Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.

0 Utenti e 14 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #20 il: 27 Mag 2019, 10:21 »
Il Pd tiene il suo corpaccione elettorale, in termini percentuali il risultato tutto sommato significativo viene mitigato dal fatto che in termini assoluti rispetto alle politiche di un anno fa il PD non ha attratto alcun voto, anzi, ha ha perso qualche migliaia.

Il dato assoluto va ponderato con un'affluenza inferiore di quasi 20 punti percentuali.
Ovvero quasi 10 milioni di votanti.
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #21 il: 27 Mag 2019, 10:27 »
Il dato assoluto va ponderato con un'affluenza inferiore di quasi 20 punti percentuali.
Ovvero quasi 10 milioni di votanti.

Si, chiaramente ci sta.

Ma l'elettore PD mai come in questa tornata elettorale era motivato a dare un segnale di esistenza contro Lega e M5s, secondo me è proprio in questo dato così alto di astensione, soprattutto al Sud, che si nasconde il "successo" in termini percentuali del PD.

Sarà vittoria di Zingaretti se alle politiche trasformerà quell'astensione in voti verso il suo PD, ma il trend non mi sembra quello tranne che nelle grandi città, dove il PD oggettivamente ha ottenuto un buonissimo risultato.

Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #22 il: 27 Mag 2019, 10:27 »
Voto di destra?

Mi sa più di chi è incazzato nero e non c'è la fa più

Again

Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #23 il: 27 Mag 2019, 10:38 »
Voto di destra?

Mi sa più di chi è incazzato nero e non c'è la fa più

Again


Eh, ma questo poi fa una finaccia sia in termini di ascolto (le stesse persone che prima gridavano ai balconi quanto fossero incazzati, gli voltano le spalle dopo poco tempo) che fisici.
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #24 il: 27 Mag 2019, 10:43 »
Sarà vittoria di Zingaretti se alle politiche trasformerà quell'astensione in voti verso il suo PD, ma il trend non mi sembra quello tranne che nelle grandi città, dove il PD oggettivamente ha ottenuto un buonissimo risultato.

Sono d'accordo, é l'inizio di un percorso.
Ieri il PD avrebbe potuto annegare definitivamente (per questo facevo l'esempio del PS francese) e invece da segni di vita. Ancora insufficienti, sia chiaro. Ma li da.

Offline Lativm88

*
3556
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #25 il: 27 Mag 2019, 10:43 »
Non credo che l'elettore medio, in tempi spoliticizzati* come i nostri, sia intrinsecamente buono o cattivo, di destra o di sinistra.

*Spoliticizzati nel senso che la partecipazione politica nei quartieri come nelle sezioni è ridotta a pochissimi perché ci hanno dato problemi ben più urgenti ai quali far fronte. O intrattenimenti ben più appaganti.

Quindi al di là di chi ogni tanto manifesta un interesse, non per forza una partecipazione, per la politica tutto il resto è terreno fertile potenzialmente per chiunque.
Ci siamo abituati ad avere politici carismatici più che partiti e/o programmi convincenti, una massa elettorale non politicamente critica ma pronta ad eleggere qualunque carisma si presenti dicendo, fondamentalmente, le cose che vuol sentirsi dire.

In questo potenziale consenso che accetterebbe qualunque cosa purché impiattata bene.
Queste elezioni le ha vinte chi ha saputo comunicare meglio e la cosa è ancor più importante del messaggio che porta.
 

Offline pan

*
1564
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #26 il: 27 Mag 2019, 10:49 »
Voto di destra?

Mi sa più di chi è incazzato nero e non c'è la fa più


casomai incazzato bianco. l'incazzato nero crepa su un barcone cercando di migliorare la propria vita.
l'incazzato bianco urla contro lo straniero che ha osato pretendere e ottenere l'assegnazione di una casa popolare, dicendo che l'ha tolta a lui, che di diritto viene prima, in quanto povero di serie A. e glielo grida dal balcone della sua casa dove in bella mostra ha esposto lo striscione "prima gli italiani".
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #27 il: 27 Mag 2019, 10:54 »
sono fondamentalmente d'accordo con latium. a differenza sua pero' non spero che la lega governi da sola e non ho speranza che "l'incantesimo della memoria si spezzi". la speranza e' una trappola [cit. monicelli?]. per me i leghisti vanno schiacciati come bacarozzi e gli italiani del sud che hanno votato lega andrebbero presi a sassate, a partire da alcuni miei conoscenti. elezioni social o non social.
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #28 il: 27 Mag 2019, 10:54 »
Sono d'accordo, é l'inizio di un percorso.
Ieri il PD avrebbe potuto annegare definitivamente (per questo facevo l'esempio del PS francese) e invece da segni di vita. Ancora insufficienti, sia chiaro. Ma li da.

Intanto ha dimostrato la capacità di essere ancora il punto di riferimento di una fascia di elettorato ben determinata.

Potrà espandersi a sinistra se saprà recuperare la capacità di elaborare proposte che redistribuiscano reddito, magari mettendo sul piatto in cambio dell'abbassamento del cuneo fiscale, anche quel poco ancora che il proprio bacino elettorale può offrire in termini solidaristici, a beneficio degli esclusi che oggi guardano al M5S.
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #29 il: 27 Mag 2019, 10:56 »
Intanto ha dimostrato la capacità di essere ancora il punto di riferimento di una fascia di elettorato ben determinata.

Potrà espandersi a sinistra se saprà recuperare la capacità di elaborare proposte che redistribuiscano reddito, magari mettendo sul piatto in cambio dell'abbassamento del cuneo fiscale, anche quel poco ancora che il proprio bacino elettorale può offrire in termini solidaristici, a beneficio degli esclusi che oggi guardano al M5S.

Assolutamente d'accordo.

Offline Precisione

*
2031
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #30 il: 27 Mag 2019, 11:16 »

La sinistra deve ripartire dal modello dell'accoglienza di Riace e Lampedusa.

Europee, Riace: Nel comune dell'accoglienza Lega primo partito con oltre il 30%

A Riace, boom della Lega nel comune dell'accoglienza ai migranti, che ha visto in prima fila nella battaglia il sindaco sospeso Mimmo Lucano. Il partito del vicepremier Matteo Salvini è al primo posto con il 30,75% dei voti.

Europee: Lega stravince a Lampedusa, tocca il 45,85%

Nell'isola di Lampedusa e Linosa, al centro del fenomeno migratorio, stravince la Lega. Il partito di Matteo Salvini ottiene il 45,85%, più del doppio del Pd.

Offline TomYorke

*****
8374
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #31 il: 27 Mag 2019, 11:19 »
Intanto ha dimostrato la capacità di essere ancora il punto di riferimento di una fascia di elettorato ben determinata.

Potrà espandersi a sinistra se saprà recuperare la capacità di elaborare proposte che redistribuiscano reddito, magari mettendo sul piatto in cambio dell'abbassamento del cuneo fiscale, anche quel poco ancora che il proprio bacino elettorale può offrire in termini solidaristici, a beneficio degli esclusi che oggi guardano al M5S.

Sarà che io sono ancora frastornato, ma non vedo questi grandi numeri da recuperare a sinistra.
Secondo me la nave è bella che salpata.

Offline Dissi

*****
15905
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #32 il: 27 Mag 2019, 11:19 »
Intanto ha dimostrato la capacità di essere ancora il punto di riferimento di una fascia di elettorato ben determinata.

Potrà espandersi a sinistra se saprà recuperare la capacità di elaborare proposte che redistribuiscano reddito, magari mettendo sul piatto in cambio dell'abbassamento del cuneo fiscale, anche quel poco ancora che il proprio bacino elettorale può offrire in termini solidaristici, a beneficio degli esclusi che oggi guardano al M5S.

io tutte queste praterie a sinistra non le vedo

o meglio, se il PD vuole restare una forza di opposizione va bene, se vuole tornare a governare deve, purtroppo, andare a cercare voti in quel magma ex-democristiano che ieri ha buttato voti tra M5S e Lega

Offline Lativm88

*
3556
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #33 il: 27 Mag 2019, 11:26 »
sono fondamentalmente d'accordo con latium. a differenza sua pero' non spero che la lega governi da sola e non ho speranza che "l'incantesimo della memoria si spezzi". la speranza e' una trappola [cit. monicelli?]. per me i leghisti vanno schiacciati come bacarozzi e gli italiani del sud che hanno votato lega andrebbero presi a sassate, a partire da alcuni miei conoscenti. elezioni social o non social.

ti motiverò la mia affermazione:

A) sono chiaramente maggioranza in tutto il Paese oramai. Stando alle regole toccherà a loro. (so che queste sono le europee… ma vedrete che cambieranno i toni da stamattina all'interno del governo)
B) essendo chiaramente maggioranza del Paese è necessario anche che non sorgano alleanze di palazzo strane (spero che il PD lasci cucinare i 5stelle nel loro brodo) per ostacolarli nella loro marcia al potere, non faresti altro che alimentare quella propaganda che sinora ha permesso loro di surclassare chiunque presentandosi come il nuovo, il partito di rottura, il "Soli contro tutti" già evocato da Salvini nella conferenza stampa post europee
C) saremo in forte crisi economica. Sono i migliori? si prendano le loro responsabilità, allora, di cambiare l'europa, l'italia e il mondo grazie al Cuore immacolato o la flat tax. Per anni hanno pontificato su come andava fatto cosa, fatelo, ne avete mandato e facoltà, ci vediamo in riva alle sponde del fiume.
D) Come ho già detto prima, inoltre, quantomeno quando le carte sono sul tavolo e quando i toni non sono più moderati finalmente possiamo guardarci intorno e capire qual è lo spazio nel quale ci muoviamo. Chi è chi e lavorare su chi non è davvero quello che, almeno a me, ripugna.

Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #34 il: 27 Mag 2019, 11:34 »
Assolutamente d'accordo.

Ho messo un po' la testa sotto la sabbia, devo ancora guadare bene i numeri, ma vi chiedo intanto un aiuto a capire una cosa:

Alle elezioni Politiche 2018 era presente LEU che prese il 3,4%.
A queste Europee 2019 LEU non si è presentato, sbaglio a pensare che la quasi totalità di quei voti è rientrata nel PD?
PD che è passato dal 18,8% al 22,8%, aumentando del 4%.
Insomma, questa crescita del PD non la stiamo un po' sopravvalutando?


Intanto ha dimostrato la capacità di essere ancora il punto di riferimento di una fascia di elettorato ben determinata.

Potrà espandersi a sinistra se saprà recuperare la capacità di elaborare proposte che redistribuiscano reddito, magari mettendo sul piatto in cambio dell'abbassamento del cuneo fiscale, anche quel poco ancora che il proprio bacino elettorale può offrire in termini solidaristici, a beneficio degli esclusi che oggi guardano al M5S.
Dovrà dare segnali credibili di non considerare gli elettori di sinistra come una sacca su cui poter comunque contare in chiave antibecerume. Ma segnali veri, proposte di legge che rimettono al centro i diritti sociali (sui diritti civili tutto sommato è presente), che combattono le enormi disuguaglianze di opportunità e di qualità della vita che ci sono nel nostro Paese.

Perché mai come oggi possiamo ipotizzare che in quel 44% di elettori che non hanno votato la percentuale delle persone di sinistra sia più alta di quella analoga tra chi è andato a votare.
Analoga ipotesi mi sento di farla tra quei punti percentuali all'interno del 56% di coloro che hanno deliberatamente annullato la scheda.

Penso che anche tra i potenziali elettori del M5S ci sia stata una componente alta di astensione, ma mi immagino comunque tra la componente non di destra. Faccio fatica invece a pensare che tra elettori della lega o di fdi ci sia stata a questa tornata una forte componente di non votanti, l'occasione è stata ghiotta.


PS1: tra i voti validi di ieri c'è anche un 3% di "+EUROPA - ITALIA IN COMUNE - PDE ITALIA" e un altro 4% di formazioni marginali ma comunque di sinistra.

PS2: nel 17% preso dal M5S penso che la componente di elettori di destra sia veramente bassa

Offline FatDanny

*****
16676
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #35 il: 27 Mag 2019, 11:41 »
Col 56% di affluenza difficile fare paragoni con le politiche, manca all'appello il 17% di elettori rispetto al 2018 e il 44% in assoluto, non proprio bruscolini.

Pensare che per governare occorre erodere l'elettorato altrui come ritiene Dissi è un errore classico dei moderati (più che errore sarebbe bene chiamarla convinzione interessata).
Non si vincono le elezioni così, ma portando a votare il proprio elettorato.
Così ha vinto Obama (che non è proprio il mio riferimento), così, al contrario, ha perso Clinton

E' vero, non ci sono praterie a sinistra.
Ma perché la sinistra non ha attualmente un progetto convincente in rapporto a quella che è la rappresentazione della realtà.
Una rappresentazione - data anche dai media di "sinistra" - coerente col progetto sovranista, che appare il più ragionevole. Se il destino è ineluttabile, il profitto principio indiscutibile, la precarietà un male necessario, i crimini le piaghe da cui difendersi, le invasioni un attentato ulteriore alla nostra stabilità non vedo perché si dovrebbe votare altro.
Il progetto del PD è fuori dalla realtà dei quartieri popolari. Non a caso conferma il suo elettorato fatto di benestanti, che ancora si illudono di un progetto fatto di innovazione, sviluppo, crescita.
Roba per benestanti, appunto.

Per vincere a sinistra occorre quindi fare due operazioni al contempo: dare battaglia sulla rappresentazione della realtà e offrire un progetto coerente con la propria (rappresentazione).
Non proprio uno scherzo, ma tant'è.

Non servono accozzaglie elettorali e si è visto. Non serve rincorrere l'avversario sui suoi terreni, non si fa altro che rafforzare la SUA rappresentazione della realtà e quindi indirettamente si rafforza. E si è visto pure questo.

Oggi non tocca convincere il votante dei 5S o di Forza Italia che la proposta del PD è più ragionevole.
Sta roba nasce morta, Zingaretti nasce morto.
Oggi tocca convincere MEZZA ITALIA che qualcosa di diverso è possibile.
Qualcosa di diverso non è l'accozzaglia dei microsoggettini, non è la riproposizione della solita solfa ed evidentemente non è nemmeno l'antagonismo politico.

Occorre partire da quel che oggi GIA' si muove nella società (movimento donne, ecologia, migranti) e renderlo una vera e propria dichiarazione di guerra all'esistente.

Questa è la strada, il resto è melma e sconfitta.

Offline TomYorke

*****
8374
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #36 il: 27 Mag 2019, 11:45 »
Col 56% di affluenza difficile fare paragoni con le politiche, manca all'appello il 17% di elettori rispetto al 2018 e il 44% in assoluto, non proprio bruscolini.

Pensare che per governare occorre erodere l'elettorato altrui come ritiene Dissi è un errore classico dei moderati (più che errore sarebbe bene chiamarla convinzione interessata).
Non si vincono le elezioni così, ma portando a votare il proprio elettorato.
Così ha vinto Obama (che non è proprio il mio riferimento), così, al contrario, ha perso Clinton

E' vero, non ci sono praterie a sinistra.
Ma perché la sinistra non ha attualmente un progetto convincente in rapporto a quella che è la rappresentazione della realtà.
Una rappresentazione - data anche dai media di "sinistra - coerente col progetto sovranista, che appare il più ragionevole.
Il progetto del PD è fuori dalla realtà dei quartieri popolari. Non a caso conferma il suo elettorato fatto di benestanti, che ancora si illudono di un progetto fatto di innovazione, sviluppo, crescita.
Roba per benestanti, appunto.

Per vincere a sinistra occorre quindi fare due operazioni al contempo: dare battaglia sulla rappresentazione della realtà e offrire un progetto coerente con la propria (rappresentazione).
Non proprio uno scherzo, ma tant'è.

Non servono accozzaglie elettorali e si è visto. Non serve rincorrere l'avversario sui suoi terreni, non si fa altro che rafforzare la SUA rappresentazione della realtà e quindi indirettamente si rafforza. E si è visto pure questo.

Oggi non tocca convincere il votante dei 5S o di Forza Italia che la proposta del PD è più ragionevole.
Sta roba nasce morta, Zingaretti nasce morto.
Oggi tocca convincere MEZZA ITALIA che qualcosa di diverso è possibile.
Qualcosa di diverso non è l'accozzaglia dei microsoggettini, non è la riproposizione della solita solfa ed evidentemente non è nemmeno l'antagonismo politico.

Occorre partire da quel che oggi GIA' si muove nella società (movimento donne, ecologia, migranti) e renderlo una vera e propria dichiarazione di guerra all'esistente.

Questa è la strada, il resto è melma e sconfitta.

Io sono pure d'accordo con te, ma penso un'altra cosa:
E' tardi, irrimediabilmente tardi.
Il patto con certe classi sociali è rotto e secondo me il recupero non è roba dei prossimi anni.

Offline FatDanny

*****
16676
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #37 il: 27 Mag 2019, 11:47 »
la storia non è fatta di un tempo lineare.
e questi ultimi anni lo confermano più che mai.

E' tardi per quel che c'era, forse è presto per quel che verrà.
Resta il fatto che quel che oggi si propone a "sinistra" è solo merda.

Zingaretti è merda.
Calenda è merda.
La Sinistra è merda.

Con questa roba non si vince.
Anche ottenessero il governo vincerebbero loro, manco chi li vota, figurati la maggioranza delle persone.

Offline TomYorke

*****
8374
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #38 il: 27 Mag 2019, 11:50 »
la storia non è fatta di un tempo lineare.
e questi ultimi anni lo confermano più che mai.

Sto in modalità Felipe Anderson, sarà quello.

Online Sonni Boi

*****
14152
Re:Elezioni europee 2019: i commenti dei Lazionetters.
« Risposta #39 il: 27 Mag 2019, 12:33 »
Io sono pure d'accordo con te, ma penso un'altra cosa:
E' tardi, irrimediabilmente tardi.
Il patto con certe classi sociali è rotto e secondo me il recupero non è roba dei prossimi anni.

D'accordo con te, l'Italia ormai è un paese senza speranza, su tutti i fronti: economico, sociale, politico, culturale (in ordine sparso).
 

Powered by SMFPacks Alerts Pro Mod