15
Il potere del cane è bello bello.
Stoner veramente ben scritto, ma forse un po' pretenzioso voler raccontare una vita del genere...
Poi, oh, dite quello che vi pare ma a me piace Gaiman.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 03 Gen 2014, 21:04
per chi non lo ha mai letto, è un bel modo per iniziare un viaggio dentro un titano




(http://www.adelphi.it/spool/13b4ad890993c3f8021085d866dd5a07_w_h_mw650_mh.jpg)
«Sei così bello» gli aveva detto un giorno Andrée «che mi piacerebbe fare l’amore con te davanti a tutti, in mezzo alla piazza della stazione...». Quella volta Tony aveva accennato un sorriso da maschio soddisfatto: perché era ancora soltanto un gioco, perché mai nessuna donna gli aveva dato più piacere di lei – «un piacere assoluto, animalesco, senza secondi fini, e mai seguito da disgusto, disagio o stanchezza». Del resto, era stata lei a tirarsi su la gonna e a invitarlo con la sua voce roca, la prima volta, a prenderla in mezzo all’erba e alle ortiche che costeggiavano la provinciale: dopo, lui aveva colto nei suoi occhi un’espressione di trionfo. E anche quel 2 agosto, quando lei gli aveva chiesto (avevano appena fatto l’amore, nella camera dell’Hôtel des Voyageurs che da un anno accoglieva i loro incontri clandestini): «Se io mi ritrovassi libera... faresti in modo di renderti libero anche tu?», lui non aveva dato peso a quelle parole, quasi non le aveva udite. Solo più tardi avrebbe compreso l’oscura minaccia che nascondevano.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 04 Gen 2014, 00:41
Sto leggendo It di Stephen King. Come ho fatto ad ignorare uno scrittore del genere? Cristo, dopo un paio di righe sono completamente immerso, spettacolare.

E' scomodo da portare, questo è l'unico difetto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 05 Gen 2014, 01:17
Sto leggendo It di Stephen King. Come ho fatto ad ignorare uno scrittore del genere? Cristo, dopo un paio di righe sono completamente immerso, spettacolare.

E' scomodo da portare, questo è l'unico difetto.

e-book reader e vai
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Gen 2014, 11:48
ho finito Topi
bello bello bello, alcuni pezzi da pugno nello stomaco
straconsigliato

grazie :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 05 Gen 2014, 11:56
ho finito Topi
bello bello bello, alcuni pezzi da pugno nello stomaco
straconsigliato

grazie :))

immaginavo
 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Gen 2014, 12:05
 ;)

 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 05 Gen 2014, 17:17
e-book reader e vai
sono uno degli ultimi poveracci rimasti che non ha l'e-book e che non riesce a privarsi della soddisfazione di sfogliare le pagine :oops:  :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 05 Gen 2014, 18:20
Guarda se il poveraccio è riferito ai costi tiposdo dire che se sei uno che legge molto te lo ripaghi in tre mesi (adesso tra l'altro quelli base li paghi sui 60 euro )  ma considera che si trovano libri anche  a 1 euro ( e spesso anche usciti da poco) Poi riguardo slli spazio non ne parliamo, riguardo al piacere di sentire la carta sotto i polpastrelli, all'inizio la pensavo così anche io ;)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 05 Gen 2014, 18:24
Guarda se il poveraccio è riferito ai costi tiposdo dire che se sei uno che legge molto te lo ripaghi in tre mesi (adesso tra l'altro quelli base li paghi sui 60 euro )  ma considera che si trovano libri anche  a 1 euro ( e spesso anche usciti da poco) Poi riguardo slli spazio non ne parliamo, riguardo al piacere di sentire la carta sotto i polpastrelli, all'inizio la pensavo così anche io ;)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

un post che dovrebbe stare nel topic "virus della tecnologia"

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 05 Gen 2014, 18:30
Poi cerco il topic, nel frattempo ti autorizzo ad inserircelo O0

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:libri
Inserito da: Broccolino - 05 Gen 2014, 18:36
Guarda se il poveraccio è riferito ai costi tiposdo dire che se sei uno che legge molto te lo ripaghi in tre mesi (adesso tra l'altro quelli base li paghi sui 60 euro )  ma considera che si trovano libri anche  a 1 euro ( e spesso anche usciti da poco) Poi riguardo slli spazio non ne parliamo, riguardo al piacere di sentire la carta sotto i polpastrelli, all'inizio la pensavo così anche io ;)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda
intendevo dire che sono retrogrado :)

ma probabilmente dovrò darti ascolto; per andare a lavoro impiego 3 ore, tra andata e ritorno, devo sfruttare questo tempo.

Grazie per il consiglio ;)

un post che dovrebbe stare nel topic "virus della tecnologia"
giusto!
Titolo: Re:libri
Inserito da: Zombi - 05 Gen 2014, 18:36
Poi cerco il topic, nel frattempo ti autorizzo ad inserircelo O0

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

è su friend....

Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 07 Gen 2014, 10:53
(tenete presente che sharp non ha dei polpastrelli ma cosce di tacchino)
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Gen 2014, 16:57
(tenete presente che sharp non ha dei polpastrelli ma cosce di tacchino)

Sei ot
stai a prende' sempre più le sembianze del poro E77 con le relative conseguenze  8)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 09 Gen 2014, 13:15
Sto leggendo It di Stephen King. Come ho fatto ad ignorare uno scrittore del genere? Cristo, dopo un paio di righe sono completamente immerso, spettacolare.

E' scomodo da portare, questo è l'unico difetto.

e allora leggiti Stand by Me.
capolavoro (specie l'episodio dei bambini)
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 09 Gen 2014, 13:20
e allora leggiti "Stagioni Diverse" (Stand by Me)
capolavoro (specie l'episodio dei bambini)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 09 Gen 2014, 14:34
Guarda se il poveraccio è riferito ai costi tiposdo dire che se sei uno che legge molto te lo ripaghi in tre mesi (adesso tra l'altro quelli base li paghi sui 60 euro )  ma considera che si trovano libri anche  a 1 euro ( e spesso anche usciti da poco) Poi riguardo slli spazio non ne parliamo, riguardo al piacere di sentire la carta sotto i polpastrelli, all'inizio la pensavo così anche io ;)

inviato dal mio S3  sempre Forza Lazio e asriommammerda

Concordo al 100% (ero anche io uno di quelli "ma la carta...").

Mi passi qualche link a siti dove scaricare a 1 euro? Mi interessano soprattutto saggi in italiano, narrativa ne trovo a iosa...
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 09 Gen 2014, 14:49
Concordo al 100% (ero anche io uno di quelli "ma la carta...").

Io invece proprio non ce la faccio.

Ho provato a usare per un po' quello abbandonato di mio fratello, ma niente.
Al di là di documenti elettronici di poche decine di pagine, la sola idea di leggere un libro da 500 pp su quegli aggeggi mi fa venire il mal di testa.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 10 Gen 2014, 00:44
Io invece proprio non ce la faccio.

Ho provato a usare per un po' quello abbandonato di mio fratello, ma niente.
Al di là di documenti elettronici di poche decine di pagine, la sola idea di leggere un libro da 500 pp su quegli aggeggi mi fa venire il mal di testa.

ma sull'ebook reader ??
no dai se parliamo di Ipad et similia sono con te dopo un 20' mi girano gli occhi
ma i reader sono proprio un altra cosa lo stesso fatto di poter cambiare le dimensioni del testo
ti aiuta anche quando sei stanchissimo

@ Fabichan inizia dal sito di amazon tra e book gratuiti e a prezzi tipo 0,99 c'è parecchio da spulciare
io la saggistica la "uso con parsimonia"  :=))
in un certo periodo della mia vita sono stato costretto a leggere parecchi saggi
ed anche di argomenti che non mi interessavano affatto, ho avuto una forte crisi di rigetto
e da allora li leggo ma solo quando sono particolarmente rilassato, quindi non sono quelli che cerco e/o seguo di più se voglio scaricare qualcosa x il reader,
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 10 Gen 2014, 01:34


@ Fabichan inizia dal sito di amazon tra e book gratuiti e a prezzi tipo 0,99 c'è parecchio da spulciare
io la saggistica la "uso con parsimonia"  :=))
in un certo periodo della mia vita sono stato costretto a leggere parecchi saggi
ed anche di argomenti che non mi interessavano affatto, ho avuto una forte crisi di rigetto
e da allora li leggo ma solo quando sono particolarmente rilassato, quindi non sono quelli che cerco e/o seguo di più se voglio scaricare qualcosa x il reader,

prova qui

http://www.amazon.it/s/ref=sr_st?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=saggistica+gratis&qid=1389313914&rh=n%3A818937031%2Ck%3Asaggistica+gratis&sort=price (http://www.amazon.it/s/ref=sr_st?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=saggistica+gratis&qid=1389313914&rh=n%3A818937031%2Ck%3Asaggistica+gratis&sort=price)
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 10 Gen 2014, 02:03
prova qui

http://www.amazon.it/s/ref=sr_st?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=saggistica+gratis&qid=1389313914&rh=n%3A818937031%2Ck%3Asaggistica+gratis&sort=price (http://www.amazon.it/s/ref=sr_st?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85Z%C3%95%C3%91&keywords=saggistica+gratis&qid=1389313914&rh=n%3A818937031%2Ck%3Asaggistica+gratis&sort=price)

Ammazza, un solo titolo a ZERO EURO e 6 sotto l'euro.  :=))
In inglese c'è molta più scelta, ecco perchè ti chiedevo...
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 10 Gen 2014, 04:25
Ammazza, un solo titolo a ZERO EURO e 6 sotto l'euro.  :=))
In inglese c'è molta più scelta, ecco perchè ti chiedevo...

come detto la saggistica la seguo con moderazione,
però se ti iscrivi alla loro mail list ogni giorno mettono da uno a tre libri
in offerta a prezzi variabili da 0,99 ad 1,99 e qualcosa di saggistica è capitata,
comunque se cerchi sicuramente qualche sito dove trovare saggistica  a prezzi buoni lo becchi sicuramente
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rivolazionario - 10 Gen 2014, 18:23
Ho provato a mettere la foto, ma niente, ho letto "I ragazzi che amavano il vento".
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 11 Gen 2014, 13:30
Come non lo trovi?
Amazon, Feltrinelli, Auchan...

Sarò sfigato, ma non lo trovo, nè l'ha trovato la mia ragazza che me lo voleva regalare per Natale.
Ieri ultimo episodio della saga: vado da Feltrinelli a Galleria Colonna, chiedo il libro e la commessa mi va a prendere l'ultima copia rimasta. Aspetto  quei 20 secondi con le palpitazioni. Quando torna me lo da e mi accorgo che ha la copertina strappata per quasi la metà, sul lato della rilegatura. Delusione enorme. Non l'ho preso.
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 12 Gen 2014, 00:59
Sarò sfigato, ma non lo trovo, nè l'ha trovato la mia ragazza che me lo voleva regalare per Natale.
Ieri ultimo episodio della saga: vado da Feltrinelli a Galleria Colonna, chiedo il libro e la commessa mi va a prendere l'ultima copia rimasta. Aspetto  quei 20 secondi con le palpitazioni. Quando torna me lo da e mi accorgo che ha la copertina strappata per quasi la metà, sul lato della rilegatura. Delusione enorme. Non l'ho preso.


gomblotto !!??


 :=))

Titolo: Re:libri
Inserito da: Giuditta - 12 Gen 2014, 02:29
io consiglio a tutti 2666 di roberto bolaño
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 17 Gen 2014, 00:50

Ho finito di leggerlo or ora: molto molto bello

(http://imagizer.imageshack.us/v2/800x600q90/19/9z1j.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 17 Gen 2014, 11:05

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51O%2B9mn3Z2L._.jpg)

Anche il secondo libro di Guenassia mi e' piaciuto tanto, tanto, tanto.
Consigliato.
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 21 Gen 2014, 20:26
io consiglio a tutti 2666 di roberto bolaño

Ho finito or ora "Soldati di Salamina" di Cercas: bellissimo e stra-consigliato.

E Bolano che c'entra? Centra, centra eccome...

 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Giuditta - 23 Gen 2014, 12:48
non ricordo se lo avevo già detto in questo post, ma vabbe repetita iuvant:
io dico bolano 2666
e poi aggiungo tutto nabokov
e tra quelli recenti la trilogia di elena ferrante
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 23 Gen 2014, 17:50
Dopo aver chiesto il permesso agli amministratori mi permetto di informarvi che il 29 gennaio 2014 uscirà il mio libro "Crisi". Ecco il comunicato stampa, che credo userò, magari leggermente modificato, come locandina pubblicitaria (è anche scaricabile dal sito del libro).

(http://www.labandadelbook.it/shop/img/p/628-1299-large.jpg)
Una coppia normale, trasferitasi dal sud al nord per poter lavorare, si ritrova a dover affrontare il licenziamento di Adelmo, il cui stipendio era la maggior entrata della famiglia.
Una famiglia alle prese con la crisi: economica, personale e di coppia.
Una famiglia dei giorni nostri che si ritrova a dover capire quanto sia preziosa ogni piccola cosa che la vita può offrire. Adelmo e Marta, due persone come tante, al posto delle quali potrebbe esserci chiunque di noi.


Dal 29 Gennaio 2014 sarà possibile richiedere in tutte le librerie e online sul sito dell’editore il romanzo di Ivan Mattei, edito dalla 0111 Edizioni.
La storia di Adelmo e Marta, pur non configurandosi come un instant book, racconta i problemi con cui si deve confrontare una coppia sui 40 anni in seguito alla perdita del lavoro in un mondo in crisi.
Se infatti è reale il problema della disoccupazione giovanile, è altrettanto reale e grave quello delle condizioni di chi un lavoro lo aveva e lo perde quando ormai è fuori dal mondo del lavoro per motivi anagrafici, con in più l’aggravante di non avere alcuna visibilità a livello istituzionale o mediatico.

Sito ufficiale del libro in cui trovare brevi estratti, extra, curiosità, informazioni sulle presentazioni, modalità di acquisto, ecc...:
http://crisiromanzo.altervista.org/index.html
Email: ivanmattei03@gmail.com

Il libro, essendo edito da una piccola casa editrice, difficilmente avrà spazio sugli scaffali, e quindi va ordinato. Sto comunque trattando con alcune librerie per poter disporre di un piccolo spazio. Nel caso troverete gli indirizzi sul sito. Se poi qualcuno di voi è un libraio o ha dei contatti mi farebbe un grande piacere a contattarmi in privato.

Ovviamente spero in un commento, sincero e severo, da quanti avranno la gentilezza di leggere il mio libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 23 Gen 2014, 18:09
A caribbe, guarda che mi hanno mandato ieri:

(http://oi44.tinypic.com/sqgz5y.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 23 Gen 2014, 18:47
 :=))
A caribbe, guarda che mi hanno mandato ieri:

(http://oi44.tinypic.com/sqgz5y.jpg)
:=)) :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: fabichan - 23 Gen 2014, 19:01
:=)) :=)) :beer:

Mo' me lo leggo... ma conosci l'autore? E' appena stato pubblicato da RANDOM HOUSE.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Giuditta - 23 Gen 2014, 20:01
@carib minchia sembra bello
Titolo: Re:libri
Inserito da: carib - 28 Gen 2014, 12:30
Mo' me lo leggo... ma conosci l'autore? E' appena stato pubblicato da RANDOM HOUSE.
Non conosco. Aspetto tua recinzione :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: kelly slater - 29 Gen 2014, 13:22
A caribbe, guarda che mi hanno mandato ieri:

(http://oi44.tinypic.com/sqgz5y.jpg)

deve essere interessante invece il suo primo libro, riguardante il caso Mortara.
Mortara era un bambino ebreo italiano sottratto da papa Pio IX alla famiglia
perche' ebreo, e cresciuto in collegi e monasteri.
papa Pio IX venne beatificato...
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 29 Gen 2014, 13:28
deve essere interessante invece il suo primo libro, riguardante il caso Mortara.
Mortara era un bambino ebreo italiano sottratto da papa Pio IX alla famiglia
perche' ebreo, e cresciuto in collegi e monasteri.
papa Pio IX venne beatificato...

e non è di certo la cosa più grave commessa da quel'uomo:

http://it.wikipedia.org/wiki/Stragi_di_Perugia
Titolo: Re:libri
Inserito da: anygivenday - 14 Feb 2014, 23:06
mi permetto:

Memoriale del convento
La zattera di pietra
Il Vangelo secondo Gesù Cristo
Cecità
La caverna
Caino

Poesie

e l'ultimo, uscito postumo, il primo scritto. l'alba di saramago: Lucernario

Io alla lista aggiungerei "Tutti i nomi" ...è geniale!

Titolo: Re:libri
Inserito da: saramago - 15 Feb 2014, 07:44
Io alla lista aggiungerei "Tutti i nomi" ...è geniale!

aggiungiamo  :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: bak - 15 Feb 2014, 09:02
Finito di rileggere un trittico che riporta agli anni del 77

le ali spezzate (buono, anche se troppo didascalico ed indulgente verso la parte violenta del movimento)

memorie di Adriano Sofri (algido)

spingendo la notte più in là di Mario Calabresi (bellissimo e delicatissimo)

Ora mi aspetta l'ultimo di Benedetta Tobagi, sulla strage di Piazza della Loggia.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 15 Feb 2014, 10:18
Quello della Tobagi lo voglio leggere anche io.

Invece, ho finito un po' di tempo fa "Il canto delle parole perdute" di Pascual Andrés, consigliatomi qui su lazionet.
Lo stile non mi ha fatto impazzire, ma è pieno di riferimenti al giappone e narra un periodo storico che ho "studiato" molto, quindi alla fine mi è piaciuto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: anygivenday - 15 Feb 2014, 18:45
aggiungiamo  :beer:

Grazie!  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: anygivenday - 15 Feb 2014, 18:52
anche io prossimamente prenderò "Una stella incoronata di buio" della Tobagi. Ho letto il precedente e mi è piaciuto. Ogni tanto l'ascoltavo alla radio (ora è un po' che non ne ho il tempo!) ed è brava.

Intanto leggo "Certi bambini" di Diego De Silva. Una descrizione molto lucida ed aderente della vita in una periferia napoletana (anche se non lo dice esplicitamente). Ci fecero un film, ma io non l'ho visto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: bak - 17 Feb 2014, 11:18
Ogni tanto l'ascoltavo alla radio (ora è un po' che non ne ho il tempo!) ed è brava.

Se parli di CaterpillarAM, non c'è più da due stagioni.
Ora è membro del CDA Rai, quindi, presumo, non possa fare trasmissioni.
Titolo: Re:libri
Inserito da: anygivenday - 17 Feb 2014, 16:23
Se parli di CaterpillarAM, non c'è più da due stagioni.
Due? Mi sembrava una..però!
Titolo: Re:libri
Inserito da: bak - 17 Feb 2014, 17:03
dall'estate 2012.
quindi stagione 2012-13 e 13-14
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 17 Feb 2014, 17:12
Dopo tanti anni non ho resistito alla tentazione di riprendere la sua opera, finalmente portata, ad opera di pochi valorosi, in formato epub.

La più grande serie di libri di fantascienza mai scritta, un'opera visionaria e completa, la rampa di lancio verso l'Infinito.

Ad astra.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giggio - 17 Feb 2014, 18:14
Dopo tanti anni non ho resistito alla tentazione di riprendere la sua opera, finalmente portata, ad opera di pochi valorosi, in formato epub.

La più grande serie di libri di fantascienza mai scritta, un'opera visionaria e completa, la rampa di lancio verso l'Infinito.

Ad astra.
Che opera?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 17 Feb 2014, 19:32
Asimov! Se vuoi pvt.

Inviato dal mio ZOPO_ZP980 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 25 Feb 2014, 14:33
Finiti

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788807018404) e (http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788806181475)

Davvero due bellissime letture.
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 27 Feb 2014, 10:19
Dopo aver dimenticato sotto il seggiolino dello stadio 'La Scopa del Sistema', ho iniziato a leggere questo.

(http://www.adelphi.it/spool/ac6c144d5bf787bb99a5d359c8506ed6_w_h_mw650_mh.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 27 Feb 2014, 10:32
Dopo aver dimenticato sotto il seggiolino dello stadio 'La Scopa del Sistema', ho iniziato a leggere questo.

(http://www.adelphi.it/spool/ac6c144d5bf787bb99a5d359c8506ed6_w_h_mw650_mh.jpg)

questo è un librone

(e se riesci a leggere dfw in mezzo al casino dello stadio ti faccio i miei complimenti .... )
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 27 Feb 2014, 10:39
questo è un librone

(e se riesci a leggere dfw in mezzo al casino dello stadio ti faccio i miei complimenti .... )

Era il giorno del derby, sono entrato da solo due ore prima della partita. Dovevo ammazzare il tempo. Certo, definire 'lettura' una cosa del genere è esagerato. Fatto è che l'averlo lasciato li mi ha procurato un trauma tale da abbandonare dfw e metterci un bel po' prima di cominciare un altro libro.

 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 05 Mar 2014, 00:40
se ti serve broom of the system per leggerlo, che poi me lo ridai, te lo faccio trovare sotto qualche seggiolino più accessibile
(che ne so, su una panchina a Villa Borghese...o dove ti pare a te)
così sarà come se il testo di DFW si fosse teletrasportato da un seggiolino all'altro

ma a che punto eri arrivato?
(comunque, già che va di moda dire così, lo zen della motocicletta alla scopa del sistema je spiccia casa...)

 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 05 Mar 2014, 09:43
durante un'estenuante attesa, ho letto tutto d'un fiato "Rosso Istanbul" di Ferzan Ozpetek.
Mi è piaciuto molto il racconto e il punto di vista sulla città e sulla protesta di piazza Taksim, ma trovo che lo stile a tratti sia comunque troppo "cinematografico", soprattutto nel finale.
In generale lo consiglio agli amanti della città!  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 05 Mar 2014, 10:10
Dopo aver dimenticato sotto il seggiolino dello stadio 'La Scopa del Sistema', ho iniziato a leggere questo.

(http://www.adelphi.it/spool/ac6c144d5bf787bb99a5d359c8506ed6_w_h_mw650_mh.jpg)

Inizia benissimo, ma poi tende drammaticamente al pesante.
(devo sottolineare che, ovviamente, è tutto rigorosamente imho?)
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 05 Mar 2014, 12:40
durante un'estenuante attesa, ho letto tutto d'un fiato "Rosso Istanbul" di Ferzan Ozpetek.
Mi è piaciuto molto il racconto e il punto di vista sulla città e sulla protesta di piazza Taksim, ma trovo che lo stile a tratti sia comunque troppo "cinematografico", soprattutto nel finale.
In generale lo consiglio agli amanti della città!  :)

Ecco, brava.
Sto cercando il libro da un po' (non con assiduità, per la verità) sia per curiosità personale che per un progetto che sto sviluppando.
Grazie per avermelo ricordato
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 05 Mar 2014, 15:24
Ecco, brava.
Sto cercando il libro da un po' (non con assiduità, per la verità) sia per curiosità personale che per un progetto che sto sviluppando.
Grazie per avermelo ricordato
 :)
A questo punto di consiglio anche "La bastarda di Istanbul", molto molto interessante il punto di vista sulla città dell'autrice, Elif Shafak :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 05 Mar 2014, 15:30
A questo punto di consiglio anche "La bastarda di Istanbul", molto molto interessante il punto di vista sulla città dell'autrice, Elif Shafak :))
Nei giardini d'acqua no?
 :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 05 Mar 2014, 15:37
Nei giardini d'acqua no?
 :)
nei giardini d'acqua è un bellissimo libro, a mio avviso migliore dei due citati sopra. Ma non parla della città, parla della difficile integrazione tra immigrati curdi a Istanbul e mondo occidentale, nel campo sfollati dopo il terremoto del 1999...
Sempliciotto, non fare di tutta l'erba un fascio.  8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 05 Mar 2014, 15:41
Ma
Istanbul di pamuk? Me lo hanno regalato ma non mi attira..qualche recensione?
Titolo: Re:libri
Inserito da: TheVoice - 05 Mar 2014, 17:49
A questo punto di consiglio anche "La bastarda di Istanbul", molto molto interessante il punto di vista sulla città dell'autrice, Elif Shafak :))
Molto bello anche se un po' "datato".

Nei giardini d'acqua no?
 :)
Molto bello, ma lo sguardo è rivolto ai Curdi più che a Istambul

Ma
Istanbul di pamuk? Me lo hanno regalato ma non mi attira..qualche recensione?

Il libro scorre abbastanza bene. Anche qui però oltre dieci anni di anzianità pesano eccome
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 05 Mar 2014, 18:03
Scusate sicuramente e' stato gia' nominato, ma voi l'avete letto L'Amica Geniale? Il primo libro che leggo in italiano da non so quando. L'ho trovato bellissimo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 05 Mar 2014, 18:13
Scusate sicuramente e' stato gia' nominato, ma voi l'avete letto L'Amica Geniale? Il primo libro che leggo in italiano da non so quando. L'ho trovato bellissimo.
Ho letto ottime recensioni, ma e' una trilogia..
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 05 Mar 2014, 18:15
Ho letto ottime recensioni, ma e' una trilogia..

Io ho letto solo il primo, ho paura a leggere gli altri per quanto mi e' piaciuto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 05 Mar 2014, 23:36
Ragazzi, per chi è in zona Villa Gordiani e limitrofe, venerdì 14 al circolo PD di Viale Venezia Giulia c'è la presentazione del mio libro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 05 Mar 2014, 23:38
se ti serve broom of the system per leggerlo, che poi me lo ridai, te lo faccio trovare sotto qualche seggiolino più accessibile
(che ne so, su una panchina a Villa Borghese...o dove ti pare a te)
così sarà come se il testo di DFW si fosse teletrasportato da un seggiolino all'altro

ma a che punto eri arrivato?
(comunque, già che va di moda dire così, lo zen della motocicletta alla scopa del sistema je spiccia casa...)

 :)

Ero arrivato a quando lei va a trovare il fratello, quello con la gamba di legno, al college.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 05 Mar 2014, 23:46
Ragazzi, per chi è in zona Villa Gordiani e limitrofe, venerdì 14 al circolo PD di Viale Venezia Giulia c'è la presentazione del mio libro.
ok, ma dicci qualcosa di più...  :)
per caso questo??

(http://ebookpublishing.ilmiolibro.kataweb.it/uploaded_images/thumb-cropc1376653778166-1376653777664-419109_copertina_frontcover_reader.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 06 Mar 2014, 00:02
(villa Gordiani il 14? tu ridiccelo quando siamo più vicini, e noi veniamo!)

il fratello genio con la gamba di legno, che ogni tanto per impressionare gli amici se la svitava e riavvitava... e che dava ripetizioni di qualsiasi materia dello scibile ai compagni del college -venendo ricompensato in droghe di ogni genere, mi sembra- senza laurearsi mai...

no, te lo devi finire di leggere assolutamente! lassa perde la motocicletta, e ripartiamo con la scopa
Titolo: Re:libri
Inserito da: charlie - 06 Mar 2014, 10:38
(villa Gordiani il 14? tu ridiccelo quando siamo più vicini, e noi veniamo!)

il fratello genio con la gamba di legno, che ogni tanto per impressionare gli amici se la svitava e riavvitava... e che dava ripetizioni di qualsiasi materia dello scibile ai compagni del college -venendo ricompensato in droghe di ogni genere, mi sembra- senza laurearsi mai...

no, te lo devi finire di leggere assolutamente! lassa perde la motocicletta, e ripartiamo con la scopa

Non saprei, magari un giorno, non adesso.
Evidentemente era destino. Il pegno da pagare per non perdere quel derby.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 06 Mar 2014, 11:42
finito da poco

(http://lightstorage.ecodibergamo.it/mediaon/cms.ecodibergamo/storage/site_media/media/photologue/2013/11/8/photos/cache/la-vita-sognata-di-ernesto-g_6b0f3af8-4640-11e3-8d61-e61b8e441f19_display.jpg)

che dire (ancora) di guenassia?
questo libro, rispetto al "club degli incorreggibili ottimisti", risulta meno fresco, meno immediato, forse proprio perchè la storia segue un'evoluzione lungo tutta la vita del protagonista - il dr. joseph kaplan, omonimo, almeno nelle iniziali, del protagonista de il processo di kafka -
nel romanzo d'esordio, tutta la storia o almeno il 90% di essa, si svolgeva attraverso un'unità di tempo che era annidata nell'adolescenza del protagonista, il quale vedeva e raccontava la storia delle storie degli esuli che frequentavano il bar parigino, attraverso i suoi occhi da ragazzo in formazione
"la vita sognata di ernesto g.", invece, pur essendo un un certo senso uno spin-off del primo romanzo (visto che leggendo questo, si capiscono molte cose del primo: in alcuni casi è un prequel in altri è un sequel), si svolge lungo tutta la centenaria vita del dr. kaplan
e l'ernesto g. del titolo entra in scena verso l'ultimo quarto del libro, ma non è un errore, questo, per me
l'errore (se proprio vogliamo essere cattivi: ma per me questo libro è molto bello, mentre il primo era bellissimo) sta nella caduta di tono narrativo nel passaggio dalla vita di joseph k. a quella di sua figlia helena
l'espediente narrativo migliore, invece, e che lascia un po' l'amaro in bocca a tutti proprio perché ogni vita è fatta di innumerevoli sliding doors, sta tutto nella scelta o nella mancata possibilità di scegliere, che ravvisiamo nella vita di helena
è un libro, come al solito, corale ed ambizioso perché laddove alcuni temi del primo venivano solo abbozzati - pur permeando tutte le vite degli esuli ottimisti - in questo secondo c'è un tentativo di spiegazione che entra nelle vite di chi esule non ha potuto o voluto essere, morendo ogni giorno un po' dietro al cortina di ferro, piegandosi a compromessi, violentando al propria innocenza ed affogando ricordi ed ambizioni

grazie a chi lo ha segnalato e grazie, cmq, a guenassia

ora sto leggendo questo
(http://1.bp.blogspot.com/-zUBDJTok_Ls/UlgP3GQZK1I/AAAAAAAAirQ/c9UTiVJRLeY/s1600/978-88-541-5773-6.jpg)
mi sta piacendo molto, seppure sia un po' spiazzante
(ma avevo visto un documentario sulla vita dei sobborghi di glasgow, quindi mi attendevo il peggio...peggio che non tarda a presentarsi, nel libro)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 06 Mar 2014, 12:11
a po'
topi l'hai letto? :))
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 06 Mar 2014, 12:12
a po'
topi l'hai letto? :))

no, l'ho regalato, però
 :p
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 06 Mar 2014, 12:15
 :=))

però lo consiglio, perchè è proprio scritto bene.

invece skagboys di welsh qualcuno lo ha letto? l'ho scaricato ieri sera

Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 06 Mar 2014, 13:55
finito da poco

(http://lightstorage.ecodibergamo.it/mediaon/cms.ecodibergamo/storage/site_media/media/photologue/2013/11/8/photos/cache/la-vita-sognata-di-ernesto-g_6b0f3af8-4640-11e3-8d61-e61b8e441f19_display.jpg)

grazie a chi lo ha segnalato e grazie, cmq, a guenassia


 ;)
a me e' piaciuto molto, non so dire quale tra i due di piu', forse questo perche' adoro le storie di famiglie che narrano le loro vite nel corso degli anni e delle generazioni. mi ha toccato piu' nel profondo, rispetto all'altro, che come dici giustamente tu si lega anche in alcuni personaggi citati al primo di guenassia.
molto bella la parte di storia che si svolge in algeria, ad esempio, dove mi sembrava di respirare gli odori di quella terra, come ho trovato affascinanti le parti in cui lui si destreggia al ritmo di tango. Bello.
Aspetto sempre il seguito del primo, perche' nun po' fini' cosi'!
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 06 Mar 2014, 19:10
Scusate sicuramente e' stato gia' nominato, ma voi l'avete letto L'Amica Geniale? Il primo libro che leggo in italiano da non so quando. L'ho trovato bellissimo.
Preso ora, grazie della dritta!

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Mar 2014, 00:17
La morte delle api l'ho finito due settimane fa, bello e particolare,
qualche lieve dubbio sul finale, comunque il libro mi è piaciuto
Titolo: Re:libri
Inserito da: sharp - 07 Mar 2014, 00:19
:=))

però lo consiglio, perchè è proprio scritto bene.

invece skagboys di welsh qualcuno lo ha letto? l'ho scaricato ieri sera



li ho letti tutti, dovrei rileggere per lo meno l'inizio della trama (la mia memoria è ridicola)
per esserti d'aiuto, però per default quelli di Welsh so' tutti belli,
praticamente il più brutto da uno a dieci merita un sette
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 13 Mar 2014, 17:08
Vi ricordo che domani alle 18,00 al circolo PD di Villa Gordiani (Viale Venezia Giulia 71) c'è la presentazione del mio romanzo "Crisi".
Si terrà in un circolo politico in quanto la storia è inserita in un discorso sociale riguardante in primis la disoccupazione.
Sarà presente Marco Miccoli (lo so, è riommico, ma mi dicono che di lavoro ci capisca eccome ;) ), deputato PD che fa parte della Commissione Lavoro.
Ci saranno letture di capitoli extra che fanno da introduzione al libro vero e proprio e, se tutto va come previsto, anche testimonianze di disoccupati.
Chi vuole venire è il benvenuto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 13 Mar 2014, 17:11
Sto rileggendo (quando non so che leggere rileggo, tanto me scordo tutto) un libro che in inglese si chiama The Marriage Plot e in Italiano La Trama del Matrimonio. E' uno spettacolo, spero sia tradotto bene perche' la prosa e' magnifica. Non parla di matrimonio, in caso l'argomento vi spaventi :DD

(bravo eandiamo!!)
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 14 Mar 2014, 05:03
Grazie Tarallo

Inviato dal mio GT-S7500 con Tapatalk 2

Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 14 Mar 2014, 08:36
bravo eandiamo
bel tema
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 14 Mar 2014, 23:38
Domani posto il link del video della presentazione.
E' lungo, ma penso ne valga la pena. Siamo andati poco sul letterario e molto sul sociale, e questo mi è piaciuto molto.
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 15 Mar 2014, 15:31
Mi fa piacere condividere con voi la recensione su "Le Monde Diplomatique"

(https://scontent-b-cdg.xx.fbcdn.net/hphotos-prn2/t1.0-9/1891042_10203335733377898_629201551_n.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 15 Mar 2014, 22:34
Come promesso, ecco il link al video della presentazione.

Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 16 Mar 2014, 21:24
Mi dispiace, ho dato la sòla (a eandiamo)
avevo pure chiesto un remind, quando la data si avvicinava... il remind c'è stato, mai io su Lazionet non ci sono venuto, nei giorni scorsi, e quindi me sò scordato...

... ma mi fa piacere che la cosa sia andata bene!
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 27 Mar 2014, 17:02
Una piccola intervista: http://irenepampanin.blogspot.it/2014/03/crisi-di-ivan-mattei-intervista.html

stefy40, magari riesci a rifarti alla prossima presentazione ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vagabond - 29 Mar 2014, 17:21
Ho letto la trilogia di Hunger Games e "Ender's Game"
Bellissimi.
Titolo: Re:libri
Inserito da: giemme12 - 23 Apr 2014, 15:33
Anche per tirare su il topic scivolato inopinatamente in seconda pagina...

ho letto la serie del Commissario Bordelli, 5 libri di Marco Vichi ambientati nella Firenze degli anni 60 pre e post alluvione, noir all'italiana che mi hanno appassionato non poco!
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 28 Apr 2014, 09:23
(https://culturainblog.files.wordpress.com/2014/04/cop-ostiaantica_thumb.jpg?w=644&h=929)
 :p

peraltro, ci sono bellissimissime foto
 8)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Adler Nest - 07 Mag 2014, 12:43
Qualcuno va al salone del libro di Torino?
comunque, appena finito L'Eroe discreto di Vargas Llosa. scritto bene e scivola via veloce.
Titolo: Re:libri
Inserito da: StylishKid - 08 Mag 2014, 10:40
Un libro leggero e d'evasione.

"Radiomorte" di Gianluca Morozzi.

Scivola via veloce, si legge in un pomeriggio (in un we se non siete lettori professionisti).
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 08 Mag 2014, 11:36
Molto interessante.

(http://i58.tinypic.com/2el6vrb.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 27 Mag 2014, 16:42
(http://www.qlibri.it/images/stories/jreviews/2587_CeneridiAngela_1224310096.jpg)

L' Irlanda.
Ho sofferto, ma è un libro che non dimenticherò.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 27 Mag 2014, 16:44
(http://www.qlibri.it/images/stories/jreviews/2587_CeneridiAngela_1224310096.jpg)

L' Irlanda.
Ho sofferto, ma è un libro che non dimenticherò.

Non leggere 'Tis, il seguito. Grandissima delusione.
Titolo: Re:libri
Inserito da: MadBob79 - 31 Mag 2014, 15:46
Ormaqi mi sono ridotto a concentrare le letture sulla spiaggia o durante I viaggi interminabili per andare in trasferta e, mannaggia a me, a sto giro me so bruciato i due libri che avevo comprato tutti nel viaggio d'andata, complice una sosta forzata prima di arrivare sul sito.

Stavolta mi sono portato:

(http://ecx.images-amazon.com/images/I/41fpGKEHbuL._AA258_PIkin4,BottomRight,-49,22_AA280_SH20_OU29_.jpg)
 (tra l'altro in tema, visto che dove sono stato i sandali sono in fiore e sono una esplosione di rosso acceso spettacolare)

(http://4.bp.blogspot.com/-46CSX_RN_es/TcUjOxzs9GI/AAAAAAAAAI0/jq6ndHoXelU/s1600/haddonlibro.jpg)

bellissimi entrambi (vabbe Mo Yan non lo scopro io e il secondo mi pare che lo avevate gia' recensito in precedenza)
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 05 Giu 2014, 11:03
(http://static.lafeltrinelli.it/static/images-1/l/367/5394367.jpg)

bello.

(secondo me)
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 11 Giu 2014, 12:38
prima di partire ho comprato questo
(http://www.longanesi.it/AreaGestione/catalogo/copertine/malimogrande.jpg)
era da tanto che non leggevo Simone, e questo breve romanzo "sprizza" Beauvoir-Sartre da tutti i pori!
Incredibile come la sua biografia sia insita in tutte le sue opere, anche quelle non autobiografiche.
Titolo: Re:libri
Inserito da: eandiamo - 16 Giu 2014, 09:12
Letto "Le signorine di Concarneau" di Simenon, che dimostra di essere un grande scrittore anche lontano da Maigret.
Dai libri che ho letto fino ad ora direi che non ha mai sbagliato un colpo.
Titolo: Re:libri
Inserito da: white-blu - 16 Giu 2014, 10:09
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/51XOMbhDJnL._.jpg)

Perso ieri . Mi attirava la copertina e il genere mi affascina.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 16 Giu 2014, 11:05
dopo Simone, mi sono concessa una lettura decisamente meno impegnativa
(http://images.vanityfair.it/Storage/Assets/Crops/344504/53/175915/copertina-libro-Lucarelli_305x380.jpg)
devo dire che pensavo peggio. Anche se la preferisco sullo short, il libro alla fine è piacevole e scorre velocemente.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Giu 2014, 14:26
(http://images.vanityfair.it/Storage/Assets/Crops/344504/53/175915/copertina-libro-Lucarelli_305x380.jpg)Anche se la preferisco sullo short

(http://www.leggo.it/FotoGallery_IMG/HIGH/LGG_20080917_683_selvaggia3.jpg)
anche io
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 17 Giu 2014, 12:17
(http://bks9.books.google.it/books?id=qeJQ3iskiYUC&printsec=frontcover&img=1&zoom=1&edge=curl&imgtk=AFLRE70nL5aNelbj0mLATKzzIH8ZV1-mQRgd_bJt4hhysqv5B8eAW5EDT2aVs6PjGBahQfrrPzjM6n2zoOH8iMnT4Ebtfy3pPjl67O3q9SFS77KT8WXLoqi5mizSdRWKtaWip39Xb-qj)
Finito da pochi giorni. Già se ne è parlato in questo topic, quindi sarò telegrafico.
Capolavoro.
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 19 Giu 2014, 11:10
ho iniziato
(http://www.bibliotecagiapponese.it/wp-content/uploads/2013/11/Lincolore-Tsukuru-Tasaki-e-il-suo-anno-di-pellegrinaggio-Murakami.jpg)
Non mi dispiace, ricorda un po' come stile "A sud del confine, a Ovest del sole".

Ah, comunque anche io ho letto "l'amica geniale" su consiglio di Tarallino, molto bello!
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 19 Giu 2014, 11:16
Ho finalmente letto un libro che mi passava accanto da vent'anni.
Senza mai incontrarci. Alla fine, ci siamo incontrati.
E' stato un bellissimo incontro.

(http://66.147.244.77/~ilibridi/wp-content/uploads/2013/12/gpontiggia-198x300.png)
Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 19 Giu 2014, 17:08
Ho finalmente letto un libro che mi passava accanto da vent'anni.
Senza mai incontrarci. Alla fine, ci siamo incontrati.
E' stato un bellissimo incontro.

(http://66.147.244.77/~ilibridi/wp-content/uploads/2013/12/gpontiggia-198x300.png)
ma meyer? fa la ruzza?
Titolo: Re:libri
Inserito da: italicbold - 19 Giu 2014, 17:09
ma meyer? fa la ruzza?

da mo che l'ho finito.
Te ne avevo anche parlato...

Titolo: Re:libri
Inserito da: NandoViola - 20 Giu 2014, 08:44
da mo che l'ho finito.
Te ne avevo anche parlato...
tra quanto ci danno la pensione?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 07 Lug 2014, 08:54
It's Only Rock 'n' Roll...


(http://www.oasidellibro.it/wp-content/uploads/2013/01/kitchen-confidential1.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: cuchillo - 08 Lug 2014, 14:32
Comprato mezzora fa nel negozietto di musica e libri underground vicino all'ufficio.
Me l'aveva annunciato da mesi.
E' ancora bello croccante...

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788889035863)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 08 Lug 2014, 15:20
Oggi esce questo,sarà la mia prossima lettura sotto l'ombrellone.


(http://www.repstatic.it/content/nazionale/img/2014/07/06/043110436-e81fd4cf-291f-40d9-9c6b-ae86a8bf78e6.jpg)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 13 Lug 2014, 10:51
Le Particelle Elementari

consiglio a tutti
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 13 Lug 2014, 11:20
qualcuno ha l'ebook del maledetto united?
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 13 Lug 2014, 19:59
Le Particelle Elementari

consiglio a tutti

Benvenuto fra noi maledetti houllebecqiani
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 14 Lug 2014, 09:45
 :beer:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Dissi - 15 Lug 2014, 12:56
Le Particelle Elementari

consiglio a tutti

eh, grazie al cazzo :DD

è un capolavoro, quello
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Lug 2014, 14:35
è un capolavoro, quello

tutto houllebecq lo è
Titolo: Re:libri
Inserito da: Sonni Boi - 15 Lug 2014, 14:40
tutto houllebecq lo è

A me è piaciuto da morire "Estensione del dominio della lotta"
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 15 Lug 2014, 14:43
A me è piaciuto da morire "Estensione del dominio della lotta"

 :up:
(non posso parla', so' de parte)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 15 Lug 2014, 15:47
Estensione del dominio della lotta

l'ho scaricato ieri, st'estate me lo sparo
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 16 Lug 2014, 08:54
mò capolavoro...sarà che non è il mio genere.
l'ho apprezzato, ma me so' fermato là.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Lug 2014, 08:55
mò capolavoro...sarà che non è il mio genere.
l'ho apprezzato, ma me so' fermato là.

bòno, sta bòno
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 16 Lug 2014, 09:07
 :^^
n'è robba pe' me.
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 16 Lug 2014, 09:08
:^^
n'è robba pe' me.

troppe parole, eh?!
 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: telegraph road - 16 Lug 2014, 09:16
Estensione del dominio della lotta

l'ho scaricato ieri, st'estate me lo sparo

hai mp

 :=))
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 14 Ago 2014, 10:47
Su consiglio indiretto del caro arkham sto leggendo questo
(http://img.tapatalk.com/d/14/08/14/6agedyme.jpg)

è il primo che leggo dell'autore, e ammetto che è molto bello.

Grazie arkhamio!

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 14 Ago 2014, 11:34
E' quello ambientato nella milano da bere anni '70.
Niente male.
 ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 14 Ago 2014, 23:47
Ho appena finito "il paese che amo", terza ed ultima parte della trilogia sporca di simone sarasso sull'italia 1964 1994
Gli altri due libri erano "confine di stato" e "settanta" e dentro c'è tutto: gladio, il gobbo,, il piano solo, moro, br, magliana, servizi deviati,  mafia, vallanzasca, i film polizziotteschi, bologna, ustica, craxi, sigonella, moana e vaticano
ovviamente, c'è molto ellroy forse troppo (c'e anche pete bondurant, per dire) ma fra una decrittazione per capire chi è quel personaggio ed una trama che si intorcina all'inverosimile,  i tre libri scorrono via come sabbia fra le mani, restando appiccicati allo stesso modo
indovinate con chi si chiude la trilogia?

a blow piaceranno
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Ago 2014, 10:02
Io sto leggendo una trilogia più o meno analoga, ma meno ellroyana, che mi è piaciuta tantissimo e a cui ancora manca l'uscita del terzo, ed è quella di roberto costantini, docente della Luiss.
Veramente consigliato. Per ora sono usciti:Tu sei il male e Le radici del male e attendo Il male non dimentica.

cmq, Porga, con che si chiude la tua trilogia?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Pat Pat - 18 Ago 2014, 13:38
Ho fini to da qualche giorno

(http://www.rcslibri.it/wp-content/uploads/2014/06/12/179577/2966649-9788817041348.png)

Un romanzo sulla disfatta della Nazionale ai mondiali di Germania del 1974. Consigliatissimo!
Titolo: Re:libri
Inserito da: porgascogne - 18 Ago 2014, 14:46
Io sto leggendo una trilogia più o meno analoga, ma meno ellroyana, che mi è piaciuta tantissimo e a cui ancora manca l'uscita del terzo, ed è quella di roberto costantini, docente della Luiss.
Veramente consigliato. Per ora sono usciti:Tu sei il male e Le radici del male e attendo Il male non dimentica.

cmq, Porga, con che si chiude la tua trilogia?

un famoso discorso iniziò con "l'Italia è il paese che amo..."
Limortaccisui: 20 anni demmerda
Titolo: Re:libri
Inserito da: blow - 18 Ago 2014, 15:57
 :lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 23 Ago 2014, 15:58
Azzurro tenebra di Arpino lo lessi circa a 12 anni, sara' stato il '79, poco piu' di un mondiale dopo.. mi ricordo 'sta cosa buffa, a casa c'eravamo abbonati per sbaglio a 'sto caxxo di Euroclub o come si chiamava, ti dovevi comprare dei libri a catalogo, e se non sceglievi ti toccava il "libro del mese", che un certo mese fu appunto quello li'

(be', col senno di poi si puo' dire che la scelta di Arpino come l.d.m. nobilita l'euroclub..)

E comunque era un po' difficile da leggere, tutti quei dialetti... mi ricordo molto presente Bearzot, allora nello staff tecnico, el vecio.
Chinaglia ci faceva un po' la figura del fesso. Fu da quel libro che seppi, per la prima volta, del "gestaccio"..

 :D
Titolo: Re:libri
Inserito da: stefy40 - 23 Ago 2014, 16:05
Letture di questi giorni:
Misteri svelati, una delle raccolte di racconti della Munro (questa di fine anni '90 mi pare) pazzesco, bellissimo.
E (ora in cottura) il resto di niente di Striano, romanzo "borbonico" scritto molto bene, pieno di spunti
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 23 Ago 2014, 16:50
Azzurro tenebra di Arpino lo lessi circa a 12 anni, sara' stato il '79, poco piu' di un mondiale dopo.. mi ricordo 'sta cosa buffa, a casa c'eravamo abbonati per sbaglio a 'sto caxxo di Euroclub o come si chiamava, ti dovevi comprare dei libri a catalogo, e se non sceglievi ti toccava il "libro del mese", che un certo mese fu appunto quello li'

(be', col senno di poi si puo' dire che la scelta di Arpino come l.d.m. nobilita l'euroclub..)

Come no,lo ricordo benissimo.
Se non gli telefonavi o scrivevi per dirgli che non lo volevi,loro te lo mandavano per via della regola silenzio/assenso.
Negli anni '90 esistevano ancora,ora probabilmente saranno falliti.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cliath - 24 Ago 2014, 01:00
Sono ancora vivi!  :pp

http://www.euroclub.it/euro/adesioni/vetrina.asp (http://www.euroclub.it/euro/adesioni/vetrina.asp)
Titolo: Re:libri
Inserito da: Maremma Laziale - 24 Ago 2014, 16:51
Azzurro tenebra di Arpino lo lessi circa a 12 anni, sara' stato il '79, poco piu' di un mondiale dopo.. mi ricordo 'sta cosa buffa, a casa c'eravamo abbonati per sbaglio a 'sto caxxo di Euroclub o come si chiamava, ti dovevi comprare dei libri a catalogo, e se non sceglievi ti toccava il "libro del mese", che un certo mese fu appunto quello li'

(be', col senno di poi si puo' dire che la scelta di Arpino come l.d.m. nobilita l'euroclub..)

E comunque era un po' difficile da leggere, tutti quei dialetti... mi ricordo molto presente Bearzot, allora nello staff tecnico, el vecio.
Chinaglia ci faceva un po' la figura del fesso. Fu da quel libro che seppi, per la prima volta, del "gestaccio"..

 :D

(http://www.incipitmania.com/wp-content/azzurro-tenebra-giovanni-arpino.jpg)

Quel libro fu anche un mio ricordo d'infanzia, acquistato da mio padre.
Avevamo l'edizione che sta in alto, quella con il pallone su sfondo azzurro verdognolo.
Lo dovrei aver donato qualche anno fa alla biblioteca del mio paese, insieme ad altri libri.

P.s.: anche io ex Euroclub  :)
Titolo: Re:libri
Inserito da: arkham - 24 Ago 2014, 17:33
Su consiglio indiretto del caro arkham sto leggendo questo
(http://img.tapatalk.com/d/14/08/14/6agedyme.jpg)

è il primo che leggo dell'autore, e ammetto che è molto bello.

Grazie arkhamio!

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

Prego, ma quando te l'ho consigliato?  Di Faletti è il migliore,  ma non è un libro che di solito consiglio...
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 25 Ago 2014, 07:24
Prego, ma quando te l'ho consigliato?  Di Faletti è il migliore,  ma non è un libro che di solito consiglio...
lo hai consigliato indirettamente quando è morto faletti ;)
Siccome d'estate, un po' come tutti, amo leggere i gialli, mi sono ricordata e ho preso questo!
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 25 Ago 2014, 08:09
Sempre per la serie "sticazzi", ma ve lo volevo di' lo stesso, queste due settimane di mare, mi hanno finalmente lasciato il tempo di leggere un bel po' di libri. 5 per l'esattezza.
Il primo è un libro sullo champagne che mi ha regalato un amico, che ne è anche co-autore:
(http://ecx.images-amazon.com/images/I/21tX2x82B5L.jpg)
di A. Lazzaroni, C. Casiraghi, M.Garuti
È un po' diario di viaggio di 4 mbriaconi appassionati, un po' guida nella Champagne da chi sa come muoversi dopo anni di viaggi. La bellezza del libro, a mio avviso, sta nel fatto che il lettore è reso totalmente partecipe e complice della passione degli autori. Non rimane una mera guida, ma è una visione molto personale del modo di vivere i loro viaggi alla scoperta dello champagne.  Consigliatissimo.

(http://www.sulromanzo.it/sites/default/files/images/morgan-palmas/appunti_di_un_venditore_di_donne_di_giorgio_faletti.jpg)
Già detto. Consigliato.

Andromeda Heights, di Banana Yoshimoto.
Questo libro è il primo di una trilogia, che si chiama "Il Regno".
Io oramai mi rendo conto di comprare e leggere i libri di :bann: più per abitudine che altro. Ha una sconfinata produzione, ma spesso sembra che scriva tanto per scrivere... Io spero sempre di ritrovare storie belle come N.P. o Kitchen o Amrita o Presagio Triste.. Ma no...
Sconsigliato.

(http://giotto.ibs.it/cop/copj170.asp?f=9788817057424)
Per approfondire un pezzo di storia talmente recente da non essere sui libri di scuola, e che anche se da bambina ho vissuto in parte anche io. Non è un romanzo, è una raccolta di interviste che il giudice ha rilasciato dopo il suo addio a Palermo alla giornalista Marcelle Padovani. Consigliatissimo.


Poi, siccome avevo finito i romanzi e il libro di Falcone ogni tanto mi risultava un po' troppo impegnativo per la spiaggia, un'amica mi ha prestato l'opera prima di una sua conoscente:
VaricieNarici di Giulia Griseri.
Non so se consigliarlo o meno, perché è acerbo come è giusto sia acerba un'opera prima, ha la pretesa di essere un romanzo di formazione, ma spesso l'ho trovato forzato con il premeditato scopo di shockare il lettore per invogliarlo a leggere, per colpirlo. L'uso di parolacce e riferimenti sessuali trash non è fine alla storia, che è la storia di una depressione molto profonda segnata da traumi vari, ma totalmente gratuito.

Va beh, vado in libreria che ho finito i libri e ho ancora 1 settimana di ferie  :p

Consigli?
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cliath - 25 Ago 2014, 09:36
Io ho letto 'Colpa delle Stelle' di John Green.
E' scritto molto bene ed affronta il tema del cancro con molto sarcasmo.

Però...però...fa commuovere. E tanto (anche i maschietti).
Okay? Okay. (cit.)

(http://4.bp.blogspot.com/-zrMut3WuDfU/U7KykP_UNcI/AAAAAAAABDc/2IVJuSoigTI/s1600/colpa+delle+stelle.jpg)



P.S. dal romanzo è tratto il film che uscirà il 4/9 e che negli USA ha sbancato.

Titolo: Re:libri
Inserito da: Omar65 - 25 Ago 2014, 14:21
(http://media.booksblog.it/t/tiz/tizianoterzanicopertina.jpg)

Appena finito di leggere.
Molto bello.
Titolo: Re:libri
Inserito da: misolidio - 25 Ago 2014, 15:13
(http://www.storiedicalcio.altervista.org/images/libri-pallone%20desaparecido.jpg)

A proposito di calcio.

Argentina 1978, i mondiali più cupi della storia. Videla, le torture a 400 metri dallo stadio, il palo di Rensenbrink,  lo scandalo Argentina-Perù, ecc..

Chi ha vissuto e ricorda tutto ciò, non può non leggere questo libro ..
Titolo: Re:libri
Inserito da: naoko - 26 Ago 2014, 10:50
Io ho letto 'Colpa delle Stelle' di John Green.
E' scritto molto bene ed affronta il tema del cancro con molto sarcasmo.

Però...però...fa commuovere. E tanto (anche i maschietti).
Okay? Okay. (cit.)

(http://4.bp.blogspot.com/-zrMut3WuDfU/U7KykP_UNcI/AAAAAAAABDc/2IVJuSoigTI/s1600/colpa+delle+stelle.jpg)



P.S. dal romanzo è tratto il film che uscirà il 4/9 e che negli USA ha sbancato.
Ho visto il trailer ed ho pianto!!

sent from unica fede unica passione

Titolo: Re:libri
Inserito da: Cliath - 27 Ago 2014, 17:58
Ho visto il trailer ed ho pianto!!

sent from unica fede unica passione

Ecco, tu pensa che il tempo per leggere il libro mi si è raddoppiato a causa delle ripetute interruzionidapianto.  :cry: :DD
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 27 Ago 2014, 18:19
A proposito di cancro...

(sembra tosto ma si legge che è una meraviglia)

(https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTdcO26_1lK3JRYlp79eEvVLd8KqD65NIMKsNNFhM0hTvMj0iAX)
Titolo: Re:libri
Inserito da: TomYorke - 27 Ago 2014, 20:14
A proposito di cancro...

(sembra tosto ma si legge che è una meraviglia)

(https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTdcO26_1lK3JRYlp79eEvVLd8KqD65NIMKsNNFhM0hTvMj0iAX)

Bellissimo.
Ti consiglio anche "Il problema Spinoza" e già che ci sei "Le lacrime di Nietzsche".

Titolo: Re:libri
Inserito da: Cialtron_Heston - 27 Ago 2014, 20:34
Bellissimo.
Ti consiglio anche "Il problema Spinoza" e già che ci sei "Le lacrime di Nietzsche".

Grazie, li metto in lista.
Se ti dico perché l' ho letto, dietro c' è una storia toccante...

Ero in una chiesa- museo, all' ingresso c' era la ragazza che staccava i biglietti.
Bella?Meravigliosa, Nancy diceva la targhetta, il suo nome, e la voce...lasciamo perdere.
Ha chiuso il libro che stava leggendo per farmi il biglietto, ci ho buttato l' occhio, e come sono capitato in libreria me lo sono comprato.
Grazie Nancy.( Sei all' oscuro di tutto).
Titolo: Re:libri
Inserito da: anderz - 27 Ago 2014, 21:01
Creepy.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Tarallo - 28 Ago 2014, 08:16
:lol:
Titolo: Re:libri
Inserito da: Cliath - 28 Ago 2014, 09:15
A proposito di cancro...

(sembra tosto ma si legge che è una meraviglia)

(https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTdcO26_1lK3JRYlp79eEvVLd8KqD65NIMKsNNFhM0hTvMj0iAX)

Grazie per il consiglio e per quelli di TY. Ti farò sapere se anch'io dovrò ringraziare Nancy.  ;)
Titolo: Re:libri
Inserito da: vaz - 28 Ago 2014, 21:00
Questa la mia estate di lettura:

- Il Maestro e Margherita (riletto, sempre magnifico)
- Buona Apocalisse a tutti (gin, non lo consiglio)
- Estensione del dominio della lotta (chevvelodicoaffà, meraviglioso)
- Stoner (urca!)
- Zero. La mia Storia (la biografia di jimi, piaciuto anche questo molto)

In lettura attualmente: 2666.
Titolo: Re:libri
Inserito da: Rorschach - 28 Ago 2014, 22:09